Recensione Xiaomi Mi 9T by Smartphone Italia

Recensione Xiaomi Mi 9T by Smartphone Italia

Annunciato qualche mese fa (qui la presentazione), abbiamo avuto modo di provare lo Xiaomi Mi 9T (qui l’unboxing), smartphone della popolare famiglia Mi 9 (qui la nostra prova). Vediamo le prime impressioni d’uso.

Confezione

La confezione ha la classica forma rettangolare di colore nero; una volta aperta troviamo lo scatolino contenente, cover nera in plastica rigida (peccato vista la bellezza della colorazione Glacier Blue in nostro possesso), guida rapida e clip per l’apertura del cassettino per le nanoSIM; subito sotto troviamo lo smartphone e gli accessori, caricatore da 5V/3A-9V/2A-12V/1.5A e cavetto USB-USB Type C.

Costruzione, Ergonomia

Esteticamente abbiamo una cover cover posteriore in vetro dal design interamente curvo, che gli permette di stare comodamente in mano, il bordo è in alluminio.

Il Mi 9t misura 156.7 x 74.3 x 8.8 mm, per un peso di 191 g; il touch&feel è buono anche se il dispositivo è molto scivoloso, consigliamo di utilizzare la cover in dotazione anche se purtroppo non è trasparente.; sotto la cover posteriore, non removibile, troviamo la batteria da 4000 mAh.

Sul lato destro, sono presenti, il bilanciere del volume e il pulsante di accensione/spegnimento; il lato sinistro è pulito.

Sul lato superiore troviamo, microfono per la riduzione dei rumori ingresso da 3.5 mm, e fotocamera anteriore po-up da 20 MP, f/2.2, mentre sul lato inferiore, sono presenti, microfono principale, connettore USB Tipo C, altoparlante di sistema e il carrellino per l’alloggiamento delle due Nano-Sim.

Frontalmente, nella parte superiore, troviamo, la capsula auricolare con i sensori.

Posteriormente al centro, in posizione verticale, troviamo la tripla fotocamera con sensore principale da 48 MP, f/1.8 da 26mm, secondario da 13 MP, f/2.4 da 12mm, ultra grandangolare e terzo sensore con sensore da 8 MP, f/2.4 da 53mm con zoom ottico 2x; sotto i tre sensori è presenti il Dual-LED flash.

Hardware

Il Mi 9T monta un processore Qualcomm SDM730 Snapdragon 730 (8 nm) – Octa-core (2×2.2 GHz Kryo 470 Gold & 6×1.8 GHz Kryo 470 Silver) con GPU Adreno 618, 6 GB di Ram e una memoria interna di 64 GB NON espandibile.

Il Mi 9T utilizza un modem LTE Cat 15, con la possibilità di scaricare fino a 400 Mbps e in upload ci si ferma a 150 Mbps.
Alla voce connessioni, troviamo Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, Bluetooth 5.0, GPS con A-GPS; presente anche l’NFC.

Non è presente nessun tipo di certificazione contro acqua e polvere.

Abbastanza Rapido lo sblocco tramite il sensore di lettura delle impronte; qualche problema con le mani umide o sudate.

Purtroppo la fotocamera pop-up vanifica la comodità dello sblocco.

Display

Il Mi 9T ha un display AMOLED da 6.39 pollici senza notch, con risoluzione FHD+ (2340 x 1080); un buon panello, abbastanza luminoso e anche la visibilità sotto la luce diretta del sole è accettabile; ottima la luminosità automatica, ma come per tutti gli Xiaomi, spesso ci è capitato di doverla regolare a mano, in quanto in automatico tende a rimanere un po’ bassa.

Software

La versione di Android attuale è la 9.0 Oreo con la con MIUI in versione 10 come interfaccia e grazie all’ottima ottimizzazione il sistema è molto fluido, senza impuntamenti, e, ovviamente, non abbiamo mai riscontrato lag, riavvii e nessun tipo di problema, nemmeno a fine giornata con parecchie app in memoria.

Sicurezza

Tramite l’app Sicurezzaè possibile gestire il telefono, tenendo sotto controllo la memoria interna e la RAM, l’utilizzo della batteria, il risparmio energetico, l’esecuzione di test hardware, una diagnosi generale, con la possibilità di fare un’ottimizzazione generale del sistema.

Secondo Spazio

Attivabile tramite impostazioni, la prima volta e poi tramite l’icona CambiaSecondo Spazio, è sicuramente un’app interessantissima, tramite la quale è possibile creare un ambiente parallelo con una propria password e una propria impronta digitale. In questo modo già direttamente dallo sblocco sarà possibile entrare in uno o nell’altro ambiente, semplicemente digitando la password relativa o tramite l’impronta corrispondente.

