Tags Posts tagged with "Toshiba"

Toshiba

Perdere dati o file importanti del proprio PC o del notebook aziendale è molto fastidioso e i rischi che questo accada sono in aumento soprattutto a causa del crescente numero di attacchi ransomware. Tutto ciò rende ancora più importante fare backup regolari. In occasione del World Backup Day, giornata che si celebra ogni 31 marzo, Toshiba Electronics Europe ha stilato 5 pratici suggerimenti per imparare a fare backup sicuri e nella maniera più corretta:

  1. Pulizie di primavera – Prima di ogni backup è importante fare una pulizia accurata, il che significa liberare il computer da dati inutili o obsoleti rimuovendo le applicazioni inutilizzate, i file inattivi o frammentati e quelli temporanei. Anche la cronologia dei download e i cookie deve essere cancellata. Questa semplice operazione consente di aumentare lo spazio di memoria disponibile, ma anche di semplificare e velocizzare il processo di backup.
  2. Strategia di backup – È importante definire una strategia di backup. In primis bisogna scegliere quali saranno i file da backuppare e con quale frequenza si vuole eseguire il backup. Ulteriori decisioni riguardano la scelta delle directory di archiviazione e dei supporti di memorizzazione, come ad esempio l’uso di hard disk esterni o di un backup nel cloud. A tal proposito può essere utile anche l’impostazione di backup automatico con tempi e intervalli definiti dall’utente.
  3. Backup completo vs backup incrementale – Chi utilizza il PC dovrebbe fare periodicamente un backup completo. In seguito si dovrebbe procedere a backup incrementali regolari in cui, in pratica, vengono memorizzati solo i dati che sono cambiati o che sono stati aggiornati rispetto all’ultimo backup completo.
  4. Applicazione del principio 3-2-1 – In generale, il backup dei dati deve essere effettuato secondo il principio 3-2-1. Gli utenti dovrebbero fare tre copie utilizzando due diversi supporti di memorizzazione, come un hard disk esterno e un’unità a nastro, e memorizzare la terza versione di backup esternamente, “off-site”, ad esempio nel cloud.
  5. Recupero dei dati – Infine, il tema del disaster recovery dovrebbe essere affrontato anche chiarendo come i dati memorizzati in un backup possano essere ripristinati in caso di perdita di dati sul computer. La soluzione di ripristino dovrebbe offrire ampia flessibilità e supportare il recupero di singoli file, intere cartelle o di un intero sistema. Dovrebbe rendere possibile anche il ripristino dei dati su un altro dispositivo di memorizzazione.

In commercio sono disponibili diverse soluzioni di backup e di recovery progettate per una grande varietà di esigenze. Quando si sceglie una soluzione, è importante assicurarsi che il prodotto offra una qualità comprovata e sia in grado di soddisfare le necessità individuali. Ad esempio, è necessario verificare la compatibilità con il proprio computer e la disponibilità delle caratteristiche del software desiderato.

Toshiba offre diverse serie di hard disk esterni che includono software di backup e protezione con password per prevenire l’accesso non autorizzato ai dati importanti. La gamma di prodotti comprende gli hard disk portatili Canvio Advance, Canvio Alu, Canvio Premium, Canvio Slim e Canvio for Desktop.

Per avere una panoramica completa delle soluzioni HDD Toshiba è possibile visitare il sito: https://www.toshiba-storage.com.

In occasione della Festa del Papà, Toshiba Electronics Europe GmbH propone Canvio Ready, il regalo perfetto per celebrare ogni padre, da sempre il super eroe di grandi e piccini.

Con questo hard disk plug-and-play è possibile assicurare lunga vita a ricordi, immagini, video e file d’ogni tipo. È infatti possibile salvarli in un lampo grazie alla velocità di trasferimento dati massima di 5 Gbit/s e tecnologia USB 3.0. Una memoria da elefante, fino a 4TB di spazio di archiviazione, ospiterà e conserverà preziosamente ogni momento indimenticabile, ma anche tanti importanti file di lavoro.

E per le “super imprese” dei Papà? La tecnologia Ramp Loading previene l’usura interna dell’unità mentre si è in movimento e il sensore d’urto interromperà l’alimentazione nell’eventualità di sollecitazioni fisiche, per proteggere i dati in ogni momento.

