Tags Posts tagged with "evento"

evento

0 2727

John Paczkowski di BuzzFeed copo che l’anno scorso aveva correttamente segnalato la data con largo anticipo rispetto all’annuncio ufficiale, anche quest’anno ha avuto ragione, Apple ha infatti ufficializzato che il prossimo evento si terrà il 9 Settembre, come nel 2014.

La sede sarà il Bill Graham Civic Auditorium di San Francisco alle 19:00 (ora italiana) mentre la data non a caso cade il giorno di chiusura dell’IFA l’importante fiera che si tiene a Berlino e che vedrà la consueta “valanga” di prodotti da cui Apple non vuole certo farsi ubare seppur minimamente la scena ma nello stesso tempo non dare spazio dopo l’importante fiera.

L’azienda di Cupertino nell’immagine teaser in copertina suggerisce agli utenti di chiedere Siri nuove informazioni, cosa che in effetti gli utenti americani possono già fare ricevendo per ora solo la segnalazione della data dell’evento iPhone.

Apple-ufficializza-data-evento-di-Settembre-e-interessante-novita-per-lo-streaming_2

Quello che sappiamo comunque sono i protagonisti certi ovvero i nuovi iPhone 6S e iPhone 6S Plus e le versioni definitive di iOS 9, watchOS 2 e OS X El Capitan; possibile vedere poi Apple TV mentre l’iPad Pro potrebbe essere visto in un anteprima come la “One more Thing…” dell’evento.

Novità interessante relativa all’evento viene svelata invece dalla pagina sul sito Apple, se tutti gli anni infatti la possibilità della visione della diretta streaming era preclusa a tutti i browser, Safari escluso, e a OS non Apple, lasciando l’utilizzo di VLC come praticamente unica alternativa per il “resto del mondo tecnologico”, questa volta sarà possibile seguirla anche su PC con Windows 10 attraverso il nuovo browser Microsoft Edge.

Apple-ufficializza-data-evento-di-Settembre-e-interessante-novita-per-lo-streaming_3

L’IFA 2015 si sta avvicinando e sempre più produttori stanno esprimendo la loro intenzione di ospitare una conferenza stampa o un intervento alla fiera, tra queste c’è Asus che attraverso un Video Teaser non solo conferma la sua presenza all’importante fiera europea ma suggerisce i protagonisti del proprio evento che terrà il 2 Settembre.

Il video (che potete vedere qui) da cui sono tratti gli screenshot qui sotto lascia intravedere quello che potrebbe essere un portatile, un nuovo schermo o, più probabilmente, un pc all in one, probabilmente un nuovo smartphone Zenfone, di cui viene mostrato il suo bilanciere del volume posteriore, e il nuovo ZenWatch 2 mostrato con cinturino in metallo.

Il nuovo ZenFone, Asus_Z00TDA, potrebbe essere quello certificato di recente in Cina con specifiche che comprendono uno schermo da 5.5 pollici FHD, un SoC con CPU octacore, 2GB di RAM, 16GB di storage espandibili, una fotocamera posteriore da 13MP e frontale da 5MP, uno spessore di 10.8mm e un peso di 170 g. Molto probabilmente non sarà comunque l’unico al debutto.

0 2011

Mancano ormai poche ore all’evento di lancio del OnePlus 2, oggetto di tanti rumor e leak e rivelazioni dell’azienda, che si terrà alle ore 4:00 italiane e che come anticipato nella campagna teaser potra essere seguito in realtà virtuale.

Invece del tradizionale streaming del keynote attraverso il proprio sito web o canale YouTube, come fanno normalmente i produttori, sarà possibile seguire in diretta l’evento solo attraverso una speciale applicazione che OnePlus ha pubblicato nel Play Store Android. Sarà possibile vederlo sia in formato 3D con un paio di occhiali VR (OnePlus ne ha fornito una versione personalizzata propria un paio di settimane fa) che nel tradizionale formato 2D.

>>> Download App OnePlus 2 Launch <<<

Se volete intanto apprezzare meglio e pregustare il OnePlus 2 vi aiuteranno le immagini trapelate nelle scorse ore che mostrano, decisamente meglio rispetto a quelle provenienti dalla certificazione TENAA, il design del dispositivo confermando tra l’altro la cornice in metallo, come diostrano le “interruzioni” verticale, e lo slot dualSIM, almeno per la versione cinese.

E se avete già deciso di acquistarlo o la presentazione vi convincerà a farlo, sappiate che One Plus ha già aperto la pagina per gli inviti, l’odiato sistema che torna anche se con più semplice e con un maggior numero di pezzi disponibili.
Sembra inoltre che almeno in Cina sarà possibile procedere all’acquisto tramite il sito ufficiale a partire dall’8 Agosto.

1-a

Appena il tempo di spegnere le luci sul MWC 2015 che si stanno per accendere quelle dell’evento domani 9 Marzo Apple intitolato “Spring Forward” e che avrà inizio alle 10:00 PDT, ore 18:00 in Italia (in america scatta l’ora legale). Ci sarà un live-streaming sul sito web di Apple, ma, come al solito, solo per i dispositivi iOS e OSX.

Apple Watch

L’evento sarà più probabilmente incentrato sull’Apple Watch (“Apple Watch, smart e personale: tutto quello che c è da sapere e molto altro”), l’attesissimo SmartWatch dell’azienda. L’orologio offrirà una serie di materiali di prima qualità e scelte di colore, quindi gran parte della presentazione sarà probabilmente dedicata alla personalizzazione. Le opzioni vanno da gomma e un semplice rivestimento di vetro cinturini di cuoio attraverso acciaio e vetro zaffiro fino all’oro, per gli utenti più “chic”.

Apple-Watch

Un altro argomento chiave in occasione della presentazione saranno sicuramente le funzionalità del dispositivo. Apple ha deciso su un approccio ricco di funzionalità per il suo primo indossabile, a differenza dei dispositivi Android Wear, che mirano ad essere più di un assistente.
Tenendo questo in mente, stiamo probabilmente andando a vedere un gran numero di applicazioni nel Watch che duplicano funzioni telefoniche esistenti, proprio come con il Samsung Gear S, ma anche dedicati a nuove esperienze Watch.

Questo sarà sicuramente un enorme punto di forza e non abbiamo alcun dubbio che una gran parte della presentazione di Lunedi sarà dedicata a ciò che le applicazioni indossabili offriranno al momento del lancio e anche ciò che può essere raggiunto utilizzando il WatchKit dell’azienda.
Apple ha investito molta fatica nel suo futuro ecosistema indossabile e sviluppatori hanno partecipato attivamente lungo la strada. Alcune stime sostengono che l’orologio Apple avrà fino a 100 000 app al momento del lancio, ma non ci resta che aspettare e vedere su questo.

Apple-Watch-versioni

Per quanto riguarda i prezzi l’unica certezza è che i prezzi saranno a partire da 349 $/€ Apple ha comunicato, che sarà quello ufficiale del Watch Sport con cassa in alluminio da 38 mm e cinturino in fluoroelastomero. Se è prevedibile che i prezzi sono destinati a salire in modo netto per le versioni Watch e soprattutto Watch Edition per i materiali come vetro zaffiro e acciao fino all’oro, per sapere quanto ci sono per ora solo stime e rumor.

Alcuni esperti di gioielli si aspettano un prezzo leggermente superiore ai 4.500 dollari, mentre da presunte fonti ben informate arriva iun listino completo per tutte le versioni.
Se per i modelli Watch Sport la differenza per tra le due misyure della cassa sarebbe “solo” 30 $/€, per i modelli Watch tale differenza salirebbe a 100 $/€ da sommare a un prezzo di partenza per questa versione di 599 $/€ del modello con cassa in acciaio da 38 mm e cinturino in fluoelastomero per arrivare fino ai 999 $/€ di quello con cassa da 42 mm con bracciale a maglie in metallo, e addirittira 1000 $/€ per i Watch Edition da sommare a un prezzo di partenza in questo caso di ben 5999 $/€ del modello con cassa in oro da 38 mm e cinturino in fluoelastomero per arrivare fino ai 19.999 $/€ di quello con cassa da 42 mm con bracciale in oro.

Apple potrebbe anche fornire qualche informazione sui cambiamenti che sta approntando nell’esperienza di vendita al dettaglio per l’Apple Watch e come i clienti saranno in grado di provare il dispositivo nei negozi ed acquistare on-line. E’ possibile che alcuni modelli potrebbero essere più difficili da trovare rispetto ad altri e ci sono state voci che il modello in oro potrebbe avere la propria esperienza speciale di vendita/acquisto.

Ci sono un sacco caratteristiche, sia software che hardware, del Watch che Apple non ha ancora evidenziato in dettaglio. Ci si può aspettare che Apple per parlare di alcune di queste come Power Reserve, per il risparmio energetico, della capacità di archiviazione, frequenza cardiaca Glance, e altro ancora. Speriamo di conoscere più sulle specifiche hardware finali e gettare uno sguardo alle applicazioni dei partner. Apple ha appena iniziato a chiedere agli sviluppatori di non condividere i loro annunci, quindi è probabile che possa mettere in mostra applicazioni di terze parti.

Sembra che Apple prevede di vendere proprie inturini separatamente a fianco del Watch, quindi è più che possibile di Apple darà un po’ di tempo sul palco per annunciare gli accessori.

Apple-Watch-cinturini-materiali-e-foggie

Non sappiamo se Apple prevede qualcosa per gli accessori di terze parti o qualsiasi cosa al di là di cinturini base, ma il suo evento Lunedi sarà sicuramente un buon posto per vedere cosa è previsto per il lancio. Ci sono state speculazioni circa la possibilità di una piattaforma intelligente di cinturini simile a quella che Pebble ha recentemente annunciato per il suo nuovo indossabile.

Apple Pay

Apple ha lanciato ufficialmente Pay in ottobre e ha costantemente ampliato il servizio negli Stati Uniti, ma viste la possibilità sia un modo perfetto di mettere in evidenza la convenienza di Apple Watch, non sarà sorprendente se Apple dia un aggiornamento sul servizio pagamenti. E probabilmente non a caso Apple ha da poco aggiornato il proprio sito web di Apple Pay per evidenziare ulteriormente integrazione con Apple Watch.

screen-shot-2015-02-17-at-2-25-24-pm

Tim Cook ha detto che l’Apple Watch sarà disponibile al di fuori degli Stati Uniti nel mese di Aprile, quindi una espansione di Apple Pay potrebbe avere molto senso. Se sembra che partner canadesi stanno preparando un lancio di Apple Pay che potrebbe accadere già nel mese di marzo, altri rapporti hanno detto che Apple si indirizzava verso un calendario simile per il lancio nel Regno Unito e in altri paesi.

E certamente Tim Cook ha un sacco di dati crescita Apple Pay di cui parlare snocciolando le sue consuete statistiche aziendali; a partire da questo mese, la società è arrivata a oltre 100 banche e cooperative di credito negli Stati Uniti ed è in crescita.

MacBook Air

macbook-air-gallery1-2014-e1417799911850

Una speculazione prevalente è che sarà annunciato un nuovo MacBook Air da 12 pollici con display Retina, e anche se questo non è del tutto in sintonia con i tempi di rilascio precedenti è molto plausibile, considerando una recente campagna pubblicitaria.
Il Wall Street Journal suggerisce che potrebbe essere solo mostratoato, ma l’annuncio potrebbe avvenire più vicino alla metà del 2015.

Voci di un aggiornamento dell MacBook Air per inizio 2015 persistono da mesi, e sulla base di una fuga di specifiche apparentemente autentica per un modello aggiornato 13″, è molto probabile che Apple aggiornerà l’Air con una migliore CPU Intel Broadwell, grafica, e durata della batteria o durante o subito dopo l’evento di Lunedi. Un rapporto giapponese ancora non confermato ha suggerito che Apple potrebbe allo stesso tempo aggiornare anche il MacBook Pro 13″ con CPU Broadwell.

iPad Pro

ipad-pro

Rumor ipotizzano anche che il MacBook Air da 12″ sarà affiancato da un altro dispositivo da 12 pollici, solo che questa volta si tratta di un tablet. Il rumoreggiato iPad Pro prima spuntato nei rumor a Gennaio è stato ampiamente discusso da allora. L’attenzione generato è così grande, che i fan hanno anche prodotto vari render 3D.
Si parla di una particolare attenzione all’audio, forse 4 casse, e la presenza di una porta usb 3 per rispondere meglkio alle esigenze di professionisti e aziende.

iOS 8.2

iphone6_pf_spgry_5-up_ios8-print

Un’altra cosa che è molto più probabile che fare la sua apparizione questo Lunedi è la nuova versione di iOS, iOS 8.2. E’ stata in sviluppo per un bel po’ di tempo e 5 versioni beta sono già state distribuite agli sviluppatori. Vedendo come le caratteristiche principali porta sul tavolo ruotano attorno espandere le funzionalità di fitness tracking e la compatibilità con l’Apple Watch, che richiederà di avere questa versione del software sull’iPhone, è probabile che la distribuzione agli utenti finali inizi ufficialmente proprio questo Lunedi quindi ben prima che lo Watch sarà in vendita.

Due saranno le nuove Applicazioni che saranno intergrate in questa versiuone.
L’App Companion verrà utilizzato per gestire molte delle impostazioni del Watch; presenta i controlli per le opzioni di accessibilità e diversi comportamenti del Watch, e una funzione di monogram senza preavviso consente di creare un quadrante personalizzato con le proprie iniziali.

Anche se Apple non ha ancora mostrato l’app Companion, qui sopra anticipata, ha rivelato un altra app iPhone quando ha mostrato per la prima volta lo Watch.
La nuova applicazione chiamata Fitness si interfaccerà con la propria app Fitness di Apple Watch e avrà funzionalità per fornire una panoramica delle nostre attività e routine di allenamento.

screen-shot-2015-03-06-at-1-52-33-pm

Servizio Apple + Beats Music

Apple sta lavorando da tempo a un nuovo servizio di musica in streaming, sulla base di Beats Music. L’idea è quella di confezionare lo streaming direttamente nel interfaccia musicale esistente, dando al tutto il look and feel iOS e aggiungendo gli abbonamenti mensili.

Fonti del settore suggeriscono una sottoscrizione di 7,99 dollari, che potrebbe dare il servizio di un vantaggio rispetto la concorrenza, con minimo 9,99 dollari. Non è del tutto chiaro che cosa accadrà a iTunes Radio.

Apple-Beats-Music

Recenti rapporti suggeriscono un probabile ritardo con la nuova funzione, potrebbe quindi essere necessario attendere iOS 9, ma c’è ancora una possibilità di vederla sul palco.

Una performance dei Muse?

muse-rumor-apple-01

Voci intorno ai blog in tutto il mondo di fan dei Muse puntano a una possibile loro esibizine durante l’evento Apple, il che non sarebbe un grande shock dato che Apple spesso ospita grandi band di successo a suoi eventi. La parytecipazione degli U2 è stata un grande successo l’ultima volta.

La voce sembra provenire dal tweet nella foto sopra del frontman dei Muse Matt Bellamy. Potrebbe essere solo un bel commiato per la BBC DJ Zane Lowe, che ha appena accettato un nuovo concerto a Apple. Ma alcuni pensano il suggerimento ad incontrare Jimmy Iovine di Apple potrebbe significare i Musesi stanno avvicinando l’evento Apple in California.

Apple-event

1 3025

Dopo tanti rinvii e la presentazione e annullamento della commercializzazione del Samsung Z, sembra che il lancio del primo Tizen Phone by Samsung effettivamente questa volta avverrà per davvero.
A confermare un arrivo a Gennaio in India sarebbe infatti un evento di lancio segreto tenuto ieri dalla casa coreana nel paese e dove ha mostrato il Samsung Z1, rivelandone così specifiche complete e alcune caratteristiche chiave del dispositivo, trapelate poi grazie a un rivenditore locale.

