Tags Posts tagged with "specifiche"

specifiche

0 2304

Torniamo a parlare della futura generazione top Samsung della famiglia Galaxy S, il cui debutto sembra sia più vicino essendo forse il lancio previsto in anticipo rispetto ai modelli del passato e oggetto nelle scorse settimane di una ridda di rumor sulle caratteristiche e sulle versioni che riassumeremo in questo articolo.

Se il Galaxy S6 e S5 prima di esso sono stati entrambi introdotti al MWC di Barcellona e rilasciato circa un mese più tardi nel mese di Aprile, alcune fonti del settore sono del parere che il Galaxy S7 arriverà sugli scaffali prima del previsto, e anche un analista di SK Securities sembra concordare con questa teoria.

In linea con un precedente rumor, i media coreani in un rapporto dell’altro giorno infatti hanno citato tale analista che sembra essere del parere che il Galaxy S7 sarà ufficialmente presentato nel mese di Gennaio 2016, e rilasciato un mese dopo, ai primi di Febbraio. La fonte non chiarisce se questo presunto lasso di tempo di rilascio si applica solo alla Corea del Sud o anche al resto del mondo.

E’ interessante notare che SK Securities è parte di SK Group, che è uno dei più grandi conglomerati della Corea del Sud possedendo uno dei maggiori fornitori di servizi di telefonia mobile senza fili del Paese: SK Telecom. Questo dà all’analista più credibilità, ma pone il dubbio che il lasso di tempo di cui sopra possa essere applicato appunto alla Corea del Sud, e in partcolare a SK Telecom (e forse altri vettori locali).

Non sorprenderebbe se Samsung optasse per una versione precedente nella sua terra d’origine, come accaduto in passato con alcuni dei modelli precedenti con proprio di SK Telecom che a Marzo 2014 ha iniziato a vendere il Galaxy S5 nei negozi prima del previsto e senza l’approvazione di Samsung; e J.K. Shin è stato riferito stesse già discutendo un possibile vantaggio per SK Telecom in quel momento.

Passando alla caratteristiche costruttivamente sembra si proseguirà sulla scelta premium del Galaxy S6 e portandola a un nuovo livello adottattando per la scocca al posto di quella di alluminio una lega di magnesio riducendone coì il peso del 65% ma incrementandone la resistenza alla trazione di 2.8 volte. Se il corpo unibody ancora una volta impedirà l’adozione di una batteria removibile potrebbe tornare lo slot microSD.

Se sembra possibile l’arrivo di un S7 da 5,2 pollici, così come una variante da 5,8 pollici SamMobile “conferma” l’esistenza di due versioni, anche se non è chiaro se i loro schermi saranno diversi in termini di dimensioni. Comunque similmemte a Galaxy S6 edge e Galaxy S6, dovremmo avere una SM-G930 con uno schermo normale e una SM-G935 che dovrebbe averne uno a doppia curvatura.

SamMobile riferisce anche che, al suo interno, Samsung si riferisce all’SM-G930 come “Hero” e all’SM-G935 come “Hero2”. L’intero progetto Galaxy S7 è invece conosciuto internamente come progetto “Lucky”. A seconda del mercato, i due smartphone S7 dovrebbero essere equipaggiati dal nuovo SoC Samsung Exynos 8890 o dal Qualcomm Snapdragon 820.

La prima versione sarebbe stata avvistata su GeekBench rivelando per il SoC con architettura octacore un punteggio 1409 in single core 4882 in multicore e la presenza di 4 GB di RAM, quantità cofemata anche per l’atra variante avvistata invece su AnTuTu che rivalerebbe anche uno schermo QHD da 5.7″, fotocamera posteriore da 16 megapixel e anteriore da 5 megapixel.

