Tags Posts tagged with "Stonex ONE"

Stonex ONE

0 1705

Per il team di Stonex, guidato da Davide Erba e Francesco Facchinetti, rispettivamente CEO e Creative Director, è giunto il momento di tirare le fila di questo 2015 che sta per concludersi e lo fa, come di consueto, con un annuncio video sui suoi canali social.

“Il 2015 è stato un anno pieno di novità per noi di Stonex”, commenta Erba. “È stato l’anno in cui abbiamo deciso di realizzare, insieme a Francesco, tutto quanto fino ad allora era rimasto solo nelle parole delle nostre numerose riunioni interne. Abbiamo così deciso di aprirci ulteriormente al mondo consumer che, nonostante fosse già una divisione del marchio, non ha mai rappresentato il nostro main business, da sempre costituito dagli strumenti di geo posizionamento”.

L’azienda italiana ha così deciso di “correre questo rischio” e di buttarsi nel mondo altamente competitivo della tecnologia consumer degli smartphone, con Stonex One e delle action cam, grazie alla nuova arrivata Stonex Cam.

“Siamo sempre stati consapevoli di quello a cui stavamo andando incontro: nomi e prodotti conosciuti da tutti, alcuni dei quali avevano fatto la storia della tecnologia consumer”, afferma Facchinetti. “Ma non per questo abbiamo deciso di abbandonare il progetto ancora prima di provarci. Nonostante i ‘leciti’ intoppi di inizio percorso, abbiamo fin da subito aggiustato il tiro e il feedback che ci è arrivato dai nostri Breakers, dalla rete e dalle persone che abbiamo incontrato lungo il nostro percorso ci ha dimostrato che le scelte fatte sono state quelle giuste”.

I progetti di Stonex One e di Stonex Cam non sono stati infatti esenti da critiche, le quali, tuttavia, hanno dimostrato al team che la gente è veramente interessata a quello che Stonex ha in serbo per loro e che la segue, nonostante poi ne possa parlare male.

Dal 1 aprile, data in cui è ufficialmente iniziato il viaggio di Erba e Facchinetti sono stati molti i traguardi raggiunti: Stonex #Galileo è stato venduto in soli 4 giorni e 5 ore, mentre #DaVinci in sole 24 ore; la terza edizione limitata #Dante, è terminata in poche settimane e la sua vendita, insieme a quella di #DaVinci, è stata trasmessa live su Facebook Mentions e Periscope, tramite i profili di Facchinetti e in streaming sul canale Youtube di Stonex One.

Sono inoltre stati organizzati 3 giorni di meeting con i principali blogger di tecnologia che hanno potuto provare in anteprima e dal vivo Stonex One, nonché due pizzate – una a Milano e una a Napoli – che hanno riunito in totale quasi 1000 persone tra Breakers, bloggers e giornalisti provenienti da tutta Italia (e non solo).

L’ultimo progetto di Stonex Cam, infine, con il suo primo video ha registrato più di un milione di visualizzazioni, con il secondo si è superato il mezzo milione e infine il terzo video ha avuto fino ad ora centinaia di migliaia di views. Stonex Cam si conferma quindi come prodotto molto interessante per il pubblico ma anche per la piccola e la grande distribuzione, attraverso le numerose richieste pervenute all’azienda da parte di negozianti e agenti interessati a vendere la tecnologia di Stonex.

Erba e Facchinetti concludono: “Vogliamo ringraziare, ancora una volta, tutti coloro che hanno sostenuto, e che continuano a sostenere, i nostri progetti! E’ bello sapere che il nostro lavoro ha scatenato il senso di aggregazione e unione che abbiamo potuto vivere in prima persona durante questi ultimi 8 mesi”.

 

Otto mesi dopo l’inizio del progetto di Stonex One e della collaborazione tra Davide Erba, CEO dell’azienda di alta tecnologia Stonex e Francesco Facchinetti, attuale Creative Director di Stonex, il team brianzolo pubblica oggi un video di ringraziamento a tutti i sostenitori del progetto di Stonex One e di Stonex Cam, grazie ai quali sono stati raggiunti ottimi risultati.

