Tags Posts tagged with "Galaxy S5"

Galaxy S5

Samsung, il produttore coreano che con la sua vasta gamma di dispositivi ha sempre molto da lavorare sugli aggiornamenti, non è solito rilasciare comunicati sulle loro tempistiche e non può quindi non destare nei tantissimi proprietari dei suoi dispositivi molto curiosità sui tempi di arrivo di Android Marshmallow.

Dopo le prime indicazioni date dalla lista fatta fatta trapelare da GizmoChina e le conferme provenienti dalle tendenzialmente affidabili fonti di SamMobile è stata fatta trapelare un presunta Roadmap Samsung che rivela i tempi dell’aggiornamento ad Android Marshmallow su alcuni Galaxy.

Vengono distinte due fasi. La prima vede Galaxy Note 5 e Galaxy S6 edge+ ricevere per primi l’atteso aggiornamento a Dicembre di quest’anno seguiti da Galaxy S6 e Galaxy S6 edge a Gennaio 2016 e da Galaxy Note 4 e Galaxy Note Edge a Febbraio.

Per Galaxy S5 e Galaxy Alpha viene specificato invece solo che questo aggiornamento è in attesa di approvazione tecnica. La seconda Fase che comprende invece solo smartphone in attesa di approvazione include Galaxy A8, Galaxy A7, Galaxy A5, Galaxy A3, e Galaxy E7 e Galaxy E5.

Tra le novità di Android 6.0 ricordiamo Doze, che riconosce quando il telefono è inattivo e chiude le applicazioni in background mettendolo in deep sleep aumentandone l’autonomia, Google On Tap per la ricerca contestuale a ciò che è sullo schermo e una dettagliata gestione delle autorizzazioni per ogni App.

Android 6.0 Marshmallow, l’attesa nuova versione dell’OS di Google dopo la presentazione allo scorso Google I/O e la rivelazione del nome è stato prima ufficializzata con i nuovi Nexus 5X e 6P e nelle scorse settimane reso disponibile via Factory Image e via OTA sui Nexus 5, 6, 7 (2013) e 9, e sul Nexus Player.

Ma come si comporteranno i produttori di terze per l’aggiornamento a Android Marshmallow sui loro prodotti? E’ una domanda che, tenendo conto del passato, sicuramente occupa da tempo la mente degli utenti Android più desiderosi di aggiornamenti ma che hanno comunque scelto di non acquistare un Nexus.

Cerchiamo di fare il punto sui dispositivi Samsung, HTC, Sony, LG, ASUS, OnePlus, Xiaomi e Huawei che nei prossimi mesi dovrebbero vedere la nuova versione di Android secondo quanto emerge dai primi annunci ufficiali dei produttori che già si sono “esposti”, ma soprattutto dai rumor e leak delle presunte roadmap.

Samsung

Iniziamo dal produttore coreano, il numero uno nel panorama Android, che vittima dei tanti modelli e versioni dei suoi dispositivi più di tutti ha da lavorare per mantenere aggiornata la sua gamma anche limitandosi principalmente ai suoi top di gamma, ma non solo.

Secondo una lista fatta fatta trapelare da GizmoChina oltre agli “scontati” Galaxy Note 5, Galaxy S6 Edge+, Galaxy S6 e S6 Edge, Galaxy Note 4, Galaxy Alpha, Galaxy S5, riceveranno l’aggiornamento anche Galaxy A8 e Galaxy A7 e in un secondo momento anche Galaxy A5, Galaxy A3 e la famiglia Galaxy E.

Dalle tendenzialmente affidabili fonti di SamMobile arrivano poi effettivamente conferme non solo sull’inizio dei test dell’aggiornamento a Marshmallow per i top di attuale e di precedente generazione, ma anche per la recente variante del Galaxy S5 ovvero il Galaxy S5 Neo, cosa non scontata visti i precedenti.

Una lista diffusa da YouMobile qualche tempo fà comprendeva, oltre a Galaxy S6 e S6 edge e S6 edge+ e a Note 5 e 4 e Note edge, anche Galaxy Alpha e il Galaxy Tab A; per logica in campo Tablet appare scontato l’arrivo di Marshmallow anche sulla famiglie Galaxy Tab S e Galaxy Tab S2.

samsung-android-m

HTC

Per il produttore taiwanese alla fantomatica lista cinese che citano One M8, One M9, One M9 Plus, E9, E9 Plus, One E8 come i primi a ricevere l’aggiornamento con a seguire il Desire Eye e la famiglia Desire 8xx, si aggiungono le informazioni provenienti addirittura dall’account twitter ufficiale, che aggiungono anche One ME, One M8 Eye e Butterfly 3, e citano esplicitamente i Desire 826, 820 e 816.

Sony

Wk41-G-10-MarshmallowUpdate-f9ace50a6c0de366b3b1083737f1e7d0-605x605

La casa giapponese usa invece un post sul proprio blog ufficiale per promettere l’arrivo di Android 6.0 Marshmallow su Xperia Z5, Xperia Z5 Compact, Xperia Z5 Premium, Xperia Z4 Tablet, Xperia Z3+, Xperia Z3, Xperia Z3 Compact, Xperia Z3 Tablet Compact, Xperia Z2, Xperia Z2 Tablet, Xperia M5, Xperia C5 Ultra, Xperia M4 Aqua e Xperia C4*.

Altra conferma da Sony arriva attraverso le pagine di supporto dei vari suoi dispositivi dove oltre a confermare ulteriormente l’aggiornamento per Xperia Z3+, Z4 Tablet, Xperia M4 Aqua, M5, C4, C5 Ultra sembra essere specificato per questi un passaggio diretto da Android 5.0 a Android 6.0 saltando quindi, probabilmente per tagliare i tempi, quello ad Android 5.1.1.

Secondo GizmoChina comunque dovrebbero ricevere l’aggiornamento anche l’Xperia Z3v, l’Xperia Z Ultra Google Play Edition e successivamente anche l’Xperia Z1, suggerendo quindi un probabile arrivo anche sull’Xperia Z1 Compact, nonostante siano entrambi usciti nel Settembre 2013 e quindi fuori dal periodo dei due anni di aggiornamenti garantiti da Google ma comunque dotati di un prestante Snapdragon 800.

LG

L’altro famoso produttore coreano che dopo una fama non proprio ottima in fatto di aggiornamenti ha lavorato molto per migliorare in questo aspetto ha potuto giovarsi anche della stretta collaborazione con Google prima per il Nexus 5 e poi con il Nexus 5X e se la succitata lista vede G3, G4, Flex 2 aggiornati prevedibilmente a MarshMallow vede l’arrivo di Android 6.0 successivamente anche su G2, G2 Pro, G Flex.

LG-G4-M-Upgrade

Ma non solo proprio grazie alla quella streatta collaborazione LG attraverso un post sul proprio blog ufficiale rivela tempistiche record per l’aggiornamento sul suo TOP G4 che arriverebbe entro questa settimana (19-25/10/2015) a partire dalla Polonia e poi a seguire in tutti gli altri mercati, Europa, Asia e America.

Chris Yie, vice presidente e responsabile della comunicazione di marketing per LG Mobile Communications Company, ha dichiarato:

Lavorando a stretto contatto con Google, LG è stata in grado di portare Android 6.0 per il G4 prima di qualsiasi dei nostri concorrenti. Anche se solo la velocità non è un indicatore di grande servizio, lo ha fatto dando ai consumatori la certezza che LG è impegnata principalmente verso i propri clienti.

Le novità dell’aggiornamento sottolineate sono:
– Le autorizzazioni sono state semplificate con un maggiore controllo delle informazione a cui le applicazioni possono accedere, non solo nella fase di installazione, ma in qualsiasi momento
– Modalità silenziosa per i suoni e vibrazione e modalità Non disturbare per bloccare rispettivamente tutti i suoni o solo gli allarmi e le notifiche
– Modalità Doze che ferma alcune applicazioni in background quando il telefono non è in uso, per prolungare in modo significativo la durata della batteria

ASUS

Il produttore taiwanese che tanto successo sta riscutendo grazie all’ottimo rapporto qualità prezzo deve dimostrare che il supporto software, con quanto di buono già dimostrato con Zenfone 2, non è un compromesso. Ad essere aggiornati ad Android 6.0 Marshmallow sarebbe praticamente tutta la famiglia ZenFone 2, con anche ZenFone 2 Laser, Deluxe, ZenFone Selfie e in un secondo tempo la prima generazione con ZenFone 6, ZenFone 5, ZenFone 4.

OnePlus

Oneplus sempre secondo la lista come prevedibile aggiornerà a Android 6.0 sia il suo primo dispositivo, il One, che il 2, attraverso la sua personlizzazione Oxygen OS o Hydrogen OS.

Xiaomi

Il produttore cinese del momento Xiaomi dovrebbe aggiornare invece Mi4, Mi4i, Mi Note, Mi Note Pro, Redmi Note 2, Redmi 2 (e Prime) e, successivamente, anche Redmi Note (2014) e Redmi 1S.

Huawei e Honor

Se la famosa lista citava solo Ascend P8, Ascend Mate 7, Honor 6, Honor 6 Plus lo storico produttore cinese Huawei ha diramato una lista dei modelli che sono confermati riceveranno Android 6.0 in Cina ovvero: Huawei P8, Mate 7, Mate S, P8 Youth Edition, P8 Max, Maimang 4 (variante nazionale del G8), G7 Plus e G7.
Per quanto riguarda i prodotti del brand spin off Honor, i modelli destinati ad essere aggiornati ad Android 6.0 sono Honor 7, 7i, 6 Plus, 6, X2, 4X e Play 4C.

Stagefright, la falla di sicurezza recentemente scoperta che tramite un video appsositamente realizzato e mandato via MMS può infettare uno smartphone Android, ha sicuramente generato una certa preoccupazione sollevando il problema della distribuzione di un fix in un universo Android fatto di milioni di dispositivi e sembra sensibilizzando anche i produttori.

Google non solo ha prontamente sviluppato e iniziato a distribuire via OTA sui Nexus il Fix ma ha deciso di attuare da ora in poi una politica di rilascio delle patch di sicurezza su base mensile e non sarà la sola.
Se Samsung infatti si è subito impegnata ad attuare la stessa politica è arrivata la conferma anche da parte di LG e anche HTC, Sony e Motorola potrebbero seguirla a breve a partire dal rilascio del fix per Stagefright.

Ma quanti e quali saranno i dispositivi di ogni produttore che saranno effettivamente aggiornati ora e continueranno nel tempo, e per quanto, è ancora poco chiaro.
Google ha parlato per i Nexus di patch di sicurezza fino a tre anni dalla disponibilità iniziale o 18 mesi dall’ultima vendita tramite il Google Store, mentre per gli altri stanno uscendo le prime liste dei dispositivi Samsung, LG, HTC, Sony (non esaustive) e Motorola che riceveranno o stanno già ricevendo il fix.

fix-Stagefright-brand-device-august

– Moto X (prima e seconda generazione)
– Moto X Pro
– Droid Turbo / Moto Maxx
– Moto G (prima, seconda e terza generazione)
– Moto G LTE (prima e seconda generazione)
– Moto E (prima e seconda generazione)
– Moto E LTE (seconda generazione)
– Droid Ultra, Droid Mini e Droid Maxx
– Moto X Style, Moto X Play e i Moto G di terza generazione che usciranno d’ora in poi avranno la patch pre-installata.

Un nuovo interessante Report sulle quote di mercato dei vari OS, ma non solo, nel mondo proviene da Kantar Worldpanel ComTech che riguarda il trimestre 2015 terminato a Maggio.

Partendo dagli Stati Uniti patria dei tre principali sistemi operativi, Android ha avuto qui un periodo di forte crescita, con la sua quota di mercato aumentata di 2,8 punti percentuali raggiungendo il 64,9%.
Tra i produttori Samsung ha avuto un ruolo guida, grazie alle forti vendite del Galaxy S6. La società detiene ora il 55% del mercato degli smartphone negli USA per i, rispetto al 52% che aveva nei tre mesi conclusi nel mese di aprile. Maggio è stato il primo mese completo che il Galaxy S6 è disponibile per l’acquisto.

Anche LG ha avuto uno spettacolare periodo con la sua quota di mercato quasi raddoppiato su base anno su anno. Altri produttori top Android come HTC e Motorola hanno visto un declino delle quote di mercato sia in sequenza che anno su anno.
Mentre Samsung è stato il primo produttore di smartphone degli Stati Uniti nel paese, l’Apple iPhone 6 è stato il più venduto smartphone nel periodo, seguito dai Samsung Galaxy S5 e Galaxy S6.

Carolina Milanesi, direttore della ricerca, Kantar Worldpanel ComTech, ha sottolineato:

Le vendite di smartphone basati su Android sono state alimentate non solo da Samsung, ma anche da LG, che è stato in grado di raddoppiare la sua quota di mercato degli smartphone Usa anno su anno. Altri giocatori Android di primo livello, come HTC e Motorola, hanno avuto un periodo più difficile, con la loro quota diminuita sia anno su anno che periodo su periodo, alimentando le speranze per i concorrenti – come Huawei e Sony, che devono ancora stupire i consumatori degli Stati Uniti – che la quota potrebbe essere in palio.

Mentre Android ha guadagnato quote di mercato negli Stati Uniti nello stesso periodo iOS ha visto un declino che ha portato la sua quota di mercato negli States fino al 30,9%.
In leggero aumento appare Windows Phone che arriva a possedeva il 3,5% del mercato statunitense durante lo stesso periodo, mentre il BlackBerry rimane aggrappato alla vita con una quota del 0,7%.

In Cina, solo mezzo punto percentuale separa i primi tre produttori di cellulari. Apple è stata in cima seguita da Huawei e Xiaomi. Apple e Xiaomi ha fatto bene tra il set monied nel paese.
Android ha così subito un calo del 5,5 % che insieme all’1% strappato agli altri OS ha costituito l’aumento della quota di iOS che arriva al 21,5 % totalizzando così un incremento di circa il 30 % anno su anno. Windows Phone è praticamente stabile a quota 1,1 %.

Situazione simile è accaduta in Australia dove la quota persa da Android è stata acquisita da iOS, mentre Windows Phone qui perde quasi 1 punto arrivando al 6,3%.
In Giappone Android invece cresce e arriva al 52% e sorpassando iOS che cala di ben 6 punti, stabile e praticamente inesistente con lo 0,1% del mercato Windows Phone.

kantar-May-2015-USA-China-Japan-Australia

Passando al nostro vecchio continente considerando come una regione, EU5, i grande cinque paesi (Gran Bretagna, Germania, Francia, Italia e Spagna) Android perde 2,9 punti percentuali di quota di mercato per i tre mesi chiusi a maggio. iOS cresce di poco meno di quanto perso da Android mentre Windows Phone in Europa è in crescita dell’1,5% su base annua.

Significativa la situazione nel nostro paese dove sotanzialmente è Windows Phone a guadagnare quasi totalmente quello perso da Android, punti sufficienti a scalzare di nuovo iOS dal secondo posto degli OS nonstante la lieve crescita i iOS, e vanando la più alta quota per l’OS Microsoft tra i paesi EU5.

Windows Phone è cresciuto anche dell’1,6% in Germania arrivando al 7,5% del mercato, dello 0,8% nel Regno Unito ad un anche di 0,9% in Francia, e subito perdita di quote di mercato solo in Spagna, scendendo dal 3% al 2,4%. I numeri probabilmente riflettono un certo successo per appena rilasciato serie di Microsoft Lumia 640 e 640 XL e una contrazione generale del mercato di fascia alta dalla stagione delle vacanze.

kantar-May-2015-EU

0 1975

Confermando rumor precedenti che puntavano all’arrivo di una variante Neo del Galaxy S5, secondo un recente report pubblicato l’atro ieri, questo nuovo dispositivo sarebbe già stato reso disponibile per i pre-ordini in alcuni negozi al dettaglio in Repubblica Ceca.

Samsung ripeste quanto fatto con il Galaxy S3 riproponendo sostanzialmente lo stesso dispositivo cambiando la piattaforma ma se in quel caso si passava da una Exynos a una Qualcomm qui avviene l’esatto contrario, il Galaxy S5 Neo ha ora il nuovo SoC Exynos 7580 dotato di una CPU octa-core con otto core Cortex A-53 a 1,6 GHz GPU Mali-T720.

Nonostante il numero di modello più alto, questo non è così potente come l’octa-core Exynos 5422 o il quad-core Snapdragon 801 che monta il Galaxy S5. Nessuna sorpresa per il resto delle specifiche uguali a quelle del Galaxy S5: schermo Super AMOLED da 5,1 pollici con risoluzione 1080 x 1920 pixel, 2GB di RAM, 16 GB di memoria espandibile, fotocamere 16MP e 2 MP, e una batteria da 2800mAh.

Android 5.1 è preinstallato. Come abbiamo detto, il Galaxy S5 Neo è disponibile per essere pre-ordinato nella Repubblica Ceca al prezzo equivalente di 490 dollari.
Un rivenditore nella regione precisa anche la data di consegna del 3 luglio.

Aggiornato 23/06/2015. La settimana si apre con una piacevole sorpresa per i possessori dei top della serie Galaxy S attuale e dello scorso anno, Samsung ha iniziato infatti la distribuzione dell’aggiornamento ad Android 5.1.1 su Galaxy S6 e S6 edge in Europa e su Galaxy S5 in USA.

Galaxy S6 e S6 Edge

Per quanto riguarda Galaxy S6 e S6 edge è passata una sola settimana dall’arrivo tramite l’operatore americano T-Mobile ed ecco che questo barca in Europa interessando i modelli francesi del primo e i modelli UK/irlandesi del secondo.

L’aggiornamento di “soli” 623MB porta alcune ottimizzazione e modifiche atte a migliorare esperienza utente. E’ ora possibile ordinare alfabeticamente le applicazioni. L’app della fotocamera viene leggermente rinnovata, e permette di regolare l’esposizione direttamente dal mirino tramite swipe, ma l’introdotto supporto RAW e dell’ISO 50 non è utilizzabile tramite di essa ma solo tramite app di terze parti.
Permane inoltre la tendenza a gestire la RAM in modo aggressivo chiudendo le App in background.

Se siete in possesso di un Galaxy S6 francese o di un S6 edge inglese per aggiornarlo ad Android 5.1.1 Lollipop si può collegare il dispositivo al computer e utilizzare Samsung Kies 3 o tramite telefono via FOTA andando su Impostazioni> Sistema> Info sul dispositivo> Aggiornamento software> Update; nel caso di S6 edge anche di altri paesi è possibile farlo manualmente via Odin seguendo la guida a seguire.

Aggiornamento 23/06/2015.E’ stato reso disponibile il firmware per il Galaxy S6 standard è possibile installare manualmente via Odin

Smartphone Italia non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni arrecati al vostro dispositivo a seguito di questa procedura.

ATTENZIONE!
– Questi firmware NON aumentano il contatore binario e NON invalidano la garanzia.
– Questi firmware potrebbero cancellare i dati sul dispositivo, è quindi consigliabile eseguire un backup prima di flashare!