Proprio a proposito del comparto fotografico un rapporto dalla Corea sostiene che il Galaxy S7 potrebbe arrivare con una configurazione a dualCAM, concetto non nuovo e sul quale proprio HTC ha puntato senza successo sul One M8.
Forse Samsung ritiene di poter fare una migliore implementazione di tale tecnologia sul Galaxy S7.

0 2185

Tra i tanti rumor abbiamo una certezza, LG lancerà entro fine anno un nuovo top, lo stesso CEO Cho Jun-ho aveva confermato già nel mese di Marzo affermando che la società prevedeva di “rilasciare un prodotto che sovrasta la serie G”, e anche se poi aveva detto non sarà un Super Premium ha ribadito anche nei scorsi giorni che un suo arrivo nel quarto trimeste di quest’anno.

Mentre inizialmente si pensava si povesse chiamare G Pro 3, il nome più probabile sembrava poi potesse essere G4 Pro o in alternativa G4 Note ma un recente avvistamento presso l’ente di certificaione cinese TENAA di un misterioso LG-H968 che sembra essere proprio il TOP in arrivo non solo ne svela il design, una inedita caratteristica, alcuni dettagli sulla connettività ma sembra suggerire anche un nuovo nome o forse semplicemente un altro nuovo smartphone in arrivo.

Se nel design generale spiccano le accentuate curvature dei bordi duperiore e inferioe, posteriormente ritroviamo un layout abbastanza classico di tasti e fotocamera in contraddizione con i rumor che parlavano di una dualCam e possiamo notare i due bordi laterali in contrasto di colore che potrebbero essere di metallo e che ritroviamo anche frontalmente. Un elaborazione dell’immagine di @evleaks però permette di apprezzare meglio due particolari decisamente interessanti.

Innanzitutto un display ausiliario sembra essere situato nella parte superiore del telefono, sopra il display principale e sotto la griglia dell’altoparlante, sul lato destro di ciò sono probabilmente la fotocamera frontale e un altro sensore.
Questo display ausiliario, che assomiglia alla schermo secondario del Samsung Continuum, uno smartphone Android rilasciato nel lontano 2010, potrebbe visualizzare le notifiche quando quello principale è spento.

LG-V10-photos-with-increased-luminosity---V10-logo-and-asymmetrical-top-display-visible.

Ma non solo, come sottolinea @evleaks, il nuovo portatile ha un logo “V10” sul retro, quindi il suo nome definitivo potrebbe essere LG V10. Inoltre sempre @evleaks specifica che il dispositivo sfoggia uno schermo 5,7 pollici Quad HD (1440 x 2560 pixel) e, come il G4, è quipaggiato da un SoC esacore Qualcomm Snapdragon 808.

Altre caratteristiche dovrebbero includere un lettore di impronte digitali, presumibilmente nel tasto tondo sul retro, una fotocamera frontale da 5 MP e una posteriore da 16 MP, 3 GB di RAM, 64 GB di spazio di archiviazione, e il supporto per schede microSD. TENAA ha rivelato che il terminale supporta TD-LTE, LTE FDD, TD-SCMA, WCDMA, e standard GSM, monta da una versione non specificata di Android e ha capacità dual-SIM.

L’LG V10, sempre che sia proprio questo il nome o questo il dispositivo in uscita, dovrebbe essere presentato nel mese di Ottobre e precisamente, secondo alcuni report, il giorno 10.
Per il momento, non c’è nessuna parola sul prezzo, ma si suppone il portatile non sarà a buon mercato.

0 1907

E’ stato pubblicato un nuovo report da Android Police, testata online autorevole quando si tratta di anticipazioni in casa Google grazie alle sue fonti, una delle quali ritenuta “molto affidabile” ha riferito loro nuove informazioni sul prossimo smartphone Nexus realizzato in collaborazione con LG.

Se il nome Nexus 5 2015 è probabile ma non ancora confermato, non sorprende vedere indicato il già rumoreggiato SoC Qualcomm Snapdragon 808, affiancato da 3GB di RAM, così come per la diagonale dello schermo, 5.2″, a questo viene attributa non una risoluzione QHD ma una full HD (1080p), con benefici in consumi e prestazioni.

