Recensione NO.1 F6 Smartwatch by Smartphone Italia

Recensione NO.1 F6 Smartwatch by Smartphone Italia

0 888

Presentato a Gennaio, NO.1 F6 Smartwatch è il successore del modello F5, ed è caratterizzato dalla certificazione IP68 e da una batteria da ben 350 mAh. Vediamo come si è comportato nella nostra prova.

Confezione

La confezione, di forma squadrata, è abbastanza classica e rimosso il coperchio troviamo subito lo Smartwatch, rimosso il quale, troviamo il cavo Usb e la manualistica multilingua (Cinese, Inglese, Tedesco, Francese, Spagnolo, Giapponese e Italiano).

Sul display sono presenti addirittura due pellicole, la più esterna, da rimuovere, con un po’ di scritte e la seconda a protezione del display.

Costruzione, Ergonomia

L’F6 ha un impostazione Rugged con la scocca in acciaio inossidabile protetta per resistere a urti e cadute e agenti atmosferici, è presente al certificazione IP68, per protezione da acqua e polvere.

Le dimensioni sono importanti, infatti il NO.1 F6 misura 230 x 53 x 20 mm per un peso di 37.6 grammi.

Il cinturino è in gomma morbida ed è collegato alla scocca tramite delle viti e di per se è abbastanza comodo, anche se, viste le dimensioni non è per tutti i polsi.

Sulla destra troviamo i pulsanti Start e Stop (che funziona anche da accensione e spegnimento), mentre sulla sinistra i pulsanti Up e Down. Per tutti e 4 i pulsanti è riportata la funzionalità sulla scocca.

Posteriormente troviamo il sensore per il battito cardiaco, al centro, e i contatti per la ricarica in basso.

Hardware

L’F6 monta un processore Nordic NRF51822 a 32-bit, 256KB di RAM 32KB di memoria interna. Alla voce connettività troviamo il Bluetooth 4.0, mentre come sensori troviamo, battito cardiaco, e conta passi. La batteria è ai polimeri di litio da 350mAh. Presente la Certificazione IP68 per la resistenza ad acqua e polvere.

Display

Il display è un LCD da 0.96 pollici OLED, ma la risoluzione è bassa. Tutto sommato un buon display, anche se un po’ antiquato, ben visibile anche sotto la luce diretta del sole.

Il display è touch, ma solo una piccola parte che serve più che altro per effettuare i vari swipe.

Molto veloce l’attivazione del display tramite movimento del polso.

Utilizzo

L’associazione avviene scaricando l’app di gestioneFunDo, dal Google Play o dall’Apple Store, per l’associazione abbiamo usato un Huawei Mate 10 Lite (qui la recensione), un Meizu Pro 7 (qui la recensione). Con entrambi i terminali non abbiamo avuto nessun problema con l’associazione.

L’associazione è abbastanza facile e immediata, basta accendere lo Smartwatch, lanciare l’app sul nostro dispositivo e seguire le istruzioni che volta per volta appaieranno sui due display.

Accoppiato via Bluetooth, sarà possibile visualizzare tutte le notifiche che arriveranno al dispositivo associato.

E’ possibilità cambiare quadrante scegliendo tra i 4 presenti presenti.

Software

Il Sistema Operativo presente è proprietario, tutto sommato ben fatto anche se il alcune circostanze l’interfaccia è poco intuitiva, per esempio scegliendo una funzione, con il pulsante su si naviga al suo interno, mentre con il pulsante giù si esce, mentre nel menu principale è possibile navigare con entrambi i pulsanti. Il sistema è comunque sempre rapido e reattivo e dopo qualche ora di utilizzo si riesce a prendere la mano.

Sul NO.1 F6 è presente il monitoraggio della frequenza cardiaca, molto preciso e la misurazione avviene in maniera del tutto automatica. Presente anche il monitoraggio del sonno e i promemoria per i sedentari o per esempio per bere acqua.

Sono presenti diverse modalità di allenamento, corsa, calcio, alpinismo, badminton, nuoto, basket e ciclismo, ovviamente troviamo l’immancabile cronometro, la ricerca del telefono e la funzione di fotocamera remota tramite il dispositivo collegato.

App FunDo Pro

L’app di gestione, FunDo Pro, è disponibile sia per Android che per iOS, ed è ottenibile sia direttamente dallo store che tramite QR Code.

L’app è abbastanza curata, e permette la configurazione completa SmartWatch, e fornisce tutte le informazioni necessarie, come il resoconto dei passi, del sonno, la scansione del battito cardiaco e i ricordi della sedentarietà.

Autonomia

L’azienda dichiara 120 giorni di autonomia in standby e più di 50 giorni in utilizzo.

Durante il test, il NO.1 F6 rimaneva connesso allo smartphone per 17/18h, spento la notte e contapassi attivo, con monitoraggio continuo del battito e con molte notifiche ricevute, tra mail, social e chat, molte delle quali consultate direttamente sullo smartwatch.

Con il nostro utilizzo, ci siamo avvicinati molto a quanto dichiarato, riuscendo ad arrivare a 3 settimane piene di autonomia, ma con una buona riserva residua. Un risultato davvero notevole.

Prezzo

Il prezzo è sicuramente il punto forte si questo smartwatch, infatti lo si può trovare a circa 30 euro su Gearbest (qui il link al sito), ma non è difficile trovare una buona offerta e portarselo a casa ad una cifra intorno ai 20 euro.

Conclusioni

Il NO.1 F6 è senza ombra di dubbio un ottimo SmartWatch rugged, con un ottimo rapporto qualità prezzo e un’autonomia mostruosa.

Di sicuro viste le dimensioni, non è uno smartwatch per tutti, ma se non avete problemi con queste dimensioni, il NO.1 F6 è di sicuro il prodotto che fa per voi.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Display: 0.96″ inch OLED
– Processore: Nordic NRF51822
– Memoria RAM: 256KB
– Memoria interna: 32KB
– Dimensioni: 230 x 53 x 20 mm
– Peso: 37.6 g
– Batteria: Polimeri di Litio da 350 mAh
– Connettività: Bluetooth v4.0
– Sensori: Sensore Battito Cardiaco, Conta Passi
– Sitema operativo: Proprietario
– Certificazione: IP68 per la resistenza ad acqua e polvere

Voti

Costruzione / Ergonomia
8/10
Hardware
7/10
Materiali
8/10
Display
8/10
Software
7/10
Autonomia
10/10
Prezzo
10/10
Rapporto qualità / prezzo
9/10