Tags Posts tagged with "5T"

5T

0 968

OnePlus 5T (qui la nostra prova) è stato il dispositivo venduto più velocemente nella storia dell’azienda ed è ora sold out in tutta Europa, in anticipo rispetto a quanto previsto.

OnePlus ha soli quattro anni e, nel 2017, l’Azienda ha raddoppiato il proprio fatturato a oltre 1,4 miliardi di dollari rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, anche e soprattutto grazie al successo che OnePlus 5T ha registrato da parte di critici e clienti. OnePlus 5T è stato il dispositivo più venduto di OnePlus a oggi, e a marzo 2018 è andato sold out nell’America del Nord, ancor prima di ogni aspettativa.

Il 2018 ha già dimostrato di essere un anno particolarmente emozionante per OnePlus, con due nuove partnership in Europa. Infatti, all’inizio di quest’anno la compagnia ha annunciato un nuovo accordo con l’operatore Telia, in Svezia, e un accordo retail con Amazon, in Germania, a cui andranno ad aggiungersi ulteriori partnership che saranno annunciate nei prossimi mesi. Queste vanno ad aggiungersi alle partnership già esistenti con O2 nel Regno Unito e con Elisa in Finlandia.

OnePlus è nata da una semplice idea – dare alle persone il miglior smartphone possibile, uno straordinario equilibrio tra potenza e design”, ha dichiarato Pete Lau, CEO e fondatore di OnePlus. “Abbiamo sempre lavorato a stretto contatto con la nostra community, ascoltando e implementando i feedback, e questa è proprio una delle ragioni del successo di OnePlus 5T. Vorrei quindi ringraziarli per averci aiutato a migliorare costantemente e a guidare la nostra crescita in Europa”.

Uno stock minimo è ancora disponibile attraverso alcuni operatori e partner retail.

Dopo le classiche due settimane di utilizzo, è giunto il momento di vedere come si è comportato il OnePlus 5t (qui la preview), nelle nostre giornate tipo.

Confezione

La confezione, è classica e ricalca quella già vista con il OnePlus 5, con i vari vani che contengono gli accessori, cavetto USB Type-C caricatore Dash Charge da 5V e 4A e la manualistica, niente auricolari come di consueto con OnePlus, presente invece una sempre utile cover in silicone.

Costruzione, Ergonomia

Il OnePlus 5t riprende le linee e i materiali del 5, display a parte ovviamente, quindi troviamo una scocca in metallo nero opaco, con bordi, arrotondati e angoli smussati, mentre il display segue la moda bordless del momento; davvero ottimo il touch & feel; sotto la cover posteriore, non removibile, troviamo la batteria da 3300 mAh.

Sul lato destro troviamo il cassettino per le 2 Nano-Sim e il pulsante di accensione/spegnimento, mentre su quello sinistro, troviamo il bilanciere del volume e il pulsante con il selettore di stato (silenzioso, non disturbare e normale), ormai tratto distintivo OnePlus.
Sul lato inferiore destro troviamo il microfono principale e l’ingresso per le cuffie, mentre in posizione centrale, troviamo il connettore USB Type-C, alla sua sinistra l’altoparlante di sistema.

Frontalmente, nella parte superiore troviamo lo speaker, i sensori e fotocamera frontale da 16 megapixel; inferiormente, per via del nuovo display non è più presente il tasto Home non fisico.

Posteriormente, nella parte superiore sinistra, troviamo la doppia fotocamera posteriore da 16 MP f/1.7 e 20 MP f/1.7, purtroppo senza stabilizzazione ottica, e il LED Flash; poco sotto, in posizione centrale, troviamo il sensore per le impronte digitali.

Hardware

Il OnePlus 5t monta un processore Qualcomm MSM8998 Snapdragon 835 – Octa-core (4×2.45 GHz Kryo & 4×1.9 GHz Kryo), con GPU Adreno 540, 6GB di Ram e una memoria interna di 128GB non espandibile.

Molto rapido lo sblocco tramite il sensore di lettura delle impronte, nessun problema nemmeno con mani umide o sudate. Sono presenti le gesture associate al sensore, in classico stile Huawei/Honor, quindi è possibile, tramite swipe dall’alto verso il basso e viceversa, di mostrare e nascondere l’area delle notifiche e scattare foto tenendo premuto il sensore.