“Abbiamo deciso di intraprendere quest’avventura in un giorno molto particolare – commenta Francesco Facchinettiin cui in tanti hanno creduto si trattasse di un “Pesce d’aprile”: era solo il 1° aprile scorso. Come avete potuto vedere, però, non è stato così. Da allora sono passati 8 mesi di progetto: milioni di visualizzazioni dei video postati sui nostri social network e sul nostro sito, centinaia di migliaia di commenti, meetings con bloggers e giornalisti, nuove persone conosciute e coinvolte attivamente nel progetto, fotografie postate e ben 2 pizzate organizzate!”. Davide Erba conclude: “Insomma, 8 mesi che sono stati possibili solo grazie a tutti coloro che ci hanno sostenuto e che, in soli 3 mesi, ci hanno permesso di vendere tutte e tre le nostre edizioni limitate di Stonex One: #Galileo #DaVinci e #Dante!”.

La prossima pizzata di Stonex One si terrà venerdì 11 dicembre a Napoli (“Pizza al Metro” di Vico Equense – via Giovanni Nicotera 15). Le richieste di adesione, come è successo per la pizzata di inizio ottobre, sono state molto elevate e delle 5.000 ricevute, per motivi organizzativi, ne sono state selezionate 200.

Dopo Stonex One, la nuova scommessa, partita il 2 dicembre scorso, del team brianzolo si chiama Stonex Cam, disponibile al prezzo di 249 euro presso lo shop online ufficiale di Stonex.

All’interno della confezione in vendita, oltre a Stonex Cam, saranno disponibili alcuni interessanti accessori per utilizzare al meglio la videocamera: il display da montare, la batteria da 1500 mAH, la custodia impermeabile, dei fogli anticondensa da utilizzare all’interno della custodia impermeabile, la staffa di sostegno per agganciare la cam ad alcuni altri accessori (come l’adesivo per il casco, ecc.),  il giunto per gli accessori, un adesivo con base piatta e uno con base curva a seconda della superficie sulla quale si vuole mettere Stonex Cam, il cavo USB per caricare la batteria o per il passaggio di dati e, infine, il manuale utente.

Disponibili all’acquisto, sempre sullo shop online, anche gli accessori e i supporti per Stonex Cam che la renderanno ulteriormente personalizzabile, in base alle esigenze di ogni utente, aiutandolo a catturare lo scatto perfetto e a immortalare i momenti della sua vita che più contano. Sarà così possibile acquistare, ad esempio: dall’asta telescopica, alla pettorina, dalla fascia da testa o per i caschi ventilati, alla ventosa per i vetri e gli specchi, fino ad arrivare al self-timer o al supporto con galleggiante per le tavole.

Sul sito ufficiale di Stonex One sarà inoltre presto disponibile l’elenco completo di tutti i negozi rivenditori di Stonex Cam.

Il team di Stonex One ricorda, infine, che è alla ricerca di negozianti e agenti per poter vendere la propria tecnologia e che chiunque fosse interessato può scrivere una mail a negozi@stonexone.com

Per acquistare Stonex Cam: www.stonexone.com

0 2049

Francesco Facchinetti, Creative Director di Stonex, ha annunciato oggi la data di uscita ufficiale della nuova Stonex Cam: mercoledì 2 dicembre sarà disponibile sullo shop online di Stonex, a un prezzo inferiore ai 270 euro. “Sfido i nostri competitor a tirare fuori tutte le loro videocamere con le stesse caratteristiche e con un prezzo inferiore a Stonex Cam”, ribadisce Facchinetti.

Il primo video di Stonex Cam ha registrato più di un milione di visualizzazioni, con il secondo si è superato il mezzo milione e infine il terzo video ha avuto fino ad ora centinaia di migliaia di visualizzazioni. Prodotto che si conferma quindi come molto interessante per il pubblico ma anche per la piccola e la grande distribuzione, attraverso le numerose richieste pervenute all’azienda da parte di negozianti e agenti interessati a vendere la tecnologia di Stonex.

Il Creative Director di Stonex, nell’appuntamento settimanale di oggi, ha inoltre raccontato che “una società italiana produttrice di action cam (di cui per il momento non verrà comunicato il nome n.d.r.) che si appoggia, per l’assemblaggio, alla nostra stessa azienda estera, ha chiamato e mandato e-mail a quest’ultima, chiedendo loro di cessare qualsiasi rapporto lavorativo con noi. Secondo questo nostro competitor, infatti, Stonex sarebbe un’azienda troppo giovane per poter dare le stesse garanzie che loro, invece, in quanto realtà molto più grande e strutturata della nostra, possono assicurare”.