Lo Z1 è basato su Tizen 2.3 e dispone di un display PLS TFT da 4.0 pollici con una risoluzione di 800×480 pixel, un processore dual-core da 1.2GHz, 768MB di RAM, 4GB di memoria interna, uno slot per schede microSD e una batteria di 1500 mAh. Il dispositivo è dotato di una fotocamera principale da 3 megapixel con obiettivo a fuoco fisso e flash LED, mentre la fotocamera frontale ha una risoluzione VGA. Le opzioni di connettività includono due slot per schede SIM con 3G, Wi-Fi b/g/n, Wi-Fi Direct, A-GPS, e una radio FM.

Sul fronte software, il dispositivo basato su Tizen prende in prestito alcune caratteristiche dai suoi fratelli Galaxy Android-powered. È dotato della modalità Ultra Power Saving, web offline, mappe offline (per gentile concessione di Here), modalità Auto Selfie, e fotografia low-light. Samsung ha legato con vettori indiani Reliance e Aircel e offrirà 500 MB di dati gratis in 3G per i primi sei mesi per i clienti che acquisteranno il Samsung Z1, a un prezzo sotto i 6000 INR / 90 $.

Dopo la presentazione europea di qualche giorno fa, ieri, Yota Devices, la start-up internazionale nota per aver sviluppato il primo smartphone “su due lati”, ha presentato anche in Italia l’attesissimo Yotaphone 2, in arrivo sul mercato Italiano durante il mese di Dicembre.

Sottile, potente ed elegante, YOTAPHONE 2 combina le familiari funzionalità del sistema operativo Android con qualcosa di mai visto prima: due display touch con personalità molto diverse tra loro.

Il display frontale è uno schermo AMOLED Full HD con una risoluzione di 1080p, perfetto per navigare su internet, utilizzare i social network, guardare video e divertirsi con i propri giochi preferiti. Ma è solo capovolgendo il device che si esprime l’unicità di YOTAPHONE 2: l’altro schermo Always-On di Yota, ideale per la lettura di e-book, il controllo di notifiche, la visualizzazione outdoor, la personalizzazione con le proprie immagini preferite e molto altro.

Siamo convinti che la nostra tecnologia abbia creato una categoria completamente nuova di smartphone: non solo per aver integrato nel dispositivo un efficiente schermo EPD ma per essere riuscita a farli funzionare in piena armonia”, ha dichiarato Vlad Martynov, CEO di Yota.

I vantaggi di utilizzare YOTAPHONE 2 includono:

  • Lo schermo Yota Always-On è in grado di potenziare enormemente la durata della batteria, garantendo fino a cinque giorni di e-reading con una singola carica. I telefoni Android dispongono già di una modalità di risparmio energetico ma YOTAPHONE 2 dura fino a tre volte di più – a parità di utilizzo in lettura, scambio di messaggi e Leggere sullo schermo Yota Always-On è fino sette volte più efficiente in termini di utilizzo di batteria rispetto al tradizionale display AMOLED HD.
  • Lo schermo Yota Always-On può essere visualizzato perfettamente con un’angolazione che sfiora i 180 gradi e offre un’ottima leggibilità anche in caso di luce solare diretta, favorendo l’utilizzo di qualsiasi applicazione Android anche outdoor, senza affaticare la vista.
  • Il display Yota Always-On consente di essere sempre aggiornati su ciò che accade nel proprio mondo senza dover toccare il telefono per attivare in continuazione il display per visualizzare email, messaggi di testo o notifiche dai social network. Semplice come l’utilizzo del proprio orologio: basta un’occhiata allo schermo per avere tutte le informazioni a disposizione.

YOTAPHONE 2 è il risultato del lavoro di un team internazionale di ingegneri che hanno collaborato con passione e talento per creare qualcosa di veramente unico. Ci sono voluti ben tre anni per arrivare a questo punto ma ne è valsa la pena: oggi Yota è in grado di proporre un device davvero fuori dall’ordinario e non il solito prodotto tra tanti, appena leggermente diverso da tutti gli altri smartphone disponibili sul mercato.

Nonostante un peso di soli 145 grammi e la scocca molto sottile (144 x 69,5 x 8,9 millimetri), grazie al resistente Gorilla Glass 3 su entrambi i lati YOTAPHONE 2 è tutt’altro che fragile. Si tratta, insomma, di un dispositivo utile, elegante, prestigioso e anche resistente.

Cos’altro può fare YOTAPHONE 2? Di seguito alcune delle sue caratteristiche, tutte interamente personalizzabili dall’utente:

  • YotaEnergy – Questa modalità trasferisce automaticamente tutte le funzioni fondamentali, incluse chiamate e messaggi, sul display Yota Always-On non appena la batteria raggiunge il 15%, garantendo altre 8,5 ore di utilizzo.
  • YotaMirror – Sul display Yota Always-On è possibile utilizzare qualsiasi app Android, da quelle più popolari per la lettura (come Kindle di Amazon) a quelle di messaggistica (come WhatsApp) fino a quelle per lo streaming musicale (come Spotify) quelle per la navigazione gps e gli sport outdoor. Inoltre, è possibile sfruttare leggibilità e durata della batteria con qualsiasi altra attività possa beneficiarne.
  • YotaSnap e “Life after death” – E’ possibile continuare a visualizzare informazioni importanti come una mappa, il luogo di un incontro o una carta d’imbarco, anche quando la batteria del telefono sarà completamente esaurita, copiandole dal display a colori e conservandole sul display Yota Always-On.
  • YotaCover – Con un semplice tocco si possono nascondere le informazioni presenti sul display Yota Always-On impostando la propria YotaCover. In altre parole, si scelgono foto o notifiche per personalizzare il proprio dispositivo e, allo stesso tempo, per impedire ad altri di visualizzare le proprie informazioni personali. Grazie a YotaCover è quindi possibile cambiare la cover del proprio telefono in qualsiasi momento, usando le proprie immagini preferite: dalla foto dei propri bambini allo stemma della squadra del cuore fino al ricordo dell’ultima vacanza con gli amici, tutto questo potrà diventare la cover del proprio smartphone con un semplice tocco dello schermo.

Tutto questo è possibile grazie al lato “posteriore” del dispositivo, un’area finora inesplorata e considerata addirittura uno spazio inutile e inutilizzabile sugli smartphone comuni.

Allo stesso tempo, YOTAPHONE 2 offre un’esperienza affidabile e familiare sia agli utenti Android che a quelli abituati ad altri sistemi operativi.  Di seguito alcune specifiche:

  • Processore Qualcomm Snapdragon 800 quad-core 2.2 Ghz, con 2GB RAM & 32GB eMMC.
  • Fotocamera da 8MP con autofocus e Flash LED (che può essere usata per scattare “selfie” in alta risoluzione grazie alla funzione YotaMirror) e fotocamera frontale da 2MP.
  • Connettività 4G/LTE, Wi-Fi e Near Field Communications (NFC).

Prezzi e disponibilità

YOTAPHONE 2 sarà disponibile anche in Italia da dicembre 2014 al prezzo consigliato di 749€ (IVA inclusa) , attraverso operatore, in distribuzione e online: sarà così possibile scegliere la propria modalità di acquisto preferita per avere subito tra le mani il nuovo rivoluzionario smartphone.

Grazie all’accordo di esclusiva siglato con Vodafone, sarà possibile acquistare YOTAPHONE 2 presso gli oltre 700 Vodafone store su tutto il territorio nazionale, abbinandolo a un piano ricaricabile o RELAX.

Il device sarà inoltre distribuito su tutto il territorio nazionale da Ingram Micro e disponibile già da metà dicembre presso i punti vendita Mondadori Megastore.

Sarà poi acquistabile online sul sito www.yotaphone.com.

Attualmente YOTAPHONE 2 è in vendita in venti paesi d’Europa, nei paesi del CIS e nel Medio Oriente, attraverso il sito www.yotaphone.com e numerosi partner di canale, oltre che nel primo Store Yota aperto a Londra (Brick Lane in Shoreditch) mercoledì 3 dicembre. Sarà inoltre disponibile a Hong Kong entro la fine di dicembre 2014 e a Taiwan, in Cina e negli altri mercati asiatici nel primo trimestre del 2015. USA, Canada e America Latina seguiranno subito dopo.

Foto dell’evento:

Foto Yotaphone:

Di seguito un breve video dello Yotaphone 2:


Caratteristiche tecniche Yotaphone 2

– Sistema operativo: Android™ 4.4, KitKat®
– CPU: Qualcomm® Snapdragon™ 800 2,2 GHz quad-core
– Fattore di Forma: Monoblocco con schermi capacitivi full touch sul fronte e sul retro
– Dimensioni e Peso: 144,9 x 69,4 x 8,95 mm / 145 g
– Audio: Connettore AV 3,5 mm, radio FM – Formati audio/codec: AAC LC, HE-AACv1 (AAC+), HE-AACv2 (AAC+ migliorato), AAC ELD, AMR-NB, AMR-WB, FLAC, MP3, MIDI, Vorbis, PCM/WAVE.
Tipi di file supportati/formati contenitore: 3GPP (.3gp), MPEG-4 (.mp4, .m4a), ADTS raw AAC (.aac),
MPEG-TS (.ts), 3GPP (.3gp), FLAC (.flac), MP3 (.mp3), MIDI tipo 0 e 1 (.mid, .xmf, .mxmf), RTTTL/RTX
(.rtttl, .rtx), OTA (.ota), iMelody (.imy), Ogg (.ogg), Matroska (.mka), WAVE (.wav)
– Video: Full HD 1080p, 30 fps, Formati video/codec: H.263, H.264 AVC, MPEG-4 SP, VP8.
Tipi di file supportati/formati contenitore: 3GPP (.3gp), MPEG-4 (.mp4), MPEG-TS (.ts), WebM (.webm),
Matroska (.mkv).
– Rete: GSM/EGPRS 850, 900, 1800, 1900 MHz – WCDMA, DC HSDPA (ver. 8, cat. 24) – HSUPA (ver. 7, cat 7) banda 1 (diversità), 2, 5 e 8 – LTE (ver. 9, cat 4) bande 3, 7 e 20, VoLTE
– Memoria: 2 GB di RAM, 32 GB eMMC (non espandibile)
– Sensori: Accelerometro, bussola, giroscopio, sensore di prossimità, sensore luce ambiente
– Fotocamera: Principale: 8 MP AF, flash LED – anteriore: 2,1 MP
– Display Anteriore: 5” AMOLED, Full HD 1920×1080, 16 milioni di colori, capacitivo full touch, 442 ppi,
vetro Corning Gorilla 3
– Display Posteriore: Schermo 4,7”, Electronic Paper 960×540, scala di grigi a 16 livelli, capacitivo full touch , 235 ppi, vetro Corning Gorilla 3
– Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac (VHT20, MSC 8), MicroUSB 2.0 (SlimPort®), Bluetooth® 4.0, NFC
A-GPS + GLONASS
– SIM: Nano-SIM
– Batteria: 2500 mAh (non estraibile)
– Ricarica Wireless: Sì

Per ulteriori informazioni, visita www.yotaphone.com o segui Yota su Facebook, Twitter o Instagram.

1 3156

Samsung ha lavorato su Tizen dal 2013 e il Samsung Z si aspettava di essere il primo dispositivo basato su di esso, ma è stato abbandonato in favore di dispositivi Tizen di fascia bassa. Un paio di mesi fa, abbiamo scoperto che Samsung stava progettando di lanciare il loro primo dispositivo basato su Tizen con nome modello SM-Z130H.
Confermando rumor precedenti sul dispositivo, Tizen Indonesia riporta che l’SM-Z130H, nome in codice come Kiran, sarà lanciato in India nel mese di Dicembre e si chiamerà Samsung Z1.

Secondo le loro fonti, Samsung terrà un evento in India il 10 Dicembre per presentare lo Z1 con Tizen OS v2.3, della cui interfaccia abbiamo avuto un anteprima in video e tanti screenshot meno di due settimane fà (nostro articolo), e avrà un prezzo inferiore ai 100 $. Potrebbe essere caratterizzato da un display WVGA da 4 pollici, SoC Spreadtrum SC7727S con cpu dual-core a 1.2GHz, GPU Mali-400, 512MB di RAM, una fotocamera principale da 3.2 megapixel con flash LED e frontale VGA. In termini di connettività, il dispositivo potrebbe avere funzionalità Dual-SIM, compatibilità rete 3G, Wi-Fi b/g/n, Bluetooth v4.0 e radio FM.

Tizen-Release-Roadmap

Perchè l’India e perchè un lowcost in India? L’India è destinata a diventare il terzo più grande mercato degli smartphone in tutto il mondo entro il 2018, dopo la Cina e gli Stati Uniti, anche se la maggior parte di questa crescita avverrà nel segmento low-end. Lo Z1 sarà in competizione direttamente con gli smartphone lanciati sotto l’iniziativao Android One di Google. Gli smartphone Android One, che hanno tutti un prezzo di circa $ 100, sono progettati, sviluppati e supportati direttamente da Google, mentre i marchi che li hanno lanciati agiscono come partner di produzione e di vendita.

Samsung-SM-Z130H-Dual-SIM-FCC

0 3438

BQ, produttore spagnolo e una delle due aziende insieme a Meizu che hanno intenzione di commercializzare telefoni cellulari alimentati da Ubuntu, ha programmato un misterioso evento mediatico questa settimana, il 25 Novembre 2014, per annunciare tre nuovi prodotti.

Mentre non ci sono dettagli precisi riguardo a questi prodotti, naturalmente avvolti nel mistero, BQ dice che l’evento “riscriverà la sceneggiatura della tecnologia” in Europa.
E’ un impegnativo proclamo, ma il riferimento alla ‘sceneggiatura’ si alimenta nel sapere che un video promozionale di un ‘noto regista spagnolo’ accompagnerà la presentazione.

bq-invito

Il primo smartphone Ubuntu della società dovrebbe essere una versione riadattata del dispositivo della società di Aquaris E4.5, il cui codice viene ripetuto nel ramo ‘stabile’ del codice RTM di Ubuntu Touch.
Il codice è anche costellato di riferimenti allo stesso hardware dell’Aquaris E4.5, conosciuto per il suo nome in codice ‘Crilin’.

Vari log di sistema condivisi dagli sviluppatori Canonical, come parte del processo di sviluppo indicano che ci saranno poche, eventuali, modifiche hardware per la versione alimentata con Ubuntu.
E i progettisti di Canonical hanno sfoggiato una prima versione dell’Aquaris con in esecuzione Ubuntu anche al dConstruct a Brighton, Regno Unito, all’inizio dell’anno.

bq-stickered-up-750x362

Le specifiche dell’Aquaris E4.5 con Ubuntu, la cui versione Android costa 149€, dovrebbero quindi comprendere:

  • Schermo: 4,5 pollico qHD (540 × 960)
  • SoC: MediaTek Quad Core ARM Cortex A7 a 1.3 GHz
  • GPU: Mali 400 @ 500 MHz
  • RAM: 1 GB
  • Memoria Archivio: 8GB eMMC
  • Batteria: 2150 mAh
  • Doppia micro-SIM

Ma potrebbe questo prossimo evento mediatico Bq effettivamente ospitare la presentazione pubblica del primo smartphone Ubuntu?
In realtà sembrerebbe un pò improbabile se prendiamo alla lettera le parole del vice-presdente di Bq Rodrigo Prado che, in una recente intervista con il sito spagnolo El Confidencial, interrogato sui tempi di arrivo dell “Ubuntu phone” ha risposto:

“Lo sviluppo di un sistema operativo è un compito molto complesso. Penso che ci sono solo tre aziende al mondo [che ha] un proprio sistema operativo mobile. Facendo quadrare l’equazione dell’hardware con la qualità del software, si ottiene un terminale. Sarà uno smartphone da 4,5 pollici molto simile all’Aquaris. Ubuntu fissa una data del 2014, ma [io] penso 2015 sia una cifra realistica.”