Modello: SM-G925F
Nome Modello: GALAXY S6 Edge
Nazione: United Kingdom / Ireland
Versione: Android 5.1.1
Elenco modifiche: 5012324
Data di costruzione: Fri, 19 Jun 2015 22:28:37 +0000
Codice Prodotto: XEU
PDA: G925FXXU2BOFJ
CSC: G925FOXA2BOFJ
Download: G925FXXU2BOFJ_G925FOXA2BOFJ_XEU.zip (è necessario creare un account gratuito su SamMobile per scaricarlo)

Modello: SM-G920F
Nome Modello: GALAXY S6
Nazione: France
Versione: Android 5.1.1
Elenco modifiche: 5012324
Data di costruzione: Fri, 19 Jun 2015 22:29:17 +0000
Codice Prodotto: XEF
PDA: G920FXXU2BOFJ
CSC: G920FOXA2BOFJ
Download: G920FXXU2BOFJ_G920FOXA2BOFJ_XEF.zip (è necessario creare un account gratuito su SamMobile per scaricarlo)

INSTRUZIONI
– Estraete (unzip) il file zip del firmware
– Scaricate Odin3 v3.09 (da qui o qui)
– Estraete il file Odin.ZIP
– Aprite Odin3 v3.09
– Riavviate il telefono in download mode (Premete and tenete premuti i pulsanti Home + Power + Volume giù)
– Connettete il telefono e aspettate fino a ottenere un segno blu in Odin
– Aggiungete i file firmware a AP / PDA
– Siate sicuri che la casella re-partition NON sia spuntata
– Cliccate il pulsante start, sedetevi e aspettate alcuni minuti.
Se incontrate qualsiasi problema con il firmware (Any FC, Bootloop etc)
– Boot in recovery mode (Home+power+vol sù)
– Scegliete un wipe/factory reset. (QUESTO CANCELLERA’ TUTTI I TUOI DATI INCLUSI NELLA TUA SD CARD INTERNA!)
– Poi scegliete reboot e ora tutto dovrebbe funzionare!

Smartphone Italia non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni arrecati al vostro dispositivo a seguito di questa procedura.

Galaxy S5

Solo qualche giorno fà avevamo saputo che i lavori erano iniziati e quindi ci sarebbe stato da aspettare ma fortunatamente le fonti di SamMobile avevanno notizie non freschissime o almeno inerenti ai modelli internazionali, e infatti come per Galaxy S6 e S6 edge è ancora il modello americano e sempre attravero T-Mobile del Galaxy S5 a ricevere Android 5.1.1; S5 è così uno dei primi top dell’anno scorso a riceverlo.

Non sono noti tutti i cambiamenti inclusi nell’aggiornamento; oltre alla introduzione del supporto ai temi riferita da alcuni utenti si SamMobile, ci si può aspettare di vedere miglioramenti delle prestazioni, il supporto per RAW ed ISO 50 come su S7 e S6 edge cioè attraverso un app fotocamera di terze parti che sfrutta le API di Lollipop, e un sfilza di correzioni di bug.

L’aggiornamento è in distribuzione via OTA, oggi e nei prossimi giorni, tramite Samsung Kies o installabile tramite Odin ma solo per il modello americano SM-G900T. Visto il precedente di S6 e S6 edge però potrebbe mancare poco allo sbarco sul modello SM-G900F e quindi installabile sui Galaxy S5 italiani.

0 2747

Il Galaxy S5 rimane tutt’ora uno smartphone davvero interessante e dall’acquisto consigliabile anche per il prezzo attuale e, grazie alla memoria espandibile, alla batteria sostituibile e all’impermeabilità, per una versatilità superiore ai Galaxy S6, rinunciando ovviamente a prestazioni, design e materiali di quest’ultimo.

Anche in termini di supporto dopo alcuni intoppi nei primi firmware e una prima verisone non proprio perfetta di Android Lollipop sono stati rilasciati due corposi aggiornamenti che hanno portato a una fluidità superiore a KitKat senza sostanzialmente compromettere l’autonomia e un altro importante aggiornamento sembra essere in vista.

Secondo gli insider di SamMobile Samsung vi avrebbe iniziato a lavorare e sembra logico ipotizzare che questo aggiornamento sarà basato su Android 5.1.1.

D’altronde negli scorsi giorni Samsung ha iniziato il rilascio di Android 5.1.1 su Galaxy S6 e Galaxy S6 edge negli Stati Uniti anche se per ora attraverso un solo vettore, e qualche giorno prima abbiamo saputo che sta lavorando per portarlo sul Galaxy Note 4 come attestato da uno screenshot del benchmark AnTuTu.

Tenendo conto l’espansione globale del rollout per gli S6, che il Note 4 dovrebbe essere stavolta davvero il secondo a riceverlo non prima di qualche settimana, e che la società ha appena iniziato lo sviluppo su Galaxy S5, è possibile che per vedere Android 5.1.1 su quest’ultimo ci vogliano diverse settimane e comunque non meno di un mese; per alcune delle caratteristiche dell’S6 probabilmente bisognerà aspettare Android M.

Davvero interessanti i risultati, per quanto relativi al mercato USA, di un nuovo sondaggio condotto dal Consumer Satisfaction Index americano (ACSI) su 70.000 clienti; per quanto riguarda i dispositivi il Samsung Galaxy Note 4 è lo smartphone più soddisfacente attualmente disponibile sul mercato statunitense.

Su una scala da 0 a 100, i clienti degli Stati Uniti hano attribuito al Note 4 un punteggio medio di 86 punti in termini di soddisfazione generale. Il top phablet da 5,7 pollici è seguito da Galaxy Note 3, gli Apple iPhone 6 e iPhone 6 Plus, e Samsung Galaxy S5, tutti appaiati al secondo posto con 82 punti.

È interessante notare che i risultati di questo sondaggio mostrano che gli Stati Uniti Clienti sembrano essere molto soddisfatti dei propri phablet, con tre dei cinque dispositivi in queste classifiche dotati di un display con una diagonale che misura almeno 5,5 pollici.

Nella gara tra produttori, Apple e Samsung sono in parità al primo posto nel cuore dei loro consumatori, con un punteggio di 80 punti. Sono seguiti da Motorola con 79 punti, con BlackBerry 78, e HTC con 77.

A quanto pare, la cosa che i consumatori degli Stati Uniti, apprezzano prevalentemente dei propri telefoni è la facilità di inviare e ricevere messaggi di testo (85 punti), seguito da vicino da design e dimensioni, e la facilità di effettuare e ricevere chiamate vocali. Non sorprendentemente lo studio mostra anche che i clienti non sono soddisfatti invece della durata della batteria del proprio smartphone che totalizza solo 74 punti.

0 3855

Galaxy S6 e S6 Edge sono il Project Zero di Samsung e nonostante alcuni abbiano storto il naso per la mancanza della consueta batteria estraibile e microSD e alcuni della non i,pertmebilità rispetto al predecessore, ha colpito fin dalla presentazione per il design, i materiali, il display dual edge e la touchwiz allegerita sia gli addetti ai lavori che molti appassionati, perfino alcuni hater, tanto che alcuni presioni parlano di record di vedite e di possessori di iPhone interessati ad acquistarlo.

Se poi i primi benchmark hanno sancito la validità delle scelte per il SoC e per le memorie EFS 2.0, si aspettavano con ansia le prime recensioni per valutarlo però sul campo con curiosità in particolare sia nel touch and feel quotidiano che nella velocità d’uso che nella autonomia che infine nella fotocamera evoluta.

Per quanto sia ancora presto per tirare le somme non essendo molti i siti che ci hanno messo le mani sopra e anche per questi sia stato in fondo poco il tempo per dare un giudizio definitivo su quegli aspetti che richiedono l’uso prolungato, facciamo una prima carellata delle review uscite il cui responso anticipiamo è di una sostanziale promozione a pieni voti del nuovo Top coreano, fino a essere considerato da molti il miglior Galaxy S insieme all’S2.

Design e Costruzione

Il design in alluminio e vetro, ha fatto affermare ai primi recensori che, ai loro occhi, Samsung è finalmente emersa con un design che soddisfi le aspettative di un dispositivo premium. Allo stesso tempo, però, ci sono due problemi con il nuovo restyling: in primo luogo, il vetro è un fastidioso “magnete di impronte digitali,” dal momento che il glow del “shimmer and shine” di Galaxy S6 e S6 edge presenterà le tue impronte digitali e strisci ad ogni turno.

Android Authority sottolinea la fragilità del copriobiettivo della fotocamera posteriore di Galaxy S6 e S6 edge. Se avete intenzione di presentare il vostro Galaxy S6 o S6 edge, l’ultima cosa che vorrete fare è che il dispositivo colpisca il calcestruzzo o una superfice dura. AA sottolinea che la fotocamera da 16MP scatta foto eccellenti, ma la fragilità del copriobiettivo per quanto riguarda le superfici dure non ispira fiducia nel nuovo design, dice il sito.

Autonomia

La prime recensioni non si sono concentrate troppo sulla durata della batteria, ma lo fanno notare che la durata della batteria è alla pari con quella di cui gli utenti del Galaxy S5 hanno esperienza: 13-15 ore, con circa 3-4 ore di schermo acceso. La conclusione sulla durata della batteria è che ci si può aspettare circa un giorno o poco più di un giorno con un utilizzo intenso.

Fotocamera S6 VS Note 4, S5 e iPhone 6

Per quanto riguarda la fotocamera molto interessante è l’approfondito test fotografico di GSM Arena soprattutto perchè lo mette a confronto con il temibile rivale iPhone 6, ma anche contro i proprio Galaxy Note 4 e il predecessore Galaxy S5. I risultati della fotocamera del Galaxy S6 hanno offerto alcuni miglioramenti significativi rispetto agli altri dispositivi utilizzati, anche se, come sempre c’è ancora spazio per migliorare.

L’area più importante in cui il Galaxy S6 brilla sopra sia al suo predecessore che al suo rivale iPhone è in ambienti con scarsa illuminazione. Se si guarda al campione di foto di GSMArena ancora scarsa illuminazione, si vede la S6 offre immagini molto chiare che sono più o meno alla pari con il Note 4 e che sono notevolmente migliori rispetto al Galaxy S5. E mentre l’iPhone 6 offre sicuramente le immagini chiare in questa impostazione, lo fà con più iso e quindi con più “rumore” e non può ingrandire fino al livello dei cellulari Samsung.

Sul fronte dei difetti, GSMArena scoperto che la fotocamera dell’S6 ha “alcuni problemi con l’elaborazione del colore nel canale rosso, ma era più di un caso limite che un problema costante.” Tuttavia, questo problema non ha impedito alla pubblicazione di consigliare il Galaxy S6 a chi vuole un telefono cellulare con una fotocamera di qualità.

GSMArena conclude infatti:

La fotocamera del Samsung Galaxy S6 è un aggiornamento preciso sul Galaxy S5 – soprattutto al buio, ma visibile anche alla luce del giorno. Per quanto riguarda gli utenti del Galaxy Note 4, non c’è ancora motivo di sostituire il vostro amato phablet, ma questa è una grande anteprima di ciò che sta arrivando con il Note 5.

Verdetti e Videorecensioni

RECOMBU

Il Galaxy S6 di Samsung è il suo telefono cellulare più desiderabile dal Galaxy SII, sfoggiando un look and feel nuovissimo e una tonnellata di caratteristiche ben implementate. Se volete l’intrattenimento, lo schermo nitido e colorato è uno dei migliori in circolazione. I fotografi mobili delizieranno se stessi con l’impressionante tecnologia della fotocamera e gli utenti business avranno le solite caratteristiche di sicurezza, con anche lo scanner d’impronte digitali molto migliorato all’appello per i consumatori di tutti i giorni.
In effetti, a parte le superfici di vetro macchiabili e la mancanza di spazio di archiviazione espandibile, è difficile criticare il Galaxy S6. E’ quasi la definizione di un capolavoro a tutto tondo.

ANDROID AUTHORITY

A volte, una società ha bisogno di una prospettiva diversa per riottenere tutta l’attenzione, con il Galaxy S6, Samsung ha sicuramente portato un po’ del buzz che ha perso con i suoi predecessori. Un bello e drastico cambiamento nella filosofia di design porta al più bello e a maneggiare il migliore dispositivo che la linea Galaxy S abbia mai avuto, ma sacrifica alcuni elementi chiave che ai fan di Samsung potrebbero mancare.
Per tutto ciò che è cambiato fuori, che cosa è cambiato al suo interno potrebbe anche le negazioni, però. La TouchWiz è meglio che mai, che è qualcosa che non avrei mai pensato di dire. L’esperienza fotocamera continua a migliorare e mantiene Samsung tra i primi cameraphone Android, e uno schermo e un processore potente rendono il Galaxy S6 un compagno quotidiano facilmente raccomandato per molti utenti. Sia in avanti o indietro, Samsung ha finalmente spostato in una serie di settori chiave, e il Galaxy S6 è il cambiamento che stavamo aspettando. Il risultato finale è uno dei migliori dispositivi Samsung ha mai messo fuori, e uno che non finirà nel dimenticatoio facilmente come il suo predecessore.

BeginnersTech

BeginnersTech ha recensito la variante edge, ma i suoi pensieri seguono le orme di Recombu e di Android Authority. Prestazioni, qualità costruttiva e una nuova allegerita TouchWiz sono tutti applauditi, ma trova il display curvo Galaxy S6 edge essere il vero spettacolo e funziona particolarmente bene con il nuovo menu slide-in nel rifacimento in stile Material design di Android Lollipop.
Gli aspetti negativi? Anche in questo caso la perdita di archiviazione espandibile e una batteria rimovibile.

MobileSyrup

MobileSyrup fà una recensione congiunta sia del Galaxy S6 che del Galaxy S6 Edge. Si richiama l’analogia del Galaxy S5 come un leone trasandato, gonfio e soddisfatto di sè mentre i nuovo Galaxy S6 e Galaxy S6 edge sono ghepardi.

E non è tutto sole e le rose se e MobileSyrup offre la più feroce delle recensioni che criticano il Galaxy S6 edge per essere meno comodo da tenere rispetto al Galaxy S6.
Vengono criticate anche le chiusure, il drawer app non alfabetico e applicazioni di terze parti non rimovibili che comprendono WhatsApp, Facebook e la suite Microsoft.

I lata positivi sono una lista familiare: prestazioni, qualità costruttiva (anche se entrambi sono piuttosto scivolosi), il sensore di impronte digitali e la veloce fotocamera. MobileSyrup ama anche il supporto per il Cat 6, che gli permette di accedere a segnali veloci 4G e cattura una migliore potenza del segnale.

Si completa l’avvio della distribuzione dell’aggiornamento Samsung ad Android Lollipop su tutti i modelli Samsung Galaxy S5 disponibili in Italia con, dopo quello per i brandizzati Vodafone, brand 3 e no brand, finalmente con quello, ad alcune ore l’uno dall’altro, destinato ai brand Wind e brand Tim.

Ricordiamo per l’ennesima volta che Lollipop porta un gran numero di miglioramenti, tra cui migliori prestazioni, un visual design rinfrescato nelle App Samsung e nell’interfaccia utente generale, notifiche nella lockscreen, durata della batteria migliore, multi utente e il supporto alla modalità guest sui telefoni, il supporto alle CPU a 64-bit, e altro ancora.

Per aggiornare il Galaxy S5 all’ultimo aggiornamento Android 5.0 Lollipop si può collegare il dispositivo al computer e utilizzare Samsung Kies 3 o tramite telefono via FOTA andando su Impostazioni> Sistema> Info sul dispositivo> Aggiornamento software> Update, se si possiede un S5 brand Wind e brand Tim o, se si sa quel che si fà, manualmente via Odin seguendo la guida a seguire.

Smartphone Italia non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni arrecati al vostro dispositivo a seguito di questa procedura.

ATTENZIONE!
– Questi firmware NON aumentano il contatore binario e NON invalidano la garanzia.
– Questi firmware potrebbero cancellare i dati sul dispositivo, è quindi consigliabile eseguire un backup prima di flashare!

Modello: SM-G900F
Nome Modello: GALAXY S5
Nazione: Italy (Wind)
Versione: Android 5.0
Elenco modifiche: 77433514
Data di costruzione: Thu, 18 Dec 2014 08:40:19 +0000
Codice Prodotto: WIN
PDA: G900FXXU1BNL9
CSC: G900FWIN1BNL2
MODEM: G900FXXU1BNL9
Download: G900FXXU1BNL9_G900FWIN1BNL2_WIN.zip (è necessario creare un account gratuito su SamMobile per scaricarlo)

Modello: SM-G900F
Nome Modello: GALAXY S5
Nazione: Italy (TIM)
Versione: Android 5.0
Elenco modifiche: 77433514
Data di costruzione: Wed, 07 Jan 2015 11:18:56 +0000
Codice Prodotto: TIM
PDA: G900FXXU1BOA3
CSC: G900FTIM1BNL4
MODEM: G900FXXU1BOA3
Download: G900FXXU1BOA3_G900FTIM1BNL4_TIM.zip (è necessario creare un account gratuito su SamMobile per scaricarlo)

INSTRUZIONI
– Estraete (unzip) il file zip del firmware
– Scaricate Odin3 v3.09 (da qui o qui)
– Estraete il file Odin.ZIP
– Aprite Odin3 v3.09
– Riavviate il telefono in download mode (Premete and tenete premuti i pulsanti Home + Power + Volume giù)
– Connettete il telefono e aspettate fino a ottenere un segno blu in Odin
– Aggiungete i file firmware a AP / PDA
– Siate sicuri che la casella re-partition NON sia spuntata
– Cliccate il pulsante start, sedetevi e aspettate alcuni minuti.
Se incontrate qualsiasi problema con il firmware (Any FC, Bootloop etc)
– Boot in recovery mode (Home+power+vol sù)
– Scegliete un wipe/factory reset. (QUESTO CANCELLERA’ TUTTI I TUOI DATI INCLUSI NELLA TUA SD CARD INTERNA!)
– Poi scegliete reboot e ora tutto dovrebbe funzionare!

Smartphone Italia non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni arrecati al vostro dispositivo a seguito di questa procedura.

A un mese dall’arrivo sui modelli brandizzati Vodafone (nostro articolo), a cui era seguito pochi giorni dopo quello sui modelli brand 3 (nostro articolo), Samsung ha iniziato la distribuizione di Android Lollipop su Samsung Galaxy S5 finalmente anche sui no brand Italia.

Ricordiamo ancora una volta che Lollipop porta un gran numero di miglioramenti, tra cui migliori prestazioni, un visual design rinfrescato nelle App Samsung e nell’interfaccia utente generale, notifiche nella lockscreen, durata della batteria migliore, multi utente e il supporto alla modalità guest sui telefoni, il supporto alle CPU a 64-bit, e altro ancora.

Per aggiornare il Galaxy S5 all’ultimo aggiornamento Android 5.0 Lollipop si può collegare il dispositivo al computer e utilizzare Samsung Kies 3 o tramite telefono via FOTA andando su Impostazioni> Sistema> Info sul dispositivo> Aggiornamento software> Update, se si possiede un S5 no brand Italia o, se si sa quel che si fà, manualmente via Odin seguendo la guida a seguire.

Smartphone Italia non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni arrecati al vostro dispositivo a seguito di questa procedura.

ATTENZIONE!
– Questi firmware NON aumentano il contatore binario e NON invalidano la garanzia.
– Questi firmware potrebbero cancellare i dati sul dispositivo, è quindi consigliabile eseguire un backup prima di flashare!

Modello: SM-G900F
Nome Modello: GALAXY S5
Nazione: Italy
Versione: Android 5.0
Elenco modifiche: 77433514
Data di costruzione: Wed, 07 Jan 2015 11:18:56 +0000
Codice Prodotto: ITA
PDA: G900FXXU1BOA3
CSC: G900FITV1BOA1
MODEM: G900FXXU1BOA3
Download: G900FXXU1BOA3_G900FITV1BOA1_ITV.zip (è necessario creare un account gratuito su SamMobile per scaricarlo)

INSTRUZIONI
– Estraete (unzip) il file zip del firmware
– Scaricate Odin3 v3.09 (da qui o qui)
– Estraete il file Odin.ZIP
– Aprite Odin3 v3.09
– Riavviate il telefono in download mode (Premete and tenete premuti i pulsanti Home + Power + Volume giù)
– Connettete il telefono e aspettate fino a ottenere un segno blu in Odin
– Aggiungete i file firmware a AP / PDA
– Siate sicuri che la casella re-partition NON sia spuntata
– Cliccate il pulsante start, sedetevi e aspettate alcuni minuti.
Se incontrate qualsiasi problema con il firmware (Any FC, Bootloop etc)
– Boot in recovery mode (Home+power+vol sù)
– Scegliete un wipe/factory reset. (QUESTO CANCELLERA’ TUTTI I TUOI DATI INCLUSI NELLA TUA SD CARD INTERNA!)
– Poi scegliete reboot e ora tutto dovrebbe funzionare!

