Tags Posts tagged with "Acronis"

Acronis

0 154

Airspeeder, ente gestore del primo campionato mondiale di auto volanti elettriche, annuncia la storica partnership tecnica e strategica con Acronis, leader globale della Cyber Protection.

La competizione motoristica creata da Alauda, produttore di veicoli volanti a trazione elettrica altamente performanti, riceverà il supporto tecnico e commerciale di Acronis, leader globale della Cyber Protection. L’importanza della partnership verrà sancita dalla presenza del marchio Acronis in una posizione di rilievo sul veicolo da competizione Airspeeder MK4.

In previsione del Primo Gran Premio Airspeeder previsto per il 2021, le soluzioni di Cyber Protection di Acronis proteggeranno la sicurezza dei dati utilizzati dalle rivoluzionarie tecnologie di guida autonoma LiDAR e Machine Vision, che garantiranno una competizione serrata ma sicura, generando campi di forze virtuali intorno a ogni ‘Speeder’. Alcune componenti tecnologiche verranno fornite da Teknov8, provider internazionale di soluzioni di cyber security che cementa la collaborazione tra Acronis e Airspeeder in qualità di Official #CyberFit Delivery Partner.

L’avanzamento di queste tecnologie promosso dalla serrata competizione sportiva incentiverà il progresso dell’intero settore eVTOL (veicoli elettrici a decollo e atterraggio verticale), nel quale operano giganti quali Uber, Daimler, Toyota, Hyundai e Airbus. Definiti spesso “taxi elettrici volanti” e considerati come l’evoluzione futura della mobilità, i veicoli eVTOL promettono di liberare le città dalla morsa del traffico e di ridurre i tempi di spostamento con soluzioni volanti e sostenibili. Secondo Morgan Stanley, nel 2040 il giro d’affari del settore sarà di 1.500 milioni di dollari.

“Airspeeder punta a creare un motorsport aereo basato sull’innovazione. Il supporto di Acronis, azienda con una straordinaria storia di successi tecnologici in Formula 1 e Formula E, contribuisce ad affermare la nostra visione, secondo la quale la competizione sportiva può abbreviare i tempi della prossima rivoluzione della mobilità.”

Matt Pearson, fondatore di Alauda e Airspeeder

Le soluzioni per l’analisi dei dati di Acronis migliorano le performance di alcune delle più famose istituzioni sportive al mondo. Il supporto strategico e commerciale di Acronis conferma la visione di Airspeeder e Alauda, secondo la quale la competizione sportiva può abbreviare i tempi della prossima rivoluzione della mobilità. Questa importante partnership fa seguito alla conferma di importanti investimenti nello sport e al sostegno già consolidato di DHL, gigante della logistica e di Equals, società internazionale di investimenti finanziari.

“Acronis, all’avanguardia nell’innovazione della gestione dati, si allinea perfettamente alla visione di Alauda e Airspeeder, che vede il progresso della rivoluzione della mobilità promosso dalle gare sportive. Il nostro approccio collaudato e integrato all’erogazione di una Cyber Protection facile, efficiente e sicura per tutti i dati, le applicazioni e i sistemi, aiuterà Airspeeder a migliorare le prestazioni sia in pista che nel lavoro d’ufficio. Ci impegniamo per mantenere la nostra promessa: un’autentica proposizione di valore, tecnica e sportiva, di ultima generazione.”

Jan-Jaap Jager, membro del consiglio direttivo e Senior vice president di Acronis

La filosofia di Airspeeder ruota intorno al concetto che niente accelera il progresso tecnologico come la competizione sportiva. Gli sport di nuova generazione giocano lo stesso ruolo dei pionieri della Formula 1 di un secolo fa: promuovono il progresso tecnologico e costruiscono la fiducia del pubblico nella nuova rivoluzione della mobilità. Il supporto commerciale, tecnico e strategico di Acronis e Teknov8 contribuisce pertanto ad accelerare l’avvento dei veicoli eVTOL, sistemi di trasporto a zero emissioni, che promettono di fornire una soluzione sostenibile e a lungo termine per la congestione delle nostre città.

Airspeeder, definita dagli osservatori internazionali come la ‘Formula 1 dei cieli’ e Acronis, con la sua straordinaria competenza negli sport motoristici, sono partner ideali dal punto di vista tecnico e strategico. Il team tecnico di Acronis gestirà i flussi di dati live su cui si fonda uno sport che promette di diventare l’entità sportiva e di broadcasting più entusiasmante del pianeta.

Airspeeder è trainato dall’innovazione tecnologica. Oggi le soluzioni di Acronis proteggono la sicurezza dei terabyte di dati acquisiti dalle macchine di Formula 1 in pista, durante i test e nelle gare. Si tratta di dati fondamentali per gli sport come la Formula 1 e l’Airspeeder che usano dati di telemetria per analizzare le performance dei veicoli e determinare le strategie di gara.

Le soluzioni Acronis per la protezione informatica, come il recente Acronis Cyber Protect, un prodotto che integra alla perfezione le funzioni di backup e anti-malware potenziate dall’intelligenza artificiale, si fondano sui cinque vettori SAPAS della Cyber Protection: Salvaguardia, Accessibilità, Privacy, Autenticità e Sicurezza. Questi garantiscono il più alto livello di protezione dei dati, impediscono la loro manomissione e ne assicurano l’accessibilità, per attività quotidiane senza ostacoli.

Il team e i piloti di Airspeeder potranno così sfruttare i dati in tempo reale, ad esempio l’analisi della carica della batteria e le prestazioni dei sistemi chiave. Con queste informazioni, gli ingegneri della squadra potranno definire tempestivamente la strategia di gara, ottenendo vantaggi competitivi in uno sport in cui ogni scuderia parte dalla stessa piattaforma tecnologica. È così che i tifosi avranno lo sport motoristico agonistico ed equo che invocano da tempo.