Effettivamente il “Q1 2015” sembrerebbe essere a tutt’oggi il più probabile approssimativo calendario per il lancio, ma si potrebbe voler sfruttare l’elemento sorpresa.
Quindi, per ora, non si può escluderlo, ma lo sapremo resto.

0 2591

Aggiornato 10/11/2014.

Microsoft ha annunciato attraverso il blog ufficiale Conversation che il prossimo 11 Novembre terrà un evento o quantomeno farà un annuncio; non riferisce ne prodotti ne argomenti presentati ma l’immagine Teaser in copertina accompagnata dalla frase qui sotto tenendo anche dei recenti dichiarazioni ufficiali della casa e dei leak lascia ben pochi dubbi sul protagonista dell’evento.

Microsoft is delivering the power of everyday mobile technology to everyone.

Microsoft sta portandola forza del technologia mobile da tutti i giorni a tutti.

Sarà certamente l’occasione per Microsoft per annunciare il primo prodotto che nascerà con la nuova nomenclatura recentemente ufficializzata “Microsoft Lumia” e come la frase suggerisce si rivolgerà a una ampio publico, lo smartphone per tutti verrebbe da dire e quindi alla portata di tutte le tasche.

Questo identikit si adatta perfettamente al recentemente trapelato Microsoft RM-1090 che per le sue caratteristiche tecniche potrebbe essere lanciato a un prezzo aggressivo dalla casa americana, con il nome Lumia 535, andando a sostituire il Lumia 530 di cui rappresenta un piccolo aggiornamento.
Dopo le immagini dell’istituto di certificazione trapelate sono trapelate dallo stesso paese una serie di foto dala vivo, le ultime delle quali lo mostrano in cinque delle sei colorazioni in cui arriverà.

Le specifiche del Microsoft RM-1090 aka Lumia 535 finora confermate comprendono:

  • Display: 5″ HD
  • SoC: Snapdragon (?) quadcore a 1.2GHz
  • RAM: 1 GB
  • ROM: 8 GB
  • Fotocamere: posteriore da 5 megapixel, anteriore VGA
  • Batteria: 1.900 mAh
  • Dimensioni e Peso: 140,2 x 72,4 x 9,32 mm, 145.7 g
  • Connettività: GSM, 3G con HSPA, 900MHz, 1800MHz, 850MHz, 1900MHz; dual-SIM
  • Colori: nero, bianco, grigio, blu, arancio, verde
  • OS: Windows Phone 8.1

Aggiornamento 10/11/2014. Sono trapelate nuove immagini del Lumia 535 o meglio di una unità dummy ovvero finta ma che ricalca il design dell’originale.
Inoltre dall’India arrivano informazioni da una fonte che fisserebbe la commercializzazione tra il 17 e il 19 Novembre a un prezzo di 11,000 INR equivalenti a 179$, il che potrebbero diventare 179€ in Europa e forse 189-199€ in Italia.

Fonti: Windows Central 12, WMPUser 12

0 3597

Confermando recenti indiscrezioni, Apple ha appena annunciato che il prossimo Keynote si terrà Giovedi 16 Ottobre presso l’auditorium Town Hall nel campus Infinite Loop a Cupertino, in California. Gli inviti per selezionare membri dei media e ospiti speciali indicano che l’evento avrà, come sempre, inizio alle 10:00 ora del Pacifico/01:00 Eastern Time ovvero alle 19:00 in Italia.

Mentre il secondo evento di Apple questo autunno, la società di Cupertino, probabilmente utilizzerà il palcoscenico per il debutto degli aggiornamenti delle sue linee iPad e Mac.
Sono attese le nuove versioni di iPad Air e l’iPad mini; il nuovo Air sarà dotato del più efficiente processore A8 con coprocessore M8 presenti sugli iPhone 6, TouchID, funzioni della fotocamera avanzate, uno schermo migliorato, e opzione di coloro oro. E’ probabile che la nuovo Mini avrà alcune, se non tutte, le nuove caratteristiche dell’Air 2.

Per quanto riguarda il design proprio in queste ore sono giunte dal blog Vietnamita Tinhte.vn le immagini e un video (poi rimosso) che mostrerebbe nuovo iPad Air, probabilmente un dummy, che però fornisce una rappresentazione ragionevole delle caratteristiche del dispositivo. Mostrato in bianco, il dispositivo si dice sia soli 7 mm di spessore, quasi lo stesso dei più recenti iPhone di Apple, che misurano 6,9 millimetri e 7,1 mm di spessore. Presenta anche lo stesso incasso e stile del pulsante del volume dell’iPhone 6.

La prossima generazione di iPad Air sarà in gran parte simile all’attuale, ma con alcuni importanti cambiamenti; parte lo spessore, l’iPad ora dispone del pulsante home, probabilmente in vetro zaffiro, che integra il TouchID. È interessante notare che i profili laterali del dispositivo sembrano mancare del pulsante mute/blocco della rotazione, il blog ipotizza sacrificato in modo per Apple per raggiungere l spesore desiderati.

Non è chiaro a quale fase di sviluppo appartiene questo ‘iPad Air 2’. Dalle immagini, non sembra come un mero nucleo fittizio, ma la povera finitura sul retro sembra suggerire questo è un prototipo e non hardware ‘finale’. Tuttavia, il video quasi certamente rappresenta una unità dummy, e se così fosse il tasto mute potrebbe mancare semplicemente perchè incompleto.
Bloomberg ha precedentemente riportato che il nuovo iPad sarà caratterizzato da uno schermo anti-riflesso. Il blog vietnamita non poteva accendere il dispositivo, quindi questa affermazione non poteva essere confermata.

Sul lato Mac, Apple ha una sfilza di nuovi aggiornamenti hardware e software da discutere, a partire dal ridisegnato OS X Yosemite a fianco dei nuovi laptop e desktop con schermi ad alta risoluzione. E’ probabile che Yosemite sarà rilasciato gratuitamente su Mac App Store il giorno della manifestazione, seguendo la modalità degli anni precedenti. In termini di hardware, fonti dicono che Apple sta preparando sia un nuovo iMac che un MacBook con display Retina da 12 pollici, anche se alcuni rumor recenti segnalano almeno per ques’ultimo problemi di approvigionamenti che potrebbero portare a un lancio in una data successiva. Un altro Mac potenzialmente da aggiornare la prossima settimana è il Mac mini.

Dato che Apple promuove sempre insieme hardware, software, e servizi, ci saranno probabilmente anche nuove applicazioni e vari servizi. Potrebbero essere svelati gli ultimi dettagli e informazioni sul lancio di Apple Pay introdotto su iPhone 6 e iPhone 6 Plus questo mese con iOS 8.1. In base ai rumor precedenti c’è la possibilità di una nuova modalità multitasking split-screen per i nuovi iPad, un aggiornamento delle applicazioni iWork e iLife per OS X Yosemite, e un iTunes 12 ridisegnato per Mac.

Fonte: 9to5Mac 12

Prima che @evleaks abbandonasse la scena aveva messo in giro voci su un nuovo smartphone dal nome in codice HTC Eye che sarebbe stato votato ai Selfie, altre voci avevano successivamente parlato di una disponibilità nelle tre colorazioni bianco, rosso e blu e di un accessorio pensato per semplificare proprio gli autoscatti.

Qualche giorno fà il leaker @upleaks gli aveva attribuito una Duo Camera ma con un classico sensore da 13 MP abbinato a un sensore per la profondità di campo da 2 MP. Sembra quindi che HTC voglia “ritrattare” la posizione sul suo nuovo top di gamma HTC M8 assicurando agli utenti una nuova versione con fotocamera dalle migliori prestazioni che sarebbe già in lavorazione e prossima all’uscita sul mercato.

Ancora @upleaks ci viene in aiuto con altre informazioni che dovrebbero riguardare questo nuovo smartphone. Per prima cosa avremo un display da 5.2″ (rispetto ai 5 di M8) a 1080p con una densità di 423ppi. Altre specifiche riguardano il processore che dovrebbe essere uno Snapdragon 801 quad-core Krait 400 CPU e Adreno 330GPU.

Al momento non ci sono ulteriori informazioni o foto di questo nuovo device e alcuni insinuano che HTC stia semplicemente preparando una ulteriore versione per WP o una nuova (come detto all’inizio) del suo M8 magari con Android L come OS.
Secondo “una persona familiare con i piani” sarebbe annunciato durante un evento a New York l’8 Ottobre il cui invito è trapelato nei giorni scorsi.

Il titolo dell’evento Double Exposure” e l’immagine nell’invito che mette in evidenza il classico modulo Duo Cam tradisce chiaramente la vocazione fotografica dell’evento che, secondo la stessa fonte, vedrà protagonista anche una fotocamera che si metterà in diretta competizione con la GoPro, la famosa videocamera per tutte le situzioni.

Con una “forma a tubo” comprenderà sia connettività Bluetooth che Wi-Fi, che gli consentirà di connettersi ad uno smartphone con sistema operativo Android o iOS, tramite una speciale App HTC??. La fotocamera sarà impermeabile e adatto per assistere negli sport estremi, da qui la sfida implicita a GoPro, creatore di molti di questi modelli, e presumibilmente adotterà un sensore di 16 MP.

HTC-Evento-Double-Exposure

Fonte: GSM Arena 12

Oggi Apple annuncerà finalmente l’iPhone 6 (nostri articoli al riguardo), e forse l’iWatch, durante un evento che seguiremo in diretta a partire dalle 19:00 attraverso Twitter e Facebook.



Broadcast live streaming video on Ustream

In Aggiornamento…

[twitter-feed username=”smartphone_ita” id=”312291384575004672″ mode=”feed”]

Rumor RoundUp iWatch

Rumor RoundUp iPhone 6 4.7″ e 5.5″

Come sappiamo sono previsti due modelli con diversa diagonale del display e entrambe rompono il muro dei 4 per spingersi fino ai 5.5 un display da vero phablet; il modello da 4.7 pollici sarà certamente lanciato e commercializzato mentre è possibile, ma non è detto, che il 5.5, che si potrebbe chiamare Air o Pro o 6L, sia solo mostrato e commercializzato successivamente.

Design, costruzione e dimensioni

Il design, condiviso da entrambe i modeli, lo abbiamo visto in innumerevoli leak anche da fonti molto affidabili, oltre ai classici stilemi Apple a partire dal tasto home circolare, pur mantenendo alcuni elementi del modello attuale è caratterizzato da cornici più bombate che lo avvicinano ai vecchi iPod Touch.
Costruttivamente simile all’attuale, in metallo, sembra perda gli inserti in vetro, mentre quello frontale sarà curvo sui bordi, 2.5D, e non in zaffiro se non forse nel modello top da 5.5″.

Le ultime perdite suggeriscono che lo scanner di impronte digitali Touch ID subirà un leggero aggiornamento nel design, con cromatura più pronunciata, e nelle prestazioni.
Un’altra differenza piuttosto importante è il nuovo posizionamento del pulsante di accensione, ora sul lato destro, un cambiamento sensato visto le dimensioni maggiori. Infine, una delle voci meno probabili ma confermate da China Mobile, sembra che il nuovo iPhone potrebbe essere resistente all’acqua e alla polvere.

Dimensionalmente ovviamente complici i display più generosi crescono in modo sensibile e le cornici non particolarmente ottimizzate non aiutano, si parla per il 4.7″ di 138 x 67 mm contro i 123,8 x 58,6 mm del 5S, ma sono entrambe più sottili con uno spessore del 4.7″ accreditato dai 5,58 fino a 6,1 mm o 7 mm secondo quanto risulta da China Mobile, contro i 7,6 millimetri del 5S.
Si sa molto meno del modello da 5.5 avallando l’ipotesi di una commercializzazione successiva.

Display

Apparendo scontato che Apple mantenesse l’approccio “retina” si sono fatte molte ipotesi e ci sono stati vari leak sullle risoluzioni.
Per la versione da 4.7 pollici si è parlato di 1600×966 pixel (16:10, 398 ppi), l’ Insider Sonny Dickson semplicemente di una densità di pixel 389 ppi, 1704×960 (416 ppi) secondo 9to5Mac per semplificare il lavoro agli sviluppatori perchè 3 volte quella a base 16:9 di 568×320, metà della attuale di iPhone 5/5S, 1472×828 secondo un file SDK e infine nelle scorse ore 1134×750 secondo China Mobile.

Per la versione 5.5 pollici la risoluzione sembra scontato sarà più alta mantenendo presumibilmente i DPI del 4.7″.
Si è ventilata la possibilità Quad HD (1440 x 2560 pixel) anche se sembra abbastanza improbabile. Invece, è molto più probabile un display “Retina” sarà adottato ancora una volta, il che significa una densità di pixel di 300 pixel per pollice.

Fotocamera

Se alcuni rumor puntano a un sensore da 10 MP o 13mp, il Sony IMX220, piuttosto che inseguire la corsa ai megapixel Apple potrebbe mantenere, come confermerebbe anche China Mobile, gli 8 megapixel del modello attuale e migliorare le proprie capacità fotografiche, offrendo un sensore più grande, 1/2.6″ (1/3″ su iPhone 5S) con pixel 1.75?m, e una più ampia apertura, f/2.0.

Come confermano anche diversi rendering CAD tecnici presumibilmente del 4,7″, la fotocamera sporge dal suo angolo in alto a sinistra. Questo sarebbe estremamente atipico di Apple, ovviamente, ma considerando che il telefono si dice sarà più sottile potrebbe presupporre possibilità che Cupertino sta cercando di adottare l’Optical Image Stabilization la cui presenza sembra invece certa sul 5.5″.
Infine, nonostante il design del flash torna ad essee circolare il doppio flash truetone verrà mantenuto.

Processore

Se Sonny Dickson ha suggerito che il chip A8 sarà un dualcore a 2.6 GHz, 9to5Mac afferma che il nuovo SoC introdurrà invece un incremento delle prestazioni relativamente piccolo e si concentrerà sul miglioramento dell’efficienza.
Rumor (leggermente) leggermente più credibili parlano di un dualcore a 2GHz, mentre per China Mobile parla semplicemente di un quadcore.
Sul modello avremo lo stesso SoC anche se forse potrebbe integrare eeementi aggiuntivi.

Connettività e Sensori

Apple userà ultimo modem di Qualcomm MDM9x35, che supporta la connettività Categoria 6 LTE, o velocità fino a 300 Mbps.
Il circuito integrato Wi-Fi (802.11ac) a bordo si dice sia il lavoro di Broadcom.
Apple sembra adotterà un nuovo co-processore, nome in codice “Fosforo”, che sarà dedicato a tenere traccia dei dati di movimento e di salute, logico pensando a HealthKit.

Secondo un insider di Apple e alcune immagini, entrambe i dispositivi potrebbero finalmente fare il salto di NFC.
Sembra sarà utilizzato principalmente per facilitare i pagamenti wireless, attraverso un sistema Wallet gestito da Apple.

Batteria

Grazie alle dimnsioni più generose Apple potrebbe finalmenta puntare a capienze decisamente più adeguate in grado di fornire autonomie iù in linea con i top Android.
L’iPhone 6 il 4,7″ iPhone 6 dovrebbeavere una batteria con capacità che va da 1810 e 1900 mA, anche se è possibile anche 2100 mAh.