Velocità, ampio spazio di archiviazione, protezione dagli urti e cadute, ma anche attenzione al design e praticità. Oltre ai super poteri, Canvio Ready con i suoi 200 grammi circa e un form factor compatto dal case con motivo a puntini è un gadget hi-tech very stilish anche per i papà più trendy.

Siete ancora dell’idea che i supereroi non esistano?

Prezzo consigliato, a partire da 49,90€ (500 GB).

Per avere una panoramica completa delle soluzioni HDD Toshiba è possibile visitare il sito: https://www.toshiba-storage.com.

0 158

Chi l’ha detto che l’Amore non è “Per Sempre”? Basta “salvarlo”. Toshiba Electronics Europe GmbH celebra San Valentino con tre hard disk perfetti per ogni tasca e coppia, ma soprattutto per chi crede nell’amore capace di sfidare tempo e “spazio”!

Ogni momento e ogni ricordo resterà indimenticabile, custodito e protetto – a meno che non vogliate cancellarlo – grazie alla tecnologia Toshiba.

Canvio Alu

È l’hard disk dal “corpo” resistente e anima “raffinata”. Fino a 2TB di spazio, in un case d’alluminio, assicurano protezione e affidabilità ad ogni foto, video o file importante. Il suo plus? Sensori d’urto
integrati e tecnologia Ramp Loading ideale anche per gli amori più “burrascosi”!
Prezzo consigliato, a partire da 54,90€ (500 GB)

Canvio Advance

Spazio, protezione e “velocità”. Questo e molto altro ancora è Canvio Advance. Grazie alla tecnologia USB 3.0. ogni momento speciale della vostra storia d’Amore sarà trasferito nell’hard disk alla velocità della luce, proprio come un colpo di fulmine e sarà al sicuro con il software Toshiba Storage
Security (scaricabile gratuitamente). Per un amore senza segreti, tranne che per le password!
Prezzo consigliato, a partire da 64,90€ (1TB)

Canvio Premium

Per chi vive un amore consolidato e prezioso come le sue finiture in alluminio e i suoi bordi “a taglio di diamante”, Canvio Premium è la soluzione ideale. Ma anche funzionale, perché in fondo l’Amore – quello
vero – è un gioco da ragazzi proprio come salvare ogni ricordo grazie al software Toshiba Storage Backup (scaricabile gratuitamente): sarà possibile impostare backup automatici a intervalli definiti
dall’utente per salvare fino a 4TB! Disponibile anche nella versione per Mac.
Prezzo consigliato, a partire da 74,90€ (1TB)

Per avere una panoramica completa delle soluzioni HDD Toshiba è possibile visitare il sito:
https://www.toshiba-storage.com.

In un’epoca in cui la quantità di dati sta subendo una crescita vertiginosa, Toshiba Electronics Europe GmbH fa il punto sulle soluzioni di storage e traccia i trend per il 2020.

La domanda di storage è in aumento e, secondo le previsioni, nel 2020 e nei prossimi anni non mostrerà segni di rallentamento. A dimostrarlo è la quantità di aziende che preferiscono scegliere soluzioni cloud piuttosto che investire nel mantenimento della propria infrastruttura e le start-up innovative che pongono sempre più al centro del proprio business plan le soluzioni X-as-a-Service. Inoltre, la tipologia di applicazioni, come l’analisi di quantità ingenti di big data e il training degli algoritmi di intelligenza artificiale (AI) su enormi set di dati oltre alla diffusione del 5G, sta contribuendo ulteriormente all’aumento della domanda di capacità di archiviazione. È essenziale quindi che gli operatori delle imprese e dei data center esaminino tutte le possibili opzioni di storage per pianificare gli investimenti ottimali per gli anni a venire.

Secondo le previsioni di IDC, tra il 2018 e il 2025 arriveranno sul mercato oltre 22 ZB di capacità di storage. Si prevede che circa il 26% di tale capacità sarà soddisfatta dalla tecnologia flash; tuttavia, sarà la consolidata tecnologia HDD a contribuire in maniera più determinante, con il 59%.

L’avvento dell’Industria 4.0, la crescita delle applicazioni di Internet of Things (IoT) e la successiva gestione dei dati generati comporteranno anche un aumento della quantità di dati al secondo memorizzati nella ‘Datasfera’”, ha commentato Rainer W. Kaese, Senior Manager di Toshiba Electronics Europe GmbH.“Per lo storage a breve termine di tali dati la tecnologia SSD rappresenta un vantaggio grazie al proprio form factor ridotto, bassa potenza e bassa latenza e all’alto livello di produttività. Tuttavia, questi vantaggi in genere comportano ancora un costo 8-10 volte superiore rispetto a un equivalente storage HDD e lo storage a lungo termine per l’analisi e l’archiviazione dei dati richiederà una capacità che solo soluzioni di storage economiche, basate su HDD (e tape) possono offrire.”