Una confermata porta USB Type-C, non sappiamo se USB 2.0 o USB3, può essere ustata per ricaricare la batteria da 2700mAh, non un record oggi, ma comunque superiore ai 2300mAh del Nexus 5 e ad esempio dei Galaxy S6 e S6 edge.
La fotocamera posteriore utilizzerà un sensore da 12.3 megapixel, mentre l’anteriore uno da 5 megapixel.

Il nuovo Nexus 5 sarà disponibile in versioni da 16 e 32GB e nei tre colori nero, bianco e blu.
Per il lancio viene ritenuta probabile la fine del mese di Settembre, e questo arco di tempo è stata confermata nell’ultima settimana da chi addirittura precisa il giorno 29.

Apple di è lanciato nel settore degli orologgi di lusso con la versione Edition del suo Watch, stesso hardware ma scocca in oro e se Huawei farà lo stesso con il suo Watch anche la coreana LG si è unita a questo nuovo trend di “nicchia” annunciando oggi una versione esclusiva del suo Watch Urbane, rilasciato attraverso Google Store lo scorso Aprile, chiamata Watch Urbane Luxe.

Chris Yie, vice presidente e responsabile della comunicazione di marketing per LG Mobile Communications Company ha affermato:

I dispositivi indossabili non dovrebbero essere considerati come un’estensione del proprio smartphone, ma un prolungamento di sé stessi. Questa combinazione di artigianalità e tecnologia è una naturale evoluzione dello smartwatch, che sta diventando più un accessorio alla moda che un pezzo di hardware. Pensiamo che questo sia una buona direzione per gli indossabili e vogliamo incoraggiare questa trasformazione.

Il lussuoso smartwatch LG Watch Urbane Luxe sarà rilasciato alla fine del mese di Ottobre, in collaborazione con l’azienda statunitense di gioielli REEDS. L’orologio è placcato in oro 23 carati, ha un cinturino in pelle di alligatore (disponibile in vari colori) realizzata in 50 passaggi da 30 esperti artigiani, ed è disponibile in un “esclusiva scatola in lacca lucida.”

Esclusivo all’esterno, all’interno l’LG Watch Urbane Luxe non è diverso dal normale Watch Urbane. Questo significa che è mosso da Android Wear, ed è caratterizzato da: un display circolare da 1,3 pollici con 320 x 320 pixel, 512 MB di RAM, 4 GB di memoria interna, CPU quad-core Snapdragon 400 e una batteria da 410 mAh.

Ovviamente, l’LG Watch Urbane Luxe sarà costoso: LG dice che sta per essere venduto per circa 1.200 $. Solo 500 unità saranno realizzate, ciascuna con un proprio numero di serie. All’inizio, il nuovo smartwatch sarà disponibile solo negli Stati Uniti, via REEDS.com, e nei negozi REEDS Jewelers. I pre-ordini sono aperti a partire da oggi.

0 2014

Arrivano dai media della Corea del Sud nuove informazioni sul prossimo smartphone Top di gamma LG che per ammissione dello stesso CEO sarà rilasciato entro il Q4 di quest’anno anche se contrariamente a una sua precedente dichiarazione questo ha recentemnete anche ammesso che non sarà “così super premium”, il che sembra escludere la vociferata costruzione in metallo.

Citando addetti del settore viene riportato che il presunto LG G4 Pro punterà ad eccellere nel reparto fotocamera. Avrebbe infatti una configurazione a doppia fotocamera con LG che insiste sui benefici di tale tecnologia. Addetti ai lavori pensano che LG giocherà la “carta della dual-camera” tanto più che il principale concorrente del suo phablet, il Galaxy Note 5, è dotato di una fotocamera “regolare”.