L’INVENZIONE DI UN NUOVO SPORT

Airspeeder è una competizione ideata per i veicoli monoposto elettrici volanti prodotti da Alauda. Piloti di élite, che provengono dall’aviazione, dagli sport motoristici e anche dagli eSport si muoveranno su circuiti gestiti elettricamente in alcuni dei luoghi più estremi e affascinanti del mondo.

I multicotteri elettrici da corsa creati da Alauda voleranno a velocità fino ai 130 km/h. Ai Campionati di Airspeeder parteciperanno i team che acquisteranno il veicolo e le attrezzature originali realizzate da Alauda, produttore esclusivo della competizione, ma avranno la libertà di definire la strategia di gara e di scegliere i propri piloti da un pool di professionisti esperti. L’idea è quella di dar vita a un campo di gioco equilibrato che incoraggi i team ad acquisire un maggiore controllo per poter imporre la propria strategia. L’approccio è stato paragonato a quello dei migliori campionati di Formula E.

Il successo dei team che competeranno in Airspeeder è dato dalle capacità dei singoli piloti e dall’abilità dei team di ottimizzare le prestazioni, partendo da una piattaforma tecnologica davvero rivoluzionaria. La chiave del successo sta nell’acquisizione e nell’interpretazione dei dati, attività che verranno attuate tramite le soluzioni Acronis, capaci di garantire sicurezza e gestione ottimale delle informazioni. Per definire la strategia che consentirà di superare gli altri concorrenti, i team avranno a disposizione indicatori prestazionali come i picchi di utilizzo della batteria o dati di biometria sui piloti.

UN NUOVO INTRATTENIMENTO INTERNAZIONALE, BASATO SUI DATI

Airspeeder trasmetterà le gare e interagirà a livello globale con le comunità di tifosi, avvalendosi di canali e dispositivi diversi. Il lavoro di Acronis, incentrato sulla gestione dei dati delle tifoserie, dei follower e dei partner, permetterà ad Airspeeder di diventare l’esperienza multimediale del futuro. La riuscita del progetto sta nel dotare gli Airspeeder della flessibilità necessaria per adattarsi alle mutevoli interazioni del pubblico con i marchi.

SICUREZZA E TECNOLOGIA

Sport avveniristico e incentrato sulla tecnologia, Airspeeder si fonda sull’utilizzo dei big data. Come leader globali delle soluzioni di Cyber Protection, Acronis e Teknov8, garantiranno la sicurezza contro la manomissione delle gare e dei voli dei veicoli e la completa protezione dei terabyte di dati condivisi tra gli speeder e i team tecnici che li supportano.

I canali di diffusione dei campionati mondiali di Airspeeder saranno numerosi. Agli eventi dal vivo potranno assistere solo VIP invitati in esclusiva, che sperimenteranno un’esperienza amplificata e verranno ospitati in padiglioni di lusso. Durante la gara, gli speeder utilizzeranno tecnologie di guida avanzate quali LiDAR e Machine Vision: la gara potrà essere agguerrita ma sarà sempre sicura, con aree no-fly circostanti agli spettatori e ai funzionari che saranno definite e gestite in modo digitale.

0 188

Acronis annuncia il lancio di Acronis Cyber Protect 15 la soluzione B2B che integra backup, disaster recovery, antimalware di ultima generazione, cybersecurity e strumenti di gestione degli endpoint in un unico prodotto. I risultati dello studio di Acronis sulla Cyber Readiness 2020 ben evidenziano perché alle aziende occorre una soluzione di Cyber Protection che riduca le complessità e migliori la sicurezza, senza incidere sui costi di gestione.

Acronis Cyber Protect 15 è una soluzione esclusiva che integra protezione dati e numerose funzionalità di cybersecurity di ultima generazione: rilevamento dei comportamenti basato su IA capace di bloccare gli attacchi zero-day, filtro degli URL, valutazioni della vulnerabilità, protezione delle videoconferenze e gestione delle patch automatizzata. Queste caratteristiche difendono l’azienda dalle minacce informatiche più recenti e garantiscono al contempo il ripristino dei dati e dei sistemi nel più breve tempo possibile.

Secondo il recente Acronis Cyber Readiness Report, uno studio che ha indagato su 3.400 tra aziende di tutto il mondo e lavoratori da remoto all’indomani della pandemia di COVID-19, il 92% delle aziende intervistate ha affermato di aver adottato nuove tecnologie per consentire il lavoro a distanza, tra cui strumenti per la collaborazione e soluzioni per la privacy e la cybersecurity degli endpoint.

Dal rapporto emerge che le strategie più comuni adottate dagli hacker per colpire i telelavoratori sono il phishing, gli attacchi DDoS (Distributed Denial of Dervice) e quelli mirati alle videoconferenze.  Gli attacchi di phishing fanno registrare il loro record storico, e ciò non sorprende: la ricerca segnala che solo il 2% delle aziende valuta la presenza di una funzione di filtraggio degli URL durante la scelta di una soluzione di cybersecurity. Tuttavia, trascurare questo aspetto trasforma i telelavoratori in un obiettivo appetibile per i siti di phishing. Il 39% delle aziende intervistate ha subìto negli ultimi tre mesi un attacco durante le videoconferenze, ora che il personale si affida ad app quali Zoom, Cisco Webex e Microsoft Teams.

Inoltre, i centri operativi Acronis Cyber Protection (CPOC) indicano che il 35% degli attacchi malware riusciva a superare le linee di difesa aziendali prima dell’implementazione di Acronis Cyber Protect.

Questi risultati spiegano perché oggi le aziende non possono prescindere da una soluzione di Cyber Protection che riduca le complessità e migliori la sicurezza, senza incidere ulteriormente sui costi di gestione.