Smartphone Italia non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni arrecati al vostro dispositivo a seguito di questa procedura.

Continua il rollout in Italia di Android Lollipop su Samsung Galaxy S5, e a pochi giorni di distanza dai modelli brandizzati Vodafone (nostro articolo), tocca a quelli con brand 3 Italia.
Come prevedibile visto il lasso di tempo si tratta della stessa build e cambia sostanzialmente solo il CSC.

Ricordiamo che Lollipop porta un gran numero di miglioramenti, tra cui migliori prestazioni, un visual design rinfrescato nelle App Samsung e nell’interfaccia utente generale, notifiche nella lockscreen, durata della batteria migliore, multi utente e il supporto alla modalità guest sui telefoni, il supporto alle CPU a 64-bit, e altro ancora.

Per aggiornare il Galaxy S5 all’ultimo aggiornamento Android 5.0 Lollipop si può collegare il dispositivo al computer e utilizzare Samsung Kies 3 o tramite telefono via FOTA andando su Impostazioni> Sistema> Info sul dispositivo> Aggiornamento software> Update, se si possiede un S5 3 Italia o, se si sa quel che si fà, manualmente via Odin seguendo la guida a seguire.

Smartphone Italia non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni arrecati al vostro dispositivo a seguito di questa procedura.

ATTENZIONE!
– Questi firmware NON aumentano il contatore binario e NON invalidano la garanzia.
– Questi firmware potrebbero cancellare i dati sul dispositivo, è quindi consigliabile eseguire un backup prima di flashare!

Modello: SM-G900F
Nome Modello: GALAXY S5
Nazione: Italy (H3G)
Versione: Android 5.0
Elenco modifiche: N/A
Data di costruzione: N/A
Codice Prodotto: HUI
PDA: G900FXXU1BNL9
CSC: G900FHUI1BNL1
MODEM: G900FXXU1BNL9
Download: G900FXXU1BNL9_G900FHUI1BNL1_HUI.zip (è necessario creare un account gratuito su SamMobile per scaricarlo)

INSTRUZIONI
– Estraete (unzip) il file zip del firmware
– Scaricate Odin3 v3.09 (da qui o qui)
– Estraete il file Odin.ZIP
– Aprite Odin3 v3.09
– Riavviate il telefono in download mode (Premete and tenete premuti i pulsanti Home + Power + Volume giù)
– Connettete il telefono e aspettate fino a ottenere un segno blu in Odin
– Aggiungete i file firmware a AP / PDA
– Siate sicuri che la casella re-partition NON sia spuntata
– Cliccate il pulsante start, sedetevi e aspettate alcuni minuti.
Se incontrate qualsiasi problema con il firmware (Any FC, Bootloop etc)
– Boot in recovery mode (Home+power+vol sù)
– Scegliete un wipe/factory reset. (QUESTO CANCELLERA’ TUTTI I TUOI DATI INCLUSI NELLA TUA SD CARD INTERNA!)
– Poi scegliete reboot e ora tutto dovrebbe funzionare!

Smartphone Italia non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni arrecati al vostro dispositivo a seguito di questa procedura.

Era questione di poco, dopo che i primi di Dicembre Samsung aveva avviato il rollout in Polonia per la sua abituale “beta pubblica” e rilasciato li alcuni minor update corretti, e in Corea del Sud l’estensione alla Spagna a fine 2014 ne preannunciava l’arrivo vicino, e nelle scorse ore Android Lollipop è arrivato in Italia sui Galaxy S5 a partire come di consueto ormai dai brandizzati Vodafone.

Ricordiamo che Lollipop porta un gran numero di miglioramenti, tra cui migliori prestazioni, un visual design rinfrescato nelle App Samsung e nell’interfaccia utente generale, notifiche nella lockscreen, durata della batteria migliore, multi utente e il supporto alla modalità guest sui telefoni, il supporto alle CPU a 64-bit, e altro ancora.

Per aggiornare il Galaxy S5 all’ultimo aggiornamento Android 5.0 Lollipop si può collegare il dispositivo al computer e utilizzare Samsung Kies 3 o tramite telefono via FOTA andando su Impostazioni> Sistema> Info sul dispositivo> Aggiornamento software> Update, se si possiede un S5 Vodafone Italia o, se si sa quel che si fà, manualmente via Odin seguendo la guida a seguire.

Smartphone Italia non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni arrecati al vostro dispositivo a seguito di questa procedura.

ATTENZIONE!
– Questi firmware NON aumentano il contatore binario e NON invalidano la garanzia.
– Questi firmware potrebbero cancellare i dati sul dispositivo, è quindi consigliabile eseguire un backup prima di flashare!

Modello: SM-G900F
Nome Modello: GALAXY S5
Nazione: Italy (Vodafone)
Versione: Android 5.0
Elenco modifiche: 77433514
Data di costruzione: Thu, 18 Dec 2014 08:40:19 +0000
Codice Prodotto: OMN
PDA: G900FXXU1BNL9
CSC: G900FVFR1BNL2
MODEM: G900FXXU1BNL9
Download: G900FXXU1BNL9_G900FVFR1BNL2_OMN.zip (è necessario creare un account gratuito su SamMobile per scaricarlo)

INSTRUZIONI
– Estraete (unzip) il file zip del firmware
– Scaricate Odin3 v3.09 (da qui o qui)
– Estraete il file Odin.ZIP
– Aprite Odin3 v3.09
– Riavviate il telefono in download mode (Premete and tenete premuti i pulsanti Home + Power + Volume giù)
– Connettete il telefono e aspettate fino a ottenere un segno blu in Odin
– Aggiungete i file firmware a AP / PDA
– Siate sicuri che la casella re-partition NON sia spuntata
– Cliccate il pulsante start, sedetevi e aspettate alcuni minuti.
Se incontrate qualsiasi problema con il firmware (Any FC, Bootloop etc)
– Boot in recovery mode (Home+power+vol sù)
– Scegliete un wipe/factory reset. (QUESTO CANCELLERA’ TUTTI I TUOI DATI INCLUSI NELLA TUA SD CARD INTERNA!)
– Poi scegliete reboot e ora tutto dovrebbe funzionare!

Smartphone Italia non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni arrecati al vostro dispositivo a seguito di questa procedura.

Arrivano dal famoso forum Reddit interessanti informazioni e conferme sui tempi di aggiornamento di Android Lollipop su alcuni dispositivi Samsung e sulle caratteristiche software e hardware del nuovo top Galaxy S6 sempre più al centro dell’attenzione (nostri articoli al riguardo).

L’utente SamsungRep2015, che è stato verificato da un moderatore Reddit, sarebbe infatti un dipendente Samsung e ha fatto una serie di affermazioni dimostrando apparentemente di avere familiarità con ciò che sta per accadere negli Stati Uniti in fatto di aggiornamenti e con ciò che riguarda lo sviluppo del Galaxy s6.

Sull’aggiornamento Android Lollipop

Io sono impiegato da Samsung, e oggi hanno mandato una e-mail a tutti i negozi in preparazione per il nuovo quarto e il nuovo anno. In tale e-mail, hanno detto che abbiamo bisogno di iniziare a preparare i nostri dispositivi per l’aggiornamento Lollipop, e dato istruzioni su come prepararli.

Pubblicando un’immagine di un e-mail di Samsung che afferma gli aggiornamenti inizieranno a Gennaio, ha aggiunto:

Ieri ho sentito, l’S5 sta ricevendo sempre più attenzione per l’aggiornamento e sarà il primo obiettivo per il lancio, seguito da Note 4 e Edge. Dopo di che, si aspettan Note 3 e S4 per essere la prossima ondata, e poi, dopo che l’attenzione si sposti su tablet.

È interessante notare che, il rappresentante ha detto che Samsung potrebbe mettere una certa pressione sugli operatori per accelerare il rilascio dell’aggiornamento.

Non ho informazioni sulle modifiche specifiche dei vettori, ad eccezione del fatto che Samsung sta pressando e coinvolgendo direttamente i vettori per distribuire gli aggiornamenti più velocemente. Ha già avuto un po’ di effetto su S5 e Note 4, quindi vedremo.

Con l’aggiornamento Lollipop, Samsung potrebbe anche snellire ulteriormente le sue applicazioni bloatware, secondo il dipendente Samsung, e combinare “un sacco di cose” insieme.

Alcune caratteristiche saranno aggiunte, però, ma prometto che sono davvero impressionanti e non intrusive, se si sceglie di ignorarle.

Rivolgendo l’attenzione al Galaxy S6

Samsung starebbe curando particolarmente anche l’aspetto software del Galaxy S6, sembra infatti che con esso debutterebbe una TouchWiz “tutta nuova”.

Per quanto riguarda le caratteristiche, non soono certo al 100% di ciò che viene portato avanti, soprattutto perché non stanno facendo solo una patch per la nuova release della loro base di codice esistente, come al solito, hanno costruito da zero.

Per quanto le ultime versioni, complice hardware sempre più potente e un lavoro di ottimizzazione e ripulitura di alcune funzionalità poco utilizzate, girini decisamente meglio che in passato soprattutto sui nuovi top, ma non solo, una TouchWiz ricostruita da zero da Samsung invece di una patch su base del codice esistente, eliminerebbe le ultime tracce delle risorse Gingerbread, principali imputate di rallentamenti e lag, in favore delle più recenti API di Lollipop.

Secondo SamsungRep2015, “Project Zero”, il presunto nome in codice per il Galaxy S6, che è stato citato in molti altri report, è reale, e Samsung sta esplorando vari design “selvaggi” per il portatile.

Project Zero è davvero una cosa reale. Ho visto anche due diverse varianti GS6 Edge, uno con il normale display Youm su un bordo, e uno con doppio bordo curvo. Tuttavia, quando sono andato al mio orientamento, poche settimane prima che l’S5 uscisse ho avuto modo di vedere fisicamente la versione da 5.2 pollici. Samsung molti prototipi e le cose cambiano molto rapidamente.

SamsungRep2015 ha anche aggiunto:

Per quanto riguarda le prestazioni, i parametri di riferimento sono notevolmente superiori, ma non di una quantità sconvolgente. La reattività generale del dispositivo è notevolmente migliorata, e il consumo di memoria è calato. Alcune build hanno liberato un GB di consumo di memoria da un avvio a freddo.

Rispondendo alla domanda di un utente Reddit che ha elencato alcune delle specifiche previste per il dispositivo, ha affermato:

Non sono solo le specifiche su cui Samsung si sta concentrando questa volta. Ho sentito un sacco di brontolii circa nuovi design folli (e non sto parlando solo del “redesign” del Galaxy Alpha). Le specifiche però sono in linea con quello che ho visto/sentito, ma ancora una volta c’è un discreto intervallo di tempo tra oggi e Aprile.

Il Galaxy S5 è stato il primo dispositivo Samsung a iniziare a ottenere l’aggiornamento ad Android 5.0 Lollipop, ma il lancio è stato inizialmente limitato alla Polonia (nostro articolo), spesso utilizzata per una sorta di beta test pubblico e dove infatti l’S5 ha ricevuto più aggiornamenti minori dopo quello iniziale di Android 5.0, e alla Corea del Sud.

Samsung sembra sia pronta a mettere Lollipop a disposizione degli utenti Galaxy S5 in più regioni, come dimostra il rilascio dell’aggiornamento sui dispositivi (SM-G900F) in Spagna.
Nel corso del prossimo paio di settimane, dovrebbe iniziare ad arrivare anche in altri paesi in Europa e in altri continenti, dopo i quali si spera Samsung possa rivolgere la sua attenzione al Galaxy Note 4 e altri dispositivi.

Ricordiamo che Lollipop porta un gran numero di miglioramenti, tra cui migliori prestazioni, un visual design rinfrescato nelle App Samsung A e nell’interfaccia utente generale, notifiche nella lockscreen, durata della batteria migliore, multi utente e il supporto alla modalità guest sui telefoni, il supporto alle 64 CPU-bit, e altro ancora.

Per aggiornare il Galaxy S5 all’ultimo aggiornamento Android 5.0 Lollipop si può collegare il dispositivo al computer e utilizzare Samsung Kies 3 o tramite telefono via FOTA andando su Impostazioni> Sistema> Info sul dispositivo> Aggiornamento software> Update, se si possiede un S5 spagnolo o, se si sa quel che si fà, manualmente via Odin seguendo la guida a seguire.

Smartphone Italia non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni arrecati al vostro dispositivo a seguito di questa procedura.

ATTENZIONE!
– Questi firmware NON aumentano il contatore binario e NON invalidano la garanzia.
– Questi firmware potrebbero cancellare i dati sul dispositivo, è quindi consigliabile eseguire un backup prima di flashare!

Modello: SM-G900F
Nome Modello: GALAXY S5
Nazione: Spain
Versione: Android 5.0
Elenco modifiche: 77433514
Data di costruzione: Thu, 18 Dec 2014 08:40:19 +0000
Codice Prodotto: PHE
PDA: G900FXXU1BNL9
CSC: G900FPHE1BNL2
MODEM: G900FXXU1BNL9
Download: G900FXXU1BNL9_G900FPHE1BNL2_PHE.zip (è necessario creare un account gratuito su SamMobile per scaricarlo)

INSTRUZIONI
– Estraete (unzip) il file zip del firmware
– Scaricate Odin3 v3.09 (da qui o qui)
– Estraete il file Odin.ZIP
– Aprite Odin3 v3.09
– Riavviate il telefono in download mode (Premete and tenete premuti i pulsanti Home + Power + Volume giù)
– Connettete il telefono e aspettate fino a ottenere un segno blu in Odin
– Aggiungete i file firmware a AP / PDA
– Siate sicuri che la casella re-partition NON sia spuntata
– Cliccate il pulsante start, sedetevi e aspettate alcuni minuti.
Se incontrate qualsiasi problema con il firmware (Any FC, Bootloop etc)
– Boot in recovery mode (Home+power+vol sù)
– Scegliete un wipe/factory reset. (QUESTO CANCELLERA’ TUTTI I TUOI DATI INCLUSI NELLA TUA SD CARD INTERNA!)
– Poi scegliete reboot e ora tutto dovrebbe funzionare!

Smartphone Italia non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni arrecati al vostro dispositivo a seguito di questa procedura.

Ad appena due settimane dall’inizio ufficiale del roll out dell’aggiornamento Android 5.0 Lollipop sul Galaxy S5 (SM-G900F) in Polonia (nostro articolo), Samsung ha iniziato oggi la distribuzione di un nuovo aggiornamento Lollipop sempre destinato agli utenti dei Galaxy S5 polacchi; come prevedibile si tratta principalmente un aggiornamento di stabilità e prestazioni.

Aspetto interessante per “tutti gli utenti” invece è che questo aggiornamento è probabilmente un’indicazione che Samsung sta per rilasciare l’aggiornamento Android 5.0 in altri paesi europei.
Quando si tratta di importanti aggiornamenti Android, Samsung è solita fare il “beta test” del suo software in Polonia o in Germania, prima di rilasciarlo alle masse.

Per aggiornare il Galaxy S5 (SM-G900F) all’ultimo aggiornamento Android 5.0 Lollipop, si può collegare il dispositivo al computer e utilizzare Samsung Kies 3 o tramite telefono via FOTA andando su Impostazioni> Sistema> Info sul dispositivo> Aggiornamento software> Update, se si possiede un S5 polacco o si è installato il precedente firmware o se si sa quel che si fà manualmente via Odin seguendo la guida a seguire.

Smartphone Italia non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni arrecati al vostro dispositivo a seguito di questa procedura.

ATTENZIONE!
– Questi firmware NON aumentano il contatore binario e NON invalidano la garanzia.
– Questi firmware potrebbero cancellare i dati sul dispositivo, è quindi consigliabile eseguire un backup prima di flashare!

Modello: SM-G900F
Nome Modello: GALAXY S5
Nazione: Poland
Versione: Android 5.0
Elenco modifiche: 3548824
Data di costruzione: Thu, 11 Dec 2014 05:12:37 +0000
Codice Prodotto: XEO
PDA: G900FXXU1BNL7
CSC: G900FXEO1BNL1
MODEM: G900FXXU1BNL7
Download: G900FXXU1BNL7_G900FXEO1BNL1_XEO.zip (è necessario creare un account gratuito su SamMobile per scaricarlo)

INSTRUZIONI
– Estraete (unzip) il file zip del firmware
– Scaricate Odin3 v3.09 (da qui o qui)
– Estraete il file Odin.ZIP
– Aprite Odin3 v3.09
– Riavviate il telefono in download mode (Premete and tenete premuti i pulsanti Home + Power + Volume giù)
– Connettete il telefono e aspettate fino a ottenere un segno blu in Odin
– Aggiungete i file firmware a AP / PDA
– Siate sicuri che la casella re-partition NON sia spuntata
– Cliccate il pulsante start, sedetevi e aspettate alcuni minuti.
Se incontrate qualsiasi problema con il firmware (Any FC, Bootloop etc)
– Boot in recovery mode (Home+power+vol sù)
– Scegliete un wipe/factory reset. (QUESTO CANCELLERA’ TUTTI I TUOI DATI INCLUSI NELLA TUA SD CARD INTERNA!)
– Poi scegliete reboot e ora tutto dovrebbe funzionare!

Smartphone Italia non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni arrecati al vostro dispositivo a seguito di questa procedura.

Non è mai troppo presto per cominciare a pensare ai regali di Natale! Ecco quindi un’anticipazione della vetrina Natale 2014 Proporta, con idee regalo pensate per tutti e per tutti i budget.
Inoltre quest’anno con l’Opzione di Personalizzazione potrete personalizzare il vostro regalo Proporta con
un’incisione al laser del vostro nome, iniziali o frase preferita, per rendere il vostro regalo davvero unico e originale.

Per Lui

Cover Quiksilver Redemption Galaxy S5 – 23,95€
La Cover Quiksilver Redemption di Proporta garantisce una protezione efficace e moderna per il nuovo Samsung Galaxy S5.

La Cover si distingue per la stampa a scacchi multicolore, sportivoi e brillante, esclusivo di Quiksilver, e il suo design realizzato su misura per il nuovo Galaxy S5 sposa alla perfezione le forme del dispositivo, così da lasciare accesso a tutte le funzionalità.

Sottile e leggera, la Cover Redemption per Galaxy S5 è la soluzione ideale per proteggere quotidianamente il proprio dispositivo.

– Cover per Samsung Galaxy S5 Quiksilver con esclusivo design Redemption multicolore
– Protezione robusta e leggera
– Accesso diretto a porte e comandi
– Sottile e leggera
– Garanzia: 1 anno

Pochette in Vera Pelle per iPhone 6 (4.7″), Nera – 29,95€
Realizzata in vera pelle di qualità, questa pochette per iPhone 6 in nero è l’ideale per chi vuole proteggere senza troppe decorazioni e regalando al proprio iPhone 6 un aspetto classico. Sottile e leggera, questa pochette di protezione difende da cadute e graffi. Include inoltre una linguetta elastica magnetica per poter estrarre facilmente l’iPhone.

– Pochette per iPhone 6 in vera pelle
– Interni in microfibra
– Comoda linguetta elastica magnetica per estrarre l’iPhone
– Sottile e leggera
– Garanzia di sostituzione a vita

Sono inoltre disponibili custodie Barbour International per iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPad Air e iPad mini a partire da 23,95€.

Per Lei

Custodia Ted Baker per iPhone 6 4.7″ – SUSU Opulent Bloom – 29,95
La cover Ted Baker per iPhone 6 per la stagione Autunno / Inverno porta al massimo la femminilità, con le sue stampe floreali che si adattano ad ogni occasione e vestiario.

Creata con materiali resistenti, ma piacevoli al tatto questa cover per iPhone 6 è stata progettata in collaborazione con la casa di moda Ted Baker di Londra per ottenere la più recente linea di accessori di tendenza.

Con tutte le finiture al posto giusto, questa cover Ted Baker per iPhone 6 offre una superba protezione unita ad un look elegante e femminile.

Personalizzala
Perché non personalizzare la tua cover per Ted Baker? Aggiungi un tocco personale con un messaggio per renderla il regalo ideale.