Viene poi consigliato di non aspettarsi che il SoC Snapdragon 820 faccia la sua apparizione; d’altronde sembra abbastanza logico, visto che è ormai quasi certo che non vedremo il prossimo top SoC di Qualcomm montato su dispositivi in vendita molto presto (il Mi5 di Xiaomi viene detto sarà il primo di questi smartphone) e probabilmente non prima di inizio 2016.

Sarà quindi presente lo Snapdragon 810, già usato dalla casa coreana per il G Flex 2, mentre per quanto riguarda le altre specifiche hardware del phablet LG, la stessa voce sostiene che questo saraà affiancato da 4GB di LPDDR4 RAM e la sua natura phablet sarà incarnata da un display Quantum (la stessa tecnologia che ha debuttato sull’LG G4) QHD da 5,8 pollici (2560 × 1440).

0 2761

La “rinomata” segretezza di Sony colpisce ancora e dove non arrivano il leak ci pensa direttamente l’azienda che “per errore” un post sull’account Facebook della divisione Georgia conferma che durante un evento alla fiera IFA la prossima settimana sarà protagonista,, nonostante sia passato pochissimo da Z4/Z3+, la nuova famiglia Xperia Z5 ma non non solo.

Questo account sostiene che ci saranno tre nuovi Sony all’IFA l’Xperia Z5 con display 5.2″ 1080p, da un Z5 Compact con un pannello 4.6″ 720p, e un Z5 Prime con uno schermo 5.5″ UltraHD 2160p. L’unico schermo 5.5″ 4K finora è stato annunciato da Sharp in primavera, mentre Sony è parte della joint-venture Japan Display, che non ha ancora uno schermo da 800+ ppi nel suo portfolio.

Si dice anche che Sony doterà i tre smartphone con una fotocamera da 20+ MP con autofocus 0.1s, ottica con apertura f/1.8 e messa a fuoco automatica a rilevamento di fase, il che indica che sarà presente del nuovo sensore Sony IMX230. Ad accunmunare i tre ci sarebbe secondo i rumor anche il SoC octa-core Qualcomm Snapdragon 810 e 3 GB or 4 GB di RAM.

Sony-Xperia-Z5-Z5-Compact-and-Z5-Prime-leak

Sono state anche pubblicato un paio di cover colorate che viene affermato essere proprio per l’Xperia Z5, la cui forma conferma quella precedente trapelata qualche giorno fà “indossata” da una unità dummy che in linea con la prima foto dal vivo lasciando intendere che il telefono avrà probabilmente il design generale e l’aspetto delle ammiraglie dellaserie Z di Sony, con tra le differenze più visibile il tasto power/sblocco che diventa allungato per integrare il lettore d’impronte.

Sempre attraverso i propri canali social Sony ha anche pubblicato tre press shot che confermano il design generale dell’Xperia Z5 (e quindi della nuova famiglia), rivelano l’inedita scritta Xperia incisa sul bordo e confermano la fotocamera con sensore 1/2.3″ Exmor RS da 23MP.

0 2771

Il prossimo “Hero Phone” HTC, come lo stesso CEO Cher Wang in occasione della riunione annuale degli azionisti lo scorso Giugno aveva definito il prossimo top della casa di Taiwan destinato ad arrivare a Ottobre o comunque entro l’anno, si è reso protagonista nei giorni scorsi di una serie di indiscrezioni culminati oggi nella pubblicazione delle prime presunte foto dal vivo.

Facendo seguito a una foto di ieri rivelatasi palesemente fake ma probabilmente usata solo per rendere l’idea di un design che secondo la fonte lo faceva assomigliarea a un iPhone 6 la cui immagine era stata per l’occasione photoshoppata la prima foto fatta trapelare mostra non a casp HTC Aero al fianco del top Apple. In effetti la somiglianza della parte posteriore c’è ma è altrettanto vero che lo stesso iPhone 6 si presenta simile a HTC One (M7) e HTC One (M8), dal qui design quindi Aero può lecitamente derivare.