Ache per quanto riguarda la versione 5.5″ le voci divergono, alcuni sostengono puntano a una capacità di 2500 mAh, mentre altri insistono su una maggiore, 2915 mAh.
Sembra verrà introdotta la ricarica wireless anche se al momento, non c’è alcun indizio su quale particolare standard Apple sta pensando di adottare, anche se non si esclude uno proprietario.

Storage e Prezzi

Registri trapelati presumibilmente dei componenti che devono diventare parte dei nuovi iPhone 4.7″ o 5.5″, o entrambi, suggeriscono che Apple potrebbe finalmente essere pronta a fare il salto verso un nuovo massimo storage, i 128GB, logico tenndo conto dell’assenza dell’espansione microSD.
I Prezzi saranno superiori e secondo un documento trapelato dovrebbero esser i seguenti:

2015-700-600x405

La Video Recensione in anteprima

Fonte: phone Arena 12, G4Games, The Verge

Tra poco meno di due ore, alle ore 15:00, inizierà l’atteso Samsung Unpacked 2014 Episode 2 evento che si svolgerà in contemporanea all’IFA 2014 a Berlino, a Pechino e a New York.

Il protagonista principale sarà il nuovo top phablet Galaxy Note 4 (nostri articoli al riguardo), ma ci saranno presumibilmente anche il Galaxy Alpha e il Gear S da poco annunciati, ma non solo.
Lo seguiremo in diretta con voi attraverso Twitter, Facebook e/o attraverso la finestra streaming in questa pagina.

In Aggiornamento…

FAKE o no? Tra poco lo sapremo.
nexus2cee_noteedge_and_note4_thumb1

Video Streaming dell’Evento

Aggiornamenti su Twitter


Fonti: Android Police, The Verge

Tra poco più di un ora si aprirà l’edizione 2014 del Google I/O, l’annuale conferenza degli sviluppatori del sistema operativo di Mountain View, un edizione “importante” e ricca di novità con Android 5.0 Lollipop e Android Wear protagonisti ma non solo!

Seguiremo l’evento, trasmesso in streaming, in diretta a partire dalle ore 18:00 con voi attraverso Facebook e Twitter, anche in questa pagina.
In attesa della diretta comunque, vi riporteremo le ultime immagini, video e dettagli che emergeranno man mano (aggiornate manualmente la pagina).

[twitter-feed username=”smartphone_ita” id=”312291384575004672″ mode=”feed”]

In Aggiornamento…

E’ da poco trapelato un mockup di quello che potrebbe molto probabilmente essere il nuovo design del sistema operativo di Google.
Si noti che questi non sono gli screenshot reali, ma piuttosto mockup simile a quello che la riprogettazione Android potrebbe essere, sulla base di informazioni provenienti da fonti di Android Police.

Il design , cosiddetto “Quantum Paper”, è più elegante e prende ispirazione dalle schede di Google Now, attuando qualcosa di simile nella barra delle notifiche.
Non solo, il pannello intero “Quick Settings” è più ricco di opzioni: è anche possibile vedere quanto più funzionale le impostazioni rapide sono, come si può selezionare una rete Wi-Fi per connettersi a destra dal menu a discesa di notifica, così come controllare l’utilizzo dei dati e vedere i dispositivi Bluetooth accoppiati.

Questo nuovo design ruota intorno a icone piane con il tradizionale colore grigio carbone dello sfondo in contrasto con i caratteri bianchi, ma il nuovo elemento è il rosso brillante utilizzato per i toggle che li distingue veramente dalle altre elemnti visuali come i pulsanti.
L’interfaccia a schede per le notifiche, invece, inverte i colori con sfondo bianco, mentre i caratteri sono in grigio e nero.

Un accento particolarmente fresco nella nuova barra di notifica è avatar Google+ che vi ricorda che è possibile passare velocemente nella sezione Cloud di Google. Tutti questi cambiamenti spesso sottili insieme combinano per un abbastanza grande differenza nel modo in cui Android appare, aggiungendo un tocco di colore e un sottile moderno cambiamento verso una maggiore planarità.

Fonte: phone Arena

0 2738

Amazon invita i propri clienti, sviluppatori e membri dei media ad un evento a Seattle il 18 giugno, dove l’azienda ha in programma di svelare qualcosa di nuovo.

Amazon non dice apertamente di cosa si tratta ma in un teaser video lo fa suggerire da gente comune.
Questi si mostrano sorpresi e entusiati del dispositivo che stanno testando e, oltre a sottolineare che si tratta di qualcosa di mai visto prima, i loro movimenti e una frase lascia pochi dubbi:

“Si muove con me”

Ci si riferisce ovviamente al lungamente vociferato primo smartphone Amazon (nostri articoli al riguardo) che vanta infatti una particolare intefaccia 3D che grazie ai sensori posti anterioriormente monitora i movimenti oculari e regola gli elementi dello schermo di conseguenza.

Si può anche controllare alcune funzioni del telefono inclinando invece di toccare lo schermo.
Grazie alle ampie preview di BGR ne conosciamo anche l’aspetto e sappiamo anche che il telefono avrà un display da 4.7 pollici 720p, 2GB di RAM, un processore Qualcomm e che sarà il primo di diversi smartphone che Amazon sta progettando di rilasciare.

bgr-amazon-smartphone-kindle-fire-phone

Fonte: liliputing

Oggi è il giorno di inizio del WWDC 14, ennesima edizione della conferenza annuale di Apple dedicata agli sviluppatori che da sempre antcipa le novità in arrivo in campo OS e non solo e che quest’anno si svolgerà presso il Moscone West di San Francisco a partire da oggi 2 Giugno e fino al 6 Giugno.

Seguiremo la conferenza di apertura, in diretta con voi attraverso Facebook e Twitter, anche in questa pagina.
Come da tradizione Apple purtroppo la diretta streaming sarà visibile solo da utenti Apple attraverso Safari 4 o successivi su OS X v10.6 o successivo, Safari su iOS 4.2 o successivo e Apple TV di seconda o terza-generazione con software 5.0.2 o successivo.

[jbutton a_css=”border:4px dark blue;” color=”dark blue” size=”large” link=”http://www.apple.com/apple-events/june-2014/” newpage=”yes”]Streaming Evento per Utenti Apple[/jbutton]

In attesa della diretta ecco cosa potremo vedere e cosa no (in campo mobile) secondo i rumor emersi fino ad ora, ma se emergeranno nuovi immagini e dettagli ve li riporteremo man mano (aggiornate manualmente la pagina).

[twitter-feed username=”smartphone_ita” id=”312291384575004672″ mode=”feed”]

iOS 8

WWDC-2014-banners-iOS-8

Il protagonista annunciato e certo sarà iOS 8 (nostri articoli al riguardo), che dopo la rivoluzione iOS 7, vedrà dei perfezionamenti nell’interfaccia utente e l’introduzione di alcune nuove funzionalità.

Per quanto riguarda l’interfaccia si parla di un Centro notifiche semplificato con due sole tab “Oggi” e “Tutte” e di un multitasking in split-screen per gli iPad anche se secondo gli ultimi rumor potrebbe non essere pronto e quindi non sarà mostrato.

La principale di queste nuove caratteristiche è “Healthbook” una app che fungerà da hub raccogliendo pressione arteriosa, l’idratazione, la frequenza cardiaca altri dati sanitari e di fitness non meglio specificati (nostro articolo).

iOS-8-healthbook-screenshot

Per il Servizio Maps oltre a un un miglioramento sia nell’accuratezza che nell’utilità dei dati dovrebbero essere introdotte le direzioni di transito e la mappatura negli interni degli edifici.
Potrebbero venire integrate le informazioni sul trasporto pubblico direttamente dal servizio; ciò permetterebbe agli utenti di ottenere indicazioni stradali che coinvolgono treni o autobus senza l’utilizzo di applicazioni di terze parti.

Siri è sicuramente un servizio su cui Apple punta molto e quello del riconoscimento e degli assistenti vocali è uno dei campi con più margini di miglioramento.
Tra i miglioramenti ci sarà l’introduzione di un nuova funzione di identificazione delle canzoni Shazam-powered che dimostrerebbe la voce secondo la quale Apple fornirà agli sviluppatori di terze parti un modo per accedere all’assistente digitale personale.
Il servizio iTunes Radio dovrebbe introdurre nuove caratterstiche e forse diventare una applicazione standalone.

Hardware

Non sarà solo il software a attirare l’attenzione, secondo un recente report infatti Apple lancerebbe anche un nuovo prodotto hardware durante la conferenza.
A confermarlo poi ci sarebbero le foto qui sotto che hanno catturato dei striscioni pubblicitari striscioni piani non accessibili agli estranei del Moscone Center che non essendo stati posizionati e rimasti coperti potrebbero preannunciare delle novità da lanciare “a sorpresa”, magari in proprio in campo hardware.

WWDC2014.SecretBanners
WWDC2014.SecretBanner.Enhance

Tenendo conto che Healthbook sarà rivelato durante la conferenza come l’applicazione in cui tutti i parametri medici sono memorizzati e analizzati, sembra logico aspettarsi di vedere Apple mostrare l’hardware coinvolto nella di quelle letture, vale a dire l’atteso iWatch (nostri articoli al riguardo).
Il lungamento atteso smartwatch che secondo gli ultimi rumor potrebbe utilizzare un vetro zaffiro e ricarica wireless, potrebbe secondo alcuni però non essere pronto e saltare la manifestazione.

Fonti: Apple Insider 12, BGR

0 5602

Siamo finalmente al giorno del lancio dell’LG G3 (nostri articoli al riguardo), uno degli smartphone “quasi phablet” più rumoreggiato e più svelato, se la gioca in questo con l’One M8, degli ultimi tempi.

Seguiremo l’evento di Londra, trasmesso in streaming, in diretta con voi attraverso Facebook e Twitter, anche in questa pagina.
In attesa della diretta comunque, vi riporteremo le ultime immagini, video e dettagli che emergeranno man mano (aggiornate manualmente la pagina).

[twitter-feed username=”smartphone_ita” id=”312291384575004672″ mode=”feed”]

In Aggiornamento…

Scheda Tecnica, Caratteristiche e Press Shot

Attraverso il sito di LG UK è stato possibile raggiungere la scheda tecnica che conferma le specifiche trapelate e la presenza, prima ancora in dubbio, del supporto microSD, mentre attraverso LG dei Paesi Bassi e Germania, che hanno pubblicato la pagina del prodotto, abbiamo alcune Press Shot e illustrate alcune delle caratteristiche.

LG-G3- Scheda-Tecnica

Il materiale per la stampa trapelato indica anche che la tecnologia della fotocamera sarà chiamata OIS + LaserAF, a causa del laser assistere luce , e il 13 MP fotocamera sarà caratterizzato da un doppio flash LED.

Sul fronte software, vi abbiamo già mostrato un interfaccia più piatta e semplificata, che ora sappiamo sarà accompagnata da una migliore gestione dei file e app, così come sul sistema di comunicazione intelligente, che apparentemente competere con Google Now, ricordando arrivando ??in ufficio che si può accendere il Wi-Fi, per esempio.
La tastiera sarà personalizzabile e supporterà gesture, e troveremo la nuova App LG Heath, che include un pedometro e un contatore di calorie

Un’altra serie di immagini, proveniente direttamente dalla Corea, mostra la confezione del G3, che ricordo avevamo già visto per la variante oro.

Prezzo

Dopo le molte conferme venute dall’evento “segreto” in Corea, erano rimasti alcuni punti interrogativi alcuni dei quali svelati in questi ultimi giorni, a partire dal prezzo per finire con gli accessori.
Il prezzo era certamente oggetto di curiosità tenendo conto da una parte del dizplay grande e risoluto e dai materiali e dall’altra dal prezzo di lancio del G2 l’anno scorso che invece dei consueti 699€, tipico dei top di gama al lancio, si era attestato a un competitivo 599€.

Grazie all’avvio dei preordini in Corea attraverso l’operatore della stessa casa coreana, LG U+ sappiamo che il G3(F400L), nella versione con 3 GB di RAM e 32 GB di storage, viene offerto a 650.000 ? (circa 635 dollari) in Sud Corea equivalenti a circa 699€.

G3-F400L-price

Come anticipato in precedenza il G3 sarà disponibile nelle colorazioni Bianco, Titan (Nero) e Oro.
Non sappiamo se tale versione arriverà da noi isieme o successivamente alla versione con 2 GB di RAM e 16 GB di storage, che potrebbe avere un prezzo ipotizzabile tra i 599€ e 629€.

G3-F400L

Accessori

LG già annunciato ufficialmente QuickCircle Case, la cover ufficiale del G3, anche se non ha ancora comunicato i prezzo effettivi (nostro articolo).
Ora direttamente dal Vietnam, dove LG ha stabilimenti di assemblaggio, arrivano una serie di foto dal vivo della QuickCircle in tutte le sue varianti.
Come si può vedere, saranno dispoibile diversi colori e texture, e ci saranno versioni con o senza funzionalità di ricarica wireless.

La parte più caratterizzante è ovviamente il foro circolare nella parte anteriore che rivela una parte interattiva del display del G3 e può mostrare una grande varietà di orologi e altre informazioni, ma anche servire come un app launcher improvvisato, con un menù circolare.
È evidentemente possibile accedere a funzioni come chiamate e messaggistica, così come il lettore musicale, la fotocamera, il menu delle impostazioni, e quello che sembra un app contapassi, che può essere aggiunto in aggiunta a quelli menzionati.

Ancora non annunciato è invece un altro accessorio, una inedita dock di ricarica wireless che, a differenza di altre viste prima che si sviluppano come una superficie piana, si piega in modo a fungere da supporto per il G3, sia in modalità verticale che orizzontale, per permettere ad esempio di guardare un film o semplicemente leggere un testo, mentre il terminale si ricarica senza fili.
Da quello che possiamo vedere, sembra che questo accessorio sarà disponibile solo in bianco, e, purtroppo, nessuna informazione sul prezzo è trapelata.

Fonti: phone Arena 1234, MyLGPhones, Droid Life

0 3016

Samsung come sappiamo organizza durante l’anno due serie di eventi, quelli intitolati Samsung Unpacked e il Galaxy Premiere; alla seconda categoria appartiene l’evento annunciato nelle scorse ore dalla casa coreana.

Si terrà il 12 giugno a New York al Madison Square Garden alle ore 19:00 locali e non mancherà la consueta diretta streaming.
Non vengono dichiarati i potagonisti ma lo slogan dell’evento è un indizio abbastanza chiaro.

TAB INTO COLOR

Si tratterà quindi di un evento dedicato al lancio di nuovi Tablet forse caratterizzati da nuove colorazioni; tenendo quindi conto dei rumor e dei leak recenti i protagonisti saranno:

  • Galaxy Tab S (nostri articoli al riguardo): segna il ritorno sui tablet del display Amoled in questo caso in varianti da 8.4 e 10,5 pollici entrambi QHD, e con SoC Exynos 5420 octa-core, 3 GB di RAM, lettore di impronte digitali integrato nel tasto home etc.
  • Galaxy TabPro 13.3 (nostro articolo): meno certo ma comunque probabile, e di cui poco è stato rivelato se non che il display da 13.3 pollici, in questo caso LCD, sarà QHD

Samsung-Galaxy-Premiere-2014

Fonte SAMMOBILE

0 2568

Dopo il successo riscosso nella fascia medio bassa con il Moto G grazie all’elevato rapporto prezzo-prestazioni Motorola tenterà di fare lo stesso nella fascia bassa con il Moto E il nuovo smartphone che si appresta a lanciare.