– Cover per iPhone 6 Ted Baker
– Accesso a porte, tasti e funzioni senza dover rimuovere la custodia
– Protegge contro graffi, cadute e urti
– Disponibile con le 13 stampe floreali della collezione femminile Ted Autumn/Winter con placca
– Garanzia: 1 anno

Custodia per iPhone 5S / 5 Leopardo – Shine Collection
Una Custodia alla moda, realizzata su misura per l’iPhone 5S / 5, e dotata di un esclusivo specchietto interno. Realizzata in ecopelle di qualità, con motivi Leopardo all’interno, la custodia permette di accedere a porte e tasti, e di scattare foto senza mai rimuovere l’iPhone dal suo interno.

Un accessorio di protezione alla moda e in esclusiva su Proporta.it

– Custodia per iPhone 5S / 5 della Shine Collection
– Disponibile nella variante Leopardo
– Accesso a porte e comandi
– Specchietto interno e disponibili in diversi colori e varianti interne
– Garanzia di sostituzione a vita

Custodie per iPad mini 2 / iPad mini 3 Barbour Julie Dodsworth – Collezione British Waterways – 41,95€
La nuova collezione di custodie Barbour per iPad mini 2 e iPad mini 3 firmate Julie Dodsworth offre tantissimi nuovi modelli di custodie dai design freschi e direttamente ispirati dai colori e disegni delle imbarcazioni fluviali britanniche.

In più, ogni custodia ritrova la qualità e garanzia di un accessorio firmato Barbour. Le custodie sono realizzate utilizzando materiali di qualità, con rivestimenti in imitazione pelle e design floreali con sfondi dalle varie colorazioni.

Ideali per proteggere da urti e graffi in ogni occasione, le custodie Barbour by Julie Dodsworth per iPad mini 2 retina e iPad mini 3 sono dotate di chisura magnetica e di taschini interni.

– Custodia Barbour by Julie Dodsworth per iPad mini 2
– Compatibili con il nuovo iPad mini 3
– Realizzate in imitazione pelle e disponibili con diversi design floreali
– Chiusura magnetica e taschini interni
– Accesso diretto a porte e comandi grazie alle apposite aperture
– Garanzia: 1 anno

Che i lavori procedevano serrati lo dimostravano la serie di firmware trapelati e finiti nelle mani dei ragazzi di SamMobile che, pur non distribuendoli, ne avevano fatto ben tre preview, e più fonti puntavano a un rilascio entro questo mese, ma nelle scorse ore è arrivata la notizia che molti possessori aspettavana Samsung ha avviato il rollout dell’aggiornamento ad Android 5.0 Lollipop sul Galaxy S5.

La casa coreana si dimostra così insolitamente rapida, solo 31 giorni da quando Google ha rilasciato il codice finale AOSP di Lollipop (4 Novembre) e anche se per ora l’aggiornamento interessa solo la Polonia, paese spesso scelto per primo dalla casa, come sorprenderà qualcuno che non sia stato il più recente Note 4 a riceverlo per primo.
L’aggiornamento siglato LRX21T, però, dovrebbe iniziare a comparire sui Galaxy S5 (SM-G900F) in altri paesi europei a breve.

Android 5.0 Lollipop porta una pletora di funzioni e miglioramenti al Galaxy S5; il più grande cambiamento è l’interfaccia utente. Con Lollipop, Google ha introdotto Material Design che rende gli elementi dell’interfaccia utente vivi e naturali al tocco, e con esso ha portato nuove linee guida di progettazione, che hanno richiesto di Samsung di sviluppare tutte le sue applicazioni di sistema proprietarie da zero, che effettivamente ora sembrano molto meglio di prima, con barra di stato colorata, nuovo tipo di carattere, e un look material.

In termini di caratteristiche, Android 5.0 porta una nuova lockscreen con il supporto delle notifiche, modalità priorità, notifiche heads-up, Smart Lock, MirrorLink, e altro ancora. Inoltre, Samsung ha costruito uno strumento clipboard pratico che mantiene una cronologia degli screenshot e del testo copiato, ha portato dal Galaxy Note 4 la lockscreen con l’impronta digitale, ed ha anche aggiornato il driver di impronte digitali in sé, migliorando drasticamente il riconoscimento delle impronte digitali.

In termini di performance, questo è il software più lag-free e veloce che Samsung ha sviluppato per uno smartphone fino ad oggi. Questo potrebbe essere dovuto principalmente alla nuovo runtime ART, o Samsung ha effettivamente ottimizzato il suo software per la prima volta in assoluto.

Potete controllare ed effettuare l’aggiornamento potete utilizzare Samsung Kies o via OTA in Impostazioni » Info sul telefono » menu di aggiornamento software; se non volete aspettare che arrivi sul vostro dispositivo è possibile anche scaricare il firmware e aggiornare manualmente seguendo la guida a seguire.

Smartphone Italia non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni arrecati al vostro dispositivo a seguito di questa procedura.

ATTENZIONE!
– Questi firmware NON aumentano il contatore binario e NON invalidano la garanzia.
– Questi firmware potrebbero cancellare i dati sul dispositivo, è quindi consigliabile eseguire un backup prima di flashare!

Modello: SM-G900F
Nome Modello: GALAXY S5
Nazione: Poland
Versione: Android 5.0 – LRX21T
Elenco modifiche: 77433514
Data di costruzione: Mon, 01 Dec 2014 17:41:00 +0000
Codice Prodotto: XEO
PDA: G900FXXU1BNL2
CSC: G900FXEO1BNL1
MODEM: G900FXXU1BNL2
Download: G900FXXU1BNL2_G900FXEO1BNL1_XEO.zip (è necessario creare un account gratuito su SamMobile per scaricarlo)

INSTRUZIONI
– Estraete (unzip) il file zip del firmware
– Scaricate Odin3 v3.09 (da qui o qui)
– Estraete il file Odin.ZIP
– Aprite Odin3 v3.09
– Riavviate il telefono in download mode (Premete and tenete premuti i pulsanti Home + Power + Volume giù)
– Connettete il telefono e aspettate fino a ottenere un segno blu in Odin
– Aggiungete i file firmware a AP / PDA
– Siate sicuri che la casella re-partition NON sia spuntata
– Cliccate il pulsante start, sedetevi e aspettate alcuni minuti.
Se incontrate qualsiasi problema con il firmware (Any FC, Bootloop etc)
– Boot in recovery mode (Home+power+vol sù)
– Scegliete un wipe/factory reset. (QUESTO CANCELLERA’ TUTTI I TUOI DATI INCLUSI NELLA TUA SD CARD INTERNA!)
– Poi scegliete reboot e ora tutto dovrebbe funzionare!

Smartphone Italia non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni arrecati al vostro dispositivo a seguito di questa procedura.

… e il Note 4

Poche ore prima dell’avvio del rollout è trapelata anche un elenco di date previste per il roll-out degli aggiornamenti Android KitKat e Android Lollipop per alcuni smartphone Samsung sul vettore francese SFR.
La lista, parla di 7 popolari telefoni Samsung, che sono in prima linea per un aggiornamento.

Tra questi c’è proprio il Galaxy S5 e il Galaxy Note 4, per il primo che in Francia dovrebbero ricevere l’aggiornamento Lollipop in Dicembre rassicurando in tempi non lunghi tra il rilascio di oggi e quello in altri paesi. Per il Note 4 si parla invece di Gennaio, in contrasto con precedenti rumor su un Lollipop entro la fine dell’anno, ma che non sembra accadere più, almeno in Francia.

Samsung-Club-SFR-Updates-List

Il Galaxy Mega, il Galaxy Grand 2 e il Galaxy Z4 Zoom si prevede di ricevere l’aggiornamento Android 4.4.2 ma la data di uscita non è ancora stata confermata. Il Galaxy Note 2 4G e il Galaxy Express 2 riceveranno l’aggiornamento Android 4.4.2 nel mese di Dicembre 2014.
Tutte queste date fanno riferimento alla Francia, per l’Italia ci sarà da aspettare un pò, meno se si ha i brandizzati Vodafone.

Dopo aver avuto una presa di contatto prima della presentazione della nuova versione di Android, quando ancora si chiamava semplicemente “L”, e all’inizio del mese, l’aggiornamento Samsung ad Android 5.0 Lollipop per il Galaxy S5 si mostra in nuova anteprima, con in esecuzione una build più recente.

Rispetto all’ultima build di test che ieri abbiamo visto in esecuzione sul Galaxy S4, il nuovo firmware Lollipop del Galaxy S5 non ha portato troppi cambiamenti, fatta eccezione per le nuove icone nel pannello degli strumenti, che consente di accedere rapidamente ad alcune funzioni da qualsiasi punto del telefono.

Tuttavia, ciò che è evidente sulla nuova build sono le prestazioni, lo smartphone appare più veloce e più fluido ora, e anche la app galleria, che è generalmente lenta su tutti i dispositivi Samsung, sembra essere più ottimizzata.

Anche in questo caso, SamMobile non ha rilasciato il firmware Lollipop dato che non essendo la versione finale e ha ancora bug. Tuttavia, è possibile controllare l’ultima build in azione nel video qui sotto, e dare un occhiata anche agli screenshot subito dopo.


Un mese fa, SamMobile ha potuto mettere le mani su un firmware alpha di test di Samsung dell’aggiornamento del Galaxy S5 all’allora conosciuto semplicemente come Android L e che ora sappiamo si chiama 5.0 Lollipop, fornendoci una anteprima di come Samsung stava lavorando per rendere TouchWiz compatibile con le nuove linee guida di progettazione di Google (nostro articolo).

Ora grazie ancora alle loro fonti interne, hanno potuto testare un nuovo firmware Android Lollipop, sempre per il Galaxy S5, permettendoci di vedere così, attraverso un video hands-on e un i progressi fatti sia in termini di prestazioni che di grafica aspetti entrambi molto poco affinati nella precedente build.

In primo luogo, Samsung ha aggiornato la sua base Android Lollipop dalla LRW58J a LRX02E, ma manca ancora il marchio Lollipop, il che indica che non sta utilizzando il codice più recente di Google. Tuttavia, la nuova build fa cambiare la versione Android da ‘L’ a ‘5.0’ e porta anche il nuovo gioco easter egg di Android, ma invece di usare lecca-lecca come blocchi, la build attuale utilizza rettangoli a strisce gialle e nere, probabilmente una misura di sicurezza adottata da Google per evitare che il marchio Lollipop trapelasse prima dell’annuncio ufficiale.

L’ultima build Lollipop Samsung porta una pletora di modifiche, soprattutto per l’interfaccia utente, e allo stesso tempo aggiunge anche alcune nuove caratteristiche.
Si seguito l’elenco delle variazioni della nuova build Lollipop rispetto a quella vecchia:

• Nuova schermata di blocco impronte digitali del Note 4
• Nuovo tipo di carattere a livello di sistema – simile a quello originale, ma un po’ più sottile.
• Nuove animazioni, molto più fluide rispetto a prima – c’è anche un’animazione di spegnimento schermo.
• Barra di ricerca di Google nel menù Recenti
• Il cursore della luminosità nel centro di notifiche ha un nuovo colore giallo – mentre modificate la luminosità, il centro di notifiche scompare e permette all’utente di visualizzare il contenuto sottostante.
• Rimossi “Interruzioni” da Impostazioni audio
• Galleria: I contenuti possono essere ordinati con filtri nuovi, tra cui animali, Eventi, Paesaggio, Documenti, cibo, Veicoli e fiori.
• Musica: Interfaccia utente migliorata
• Orologio: icone della barra di navigazione sono ora accompagnate da un testo
• Calcolatrice: rimosse griglie quadrate che circondavano i numeri e simboli
• Contatti: Nuova ricerca
• Applicazioni ispirate alla progettazione Material ricevono la barra di stato colorata
• I principali elementi verdi del tema Android Lollipop sono sostituiti con colore blu di Samsung
• Impostazioni: migliorata l’interfaccia utente, nuovi colori delle icone
• Nuova interfaccia utente per l’impostazione sfondo dalla home screen
• Una migliore spaziatura tra le opzioni nella finestra di spegnimento

Se si mette a confronto l’ultima versione Lollipop con quella precedente non si può non notare il salto in avanti significativo soprattutto tenendo conto del così poco tempo passato tra le due. C’è comunque ancora da lavorare a detta dei ragazzi di SanMobile che hanno infatti deciso di non distribuire il firmware perchè non adatto “neanche lontanamente” a un uso quotidiano.

Fonte: SAMMOBILE

0 3432

Aggiornato 27/10/2014.

Il Samsung Galaxy S5 Active, la variante davvero “rugged” del già impermeabile e resistente alla polvere S5, è stato inizialmente lanciato a fine Maggio in esclusiva per vettore statunitense AT&T (nostro articolo), se sembrava inizialmente potesse non arrivare in Europa il mese scorso SamMobile aveva avuto invece dalle sue fonti interne la conferma del contrario.

Finalmente sembra esserci la conferma definitiva del lancio europeo, grazie ai server del firmware di Samsung dove compare un elenco dei mercati del vecchio continente che vedranno il via alla vendita del Galaxy S5 Active.
Questi mercati sono Italia, Regno Unito, Francia, Paesi Bassi, e pochi altri, anche se è possibile che il dispositivo sarà in esclusiva per alcuni vettori in questi paesi.

Ricordiamo che le specifiche sono le stesse del Galaxy S5, quindi SoC Snapdragon 801 con cpu quad-core da 2.5GHz, display 5.1? fullHD Super Amoled, fotocamera da 16 Mpx, 2 GB di RAM, 16GB di memoria interna, batteria da 2.800 mAh e sensore per il battito cardiaco. Manca il rilevatore di impronte ma è presente bussola, barometro, cronometro e torcia e soprattutto la particolare costruzione ha permesso di ottenere la MIL-spec 810G, una certificazione di origine militare per la resistenza a stress termici, variazioni di pressione, resistenza ad accelerazioni e vibrazioni e altri.

Ecco l’elenco dei paesi europei in cui sarà lanciato il Galaxy S5 Active, insieme con i loro codici regionali.
• ITV, Italia
• TEN, Norvegia (Telenor)
• ATO, Austria
• PHN, Paesi Bassi
• LUX, Luxemborg
• BGL, Bulgaria
• FTM, Francia (Orange)
• AUT, Svizzera
• SEB, Baltick
• XEO, Polonia
• MOT, Slovenia
• DBT, Germania
• XEF, Francia
• NEE, paesi nordici
• SIO, Slovenia
• BTU, Regno Unito

Aggiornamento 27/10/2014. I ragazzi di GSMInfo.nl sono riusciti a scoprire che l’S5 Active potrebbe essere rilasciato nei Paesi Bassi entro la metà di Novembre. Il rivenditore online olandese, Central Point, ha dichiarato di poterlo consegnare a partire dal 16 Novembre. Il suo prezzo non è ancora noto, ma potrebbe essere inferiore a € 600.

Fonte: SAMMOBILE 12

Se HTC, Motorola e Sony hanno confermato l’arrivo dell’aggiornamento ad Android 5.0 Lollipop (“… tutte le Novità”) su alcuni dei loro dispositivi e per la prima è trapelata persino una roadmap dei tempi, per i due grandi produttori coreani, la leader Samsung e la sfidante LG, ancora non sono state fatti fino ad ora annunci, anche se arrivano ora nuove informazioni per i loro top smartphone Galaxy S5, Note 4 e LG G3.

Samsung Galaxy S5 e Note 4

Nel caso del Galaxy S5 precedenti voci spingevano verso un aggiornamento a Lollipop a fine Novembre o inizio Dicembre, e all’inizio del mese i ragazzi di SamMobile avevano potuto perfino mettere le mani su un firmware di Test, di Agosto e non ancora stabile, ma grazie al quale abbiamo potutto avere una anticipazione, grazie a tanti screenshot e un video, abbastanza dettagliata doi come potrebbe essere l’interpretazione Samsung della Touchwiz in salsa Material Design e l’introduzione kin essa delle novità del nuovo Android come ad esempio le notifiche LockScreen e le notifiche heads-up (nostro articolo).

Sempre dalle fonti di SamMobile sono arrivate nuove informazioni che dicono che l’aggiornamento Android 5.0 per il Galaxy S5 inizierà a essere rilasciato a Dicembre. Non è stato dato un lasso di tempo però, e si dovrebbe anche tenere a mente che potrebbe essere un mese o più dall’inizio del rollout iniziale prima che il dispositivo riceve l’aggiornamento in tutte le regioni.
D’altra parte se il Galaxy Note 4 era riportato l’aggiornamento nello stesso di lasso di tempo e visti i precedenti potrebbe arrivare anche prima che sul Galaxy S5 e a suggerire un arrivo molto vicino sembra esserlo stata la stessa Samsung che attraverso il proprio canale twitter ha postato un immagine il cui riferimento a Lollipop è tutto fuorchè velato

LG G3 e …

A supportare un aggiornamento ad Android 5.0 Lollipop entro la fine dell’anno anche per l’LG G3 sarebbe nientemenno che un rappresentante della casa coreana per i Paesi Bassi e il Belgio citato da TechTastic, anche se senza riportare particolari prove a supporto di questa testimonianza.
EQuesto non ha dato un lasso di tempo più specifico, ma sembra possibile che l’azienda possa fare un annuncio ufficiale riguardo i suoi piani di aggiornamento.

L’LG G3 è destinata probabilmente ad essere affiancato dall’LG G Pro 2 dal momento che entrambi sono i fiori all’occhiello della società, al momento. Altri dispositivi che potrebbero vedere Android 5.0 Lollipop a partire dal 2015 potrebbero essere G2, G3 s, G3 Stilo e forse i mid-range L90 e L70.
Nessun leak o informazione ci aiuta anche a capire come LG modificherà la sua più recente interfaccia utente Optimus per soddisfare meglio il nuovo spirito di Android, anche se l’impostazione generale e alcuni elementi sembrano già in linea con essa.

Fonti: SAMMOBILE, GSM Arena

0 2247

Aggiornato 24/10/2014.

Samsung non è certo nuova a varianti e versione aggiornate dei suoi dispositivi spesso in base al mercato di destinazione; dopo aver lanciato le varianti del suo top di smartphone Galaxy S5 LTE-A a Giugno in Corea del Galaxy S5 4G+ ad Agosto a Singapore che si differenziano dall’originale per il più veloce SoC Snapdragon 805, che portava con se anche la connettività LTE-A, e nel primo caso di un display QHD, ecco spuntare il Galaxy S5 Plus.

E’ stata infatti messa online la pagina prodotto di questa variante sul sito web dei Paesi Bassi della società grazie alla quale possiamo scoprire che il Galaxy S5 Plus presenta infatti l’esatto stesso hardware del Galaxy S5, ma come già detto, è alimentato da un processore Snapdragon 805, tuttavia con clock a 2.5GHz e non 2.7GHz (a differenza di quello sul Galaxy Note 4), offrendo comunque prestazioni migliori rispetto allo Snapdragon 801 dell’S5.

Per il resto ritroviamo quindi l’hardware Galaxy S5 che ricordiamo include un display Super AMOLED Full HD da 5.1 pollici, 2GB di RAM, una fotocamera posteriore sensori da 16 megapixel, impronte digitali e la frequenza cardiaca, 16GB di memoria interna espandibile, una batteria di 2.800 mAh, e una polvere e guscio resistente all’acqua; è quindi sostanzialmente un Galaxy S5 4G+ con altro nome.

Grazie alla CPU Snapdragon 805, il Galaxy S5 Plus dovrebbe inoltre supportare velocità LTE fino a 225 Mbps, e grazie a una migliore efficienza energetica potenzialmente anche una autonomia superiore anche se non sappiamo in che percentuale.
Il Galaxy S5 Plus è disponibile negli stessi colori blu, bianco, nero e oro, ma non sono ancora noti ne il prezzo ne altri dettagli sui tempi di arrivo nel nostro paese.

Aggiornamento 24/10/2014. Samsung Olanda ha comunicato ufficialmente che il Galaxy S5 Plus sarà commercializzato nel paese a partire da fine mese al prezzo di listino di 599€.