Il panorama delle minacce informatiche in evoluzione esige una protezione innovativa

Le tradizionali soluzioni antivirus e di backup autonome non sono più efficaci contro le sofisticate minacce odierne e in uno scenario che cambia a una velocità straordinaria“, ha affermato Serguei “SB” Beloussov, fondatore e CEO di Acronis. Le organizzazioni che invece rinnovano il proprio stack scegliendo protezione dati e cybersecurity integrate ottengono una maggiore sicurezza, oltre alla riduzione dei costi e ad altri vantaggi su larga scala. “Automazione e gestione ottimizzata costituiscono le fondamenta di Acronis Cyber Protect 15 e consentono a ogni azienda di ridurre i rischi, evitare i tempi di fermo e aumentare la produttività dei team IT“, ha aggiunto Beloussov.

Integrando in modo esclusivo protezione dati e funzionalità di cybersecurity di ultima generazione,  Acronis Cyber Protect 15 difende l’azienda dalle più recenti minacce informatiche e garantisce al contempo il ripristino dei dati e dei sistemi nel più breve tempo possibile.

In particolare, la protezione delle videoconferenze previene gli attacchi perpetrati ai danni di applicazioni quali Zoom, Webex e Microsoft Teams. Di fatto, Acronis Cyber Protect ha risolto la vulnerabilità di Webex prima che venisse rilevata da Cisco.

Inoltre, i test effettuati da laboratori di cybersecurity indipendenti quali AV-Test e Virus Bulletin mostrano che l’antimalware di Acronis Cyber Protect individua il 100% degli attacchi malware, senza alcun falso positivo.

Presentato qualche settimana fa (qui la notizia), Acronis True Image 2021 è la nuova versione del famoso software di backup e gestione del PC, disponibile non solo per Windows ma anche per Linux e Mac OS X.

Installazione

Una volta acquistato il software (prevista anche una versione di prova), l’installazione è davvero facile e veloce, anche per l’utente meno esperto.

Configurazione

Appena terminata l’installazione verrà aperta una pagina del browser predefinito dove verrà mostrata una guida di 11 slide sull’utilizzo di Acronis True Image 2021.

Una volta finito questo breve tutorial, potremmo eseguire Acronis True Image 2021 e la prima volta ci verrà mostrato un breve riepilogo delle varie funzionalità.

Utilizzo

Sono molte le funzionalità presenti, vediamole nel dettaglio.

Backup

Qui è possibile impostare un nuovo piano di backup, scegliendo dove memorizzare il backup stesso (cartella locale, di rete e su Cloud), di cosa vogliamo il backup, intero disco, più dischi, solo una directory, solo determinati file. Altre due impostazioni da specificare (se vogliamo) sono la pianificazione del backup (quando farlo, giornalmente, settimanalmente, mensilmente) e per ogni cadenza, quanto tenere le copie più vecchie.

E’ inoltre possibile effettuare il backup sia su Cloud che su disco fisico, in modo da avere un “piano B” nel caso in cui il backup su disco fisico sia inutilizzabile.

Protezione

Protezione è la novità di questa versione e offre una potente barriera in tempo reale contro virus, con filtro web e protezione delle videoconferenze:

  • Protezione in tempo reale basata su euristica comportamentale e intelligenza artificiale avanzata, per arrestare qualsiasi malware, inclusi gli attacchi di tipo zero-day sferrati da minacce mai registrate prima.
  • Scansioni antivirus on-demand dell’intero sistema o scansioni rapide dei file più a rischio, entrambe programmabili in anticipo o eseguibili su richiesta.
  • Filtro web, per impedire automaticamente agli utenti Windows l’accesso a siti web pericolosi che possono diffondere malware, scam, phishing o fare disinformazione.
  • Protezione delle videconferenze, per impedire gli attacchi di hacker e l’iniezione di malware che sfrutta le vulnerabilità di app a grande diffusione quali Zoom, Cisco Webex e Microsoft Teams.
  • Rilevamento completo, con analisi comportamentale e motori di analisi basati su firme.
  • Cartella di quarantena ed elenchi di esclusioni, per consentire agli utenti di isolare automaticamente le potenziali minacce ed eseguire senza interruzioni i programmi approvati.

Archivio

Tramite la funzionalità Archivio, sarà possibile spostare file che non utilizziamo da tempo o file di grandi dimensioni, sul cloud o su un hard disk esterno.

A prescindere da dove andremo a salvare i file, sarà possibile utilizzare la crittografia AES a 256 bit.

Sincronizza

E’ possibile utilizzare Acronis Cloud per sincronizzare file e cartelle tra i vari PC.

Strumenti

Tra i vari strumenti disponibili, troviamo:

  • Clona Disco, per poter effettuare una copia totale del nostro disco in caso di cambio per un supporto più grande o ti tipologia diversa, come ad esempio il cambio di un hard disk meccanico a favore di un SSD
  • Rescue Media Builder, crea un supporto di avvio per ripristinare il computer se non si avvia più.
  • Acronis Universal Restore, permette la creazione di un’immagine del sistema
  • Parallels Access, per poter accedere al sistema anche dai dispositivi mobili
  • Try&Decide, per eseguire qualsiasi operazione non sicura in modalità Prova e poi decidere se applicare le modifiche.
  • Pulizia del sistema, per cancellare la cronologia di utilizzo del computer, comprese le password e altre informazioni personali.
  • Acronis Secure Zone, partizione protetta e cifrata per poter archiviare i nostri backup
  • Acronis DriveCleanser, che permette la pulizia del disco e la possibilità di eliminare qualunque dato in maniera definitiva e non recuperabile.

Account

Nella sezione Account, è possibile, appunto, gestire il proprio account Acronis, controllando la durata dell’abbonamento e lo spazio da 1 TB occupato sul cloud.

Impostazioni

Nelle Impostazioni è possibile per esempio, modificare la lingua dell’interfaccia, impostare una rete WiFi tramite la quale effettuare il Backup, modificare il percorso del Backup mobile.

Conclusioni

La perdita di dati dovuta ad un problema del sistema operativo, piuttosto che ad un guasto del disco o del PC, è all’ordine del giorno e se molte aziende ormai hanno piani di backup, aziende magari più piccole non ne sentono la necessità o per pigrizia sia magari per macchine non adeguate o software ormai datati.

