Recensione Xiaomi Mi Smart TV 4S 55″ by Smartphone Italia

Presentata qualche settimana fa (qui l’evento), disponibile in Italia da Luglio e in offerta flash il 27 maggio, abbiamo avuto modo di provare l’ultima nata tra le Mi TV Xiaomi, la Mi Smart TV 4S nella variante da 55 pollici (qui l’unboxing). Vediamo come si è comportata durante la nostra prova.

Confezione

Viste le dimensioni della TV, la confezione, non può che non essere enorme, infatti misura 1.44 metri x 31.89 centimetri x 90.69 centimetri per un peso di oltre 17 kg.

Al suo interno oltre alla TV troviamo un coppia di piedini, con relative viti, che serviranno da base, il telecomando Bluetooth ad attivazione vocale (purtroppo senza pile incluse) e il libretto di istruzioni.

Costruzione e Linea

La Mi Smart TV 4S monta un pannello OLED 4K HDR10+ (3840 x 2160 pixel) con angolo visivo da 178° e una frequenza di aggiornamento di 60 Hz, monta un processore MediaTek MSD6886  Cortex-A53 – Quad-core a 64 bit, con GPU Mali 470 MP3, 2GB di RAM e 8GB di memoria interna.

Esteticamente abbiamo un corpo completamente in metallo con cornici sottilissime il che rende la Mi Smart TV, molto bella.

Dimensioni e peso sono generose, ma le cornici sottili riescono a mantenerne l’ingombro, la Mi TV 4S da 55″ misura 1231.6 x 710.8 (767.3 con base) x 262.4 (con base)  mm per un peso di 12.45 kg (12.74 kg con base).

Posteriormente, in una posizione che può risultare scomoda in caso di installazione a parete, troviamo le varie porte e i vari ingressi, 3 porte USB 2.0, 3 porte HDMI (1 porta con supporto ARC), 1 porta fibra ottica, ingresso satellite, ingresso antenna TV, uscita cuffie, connettore AV, slot Common Interface, 1 Porta Ethernet

Posteriormente è presente anche l’attacco VESA, ma non in posizione centrale, bensì spostata verso il basso, da tener presente in caso di attacco a parete.

Telecomando

Il telecomando Mi Remote ha uno stile molto ricercato, con pulsantiera completa e tasti preimpostati per Netflix e Prime Video, questo rende molto facile l’utilizzo e possiamo comandare i dispositivi compatibili con la smart home ed essere controllati a distanza utilizzando comandi vocali; presente anche il tasto per l’attivazione di Google Assistant.

Purtroppo mancano i classici pulsanti più e meno per il cambio canale.

La connessione avviene via Bluetooth, non serve quindi puntarlo verso la TV come i normali telecomandi a raggi infrarossi.

Come comparto audio troviamo due speaker da 10 watt con supporto DTS HDDolby audio e Virtual Surround Sound.

Alla voce connessioni, troviamo Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac Dual-Band, Bluetooth 4.2; è presente anche un sintonizzatore DVB-T2, compatibile con il nuovo standard i vigore dal 2022.

Software e utilizzo

La Mi Smart TV 4S è equipaggiata con Android TV 9.0, sarà quindi possibile installare le applicazioni direttamente da Google Play Store (Netflix e Amazon Prime Video sono già installati e con pulsante dedicato sul telecomando) e utilizzare pienamente funzioni come Google Chromecast e Google Assistant.

Alla prima installazione verrà chiesto di utilizzare un dispositivo Android per passare le impostazioni dell’account Google e di rete.

Le Mi Smart TV 4S sono ufficialmente approvate da Netflix e Prime Video e ciò garantisce
contenuti di alta qualità ma è possibile scaricare altre app dal play store, come Disney+, Raiplay e Mediaset Play ed usufruire dei loro servizi.

Purtroppo al momento Now TV non è disponibile e non la si riesce ad installare nemmeno tramite APK.

Il sistema gira sempre abbastanza fluido e durante le settimane di utilizzo non abbiamo mai riscontrato rallentamenti o impuntamenti ne riavvii accidentali, anche a fine giornata con molte app aperte.