Secondo le ricerche condotte da Toshiba, le soluzioni composta da numerosi HDD a basso costo in configurazione RAID10 o con un’architettura in parallelo definita dal software registrano performance superiori rispetto a soluzioni di uguale costo con pochi SSD in termini di IOPS (per blocchi di dimensioni superiori a 64k Byte), offrendo al contempo una capacità di storage tre volte superiore. Ciò dimostra che i numerosi spindle paralleli degli HDD in una configurazione multi-drive appropriata possono ancora competere con gli SSD.

Gli HDD sono ormai una “tecnologia matura” a confronto delle memorie flash anche grazie ai molti miglioramenti tecnologici apportati nel tempo. Ad esempio l’esperienza di Toshiba nell’introduzione sul mercato di unità HDD a elio ha visto la capacità di storage per drive aumentare da 14TB nel 2017 a 16TB nel 2019. I vantaggi dell’uso dell’elio consistono nella possibilità di realizzare piatti più sottili, così che nel futuro si arriverà, probabilmente, a vedere fino a 10 piatti integrati in un singolo drive da oltre 20TB, e nella riduzione del consumo di energia (oggi gli HDD a elio più efficienti e ad alta capacità richiedono circa il 28% in meno di energia rispetto ai loro predecessori).

Le soluzioni di “sorveglianza intelligente” sono un altro campo di forte crescita per lo storage, ma anche un’altra applicazione che risente dell’impatto delle tecnologie AI. In questo caso i requisiti si discostano notevolmente da quelli che servono per i datacenter tradizionali, in cui i drive devono supportare un intervallo di temperatura da 0°C a 70°C, fornendo al contempo eccellenti valori MTTF e periodi di garanzia affidabili. I nuovi sistemi di videocamere che offrono flussi video a risoluzione più elevata generano ancora più dati di prima. Ma la tecnologia delle unità deve anche garantire che questi dati possano essere scritti senza far perdere i fotogrammi, fornendo al contempo l’accesso a tali dati per l’analisi da parte dell’IA e di altre applicazioni di grandi dimensioni.

Al di fuori dell’ambito dei data center aziendali e dello storage di sorveglianza, anche i privati e le piccole e medie imprese (PMI) devono far fronte all’aumento della quantità di dati con cui avere a che fare. Si va da foto e video, a dati aziendali e file di progettazione per progetti complessi. Serie di HDD come la N300 di Toshiba offrono fino a 16TB (helium-filled) di spazio di archiviazione, consentendo alle soluzioni NAS ad alta capacità di funzionare a casa o in ufficio come backup locale o come alternativa alle soluzioni di archiviazione cloud e un livello di privacy migliorato per coloro che non sono disposti a salvare tutti i propri dati personali nel cloud.

Quel che è certo è che la domanda di storage continuerà a crescere rapidamente nei prossimi 5-10 anni. Nonostante i progressi previsti nella tecnologia flash, gli SSD rimarranno un “prodotto di lusso” nonostante il prezzo/TB continuerà a diminuire. Questo perché anche il prezzo/TB degli HDD continuerà a decrescere allo stesso ritmo. Gli HDD continueranno quindi a fornire la maggior parte della capacità di memorizzazione, i loro miglioramenti in termini di consumo energetico ne garantiranno l’attrattiva e, in alcune configurazioni di memorizzazione RAID o definite dal software, rimarranno competitivi o migliori degli SSD in termini di performance e a parità di budget.

Per avere una panoramica completa delle soluzioni HDD Toshiba è possibile visitare il sito: https://www.toshiba-storage.com.

Toshiba Electronics Europe GmbH annuncia l’ampliamento della serie P300 Desktop PC Hard Drive da 3,5″ pollici con due nuovi modelli da 4TB e 6TB. In questi nuovi drive è stato raddoppiato il buffer, portandolo da 64MB a 128MB, inoltre sono più silenziosi e richiedono meno energia rispetto ad altri modelli della serie.