Ma, visti gli innumerevoli contenuti digitali, oltre alle aziende anche nel settore home si sta entrando nell’ottica di effettuare backup e salvataggi con regolarità.

Ed è proprio per queste situazioni, ma non solo, che consigliamo l’utilizzo di Acronis True Image 2021 che, ad un prezzo, accessibile per tutti, offre un prodotto davvero completo e di facile utilizzo e gestione.

Tutte le tipologie di prezzi sono disponibili sul sito Acronis, dove è possibile trovare licenze mensili, annuali, definitive, per uno o più dispositivi, in pratica cen’è per tutti. Dando un’occhiata alle tariffe reputiamo la licenza definitiva per 1 PC, molto conveniente, infatti viene offerta ad un prezzo di 59.99 euro, che reputiamo onesto per la completezza del software sia per il servizio offerto.

Quindi, se siete a capo di un CED o se gestite i backup della vostra azienda o, visto il costo esiguo, siete privati che vogliono tenere al sicuro i loro dati, non per ripetermi ma mi sento di consigliarvi Acronis Tue Image 2021.

0 284

Acronis, leader mondiale nella protezione informatica, ha annunciato oggi il lancio di Acronis True Image 2021, la più recente versione dell’affermata soluzione di cyber protection personale. Acronis True Image diventa così l’unico prodotto sul mercato che integra un backup affidabile e ultra collaudato e funzioni di sicurezza informatica avanzate.

Nella nuova release sono state migliorate le prestazioni e il controllo delle capacità di protezione dati, ed estese in modo significativo le funzionalità di cybersecurity integrate che fanno di questa soluzione il leader nella protezione informatica personale. L’innovativa tecnologia antimalware offre una protezione in tempo reale potenziata da euristica comportamentale e intelligenza artificiale, oltre a scansioni antivirus on-demand, filtro web e protezione delle videoconferenze per le app di recente diffusione come Zoom, Cisco Webex e Microsoft Teams.

Con il suo approccio a 360° alla cyber protection, Acronis coglie il momento più opportuno per offrire questa soluzione a utenti privati, professionisti e piccole aziende, poiché l’attuale pandemia di COVID-19 ha evidenziato le lacune di sicurezza delle soluzioni e delle strategie convenzionali.

Oltre ad avere costante necessità di protezione contro le eliminazioni involontarie o i guasti hardware, i sistemi degli utenti privati sono sempre più spesso esposti a minacce informatiche complesse. Il maggior numero di persone che lavora da casa porta a un aumento degli attacchi malware, di hacker e phishing, perché difficilmente l’ambiente domestico prevede misure di difesa efficaci come quelle predisposte per le reti aziendali“, spiega Serguei “SB” Beloussov, fondatore e CEO di Acronis. “In questo contesto, un backup senza sicurezza informatica è una scelta lacunosa, ma è vero anche il contrario. Acronis True Image 2021 offre la protezione informatica facile, efficiente e sicura, indispensabile per contrastare l’odierno panorama delle minacce“.

Completando la soluzione per il backup personale con la tecnologia antimalware certificata VB100 proprietaria, Acronis è l’unica azienda a offrire una singola soluzione a copertura dell’intera gamma di minacce di perdita dei dati.

La combinazione di queste funzioni vitali semplifica le tecniche di protezione e aggiunge convenienza economica e netto incremento della sicurezza di dati e dispositivi per i singoli utenti e le piccole imprese.

I sistemi di backup e sicurezza informatica indipendenti sono ormai obsoleti

Ogni giorno affidiamo la nostra vita digitale a computer, smartphone e tablet; i dati che questi contengono hanno perciò un valore intrinseco. Puntando proprio a questi dati, i criminali informatici cambiano costantemente le strategie di attacco, come dimostrano le oltre 350.000 nuove minacce malware registrate quotidianamente nei laboratori di AV-Test.

Sempre più spesso, sono proprio i file e i software di backup a essere nel mirino di questi nuovi attacchi che puntano a impedire il ripristino; è evidente come il backup, da solo, non fornisca più la protezione adatta. Analogamente, le soluzioni di cybersecurity tradizionali non offrono le funzionalità di protezione e recupero dei dati indispensabili agli utenti dopo un attacco.

Affidarsi a diversi prodotti, non progettati per funzionare insieme, dà origine a lacune nella sicurezza, complessità di gestione e aumento dei costi rispetto all’utilizzo di una soluzione unica e integrata come Acronis True Image 2021.

L’integrazione per una cyber protection superiore

Acronis True Image è l’unica soluzione per il backup personale che integra antiransomware e blocco del cryptojacking e si avvale dell’intelligenza artificiale e dell’euristica comportamentale per arrestare gli attacchi in tempo reale e poi ripristinare in automatico i file colpiti.

Nella nuova release Acronis True Image 2021, queste capacità sono potenziate dall’aggiunta dell’innovativa tecnologia antimalware dell’azienda, attualmente implementata nella soluzione destinata ai service provider, Acronis Cyber Protect Cloud. Questo antimalware di nuova generazione, funzionale sull’intero stack, è stato testato da laboratori di sicurezza indipendenti come Virus Bulletin e AV-Test, che ne hanno dimostrato una capacità di rilevamento delle minacce pari al 100%, con zero falsi positivi.

Acronis True Image 2021 offre anche agli utenti privati capacità avanzate quali:

  • Protezione in tempo reale basata su euristica comportamentale e intelligenza artificiale avanzata, per arrestare qualsiasi malware, inclusi gli attacchi di tipo zero-day sferrati da minacce mai registrate prima.
  • Scansioni antivirus on-demand dell’intero sistema o scansioni rapide dei file più a rischio, entrambe programmabili in anticipo o eseguibili su richiesta.
  • Filtro web, per impedire automaticamente agli utenti Windows l’accesso a siti web pericolosi che possono diffondere malware, scam, phishing o fare disinformazione.
  • Protezione delle videconferenze, per impedire gli attacchi di hacker e l’iniezione di malware che sfrutta le vulnerabilità di app a grande diffusione quali Zoom, Cisco Webex e Microsoft Teams.
  • Rilevamento completo, con analisi comportamentale e motori di analisi basati su firme.
  • Cartella di quarantena ed elenchi di esclusioni, per consentire agli utenti di isolare automaticamente le potenziali minacce ed eseguire senza interruzioni i programmi approvati.