Fonti: Samsung, SAMMOBILE, Android Central

Mentre Google si appresta a rilasciare domani l’attesissimo aggiornamento Android L sui suoi dispositivi Nexus, la maggior parte dei produttori di smartphone sta ancora lavorando per ampliare la disponibilità di Android 4.4.4 KitKat sulla loro line-up, tra cui Samsung e i sui innumerevoli smartphone della famiglia “Galaxy”, che, nella maggior parte, continuano ad avere una versione 4.4.2 o inferiore.

Se come di consueto Samsung non è solita dare un chiaro programma di roll-out per la maggior parte dei suoi Smartphone, ancora una volta i ragazzi di justaboutphones forniscono un elenco sul presunto stato dell’aggiornamento e tempi previsti per l’arrivo per una serie di dispositivi Galaxy.

A quanto risulta Samsung ha già completato la fase di test dell’aggiornamento per il Galaxy S5 (SM-G900i e SM-G900F), così come per il Note 3 e Note 3 LTE, sembra che tutti e quattro gli smartphone dovrebbero ricevere l’aggiornamento ufficiale entro la fine di questo mese.

I prossimi smartphone in linea per un aggiornamento sembrano essere il Galaxy S4 e S4 LTE, così come il Galaxy Note 3 Neo.
Il firmware per tutti e tre i dispositivi sembra essere in fase di collaudo finale ed il roll out è previsto per un Novembre.

Per quanto riguarda gli altri, l’aggiornamento 4.4.4 per l’S4 Mini e Mini Duos, Grand 2 e Grand 2 Duos, nonché per il Note 2 e Note 2 LTE è “in sospeso”, il che significa che lo sviluppo è ancora nelle sue fasi precedenti. Tuttavia, Android 4.4.4 su questi dispositivi è ancora impostato per un rilascio a Novembre, almeno secondo la fonte.

samsung-update-timetable

Fonte: G4Games

0 2807

Quando Samsung durante la presentazione del Galaxy Note 4 ha chiarito che avrebbe avuto una batteria da 3220mAh, praticamente identica a quella del predecessore nonostante il display Quad HD sulla carta più esoso, aveva fatta preoccupare molti seppure Samsung aveva parlato subito che quest’ultima sarebbe aumentata.

I test sul display che parlavano di maggiore efficienza e i consumi energetici del nuovo SoC Snapdragon 805 hanno alimentato le speranze che i test dei primi recensori sembrano confermare; il Note 4 ha una autonomia superiore non solo agli Smartphone con display QHD come LG G3 e Oppo Find 7 ma anche quella del predecessore.

A certificare i risultati in tal senso anche rispetto ai dispositivi concorrenti è interessante il consueto test di phone Arena che utilizza uno script con carichi variabili che tenta di replicare l’uso nella vita reale, non-stop, con lo schermo impostato a 200 nits; una metodologia seppure non valida in assoluto e per tutti gli usi ma quantomeno replicabile per dare un idea delle forze in campo.

Rispetto al predecessore non solo è simile o poco superiore ma anzi lo stacca riuscendo a raggiungere 8 ore e 43 minuti un notevole miglioramento rispetto alle 6 ore e 8 minuti del Note 3.
Ciò significa che in media dovrebbe essere possibile spremere dal Note 4 quasi 9 ore di schermo, passando attraverso una tipica routine quotidiana di chiamate, testi, navigazione, e giochi; almeno un giorno e mezzo sembra alla portata anche con uso non leggero e senza dimenticare la possibilità di sfruttare eccellente modalità di Ultra risparmio energetico.

Note-4-autonomia

Per quanto riguarda i concorrenti si fa battere nella sua fascia dall’Xperia Z3 e dal Huawei Ascend Mate 7 entrambe con display fullHD e nel secondo caso con architettura meno potente e batteria da 4000 mAh.
Se ciò non bastasse nelle scorse ore è uscito anche un aggiornamento che oltre alla consuete correzione di bug e miglioramenti prestazionali, garantisce una autonoma ancora maggiore.

Parlando di ricarica, come sapevamo Samsung ha si rinunciato al connettore USB 3 veloce nella trasmissione dati ma che supporta comunque la ricarica rapida; grazie a questa per caricare la capiente batteria del Note 4 sono necessari solo 95 minuti, un record assoluto per una così grande, e certamente un aspetto da non sottovalutare.

Note-4-ricarica

Sempre da PhoneArena sono arrivati i risultati in questo caso di un blind test relativo alle prestazioni fotografiche; il test consiste nel far votare i suoi lettori attraverso un sondaggio le migliori foto che riproducono tre scene catturate da più Smartphone senza rivelarne l’identità (potete vedere qui tutte le immagini).
Il Galaxy Note 4 domina con circa 43% dei voto staccando così nettamente iPhone 6,che al secondo posto, ne ha ottenuto il 22%.

Terzo finisce con meno del 12% Samsung Galaxy S5, seguito dal “vecchio” Galaxy Note 3 con l’11% dei voto. Ancora più indietro finisce il Sony Xperia Z3, con solo il 7% delle preferenze, mentre in ultima posizione finisce con meno del 5% l’LG G3, che invece aveva vinto il precedente blind test.
Anche in questo caso, e anzi a maggior ragione vista la tipologia di test, non siamo di fronte a risultati oggettivi e della validità universale ma appaiono in linea con il sentore crescente che porta sempre più a pensare al Note 4 come uno dei migliori dispositivi dello 2014.

Note-4-blind-test-fotocamera

Fonte: phone Arena 12

Annunciato al Google I/O 2014, per Android L si avvicina il debutto della sua versione definitiva, forse il prossimo 15 o 16 Ottobre insieme ai nuovi Nexus 6/X e Nexus 9.
Google ovviamente rilascia in anticipo ai produttori il codice sorgente delle nuove versioni per favorire un uscita in tempi brevi anche sui dispositivi non Nexus e nelle scorse ore in particolare era iniziata a circolare la voce che Samsung stava testando l’aggiornamento alla nuova versione di Android sul Galaxy S5.

Ora grazie alle proprie fonti di SamMobile conferma che alla fine questa sarà chiamata Android Lollipop, come vociferato in precedenza, ma è riuscita a mettere le mani su uno dei primi firmware di test Android L (LRW58J) proprio per il Galaxy S5 (SM-G900F).
Dopo averlo testato per due giorni, contrariamente alle loro intenzioni inizaiali, i ragazzi di SamMobile hanno deciso di non rendere il firmware disponibile perchè adatto per un utilizzo quotidiano, in quanto con quella pletora di bug e quella lentezza tipica di una release Alpha.

Fortunatamente ci possiamo consolare con un esaustiva anteprima, anche video e corredata da tanti screenshot, del nuovo look e delle caratteristiche della TouchWiz su Android L; essendo la build in sé in fase molto precoce possiamo farci un’idea di come Samsung sta adattando la TouchWiz al nuovo Material Design, con le sue nuove linee guida di progettazione, di Android L ma molti elementi della grafica potrebbero cambiare nel corso delle release fino a quella definitiva ufficiale, tenendo conto di una certa incoerenza che si nota in alcuni elementi della UI.

Samsung ha abbandonato il vecchio tema blu, utilizzato a partire dal Galaxy S2 per il nuovo colore bianco, anche se non l’deale per il consumo della batteria sui display AMOLED.
Il sistema di App proprietarie del colosso coreano come il Dialer Telefonico, Messaggi, Appunti, Orologio, e altre è stati sviluppato da zero per seguire le nuove linee guida di progettazione Material. Tuttavia, attualmente, non ci sono animazioni nelle App, quindi ad esempio i pulsanti flottanti non fanno molto altro che agire come un semplice pulsante. Una delle nuove caratteristica di Android Lollipop è la nuova schermata di blocco.

In precedenza, la schermata di blocco mostrava solo la data e l’ora, ma ora mostra le notifiche. Tuttavia, è possibile abilitare e disabilitare le notifiche di qualsiasi applicazione desiderata, e si può anche limitare il contenuto della notifica visualizzato sulla schermata di blocco. In Android stock, è possibile visualizzare un massimo di quattro notifiche sulla schermata di blocco, tuttavia, con la TouchWiz possiamo visualizzarne solo un massimo di due, sembra a causa degli effetti di sblocco Samsung. Inoltre per inserire le notifiche nella lockscreen, Google ha dovuto sacrificare i widget.

Google ha introdotto anche le notifiche heads-up, che avviseranno gli utenti delle chiamate in arrivo, messaggi e stato batteria senza interrompere la loro attività corrente. Samsung ha costruito in una pratica clipboard che mantiene una cronologia delle schermate e del testo copiato; è una funzione solitamente disponibile in ROM personalizzate, ma è bello vedere Samsung l’abbia implementata. Android L introduce anche il supporto a MirrorLink che consente agli utenti di specchio lo schermo del proprio dispositivo di visualizzazione della propria auto, anche se siamo stati in grado di testare questa funzione al momento.

In termini Performance, Android L utilizza la nuova runtime ART, quindi dovrebbe essere decisamente più veloce di KitKat, ma la build attuale è in fase alpha e risulta ancora più lento del del firmware stock KitKat del Galaxy S5, ma questo cambierà decisamente con il passare delle release. Seppure quindi il firmware sia acerbo e ci sia molto da lavorare la sua apparizione fà ben sperare in tempi di rilascio non troppo distanti da quelli di Android L.

Le precedenti indiscrezioni parlavano per S5 e Note 4 di arrivo tra fine Novembre e inizio Dicembre (nostro articolo) e anche calcolando la precedenza del top phablet se anche pensiamo a un rilascio entro fine anno si parlerebbe di ben 3 mesi di sviluppo dell’attuale rom che sembrano sufficienti a risolvere i vari bug e problemi di performance della rom, e non è detto che questa sia la più recente.

Fonte: SAMMOBILE

Samsung ha aggiornato negli ultimi tempi molti dispositivi ad Android KitKat (4.4.2), ma nel frattempo Motorola e Sony la hanno battuta sul tempo rilasciando la minor realese Android 4.4.4 per i loro smartphone Flagship, anche di un paio di anni fà come l’Xperia Z.
Nelle scorse ore però grazie a una roadmap trapelata possiamo conoscere quanto tempo dovranno aspettare i possessori di sei dispositivi per questo seppur piccolo update.

Come si può vedere l’aggiornamento per Galaxy S5 e Note 3 dovrebbe arrivare entro questo mese, il Galaxy S4 dovrà invece aspettare insieme a Galaxy Note 3 Neo, Grand 2 e S3 Neo fino al mese prossimo. C’è da dire comunque che questa roadmap oltre a non essere forse completa si riferisce a modelli che sono specifici per India e mercati asiatici quindi in Europa o Nord America i tempi potrebbero differire.

Ad esempio alcune varianti per i carrier come il Galaxy S5 Verizon e il Note 3 Sprint stanno già ricevendo l’aggiornamento Android 4.4.4 negli Stati Uniti d’America.
Per quanto riguarda le novità attese questo aggiornamento Android è focalizzato su correzioni di bug e problemi di sicurezza, e non si si deve aspettare grandi revisioni della UI o visive.

Samsung_4.4.4_update

Ben più significativo sarà l’aggiornamento successivo, Android L che è una delle migliori versioni di Android fin dall’inizio il sistema operativo, e che porterà su una nuova direzione del design, da valutare come le UI proprietarie si adegueranno, e alcune caratteristiche molto importanti, come il passaggio a nuovo runtime ART di Google per le applicazioni, le notifiche LockScreen, e il supporto per processori a 64 bit.

Naturalmente l’attesa è quindi elevata e molta la curiosità, ma grazie ai soliti insider di SamMobile, abbiamo un periodo di tempo stimato per l’arrivo dell’aggiornamentto ad Android L per il Galaxy S5 e il Galaxy Note 4. Entrambe i dispositivi dovrebbero ottenere l’aggiornamento entro fine novembre/inizio dicembre e seppure non sia chiaro quando Google renderà disponibile la nuova versione per i dispositivi Nexus, sembra comunque che Samsung sarà piuttosto veloce ad adattarlo per i propri dispositivi.

Naturalmente, quando si parla di aggiornamenti software non c’è mai una garanzia che questi tempi vengano rispettati, quindi sarebbe meglio non illudersi troppo. Tuttavia, con i dispositivi concorrenti come il low-end Moto G che ottiene aggiornamenti decisamente rapidi, grazie c’è da dire al suo Android praticamente stock, è possibile che Samsung stia lavorando per rilasciare gli aggiornamenti più velocemente di quanto fatto in passato, ce lo auguriamo.

Fonti: Just About Phones, SAMMOBILE

La società di analisi di consumo Kantar Worldpanel ha fornito i dati delle vendite di smartphone per OS e paese per paese in riferimento al periodo di tre mesi terminato nel mese di Luglio.
Prosegue complessivamente la tendenza dei mesi precedenti che vede Android crescere, iOS calare, WP tra alti e bassi, e BlackBerry non pervenuto perchè finito tra gli “altri”.

I cinque grandi mercati europei, Germania, Regno Unito, Francia, Italia e Spagna, vedono una forte presenza di Android con un aumento di 4 punti rispetto allo scorso anno.
Questo è attribuito in gran parte a Samsung, che ha visto le vendite del suo fiore all’occhiello Galaxy S5 conquistare 11,5% di tutte le vendite di cellulari nel Regno Unito, rendendola l’unità più venduta nel paese.

Windows Phone ha visto un aumento nei mercati chiave, attribuiti ai modelli recenti come il Lumia 630 e 930. Gran Bretagna, Italia, e Spagna ha visto un aumento in dati di vendita di WP, con quest’ultimo arrivato anche a scapito di Android. Nel nostro paese in particolare non solo si è registrato l’incremento maggiore ma ora detiene la quota maggiore tra i 5 paesi, ed è anche tornato secondo scalzando iOS.

kantar-july-2014-EU5

I dati mostrano che Android ha aumentato la sua quota di mercato statunitense di oltre 11 punti rispetto allo scorso anno e la maggior parte di questo guadagno va a scapito di iOS, che ha perso 11,8 punti rispetto allo stesso periodo ed è stato così doppiato.
Windows Phone non sfonda neanche nel mercato di casa rimanendo sostanzialmente stabile e nella sua posizione di “nicchia”.

La crescita in altri mercati è altrettanto impressionante, con vendite in paesi come il Messico sche superano l’80% con un aumento di 17,6 punti percentuali nel periodo.
Anche la Cina ha visto una spinta notevole nelle vendite di Android che guadagna 8,4 punti arrivando a quota 84,6%, il tutto a scapito dei sistemi operativi mobili concorrenti come iOS, che ha perso il 5,6%, e Windows Phone che perdendone 1,5 scente sotto l’1%.

Questo ultimo aumento in Asia è attribuito da Kantar a produttori di cellulari locali come Xiaomi e Huawei, con il primo che vanta un enorme quota del 31,6% in Cina. Il trend è destinato a continuare anche a livello internazionale, in quanto questi produttori si aspetta continuino la loro espansione nei mercati esterni. Non tutti i marchi locali hanno visto il successo, però, come ZTE, Lenovo e Oppo che hanno visto le loro quote scendere.

kantar-july-2014-USA-China-Australia-Mexico

Fonte: GSM Arena

Continua la battaglia di numeri tra Apple e Samsung non solo nei tribunali ma anche sul mercato. Grazie al nuovo Galaxy S5 uscito lo scorso Aprile infatti l’azienda coreana è riuscita a conquistare ben il 32,2% del mercato degli smartphone LTE per quanto riguarda il periodo tra Aprile e Giugno di quest’anno.

imagesNel primo quarto del 2014 però la situazione era diversa, era Apple infatti a dominare la scena LTE con ben il 40.5% dei device venduti sul mercato, quindi perchè la caduta fino al 31.9%?
Si pensa che ciò non sia dovuto solo all’uscita del Galaxy S5 ma al fatto che molti possibili acquirenti stiano aspettando il lancio di iPhone 6 (che ricordiamo avverrà il prossimo mese).

Sicuramente in questo piccolo successo per Samsung gioca a favore il fatto che Apple non possiede terminali con una qualità/prezzo concorrenziale mentre Samsung, seppur Galaxy S5 e Note 3 hanno un costo abbastanza elevato, con altri smartphone di fascia media o medio/bassa come il Galaxy Core Lite offre un dispositivo LTE a poco più di 200 euro.

Fa da fanalino di coda tra le marche più conosciute la LG con solamente il 5.2%, interessante invece il fatto che tutte e tre le aziende messe insieme abbiano venduto il 70% dei device LTE presenti sul mercato.

Fonte: phone Arena

0 2356

Sembra che Samsung si appresti a ufficializzare un bel paio di nuovi smartphone presumibilmente nel corso di questo mese quindi prima dell’evento all’IFA. All’inizio di questa settimana, il firmware del Galaxy Mega 2 giunto online prima quindi del suo annuncio e ora lo stesso è avvenuto per la variante europea del Galaxy S5 LTE-A, che va sotto il numero di modello SM-G901F.

Come previsto, il firmware è basato su Android 4.4.4, ed attualmente disponibili per il Regno Unito e la Svizzera.
Non si può dire quando il telefono sarà presentato da Samsung, ma come abbiamo visto in passato, la comparsa di firmware ufficiale è spesso un buon segno che il dispositivo non rimarrà segreto per molto tempo.

Il Galaxy S5 LTE-A per l’Europa, a differenza della variante per la Corea del Sud, sarà caratterizzato da una risoluzione di 1080p invece che QHD, e secondo SamMobile, sarà equipaggiato da un SoC Exynos 5430, lo stesso del Galaxy Alpha, invece dello Snapdragon 805, previsto finora, e da soli 2 GB di RAM. Le altre specifiche rimarranno le stesse, tuttavia, tra cui una fotocamera 16-megapixel ISOCELL, sensore di impronte digitali e di frequenza cardiaca, e una batteria da 2.800 mAh. Il telefono supporta anche la connettività LTE, grazie ad un modem integrato Intel.

Dettagli Firmware:

• Model: SM-G901F
• Model name:
• Country: United Kingdom (EE)
• Version: Android 4.4.4
• Changelist: 2413392
• Build date: Mon, 11 Aug 2014 04:43:51 +0000
• Product Code: EVR
• PDA: G901FXXU1ANH5
• CSC: G901FEVR1ANH5
• MODEM: G901FXXU1ANH5

Fonte: SAMMOBILE

0 2502

Mentre siamo in attesa della vociferata variante internazionale del Galaxy S5 LTE-A ufficializzata sue mesi fà in Corea (nostro articolo), Samsung ha confermato il lancio della variante Galaxy S5 4G+ il 23 Agosto che andrà ad integrare il giorno del lancio del primo servizio commerciale 4G LTE-A a 300Mbps dell’operatore SingTel a Singapore.

Il Galaxy S5 4G+ sarà il primo cellulare a sostenere la rete ad alta velocità e anche se è alimentato da Qualcomm Snapdragon 805 quad-core a 2.5GHz come la variante coreana, differisce da quest’ultimo in alcuni aspetti.
Il Galaxy S5 4G+, sarà caratterizzato da un display Super AMOLED 5.1-pollici Full HD (1920 × 1080) e 2GB di RAM, in confronto con il coreano Galaxy S5 LTE-A che è dotato di risoluzione WQHD (2560 × 1440) e 3GB di RAM.

Ad eccezione di questi cambiamenti, sia il design che le caratteristiche sono le stesse del Galaxy S5 a partire dalla certificazione IP67, sensore di impronte digitali, sensore di frequenza cardiaca, memoria interna da 16 GB e la batteria 2800mAh.
Inoltre Samsung pubblicherà anche il Galaxy Alpha 4G+, sul quale non si hanno ancora dettagli, nel mese di Settembre sempre con SingTel.
E’ possibile che il Galaxy S5 4G+ sia sostanzialmente il modello che sarà venduto in altri mercati LTE-A compreso quello Europeo.


s5-4g-plus-specs

Fonti: SAMMY Hub, SAMMOBILE

0 2782

Dopo il lancio in Corea del Sud del Galaxy S5 LTE-A si aspettava una possibile variante per i mercati europei e secondo quanto confermato da fonti di SamMobile sarà il Samsung con numero di modello SM-G901 che è stato rintracciato nel database del benchmark GFXBench, che ne ha rivelato informazioni riguardanti l’hardware interno con alcune “sorprese”.