Dopo che in Germania la casa ha distribuita l’immagine teaser, in copertina, che altro non rappresente a che la lettera “E” del vociferato smartphone lowcost, nelle scorse ore la stessa ha poi inviato degli inviti alla stampa per la partecipazione a un evento che si terrà a Londra il 13 Maggio, dove, pur non esplicitando quale, parla della presentazione di un nuovo smartphone.

Coincidenza? Non credo proprio, recita un famoso tormentone; sembra in effetti tutt’altro che un azzardo affermare che sarà proprio Moto E il protagonista dell’evento nell’invito al quale si legge:

“Connetti più persone alle informazioni del mondo e tra loro, e esse possono fare grandi cose.

La presentazione del prossimo smartphone di Motorola farà che questi collegamenti accadano. Fatto per durare. Prezzato per tutti”.

Motorola-new-smartphone-UK1

Il chiaro richiamo a un prezzo “per tutti” fà sperare in un prezzo aggressivo che, tenendo conto che il Moto G ormai si è avvicinato ai 150€, sembra logico pensare sufficientemente distanziato da quella soglia e più vicino ai 99€/dollari, una cifra in effetti che ci auguriamo e dalla quale non dovrebbe di molto discostarsi per arrivare nel nostro paese a non superare i 109-119€.

A quel livello di prezzo appaiono decisamente interessanti le specifiche che comprendono:

  • Display: 4.3 pollici
  • CPU: dual-core processor a 1.2GHz
  • RAM: 1GB
  • Fotocamera: 5 megapixel
  • Batteria: 1900 mAh
  • Memoria. 4GB probabilmente espandibili
  • Dimensioni: 124.8 x 64.8 x 6.2 mm
  • OS: Android 4.4

Fonti: phone Arena,

LG ha organizzato un importante evento stampa che si svolgerà il prossimo 27 Maggio a San Francisco, New York e Londra, e il giorno seguente, 28 Maggio, a Seoul, Singapore e Istanbul.
L’invito qui sotto mette al centro lo slogan scelto alla società per questo evento di lancio globale:

“Essere semplice è essere Grande”

Ben in evidenza la G maiuscula che richiama inequivocabilmente la serie “G” della sua gamma prodotti.
Due sono i possibili protagonisti:

  • il protagonista praticamente certo è il nuovo top smartphone, quasi phablet, G3 (nostri articoli al riguardo), di cui più volte abbiamo parlato e i cui rumor costanti spingono verso una presentazione vicina, come potrebbe suggerirlo lo sfondo striato dell’invito che secondo uno fonte interna caratterizzerebbe il retro, pur in policarbonato, del dispositivo;
  • più difficile appare l’annuncio del G Watch(nostri articoli al riguardo), il primo smartwatch Android Wear, anche se la cui presenza potrebbe essere suggerita dalle recente dichiarazioni di LG Francia su un lancio Giugno a 199 € sempre che non si tratti della fine potendo così uscire subito dopo il Google I/O del 24-25 ma ciò comunque non esclude sia mostrato durante l’eveto.

Fonte: engadget

0 2494

Dopo averlo visto in una presunta foto e averne conosciuto le specifiche grazie a un informatore di SamMobile e a un Antutu Benchmark, che ne ha svelato anche il livello prestazionale (nostro articolo), sappiamo ora, e dalla stessa Samsung, quando verrà presentato il nuovo cameraphone.

La casa coreana ha infatti iniziato a mandare inviti (copertina) per un evento che si terrà presso il Red Dot Museum a Singapore il 29 Aprile, e dal titolo “Kapture the Moment”.
Pur non dichiarando esplicitamente il protagonista non solo il richiamo alle fotografie è esplicito, ma l’utilizzo della “K” nel titolo e la presenza della stessa in grande formato a alto inoltre sembra confermare la voce precedente di un cambio di nome dall’atteso “Galaxy S5 Zoom” a un inedito “Galaxy K”.

Questo riscontro inoltre renderebbe credibile la fonte di quella informazione e con essa la foto del retro del dispositivo, che vi riportiamo di seguito insieme all’elenco delle specifiche.

Galaxy-S5-Zoom-presunta-immagine

  • Display 4,8 pollici SuperAMOLED HD (1280 × 720)
  • SoC Samsung Exynos 5 Hexa (5260) 6-core con la tecnologia big.LITTLE HMP di ARM; due core 1.7GHz Cortex-A15 e quattro 1.3GHz Cortex-A7 core, GPU ARM quad-core Mali-T624
  • 2GB di RAM
  • fotocamera posteriore 20.2 megapixel (5184 × 3888) con stabilizazione ottica dell’immagine (OIS), 4.4-44 mm 1:3.1-6.3 24 millimetri, flash Xenon e zoom ottico 10x
  • fotocamera anteriore 2.1 megapixel (1920 × 1080 )
  • slot per schede MicroSD
  • Android 4.4.2 KitKat
  • sensore infrarossi
  • connettività WiFi 802.11 ac/a/b/g/n, Wi-Fi Direct, DLNA, Wi-Fi hotspot, NFC, Bluetooth 4.0 LE / ANT+ e porta microUSB 2.0.

Fonte: GSM Arena

0 5121

Il Microsoft Build 2014 si svolgerà da domani 2 al 4 Aprile, e il giorno dell’apertura sarà presente anche Nokia con un suo evento recemtemente annunciato.

Se il Build vedrà quindi protagonista assoluto il “massiccio” aggiornamento Windows Phone 8.1 (nostri articoli al riguardo), protagonisti sembra saranno anche nuovi smartphone Nokia, confermando così un precedente rumor che vedeva una presenza Nokia alla manifestazione per presentare il Lumia 630 e, forse, il Top Lumia 930, che saranno d’altra parte i terminali ideali per mostrare in azione il nuovo aggiornamento di Windows Phone.

Windows Phone 8.1

Se la schermata di avvio di Windows Phone 8 non ha visto fino ad ora grandi novità, con 8.1 gli utenti avranno almeno due nuove funzionalità per personalizzare i loro telefoni: “Start background” e “Mostra più Tiles”.

Come rivelato in questo video, gli utenti possono scegliere per la loro schermata Start tra una pre-selezione di immagini di sfondo, in alternativa, selezionare delle foto da Facebook, OneDrive, o rullino fotografico.
Ma ogni tile però non avrà come sfondo semplicemente una porzione dell’immagine, ma sarà piuttosto una vera e propria “finestra” essendo presente un movimento di parallasse quando l’utente le scorrerà.

L’altra caratteristica, “Mostra più Tiles”, non è mostrata invece in questo video, ma sostanzialmente premetterà agli utenti di scegliere tra due o tre colonne, consentendo agli utenti di riempire più degli schermi con le loro applicazioni preferite.

Windows_Phone_81_Start_Screen_options

Secondo quanto riferiscono Coolxap e Nawzil, dipendenti e beta tester Microsoft, i dispositivi Lumia che avranno dimensioni del display inferiori ai 4.5 pollici non otterranno questa opzione con Windows Phone 8.1, quindi nessuno al di sotto dei dispositivi seguenti che invece la avranno.
• Nokia Lumia 625
• Nokia Lumia 630
• Nokia Lumia 920
• Nokia Lumia 925
• Nokia Lumia 929
• Nokia Lumia 1020
• Nokia Lumia 1320
• Nokia Lumia 1520

Viene anche rivelato che con Windows Phone 8.1 per installare applicazioni su scheda SD sarà necessario rispettare per queste dei requisiti a livello di velocità; ora sono richieste scheda SDHC Class 6 o Class 10 o superiori, mentre non sono supportate SDHC Classe 4 o o inveriori. Windows Phone rileverà automaticamente la scheda SD inserita e se la velocità della scheda SD non supporta i requisiti minimi, viene disattivata l’opzione del movimento app da telefono a scheda SD.

Per quanto riguarda i tempi invece la conferenza Build come abbiamo detto è domani 2 aprile, Windows 8.1 update 1 (pc desktop) arriverà l’8 aprile, metre Windows Phone 8.1 Preview per sviluppatori il 10 aprile.
Secon una fonte di NPU inoltre sembra che il rollout dell’aggiornamento Windows Phone 8.1 inizierà su tutti i dispositivi Windows Phone 8 all’inizio di Maggio.

Lumia 630 e forse 930

save-the-date_conversations_800x800px_v24Mar_forever2_repeat

In contrasto con voci precedenti, secondo un informatore di fiducia di NPU, Nokia presenterà il Lumia 630 ma non il Lumia 930, la versione internazionale del Lumia Icon che porterà buona parte delle specifiche del Lumia 1520 su uno smartphone da 5 pollici, mentre potrebbe lanciare anche alcune nuove applicazioni.

A conferma di questa voce c’è in effetti la mancanza di leak che invece ci sono stati e continuano a pervenire in grande quantità sul Lumia 630; di quest’ultimo infatti abbiamo potuto conoscere buona parte delle caratteristiche grazie all’FCC e l’aspetto grazie ai press render trapelati (nostro articolo).

Sono iniziati ad apparire anche poster promo del Nokia Lumia 630 in alcuni rivenditori in Cina insieme ad alcune specifiche e anche i primi scatti dal vivo del dispositivo a cui si è aggiunto anche un video.
Le specifiche comprenderanno:

  • Schermo: 4.5 (o 4.3) pollici WVGA
  • SoC: Snapdragon chipset 400 con cpu quad-core
  • RAM: 1GB
  • Fotocamera: 5 megapixel senza flash e senza tasto fisica
  • Dimensioni: 129,5 x 66,7 millimetri

Il video trapelato pur di scarsa qualità mostra sicuramente un Nokia Lumia 630, come dimostra la fotocamera da 5 MP senza flash, il diffusore posteriore in basso a destra e il posizionamento dei pulsanti di accensione e volume sulla destra.
In termini software si notano subito i tasti virtuali sul frontale, il cui supporto sarà introdotto proprio con WP 8.1.
Alcune altre caratteristiche osservate nel video includono l’ Action Center, nuove AppPodcast, Radio FM e Foto, nuovo layout Store e App fotocamera stock, e cambiamenti in IE, tra cui nuova sezione Tab, schede private, e che vengono visualizzate in vista multitasking.


WP81_Radio_Photos_Multi

Aggiornamento Nokia Blue

Nokia affianca gli aggiornamenti delle varie versioni di Windows Phone aggiungendo ulteriori miglioramenti o App attribuendogli un nome specifico.
Così come “Nokia Ambra” è stato il nome dell’aggiornamento basato su “Windows Phone 8 Update 2 (aka GDR2)” e “Lumia Black” lo è stato di quello basato su “Windows Phone 8 Update 3”, sembra che “Nokia Blu”, nome in codice Cherry Blossom Pink, sarà il nome dell’aggiornamento basato su “Windows Phone 8.1”.

lumia_cherry_screens

Le immagini dell’aggiornamento trapelate mostrano il nuovo supporto VPN e alle immagini di sfondo per i Live Tile nella schermata iniziale, il nuovo design dello Store di Windows Phone, a fianco di alcuni altre chicche come il pulsante di aggiornamento situato all’interno della barra degli indirizzi di Internet Explorer.

lumia_cherry_screens2

Fonti: Windows Phone Central 123, NPU 123, GSM Arena

Tra poco meno di un ora alle ore 16:00, avverrà il lancio attraverso una serie di eventi in contemporanea a Londra e a New york , e in altre località, Italia compresa ( ;) ) dell’HTC One 2014.
Lo seguiremo in diretta con voi attraverso Facebook e Twitter, anche in questa pagina.
In attesa della diretta comunque, vi riporteremo le ultime immagini, video e dettagli che emergeranno man mano (aggiornate manualmente la pagina).

[twitter-feed username=”smartphone_ita” id=”312291384575004672″ mode=”feed”]

In Aggiornamento…


nexusae0_wm_upload

nexusae0_image16

nexusae0_wm_3-24-2014-4-17-39-PM

Fonti: Android Police

Tra poco meno di due ore, alle ore 20:00, inizierà l’atteso Samsung Unpacked 2014 Episode 1, con tra i protagonisti il nuovo Galaxy S5 ma non solo.
Lo seguiremo in diretta con voi attraverso Twitter, e/o attraverso la finestra streaming in questa pagina.

In Aggiornamento…

Sembra che qualcuno al MWC è riuscito a scattare diverse foto del Galaxy S5 poco prima dell’annuncio rivelado anche alcuni dettagli sulle sue nuove caratteristiche hardware e software.

Viene confermato che il Galaxy S5 ha un sensore di impronte digitali di tipo a strisciamente integrato nel tasto home, che a quanto pare permetterà di effettuare pagamenti con PayPal, la certificazione IP67 (resistenza a polvere e acqua) e la fotocamera da 16 megapixel.

Il design si mantiente simile all’S4 e le dimensioni sono una via dimezzo tra Galaxy S4 e Note 3 indica che il telefono è cresciuta sensibilmente, lo schermo sembra leggermente più grande e l’impermeabilizzazione del telefono ha avuto il suo effetto negativo sulle dimensioni.

Video Streaming dell’Evento

Aggiornamenti su Twitter

[twitter-feed username=”smartphone_ita” id=”312291384575004672″ mode=”feed”]

Fonte: phone Arena

0 3948

Anche quest’anno il Google I/O si svolgerà a San Francisco e come l’anno scorso non vedrà l’esordio, almeno secondo alcune fonti, di una nuova versione di Android ne tantomeno di un nuovo dispositivo, ai quali sembra sarà dedicato un evento successivo.

Nell’annuncio fatto da Google non è stato fatto alcun riferimento ai protagonisti dell’evento ma sembra abbia intenzione di renderlo ancor di più un evento destinato agli sviluppatori e meno ai consumatori limitando cioè l’afflusso di persone, sarà necessario infatti dopo la prenotazione attendere la conferma di Google.
Altra novità è che il Google I/O si svolgerà nell’arco di due giorni e non tre, precisamente il 24 e 25 Giugno e non a Maggio.

Alle dichiarazioni ufficiali di Google si sono nelle scorse ora affiancate quelle ufficiose di una fonte, proveniente dagli uffici di Google a Dublino, inerenti a un lancio a Luglio del tablet Nexus 8, che verrà utilizzato come piattaforma di lancio per Android 4.5.
Come vi abbiamo riferito, più fonti avevano riferito che Google avrebbe deciso, a causa della concorrenza spietata che si è formata nel segmento 7 pollici, di puntare sugli 8 pollici, mercato meno affollato (nostro articolo).

Questa voce contraddice la precedente speculazione che Google sarà pronto con il primo lotto di due milioni di unità del tablet Nexus 8, costruito da Asus, entro la fine di Aprile (nostro articolo).
Nulla è stato riferito ne sui prezzi e sulle specifiche del tablet, anche se si ipotizza l’uso dei nuovi processori mobili di Intel, ne su quali saranno le nuove funzionalità dell’aggiornamento Android 4.5, ma fino all’estate certamente potremo fornirvi molte informazioni.

Fonte: phone Arena 12

0 3043

Il MWC vicino e i molti leak e rumor facevano pensare, per l’erede del One, nome in codice M8, a un lancio proprio durante l’importante fiera ma, confermando precedenti voci (nostro articolo), si dovrà aspettare Marzo.

HTC UK infatti, attraverso i propri canali social, ha diffuso un immagine che da appuntamento il 25 Marzo e pur non preannunciando esplicitamente il protagonista si parla abbastanza chiaramente di un top di gamma e quindi del nuovo One.
Come l’anno scorso per il One, saranno organizzati due eventi paralleli, uno a New york e uno a Londra.