Ancora più affidabile

L’espansione dell’antimalware integrato non va a discapito delle capacità di backup di Acronis True Image, poiché sussistono ancora tutti i rischi legati a guasti del disco, eliminazioni involontarie e perdita o furto dei dispositivi.

Al contrario, la nuova release migliora tali capacità, garantendo agli utenti sempre il pieno recupero dei propri dati e sistemi, grazie a nuove funzionalità tra le quali:

  • Replica riattivabile dei backup. Nel caso in cui una debole connessione al Wi-Fi causi l’interruzione della replica di un backup locale nel cloud, il processo verrà riavviato dal punto di interruzione e non riprenderà dall’inizio, evitando così la copia dei dati già replicati.
  • Convalida più rapida del backup. Gli utenti possono scegliere di convalidare esclusivamente l’ultima versione del backup, accelerando in modo netto la procedura standard che ne verifica l’efficacia.
  • Opzioni aggiuntive per macchine virtuali. Gli utenti possono ora montare, spostare e rinominare gli archivi .tibx, nonché convertirli in formato .vhd, che ne consente l’esecuzione come macchina virtuale.

Prezzi e disponibilità

Acronis True Image è disponibile in quattro diverse versioni: Standard, Essential, Advanced e Premium. La tariffa Standard base per un computer è di 59.99 euro e 49.99 euro per la versione Essential. Le versioni a prezzo speciale di Advanced e Premium (rispettivamente da 69.99 euro e da 99.99 euro, rispettivamente) saranno disponibili fino a novembre 2020, successivamente il prezzo consigliato sarà rispettivamente di 89.99 euro e 124.99 euro.

0 240

Acronis, leader globale della cyber protection, è stata inserita da Gartner tra i Visionari nel 2020 Magic Quadrant for Data Center Backup and Recovery Solutions, dopo essere stata nominata Vendor di nicchia nel 2019. Il passaggio alla categoria Visionary arriva dopo che l’azienda ha presentato un’offerta di Disaster-Recovery-as-a-Service che diventerà parte del portfolio Acronis Cyber Cloud for Enterprise, e che rappresenta il più recente miglioramento della piattaforma Acronis Cyber Backup, con l’introduzione di nuove capacità di cybersecurity e il potenziamento delle funzionalità di backup delle macchine virtuali.

Il report di Gartner evidenzia la posizione consolidata di Acronis nel settore grazie alla sua offerta di soluzioni per la cyber protection destinate ai settori verticali della sanità, dell’energia, della pubblica amministrazione e automobilistico. Ad Acronis viene riconosciuto anche il notevole impegno nella localizzazione delle soluzioni, con prodotti e documentazione disponibili in 25 lingue, il numero più alto tra tutti i fornitori valutati dalla ricerca.

Il report sottolinea inoltre come le funzionalità anti-ransomware messe in campo da Acronis e la capacità di verificare l’autenticità e la recuperabilità dei backup differenzino l’offerta di cybersecurity dell’azienda dalle altre presenti sul mercato.

Negli scorsi anni Acronis ha modificato la propria mission aziendale, trasformandosi da fornitore di backup a fornitore di cyber protection, con un approccio olistico che combina protezione dati e sicurezza informatica. È incoraggiante che Gartner riconosca come ‘visionaria’ la nostra strategia centrata sulla protezione informatica, perché ciò sottolinea l’interdipendenza critica tra backup e cybersecurity“, ha affermato Serguei “SB” Beloussov, fondatore e CEO di Acronis.

Sebbene il Magic Quadrant 2020 for Data Center Backup and Recovery Solutions di Gartner sia focalizzato sul datacenter, l’obiettivo prioritario di Acronis è da sempre la protezione dell’edge e degli endpoint. Sottolinea infatti Beloussov: “Abbiamo la straordinaria abilità di fornire alle aziende la cyber protection necessaria a proteggere i carichi di lavoro sull’edge e sugli endpoint. Acronis Cyber Protect è la nostra soluzione più recente e offre protezione anti-malware potenziata da intelligenza artificiale, valutazione delle vulnerabilità e gestione delle patch, protezione continua dei dati, filtro degli URL, backup e disaster recovery rapidi e affidabili, il tutto da un’unica console di semplice gestione.”

0 184

Acronis, leader globale nella cyber protection, ha annunciato oggi l’acquisizione di DeviceLock, Inc., tra i principali fornitori di software di controllo delle porte/dei dispositivi endpoint per la prevenzione delle perdite di dati utilizzati da aziende e istituzioni governative di tutto il mondo. L’accordo prevede che DeviceLock diventi una società interamente controllata da Acronis.

Tra i leader indiscussi nel campo della prevenzione delle perdite di dati (DLP), con prodotti installati su 4 milioni di computer in oltre 5.000 aziende e istituzioni in tutto il mondo, DeviceLock può contare su una clientela globale nei settori più disparati, come quello bancario e finanziario, medico-farmaceutico, governativo e della difesa, industriale e del retail.

La tecnologia DLP di DeviceLock è studiata per bloccare le perdite di dati alla fonte, visto che quasi i due terzi degli incidenti gravi di questo tipo sono provocati da dipendenti, collaboratori esterni o visitatori – sia a causa di errori involontari che con intento doloso. Le soluzioni DeviceLock offrono un’eccellente protezione da questa grave minaccia interna per i dati di maggior valore. Con l’acquisizione di queste nuove funzionalità, Acronis farà un ulteriore passo avanti verso l’obiettivo di fornire a ogni azienda una cyber protection di qualità superiore.