Come l’immagine photoshoppata originale, anche queste immagini più recenti sono comparse dal sito di micro-blogging Weibo della Cina, così ancora una volta, si consiglia di prendere queste nuove foto con cautela, comunque se consideriamo la prima fatta trapelare solo a scopo “indicativo” la credibilità del leak potrebbe non essere compromesso.

L’Aero dovrebbe inaugurare una da tempo vociferata nuova serie, e in effetti è conosciuto anche come A9, a differemza degli attuali top della famiglia One “Mx” “Ex” e “ME”, e si prevede che disporrà di un schermo da 5,5 pollici con vetro curvo 2.5D, 4GB di RAM, e potrebbe essere equipaggiatoo da un SoC MediaTek Helio X20, che sfrutta una inedita CPU deca-core basata sul design big.LITTLE, che secondo i primi bench dovrebbe battagliare con i prossimi top SoC. Si è anche parlato di una nuova fotocamera “rivoluzionaria”.

0 2001

Dopo lo smartphone Nexus prodotto da LG è il phablet e primo Nexus realizzato da Huawei, in collaborazione con Google, a essere protagonista delle prime foto dal vivo che lo mostrano quasi completamente confermando il design emerso dai render fatti trapelare in precedenza come ad essere confermate sono alcune delle specifiche.

La prima serie di immagini del Nexus 6 2015 sono state pubblicate su Google Plus sall’utente Tiesen Fu, che sostiene di averle ottenute da un amico, e anche se non si può dire molto circa la fonte sembrano molto realistiche e ritraggono un telefono con i logo Huawei e Nexus e due delle tre caratteristiche chiave della nuova famiglia Nexus: due altoparlanti frontali e un lettore di impronte digitali sul retro.

A giudicare dai bordi smussati tutto intorno al lettore di impronte digitali sul retro di questo Huawei Nexus, abbiamo a che fare con una costruzione in metallo. Vi ricordoiamo che abbiamo già visto le dimensioni esatte per questo phablet Huawei Nexus ovvero 159,4 x 78,3 x 6,6 / 8,5 mm con la variabilità di spessore presumibilmente relativo alla sezione superiore contenente il modulo fotocamera che appare più spessa.

A rivelarle era stato @onleaks, il leaker dall’ottimo track record non ultimo proprio la rivelazione per primo delle tre caratteristiche sopracitate con la terza, una porta USB Type-C, confermata da una seconda serie di immagini proveniente da un utente su Weibo che mostra stavolta il Nexus Huawei all’interno di una cover che lascia comunque intraevedere la suddetta e gli altoparlanti stereo anteriori mentre in una si vede la schermata di boot, che motra anche alcune specifiche.

La sequenza di avvio che mostra per la prima volta che il prossimo telefono Huawei Nexus (nome in codice ‘Angler‘) sarà equipaggiato dal SoC Snapdragon 810 (MSM8994) con 3GB di con LPDDR4 RAM e avrà una versione con 64 GB di storage interno. Questo va contro alcune voci che puntavano invece alllo Snapdragon 820 che forse potrebbe arrivare sul mercato di massa solo nei primi mesi del 2016.

C’è da dire somunque che la fonte sottolinea che Google e Huawei potrebbe sostituire Snapdragon 810 per 820, essendoci stati problemi di connettività con questo chipset Qualcomm sul prossimo dispositivo Nexus.

0 2937

Non è certo un caso che con l’avvicinarsi dell’evento iPhone di Settembre si intensifichino i report sull’iPhone 6c, l’erede del 5c di ormai quasi due anni fà, l’iphone di fascia un pò più bassa e non certo lowcost, almeno al lancio, e così dopo una girandola di rumor tra smentite e conferme ben due report puntano non solo alla sua esistenza ma ad un uscita entro la fine dell’anno.