Tuttavia, ancora una volta, il team di Stonex non si è lasciato intimidire da coloro che cercano di ostacolare il suo lavoro.Davide Erba, CEO di Stonex, ha così commentato la vicenda: “Nonostante quello che ci sta succedendo, noi proseguiamo dritti per la nostra strada, ancora più convinti di prima e porteremo a termine anche questo progetto di Stonex Cam. Così come abbiamo fatto e stiamo ancora facendo con Stonex One e l’app di Ciao IM. E’ stato lo stesso nostro partner estero con cui stiamo lavorando per l’assemblaggio della cam ad avvertirci delle segnalazioni ricevute dal nostro competitor e ha comunque ribadito la sua volontà di proseguire con la nostra collaborazione”.

A partire da oggi, infine, sullo shop online di Stonex saranno disponibili, in soli 100 pezzi, le nuove felpe Break The Rules by DollyNoire, con le grafiche scelte dai Breakers durante l’ultimo live sui social della giornata di vendite di #Dante, al prezzo di 29 euro.

Arriva Stonex Cam, a meno di 300 euro. Facchinetti: “Ci davano per spacciati ma siamo ancora vivi e da ora entreremo anche nei negozi”

Tra fine novembre e inizio dicembre verrà commercializzata la prima Action Cam di Stonex, che sarà disponibile a meno di 300 euro anche in alcuni punti vendita fisici

Monza, 28 ottobre  – Davide Erba e Francesco Facchinetti, rispettivamente CEO e Creative Director di Stonex, hanno dato oggi l’annuncio ufficiale della loro ultima novità in campo hardware, lanciando la prima Action Cam firmata Stonex: Stonex Cam. Un prodotto top di gamma che avrà un prezzo inferiore ai 300 euro e sarà disponibile online e in alcuni negozi fisicia partire da fine novembre/inizio dicembre 2015. Si rivolgerà al mondo degli sportivi, delle corse, del motocross, dello scii, degli Youtuber ma anche a quello delle aziende, per le quali nasce sempre più l’esigenza di realizzare internamente video aziendali e promozionali con uno strumento di alta qualità ad un prezzo assolutamente competitivo.

Anche con questo nuovo progetto – spiega FacchinettiVogliamo continuare a mantenere fede al nostro ingaggio, ossia fare tecnologia di serie A al giusto prezzo. Non vogliamo quindi proporre al mercato un prodotto che costi 500 euro ma nemmeno 400! Ecco perché abbiamo deciso di far rimanere l’asticella del prezzo al di sotto di 300 euro, pur facendole montare una tecnologia di alti livelli”.

Questa volta, però, il team brianzolo ha deciso di non affidare esclusivamente al web la sua Action Cam ma di commercializzarla anche nella piccola e grande distribuzione, approdando nei negozi fisici e coinvolgendo attivamente nel progetto anche negozianti e agenti. Davide Erba motiva così questa scelta: “Vogliamo essere sempre più capillari e per questo motivo abbiamo limitato i nostri costi e i nostri guadagni per lasciare spazio anche alla piccola e grande distribuzione. Abbiamo addirittura creato una casella mail per dare la possibilità ai negozianti e agli  agenti di contattarci per poter vendere e distribuire la nostra Stonex Cam”. L’indirizzo e-mail in questione è negozi@stonexone.com  al quale tutti i commercianti, attivi in questo segmento della filiera distributiva che vorrebbero sposare il progetto e quindi vendere nei propri punti vendita il nuovo prodotto di casa Stonex, potranno da oggi comunicare il loro interesse.

Le specifiche tecniche di Stonex Cam saranno le seguenti:

  • Processore Ambarella A760
  • Sensore Sony IMX117
  • Registrazione video in 4k, 2,7k,1080p/60 fps  e 720p/120 fps
  • Risoluzione Immagini: 16 Mpixel
  • Grandangolo 150°
  • Zoom digitale 10x
  • Batteria 1500 mAh Removibile
  • Display TFT 2” Removibile
  • Custodia Impermeabile fino a 100 m di profondità
  • G Sensor Integrato
  • Wifi Integrato
  • Supporto MicroSD classe 10 fino a 64 GB

Per maggiori informazioni: www.stonexcam.com

Ormai è un mesetto che siamo in compagnia dello Stonex One #Galileo. A differenza di altri blog che hanno aspettato di ricevere il #Galileo in prova, noi di Smartphone Italia, abbiamo deciso di acquistarlo al day one.

Chi ci segue sà della del difetto del nostro esemplare e della nostra esperienza con l’assistenza. Il terminale mandatoci, ovviamente, era nuovo e con scatola imballata.