Acronis integrerà la tecnologia DeviceLock in Acronis Cyber Platform, rendendo disponibili nuovi servizi tramite il portale delle soluzioni Acronis Cyber Cloud. Allo stesso tempo, Acronis continuerà a lavorare su nuove versioni di DeviceLock DLP mantenendo il supporto tecnico completo.

Oltre alla suite completa di funzioni DLP di DeviceLock, Acronis proporrà a clienti e partner una soluzione semplice e conveniente per prevenire le perdite di dati da portatili e desktop Windows e Mac e da sessioni e applicazioni Windows virtualizzate, garantendo salvaguardia, accessibilità, privacy, autenticità e sicurezza (SAPAS, i cinque vettori della Cyber Protection) a tutti i dati, le applicazioni e i sistemi.

“Integrando le soluzioni di DeviceLock nel nostro catalogo di prodotti e servizi di cyber protection offriamo ai partner e ai clienti un metodo semplice per garantire un grado di funzionalità senza precedenti tra le soluzioni DLP per gli endpoint in una fascia di prezzo conveniente”, ha dichiarato Sergei “SB” Beloussov, fondatore e CEO di Acronis. “Intendiamo da un lato sviluppare nuove soluzioni internamente, e dall’altro acquisire altri fornitori di punta per ampliare con ancora più funzioni il nostro attuale catalogo. Il mondo della sicurezza informatica è in continuo mutamento, e abbiamo tutte le intenzioni di continuare a far evolvere le nostre soluzioni per soddisfare le esigenze sempre nuove del mercato.”

Acronis è consapevole del valore rappresentato dall’offerta dei servizi DeviceLock alla sua comunità di 50.000 partner del canale IT, che consentirà a MSP e a service provider di gestire meglio le esigenze di protezione dati dei clienti. La capacità di Acronis di soddisfare i requisiti di deployment delle infrastrutture in termini di sede, budget e scenario d’uso garantisce il massimo del controllo e della flessibilità per fornire servizi di cyber protection con Acronis Cyber Protect. Acronis intende continuare a migliorare le sue offerte di cyber protection e ad aggiungere le funzionalità richieste da partner e clienti.

“La fusione con Acronis ci permette di velocizzare l’innovazione nei prodotti, di ampliare il nostro canale distributivo e di sfruttare la nostra attuale tecnologia per soddisfare le esigenze dei clienti”, ha dichiarato Ashot Oganesyan, CTO e fondatore di DeviceLock. “Con l’esperienza accumulata in quasi un quarto di secolo nella fornitura di soluzioni di prevenzione delle perdite di dati dagli endpoint e di controllo dei dispositivi, siamo certi che questa acquisizione proteggerà milioni di utenti in più e garantirà il deployment sicuro e affidabile di soluzioni di protezione dati in tutto il mondo.”

0 207

Acronis, leader globale nella protezione informatica, e AFC Ajax, titolata società calcistica olandese, hanno sottoscritto un accordo di partnership pluriennale. In qualità di partner ufficiale per la protezione informatica di AFC Ajax, Acronis giocherà un ruolo attivo e concreto nel settore giovanile della squadra, l’Ajax Academy “De Toekomst” (il futuro, in italiano) che si allena nello stadio Johan Cruijff. Acronis fornirà ad AFC Ajax le sue innovative soluzioni per la cyber protection, che consentiranno alla squadra di ottimizzare il flusso dei dati e di migliorare così le prestazioni sia dentro che fuori dal campo.

Menno Geelen, Direttore commerciale di AFC Ajax, commenta: “La tecnologia e i contenuti forniti da Acronis, leader globale sul mercato nel settore informatico, sosterranno ogni nostra ambizione di crescita. Impiegheremo le soluzioni di cyber protection e l’esperienza in ambito di intelligenza artificiale di Acronis nel nostro centro di allenamento De Toekomst; il nome dell’azienda sarà lo sponsor sulla nuova maglia dei giovani giocatori dell’Ajax. Quella con Acronis è una partnership tutta orientata al futuro”.

Edwin van der Sar, Managing Director at AFC Ajax aggiunge: “Per noi, come squadra e come società, dati e innovazione sono sempre più importanti, ma al contempo anche privacy e sicurezza dei dati diventano critici. Abbiamo scelto Acronis perché è un partner affidabile e competente. Le soluzioni Acronis garantiranno funzioni di storage, accessibilità e sicurezza ai nostri dati; verranno utilizzate nel centro De Toekomst, ma anche presso il Johan Cruijff Arena e durante le attività calcistiche e societarie in tutto il mondo. L’esperienza di Acronis nelle tecnologie di intelligenza artificiale e machine learning (AI/ML) ci aiuterà a ottimizzare ulteriormente le attività di business”.

L’esclusività delle soluzioni Acronis è data dai cinque vettori della Cyber Protection: Salvaguardia, Accessibilità, Privacy, Autenticità e Sicurezza (SAPAS). Grazie a questi, le soluzioni garantiscono che i dati protetti e gestiti da Acronis siano sicuri, autentici e anche facilmente accessibili, senza causare interruzioni delle attività quotidiane della società.

I progetti incentrati su AI/ML aiuteranno il club a elaborare i dati disponibili a supporto delle decisioni di gioco e di business. Fortemente impegnata in ambito di R&S e AI/ML, più avanti Acronis fornirà ulteriori dettagli sui progetti in corso con AFC Ajax.

Il recente incremento del telelavoro, conseguente alla pandemia di COVID-19, ha reso la sicurezza informatica una crescente preoccupazione per molte aziende, considerato il numero dei dipendenti che lavorano in remoto su sistemi o reti non sicuri. Acronis offre supporto anche per questi sistemi con Acronis Cyber Protect, un prodotto che protegge le posizioni di storage nel cloud con servizi di backup e ripristino, anti-malware, sicurezza e gestione. Questa soluzione completa facilita la gestione di tutti gli aspetti della cyber protection, inclusi i carichi di lavoro gestiti in remoto.