Facendo seguito alla presunta rivelazione di un insider Foxconn che sosteneva che il produttore ha già ricevuto una spedizione di display da 4 pollici da utilizzare per la produzione dell’iPhone 6c, secondo una nuova voce voce proprio il produttore cinese, che secondo l’analista Ming-Chi Kuo è anche responsabile della produzione del 60% degli iPhone 6s (con il restante 40% gestito da Pegatron) e del 100 % di quelle del 6s Plus, avrebbe recentemente iniziato ad aumentare la sua forza lavoro in previsione dell’iPhone 6c.

Inoltre, questa stessa fonte suggerisce che l’iPhone 6c sarà rilasciato nel mese di Novembre, il che spiegherebbe le ragioni per cui Foxconn potrebbe aver deciso di assumere più lavoratori e aumentare la capacità produttiva.
E non a caso è esattamente quello che è successo il mese scorso, con tutte le parti in causa che si sono state preparando per la produzione di iPhone 6s e 6s Plus.

Anche l’analista Kevin Wang di IHS sembra essere del parere che il dispositivo di cui sopra vedrà la luce del giorno in qualche momento entro fine del 2015. In un recente post su Weibo, Kevin Wang ha scritto che il “low-cost” 6c sarà lanciato nel 2015 e che i dati di vendita saranno in aumento. Inoltre, ha aggiunto che Apple continua ad espandere la propria attività oltre il segmento degli smartphone e nel mercato automobilistico, dove potrebbe collaborare con interpreti del calibro di BMW e Mercedes.

Infine, il China’s Commercial Times non solo ha riportato che Foxconn sta vietando ai propri dipendenti nello stabilimento di Zhengzhou di avere un giorno di ferie una settimana prima del lancio di iPhone 6S a Settembre ma conferma che proprio in questo impianto la società sta reclutando nuovi dipendenti, ampliando tra l’altro la fascia di età da 23-40 a 18-45 per incrementarne il numero, in quanto la società ha ricevuto ordini di grandi dimensioni per l’iPhone 6S, iPhone 6S Plus e l’iPhone 6C, che dovrebbe debuttare nel mese di Settembre.

E infine il rapporto osserva che il previsto iPhone 6C manterrà il display da 4 pollici del 5c, ma sarà equipaggiato da un processore A8, accompagnato di solito dal processore di movimento anche se in questo caso non menzionato, invece dell’A6, con Near Field Communication (NFC), che consente gli smartphone per stabilire la comunicazione radio con l’altro, e sfruttabile dal TouchID con supporto Apple Pay.
Apple vuole rendere l’iPhone 6c un prodotto più competitivo per i mercati emergenti, dove la maggior parte dei telefoni Android stanno offrendo ai consumatori le specifiche di fascia alta a prezzi più vicini ai 200 $.

L’IFA 2015 si sta avvicinando e sempre più produttori stanno esprimendo la loro intenzione di ospitare una conferenza stampa o un intervento alla fiera, tra queste c’è Asus che attraverso un Video Teaser non solo conferma la sua presenza all’importante fiera europea ma suggerisce i protagonisti del proprio evento che terrà il 2 Settembre.

Il video (che potete vedere qui) da cui sono tratti gli screenshot qui sotto lascia intravedere quello che potrebbe essere un portatile, un nuovo schermo o, più probabilmente, un pc all in one, probabilmente un nuovo smartphone Zenfone, di cui viene mostrato il suo bilanciere del volume posteriore, e il nuovo ZenWatch 2 mostrato con cinturino in metallo.

Il nuovo ZenFone, Asus_Z00TDA, potrebbe essere quello certificato di recente in Cina con specifiche che comprendono uno schermo da 5.5 pollici FHD, un SoC con CPU octacore, 2GB di RAM, 16GB di storage espandibili, una fotocamera posteriore da 13MP e frontale da 5MP, uno spessore di 10.8mm e un peso di 170 g. Molto probabilmente non sarà comunque l’unico al debutto.