A differenza di altri blog che, forse a causa del poco tempo a disposizione o semplicemente per smarcare al più preso la pratica Stonex o per qualsivoglia motivo, hanno pubblicato le loro recensioni dopo pochi giorni di utilizzo, noi abbiamo aspettato per pubblicare la nostra esperienza, sia per dare un giudizio il più obiettivo possibile, sia per giudicare al meglio il #Galileo, soprattutto per via dei numerosi aggiornamenti ricevuti, 3/4 in un mese, per risolvere i vari problemi di gioventù.

Confezione

La confezione non è la solita confezione, infatti dopo aver sfilato la prima parte, abbiamo una confezione che si apre a libro e ci mostra lo Stonex One #Galileo con i suoi accessori, o meglio con gli alloggiamenti dove sono contenuti gli accessori. Gli accessori sono gli ormai classici, auricolari in-ear, con cavo anti ingarbugliamento, cavetto usb-microUSB piatto, caricatore, tutti e tre di colore blu e un pò di manualistica.

Costruzione, Ergonomia e Display

Lo Stonex One #Galileo ha un display da 5.5 pollici con risoluzione QHD (2560×1440 pixel) e una cornice in metallo sempre in colorazione blu. La Cover posteriore sempre blu è in plastica molto bel costruita e assemblata. Il terminale è completamente esente da scricchiolii e non presenta difetti di assemblaggio. Ci teniamo a precisarlo visto tutto il marasma che capitò ad Agosto con i primi esemplari pre vendita.

La cover posteriore, removibile, nasconde la batteria da 3000 mAh, anch’essa removibile, l’alloggiamento per la microsim, e l’alloggiamento per la microSD. Da rivedere il sistema di sgancio della cover che, tramite un piccolo incavo ricavato nella scocca nell’angolo superiore destro, non risulta di facile rimozione. Praticamente impossibile per chi ha le unghie corte e chi è la un pò più lunghe, rischia di spezzarsele.

Sul retro, in posizione superiore-sinistra, troviamo la fotocamera da 21 megapixel dotata di flash led, a filo dello scocca; sempre posteriormente ma in basso troviamo lo speaker, purtroppo senza nemmeno un accenno di rialzo, quindi già su un tavolo il suono risulta un pò ovattato; sul lato sinistro troviamo il bilanciere del volume e su quello destro il tasto di accensione/spegnimento; in alto sulla sinistra, troviamo l’attacco per le cuffie e poco più a destra la porta microUsb. Subito sopra il display, in posizione centrale troviamo la capsula auricolare, sulla sinistra la fotocamera da 8 megapixel; sul lato inferiore troviamo solo il microfono.

Il processore è un MediaTek MT6795 64-bit octa-core a 1,95 GHz, con 3 GB di RAM. La memoria intera è di 32 GB,espandibile tramite microSD fino a 64GB.

L’interfaccia è la stock di Android in versione Lolipop 5.1. La personalizzazione Stonex, si limita alla grafica delle icone e alle features aggiunte.

Fotocamera

La fotocamera posteriore, da 21 megapixel con flash led, è ottima in ottima circostanza e il flash “spara” meno di altri smartphone provati. Il vero problema è l’app fotocamera, anche se con gli ultimi aggiornamenti è diventata usabile, ma resta appena sufficiente, fare foto “al volo” risulta ancora proibitivo, sia per la “velocità” di apertura della stessa, sia per la lentezza non tanto della messa a fuoco ma dello scatto. Ma almeno adesso è usabile. A breve uscirà l’app ufficiale stonex, vedremo come va, nel frattempo possiamo ovviare usando una delle innumerevoli app presenti sullo store. Anteriormente abbiamo una fotocamera da  ben 8 megapixel, gli amanti di selfie avranno di che sbizzarrirsi.

Tornando all’app di gestione, è l’app stock di MediaTek, con le opzioni standard e poche funzionalità. Anche l’interfaccia ormai ha i suoi anni e di sicuro avrebbe bisogno di una “ringiovanita”.

Tra le varie opzioni e funzionalità, segnaliamo, modifica della risoluzione, impostazioni del flash, modalità scena, scelta degli ISO, Compensazione dell’esposizione, Bilanciamento Bianco, Anti-sfarfallio.

Software

La versione di Android installata sullo Stonex One #Galileo è la 5.1.
La personalizzazione si “riduce” alle icone ridisegnate, molto carine e simpatiche e l’aggiunta di alcune impostazioni come la possibilità, tramite le impostazioni, di programmare l’accensione e lo spegnimento e varie gesture per il “risveglio” del terminale e il lancio della fotocamera.

