SECO lancia un nuovo Mini PC in partnership con AMD

SECO lancia un nuovo Mini PC in partnership con AMD

0 162

SECO, azienda leader nel settore dell’alta tecnologia per la miniaturizzazione dei computer e sistemi IoT integrati, partecipata da FII Tech Growth gestito dal Fondo Italiano d’Investimento SGR, annuncia il lancio sul mercato di UDOO BOLT GEAR, un nuovo Mini PC realizzato in partnership con AMD, colosso mondiale dei semiconduttori.

UDOO BOLT GEAR è l’ultimo nato di una lunga serie di soluzioni di nuovissima generazione che SECO ha sviluppato in seno alla partnership con il colosso USA AMD nei più vari settori applicativi.

In questa fase di lockdown e home working SECO e AMD, interpretando la domanda esponenziale dell’utenza per tecnologie in grado di abilitare al meglio la comunicazione attraverso la rete e l’utilizzo di applicazioni multimediali, hanno deciso di lanciare sul mercato un prodotto adatto a molteplici applicazioni che vanno dall’entertainment e digital creativity fino al mondo developer e business.

UDOO BOLT GEAR è una soluzione ideale per smart working e homeschooling. Dal design compatto e leggero tanto da poter stare sul palmo di una mano, questo PC è al tempo stesso potente, versatile e silenzioso, adattandosi così a qualsiasi utilizzo e ambiente, da quello domestico, all’ufficio, fino ai contesti industriali. Accattivante e alla portata di tutti, il prodotto ha un prezzo di lancio molto conveniente di soli 399$, ed è acquistabile sullo shop online https://shop.udoo.org

Oltre ad essere uno dei tanti risultati concreti di partnership di primo livello come quella con AMD, questo nuovo prodotto è anche frutto della vivace e potente sinergia tra mondo industriale ed accademico di cui da sempre SECO è promotrice.

UDOO BOLT GEAR è infatti il più recente traguardo della linea di prodotti UDOO, nati come single-board computer open-source ideati per i “maker”, artigiani digitali e amanti del fai-da-te, tra i quali si nascondono anche molti futuri protagonisti dell’industria elettronica di domani. Il primo computer UDOO, creato con l’obiettivo di portare aria fresca e innovazione nel mondo industriale, soprattutto in ambiti come il paradigma tecnologico Industria 4.0 e Internet of Things (IoT), viene lanciato nel 2013 sulla piattaforma digitale di crowdfunding Kickstarter, riscuotendo rapidamente successo, e generando nel tempo una grande comunità di sviluppatori di portata mondiale.

Alla radice del progetto stanno la spinta creativa di SECO e la consapevolezza che l’innovazione nasce della contaminazione con realtà diverse come quella, nel caso di UDOO, con AiDiLab, una spinoff dell’Università di Siena, oggi diventata parte integrante del gruppo, nell’alveo del progetto “SECO Lab”. SECO Lab è un dipartimento multidisciplinare di sviluppo istituito da SECO per creare ponti con startup innovative, centri di ricerca, realtà universitarie e istituzioni pubbliche quali il CERN, La Sapienza, il Politecnico di Milano e l’Università degli Studi di Siena, su temi emergenti come l’Intelligenza Artificiale e l’Edge Computing.

Anche grazie a questo ampio e dinamico ecosistema di collaborazioni, SECO si conferma oggi protagonista a livello globale nel settore dell’elettronica industriale.

Nel 2019 l’azienda ha ulteriormente esteso il suo raggio d’azione portando a termine l’acquisizione della quota di maggioranza dell’azienda cinese Fannal Electronics CO. Ltd e ha acquisito il 100% dell’americana InHand Electronics.

Con 380 dipendenti in Italia, USA, Germania, Cina e Taiwan, il gruppo SECO ha approvato il bilancio 2019 registrando un fatturato consolidato pari a 66,5 Milioni di Euro, con un incremento del 22% rispetto al 2018, confermando così il trend di crescita iniziato negli anni precedenti.