Risulta come per la variante originaria un SoC Snapdragon 805 con processore quad-core a 2,45 GHz e GPU Adreno 420, ma la RAM è “solo” 2 GB; altra differenza è nello schermo da 5.2 pollici e con risoluzione 1920 × 1080, che le fonti di SamMobile conferma sarà la risoluzione finale invece di 2560 × 1440.

La fotocamera principale di questo dispositivo è elencata avere una risoluzione di 16 megapixel ma potrebbe essere lo stesso sensore ISOCELL 16 megapixel che viene utilizzato nel Galaxy S5, insieme a una fotocamera frontale 2 megapixel; la memoria di archivio è di 16 GB.

Il downgrade delle specifiche ha però dei risvolti positivi infatti essendo, come risulta sulla base dei punteggi di riferimento, la nuova GPU Adreno 420 (e il processore stesso) quasi due volte più veloce rispetto al Mali-T628 MP6 e all’Adreno 330, questa dovrebbe fornire migliori prestazioni rispetto al Galaxy S5 LTE-A per la Corea del Sud proprio grazie alla risoluzione dello schermo inferiore.

Samsung-Galaxy-S5-SM-G901-Benchmark-GFXBench

Se le modifiche a quantità di RAM e risoluzione del display, ammesso che non ci sia un errore nella identificazione della dimensione di quest’ultimo, viene da pensare che anche la scocca sia diversa e a questo punto ci viene in mente un terminale di cui nelle scorse settimane si erano perse le traccie, il Galaxy F (nostri articoli al riguardo).

D’altronde la mole di immagini, sia foto che render rendono difficile, anche se non impossibile, potesse non esistere, le lievi discrepanze nelle specifiche sono tutto sommato giustificabili nell’accavallarsi di voci su una versione potenziata del S5 quando invece saranno, almeno a livello hardware, due e a cui si aggiunge il Galaxy Alpha.

Infine, non sarebbe forse più vendibile a livelli di marketing e più accettabile per i compratori di S5 un terminale con un altro nome con un estetica diversa, piuttosto che una versione aggiornata del loro top di punta a soli 6 mesi dall’originale?

Fonte: SAMMOBILE

0 2922

Dopo il lancio del Galaxy S5 LTE-A, prodotto apparentemente destinato alla solo Corea, sono continuate a emergere informazioni e leak sul Galaxy F intesa come sua variante internazionale ma si è anche rafforzata l’ipotesi di una nuova linea di dispositivi con il primo chiamato “Galaxy Alpha” (nostri articoli al riguardo) come l’F con corpo fatto almeno in parte di metallo ma più compatto per rappresentare a tutti gli effetti un anti iPhone 6 4.7 pollici.

Grazie ad una fonte di SamMobile sono emerse alcune informazioni sulle specifiche e molte foto dal vivo del dispositivo che si affiancano alle prime trapelate su un blog di tecnologia vietnamita, mentre un recente rapporto parla della possibilità che lo stesso sia a tiratura limitata.

Il design è più spigoloso, viene confermata l’adozione dell’alluminio, per la cornice, mentre il retro ha un effetto pelle con fori come sul Galaxy S5, anche se più piccoli e fitti.
Secondo SamMobile c’è comunque una leggera possibilità che il dispositivo in foto potrebbe non essere il progetto definitivo del Galaxy Alpha, con la finitura lucida del bordo metallico che dovrebbe essere sostituita da una opaca.

Secondo la fonte il Galaxy Alpha, anche se con hw inferiore al Galaxy S5, sarà a tutti gli effetti un dispositivo di fascia alta; avrà uno schermo da 4.8 pollici con risoluzione 720p, slot nano SIM, e non mancherà nè lo scanner di impronte digitali nè quello della frequenza cardiaca mentre saranno 32 i GB di memoria interna, ma non espandibile in stile iPhone.

Ci sarà anche una variante LTE-A, confermata proprio dalle immagini del blog di tecnologia vietnamita sia nella schermata di accensione che dal logo sul retro; si ipotizza che questa variante potrebbe avere il recentemente annunciato SoC Samsung Exynos ModAP, che introduce il supporto LTE-A a 150 Mbps, mentre la variante LTE potrebbe avere lo Snapdragon 800 o l’Exynos 5420.

Purtroppo, i dettagli sono scarsi su altre caratteristiche e hardware, ma più informazioni dovrebbe iniziare a emergere mentre ci si avvicina al vociferato lancio di Agosto.
Per quanto riguarda la commercializzazione invece sembra che Samsung stia affrontando problemi di approvvigionamento essendo la maggior parte dei produttori di case di metallo situati a Taiwan attualmente controllati quasi esclusivamente da Apple, come ad esempio Foxconn, Catcher e Casetek Holdings (controllata da Pegatron).

Inoltre, dato il fatto che non ci sono produttori di scocche di metallo situati nella patria di Samsung, l’unica scelta sembrano quelli cinesi con i più importati come BYD Electronics, Janus e Everwin Precision che però non possono produrre, insieme, più di circa 1 milione di case al mese.
Il Galaxy Alpha potrebbe essere uno smartphone in edizione limitata, potrebbe arrivare in un numero limitato di regioni o comunque con lanci diluiti nel tempo anche se per l’Europa l’IFA di Settembre sembrerebbe l’occasione ideale.

Fonti: SAMMOBILE, phone Arena, G4Games

0 4884

Aggiornato 05/07/2014.

Che l’arrivo del Galaxy S5 mini (nostri articoli al riguardo) fosse vicino lo sapevamo, e ora la versione compatta di ultima ammiraglia di Samsung è stata annunciato ufficialmente, e come da tradizione porta la S5 experience in un formato più compatto.
JK Shin, CEO e Head of IT & Mobile Communication di Samsung Electronics, ha dichiarato:

“Ci sforziamo sempre di sviluppare dispositivi che si rivolgano ad una vasta gamma di gusti e stili dei consumatori.
Il Galaxy S5 mini permette ai consumatori di godere del design iconico e delle caratteristiche essenziali e utili del Galaxy S5 attraverso un massimizzato approccio minimalista.”

Come sapevamo esteticamente è sostanzialmente un Galaxy S5, con anche la stessa trama della cover posteriore che abbiamo imparato ad “amare” sia sul Galaxy S5 e il Galaxy Tab S. C’è il sensore della frequenza cardiaca sul retro, il tasto home integra scanner di impronte digitali, e non manca la certificazione IP67.
Il Galaxy S5 mini è costruito intorno a un display da 4,5 pollici Super AMOLED 720p (1280 × 720), un aggiornamento sia per dimensioni che risoluzione rispetto a quello dell’S4 mini.

Sotto il cofano, il Galaxy S5 mini utilizza un processore quad-core 1.4GHz; il SoC non è menzionato ma secondo AllAboutSamsung sarà, sia nella variante 3G che LTE, il nuovo Exynos 3470 mentre ad affiancarlo troviamo 1.5GB di RAM, una fotocamera posteriore da 8 megapixel e frontale da 2.1 megapixel, e una batteria di 2.100 mAh. Il telefono è più grande e più pesante del Galaxy S4 mini, presumibilmente per l’impermeabilizzazione e le maggiori funzionalità, ma più piccolo del One mini 2.

Come previsto, il software è basato su Android 4.4 KitKat con l’ultima versione di TouchWiz UX di Samsung; non mancano quindi le funzioni viste sul Galaxy S5, tra cui Ultra modalità di risparmio energetico, modalità privata, utilizzabile in combinazione con lo scanner di impronte digitali per accedere a file privati, e la modalità banbino; Download Booster non è menzionato nel comunicato stampa, questa funzione potrebbe essere disponibile successivamente per la variante LTE.

Il Galaxy S5 mini sarà disponibile nelle colorazioni dell’S5, Charcoal Black, Shimmery White, Electric Blue e Copper Gold, farà il suo debutto sul mercato in Russia all’inizio di luglio, seguito da un lancio globale in seguito, sembra da metà luglio, e ci sarà anche una variante dual SIM chiamata Galaxy S5 mini DUOS, come confermato dalle immagini rilasciate da Samsung.
Secondo informazioni trapelate il prezzo al dettaglio suggerito per il Galaxy S5 mini è intorno ai 479 € (~ $ 650), ma potrebbe discostarsi un po’ quando arriverà effettivamente sul mercato.

Aggiornamento 05/07/2014. Samsung Italia ha annunciato tramite un comunicato l’arrivo in Italia del Galaxy S5 mini svelandone il prezzo ufficiale italiano che sarà di 429€.

Scheda Tecnica

Network

LTE Category4 : 150 Mbps DL, 50 Mbps UL
HSDPA 42.2Mbps, HSUPA 5.76 Mbps

Display

4.5” HD (720 x 1280) Super AMOLED

AP

Quad Core 1.4 GHz

OS

Android 4.4 (KitKat)

Camera

Main (Rear): 8.0 MP AF with LED Flash
Sub (Front): 2.1MP (FHD)

Camera Features

Shot & More, Virtual Tour Shot, S Studio

Video

FHD@30fps
Video Codec: H.263, H264(AVC), MPEG4, VC-1, Sorenson Spark, MP43, WMV7, WMV8, VP8
Video Format: MP4, M4V, 3GP, 3G2, WMV, ASF, AVI, FLV, MKV, WEBM

Audio

Audio Codec: MP3, AMR-NB/WB, AAC/ AAC+/ eAAC+, WMA, Vorbis, FLAC
Audio Format: MP3, M4A, 3GA, AAC, OGG, OGA, WAV, WMA, AMR, AWB, FLAC, MID, MIDI, XMF, MXMF, IMY, RTTTL, RTX, OTA

Value-Added Features

IP67 Dust and Water Resistant

Ultra Power Saving mode

S Health

Private Mode/Kids Mode

Connectivity

Wi-Fi 802.11 a/b/g/n, NFC (LTE ver. only), Bluetooth® v4.0 LE, USB 2.0, A-GPS + GLONASS, IR Remote

Sensor

Accelerometer, Digital compass, Gyro, Proximity, Hall, Ambient light,
Fingerprint, Heart rate sensor

Memory

1.5 GB RAM + 16GB Internal memory
microSD Slot (up to 64 GB)

Dimension

131.1 x 64.8 x 9.1mm, 120g

Battery

2,100mAh

Galleria Immagini

(Clicca sulle miniature per ingrandire, sulle doppiefrecce incrociate per zoommare alla massima risoluzione e cliccare per immagine successive)

Fonti: Samsung 12, SAMMOBILE, phone Arena

0 2963

Il 18 Giugno Samsung ha annunciato in corea il Galaxy S5 LTE-A una versione con scocca dell’S5 ma potenziata nel SoC e nella risoluzione del display e con connettività LTE advanced fino a 225 mbs pensata per le reti delle Corea del Sud, e destinata in effetti esclusivamente a quel paese.

Come vi abbiamo già anticipato in quell’articolo il Galaxy F (nostri articoli al riguardo) visto in foto e nei render precedenti è effettivamente un altro modello, potremmo definirlo una sorta di versione internazionale dell’S5 LTE-A, anche se con esso condivide buona parte delle specifiche ma non tutte a partire dal design e forse dei materiali con il metallo della cornice e/o della cover, quest’ultima più difficile anche se la finitura comunque la farà allumino spazzolato.

Altra differenza è lo schermo che pur mantenendo la risoluzione QHD sale da 5.1 a 5.3 pollici mantenendo comunque un DPI superiore alla concorrenza e senza portare a un incremento delle dimensioni dello smartphone grazie a cornici ridotte, che sembra non non impediranno comunque l’impermermebilità.
I render in oro trapelati mostrano una data il 12 Settembre probabile data di commercializzazione essendo due giorni dopo l’IFA dove presumibilmente potrebbere essere annunciato, sempre che non ci sia un evento dedicato in quella data.

Samsung-Galaxy-F-Gold-Full-Front

Complessivamente le specifiche comprenderanno:

  • SoC: Qualcomm Snapdragon 805 quad-core 2.5 GHz con Adreno 420
  • RAM: 3GB
  • Display: 5.3 pollici QHD (1440×2560)
  • Fotocamere: posteriore da 16 megapixel OIS, anteriore 2 MP
  • Storage: 32GB
  • Altro: certificazione IP67, lettore impronte, sensore cardiaco

Fonte: @evleaks

0 4749

Proprio ieri arrivava dalla Corea l’ennesima conferma di un modello “potenziato” del Galaxy S5 destinato proprio alla patria di Samsung (nostro articolo) e oggi è arrivato l’annuncio ufficiale del Galaxy S5 LTE-A che porta con se molte delle caratteristiche del famigerato Galaxy S5 Prime o Galaxy F (nostri articoli al riguardo).

Specifiche al Top

Dietro la stessa estetica e la stessa scocca dell’S5 troviamo innazitutto il lungamente atteso Snapdragon 805, affiancato da 3 GB di RAM, potendosi così fregiare di essere il primo smartphone al mondo a portarlo sul mercato.
Il processore Snapdragon 805 rispetto al precedente 801 porta un piccolo miglioramento del 6% nella velocità di funzionamento della CPU, quattro core Krait 450, mentre la GPU di nuova generazione, l’Adreno 420, è più veloce fino al 40%.

La nuova GPU deve però gestire un maggiore carico di lavoro dovuto all’altra novità display Super AMOLED Quad HD, che “spalma” l’incredibile risoluzione 2560 × 1440 nella stessa diagonale dell’S5 standard di 5.1 pollici raggiungendo così il record di 577ppi.
Secondo alcuni test le prestazioni dell’S5 LTE-A Quad HD con Snapdragon 805 saranno quindi simili all’S5 Full HD Snapdragon 801.
Come il nome sottolinea viene introdotto il supporto della rete LTE-Advanced, presente in Corea, che permette di raggiungere l’impressionante velocità di 225Mbps.

Samsung-Galaxy-S5-LTE-A-press

ancora “Galaxy S5”

Ritroviamo la top fotocamera posteriore 16MP ISOCELL e non mancano ovviamente scanner di impronte digitali, emettitore IR, monitor della frequenza cardiaca e certificazione IP67; sono 32 i GB di storage interno espandibile con microSD fino a 128GB.
Mantenuta la stessa batteria di 2800mAh che pone dei dubbi sulla durata della batteria tenendo conto la risoluzione QHD e la veloce rete LTE-A anche in funzione della per ora ignota efficienza energetica del nuovo SoC.

Il peso è 145g e 8,1 millimetri lo spessore; sarà disponibile con preinstallato Android 4.4 KitKat e le tipiche opzioni software Samsung.
Samsung lancerà il Galaxy S5 LTE-A in Corea del Sud attraverso SK Telecom per circa 940.500 ? (circa US $ 920) questa estate, nei colori Charcoal Black, Shimmer White, Electric Blue, Copper Gold, Sweet Pink e Glam Red.

Samsung-galaxy-s5-lte-a-2

Sembra inoltre che il dispositivo avrà una edizione speciale, probabilmente in esclusiva per l’operatore olleh che offre un cambiamento estetico.
Il Galaxy S5 LTE-A Special Edition sfoggierà infatti un nuovo posteriore che adotterà, in sosttuzione del look perforato, una texture copertura posteriore simile al diamante che potrebbe offrire una presa ancora migliore.

Samsung-Galaxy-S5-LTE-A-Special Edition

La nostra Opinione: perchè non prima?… e il Galaxy F?

La domanda che molti a questo punto si faranno è perchè Samsung non ha fatto uscire direttamente questo Galaxy S5.
La motivazione è senza troppe dietrologie che i display QHD da 5.1 pollici non erano pronti, come confermato da una fonte interna di SamMobile (nostro articolo), e anche ora comunque le rese sono probabilmente basse come potrebbero esserlo per lo Snapdragon 805 con Qualcomm che in effetti sembra aver ritardato la tabella di marcia.

Per quanto riguarda il Galaxy F invece è effettivamente un modello diverso ed è altamente probabile che sia quello trapelato, dovrebbe avere un design leggermente diverso e forse la cornice e/o il retro in metallo, un display 5.3 pollici ed arriverà a Settembre quindi per logica per l’IFA.
Tra l’altro il display più grande rispetto all’S5 LTE-A potrebbe non solo avere una motivazione commerciale ma anche confermare le motivazioni produttive di cui sopra tenendo conto che produrre un display più grande a parità di risoluzione fornisce una maggiore resa, ed è quindi più economico ed adatto a una produzione di massa come un modello destinato a un lancio internazionale, come quello dell’F, richiede.

Scheda Tecnica

galaxy-s5-lte-a-press

Fonti: Android Authority 12, GSM Arena

0 3560

Fonti che arrivano direttamente dalla Corea del sud dicono che sia Samsung che Lg sono pronte a rilasciare i loro nuovi cellulari di punta nei prossimi mesi; la notizia arriva da importanti aziende telefoniche come la “SK Telecome, LG Uplus e KT“. Queste compagnie sarebbero pronte ad estendere le loro reti LTE-A ad alta velocità entro la fine di questo mese (ricordiamo che l’LTE-A dovrebbe raggiungere la velocità di 225 Mbps di download).

Assieme a questo upgrade possiamo ipotizzare che i due “colossi” della telefonia rilascino un aggiornamento hardware per supportare le nuove tecnologie di rete mobile, d’altro canto era già successo che Samsung lanciasse un secondo Galaxy S4 con tecnologia LTE-A e un processore Snapdragon 800 poco dopo l’uscita dell’S4 standard. Non dimentichiamo inoltre che ultimamente stanno circolando molte foto e notizie su questo nuovo Galaxy F, o Galaxy S5 Prime (nostri articoli al riguardo); secondo fonti attendibili il nuovo modello della Samsung sarà caratterizzato da un display QHD (2560 x 1440) piuttosto che un 4K, quindi è plausibile che ci sarà anche un processore capace di supportare tutto questo oltre alla banda larga LTE-A. Per quanto riguarda LG invece non ci sono molte notizie se non il fatto che il nuovo G3 dovrebbe ricevere un aggiornamento e quindi supportare l’LTE-A.

qualcomm-snapdragon-805-vs-800-specs

Anche se non ci sono specifiche precise per questi due nuovi terminali si ipotizza che saranno i primi ad arrivare sul mercato con il nuovo Qualcomm Snapdragon 805. Caratteristica di quest’ultimo non sono tanto le prestazioni a livello di fluidità (anche se ovviamente parliamo di un processore davvero ottimo), ma del suo supporto incorporato, un modem LTE con la capacità di arrivare fino a 300 Mbps di trasferimento dati; basti pensare che al momento nel Galaxy S5 e LG G3 si trova uno Snapdragon 801 che arriva a 150 Mbps. Inoltre, con l’arrivo di questo nuovo potente processore sarà necessario un aggiornamento anche della CPU e GPU, per questo, arrivano in aiuto i 450 core di Krait del SoC e la nuova Adreno 420.

Al momento non è ancora chiaro se LG e Samsung vogliano rilasciare questa nuova versione dei loro prodotti di punta anche al di fuori della Corea del Sud dove solitamente la velocità dei dati è molto inferiore e quindi più lenta, staremo a vedere e vi terremo aggiornati.

Fonte: Android Authority

Il reparto fotografico degli smartphone ha assunto nel tempo un ruolo sempre più importante con gli stessi produttori impegnati poi a sottolineare i megapixel e le funzioni della fotocamera del loro dispositivo soprattutto se questo è un top di gamma.
Il Samsung Galaxy S5 (nostri articoli al riguardo) fin dai primi test ha mostrato doti notevoli in tal campo ma negli scorsi giorni è uscita una serie di test che lo mettono a confronto con gli ultimi top usciti come l’LG G3, sia per quanto riguarda la qualità, in un test dell’autorità del settore DxOMark e in un test e un sondaggio alla cieca organizzato da phone Arena, sia per quanto riguarda la velocità in un test ancora di phone Arena.