La gestione automatica della luminosità non ci è piaciuta, poco reattiva e quasi mai precisa, fortunatamente si può ovviare grazie alla regolazione manuale presente nella tendina delle notifiche.

Tra le applicazioni pre installate, troviamo solo un File Manager, Keep e la Radio FM.

 

Autonomia

La batteria, da 3000mAh permette, con un utilizzo medio/intenso, di coprire la giornata abbastanza agevolmente, ma è anche vero che smartphone con batterie di pari capacità hanno un’autonomia leggermente superiore, ricordiamo anche l’ormai famoso baco di lollipop incide sul consumo se si ha la sfortuna di usare una delle app dall’eccessivo traffico (purtroppo non è ancora chiaro quali app siano).
L’utilizzo durante il test è stato pressochè il nostro solito, ovvero, circa 10h in 3g e 5-6h in wifi, con due account mail in push, FaceBook, Twitter e G+ sempre in push e 2-3 client di chat (whatsapp, telegram, skype). Verso mezzanotte eravamo ancora con un 10% di batteria, con altri smartphone testati, il “residuo” era leggermente superiore.

Conclusioni

La storia dello #Stonex One è stata burrascosa sin dall’inizio, trovando detrattori fin da subito, sia verso l’azienda che verso Facchinetti. Si sono smossi in molti contro questo progetto ITALIANO, e ci tengo a sottolinearlo, pre fino le varie associazioni dei consumatori hanno voluto metter becco nella storia. Sinceramente non vogliamo spendere altre parole su queste “accuse” ma ci limitiamo a dare un giudizio e un commento sullo smartphone.

Sicuramente il fatto che sia un progetto ITALIANO ha i suoi vantaggi, per es nell’assistenza, ovviamente italiana e non con cinesi in inglese e ovviamente con sede a Milano e non sparse per il mondo.

Tornando allo Stonex One Galileo, noi di Smartphone Italia, lo reputiamo un buon prodotto, tendente all’ottimo, esteticamente molto bello e ben riuscito che piace a chiunque lo veda.

Le cose da migliorare ci sono, ma quelle ci sono anche in marchi più blasonati e sicuramente molti dei problemi attuali verranno risolti con i prossimi aggiornamenti.

Sicuramente tra i difetti troviamo la poca efficacia della luminosità automatica, qualche traduzione approssimativa sulle app stock mediatek, la durata della batteria ancora non ai livelli dei concorrenti, sicuramente l’app della fotocamera che ora come ora è come avere una Ferrari (il sensore da 21mpx) e guidare a 20 allo’ra sui dossi (app attuale della fotocamera), sicuramente non all’altezza, fortunatamente a breve uscirà l’app ufficiale. Tra i difetti di progettazione, ci mettiamo anche lo speaker sul retro, da possessore di note 4 e da ex possessore di note 3, è una scelta che proprio non condivido. Da rivedere anche lo scancio della cover.

Tra i pregi, sicuramente l’estetica, la fluidità del sistema anche dopo molte ora di utilizzo e parecchie app in background, la batteria rimovibile la reputiamo sicuramente un pregio. Tra pregi ci sentiamo di mettere anche la fotocamera, che il suo lavoro lo fà molto bene e le foto sono davvero degne di nota.

Secondo noi lo Stonex One, nelle sue varianti #Galileo, #DaVinci, è un prodotto venduto ad un buon prezzo e ci sentiamo vivamente di consigliarlo.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Display:5,5” QHD 2560 x 1440 pixel
Fotocamera: 21 MP, fotocamera frontale da 8 MP
Processore: CPU MediaTek MT6795 64-bit octa-core a 1,95 GHz con 3GB di RAM
Memoria: 31 GB di memoria interna espandibile tramite micro SD fino a 64GB, 3 GB RAM
Dimensioni / peso: 145 x 70,8 x 7,9 mm, peso 138g.
Batteria: Ai polimeri di litio da 3000mAh removibile
Connettività: LTE, Bluetooth, NFC, Wi-Fi, radio FM
Gps: Sì con AGPS
Sistema operativo: Android 5.1 Lollipop

Costruzione / Ergonomia
9/10
Hardware
8/10
Materiali
9/10
Display
8/10
Fotocamera
9/10
Software
8/10
Autonomia
8/10
Prezzo
9/10
Rapporto qualità / prezzo
9/10

0 2025

Francesco Facchinetti, Creative Director di Stonex, ha presentato oggi il nuovo progetto per la Città dei Giovani, nato ancor prima dell’avventura di Stonex One, sfumato nel frattempo, ma riportato all’attenzione adesso, con ancora più “eco” di prima.