In Secondo Spazio è possibile importare foto e documenti, che saranno visibili solo lì, importare app e scegliere se visualizzarle su entrambi gli spazi o solo su uno dei due; in questo caso ogni app è indipendente, è possibile quindi avere la stessa app sui due spazi a cui è collegato un account diverso, google incluso. Davvero un’ottima possibilità per chi utilizza il telefono per lavoro e vuole tenere ben distinte le due cose.

Temi
Con l’app Temi, è possibile personalizzare graficamente l’interfaccia, potendo scegliere tra molti temi sia gratis che a pagamento

Non mancano un sempre utile Pulitore, File Explorer, Meteo, Note, Torcia, Bussola e la Calcolatrice.

Fotocamera

Sul Mi 9T, è presente una tripla fotocamera posteriore con un sensore principale da 48 megapixel f/1.8 da 26mm, un sensore secondario da 13 megapixel f/2.4 da 12 mm grandangolare e il terzo sensore da 8 megapixel f/2.4 da 53mm, con zoom ottico da 2x. Le foto sono di buona fattura, ma da un top di gamma ci si aspetta qualcosa di più, soprattutto in notturna.

Anteriormente troviamo una Pop-up Camera Motorizzata da 20 MP, f/2.2 e le foto, soprattutto in modalità ritratto, non sono affatto male.

L’app di gestione offre impostazioni e alcune scene pre impostate da scegliere, Ritratto, Quadrato, Panorama, Manuale, Video e Breve Video.

Alcune foto scattate con il Mi 9T

Per quanto riguarda i video, è possibile registrarli fino 4k (2160p) a 30fps, con la possibilità di utilizzare lo zoom e grandangolo e in Full HD (1080p) fino a 240fps.

Video girato con il Mi 9T

Autonomia

La batteria da 4000 mAh offre una buona autonomia, con un uso medio/intenso non si riesce a coprire la giornata di utilizzo (7.00-00.00) con 10h in 3g/4g e il resto della giornata in wifi con social network in push, whatsapp e telegram costantemente attivi, ci si ferma con 4/4.5h di schermo attivo, 5 al massimo.

Presenta la ricarica rapida da 18 W.

Conclusioni

Lo Xiaomi Mi 9T è un buon prodotto, venduto ad un prezzo allineato per quanto offerto, sia lato Hardware, con lo Snapdragon 730, sia lato multimediale con la tripla fotocamera posteriore.

Attualmente è possibile trovare il Mi 9T, su Amazon, ad un prezzo intorno ai 320€

Caratteristiche e specifiche tecniche

Display: 6.39″ AMOLED LCD FHD+ (2340 x 1080) – 19.5:9
Fotocamera Frontale: Pop-up Camera Motorizzata da 20 MP, f/2.2, 0.8µm
Fotocamera Posteriore: Triple CAM, 48 MP, f/1.8, 26mm (wide), 1/2″, 0.8µm, Laser/PDAF
13 MP, f/2.4, 12mm (ultrawide), 1/2″, 0.8µm, PDAF
8 MP, f/2.4, 53mm (telephoto), 1/4″, 1.12µm, PDAF, 2x zoom ottico e Dual-LED flash
Processore: Qualcomm SDM730 Snapdragon 730 (8 nm) – Octa-core (2×2.2 GHz Kryo 470 Gold & 6×1.8 GHz Kryo 470 Silver)
Processore Grafico: Adreno 618
Memoria: 64GB di memoria interna, NON espandibile, 6GB RAM
Dimensioni / peso: 156.7 x 74.3 x 8.8 mm, peso 191g.
Batteria: Ai polimeri di litio da 4000 mAh (non removibile) – Ricarica rapida 18W
Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, Wi-Fi Direct, hotspot – Bluetooth 5.0, A2DP, LE, aptX HD
Reti: LTE Cat. 15 DL 400 Mbps DL, 150 Mbps UP; HSPA+ 42/5.76 Mbps
Certificazione: NON Presente
Jack 3.5mm:
NFC:
IRDA: Sì
USB: 2.0, Type-C 1.0, USB On-The-Go
GPS: Sì, con A-GPS, GLONASS, GALILEO, BDS
Radio: 
Lettore di impronte: Sì (sotto al display)
Sistema operativo: Android 9 (Pie) – Con MIUI 10
Sim: Dual SIM (Nano-SIM, dual stand-by)

Costruzione / Ergonomia
9/10
Hardware
9/10
Materiali
9/10
Display
8/10
Fotocamera
8/10
Software
9/10
Autonomia
7/10
Prezzo
8/10
Rapporto qualità / prezzo
8/10