Oltre al classico sblocco tramite il sensore biometrico, è presente lo sblocco tramite il riconoscimento del volto, che viene configurato come default. Dopo aver scansionato il nostro volto è possibile utilizzare questo tipo di sblocco o come unica scelta o in parallelo allo sblocco tramite impronte. Il funzionamento è preciso e fulminino, basta attivare lo schermo (tramite il pulsante di sblocco o con un doppio tap) e mostrare il volto anche in maniera fugace che avviene lo sblocco.

Display

Il OnePlus 5t ha un display full screen da 6.01 pollici AMOLED con risoluzione FHD+ (2160 x 1080); ottimo pannello con un ampio angolo di visuale; prevista la possibilità di regolare la temperatura colore, di impostare anche due diverse modalità, notturna e lettura.

Perfetta la regolazione automatica della luminosità e la visibilità alla luce diretta del sole.

Software

La versione di Android attuale è la 7.1.1 Nougat e a breve dovrebbe arrivare Oreo, sono di questi giorni i rilasci delle prime beta. L’interfaccia è prevalentemente stock, presente solo qualche aggiunta da parte di OnePlus, quindi applicazioni di dubbia utilità installate.

Il sistema gira sempre fluido, senza nessun tipo di impuntamento, o rallentamenti vari, merito soprattutto degli 8GB di ram che permettono di tenere in memoria tantissime app.

Dalle impostazioni di sistema, possiamo trovare diverse impostazioni che hanno contraddistinto negli anni i telefoni OnePlus, ad esempio possiamo a display spento:

  • attivare la Torcia disegnando una V
  • attivare la Fotocamera disegnando una O
  • attivare il display con Doppio Tocco

Si possono configurare altre tre disegni con le lettere S,M,W.

Inoltre è possibile attivare lo screenshot scorrendo 3 dita sul display, oppure capovolgere il telefono per disattivare l’audio.

In aggiunta alle classiche funzioni, sui tasti posti nella parte bassa del display, possiamo associare alla pressione prolungata o doppio tocco tantissime opzioni extra, molto comodo per rendere il nostro telefono unico.

Presenti le gesture associate al sensore, troviamo la possibilità, tramite swipe dall’alto verso il basso e viceversa, di mostrare e nascondere l’area delle notifiche, scattare foto tenendo premuto il sensore.

Fotocamera

Il OnePlus 5t monta una doppia fotocamera da 16 mpx, Sony IMX 398 f/1.7 (lo stesso presente sul OnePlus 5) che ci permette di fare ottime foto anche con scarsa luminosità, mentre la secondaria da 20 mpx, sempre Sony IMX 376K anch’esso f/1.7, da utilizzare per ottenere l’effetto sfocato.

La fotocamera anteriore da 16 megapixel f/2.0 è adatta per i maniaci dei selfie e per fare ottime videochiamate.

Per quanto riguarda i Video, si possono registrare diversi formati: 4K 30fps, FHD 60ps e 30 fps, con una messa a fuoco davvero rapida ed un’esposizione davvero accurata.

L’app di gestione offre diverse funzioni pre impostate, Foto, Video, Verticale(Effetto profondità), Modalità Pro, Time-lapse, Slow motion, Panorama. Prevista la possibilità scattare in formato RAW.

Alcune foto scattate con il OnePlus 5t

Video girato con il OnePlus 5t

Autonomia

La batteria da 3300 mAh è la stessa del OnePlus 5 e l’autonomia rimane ottima e con un uso medio/intenso si riesce a coprire la giornata di utilizzo (7.00-00.00) con 10h in 3g/4g e il resto della giornata in wifi con social network in push, whatsapp e telegram costantemente attivi, abbiamo chiuso la giornata con circa 5h di schermo attivo, utilizzando anche ogni tanto il GPS e qualche gioco. 

La ricarica avviene sempre con il sistema Dash Charge, che in 30 minuti permette di caricare il 65% della batteria.