“La Città dei Giovani, spiega Facchinetti “sarà un posto in cui i ragazzi potranno realizzare i propri sogni, generare storie di successo e sarà ubicato in un posto fisico. Nei giorni scorsi, infatti, siamo andati a fare un sopralluogo un terreno di 150 ettari dove vorremmo costruirla. Ma non ci vogliamo fermare qui. Senza conoscenza e senza istruzione non si può andare da nessuna parte ed è per questo che all’interno della Città dei Giovani ci sarà anche un’università e alcune scuole professionali con indirizzi molto aggressivi che possano assicurare un alto tasso di placement ai giovani che le frequenteranno. Non mancherà, infine, la componente ludica, con una zona abitativa e una ricreativa con bar, ristoranti e discoteche”.

Tutto questo, sottolinea il Creative Director di Stonex, sarà possibile solo grazie al progetto di Stonex One, senza fare alcun affidamento su capitali pubblici o privati di alcun genere, poiché è sulla propria community che il team brianzolo fa da sempre affidamento. Così come vi farà affidamento da oggi e per i prossimi 7 giorni, periodo durante il quale la comunità di Breakers sarà chiamata a prendere altre due importanti decisioni per il progetto.

Apre infatti oggi, sul sito ufficiale di Stonex One, un nuovo sondaggio per scegliere il nome dell’applicazione di instant messaging, prossima al rilascio ma soprattutto, per decidere il nome del terzo italiano che rappresenterà la nuova edizione limitata di Stonex One: #Dante o #Marconi?

Questa settimana, quindi, testa a testa tra Marconi, nome già apparso durante la scelta della seconda edizione limitata, personaggio che grazie all’intuizione di Tesla ha reso celebre il telegrafo senza fili e ha reso possibile la creazione della radio, del telefono e quindi anche dello smartphone; e Dante, nuovo nome in ballottaggio, il grande poeta italiano che ha scritto l’opera più ambiziosa di sempre: “Pensate che all’interno della Divina Commedia ci sono più di 14 mila versi in rima concatenata…altro che rapper di oggi!!”, scherza Facchinetti.

0 1818

Quasi 500 persone tra Breakers, blogger e giornalisti hanno preso parte alla pizzata organizzata venerdì scorso, 2 ottobre, dal team di Stonex One.

La serata è stata l’occasione per festeggiare alcuni importanti traguardi raggiunti in questi 6 mesi di progetto: la vendita di #Galileo in soli 4 giorni e 5 ore e quella di #DaVinci per sole 24 ore, la vincita del premio come Migliore Startup italiana in occasione della decima edizione del festival della rete, decretato dai Macchianera Italian Awards 2015 e la recente collaborazione con i giovani designer di DollyNoire che hanno personalizzato 300 magliette Break The Rules messe in vendita sull’e-shop di Stonex One.

“Sono arrivate persone da tutta Italia, dalla Svizzera e dalla Germania per unirsi a noi e passare una serata in compagnia di altri Breakers”, hanno commentato Davide Erba e Francesco Facchinetti, rispettivamente CEO e Creative Director di Stonex. “Per questa volta, purtroppo, non abbiamo potuto prendere in considerazione tutte le 7 mila le richieste di adesione che abbiamo ricevuto ma la prossima volta vorremmo faremo le cose più in grande, affittando addirittura un palazzetto per poter accogliere tutti quelli che vorranno passare una serata insieme a noi. Perché questo è da sempre il vero significato del progetto di Stonex One: l’essere uniti non solo dalla tecnologia ma anche, e soprattutto, da un pensiero comune, ossia credere che le cose possono essere fatte anche in questo Paese e possono superare i nostri confini nazionali”.

Stonex One con l’ultima vendita di #DaVinci ha ricevuto ordinativi anche da utenti provenienti da paesi quali la Germania, il Regno Unito, gli USA, il Brasile e la Russia. Negli Stati Uniti e in Brasile, inoltre, come già anticipato nei mesi scorsi da Facchinetti stesso, è già in avvio l’immissione di Stonex One sul mercato.

Durante la serata, infine, è stato riconfermato da parte del team di Stonex One l’arrivo di 5 nuove app personalizzate, oltre a quelle ancora in via di definizione, decise sempre in concerto con i propri Breakers, che copriranno le aree di: instant messaging, videochiamate, theme engine per creare ulteriori temi e icone uniche, condivisione degli sfondi e fotocamera.