Grazie al Dual-Stage Actuator, le testine di lettura/scrittura delle unità sono protette in modo ottimale quando I dischi sono trasportati da soli o integrati in un PC. Questi hard disk sono inoltre dotati di un sensore d’urto interno che protegge i dati durante il funzionamento, rendendoli ideali per graphic designer e creativi che lavorano in movimento.

Ulteriori migliorie, come l’implementazione di tecniche innovative per ridurre al minimo il movimento della testina, permettono di aumentare le prestazioni dei drive nelle sequenze di accesso in lettura/scrittura. Questa ottimizzazione riduce al minimo il carico di lavoro meccanico, migliorando le prestazioni complessive così da soddisfare le esigenze delle desktop workstation e dei gamer.

“Le unità da 4TB e 6TB della serie P300 offrono maggiore capacità di archiviazione con un consumo energetico inferiore così da offrire a gamer, graphic designer e a utenti di desktop workstation più spazio di storage”, afferma Larry Martinez-Palomo, General Manager Business Unit HDD Toshiba Electronics Europe GmbH. “I nuovi modelli della serie P300 dimostrano l’impegno di Toshiba nel soddisfare la crescente esigenza e domanda di capacità di storage del mercato HDD e nel mantenere prestazioni, qualità e affidabilità”.

P300 da 4TB è già disponibile sul mercato mentre la configurazione da 6TB sarà Invece disponibile nel primo trimestre del 2020.

Natale è alle porte e, come sempre, inizia la corsa al regalo perfetto. Per l’occasione, Toshiba propone una serie di soluzioni per lo storage da mettere sotto l’albero e perfette per soddisfare le esigenze di tutti: familiari e amici. Grazie ad un hard disk, un piccolo gadget hi-tech in grado di assicurare protezione, sicurezza e “lunga vita” ai ricordi, non ci saranno più scuse per non fare un semplice backup. Tutto questo vi permetterà di non essere più chiamati dalla nonna, dalla fidanzata/o o dallo zio in preda alla disperazione per aver perso tutte le foto del cenone dell’anno scorso o dell’ultima vacanza! Dall’utente premium al fan del “ready-to-use”, Toshiba ha soluzioni per tutti per tutte le tasche.

CANVIO PREMIUM

Per chi vuole sentirsi sempre al “TOP”

Top di gamma della famiglia Canvio questo hard disk offre un livello di archiviazione superiore per gli amanti del design. È disponibile in due palette: argento o grigio scuro metallizzato e si distingue per la sua elegante scocca in alluminio da 2,5 pollici, bordi tagliati a diamante e il suo raffinato accessorio: una morbida pochette protettiva di velluto. Oltre, all’adattatore USB di tipo A e di tipo C questo hard disk offre la possibilità di scaricare gratuitamente il software Toshiba Storage Security per la protezione e archiviazione sicura di foto, video e altri dati importanti tramite password e il software Toshiba Storage Backup per eseguire automaticamente il backup dei dati a intervalli regolari definiti dall’utente.

Prezzo consigliato, a partire da 92,99(1TB)

Disponibile anche nella versione per Mac: Canvio Premium for Mac.

CANVIO ADVANCE

Il gadget hi-tech “must have” per gli amanti del colore

Canvio Advance è la soluzione di archiviazione ideale per chi è alla ricerca di grandi capacità (fino a 4TB) racchiuse in case dai colori pop. Con la sua finitura rossa glossy questo hard disk è davvero il gadget hi-tech must have per ogni Natale. Grazie ai software Toshiba Storage Security e Toshiba Storage Backup, scaricabili gratuitamente, sarà possibile impostare backup automatici a intervalli definiti dall’utente e proteggere ogni dato salvato tramite password. Altro plus? La velocità di trasferimento dati grazie alla tecnologia USB 3.0.

Prezzo consigliato, a partire da 82,99(1TB)

CANVIO BASICS

Per gli amanti dei grandi “classici” e della semplicità

Porta SuperSpeed USB 3.0, fino a 4 TB di spazio di archiviazione e utilizzo di tipo plug-and-play. Canvio Basics è la soluzione ideale per chi cerca un dispositivo di storage easy-to-use: iniziare ad archiviare tutti i file preferiti non è mai stato così semplice e veloce! La sua finitura nera opaca fa di questa unità un grande classico sempre attuale, e il suo form factor compatto e sottile lo rende il “compagno ideale” di ogni viaggio, ma anche il gadget hi-tech perfetto per la scrivania.