Jan-Jaap Jager, Senior vice president di Acronis, afferma: “Siamo fermamente convinti dell’importanza delle partnership tecnologiche con le società sportive. Ajax è all’avanguardia nell’acquisizione dei dati, e insieme progettiamo una tipologia di analisi destinata a migliorare i processi decisionali strategici in ambito sportivo e commerciale, così da incrementare le prestazioni dei team e delle loro società. Siamo orgogliosi di essere Cyber Protection Technology Partner di Ajax, e di aiutare il team a diventare #CyberFit. L’opportunità di trasferire queste conoscenze alla squadra e di condividerle con la sua rete commerciale rende straordinaria questa collaborazione.”

Per altre informazioni sulle partnership tecnologiche #CyberFit di Acronis, visitare https://acronis.sport

0 164

Acronis, leader globale per la cyber protection, ha annunciato oggi la nuova partnership ufficiale per l’intelligenza artificiale con l’Associazione Sportiva Roma, società calcistica italiana ai vertici del campionato di Serie A.

Finalizzato a ottimizzare le attività aziendali e sportive della squadra, l’accordo prevede la fornitura delle soluzioni Acronis per l’impiego dell’intelligenza artificiale e del machine learning nell’elaborazione dei dati calcistici e dei prodotti di cyber protection per la sicurezza dei carichi di lavoro mission-critical del team.

Francesco Calvo, Chief Operating Officer dell’AS Roma, condivide la sua opinione sull’importanza della partnership: “Il mondo del calcio è in costante evoluzione ed è entrato in un’epoca in cui, come per molti altri settori, la qualità dei risultati dipende dai dati come mai prima d’ora. Alla maggiore criticità dei dati corrispondono ovviamente anche maggiori rischi. La partnership sottoscritta con Acronis ci aiuterà su due fronti: ad analizzare e a ottimizzare la qualità dei dati che acquisiamo, ma anche a proteggerli. Siamo entusiasti di poter diventare #CyberFit con Acronis.”

La tecnologia basata sull’intelligenza artificiale e il machine learning è uno dei fattori primari della partnership, e non verrà applicata solo all’analisi dei dati ma diventerà parte integrante delle molte soluzioni che l’AS Roma adotterà per proteggere i propri sistemi. Una di queste è Acronis Cyber Protect, che integra protezione dati e sicurezza informatica potenziate dall’intelligenza artificiale. Il servizio, gestito da un’unica console, include tutti gli strumenti necessari per proteggere la squadra dalle minacce informatiche e dalla perdita dei dati: backup e ripristino, anti-malware e gestione della sicurezza.

Il Senior Vice President di Acronis, Jan-Jaap Jager, spiega i motivi principali che hanno avvicinato l’AS Roma ad Acronis. “Quando ci si destreggia con un collage di prodotti diversi per la difesa anti-malware, il backup e così via, nei sistemi si creano vulnerabilità facilmente esposte ai criminali informatici. Acronis Cyber Protect offre a società come l’AS Roma la tranquillità di sapere che i propri dati sono al sicuro, e la continuità di business imprescindibile per portare avanti le attività quotidiane. Le soluzioni Acronis verranno impiegate dall’AS Roma non solo per la protezione ma anche per l’analisi dei dati. Le tecnologie di intelligenza artificiale e machine learning aiuteranno la squadra sia nelle attività di backoffice sia in campo, soprattutto durante la fase di ripartenza successiva alla pandemia di Covid-19.”

Acronis aiuta partner e clienti a livello globale a integrare i cinque vettori della cyber protection: Salvaguardia, Accessibilità, Privacy, Autenticità e Sicurezza (SAPAS) dei carichi di lavoro. L’azienda sta aiutando inoltre organizzazioni e singoli ad adottare modalità sicure di telelavoro per affrontare la crisi del COVID-19.

Per scoprire tutte le partnership Acronis #CyberFit con i grandi nomi dello sport, visitare https://acronis.sport

 

0 149

Il 50% delle aziende di tutto il mondo ammette di non essere ancora completamente pronto a passare al lavoro remoto. Milioni di dipendenti non hanno computer portatili e postazioni di lavoro configurati, costringendo le aziende ad acquistare più macchine.

Oltre l’80% dei team IT non è ancora in grado di fornire un’infrastruttura sicura ed efficiente per i lavoratori remoti, mentre alcune persone stanno prendendo in considerazione l’idea di lavorare in modalità smart in modo permanente.

Acronis, leader globale nella cyber protection, dopo aver analizzato attentamente il mercato e impiegato oltre 500 sviluppatori e analisti dei suoi centri di ricerca e sviluppo, è pronta ad annunciare oggi il lancio globale di Acronis Cyber Protect Cloud, la prima e unica soluzione di protezione informatica che integra backup, disaster recovery, anti-malware di nuova generazione, anti-virus, cybersecurity e strumenti di gestione in un’unica console.

Offre un’integrazione di protezione dei dati e cybersecurity basata sull’IA e consente agli utenti di affrontare tutte le moderne minacce informatiche, comprese quelle derivanti dai software di videoconferenza come Zoom e WebEx.

Il backup tradizionale è morto perché non è abbastanza sicuro, e i tradizionali antivirus non proteggono i dati dalle moderne minacce informatiche. Le soluzioni fino a ora utilizzate non sono più in grado di contrastare i pericoli che le aziende e gli utenti devono affrontare“, ha dichiarato il fondatore e CEO di Acronis Serguei “SB” Beloussov.

Negli ultimi decenni la tecnologia si è sviluppata e ha progredito a un ritmo incredibile. Ciò che solo dieci anni fa era impossibile, oggi è diventato un luogo comune. Acronis Cyber Protect Cloud consente di condividere dati altamente sensibili e di proteggere le applicazioni per le teleconferenze: una risorsa fondamentale per la maggior parte delle organizzazioni di tutto il mondo, oggi più che mai.