0 1981

Inizia oggi una settimana molto “calda” per il team di Stonex One, che ha annunciato il nuovo aggiornamento del firmware e l’arrivo imminente di nuove app, oltre a ricordare l’importante appuntamento del prossimo 30 settembre. Mercoledì prossimo, infatti, sullo shop online ufficiale stonexone.com verranno messi in vendita gli ultimi 1.000 pezzi della seconda edizione limitata di Stonex One, #DaVinci e 300 magliette #BreakTheRules in edizione limitata disegnata dai ragazzi di Dolly Noire.

“Nonostante i leciti ‘intoppi’ di inizio percorso” – spiega il CEO di Stonex, Davide Erba “grazie agli aggiornamenti che avevamo preventivamente in serbo siamo riusciti ad aggiustare il tiro: ad oggi ne abbiamo già rilasciati tre, mentre il quarto è in beta testing. Continueremo comunque a farne altri, poiché ad ogni nuovo aggiornamento, Stonex One migliora sempre più: la fotocamera ha fatto passi da gigante, così come la qualità dei video, la fluidità del sistema e il drain della batteria, che è aumentata quasi del 40%. Risultati che stiamo ottenendo anche grazie ai nostri beta tester che cerchiamo di volta in volta anche tra i nostri utenti”.

L’impegno del team di Stonex One sul lato firmware, per tutto quello che è la programmazione ad alto e basso livello, continuerà quindi a ritmi serrati, ma anche il bagaglio delle app aumenterà ulteriormente.

Il team brianzolo ha in caldo 5 nuove app personalizzate, oltre a quelle ancora in via di definizione, decise sempre in concerto con i propri Breakers, che copriranno le aree di: instant messaging, videochiamate, theme engine per creare ulteriori temi e icone uniche, condivisione degli sfondi e fotocamera.

Mercoledì prossimo, invece, ricorda Francesco Facchinetti, Creative Director di Stonex – faremo una cosa veramente speciale: a mezzogiorno, sul nostro shop ufficiale www.stonexone.com/shop, rimetteremo in vendita 1.000 #DaVinci fino ad esaurimento scorte,quindi non più per sole 24 ore, e saranno disponibili all’acquisto 300 magliette #BreakTheRules in edizione limitata, disegnata dai giovani ragazzi di Dolly Noire, con i quali abbiamo appena aperto una bellissima collaborazione. Il tutto, come già vi anticipavo settimana scorsa, verrà fatto live!”.

Il team brianzolo mostrerà in diretta “il dietro le quinte” dell’apertura ufficiale del loro e-commerce su Facebook Mentions e Periscope tramite i profili di Francesco Facchinetti, dove faranno vedere quello che accade all’arrivo degli ordini, quando la gente chiama per avere assistenza e come avviene l’evasione degli acquisti fatti dagli utenti.

0 1880

Nasce oggi la prima collaborazione tra Stonex One e il team di DollyNoire, marchio italiano fondato nel 2004 da quattro ragazzi (Daniele, Federico, Gioele e Alessandro) nella periferia di Milano e nato dalla unione e dalla loro passione per lo streetwear, il divertimento con gli amici e una buona dose di intraprendenza. E’ stata così finalmente resa tangibile la connessione tra Stonex One e i giovani talenti, i progetti appena nati e le start-up.

“In molti mi hanno chiesto perché indosso sempre un certo tipo di cappelli”, commenta Facchinetti. “Prima di tutto perché mi piacciono, ma soprattutto perché amo tantissimo le storie. Come quella dei ragazzi di Dolly Noire. E la mia passione per loro non si è fermata solo a indossare i loro cappelli, ma si è spinta oltre, fino a chiedere loro di realizzare un progetto ad hoc per Stonex One e, in particolare, di realizzare il design di un numero limitato delle nostre magliette #BreakTheRules!”.

“Abbiamo deciso di mettere a disposizione del team di Stonex One quello che abbiamo di più forte, ossia la realizzazione e progettazione grafica nostra e dei nostri artisti”, spiegano i ragazzi di Dolly Noire. “Per il design delle magliette ci siamo quindi ispirati ai due grandi italiani che danno il nome alle prime due edizioni limitate di Stonex One: Galileo Galilei, rappresentato dal cannocchiale e Leonardo Da Vinci, personificato in una macchina volante”.