Grazie alla combinazione di performance e rapporto qualità-prezzo Canvio Basics da 4TB ha di recente vinto il CHIP award.

Prezzo consigliato, a partire da 49,99(500GB)

X300 PERFORMANCE HARD DRIVE

Massimo spazio, massimo divertimento per chi non si accontenta mai: ecco l’hard disk perfetto per i gamer (e non solo)!

X300, l’hard disk interno di Toshiba da 3,5”, è l’idea regalo per gli appassionati di videogame, graphic designer e utenti con requisiti di archiviazione particolarmente elevati. Progettato per i PC professionali e da gioco, l’unità è in grado di gestire qualsiasi carico di lavoro, offrire fino a 16TB di spazio e alta affidabilità, grazie ad una serie di funzionalità avanzate, quali un buffer da 512 MB, 256 MB o da 128 MB e una velocità di rotazione di 7200 giri/min che consente di archiviare i dati in modo sicuro e accedervi rapidamente. Il pro di questa soluzione è sicuramente il multitasking: durante il salvataggio di un videogame, il backup di un file di grandi dimensioni o l’utilizzo contemporaneo di più applicazioni, l’X300 garantisce elevati livelli di prestazioni per lungo tempo.

Prezzo consigliato, a partire da 124,90(4TB)

All’ultimo IFA di Berlino, Toshiba ha aggiornato la gamma N300, con il taglio da 16 TB (qui la presentazione), noi abbiamo avuto modo di provare il modello da 8 TB, che nonostante sia stato presentato un paio d’anni fa (qui la notizia) era perfetto per testare il NAS QNAP TS 351 (qui la prova) arrivato in redazione.

Confezione

Nella confezione, oltre al disco, è presente solo la manualistica.

Costruzione

La serie Toshiba N300 è dedicata ai NAS, quindi abbiamo un form factor del tipo 3.5 pollici.

Il Toshiba N300 è dotato di un sensore d’urto interno ed è ottimizzato per soddisfare le esigenze di affidabilità, prestazioni e scalabilità dei dispositivi di archiviazione ad alta capacità utilizzati 24h al giorno per 7 giorni la settimana, da utenti privati, uffici domestici e piccole imprese. Le unità N300, inoltre, sono in grado di raggiungere fino a 180 TB di dati l’anno, un valore fino a tre volte superiore rispetto ai tradizionali hard disk desktop.

Inoltre, i sensori multipli di caduta rilevano e compensano urti e vibrazioni di rotazione, mentre il controllo error recovery riduce il tempo di ripristino degli errori dei dati. L’affidabilità è ulteriormente supportata attraverso la tecnologia Ramp Load di Toshiba, che riduce l’usura e le possibilità di rottura della testina dell’hard disk.

L’interfaccia di collegamento dell’HDD è basata sullo standard Serial ATA 3.0 (Serial ATA-600) che garantisce buone prestazioni in fase di trasmissione dati; troviamo inoltre un buffer da 128 MB che permette di migliorare la velocità di accesso a dati e la Dynamic Cache Technology di Toshiba, un algoritmo cache self-contained con buffer management integrato, che ottimizza l’allocazione della cache durante i processi di lettura/scrittura per garantire prestazioni di alto livello richieste dai domini in tempo reale.; la velocità di rotazione è di 7200 giri/min.

Funzionamento

Come accennato, la linea N300 di Toshiba, è pensata per un utilizzo h24 in NAS, quindi lo abbiamo provato in questa tipologia di utilizzo, come detto nel QNAP TS 351, NAS QNAP di ultima generazione.

Il NAS QNAP prevede tre slitte per gli HDD da 3.5, quindi abbiamo utilizzato uno di questi alloggiamenti per il montaggio, dopodiché abbiamo provveduto ad installare il Sistema Operativo QNAP e cominciato a configurare e utilizzare il NAS.

Durante l’utilizzo non abbiamo riscontrato alcun tipo di problema e il disco è risultato abbastanza silenzioso in tutte le circostanze.

Il buffer da 128mb aiuta durante il funzionamento, aumentandone le prestazioni.

Toshiba per il modello da 8 TB dichiara una velocità di trasferimento di 241 MB/s e dai test effettuati non possiamo che confermare questo dato.

Conclusioni

I NAS e i dischi di rete stanno diventando sempre più accessibili anche all’utilizzatore medio magari non troppo esperto, ed è proprio per queste situazioni che la serie N300 di Toshiba può essere considerata un’ottima scelta.