Nelle scorse ore l’affidabile @evleaks ha rilasciato la prima presshot dell’M8; pur essendo la linea parzialmente coperta dalla cover, possiamo vedere ancora una volta la nuova Sense 6.0 e i tasti a schermo e notare la lente della fotocamera frontale più “importante”, come richiesto dai ben 5 megapixel.

Ne approfittiamo per riportarvi di seguito anche le foto che hanno raggiunto la rete negli ultimi giorni.

Aggiornamento 19/02/2014. Sempre @evleaks ha prima suggerito che il nome commerciale dell’M8 potrebbe essere “The All New One” e che arriverà nelle varianti di colore Grigio, Argento e Oro, e poi in quest’ultima colorazione ha postato succesivamente la prima press shot senza cover.


Aggiornamento 20/02/2014. Oggi ancora @evleaks ha postato le press shot delle altre due varianti di colore, Grigio e Argento.

HTC Advantage

HTC USA ha annunciato un interessante programma chiamato HTC Advantage, purtroppo dedicato, almeno per ora, ai soli clienti americani possessori di uno smartphone della famiglia “ONE”.
I vantaggi sono:

  • in caso di rottura schermo HTC offrirà una sostituzione gratuita nei primi sei mesi dall’acquisto (solo per nuovi acquirenti);
  • gli utenti avranno 25-50GB (a seconda del modello) di storage online per due anni (fornito da Google Drive);
  • saranno garantiti gli aggiornamenti importanti di Android per due anni dal lancio del dispositivo.

HTC-Advantage

Si tratta quindi di interessanti benefici, speriamo quindi che questo programma sia esteso anche nel resto del mondo o quantomeno nel nostro continente; HTC ha bisogno anche di questo per risollevarsi.

Fonte: GSM Arena 12

0 2793

Sony vive una fase di rilancio del proprio settore mobile, nel corso degli ultimi mesi non solo ha recuperato il gap tecnologico sui top di gamma ma con l’Xperia Z1 Compact ha tracciato un solco dai concorrenti per le varianti “mini”, il tutto senza dimenticare la tradizionale attenzione al design e alla qualità nei materiali e nell’assemblaggio e seguendo la filosofia “One Sony” lanciata dal CEO Kaz Hirai l’Aprile dell’anno scorso.

A Barcellona e …

Dopo la partecipazione al CES la casa nipponica non mancherà all’ormai prossimo MWC dove terrà una conferenza stampa alle 08:30 CET Lunedi 24 Febbraio a Barcellona; si aggiunge così ai già confermati Nokia con il “Meet us under the Tree”, Samsung con il “Samsung Unpacked 2014 Episode 1” e Motorola col la sua press conference.

Almeno tre, secondo le indiscrezioni potrebbero essere i prodotti annunciati:

  • Erede dell’ Xperia Tablet Z: l’anno scorso il lancio globale del tablet è avvenuto proprio al MWC, quindi c’è una buona probabilità di vedere il suo successore
  • Xperia Z2 (D6503), nome in codice Sirius: l’erede dell’Xperia Z1 è stato oggetto di vari leak, prima apparendo in varie foto (nostro articolo) poi attraverso una completa panoramica dell’interfaccia che ne ha anche confermato buona parte delle specifiche (nostro articolo).
    In termini di specifiche sarebbe un evoluzione dello Z1 con display da 5.2 pollici, SoC MSM8974-AB, versione aggiornata del Snapdragon 800, e 3GB RAM.

  • Sony D230X: un dispositivo entry-level, avvistato recentemente in alcuni benchmark ma di cui non si conoscono le specifiche.

… a Jakarta

Ma Sony Mobile ha anche pianificato di un evento stampa a Jakarta, in Indonesia il 5 marzo 2014.
Inviti sono stati inviati ai media locali con lo slogan:

“SII NOSTRO OSPITE
La Vita è un viaggio incredibile. Scopri come con noi il 5 marzo, 2014!”

Sony-Mobile-Jakarta

Come vedete l’invito mostra un paio di persone che saltano in mare, il che potrebbe indicare un nuovo smartphone Sony Xperia resistente all’acqua.
Potrebbe anche solo trattarsi del lancio regionale del Xperia Z1 Compact o, tenendo conto che l’evento arriva dopo circa 10 giorni dopo quello al MWC, molto probabilmente potrebbe essere utilizzato per mostrare tutto ciò che Sony ha annunciato al MWC.

Fonti: XPERIA blog 12

0 3194

iOS 7, rilasciato lo scorso 18 Settembre, ha rappresentato un notevole salto evolutivo rispetto a iOS 6, non solo in termini di impatto estetico, e l’introduzione stessa del supporto ai 64bit non poteva non richiedere del lavoro aggiuntivo.
Il risultato è stato un OS lontano dall’essere definitivo con vari bug, alcuni solo estetici ma altri più “fastidiosi”, e prestazioni su alcuni modelli, in particolare di iPad, non all’altezza dello standard Apple.
La casa di Cupertino ha quindi continuato a lavorare sullo sviluppo rilasciando prima varie versioni iOS 7.0.x e poi ben 5 beta per la versione 7.1 che, secondo varie fonti, verrà rilasciata a Marzo.

BGR all’inizio della settimana aveva appreso dalle sue fonti che Apple probabilmente non rilascerà un altro iOS 7.1 beta per il download, indicazione che l’azienda si sta preparando a rilasciare iOS 7.1 al pubblico nelle prossime settimane.
L’articolo di BGR, e altri blog come 9to5Mac hanno confermato tale informazioni, recita:

“Una delle nostre fonti sostiene che il rilascio avverrà ai primi di Marzo, anche se questo sembra lontano per noi”

Anche la fonte affidabile presso T-Mobile di iDownloadBlog è stata in grado di confermare la rivendicazione di Marzo di BGR.

Un’altra fonte che ha familiarità con ingegnerizzazione di Apple ha detto che la società potrebbe decidere di rilasciare un’ulteriore beta a fine mese.
D’altra parte, un eventuale rilascio pubblico di iOS 7.1 dovrebbe essere preceduto da un build “Master Gold”, cioè una versione definitiva del software pronta per il rilascio, che maggior parte dei casi è esattamente la stessa versione pubblica finale in termini di codice e caratteristiche.

Novità iOS 7.1

iOS-7-1-beta-screen-shot-2014-02-06-at-11-21-17

iOS 7.1 si concentra principalmente sulla risoluzione di un certo numero di problemi di prestazioni e crash inaspettati derivanti da bug e problemi di memoria insufficiente.
I crash sono particolarmente evidente sui dispositivi A7 a 64-bit come iPhone 5s e iPad Air, perché quando iOS 7 è in esecuzione su un dispositivo a 64 bit, include versioni separate a 32-bit e 64-bit dei framework di sistema, incrementando il consumo di memoria fino al sovraccarico.

Oltre a ottimizzazioni sotto il cofano, iOS 7.1 includerà alcune modifiche minori all’interfaccia e della user experience, compresi:
– caps Lock e Shift rivisitati,
– nuova animazione di spegnimento slide-to-slide-to-unlock

iOS-7-1-beta-4-slide-2

– un’interfaccia del dialer telefonico rielaborata,
– nuove voci maschili e femminili per Siri in Gran Bretagna, Australia e altri paesi
– molti altri miglioramenti più o meno sostanziale.

Evento a Marzo

Secondo 9to5Mac non sarebbe sorprendente per Apple parlare di iOS 7.1 ad un evento a Marzo, un mese in cui ha organizzato eventi in passato, e che potrebbe essere centrato sulla prossima generazione di Apple TV.

Fonti: iDownloadBlog, 9to5Mac

0 2817

Il Mobile World Congress 2014 si avvicina, mancano poco più di due settimane, e i produttori che parteciperanno stanno inviando inviti alla stampa ai loro eventi; dopo Nokia con il “Meet us under the Tree” e Samsung con il “Samsung Unpacked 2014 Episode 1” sappiamo che anche Motorola terrà una conferenza stampa, Martedì 25 Febbraio.

Secondo Pocket-Lint, Motorola non avrà grandi annunci da fare durante l’evento, il che significa che probabilmente nessun nuovo dispositivo verrà mostrato.
Sembra piuttosto che, secondo quanto affemato in un intervista al CEO di Motorola Dennis Woodside, questo darà un “aggiornamento sul business”.

Indubiamente dopo la recente acquisizione di Motorola da parte di Lenovo (nostro articolo) ci si aspetta che vengano illustrate le conseguenze, almeno le immediate, sulla gamma prodotti e le nuove strategie dell’azienda anche se probabilmente molto è ancora da decidere ed è improbabile che Woodside sia disposto a sbottonarsi più di tanto su un palcoscenico internazionale.

Sappiamo che Motorola continuerà a vendere telefoni con il proprio nome in Nord America, Sud America ed Europa ma ci si domanda cosa ne sarà della propria attività di ricerca e sviluppo, del software e dell’attuale gamma di modelli.
Secondo un insider, Lenovo non avrebbe annullato i progetti completati per l’erede del Moto X e per il 2015 (nostro articolo), ma siamo molto curiosi di sapere cosa accadrà realmente.

Motorola-fissa-un-evento-al-Mobile-World-Congress-2014-invito

Fonte: Android Police

Samsung ha ufficialmente annunciato il prossimo evento che, seguendo la tradizione, si chiamerà “Samsung Unpacked 2014 Episode 1”, si terrà il prossimo 24 Febbraio a Barcellona, in concomintanza quindi del Mobile World Congress 2014.

E’ stato specificato che l’evento iniziera alle ore 20:00 CET, 18:30 ora locale, ma, come al solito, non i protagonisti; nella locandina però è stato inserito un indizio interessante, il numero “5”.

Le ipotesi a questo punto sono due: verrà annunciato il nuovo Galaxy S5 o “cinque” nuovi prodotti, con la maggiorparte delle testate che propende per la prima.

A sostegno della prima ipotesi c’è da dire che Samsung ha usato il numero, “4”, per lo slogan dell’evento di lancio del Galaxy S4 (“Be ready 4 the next Galaxy”) e che più volte si è parlato di un anticipo nei tempi della presentazione per i risultati di vendita dell’attuale modello buoni ma inferiori alle attese.
D’altra parte però tra le specifiche più volte confermate, anche nell’articolo di ieri, si parla dell’adozione del SoC Qualcomm Snapdragon 805, atteso però sui primi prodotti sul mercato non prima di Maggio, il che vorrebbe dire far passassare due mesi dalla presentazione, cosa inusuale per Samsung e anche perchè discutibile sul piano del marketing.

Se fosse valida la seconda ipotesi invece i protagonisti potrebbero essere:

Quale sia l’ipotesi corretta lo scopriremo seguendo la consueta diretta via youtube, ma se emergeranno prima di allora alcuni significativi elementi a sostegno di una dell’altra ve lo riferiremo, continuate a seguire Smartphone Italia.

Fonte: Samsung, SAMMOBILE

0 2871

Nuovo capitolo per la storia di Tizen, o “odissea”, questa volta però positivo con una notizia che per di più proviene da una fonte ufficiale.
Dopo il rinvio di NTT Docomo del lancio del proprio dispositivo e le recenti dichiarazione di un funzionario Samsung che preannunciava un ritardo del lancio previsto invece al MWC (nostro articolo), veniamo a conoscenza di un iniziativa dell’azienda coreana dedicato a Tizen durante l’importante e ormai vicina Fiera.

Samsung infatti ha iniziato a mandare inviti per un evento che si terrà a Barcellona il 23 febbraio, presso Arts Hotel.
A quanto si legge questo sarà focalizzato esclusivamente sulla piattaforma Tizen e Samsung sostiene che solo a questo evento, la stampa e gli appassionati avranno la possibilità di ottenere una anteprima esclusiva delle più recenti dispositivi Tizen.

Please join the Tizen Association Board on Sunday, 23 February 2014 for a
welcome reception and kick-off to MWC 2014. During this invite only event, you
will get an exclusive sneak preview of the newest Tizen devices as well as an
opportunity to learn about the major milestones that the Tizen project has hit
since last year’s event.

We ask you to reserve time from 3-6 PM CET on 23 February 2014 at Hotel
ARTS Barcelona where you will also have the opportunity to hear from and
interview Tizen Association Board Members.

Sarà quindi un opportunità per Samsung di far vedere i risulltati del lavoro sulla piattaforma in vista di un lancio sul mercato che, a questo punto, pur non immediato come inizialmente previsto forse non è lontano.
Mentre NTT Docomo molto probabilmente non sarà alla manifestazione, ci si aspetta la presenza di altri finanziatori come SK Telecom, KT Corporation e LG U +.

Fonti: G4Games, ZDNet Korea

0 3310

La seconda fiera dell’elettronica, il Mobile World Congress 2014 sia avvicina, aprirà infatti i battenti il 24 Febbraio a Barcellona e Nokia ci sarà: la sua conferenza stampa si terrà proprio il giorno dell’apertura e avrà inizio alle 08:30 ( 07:30 GMT ) .

Questo è quello che emrge dall’invito per la stanza all’evento che nokia ha intitolato “Incontriamoci sotto l’albero” ; titolo che certo non scopre le carte Nokia e non rivela nulla, se non secondo alcuni, la possibiltà che siano intenda che saranno annunciati tre smartphone che “in piedi” disegnerebbero un “albero”, ipotesi certamente fantasiosa.

Nokia-MWC-2014

Le voci che girano vedono possibile il lancio in effetti ci di tre nuovi Lumia, al quale si aggiungerebbe però il rumoreggiato primo smartphone Nokia che potrebbe essere la “sorpresa sotto l’albero”.

  • Lumia 1520V: la versione “mini” del 1520 da cui riprende il design, che si fà più compatto grazie all’adozione di un display da 4.3 pollici con una risoluzione di 1080p, e buona parte delle specifiche tra cui lo Snapdragon 800, 2GB di RAM e 32GB di storage.
    La fotocamera posteriore sarebbe da 14MP mentre la batteria una 3.000 mAh con ricarica wireless.

  • Lumia 1820: potrebbe avere l’ultimo SoC Snapdragon 805 con 3GB di RAM e display 5.2″ con risoluzione 2K il tutto alimentato da una batteria 3.400 mAh; c’è da dire però che il nuoco SoC Qualcomm non dovrebbe esordire prima di aprile Maggio quindi o il terminale non sarà presentato o sarà solo un annuncio.
  • Lumia 1525: terzo phablet della famiglia Lumia di cui non si sà molto dse non che il display dovrebbe essere anche in questo caso 6 pollici.
  • Nokia “Normandy”: l’attesissimo smartphone Android Nokia la cui uscita, dopo l’acquisizione di Microsoft, sembrava impossibile ma che nelle scorse settimane ha visto prima l’intensificarsi di leak con foto e screenshot interfaccia e il cui lancio proprio al Mobile World Congress fonti in Nokia avrebbero confermato, nelle scorese ore, a The Verge .
    Il Normandy avrebbe un display da 4 pollici con risoluzione 854×540, processore Qualcomm S4, 512MB di RAM, fotocamera da 3 megapixel, 4GB di memoria, funzionalità dual-SIM e Android 4.4.1 KitKat con interfaccia personalizzata Nokia.

Fonti: GSM Arena, The Verge

0 2622

Motorola ha in programma di aggiungere un nuovo smartphone alla sua famiglia europea di prodotti; non è un rumor ma è proprio l’azienda che ha inviato inviti per un evento speciale a Londra, il 14 gennaio, dove lanceranno il nuovo dispositivo.

Nessun altro dettaglio è stato rivelato ne l’invito fornisce indizi sull’identità di tale dispositivo Motorola; seguendo rumor del passato e delle dichiarazioni di alcuni dirigenti dell’azienda che vedevano un possibile lanco europeo appare credibile pensare al Moto X (“…tutto quello che c’è da sapere“).
Attualmente disponibile solo negli Stati Uniti e in Brasile, il Motorola Moto X è attualmente in vendita per 400 $ senza contratto e 100 $ su un contratto di due anni con Verizon, AT&T e Sprint.

