TeamViewer si integra con Microsoft Teams

TeamViewer, leader mondiale nella fornitura di soluzioni di connettività remota sicura, ha annunciato una nuova integrazione con Microsoft Teams, consentendo agli utenti di Microsoft Teams di utilizzare il supporto remoto di TeamViewer che si basa anche su funzioni di Realtà Aumentata (AR).

Garantire la produttività mentre si lavora da remoto non è mai stato così importante“, afferma Alfredo Patron Executive VP del Business Development di TeamViewer.  “Microsoft Teams è utilizzato in tutto mondo da qualsiasi tipologia di azienda per organizzare riunioni online, per collaborare e molto altro ancora.  Grazie all’integrazione dell’accesso remoto e il supporto della realtà aumentata che offre TeamViewer, gli utenti di Microsoft Teams potranno disporre di ulteriori opzioni per collaborare e aumentare la produttività indipendentemente dal luogo in cui le persone si trovano“.

La piattaforma Microsoft Teams offre diverse possibilità per comunicare e collaborare offrendo un hub che riunisce tutto ciò di cui un team di lavoro ha bisogno per svolgere i propri compiti.  Ora gli utenti possono scaricare l’applicazione TeamViewer dallo store Microsoft Teams Apps, accedere ai loro account TeamViewer e condividere immediatamente le richieste da TeamViewer per attivare il controllo da remoto o effettuare connessioni tramite AR con i colleghi in modalità 1 a 1 o con sessioni di gruppo per collaborare e supportare le persone nel modo più efficiente avendo la possibilità di “vedere” quale sia il problema.

Le connessioni con la realtà aumentata sono particolarmente utili quando sono richiesti interventi fisici – con TeamViewer Pilot, è possibile utilizzare i “puntatori” e disegnare “virtualmente” all’interno del campo visivo dell’utente per illustrare in dettaglio cosa fare, oltre a poter condividere file, scrivere annotazioni e tenere conversazioni.  Inoltre, grazie all’intuitivo pulsante di accesso a TeamViewer, i team possono lavorare in modo più efficiente condividendo immediatamente con altri gruppi di lavoro l’accesso a tutti i dispositivi e ai vari ambienti operativi.  Poter disporre di tutte queste funzionalità all’interno di Microsoft Teams è fondamentale per garantire un’esperienza utente intuitiva e una maggiore produttività lavorativa.

Una volta implementata l’integrazione, gli utenti Microsoft Teams possono gestire i gruppi di dispositivi cui possono accedere, condividere i dispositivi con i membri del team e visualizzare la loro TeamViewer Dashboard: una scheda personale che consente di avere una vista di tutte le sessioni attive, lo storico delle connessioni e un’utile guida utente.

Per usufruire dei vantaggi di questa integrazione, le aziende avranno bisogno di una licenza Microsoft Teams e di un piano di abbonamento TeamViewer compatibile.

Total
1
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post

MioDottore presenta la nuova app dedicata ai pazienti

Next Post

Il suono più coinvolgente incontra il design più cool: JBL presenta i nuovi speaker Xtreme 3, Go 3 e Clip 4

Related Posts