Il Toshiba N300 da 8 TB è disponibile su Amazon ad un prezzo di circa 215 euro, certo non pochi, ma stiamo parlando di uno spazio di archiviazione molto ampio e di un’unità con molte tecnologie utili e specifiche per l’utilizza NAS; sono previsti anche tagli da 4 TB e 6 TB.

Quindi se anche voi avete appena acquistato un NAS e siete indecisi sul disco da mettere dentro o volete cambiare il vostro disco attuale magari per aumentare la capienza, allora non possiamo far altro che consigliarvi un Toshiba N300.

Caratteristiche Tecniche

Interfaccia: SATA 6,0 Gbit/s
Velocità di rotazione: 7200 giri/min
Dimensione del buffer: 128 MB
Latenza media: 4,17 ms
Carichi di lavoro: 180 TB/anno
Operatività 24×7:
Capacità: 8 TB
Dimensioni: 147 x 101.85 x 26.1 mm
Peso: 770 g
Consumo Lettura/Scrittura: 9.2 W tip.
Consumo a riposo: 6,2 W tip.
Rumore (a riposo): 33 dB tip.

In occasione di IFAToshiba Electronics Europe GmbH annuncia i nuovi hard disk da 16TB helium-sealed delle serie N300 NAS e X300 Performance Hard Drive. I modelli da 16TB offrono una capacità superiore del 14% rispetto ai modelli da 14TB e inoltre, raddoppiano la dimensione del buffer, passando da 256MiB a 512MiB.

Le serie N300 e X300 da 16TB, grazie al design a elio a 9 piatti, offrono maggiore densità di memorizzazione con un consumo di energia inferiore. La tecnologia a saldatura laser di Toshiba Group e la progettazione del case mantengono l’elio perfettamente sigillato nel drive da 3,5 pollici, standard del settore.

“Grazie al nostro design avanzato helium-sealed, le serie N300 e X300 da 16TB di Toshiba offrono una maggiore efficienza energetica con nuovi livelli di capacità e densità di storage”, afferma Larry Martinez-Palomo, General Manager della Business Unit HDD di Toshiba Electronics Europe GmbH. “L’impegno di Toshiba nell’ampliare lo spazio di archiviazione degli HDD fino a 16TB nasce dall’esigenza di soddisfare la domanda di storage in continua evoluzione per applicazioni NAS e per il gaming. Tutto ciò consentirà sia ai gamer che agli utenti NAS di memorizzare in modo efficiente e di accedere a quantità di dati ancora maggiori”.

La serie N300 è ideale per applicazioni quali home office, NAS per piccole imprese e archiviazione su cloud privato, con un supporto fino a 8 alloggiamenti per unità drive. Progettata per il funzionamento 24/7, la serie N300 ha un workload fino a 180TB di dati l’anno, con velocità a 7200rpm e sensori integrati per compensare l’effetto delle vibrazioni di rotazione.

Progettata per PC e workstation desktop, la serie X300 offre velocità a 7200rpm e tecnologie di stabilizzazione delle unità per una maggiore affidabilità. Grazie alla tecnologia Dynamic Cache di Toshiba Group ottimizza l’allocazione della cache durante la lettura e la scrittura per garantire elevate prestazioni in tempo reale.

La serie N300 NAS include una garanzia di 3 anni, mentre l’X300 una da 2 anni.

I modelli N300 e X300 da 16TB saranno disponibili nel quarto trimestre del 2019.

Disponibile da Gennaio (qui la notizia), il Toshiba Canvio Advance 4 TB arricchisce la nutrita flotta di HDD ad alta capacità di Toshiba. Abbiamo avuto modo di provarlo per un mesetto, ecco le nostre considerazioni.

Confezione

Oltre al disco, è presente il cavetto di connessione USB 3.0 e la guida rapida, mentre il manuale utente è pre-installato sull’hard disk.

Costruzione / Ergonomia

Il design di della linea Canvio Advance è sofisticato e colorato, con finitura compatta lucida. L’esterno sottile ed elegante conferisce all’unità un aspetto particolarmente distintivo che non passa inosservato.

Davvero molto bella la colorazione Rossa con finitura lucida del modello da noi provato.

Funzionamento

Il Toshiba Canvio Advance, viene fornito formattato in NTFS, file System proprietario Microsoft e usato sul suo sistema operativo, Windows, ma ovviamente è possibile formattarlo nel file system che ci più ci interessa.