Uno dei cavalli di battaglia del Moto X è la ampia possibità di personazzazione attraverso Moto Creator che speriamo sbarchi anch’esso in Europa; per il prezzo invece è immaginibile ipotizzarlo tra i 300 e i 400 €.
Non manca molto perchè il mistero sia svelato, sempre che non esca qualche indizio prima, noi di Smartphone Italia vi terremo informati, continuate a seguirci.

Aggiornamento 09/01/2014. E’ stato pubblicato un annuncio di lavoro sul sito inglese di Motorola per un “Program Manager Moto Maker”.
Attualmente però c’è solo un dispositivo che utilizza MotoMaker, il Moto X il cui lancio a questo punto sembra essere confermato; e se MotoMaker potrebbe non essere disponibile al di fuori del Regno Unito, l’invito a “seguire” il prossimo evento di Londra comparso sulla pagina Facebook di Motorola Deutschland fuga eventuali dubbi su una commercializzazione solo britannica.
moto-x-listing

Fonti: GSM Arena, Droid Life

1 3130

Dopo le feste Natalizie gli appassionati di tecnologia sanno di poter continuare ad “abbuffarsi” con la tecnologia grazie al CES, la grande mostra di elettronica di consumo che si tiene a Las Vegas a partire dal 7 gennaio 2014.
Molti i protagonisti e tra questi non mancheranno Asus e Sony che pur producendo non solo lo smartphone e Tablet non mancheranno di mettere in primo piano la loro attività nel sempre più importante settore mobile.

I due produttori asiatici sono due dei OEM Android che più stanno lavorando, l’una per guadagnare sempre più spazio, soprattutto in ambito Tablet, l’altra cercando di recuperare il “tempo” e il terreno perso nel settore.
Nelle scorse ore sono trapelati gli inviti che queste hanno mandato ai membri dei media per gli eventi stampa in programma prima del CES.

Sony

Secondo un comunicato trapelato, grazie al blog giapponese di tecnologia RBMen, Sony terrà una conferenza stampa di 45 minuti il 6 gennaio 2014.
L’invito non dà nessuna indicazione sull’oggetto di tale evento e seppure Sony abbia dichiarato in passato di voler concentrare i propri sforzi su Asia e Europa, per ora, viste le maggiori risorese e tempo richiete per preparare l’ingresso nell’ultra-competitivo mercato nord americano, la ampia copertura della stampa internazionale potrebbe fornire l’occasione per il lancio di importanti prodotti.

sony-ces-2014-invite

Tra questi, seguendo anvche precedenti rumor sembra possibile che il lancio della versione internazionale di Xperia Z1 f, una versione mini del Xperia Z1, attualmente esclusivo del vettore giapponese DoCoMo.
Sembra poi che il colosso giapponese possa rilasciare versione solo Wi-Fi del Xperia Z Ultra, presumibilmente ad un prezzo inferiore rispetto alla versione attuale.
Per quanto riguarda invece l’erede dello Z1, nome in codice Sirius potrebbe, secondo RBMen, effettivamente debuttare al MWC di fine Febbraio.

Asus

Anche Asus terrà la sua conferenza stampa Lunedi 6 gennaio e se al CES 2013 ha presentato solo Qube una TV powered by Google, l’edizione 2014 sarà più emozionante, o almeno è quello che il nome dell’evento e le parole nell’invito lasciano presagire:

“Alla ricerca dell’incredibile”

L’azienda taiwanese ha recentemente annunciato che prevede di fare un ingresso ufficiale nel mercato statunitense il prossimo anno, e il CES sarebbe il luogo ideale per un debutto di alto profilo.
Certamente protagonista sarà la vasta gamma Tablet con il nuovo PadFone Mini appena presentato (nostro articolo), ma non si può escludere il lancio di un nuovo prodotto, anche se questi avvengono tradizionalmente “in casa” al Computex.

asus-ces-2014-invite

Fonte: Android Authority

1 5349

LG dopo averlo annunciato ufficialmente (nostro articolo con caratteristiche, scheda tecnica e immagini) ha tenuto in Corea un evento di presentazione in cui ha potuto illustrare nel dettaglio tutte le caratteristiche e le innovazioni, senza dimenticare il software e gli accessori, del suo primo terminale con display flessibile, il G Flex.

Novità Hardware e Accessori

Vi abbiamo mostrato un video che dimostrava che oltre ad avere una conformazione curva è realizzato per essere interamente flessibile; sappiamo ora che è in grado a reggere fino a 40 KG.
Utilizza la prima batteria curva e flessibile al mondo.
Altra innovazione è lo strato che ricopre il retro del dispositivo in grado di autoripararsi in seguito a graffi (video).


Pur essendo derivato dal G2 ha ricevuto anche alcune migliorie come ad esempio l’introduzione di un secondo flash led verde.
Per quanto riguardo gli accessori oltre una versione dedicata della cover Quick Window del G2 abbiamo un inedita cover flessibile che offre protezione solo ai bordi superiore e inferiore e non incrementa la laghezza del dispositivo.

Novità Software

Non è trascurato neanche il software che introduce delle novità rispetto a quello del G2.
Abbiamo una nuova lockscreen dinamica in base ai movimenti del terminale (i palloncini nella foto sotto si muovono) e un doppio sistema di sblocco o attraverso il trascinamento del cerchio solare in alto o tracciando delle onde in basso.
Viene aggiunta una nuova funzione per indicare il corretto riconoscimento volti, “Face Detection indicator”, attraverso l’accensione di uno piuttosto che l’altro led (non sono chiari i dettagli).
Ma la novità più interessante e utile, visto anche il display da phablet, 6 pollici, è certamente l’introduzione del multifinestra “ispirato”, per così dire, al multiwindows di Samsung.

Inedito Hands-on

Nel video hands-on un giornalista francese può provare il G Flex per qualche minuto e ne illustra le caratteristiche e mostra il software, e non può fare a meno di testare la flessibilità del dispositivo (il nuovo antistress? :)).
Buona Visione!

Arrivo in America

Più voci in passato avevano parlato di un lancio in America e alcune recenti di un lancio in Europa il mese prossimo e d’altra parte la stessa LG aveva confermato di essere al lavoro perfino per un lancio globale (nostro articolo).
Dall’account @evleaks arriva la conferma del lancio in America attraverso gli operatori AT&T, Sprint e T-Mobile, anche se non si conoscono dettagli ne sui tempi ne sui prezzi di lancio.

Fonti: phone Arena, phone Arena, engadget

Oggi è il giorno dell’Apple Special Event che si terrà presso si terrà presso lo “Yerba Buena Center” di San Francisco.
Inizierà alle ore 19:00 e noi di Smartphone Italia lo seguiremo in diretta via Facebook e Twitter.

I protagonisti dell’evento dovrebbero essere:

Video Streaming dell’Evento

Potranno seguire lo streaming dell’Evento gli utilizzatori di
– Safari 4 o successivo su Mac con OS X 10.6 o successivo,
– Safari su iOS 4.2 o successivo .
– Apple TV di seconda e terza -generazione con software 5.0.2 o successivo.

[jbutton a_css=”border:4px dark blue;” color=”dark blue” size=”large” link=”http://www.apple.com/apple-events/october-2013/” newpage=”yes”]Streaming Evento per Utenti Apple[/jbutton]

Aggiornamenti su Twitter

[twitter-feed username=”smartphone_ita” id=”312291384575004672″ mode=”feed”]

Fonti: iDownloadBlog

0 2806

HTC One Max non è stato solo uno dei terminali più rumoreggiati negli ultimi mesi (nostri articoli al riguardo), ma anche quello che si è fatto attendere più del previsto visto che la presentazione era attesa per lo scorso IFA di Berlino.
Finalmente HTC sembra pronta a togliere il velo sul suo phablet che il momento sia molto vicino confermando le varie voci si rincorrevano su una presentazione questo mese.

C’è da dire però che, quasi a voler confermare questa storia travagliata da cambiamenti e rinvi, anche nel caso della gestione della sua presentazione si sia creato un pò di sonfusione.
Infatti ben tre sono stati i presunti inviti da altrettante sedi di HTC, il che ha creato dei dubbi sia sull’effetiva autencità degli stessi sia sull’effetiva data del lancio globale.
Ora che sembra essersi chiarita la vicenda possiamo fare il punto ripercorrendo l’arrivo degli inviti in ordine cronologico.

18 Ottobre. Evento di lancio a Hong Kong

htc-one-max-launch-invitation-taiwan
Il teaser dell’invito recita

“Un dito apre a una grande visione
Siete invitati a immergersi nel suono con noi”

Il richiamo è chiaramente a due dei focus su cui HTC punta per differenziare il suo phablet dalla concorrenza, il lettore di impronte digitale e la doppia cassa frontale Boomsound.

17 Ottobre. Evento di lancio a Taiwan a Kaohsiung alle 6pm ora locale
15 Ottobre. Evento di lancio Globale in Cina

HTC-One-Max-announcement-October-15

Fonti: engadget, phone Arena

0 2942

Sapevamo che Apple aveva in programma di annunciare prima della fine dell’anno i due nuovi iPad e che l’evento si sarebbe svolto presumibilmente questo mese.

L’iPad 5 e il nuovo iPad mini saranno secondo le immagini e i rumor che vi abbiamo riportato dovrebbero essere molto più simili tra loro di quanto non lo siano gli attuali.
Il Design di Ipad 5 sarà ispirato a quello dell’attuale e futuro iPad mini, avremo una fotocamera migliorata da 8 megapixel e un chip A7 per entrambe.
Secondo alcuni rumor entrambe potrebbero essere dotati del sensore di impronte digitali Touch ID che ha recentemente debuttato sull’iPhone 5S.

Persone che hanno familiarità con i piani di Apple hanno riferito a AllThingsD che la società terrà il suo prossimo evento su invito Martedì 22 Ottobre.
Il punto focale del raduno saranno gli ultimi aggiornamenti per la linea iPad della società, ma sarà dato spazio anche al nuovo Mac Pro e OS X Mavericks.

La fonte si è rifiutata di specificare dove si terrà l’evento, ma secondo All Things D non si terrà presso il “California Theatre” a San Jose, il sito di presentazione del iPad mini nel 2012, mentre sembrano sedi probabili il “Town Hall Auditorium” di Apple a Cupertino e il “Yerba Buena Center for the Arts” di San Francisco.

apple-oct-22-ipad-red

La data della manifestazione di Apple coincide con l’evento Nokia World 2013, dove tra gli altri sarà presentato il Lumia 2520 ed è appena un giorno dopo l’inizio delle spedizioni del nuovo Surface 2 di Microsoft.
Se teniamo conto che entrambe sono Tablet proprio come gli iPad e entrambe mossi da Windows RT, la scelta della data sembrerebbe tutt’altro che casuale.
Apple è riuscita con questa mossa a rompere le uova nel paniere di Nokia/Microsoft?

Fonti: All Things D, phone Arena

0 3873

Il 22 Ottobre a Abu Dhabi, Nokia terrà un evento molto importante e ricco dato che, secondo le indiscrezioni, saranno presentati ben 6 dispositivi più una nuova gamma di accessori.
Nokia World 2013 sarà anche probabilmente l’ultimo evento per Nokia come produttore indipendente di telefoni data l’acquisizione di Microsoft prevista per essere finalizzate nel 2014.
Attraverso i leak delle ultime settimane si può ricostruire chi saranno i protagonisti.

Tre nuovi Lumia

  • Nokia Lumia 1520: il primo phablet Nokia con fotocamera 20 MP PureView (dual shot : 16 MP + 5 MP), CPU Snapdragon 800, 32 GB di memoria interna (microSD sul lato per l’espansione) e display da 6 pollici fullHD.
  • Nokia-Lumia-1520-trapela-la-prima-press-shot

  • Nokia Lumia 929: la variante Verizon del phablet Nokia con stesse caratteristiche sotto la scocca ma display da 5 pollici fullHD e diverso Design.
  • Nokia-Lumia-929

  • Nokia Lumia 2520: il Tablet Nokia, con Windows RT a bordo e le seguenti specifiche:
    – Codename: Sirius
    – Piattaforma: Quad-core Qualcomm Snapdragon 800 (MSM8974)
    – Schermo: 10.1 pollici, 1920 x 1080 IPS
    – Batteria: fino a 10 ore
    – Peso: 589 g
    – Spessore: 8,89 mm
    – Prezzo: 499 $
    – Caratteristiche principali: schermo Full HD da 10.1 pollici con leggibilità all’aperto, LTE, fotocamera da 6.7 megapixel con ottica Carl Zeiss, applicazioni Nokia.
    – Periferiche: cover multi-funzione con tastiera e batteria supplementare.
  • Nokia_Sirius

  • Nokia Lumia 525: succesore del terminale di successo 520, nome in codice Glee, e di cui poco si sà anche se dovrebbe montare ancora un display 4″ 480 x 800 pixel e, secondo alcune fonti essere un dispositivo incentrato sulla musica e potrebbe avere in dotazione in luogo delli soliti auricolari ma delle cuffie con archetto.

Tre nuovi Asha

I tre dispositivi all’esordiosi dice suiano i Nokia Asha 503 (Lanai), 502 (Pegasus) e 500.
I dispositivi dovrebbero avere un nuovo design con scocca trasparene ma colorata internamente simulando una sotrte di cover e rendendoli all’occhio più piccoli e con corni di minor spessore.
Nokia avrebe incluso alcuni software nuovi come Whatsapp pre-caricato, e potrebbe arrivare anche con supporto dual SIM.
La data di uscita per la Asha 503, 502 e 500 non sono note, anche se alcuni dei modelli saranno presuibilmente disponibili per natale, con prezzi intorno ai 100€.

Accessori Nokia

Nokia rilascierà nuovi accessori presumibilmente tutti caratterizzati dallo stile colorato dei Lumia.

  • “Treasure Tag”: utilizza il Bluetooth Low Energy per individuare gli elementi con tag via telefono utilizzando l’app LiveSight, che permette una visualizzazione in realtà aumentata.
    D’altra parte si potrà anche individuare un telefono abbinato al sensore tenendo premuto un tasto sul dispositivo, il sensore, se nel raggio d’azione, attiverà un suono di notifica su un telefono.
  • Pretty-Special-l-accessorio-presentato-all-evento-Nokia-tra-realtà-e-concept

  • Cover: sicuramente ci saranno delle cover per il phablet e per il Tablet tra cui una multi-funzione con tastiera e batteria supplementare.
    Noi speriamo che l’accessorio “Pretty Special” che i rumor nominano sia un qualcosa simile al concept “Plumage” del Designer Jet Ong ma adattato a un dispositivo tutto schermo (nostro articolo)
  • pulmage_phone3

Fonte: phone Arena

0 2990

Il prossimo 10 Ottobre, alle ore 12.00 ora locale, l’operatore giapponese NTT DoCoMo presenterà i nuovi prodotti.
Il che potrebbe non interessarci più di tanto se non fosse che tra gli annunci ci potrebbe essere quello di un prodotto che stiamo seguendo con attenzione, l’Xperia Z1 f, all’inizio conosciuto come Z1 mini.
Tra i dispositivi presentati ci sarà certamente la versione per DoCoMo dell’Xperia Z1 (SO-01F), ma alcuni indizi portano a pensare alla presenza anche del “mini Top di gamma”.