Test Qualità DxOMark

Dopo attenti esami al Galaxy S5, DxOMark ha deciso di riconoscergli un punteggio di 80/100, che colloca la punta di diamante della Samsung al primo posto, assieme a Sony Xperia Z2, come “miglior fotocamera” presente su smartphone attualmente sul mercato (articolo completo). Le sue immagini sono state elogiate per la grande esposizione, il bilanciamento del bianco e la resa cromatica in condizioni ben illuminate. DxOMark è un sito web da DxO Labs che passa in rassegna le macchine fotografiche e lenti. DxO Labs inoltre è noto per i suoi professionali software di editing delle immagini come DxO Optics Pro e DxO ViewPoint.

Samsung-Galaxy-S5-DxOMark-Score-Breakdown

L’S5 inoltre vince tranquillamente la “sezione video” con un punteggio di 79/100 grazie al suo sistema di autofocus veloce e dell’ottima resa di registrazione. Molti hanno comunque criticato il Galaxy S5 per i suoi colori di alcuni video registrati in mancanza di luce o con troppa esposizione, definendoli “irregolari”. Ma sebbene le critiche, ad oggi questo smartphone viene riconosciuto come “il migliore testato sino ad oggi”, anche superiore all’Xperia Z2 che ha fatto segnare solamente 73/10 per quanto riguarda la qualità delle riprese.

Samsung-Galaxy-S5-DxOMark-Score

Ricordiamoci che la fotocamera del Galaxy S5 si identifica in un sensore proprietario da 16 megapixel con autofocus, HDR, flash LED, apertura f/2.2 e lunghezza focale di 31 millimetri. La tecnologia ISOCELL consente di realizzare degli scatti mirabili sotto ogni aspetto, ma a essere messa in risalto è senza alcun dubbio una rapidissima messa a fuoco e uno scatto più che veloce. Altrettanto buono il comparto software che viene in soccorso alla fotocamera, grazie a una vasta gamma di opzioni che ci permettono di rielaborare e migliorare gli scatti realizzati: oltre alle modalità standard, se ne annoverano altre interessanti, come il tour virtuale e la messa a fuoco selettiva, molto utile nel mettere a fuoco gli elementi dopo lo scatto.
Come abbiamo già detto, la qualità delle immagini si evidenzia molto bene di giorno, perché di notte (o comunque con il buio) la definizione si perde un po’ per strada. Infine da non dimenticare la possibilità di registrare video in 4K, con filmati nitidi e di qualità.

Test Qualità phone Arena

Se non bastasse il test dell’autorità del settore DxOMark e soprattutto si vuole verificare come si comporta a confronto il nuovo LG G3 non incluso nel test precedente, è interessante la comparativa effettuata da phone Arena.
Il test è molto completo e ricco di foto (qui per consultarlo tutto) e noi vi riportiamo le conclusioni riferite proprio ai due top Samsung e LG.

… l’LG G3 non ci ha lasciato delusi con la sua fotocamera 13mp… è capace come quelli degli attuali leader sul mercato, come ad esempio Galaxy S5 Samsung, Sony Xperia Z2, e iPhone 5S. Ma allo stesso tempo, non possiamo dire che l’LG G3 è un leader nel complesso. Certo, è un artista degno, ma non è superiore al suo rivale fatto da Samsung. L’accuratezza dei colori è uno dei settori chiave in cui il G3 avrebbe dovuto ottenuto risultati migliori, e onestamente, ci aspettavamo di più da esso nel reparto video. D’altra parte, siamo molto soddisfatti dei dettagli nelle foto del G3. Le sue immagini notturne, panorami, e elaborazioni HDR sono anche degne di ammirazione.

Il Galaxy S5 Samsung ancora una volta ci ha dimostrato che si tratta di un ottimo cameraphone “a tutto tondo”. La sua fotocamera 16MP ha i suoi difetti, ma allo stesso tempo, esso eccelle nella maggior parte delle scene che abbiamo girato con esso. Con abbastanza luce, il Galaxy S5 vince la gara, non di molto, ma il suo vantaggio è ancora un dato di fatto. Solo, non aspettatevi di battere il G3 in una gara fotografica notte-tempo.

Riportiamo poi anche le tabelle che mostrano i puntaggi attribuiti agli scatti degli smartphone in lizza nelle varie situazioni; per quanto riguarda invece la tabella conclusiva phone Arena, per ricostruire la media finale ha escluso la registrazione video e per tener conto delle situazioni più frequenti e di quelle aree che ritengono più importanti per gli utenti ha preso in considerazione solo le categorie dettagli, rappresentazione dei colori e interno e meno tutti gli altri come Notte e Panorama.

Sondaggio “alla cieca”

Phone Arena ha anche organizzato un interessante sondaggio per lasciare giudicare ai suoi utenti la qualità di una serie di scatti effettuati da più smartphone senza però dire a chi appartenesse ogni serie in modo da evitare che si lasciassero influenzare da “fanboysmo.”
Anche in questo caso ha vinto il Galaxy S5, infatti dei 1.504 persone che hanno partecipato al sondaggio, 513 hanno votato per la S5, dandogli un punteggio complessivo di (34.11%). con l’LG G3 secondo per solo quattro voti, 510, (33.91%) che lo rende un degno concorrente nella categoria fotocamera.

Top-smartphone-Test-foto-alla-cieca

Test Velocità phone Arena

Ci sono situazioni in cui cogliere il momento è fondamentale per catturare un evento o una situazione degna di essere fotografata e quasi sempre non si ha la fotocamera pronta allo scatto, è quindi importante non solo la velocità con cui una fotocamera è in grado di mettere a fuoco ma lo è anche di più il tempo necessario per avviare l’App della fotocamera.
E quindi molto interessante quest’ultimo Test che fà una somma di tutti questi tempi e quelli di salvataggio della foto, utile nel caso si voglia poi essere pronti ad un nuovo scatto.

      1. HTC One M8: 2.3 secondi
      2. Samsung Galaxy S5: 2.5 secondi
      3. Samsung Galaxy Note 3 e LG G3: 2.7 secondi
      5. Apple iPhone 5S e Sony Xperia Z: 2 3 secondi
      7. Huawei Ascend P7 e Oppo Find 7a: 3.3 secondi
      9. Google Nexus 5: 3.5 secondi
      10. LG G Pro 2: 4 secondi
      11. Nokia Lumia 1020: 10 secondi

CoAutore fbstyle

Fonti: SAMMOBILE, phone Arena 123

Dopo il lancio di ogni nuova versione Android si sà che per i dispositivi degli altri produttori c’è da aspettare e lo stesso è successo con l’aggiornamento Android 4.4.3 che il 3 Giugno Google ha lanciato per i dispositivi Nexus e Google Play Edition, ad eccezione di Motorola che, complice un software quasi stock e probabilmente un rapporto ancora privilegiato con la casa di Mountain View nonostante la cessione, ha aggiornato il Moto E, G e X praticamente in contemporanea.

Dopo alcune voci su test in corso e su presunti tempi di rilascio, un nuovo documento ricevuto da Android Geeks da un informatore anonimo illustra la roadmap aggiornamento Android 4.4.3 per Galaxy S5 e Galaxy S4.
Sia la variante Exynos (SM-G900F) che quella Snapdragon (SM-G900H) del nuovo Galaxy S5 riceverebbero l’aggiornamento a fine mese, con firmware etichettati rispettivamente G900FXXUOBNE6 e G900HXXUOBNE3. Sembra che la fase di test per questi due dispositivi sia stata completata e sembra quindi logico un rilascio nei prossimi giorni.

Lo stesso documento rivela anche che l’aggiornamento Android 4.4.3 per Samsung Galaxy S4 GT-I9506, ovvero la versione LTE-A con Snapdragon 800, è attualmente in fase di test finale e che sarà rilasciato agli utenti il mese prossimo, Luglio.
Non c’è nessuna parola su Galaxy S4 i9500 e I9505, ma i due modelli potrebbe ottenere l’aggiornamento Android 4.4.3 poco dopo.

Galaxy-S5-and-Galaxy-S4-Android-4.4.3

Per quanto riguarda le novità dell’aggiornamento Android 4.4.3 per Galaxy S5 e Galaxy S4, ad eccezione del nuovo Dialer telefonico ridisegnato e con un nuovo schema di colori, che Samsung ovviamente non implenterà preferndo mantenere il suo ci si aspettano principalmente correzioni di bug e aumento delle prestazioni la maggiorparte dei quali ereditati da un aggiornamento che, per quanto sia una minor release, conta ben 7454 cambiamenti (nostro articolo).

Fonte: Android GEEKS

0 2873

Aggiornato 14/06/2014.

L’abbiamo visto qualche giorno fà prima nella semi oscurità e poi alla luce del sole in foto che non solo ne hanno mostrato l’aspetto ma anche confermato il nome, il prossimo top di Samsung, il Galaxy F (nostri articoli al riguardo), è stato catturato nelle scorse ore in una nuova foto dal vivo a fianco del Galaxy S5.

Conosciuto anche come Galaxy S5 Prime, anche se alcuni pensano possa trattarsi di due dispositivi distinti, appare con dimensioni pressochè equivalenti se non leggermente inferiori nonostante contenga un display più grande, 5.3 pollici, secondo @evleaks e una nostra analisi dell’immagine; questo comporta avere cornici più ridotte rispetto al Galaxy S5 come le immagini mostrano chiaramente.

E il risultato ottenuto in termini di ingegnerizzazione da parte di Samsung sembra ancor più sorprendente, anche rispetto a quello di LG per G2 e G3, se si considera che, come suggerito dalle foto trapelate in precedenza che mostrano un tappo per la porta usb, non si rinuncierebbe ala protezione da polvere e acqua, quasi certamente IP 67.

A meno che la versione pronta al debutto non sia un modello diverso lo vedremo a metà Giugno in Corea mentre @evleaks suggerisce che il lancio ufficiale, presumibilmente internazionale, del Galaxy F avverà nel mese di Settembre, probabilmente per contrastare iPhone 6.
In attesa di ulteriori riscontri ricordiamo ancora una volta le probabili specifiche:

  • SoC: Qualcomm Snapdragon 805 quad-core 2.5 GHz con Adreno 420 / Exynos 5430 octa-core 8quad-core Cortex-A15 + quad-core Cortex-A7) GPU Mali T6XXX
  • RAM: 3GB
  • Display 5.2 5.3 (secondo @evleaks e l’immagine) pollici QHD (1440×2560)
  • Fotocamere: posteriore da 16 megapixel OIS, anteriore 2MP
  • Storage: 32GB
  • Altro: certificazione IP67, lettore impronte, sensore cardiaco

Aggiornamento 14/06/2014. Dopo aver diffuso il render del Galaxy F in argento evleaks ne ha postato un altro in oro.
Samsung-Galaxy-F-Gold

Fonti: phone Arena, evleaks

0 4248

Meno di due settimane fà grazie a un informatore anonimo di SamMobile avevamo potuto conoscere in tre foto l’aspetto del Galaxy S5 mini (nostri articoli al riguardo), la variante “mini” del dispositivo di punta Samsung, e le specifiche complete, e sempre grazie allo stesso informatore possiamo vedere alcuni screenshot di Antutu benchmark e CPU-Z, confermano le specifiche ci hanno fornito in precedenza, e un mucchio di nuove immagini del dispositivo.

Se la maggiorparte delle foto non fà altro che confermare e vedere nel dettaglio il design quelle a fianco del Galaxy S5 ci permettono di apprezzare le differenze dimensionali di massima che noi di Smartphone Italia abbiamo tradotto in numeri ovvero circa 127.1 x 63.6 mm, quindi meno di 3 mm del precedente S4 mini che aveva il display da 4.3 pollici e niente IP67.
Altro elemento già notato nelle precedenti foto era il coperchio posteriore con una guarnizione di gomma che non affiancato dalla presenza di un coperchio per la porta USB, entrambe presenti sul fratello maggiore, faceva dubitare sulla certificazione IP67.

Tuttavia l’informatore anonimo ha confermato che il dispositivo sarà effettivamente dotato di tale certificazione di resistenza ad acqua e polvere; sembra quindi che Samsung sia riuscita a eliminare il coperchio USB presumibilmente con qualche trattamento e protezione per non dare problemi con l’acqua.
Antutu benchmark e CPU-Z confermano le specifiche rivelte dall’informatore così come il software basato su Android 4.4.2 KitKat che sarà personalizzato con l’ultima TouchWiz UX di Samsung ed è dotato di tutte le caratteristiche del software trovate su suo fratello maggiore, il Galaxy S5 come Ultra Power Saving Mode, modalità privata e Modalità Bambini.

Complessivamente specifiche comprendono:

  • Display: 4.5 pollici Super AMOLED 720p (720 × 1280), Corning Gorilla Glass 3
  • SoC: Exynos 3 (Exynos 3470) Quad con clock a 1.4GHz
  • GPU: Mali-400 MP4 con clock a 450MHz
  • RAM 1.5 GB
  • Fotocamere: posteriore da 8 Megapixel e anteriore da 2.1 Megapixel con registrazione Full HD
  • Memoria interna: 16GB espandibile tramite MicroSD
  • Connettività: LTE, Wi-Fi 802.11n, Bluetooth 4.0 LE, IR Blaster, NFC, GPS con supporto A-GPS e GLONASS, porta microUSB….
  • Dimensioni: circa 127.1 x 63.6 x ? mm
  • Altro: certificazione IP 67, scanner di impronte digitali, sensore della frequenza cardiaca
  • OS: Android 4.4.2 KitKat con interfaccia Magazine UX

Nessuna data di uscita è stata menzionata dall’informatore anonimo, anche se sembra molto vicino tanto da non poter escludere, vista la vicinanza, un lancio durante l’evento Samsung GALAXY Premiere 2014, che seppure dovrebbe essere cebtarto sui tablet AMOLED Galaxy Tab S, potrebbe essere un buona occasione per la copertura mediatica.

Fonte: SAMMOBILE

0 2986

Grazie a SamMobile possiamo dare uno sguardo “più da vicino” ai progetti imminenti e futuri di Samsung; nelle scorse ore ha riportato infatti nuove informazioni sul “Project KQ”, presunta variante Exynos del Galaxy S5 Prime/F, che in parte correggono e in parte confermano un precedente rapporto di fine Aprile (nostro articolo), e sulle specifiche del Galaxy Note 4 (nostri articoli al riguardo).

“Project KQ”, S5 Prime e F

Sembra che il dispositivo “KQ”/”kqlte”, almeno nella forma allora prevista, sia probabilmente stato cancellato, perchè, secondo rapporti del settore, Samsung ha posticipato la produzione a 20 nm in grandi volumi a partire da luglio, ostacolando questi piani precedenti.
A causa di questo ritardo, l’Exynos 5430 (“Helsinki”) sembra sarà sostituito dal successore Exynos 5433 (“HelsinkiPro”), del quale non si conoscono differenze in termini di specifiche, ma sembra lecito aspettarsi sia una versione revisionata e più veloce.

Questo pone dei dubbi su cosa sia il G906 (nome in codice lentislte), il progetto Lentis in effetti non è un diretto successore del S5 in senso proprio.
Il dispositivo è dotato di un chipset Snapdragon 805 con schermo FHD nella sua più recente variante e sarà rilasciato solo in Corea con varianti per i tre grandi vettori coreani; SKT, LGU e TST. Dovrebbe includere lo stesso sensore della fotocamera disponibile anche sull’imminente Galaxy Note 4, e l’esordio è imminente.

Quale dispositivo finirà per essere il vociferato Galaxy F è ancora sconosciuto, ma SamMobile conferma che un successore del Galaxy S5 “kcat6” con Exynos 5433 e Intel XMM7260 è sulla buona strada. Il Galaxy F avrà senza dubbio le stesse specifiche hardware.

Galaxy Note 4

Samsung-trapelano-nuove-informazioni-sul-Galaxy-Note-4-e-sul-SM-G906

Per quanto riguarda il Galaxy Note 4, con nome modello N910, viene confermato avrà due configurazioni hardware: la prima, con Snapdragon 805 sarà destinata al Nord America, Corea, mercato cinese e giapponese.
Tutti gli altri mercati riceveranno una variante con SoC Exynos 5433, tra cui anche la versione internazionale, che vedremo in Europa e in altre parti del mondo (trlte_eur-N910F).

Questa versione monterà il modem Intel XMM7260 Cat.6, il cui impiego sulla versione Snapdragon, per quanto non confermato, sembra altamente probabile visto che il modem Qualcomm Gobi 9×35 non sarà pronto per l’arco di tempo estivo.
Viene confermato che il dispositivo avrà uno schermo AMOLED QHD, con la stessa matrice di sensori dell’S5 con in aggiunta un sensore UV.

Infine, non solo viene confermata una fotocamera 16MP OIS ma che il sensore utilizzato sarà l’IMX240 prodotto da Sony; non è ancora stato annunciato ufficialmente, quindi non sappiamo quali altri miglioramenti avrà il sensore di Sony di nuova generazione, e se sarà capace della stessa qualità di immagine del proprio sensore di Samsung ISOCELL, che viene utilizzato nel Galaxy S5. La fotocamera anteriore manterrà invece lo stesso sensore 2MP del Galaxy S5.

Per quanto riguarda le altre specifiche ricordiamo che, secondo precedenti rumor, il display QHD sarà da 5,7 pollici, almeno per quanto riguarda la porzione frontale se come sembra verrà adottato uno schermo curvo su tre lati seguendo un nuovo fattore di forma inedito come annunciato da un dirigente Samsung e visto in alcuni brevetti.
SamMobile aveva anche rivelato alcune caratteristiche software (nostro articolo) una delle quali confermava la resistenza all’acqua e una presentazione ufficiale il 3 Settembre, pochi giorni prima IFA, rendendo credibile una commercializzazione entro la fine di Settembre.

Fonte: SAMMOBILE
Concept Galaxy Note 4 by Ivo Maric

0 3225

Aggiornato 09/06/2014.

Con un arrivo probabilmente sempre più vicino e con il marchio a cui appartiene era prevedibile un intensificarsi di rumor e di presunte immagini, siano esse render o foto dal vivo, con il rischio fake sempre presente.
Le nuove immagini sono pervenute da una fonte anonima ancora a phone Arena e ritraggono nella semioscurità un modello di pre-produzione del Galaxy S5 potenziato confermandone, se vero, il nome “Galaxy F” tra i vari possibili (nostro articolo).

La fonte dice che questa particolare unità monta lo Snapdragon 801 all’interno, anche se questo sarà sostitito dallo Snapdragon 805 nel modello in produzione. Ha detto anche che il telefono è leggermente più piccolo del Galaxy S5 con cornici sottili e osserva che, stranamente, il telefono è “asimmetrico”, con la parte superiore del portatile più curvo.
Fino a qui quello riferito da phone Arena, noi abbiamo cercato di capire quanto in quelle immagini potesse esserci di vero, rintracciando eventuali elementi sospetti e confrontandolo con i precedenti leak.

Aggiornamento 09/06/2014. E’ trapelata una nuova foto (che abbiamo aggiunto alla galleria qui sotto) che cattura il Galaxy F stavolta alla luce del sole che poco aggiunge ma permette di apprezzare meglio il design.

Dopo aver schiarito in modo deciso le due immagine ne abbiamo preso in esame alcuni elementi delle foto (a sinistra) e li abbiamo messi a confronto con il render (a destra) distribuito da @evleaks (nostro articolo); frontalmente ritroviamo una curvatura della scocca e una posizione della scritta e della griglia nella cornice superiore molto simile se non identica.
Posteriormente ritroviamola stessa scocca spazzolata e bombata, presa cuffie che fuoriese dal profilo dellla cornice laterale che circonda il dispositivo e il gruppo fotocamera e flash+sensore cardiaco identici con il primo non sporgente come su S5.