Test Velocità

Abbiamo effettuato dei test di scrittura e lettura per determinare l’effettiva velocità di trasferimento dei file.
Abbiamo collegato l’unità a diversi PC (portatili e desktop) e abbiamo registrato una velocità in scrittura pari a 144.1 Mb/s e di 121.2 Mb/s in lettura, valori che ci permettono di copiare 13 file da 2.84 GB  in circa 25 secondi.

Programmi

Toshiba Storage Backup Software

Il software di backup Toshiba è scaricabile dal sito Toshiba a questo link e offre un’interfaccia intuitiva e di facile utilizzo per facilitare il backup dei tuoi dati.

È sufficiente scegliere i file o cartelle, le impostazioni relative alla frequenza e all’orario di esecuzione dei backup e il software si occuperà di tutto il resto.

Toshiba Storage Security Software

Il software di protezione Toshiba è scaricabile sul sito Toshiba a questo link e permette di proteggere il nostro hard disk con una password esclusiva.

Conclusioni

Abbiamo avuto modo di usare, il Toshiba Canvio Advance 4 TB per un mesetto, portandolo in giro e usandolo sia a casa che a lavoro, anche come supporto NAS collegato al FRITZ!Box 7590 (qui la recensione). La capacità di 4 TB ne comporta delle dimensioni abbastanza voluminose, ma ciò non ne compromette la portabilità.

Il Toshiba Canvio Advance è abbastanza silenzioso in ogni circostanza e il LED di stato azzurro è molto piacevole e non da fastidio nemmeno in ambienti bui.

Il Toshiba Canvio Advance 4 TB lo si può trovare Amazon ad un prezzo di circa 135 euro.

Caratteristiche tecniche

Interfaccia: USB 3.0 (compatibile con USB 2.0)
Velocità: di trasferimento massima: Circa 5 Gbps
Colore: nero, bianco, blu o rosso, con finitura lucida
Capacità: 2 TB
File system: NTFS (per MS Windows) Necessaria riformattazione per Mac OS
Alimentazione: Potenza bus USB (fino a 900 mA)
Dimensioni: 109 × 78 × 19 mm
Peso: 232.9 g
Requisiti di sistema: NTFS formattato per Microsoft Windows 10, Windows 8.1, Windows® 7
Una porta USB 3.0 o USB 2.0 libera – Per macOS v10.14 /v10.13 /v10.12/v10.11/10.10 è necessaria la riformattazione
Contenuto della Confezione: Canvio Advance, Cavo USB 3.0 (da Type A a Micro-B), Manuale dell’utente (pre-installato sull’hard disk)
Software per il backup: Toshiba Storage Backup Software (da scaricare)
Software di blocco con password: Toshiba Storage Security Software (da scaricare)

Oggi generiamo sempre più dati che necessitano di essere archiviati in modo sicuro ed efficace. Gli hard disk continuano ad avere un ruolo fondamentale per soddisfare questa esigenza e, per aumentare la loro capacità di archiviazione, sia sta studiano come integrare tecnologie basate su microonde.

“I servizi cloud, lo streaming video e i social media continuano ad essere sempre più utilizzati, facendo crescere i volumi di dati e, di conseguenza, portando i data center ad aumentare le loro capacità di storage per offrire più spazio di archiviazione”, ha commentato Rainer W. Käse, Senior Manager Business Development Storage Products di Toshiba Electronics Europe.

Idealmente, si vorrebbe che i data center offrissero maggiore capacità di storage occupando la stessa area perché i costi degli immobili sono alti. Per i produttori di HDD, tutto ciò significa che devono sviluppare e fornire HDD con una capacità di archiviazione sempre maggiore.

Il passaggio da 12/14TB a 16/18TB di capacità può fare la differenza e far utilizzare meno server di storage o interi rack. Questo approccio consente di aumentare rapidamente la capacità di archiviazione dei data center esistenti se l’infrastruttura di base continua ad essere adeguata.

Per ottenere HDD con una capacità superiore nello stesso formato, i produttori devono aumentare la densità di registrazione. A tal fine, si stanno esplorando tecnologie come la registrazione assistita da microonde e la registrazione assistita da laser.