La tecnologia, tradizionalmente un fattore abilitante della concorrenza e della crescita del settore, è ora fondamentale nella lotta contro la pandemia. È inoltre fondamentale per le organizzazioni, in particolare per i sistemi sanitari, proteggere le loro applicazioni tecnologiche per ridurre al minimo il rischio rappresentato dalle minacce informatiche come i ransomware e le relative perdite umane, di dati e finanziarie. A seguito di una crescita esponenziale delle minacce informatiche in Italia, il CPOC (Centre de Recherche pour la Cyber Protection) di Acronis in Europa, con sede nella sede centrale Svizzera, ha fermato il 42.5% in più di minacce informatiche ai suoi utenti nel primo trimestre del 2020 rispetto al primo trimestre del 2019.

In che modo Acronis Cyber Protect Cloud è utile contro le minacce informatiche?

Acronis Cyber Protect Cloud dispone di un modello di licenza unificato, un agente e un backend, una console di gestione, un’interfaccia utente e un alto livello di integrazione tra i servizi – condividendo i dati e automatizzando le azioni per migliorare notevolmente la sicurezza dei dispositivi endpoint e edge.

I Service Provider beneficeranno ora di uno strumento capace di eliminare la complessità e consentire loro di fare della sicurezza un punto focale del loro portafoglio, soddisfacendo le aspettative dei loro clienti e consolidando i propri fornitori.

“L’integrazione unica nel suo genere di protezione dei dati e sicurezza informatica in Acronis Cyber Protect Cloud consente a Ingram Micro Cloud di soddisfare le esigenze di protezione informatica dei fornitori di servizi, delle piccole e medie imprese e dei carichi di lavoro aziendali”, ha dichiarato Tim Fitzgerald, Vice Presidente, Cloud Channel Sales, Ingram Micro.

Le imprese e i privati si troveranno invece a diposizione fin da subito uno strumento integrato all-in-one capace di monitorare i dispositivi, garantire la sicurezza della connessione e dello scambio in remoto dei dati e bloccare automaticamente le minacce.

0 143

Acronis, esperto globale di cyber protection, porta all’attenzione di autorità e istituzioni private il potenziale aumento di attacchi ransomware che, nelle prossime settimane e malgrado la crisi di Covid-19, avranno come bersaglio sistemi sanitari pubblici e privati.

Nel sollevare la questione, Acronis segnala un picco dei rilevamenti di ransomware in Europa, pari al 7% nell’ultima settimana di febbraio e al 10% nella prima di marzo.

Secondo Acronis non è insolito che le attività criminali facciano registrare un aumento in tempi di crisi, perché gli hacker tentano di sfruttare a proprio vantaggio questo tipo di situazione.

L’epidemia di Covid-19 implica nuove difficoltà e pericoli per ogni ambiente aziendale, e il ciberspazio non fa eccezione. Nel tentativo di contrastare il rischio di blocco delle attività, ad aziende e singoli individui viene chiesto di passare al digitale. Ciò li rende tuttavia anche facili obiettivi; le strutture sanitarie sono tra le più vulnerabili, poiché i sistemi su cui transitano i dati dei pazienti e delle attività di laboratorio sono spesso collegati“, afferma Serguei Beloussov, CEO e Fondatore di Acronis.

Aggiunge inoltre: “In tutto il mondo molti ospedali e strutture sanitarie sono tenuti in ostaggio dall’inizio dei lockdown. Per un ospedale, ignorare le minacce informatiche è come staccare il ventilatore a un paziente. L’aumento delle minacce informatiche nei confronti di questo specifico obiettivo deve diventare una priorità dei governi, perché mette a rischio i pazienti.

Puntare agli uffici della pubblica amministrazione, alle autorità portuali e alle strutture mediche fa parte di una strategia già utilizzata dai criminali informatici; ma durante una pandemia la posta in gioco cambia drammaticamente, tanto per le vittime quanto per i loro pazienti.

Alcuni gruppi di hacker hanno annunciato di non aver intenzione di attaccare le strutture sanitarie, ma gli esperti di cyber protection consigliano di prendere queste affermazioni con la dovuta cautela. È plausibile invece che molti dei medici che si occupano dei pazienti con Covid-19 diventino bersaglio di attacchi, in parte perché devono accedere con tempestività a dati, applicazioni e sistemi, ma anche perché in alcuni paesi ricevono consistenti aiuti finanziari, un motivo allettante per i criminali.

Per un’efficace difesa contro i cyber criminali e i sofisticati attacchi ransomware, Acronis consiglia ad aziende e organizzazioni di definire una strategia anti-phishing, che preveda la formazione del personale affinché sia in grado di riconoscere le e-mail e i siti potenzialmente dannosi o adotti sistemi email con soluzioni anti-phishing integrate.

Ovunque sia possibile, le aziende dovrebbero impiegare anche l’autenticazione a due fattori e password univoche per i vari servizi. È bene configurare l’aggiornamento automatico dei sistemi e distribuire soluzioni antivirus che includano anche difese contro il ransomware.

Anche rendere statici i siti web pubblici è un metodo efficace, poiché non è sempre necessario utilizzare complessi sistemi di gestione dei contenuti dei siti; in casi come questi, le pagine statiche pre-renderizzate sono più sicure.

La strategia di reazione alla crisi di Covid-19 e di business continuity di Acronis prevede misure speciali per garantire a partner e clienti di ottenere le soluzioni a loro necessarie.

Acronis Cyber Backup Cloud include una soluzione per la difesa dal ransomware basata sull’intelligenza artificiale, che sarà gratuita per i nuovi clienti aggiunti dai service provider a partire dal 18 marzo. In questo modo, i service provider potranno aiutare quanti devono migliorare la propria strategia anti-ransomware e di cyber protection, anche malgrado la contrazione dei budget.