Innanzitutto ci sono gli stretti rapporti dell’operatore con Sony e ci sono poi dei rumor precedenti che vedevano una presentazione di tale dispositivo in Giappone in anticipo rispetto a quella europea, anche se a dire il vero si parlava di fine anno, ma ovviamente i tempi potrebbero essere stati anticipati.
Ma soprattutto, ci sono in documenti ufficiali di NTT DoCoMo che avevano come oggetto proprio lo Z1 f, che vi abbiamo riportati Lunedì scorso (nostro articolo) che svelavano le specifiche e i colori disponibili ma soprattutto facevano intuire una commercializzazione vicina.

tre indizi fanno una prova?

Che dire se non che ce lo auguriamo non fosse altro perchè prima sarà presentato in Giappone prima arriverà nel resto del mondo, chissà magari in tempo per i regali di Natale.
Se volete buttare un’occhio, come faremo noi, alla presentazione qui sotto c’è lo streaming sperando che la pazienza di doverlo seguire in lingua giapponese (probabilmente) sia ripagata con la conferma di queste previsioni.

Fonte: XPERIA Blog

0 2821

La settimana scorsa Nokia ha annunciato tramite twitter un evento dal titolo “Innovation Reinvented” il 22 Ottobre prossimo (nostro articolo), e ha successivamente comunicato che si svolgerà ad Abu Dhabi.

Nessun altro dettaglio però è stato rivelato sui protagonisti di tale evento, ma, ora attraverso delle fonti vicino a Nokia in contatto con The Verge, emerge che saranno presentati almeno sei nuovi dispositivi da parte della società finlandese, tra cui almeno due nuovi Lumia.
Viene riferito inoltre che ci sarà una serie di nuovi accessori, e che uno di loro sarà “davvero speciale”.

Si parla di una “vasta gamma” di formati e dispositivi il che, sommato al riferimento a due Lumia, non sembra altro che confermare le precedenti speculazione che vedevano presentati:

Per quanto riguarda i nuovi accessori si può certamente pensare a delle cover per il phablet e, in particolare, per il Tablet per il quale in effetti si era rumoreggiata la disponibilità una cover-tastiera con batteria integrata.
Per quanto riguarda l’accessorio “davvero speciale” abbiamo una mezza idea e scriveremo un articolo al riguardo domani, rimanete sintonizzati su Smartphone Italia.

Fonte: The Verge

0 3133

Si è da qualche ora concluso l’Apple Keynote che Smartphone Italia vi ha raccontato in diretta via Facebook e Twitter.

Per chi non ha potuto seguirlo con noi possiamo brevemente illustrare cosa è successo.
Dopo l’abituale illustrazione di alcune statistiche sono state illustrate le principali novità iOS 7 e presentati, come previsto, il colorato iPhone 5C e l’evoluto iPhone 5S; a conclusione dell’evento prima dei consueti saluti (copertina) ha avuto luogo l’esibizione del cantautore, chitarrista e compositore britannico Elvis Costello.

Nei prossimi giorni potrete leggere qui sul sito i nostri articoli approfonditi (“tutto quello che c’è da sapere”) sui due protagonisti iPhone 5C e iPhone 5S.
Come consuetudine di Apple, non è stata fatta una diretta streaming, ma da poco è stato disponibile il video integrale dell’Evento sul loro sito al link poco sotto.
Buona Visione!

[jbutton a_css=”border:4px dark blue;” color=”dark blue” size=”large” link=”http://www.apple.com/apple-events/september-2013/” newpage=”yes”]Video integrale Evento Apple[/jbutton]

Fonti: Apple, The Verge

Oggi è il giorno del Keynote Apple che si terrà presso il campus di Apple a Cupertino.
Inizierà alle ore 19:00 e noi di Smartphone Italia lo seguiremo in diretta via Facebook e Twitter già a partire dalle 18:00 (circa).

I protagonisti praticamente certi dell’evento saranno:

  • iOS 7: dopo il lancio al WWDC13 e mesi di beta test è ora del debutto ufficiale e cosa c’è di meglio se non i nuovi iPhone per farlo (nostri articoli al riguardo);
  • iPhone 5S: l’evoluzione del modello attuale, e tra le altre cose processore più veloce, doppio flash led e il lettore di impronte (nostri articoli al riguardo)
  • iPhone 5C: dopo anni di rumore l’iPhone “lowcost”, anche se tanto economico non sarà, con un hardware simile all’attuale iPhone 5, punterà sulle scocche colorate in policarbonato per fare breccia nel cuore di nuovi clienti (nostri articoli al riguardo)

Riuscirà questa volta Apple a “illuminare la giornata di tutti” come dichiara lo slogan dell’invito?

L-evento-Apple-del-10-Settembre-è-ufficiale

iPhone 5S

Sensore di impronte

Un diagramma trapelato tratto dalla Guida utente conferma ancora una volta la presenza del sensore di impronte.

manuel-iphone-5s

Non è chiaro se offrirà solo un modo più sicuro e più veloce per sbloccare il telefono o anche per identificazioni sicure per i pagamenti mobili.

Video Streaming dell’Evento

Solo i possessori di computer Mac con OS X 10.6 o successivo e iPad e iPhone potranno seguire lo streaming dell’Evento dal link qui sotto.

[jbutton a_css=”border:4px dark blue;” color=”dark blue” size=”large” link=”http://www.apple.com/apple-events/” newpage=”yes”]Streaming Evento per Utenti Apple[/jbutton]

in Aggiornamento….

Aggiornamenti su Twitter

[twitter-feed username=”smartphone_ita” id=”312291384575004672″ mode=”feed”]

Fonti: igen.fr, phone Arena,

Oggi apre l’IFA 2013 a Berlino tra i primi eventi destinati all’Stampa c’è l’Evento “Samsung Unpacked 2013 Episode 2?.
Inizierà alle ore 19:00 e noi di Smartphone Italia lo seguiremo in diretta via Facebook e Twitter, potrete anche vedere lo streaming dell’Evento anche con il player youtube poco più sotto.
L’evento di Berlino oltre che su youtube verrà trasemesso a Time Square a New York.

I protagonisti confermati saranno:

Possibile:

Galaxy Note III

Note-III-rendering-basato-su-foto-leak

E’ senza ombra di dubbio il Re dei rumor e il più atteso, il nuovo phablet Samsung è pronto al debutto.(sopra un rendering basato sulle foto trapelate)

Sensore di impronte?

Grazie al prolifico e affidabile @evleaks è trapelata la lista degli apk presenti nel Note III, che permette di saggiare quali app saranno preinstallate.
Da una lettura attenta è emerso la presenza del file “FingerprintService.apk” che sembra alludere in modo chiaro all’implementazione del riconoscimento delle impronte digitali.

Feeling-bloated.jpg

Vista la mancanza di precedenti rumor a supporto all’inizio si è pensato che esso poteva rappresentare un’implementazione solo iniziale del pacchetto all’interno dell Touchwiz in vista dell’implementazione del sensore in futuri dispositivi.
E’ arrivata però nelle scorse ore la conferma da parte di un insider di Samsung R&D, India, che conferma l’esistenza del sensore di impronte digitali sul Samsung Galaxy Note III.

L’insider dice anche che il Galaxy Note III avrà “dual user mode” che utilizzare l’impronta digitale per accedere al profilo personale, mentre una impronta digitale sconosciuta permetterà di accedere al telefono in modalità ospite.
Oltre ad essere un modo più sicuro per sbloccare il telefono, il sensore di impronte digitali consentirà anche pagamenti in mobilità più sicura.

Doppio flash LED?

Phone Arena riferisce di aver ricevuto un curioso scatto che mostra quello che sembra essere un phablet dotato di doppio flash LED, presumibilmente proprio il Note 3.
Secondo la fonte, si tratta di persone che lavorano come tester per Samsung, infondendo a questo un po’ più di credibilità.
Il dispositivo sembra ricordare il Galaxy Note 2 in termini di design, anche se questa sarebbe la prima volta che si sente parlare di una variante Galaxy Note 2 con doppio flash LED.

Is-this-a-Samsung-Galaxy-Note-3-with-dual-LED-flash

…in aggiornamento…

Video Streaming dell’Evento

Aggiornamenti su Twitter

[twitter-feed username=”smartphone_ita” id=”312291384575004672″ mode=”feed”]

Fonti: Samsung Mobile, phone Arena, phone Arena,

0 2865

Non è una sorpresa ma ora arriva la conferma ufficiale, Apple ha infatti inviato l’invito alla stampa per un evento speciale, che si terrà il 10 settembre presso il campus di Apple a Cupertino.
Non vi è alcun indizio reale su invito, oltre allo slogan:

“Questo dovrebbe illuminare la giornata di tutti.”

I protagonisti praticamente certi dell’evento saranno:

  • iOS 7: dopo il lancio al WWDC13 e mesi di beta test è ora del debutto ufficiale e cosa c’è di meglio se non de nuovi iPhone per farlo (nostri articoli al riguardo);
  • iPhone 5S: l’evoluzione del modello attuale, e tra le altre cose processore più veloce, doppio flash led e il lettore di impronte (nostri articoli al riguardo)
  • iPhone 5C: dopo anni di rumore l’iPhone “lowcost”, anche se tanto economico non sarà, con un hardware simile all’atuale iPhone 5, punterà sulle scocche colorate in policarbonato per fare breccia nel cuore di nuovi clienti (nostri articoli al riguardo)

Le varie fonti sono invece discordanti su una eventuale presentazione dell’iPad mini 2, ma sembra più credibili che il lancio avvenga in un evento successivo non prima di Ottobre insieme a quello dell’iPad 5, tenendo anche conto che lo sviluppo di iOS 7 per i tablet sembra essere indietro, tanto che il supporto è iniziato con la beta 2.
L’Evento inizierà alle ore 10:00 di mattina, Pacific Time, quindi alle ore 19.00 italiane.
Noi di Smartphone Italia seguiremo l’evento a partire dalle 18:00 su Facebook e Twitter.

Fonte: GSM Arena

Che uno smartwatch Samsung era in preparazione era già una certezza, si erano trovate tracce dell’esistenza di prototipi, erano trapelati dei brevetti di Design e si è anche abbastanza sicuri del nome “Galaxy Gear”.

Varie fonti vedevano anche possibile se non addirittura probabile una presentazione a fianco del Galaxy Note III, ora SAMMOBILE si sbilancia dando per certo che il Galaxy Gear sarà presentato “Samsung Unpacked 2013 Episode 2? a Berlino il 4 Settembre, certamente insieme al Note III e forse ad altri dispositivi (qui quello che si sà e le indiscrezioni sull’evento)

Il Galaxy Gear (SM-V700) agirà come un accessorio affiancabile agli Smartphone Galaxy di Samsung e potrebbe forse avere un display flessibile; non si conosce ancora l’aspetto ma se i brevetti sarannno il punto di partenza l’aspetto potrebbe essere simile ai rendering creati prorpio a partire da essi (il brevetto della variante full touch per la precisione) e visionabili nella galleria qua sotto.

(Clicca sulle miniature per ingrandire, sulle doppiefrecce incrociate per zoommare alla massima risoluzione e cliccare per immagine successive)

Non sappiamo se dare per certe le parole di SAMMOBILE ma il precedente recente di Android 4.3 su Note III dato per “confermato” e poi effettivamente contemplato nella Certificazione DLNA trapelata successivamente, fa ben sperare sull’affidabilità delle sue fonti.

SAMMOBILE inoltre avverte che avrà ulteriore informazione al riguardo a breve, e noi di Smartphone Italia ve le riferiremo prontamente.

Fonte: SAMMOBILE

0 3932

Settembre si preannuncia un mese veramente interessante per tutti gli appassionati di tecnologia, con l’IFA forse più ricco della sua storia con Note III (più altri dispositivi Samsung), i1 Honami e HTC One Max e il lancio del Tablet by Nokia come appuntamenti già previsti.

Secondo i rumor e tenendo conto dell’evento dell’anno scorso, sembrava probabile aggiungere la presentazione di iPhone 5s e iPhone 5c, della quale erano trapelate anche alcune date.
Questa volta però le fonti di AllThingsD si dicono convinte che l’evento Apple si terrà il 10 Settembre, appena dopo l’IFA quindi, probabilmente per non lasciare troppo a lungo la luce della ribalta sui probotti dei concorrenti.

Gli smartphone che verranno presentati, come detto, dovrebbero essere:

  • iPhone 5s: successore del modello attuale con processore più veloce, GPU quad-core, fotocamera 12 megapixel, doppio flash led e lettore di impronte digitali integrato nel tasto home (qui tutti i rumor)
  • iPhone-5S

  • iPhone 5c: il tanto rumoreggiato iPhone “lowcost”, con scocche in policarbonato in almeno 5 colori, e con un prezzo di lancio forse intorno ai 400€
  • iPhone-5c

Entrambi i dispositivi saranno ovviamente equipaggiati con iOS 7 che terminerà la fase beta iniziata dopo il WWDC.
Questo è diventato una sorta di modello per Apple, che in genere lancia il suo aggiornamento software alla sua conferenza degli sviluppatori a Giugno, avvia una fase beta di un paio di mesi, poi mostra il nuovo hardware un paio di settimane prima della disponibilità del nuovo telefono.

Sembra molto difficile credere invece alla presentazione di altri dispositivi molto rumoreggiati come iPad 5, nuovo iPad mini e iWatch.
Certamente torneremo a parlare dell’evento e dei nuovi prodotti Apple, nel frattempo avete già segnato la data sul calendario?

Fonte: WMPoweruser

0 3410

Vi abbiamo più volte anticipato che il 4 Settembre a Berlino Samsung avrebbe tenuto un evento di presentazione di nuovi dispositivi, in primis il nuovo Note III.
Ora però arriva la prima conferma ufficiale attraverso l’invito che trovate poco più sotto; dalla lettura di questo veniamo a conoscenza che l’Evento “Samsung Unpacked 2013 Episode 2” (l’Episode 1 che aveva riguardato la presentazione del Galaxy S4) inizierà alle ore 19:00 al Tempodrom di Berlino e verrà trasmesso su Youtube e a Time Square a New York.

(Clicca per ingrandire)
Samsung-Galaxy-Note-3-to-be-unveiled-September-4-at-an-Unpacked-event-in-Berlin

Un analisi più attenta , potremmo dire “letterale”, ci fornisce una ulteriore conferma sul/sui protagonisti dell’Evento, infatti invece della consueta frase:

“SAVE” THE DATE

ora viene utilizzato un significativo:

“NOTE” THE DATE

Abbiamo quindi la certezza assoluta che protagonista sarà la gamma Note, quasi sicuramente il Note III, ma con buona probabilità il Note 12.2, a cui si potrebbero aggiungere altri dispositivi.
In sostanza dovremmo vedere la presentazione di

  • “Note III”: il tanto chiacchierato e atteso phablet, con display 5,7 pollici fullHD, Snapdragon 800, 3GB di Ram e S-pen
  • “Note 12,2”: l’erede del primo Note in formato Tablet, con un display 12.2 pollici con risoluzione 2560×1600, Exynos 5 octa-Snapdragon 800, S-pen;
  • “Gear”: il primo smartwatch di nuova generazione di Samsung, di cui vi abbiamo prostrato i concept brevettati (qui)
  • “Galaxy Tab 3 Plus”: anche in questo caso display 2560×1600 (qui l’articolo)
  • “Note mini” o “Memo”: siamo nel campo dei rumor ma non si può escludere secondo alcune fonti una strategia per il Note analoga a quella di S4


Che altro da aggiungere se non che manca meno di un mese ormai, segnate sull’Agenda l’appuntamento con Smartphone Italia per seguire insieme in diretta live l’evento, o se preferite “prendete Nota”.

Fonte: phone Arena

Lo sapevi che abbiamo un canale telegram ? Accedi subito!