Conclusioni

Il OnePlus 5t è avvero un ottimo prodotto, che si adegua alla moda del full screen, e anche il prezzo è in linea con quanto offerto.

Il prezzo di lancio di 559 euro del modello da noi provato (versione con 8GB di ram e 128GB di storage), è inferiore a quello del OnePlus 5 nella stessa configurazione, che veniva offerto a 599. Anche per il 5t è presente la versione con 6GB di ram e 64GB di storage, offerta ad un prezzo di 499 euro.

Nella frenetica corsa al rialzo dei prezzi, apprezzabile da parte di OnePlus la scelta di non aumentare il prezzo del 5t, addirittura abbassandolo di 40 euro per la versione top.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Display: 6.01″ AMOLED FHD+ (2160 x 1080)
Fotocamera Frontale: 16 MP, f/2.0, 20mm
Fotocamera Posteriore: Dual: 16 MP (f/1.7, 27mm, 1/2.8″, 1.12 µm, gyro EIS) + 20 MP (f/1.7, 27mm, 1/2.8″, 1 µm), phase detection autofocus, dual-LED flash,
Processore: Qualcomm MSM8998 Snapdragon 835 – Octa-core (4×2.45 GHz Kryo & 4×1.9 GHz Kryo)
Processore Grafico: Adreno 540
Memoria: 128GB di memoria interna, non espandibile, 8GB RAM
Dimensioni / peso: 156.1 x 75 x 7.3 mm, peso 162g.
Batteria: Ai polimeri di litio da 3300 mAh (non removibile)
Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, WiFi Direct, DLNA, hotspot – Bluetooth 5.0, A2DP, LE, aptX HD
Reti: LTE Cat. 12 DL 600 Mbps DL, 150 Mbps UP; HSPA+ 42/5.76 Mbps
Certificazione: NON Presente
NFC:
IRDA: No
USB: 2.0, Type-C 1.0 reversible connector
GPS: Sì, con A-GPS, GLONASS, BDS, GALILEO
Radio: No
Lettore di impronte: Sì
Sistema operativo: Android 7.1.1 (Nougat) con Oxygen OS 4.7 aggiornabile ad Android 8.0 (Oreo)
Sim: Dual SIM (Nano-SIM, dual stand-by)

Costruzione / Ergonomia
8/10
Hardware
9/10
Materiali
8/10
Display
9/10
Fotocamera
9/10
Software
8/10
Autonomia
8/10
Prezzo
8/10
Rapporto qualità / prezzo
8/10

 

0 1851

Presentato a metà Novembre (qui la notizia), il OnePlus 5t, è la versione “rinfrescata” del OnePlus 5 (qui la nostra prova), e se processore e batteria sono gli stessi, quello che cambia sono fotocamere e, soprattutto, il display, qui nel formato 18:9. Vediamo le prime impressioni d’uso.

Confezione

La confezione, è classica e ricalca quella già vista con il OnePlus 5, con i vari vani che contengono gli accessori, cavetto USB Type-C caricatore Dash Charge da 5V e 4A e la manualistica, niente auricolari come di consueto con OnePlus, presente invece una sempre utile cover in silicone.

Primo Impatto

Il OnePlus 5t ha un display da 6.01 pollici AMOLED con risoluzione FHD+ (2160 x 1080), monta un processore Qualcomm MSM8998 Snapdragon 835 – Octa-core (4×2.45 GHz Kryo & 4×1.9 GHz Kryo), 8GB di RAM e 128GB di memoria interna, non espandibile. Doppia fotocamera posteriore da 16 MP f/1.7 e 20 MP f/1.7 assente la stabilizzazione ottica, mentre la anteriore è da 16 MP f/2.0.

Esteticamente troviamo una scocca in metallo nero opaco, con bordi, arrotondati e angoli smussati.

