Trend Micro è “Google Cloud Technology Partner” dell’anno

Trend Micro è “Google Cloud Technology Partner” dell’anno

0 56

Trend Micro, leader globale nelle soluzioni di cybersecurity, annuncia di essere stata riconosciuta da Google come partner tecnologico dell’anno 2019, per quanto riguarda la security di Google Cloud. Questo riconoscimento conferma ulteriormente la leadership di Trend Micro nella cloud security.

È un piacere riconoscere Trend Micro come nostro Technology Partner of the Year per la Security”. Ha affermato Kevin Ichhpurani, corporate vice president, global ecosystem at Google Cloud. “Le organizzazioni che utilizzano Trend Micro Cloud One all’interno di Google Cloud possono beneficiare di una piattaforma unica che mantiene sotto controllo i container, i workload, le reti e lo storage, sfruttando al contempo l’infrastruttura globale ed elastica di Google Cloud.”

I clienti Google Cloud che hanno scelto Trend Micro si avvalgono di uno stack completo che include l’integrazione tra l’infrastruttura e la security e che permette di soddisfare le esigenze di sicurezza e governance.

Trend Micro ha recentemente semplificato la cloud security lanciando Cloud One, una single service platform che riunisce la sicurezza dei workload, la scansione e la protezione runtime dell’immagine dei container, l’application security, la network security, la protezione dello storage e il cloud security posture management (CSPM).

I nostri clienti in tutto il mondo sfruttano Google Cloud beneficiando del controllo fornito da Cloud One”. Ha affermato Alessandro Fontana, Head of Sales Trend Micro Italia. “Essere selezionati come Google Cloud Technology Partner dell’anno per la security è un grande riconoscimento, specialmente in un mercato cloud sempre più in crescita e dove la maggior parte dei security vendor non hanno un portfolio per la cloud security moderno e integrato che sia capace di una protezione continua delle applicazioni. Non potremmo essere più orgogliosi e non vediamo l’ora di sorprendere i nostri clienti con le altre innovazioni che abbiamo in mente per Google Cloud”.