Tramite Chromecast è possibile effettuare il mirroring del proprio dispositivo, per riprodurre video e tutto ciò che è presente sul dispositivo.

L’interfaccia Android TV è molto carina ed intuitiva e sarà possibile gestire le App, i canali e le impostazioni.

Google Assistant

Tramite l’assistente vocale sarà possibile comandare la TV con la voce, per esempio per visualizzare il programma che desideriamo basterà semplicemente premere il pulsante dedicato sul telecomando e dire: “Hei Google, metti canale 31”, “Hei Google metti Italia 1”, o anche chiedere che tempo fa o effettuare una ricerca.

PatchWall

PatchWall è l’interfaccia personalizzata che Xiaomi usa per le sue smart TV, che può sostituire l’interfaccia Android TV dando accesso in maniera molto veloce e intuitiva a contenuti, app e input video. Purtroppo però al momento non è compatibile con il nostro mercato.

Ho utilizzato la Mi TV 4S, per vedere un po’ di tutto, dal digitale, sia FHD che no, streaming con Prime Video e Disney+, nonchè video e dirette su YouTube (come il lancio dello Space X Dragon).

Tramite Youtube e Disney+ ho avuto modo di apprezzare molto il 4K HDR, con risultati davvero ottimi sia come contrasti che come luminosità. Nessun problema nemmeno con lo streaming di filmati di qualità inferiore, problema che però ho riscontrato sul digitale terrestre sui canali ancora in analogico.

Anche l’audio è ottimo in gran parte delle situazioni, non essendo mai invadente e fastidioso.

Conclusioni

I più nerd si aspettano da Xiaomi ottimi prodotti a prezzi abbordabili e questa Mi TV 4S, non fa eccezione, certo ci sono alcune pecche che il prezzo di 399 euro (al quale l’ho acquistata io) fa sparire, ma le due che sicuramente sono più fastidiose, sono la mancanza di fare zapping agilmente tramite i vecchi e cari pulsanti + e -, assenti sul telecomando (si riesce lo stesso tramite la lista dei canali, ma non è così comodo come premere un pulsante) e la mancanza del tasto Info (in questo caso si riesce ad ovviare tramite la guida TV).

Attualmente è possibile acquistare Xiaomi Mi TV 4S 55″ la su Amazon al prezzo di 499.90 euro, in cui si trovano altre TV 55 pollici 4K, più blasonate, ma senza Android TV, per il quale di parte da otre 600 euro.

 

Caratteristiche e specifiche tecniche

Display: 55″ OLED, 4K (3840 x 2160 pixel) – Angolo di visualizzazione: 178° – Frequenza di aggiornamento: 60 Hz
Processore: MediaTek MSD6886 Cortex-A53 – Quad-core a 64 bit
Processore Grafico: Mali 470 MP3
Memoria: 8GB di memoria interna, 2GB RAM
Dimensioni / peso: 1231.6 x 710.8 (767.3 con base) x 262.4 (con base)  mm, peso 12.45 kg (12.74 kg con base)
Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band – Bluetooth v4.2
PorteUSB 2.0: 3 – HDMI: 3 (1 porta con supporto ARC) – Ingresso Ottico: 1 – Satellite: 1 – Antenna: 1 – Cuffie: 1 – AV: 1 – CI: 1 – Porta Ethernet: 1
Altoparlanti: Alimentazione audio/altoparlante: 2 × 10 W, 6 ohmios
Sistema operativo: Android 9

[vote voto=”9″ titolo=”Costruzione / Ergonomia” /][vote voto=”8″ titolo=”Hardware” /][vote voto=”9″ titolo=”Materiali” /][vote voto=”8″ titolo=”Display” /][vote voto=”9″ titolo=”Software” /][vote voto=”9″ titolo=”Prezzo” /][vote voto=”8″ titolo=”Rapporto qualità / prezzo” /]
Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post

“Ok, Boomer” a chi? Diventare autonomi e “smart” è possibile. Ecco i consigli di Wiko

Next Post

Lenovo presenta le nuove workstation ThinkPad serie P

Related Posts