Per questa prima collaborazione, Dolly Noire produrrà un numero limitato di magliette (solo 300!) che saranno disponibili sul sito ufficiale www.stonexone.com a partire da mezzogiorno di mercoledì prossimo, 30 settembre.

Lo stesso giorno, inoltre, torneranno a essere disponibili 1.000 #DaVinci e il team brianzolo mostrerà in diretta “il dietro le quinte” dell’apertura ufficiale del loro e-commerce su Facebook Mentions e su Periscope: “Faremo vedere cosa accade quando ci arrivano gli ordini, quando la gente ci chiama, l’evasione degli ordini”, commenta Davide Erba, CEO di Stonex. “Il tutto per portare avanti quello in cui abbiamo sempre creduto durante l’evolversi di questo progetto: l’importanza della trasparenza di un’azienda nei confronti dei propri utenti e clienti”.

A seguito dell’annuncio lanciato settimana scorsa da Francesco Facchinetti, Creative Director di Stonex, di inviare al team di Stonex One i propri progetti più creativi – che sarebbero potuti essere venduti nella nuova sezione Talent Shop del sito ufficiale – sono arrivate più di 10.000 e-mail con progetti molto interessanti.

Sono stati infine decretati i “vincitori” del sondaggio online promosso tra i vari Breakers per la scelta del logo, della mascotte e degli accessori di Stonex One:

–          Stone Powerbank: Keep calm and Break the Rules
–          Stone Speaker: Dynamo Speaker
–          Mascotte: Castoro

Per quanto riguarda il logo, invece, le opzioni proposte hanno ricevuto voti molto simili tra loro e, per questo motivo, il team ha deciso di lasciare ancora una settimana di tempo per fare questa scelta.

0 1919

Apre oggi sul sito ufficiale di Stonex One, www.stonexone.com, la nuova sezione “Talent Shop”, lanciata direttamente da Francesco Facchinetti, Creative Director di Stonex, nel suo ultimo video online sui social: “Ogni giorno mi arrivano centinaia di e-mail di giovani ragazzi che hanno realizzato un’idea e non sanno come e dove venderla. Ecco, quello che noi vogliamo fare con Talent Shop è trovare una soluzione a questo loro desiderio”.

Il Direttore Creativo di Stonex ha così voluto ricordare che il progetto di Stonex One non è nato solo con l’obiettivo di vendere tecnologia, ma anche per dare un’opportunità lavorativa ai giovani di talento. “Ogni giorno, sui portali e sull’e-commerce di Stonex One abbiamo tra gli 80 e i 90 mila accessi unici, e circa mezzo milione di persone usufruisce dei nostri contenuti su tutti i social”, prosegue Facchinetti.  “Questo vuol dire che se vogliamo vendere qualcosa, ci sono buone possibilità di riuscirci. E questa possibilità vogliamo condividerla anche con i nostri utenti”.

I primi due giovani che vedono le loro creazioni disponibili alla vendita sul sito di Stonex One sono: Marco – nome d’arte MATE – un ragazzo pugliese che disegna caricature uniche e Davide, che crea custodie realizzate, progettate e pensate in Italia: le MB Cases.

Tutti coloro che, come Marco e Davide, hanno idee e non sanno come monetizzare le proprie creazioni possono mandare una mail all’indirizzo talentshop@stonexone.com sottoponendo il proprio progetto.

Il gruppo capitanato da Erba e Facchinetti non si ferma qui e annuncia che il 30 settembre, per sole 24 ore, riapriranno nuovamente le vendite di Stonex One.

Un modo ulteriore per ringraziare gli utenti che li sostengono, tutti invitati alla pizzata del 2 ottobre prossimo in Brianza, dove si festeggeranno tre obiettivi importanti raggiunti dall’azienda in questi ultimi mesi: la vendita della prima edizione limitata #Galileo in soli 4 giorni e 5 ore, quella di #DaVinci in sole 24 ore  e la vincita del Premio della Rete come migliore startup italiana.

Infine, a seguito del grande successo ottenuto dall’ultimo sondaggio, che ha ricevuto più di 50 mila votazioni, i Breakers avranno ancora tempo di votare il nuovo logo, la mascotte e gli accessori di Stonex One fino a mercoledì prossimo, il 23 settembre.  

Il video di Francesco

Le caricature di Marco: www.marcotestini.it
Le cover di Davide: www.mbcases.it
Per iscriversi alla pizzata, inviare una mail a: pizzata@stonexone.com