Densità di archiviazione più elevate richiedono nuove tecnologie

Aumentare la capacità di storage comporta diverse sfide. In particolare, l’ampliamento della densità di registrazione significa che più bit sono immagazzinati nella stessa area, il che implica l’uso di materiale che sia più difficile da magnetizzare o modificare, perché ciò è necessario per una conservazione sicura dei dati a lungo termine. Inoltre, è necessaria ulteriore energia per “capovolgere” (cioè cambiarli da 0 a 1 o viceversa) i bit magnetici durante la scrittura e la dimensione della testina di scrittura non può essere ridotta al di sotto di una dimensione minima, e questo a sua volta limita la densità di memorizzazione. Se le testine di scrittura sono più piccole per accogliere maggiori tracce sul disco, non sono più abbastanza forti per magnetizzare i bit. Per risolvere questo problema esistono attualmente tre tecnologie concorrenti: registrazione magnetica singola (SMR), registrazione magnetica assistita da calore (HAMR) e registrazione magnetica assistita da microonde (MAMR).

L’approccio più semplice è l’SMR (registrazione magnetica singola) che sovrappone appositamente le tracce di registrazione magnetica, invece di utilizzare tracce affiancate per aumentare la densità dei dati. Questo è possibile perché la testina di lettura è molto più stretta e più piccola della testina di scrittura e finché l’area non sovrapposta di una traccia è abbastanza ampia per la testina di lettura stretta, i dati possono essere letti con sicurezza. Tuttavia, una scrittura random su tracce sovrapposte può causare la cancellazione e la riscrittura sui dati scritti in precedenza. In pratica, una serie di tracce sovrapposte deve essere letta prima, poi modificata nel buffer di memoria, e poi riscritta sul supporto: questo può significare prestazioni di scrittura inferiori e velocità di scrittura più lenta. Infatti, la procedura SMR è adatta solo per attività di archiviazione puramente sequenziale in ambito aziendale.

La tecnologia HAMR (registrazione magnetica assistita da calore) è un’altra potenziale soluzione, per soddisfare la necessità di avere densità di archiviazione più elevate, che utilizza un diodo laser per riscaldare l’area dei supporti su cui scrivere i dati, in modo da sostenere il processo di scrittura attraverso l’uso selettivo dell’energia termica. Ciò consente di scrivere con meno energia magnetica e l’uso di una testina di scrittura più piccola, ottenendo così una maggiore densità di memorizzazione. Tuttavia, il fabbisogno energetico ha un impatto sui costi di esercizio nei grandi impianti e comporta anche problemi di gestione del calore. Inoltre, sono ancora molte le preoccupazioni circa l’affidabilità a lungo termine dei diodi laser.

Un altro approccio è la tecnologia MAMR (registrazione magnetica assistita da microonde) che utilizza un trasmettitore a microonde (oscillatore spin torque) nella testina di scrittura per generare delle onde nell’intervallo da 20 GHz a 40 GHz. Questi oscillatori vengono introdotti nel supporto magnetico come energia ausiliaria, richiedendo quindi meno energia per il processo di scrittura. Di conseguenza, questo significa che è possibile utilizzare testine di scrittura notevolmente più piccole, rendendo possibile la produzione di unità con capacità significativamente più elevate.

La tecnologia MAMR apre la strada…

La MAMR si basa su una tecnologia che è stata testata e collaudata per diversi anni, fino ad essere considerata un’evoluzione nello sviluppo delle testine di scrittura. È possibile utilizzare una varietà di tecniche comuni senza la necessità di componenti aggiuntivi come i diodi laser. Ciò che serve per implementare la tecnologia MAMR è un diverso design dei wafer che consenta l’uso della tecnologia a microonde. Gli HDD che utilizzano la tecnologia MAMR dovrebbero avere le stesse prestazioni e affidabilità media-time-to-failure (MTTF) dei prodotti attualmente forniti. Anche i requisiti di alimentazione degli HDD che utilizzano la tecnologia MAMR dovrebbero essere in linea con i dispositivi attuali.

Rispetto alla tecnologia MAMR, l’HAMR richiederà ancora una quantità significativa di ricerche, in particolare per determinarne la sua affidabilità.

Toshiba prevede di introdurre la tecnologia MAMR negli HDD con design a 9 piatti helium-sealed, aumentandone così la capacità dagli attuali 16TB a 18TB.

Qualunque sarà la tecnologia di registrazione power-assisted utilizzata, la capacità del disco risulterà sicuramente più ampia, consentendo agli HDD di continuare ad essere la tecnologia preferita per un’archiviazione economicamente vantaggiosa all’interno di un’ampia gamma di applicazioni.