Non cambia la batteria che rimane della stessa capacità del 5, ovvero 3300 mAh, con la quale dovremmo riuscire a concludere la classica giornata di utilizzo.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Display: 6.01″ AMOLED FHD+ (2160 x 1080)
Fotocamera Frontale: 16 MP, f/2.0, 20mm
Fotocamera Posteriore: Dual: 16 MP (f/1.7, 27mm, 1/2.8″, 1.12 µm, gyro EIS) + 20 MP (f/1.7, 27mm, 1/2.8″, 1 µm), phase detection autofocus, dual-LED flash,
Processore: Qualcomm MSM8998 Snapdragon 835 – Octa-core (4×2.45 GHz Kryo & 4×1.9 GHz Kryo)
Processore Grafico: Adreno 540
Memoria: 128GB di memoria interna, non espandibile, 8GB RAM
Dimensioni / peso: 156.1 x 75 x 7.3 mm, peso 162g.
Batteria: Ai polimeri di litio da 3300 mAh (non removibile)
Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, WiFi Direct, DLNA, hotspot – Bluetooth 5.0, A2DP, LE, aptX HD
Reti: LTE Cat. 12 DL 600 Mbps DL, 150 Mbps UP; HSPA+ 42/5.76 Mbps
Certificazione: NON Presente
NFC:
IRDA: No
USB: 2.0, Type-C 1.0 reversible connector
GPS: Sì, con A-GPS, GLONASS, BDS, GALILEO
Radio: No
Lettore di impronte: Sì
Sistema operativo: Android 7.1.1 (Nougat) con Oxygen OS 4.7 aggiornabile ad Android 8.0 (Oreo)
Sim: Dual SIM (Nano-SIM, dual stand-by)

0 1272

OnePlus ha annunciato ieri il lancio di OnePlus 5T, il nuovo dispositivo del brand. OnePlus 5T nasce dall’esperienza avuta da OnePlus 5 (qui la nostra prova); infatti, il nuovo dispositivo presenta importanti aggiornamenti hardware e software ispirati dalla community attiva di OnePlus, inclusi una risoluzione più elevata, uno schermo 18:9, migliori prestazioni della fotocamera in ambienti scarsamente illuminati e moltissime nuove funzionalità software.

“OnePlus 5 ha ottenuto un riscontro positivo ma abbiamo individuato alcune aree che potevano essere migliorate al fine di creare un’esperienza utente superiore”, ha affermato il fondatore e CEO di OnePlus, Pete Lau“Quel che amiamo più d’ogni altra cosa è offrire alla nostra community tecnologie di ultima generazione e un’esperienza utente che superi le aspettative. Anche in questa occasione, abbiamo lavorato duramente per raffinare ogni singolo dettaglio”.

Schermo avvolgente

OnePlus 5T introduce per la prima volta un Display Full Optic AMOLED da 6 e rapporto 18:9 per offrire un’esperienza di visualizzazione ancora più avvolgente, il tutto conservando lo stesso fattore di forma del suo predecessore OnePlus 5. Grazie a un algoritmo integrato nel software, il display si adatta automaticamente alle condizioni di luce più difficili, migliorando l’esperienza di visualizzazione da parte dell’utente. Oltre a migliorare l’estetica del dispositivo, lo schermo più grande ottimizza anche l’esperienza complessiva di utilizzo. Gli utenti possono calibrare lo schermo in base alle proprie preferenze di visualizzazione, impostandola su quattro diverse modalità: predefinita, sRGB, DCI-P3 e adattiva.

Per garantire un design omogeneo per la parte anteriore del OnePlus 5T, OnePlus ha spostato il sensore per le impronte digitali in ceramica, notoriamente tanto veloce da sbloccare il telefono in meno di 0,2 secondi, sul retro del dispositivo. L’elegante design monoscocca in alluminio che caratterizza OnePlus 5T è sottile e funzionale, il che lo rende un telefono non solo confortevole da tenere in mano ma anche straordinariamente resistente. Progettato con la massima cura dei dettagli, OnePlus 5T porta avanti la tradizione di perfezionamento e coesione totale tipica del prodotto OnePlus.