Samsung-Galaxy-F-S5-Prime-foto-render

Il secondo confronto l’abbiamo fatto con le foto (a destra) fatte trapelare a metà Maggio (nostro articolo); frontalmente la cornice superiore differisce in altezza anche se ritroviamo una simile disposizione dei sensori e arretrata del connettore cuffia.
Posteriormente invece la scocca, al di là della forellata che potrebbe essere provvisoria o camuffata vista l’imprecisione nell’allineamento dei fori, e le cornici laterali presentano una bombatura simile, così come la riflessione sul piano d’appoggio rivela un pressochè identico posizionamento della porta usb coperta da uno sportellino, indice della certificazione IP67, e l’altoparlante in posizione analoga al Note 3.

Samsung-Galaxy-F-S5-Prime-foto

Nelle nuove foto si intravede anche un “baffo nero” che potrebbe essere un elemento in plastica che serve a interrompere la continuità della cornice frequente nelle construzioni in metallo che potrebbe aquesto punto venire confermato quantomeno per la cornice stessa.
Se invece è un riflesso solo la cornice potrebbe essere in metallo e, in tal caso, la cover sarebbe in plastica con effetto metallo spazzolato tipo LG G3.

In buona sostanza il Galaxy F nelle nuove foto combacia perfettamente con il render il che ne avvalorerebbe l’autenticità a meno che non sia le fonti stesse a combaciare.
Le parziali diversità con le foto del mese scorso potrebbero dipendere, visto alcuni elementi progettuali simili, da una fase prototipale con magari un display di diverse dimensioni.

Quale che sia la verità la scopriremo a breve visto che dovrebbe arrivare a metà Giugno in Corea, a quanto risulta in nero, bianco, oro, blu e rosa, mentre voci recenti parlano di un lancio internazionale a Settembre per contrastare iPhone 6.
In attesa di ulteriori riscontri ricordiamo ancora una volta le probabili specifiche:

  • SoC: Qualcomm Snapdragon 805 quad-core 2.5 GHz con Adreno 420 / Exynos 5430 octa-core (quad-core Cortex-A15 + quad-core Cortex-A7) GPU Mali T6XXX
  • RAM: 3GB
  • Display 5.2 o 5.3 pollici QHD (1440×2560)
  • Fotocamere: posteriore da 16 megapixel OIS, anteriore 2MP
  • Storage: 32GB
  • Altro: certificazione IP67, lettore impronte, sensore cardiaco

Fonte: phone Arena 12

Siete tentati di acquistare un Galaxy S5 garanzia Europa piuttosto che Italia per risparmiare o volete comprare un Gear Fit e un Galaxy S5 ma vi rifiutate o non potete spendere i soldi necessari, Samsung Italia potrebbe farvi cambiare idea grazie a questa nuova interessante promozione.

A partire da ieri e fino al 30 Giugno infatti acquistando un Galaxy S5 (“tutto quello che c’è da sapere”) con Garanzia Italia sarà possibile scegliere se ricevere gratuitamente a casa un Gear Fit, la Smart Band che fà anche da SmartWatch, o le nuove cuffie di alta qualità Samsung Level On.

Tenendo conto che entrambe i prodotti “indossabili” hanno un valore di 199€ (prezzo di listino) e che online è possibile acquistare online un Galaxy S5 Garanzia Italia a partire da circa 530€ se anche si volesse vendere il regalo a circa 150€ ci troveremo a pagare il top smartphone Samsung a meno di 400€, decisamente niente male!

Invitandovi a consultare il regolamento completo (qui) per partecipare alla promozione basta:
• Acquistare tra il 30 maggio e il 30 giugno 2014 un Galaxy S5 (modello SM-G900F) con il bollino identificativo “Samsung Exclusive”;
• Registrare il Galaxy S5 su www.samsungexclusive.it inserendo il codice IMEI e la prova di acquisto;
• Una volta confermata la registrazione e validata la prova di acquisto, riceverai il premio direttamente a casa.

Aggiornamento. A quanto risulta da un comunicato di Samsung Italia su Facebook e da alcune esperienze riportate la promozione è valida anche per chi ha acquistato, o preso in abbonamento, un Galaxy S5 prima dell’inizio della promozione se precedentemente iscritto al “Samsung Exclusive” o in possesso di un account Samsung.

Se invece volete risparmiare e vi “accontentate” dell’ancora validissimo predecessore vi ricordiamo che fino all’8 Giugno è ancora in vigore la precedente promozione che seguendo analghe indicazioni acquistando un Galaxy S4 Garanzia Italia, a partire da 380€ online, permette di ricevere a casa un ottimo smartwatch Gear 2 Neo (nostra recensione) anche in questo caso del valore di 199€, oppurtunità decsamente ghiotta anche in questo caso (regolamento completo).

Fonte: Samsung

0 4741

Dopo video e immagini attraverso i quali ne avevamo scoperto l’aspetto corrazzato e le caratteristiche inedite, il Galaxy S5 Active è stato ufficializzato per ora dall’operatore AT&T in esclusiva negli Stati Uniti.

Le specifiche e le caratteristiche del Galaxy S5 Active sono quasi identiche al normale Galaxy S5, non solo nella piattaforrma hardware, un SoC Snapdragon 801 e 2 GB di RAM, ma anche, contrariamente a fonti precedenti, nel display 5.1 pollici fullHD.
Ritroviamo lo stesso reparto fotocamere anche se in questo caso la fotocamera principale dovrebbe essere affiancata da uno stabilizzatore ottico dell’immagine.

Il modello attivo è stato evidentemente studiato per “resistere agli urti e contusioni della vita quotidiana”, ha quindi una scocca con degli inserti in gomma (+ 25g) e detiene così oltre alla certificazione IP67 dell’S5, anche quella MIL-spec 810G, una certificazione di origine militare per la resistenza a stress termici, variazioni di pressione, resistenza ad accelerazioni e vibrazioni e altri.

Tuttavia il telefono perde il sensore di impronte digitali ed è invece dotato di tre pulsanti fisici anteriori; un ulteriore tasto fisico aggiuntivo è posto sul lato sinistro e permette di azionare, a seconda della durata della pressione sullo stesso, la fotocamera o l’App Activity Zone che fornisce informazioni del barometro del dispositivo e la bussola.

Il Galaxy S5 Active è già disponibile per l’acquisto online e nei negozi al dettaglio del vettore nella versione 16GB a 199 dollari con contratti biennali o fuori contratto a 715$, 65$ in più rispetto all’S5 standard, con un prezzo in Europa, quando arriverà, intorno ai 749€.
Il telefono è disponibile nei tre colori Camo Green, Ruby Red e Titanium Gray.

Scheda Tecnica

galaxy-s5-active-specification

Galleria Immagini

Video di Presentazione

Video Hands-on

Press Release:

Samsung Galaxy S® 5 Active™ Available Exclusively at AT&T Stores and Online

DALLAS, May 30, 2014 — As summer begins to hit its stride, you need a phone that can handle the elements. Engineered to keep up with your active lifestyle, AT&T1 and Samsung Telecommunications America (Samsung Mobile) announce the Samsung Galaxy S® 5 Active™, the next step of the popular Galaxy S® 5 designed to withstand the bumps and bruises of everyday life. Beginning today, the Galaxy S 5 Active is available online and in AT&T stores for zero down or no annual contract. The device is also available for $27.50 per month with AT&T Next 18, $35.75 per month with AT&T Next 12 or $199 with a two-year agreement2. Additionally, customers can save $50 on a Samsung Gear Fit when they purchase the Galaxy S 5 Active.

With shock resistant, water resistant, and dust proof3 casing, the Galaxy S 5 Active has a variety of features that make it the ideal fit for active lifestyles:

Press the convenience key on the side of the Galaxy S 5 Active to launch all of your apps related to outdoor activity, in one place for easy access.
Track your heartbeat with the built-in heart rate monitor.
Keep count of your steps throughout the day, earn medals, and request on-demand nutrition tips with S-Health™ 4.
The Galaxy S 5 Active has a 2.5GHz quad-core processor and uses Android 4.4 Kit Kat, ensuring that you can move between applications quickly and smoothly, while on the nation’s most reliable 4G LTE network5. Ultra Power Saving Mode allows you to still take that important call even though you’re running low on battery6. It shuts off the non-essential apps and turns the screen to black and white, so you get the maximum battery life.

The Galaxy S 5 Active also offers customers a wide range of entertainment features. The 5.1 inch Full HD Super AMOLED® display shows video in 1080p, so you can watch the video from your rafting trip. The 16 megapixel rear-facing camera with digital zoom makes it easy to capture the perfect picture on your next hike with stunning clarity.

For a closer look at the Galaxy S 5 Active, check out this Mobile Minute video.

“Samsung Galaxy S 5 Active is built to handle the wear and tear of an active lifestyle, while still maintaining the level of performance customers expect from a premium smartphone,” said Jeff Bradley, senior vice president – Devices, AT&T. “Now you can enjoy the outdoors with a durable, premium smartphone on the nation’s most reliable 4G LTE network.”

The Samsung Galaxy S 5 Active earned five out of five stars on AT&T’s Eco-Rating system. The system, which addresses select environmental attributes of AT&T branded handset devices, was created to empower consumer choice around sustainability. For more information about this device’s rating, AT&T’s Eco-Rating System, and how you can join AT&T in making a difference, please visit http://att.com/ecospace.

Visit http://www.att.com/galaxys5active for more on the Galaxy S 5 Active.

1 AT&T products and services are provided or offered by subsidiaries and affiliates of AT&T Inc. under the AT&T brand and not by AT&T Inc.

2 AT&T NextSM req’s 20-month or 26-month 0% APR installment agreement, qualifying credit, & wireless svc. Tax due at sale. If you cancel wireless service, remaining device balance is due. Other charges & restrictions apply. All terms subject to change. Visit att.com/next for details.

3Water-resistant and dustproof based on IP67 rating. Submersible up to 1m (3 ft) of water for up to 30 mins with covers tightly closed. Rinse to remove residue. Meets US Mil-STD 810G for shock, temperature, humidity, rain and altitude. Device may not perform as shown in all extreme conditions.

4 This device, S Health, and related software are not intended for use in the diagnosis of disease or other conditions, or in the cure, mitigation, treatment, or prevention of disease.

5 Reliability based on 3rd party data regarding nationwide carriers’ 4G LTE. LTE is a trademark of ETSI. 4G LTE not available everywhere.

6 The estimated maximum standby time may vary depending on your current usage patterns, settings, and other factors and conditions.

Fonti: BGR, AT&T

0 4101

Tra le possibili varianti del Galaxy S5 una di quelle date per certe fin prima della presentazione è stata la variante mini; sono però nati negli ultimi tempi dubbi sulle caratteristiche e sulle specifiche alla luce di due sigle SM-G800A e SM-G800H e dello spuntare di un presunto Galaxy S5 Dx (nostro articolo).

Dopo una presunta apparizione di un reder del modello Dx, nelle scorse ore sono state inviate a SamMobile da un informatore anonimo tre foto e le specifiche complete del modello SM-G800F, presunta versione Exynos del Galaxy S5 Mini (nostri articoli al riguardo).
Il Galaxy S5 Mini ha esattamente lo stesso design del Galaxy S5, con gli stessi angoli arrotondati e il pannello posteriore perforato. Non solo ma dal fratello maggiore vengono ereditate perfino alcune delle caretteristiche fondamentali vengono lo scanner di impronte digitali e il sensore della frequenza cardiaca.

Inoltre la guarnizione in gomma presente all’interno della coperchio posteriore suggerirebbe la resistenza all’acqua, ma l’assenza, a differenza dell’S5, di un cappuccio che copre la porta USB lascia dei dubbi su una effettiva certificazione IP67 del dispositivo.
La fonte menziona anche che tutte le funzioni software del Galaxy S5 sono presenti sul Mini, tra cui: Ultra Mode Power Saving, modalità privata, Modalità Bambini ecc.

Complessivamente le specifiche rivelate comprendono:

  • Display: 4.5 pollici Super AMOLED 720p (720 × 1280)
  • SoC: Exynos 3 (Exynos 3470) Quad con clock a 1.4GHz
  • GPU: Mali-400 MP4 con clock a 450MHz
  • RAM 1.5 GB
  • Fotocamere: posteriore da 8 Megapixel con registrazione Full HD, anteriore da 2.1 Megapixel
  • Memoria interna: 16GB espandibile tramite MicroSD
  • OS: Android 4.4.2 KitKat con interfaccia Magazine UX

Fonte: SAMMOBILE

0 3456

Grazie a ben 6 video abbiamo potuto scoprire il design e le caratteristiche del Galaxy S5 Active (nostri articoli al riguardo), la variante “corrazzata” del top di gamma Samsung.

Seppure la base hardware sia la stessa durante gli hands-on erano state sottolineate alcune differenze come la presenza dell’OIS nella fotocamera e un display con una resa diversa che in effetti ora scopriamo, grazie a un altro breve video, essere da 5.2 pollici, quindi leggermente più grande di quello da 5.1 pollici del Galaxy S5 standard di cui mantiene comunque la risoluzione 1.080 x 1.920.

Un altra differenza di cui si sospettava a partire dalle notizie sull’esistenza di questo modello e che le guarnizioni in gomma viste nei video avevano è una più severa certificazione di resistenza ad acqua e polvere che, secondo TK Tech News, passa da IP67 dell’S5 a IP68, stessa impermeabilità del Sony Xperia Z2, potendo così resistere sott’acqua per più di 30 minuti.

Nelle scorse ore è poi arrivata da parte di @evleaks la prima press shot, che non fà altro che confermare che sarà rilasciato a breve da AT&T negli Stati Uniti,
Non appena accadrà o avremo ulteriori dettagli sul prezzo e sulla commercializzazione della versione, sostanzialmente identica se non per il supporto alle reti, destinata al nostro continente, vi informeremo, continuate a seguirci.

Galaxy-S5-Active-prima-press-shot

Fonti: phone Arena, evleaks

0 2802

Dopo che qualche giorno fà ne veniva dichiarata la presenza in un paio di video, che non vi abbiamo riportato perchè si trattava chiaramente di un Galaxy S5 con diversa cover posteriore, ecco il Galaxy S5 Active (nostri articoli al riguardo) finalmente protagonista di ben 6 video hands-on che ne svelano design, caratteristiche e specifiche, con qualche piacevole sorpresa.

Come avevamo immaginato anche esteticamente tradisce la sua natura rugged, che và quindi oltre la IP67 dell’S5 standard, anche se non sappiamo quale IP abbia, e aggiunge una maggiore resistenza agli urti, grazie a una scocca rinforzata con cornice in gomma e inserti che sembrano essere di metallo.
Inoltre in termini di design gli angoli si fanno sagomati e ritornano i tasti fisici frontali che caratterizzavano anche il Galaxy S4 Active.

Se tra i tanti video quello in cui viene mostrato AnTuTu conferma la prevista piattaforma comune con l’S5 standard, a partire dal SoC Snapdragon 801 quad-core 2.46GHz affincato da 2GB di RAM, e lo schermo Super AMOLED 5,1 pollici 1080p, anche si dice abbia un aspetto “meno slavato”, si scoprono anche alcune differenze.
Se infatti la fotocamera posteriore è sempre da 16MP in questo caso ci sarebbe una stabilizzazione ottica dell’immagine (OIS) in luogo di quella digitale.


Altra novità del Galaxy S5 Active è rappresentato dall’App Activity Zone che fornisce informazioni del barometro del dispositivo e la bussola.
L’applicazione Activity Zone può essere aperta direttamente con un pulsante sul lato sinistro del portatile utilizzabile come pulsante della fotocamera.

Il Galaxy S5 Active presentato nel video è la variante che dovrebbe essere rilasciata a breve da AT&T negli Stati Uniti, ma una sostanzialmente identica, se non per il supporto alle reti, a quella che sarà rilasciata anche nel nostro continente a un prezzo che ipotizziamo possa essere superiore, ma speriamo non di tanto, a quello dell’S5 standard.
Vi lasciamo con altri due video che lo mettono a confronto anche con l’S5 Standard.


Fonte: phone Arena 12

0 3335

Sembra che finalmente dopo le insistenti conferme e tracce online della versione potenziata del Galaxy S5, finora conosciuto come Galaxy S5 Prime o in origine Galaxy F (nostri articoli al riguardo), sia stato catturato nelle prime foto dal vivo.
A ricevere le tre immagini da una fonte anonima è stato phone Arena e per quanto non possa assicurare la veridicità delle stesse, la qualità delle stesse le rende abbastanza credibili.

Dalle immagini, pur apparendo evidente la stretta parentale con il design del Galaxy S5 standard ci sono alcuni interessanti cambiamenti.
Il frontale è dominato dal display da 5.2 pollici QHD (1440 x 2560) grazie a cornici più sottili sia lateralmente che, soprattuto, sopra e sotto, tanto da farci ipotizzare dimensioni identiche se non leggermente inferiori a quelle dell’S5 standard.

Leaked-pictures-of-the-Samsung-Galaxy-S5-Prime.jpg

La cornice appare ora di alluminio e oltre a ritrovare la porta usb coperta da uno sportellino indice della certificazione IP67, troviamo l’altoparlante in posizione analoga al Note 3 invece che sul retro.
Il retro è ancora perforato anche se appare più bombato e la fotocamera non fuorisce dal corpo del dispositivo ed è inquadrata da un unico elemento rettangolare insieme al flash e al cardiofrequenzimetro.

pr-c

Dovrebbe arrivare a metà Giugno in Corea in nero, bianco, oro, blu e rosa.
In attesa di ulteriori riscontri ricordiamo ancora una volta le probabili specifiche:

  • SoC: Qualcomm Snapdragon 805 quad-core 2.5 GHz con Adreno 420 / Exynos 5430 octa-core (quad-core Cortex-A15 + quad-core Cortex-A7) GPU Mali T6XXX
  • RAM: 3GB
  • Display 5,2 pollici QHD (1440×2560)
  • Fotocamere: posteriore da 16 megapixel, anteriore 2MP
  • Storage: 32GB

Fonte: phone Arena

0 2822

Che una versione potenziata del Galaxy S5 (nostri articoli al riguardo) arriverà a breve, almeno in Corea, è diventata ormai una certezza in seguito alle continue conferme, non ultima l’apparizione su un sito a Honk Kong e uno in Corea, che poi si chiami Galaxy S5 Prime, S5 LTE-A o F.
Se d’altra parte l’annuncio era considerato probabilmente molto vicino magari proprio il mese prossimo arriva da Never la conferma che questo in effetti avverrà la metà di Giugno.

Naver allude a lanci quasi simultanei su tutti i principali vettori della Corea, SK Telecom, KT e LG U+, che parreebbe un po’in contrasto con le voci di scorte iniziali limitate.
Certamente comunque le rese di display del display QHD da 5.2 pollici non permetterebbero di far fronte alla domanda occidentale, rendendo il dispositivo un esclusiva coreana o asiatica per un po’ di tempo almeno fino a quando le scorte non permettano finalmente lo sbarco nei mercati europei e nordamericani che però, a questo punto, potrebbe essere meno lontano di quanto si sospettava.

Inoltre viene riferito che l’S5 Prime costerebbe l’equivalente di 880 dollari (KRW 900.000), un prezzo apparentemente elevato ma in realtà coincidente con quello che Samsung prevedeva per l’S5 standard, prima che un “sconto” pre-release lo portasse a 847 dollari (KRW 866.800).
Possiamo quindi proiettare il prezzo non molto lontano dai 700€ del lancio iniziale di S5, ovviamente dipenderà da quando arriverà anche perchè potrebbe essere accompagnato da un ribasso di listino ufficiale della versione standard al livello di prezzo del quale potrebbe quindi posizionarsi.

Dando per certa l’adozione di un display 5.2 pollici con risoluzione 2.560 x 1.440 pixel, Snapdragon 805 quad-core CPU, 3 GB di RAM, Android 4.4.3 KitKat, fotocamera posteriore da 16 MP, batteria da 3.000 mAh, connettività LTE-A, tecnologia di riconoscimento delle impronte digitali e cardiofrequenzimetro incorporato, rimane ancora il dubbio di design e materiali di costruzione “plastica o metallo”.

Fonti: SAMMOBILE, the DROID guy