Doppia fotocamera con migliori prestazioni in condizioni di bassa luminosità

OnePlus 5T presenta alcuni perfezionamenti chiave volti a migliorare le prestazioni della fotocamera in condizioni di scarsa illuminazione. OnePlus 5T dispone della stessa fotocamera principale presente su OnePlus 5, ma in più vanta una fotocamera secondaria ottimizzata con un’ampia apertura di f/1,7 per scattare foto in condizioni di scarsa luminosità. Con la tecnologia Intelligent Pixel, implementata per la prima volta sulla fotocamera frontale di OnePlus 3T, la fotocamera secondaria di OnePlus 5T combina 4 pixel in 1, riducendo il livello di rumorosità negli ambienti poco illuminati e migliorando la nitidezza dell’immagine.

Ulteriori migliorie a livello di software sono state aggiunte alla modalità Ritratto per ottimizzare la riduzione della rumorosità. Ciò è possibile grazie a nuovi algoritmi multi-frame in grado di comparare diversi frame di una stessa immagine per eliminare eventuali inconsistenze e migliorare il livello di nitidezza complessivo dei ritratti.

Ottimizzazione di Android – OxygenOS

Il sistema operativo di OnePlus, OxygenOS, offre un’esperienza ottimizzata di Android, più veloce, più pulita e più personalizzabile rispetto ad altre esperienze Android. OxygenOS consente un processo di sviluppo software semplificato, il che risulta in aggiornamenti più veloci e consistenti che si basano ampiamente sui feedback rilasciati dagli utenti. Una novità presente su OxygenOS è Face Unlock, che consente agli utenti OnePlus di sbloccare il proprio telefono semplicemente guardando il dispositivo. La funzione di sblocco tramite riconoscimento facciale Face Unlock, tra le più rapide disponibili oggi sul mercato per dispositivi Android, utilizza oltre 100 punti di identificazione dei tratti facciali per sbloccare OnePlus 5T.

Proprio come con il suo hardware, l’approccio di OnePlus al software si focalizza su un’esperienza utente perfezionata, efficiente e minimalista. Gli utenti OnePlus vagliano nuove funzioni attraverso l’OxygenOS Beta Program e queste vengono aggiunte solo quando OnePlus è assolutamente sicura che possano migliorare il modo d’utilizzo del telefono da parte dell’utente.

Ricarica pari a un giorno in solo mezz’ora

Introdotto per la prima volta con OnePlus 3, il sistema Dash Charge rappresenta una delle più rapide soluzioni di ricarica presenti oggi sul mercato globale, oltre che una delle funzionalità preferite dagli utenti OnePlus. Una ricarica di mezz’ora è sufficiente affinché la batteria di cui è dotato OnePlus 5T duri un giorno intero. Grazie alla sua capacità di conservare più corrente e di passare dalla modalità di gestione dell’alimentazione tramite cuffie a quella tramite adattatore per evitare il surriscaldamento del telefono durante la ricarica. Dash Charge consente di continuare a ricaricare velocemente il OnePlus 5T anche durante l’utilizzo del GPS o la riproduzione di giochi particolarmente esigenti in quanto a potenza grafica.

Prestazioni ottimali

OnePlus 5T offre un’esperienza eccellente grazie alla perfetta combinazione di hardware potente e di software intelligente. Grazie a una RAM LPDDR4X fino a 8 GB, con OnePlus 5T è possibile avviare molte app simultaneamente e passare con facilità da un’app all’altra, senza che si noti neanche un solo secondo di ritardo. Il sistema di archiviazione “a doppia corsia” di OnePlus 5T, basato su UFS 2.1, assicura un caricamento delle app più rapido e maggiore velocità di lettura/scrittura.

OnePlus 5T sfrutta una delle piattaforme più potenti ed efficienti presenti sul mercato, Qualcomm Snapdragon 835. La Adreno 540 GPU migliora le prestazioni grafiche, rendendo l’esperienza di gaming intensivo più uniforme che mai.

Prezzo e disponibilità

Il OnePlus 5T, nelle opzioni da 64 GB / 6 GB Ram e 128 GB / 8 GB Ram di memoria e colore midnight black, sarà disponibile su https://oneplus.net/5t a partire dal 21 novembresolo nella giornata del 21 novembre sarà disponibile presso SlamJam Pop-up store a Milano in Via Pasquale Paoli, 3. Il prezzo iniziale è di 499€ per la versione da 64 GB / 6 GB Ram e di 559€ per la versione da 128 GB / 8 GB Ram.