Recensione Wiko View 2 Pro by Smartphone Italia

Recensione Wiko View 2 Pro by Smartphone Italia

Dopo aver provato il Wiko View 2 Pro (qui la preview) per un paio di settimane, è giunto il momento di vedere come si è comportato.

Confezione

La confezione è di forma rettangolare, con lo smartphone sulla destra, mentre sulla sinistra troviamo lo scatolino che contiene gli accessori, cavetto USB-MicroUSB, caricatore da 5V/2A. Rimosso lo smartphone, troviamo un piccolo scompartimento che contiene guida rapida e clip per l’apertura dei carrellini per Nano SIM e microSD, inserita in un simpatico alloggiamento.

Costruzione, Ergonomia

Il Wiko View 2 Pro esteticamente presenta un corpo realizzato in alluminiocon bordi arrotondati e socca, non removibile, in policarbonato con effetto specchiato. Nel complesso bello con un buon touch & feel.

Sul lato destro, sono presenti, il bilanciere del volume e il pulsante di accensione/spegnimento; sul lato sinistro, troviamo il carrellino per l’alloggiamento delle due Nano-Sim.
Sul lato superiore sono presenti microfono per la riduzione dei rumori ambientali e ingresso per le cuffie, mentre su quello inferiore, troviamo, microfono principale, connettore microUSB e l’altoparlante di sistema.

Frontalmente, nella parte superiore, spicca il notch secondo Wiko, ovvero, molto minimale con il display che “abbraccia” la fotocamera anteriore da 16 megapixel, in posizione centrale e la capsula auricolare, annegata poco sopra in quel poco di cornice rimanente.

Posteriormente sulla sinistra, posta in verticale, la doppia fotocamera da 16 megapixel, e poco sotto il Flash LED.

Hardware

Il Wiko View 2 Pro monta un processore Qualcomm SDM450 Snapdragon 450 – Octa-core 1.8 GHz Cortex-A53, con GPU Adreno 506, 4GB di Ram e una memoria interna di 64GB espandibile tramite microSD fino a 256GB.

Sufficientemente rapido lo sblocco tramite il sensore di lettura delle impronte, nessun problema nemmeno con le mani umide o sudate.

Display

Il Wiko View 2 Pro ha un display da 6 pollici con risoluzione HD+ (1528 x 720), non è male, avremmo preferito un FHD+ e non il semplice HD+ già visto sul View 2; buona la regolazione automatica della luminosità, anche sotto la luce diretta del sole. Non è prevista la possibilità di regolare la temperatura colore.

Presente il Display Ambient, ovvero la possibilità di accendere il display ogni qualvolta arriva una notifica.

Software

La versione di Android attuale è la 8.0.0 e l’interfaccia Wiko UI è poco invasiva e quasi prettamente stock.

Il sistema gira quasi sempre fluido, con qualche impuntamento ogni tanto, soprattutto verso fine giornata.

Non ci sono app preinstallate, se non quelle previste da Google, come Keep, Calcolatrice, File, eccetera.

Fotocamera

Il Wiko View 2 Pro monta una doppia fotocamera posteriore da 16 megapixel, f/1.8 e le foto sono davvero belle e la messa a fuoco e’ abbastanza veloce; bene anche le macro. Qualità sufficiente in caso di scarsa luminosità. Nulla a che vedere con il View 2.

Il sensore secondario, anch’esso da 16 megapixel, f/1.8, è un obiettivo grandangolare con un angolo di 120° ed anche in questo caso le foto sono davvero ottime.

Ottima anche la fotocamera anteriore da 16 megapixel con apertura f/2.0.

Da segnalare la presenza dello stabilizzatore digitale, ottimo aiuto la registrazione di video.

L’app di gestione non offre un po’ impostazioni e alcune modalità, Pro, Super Pixel, Modalità Notturna, Codice QR, Time-Lapse, Slow Motion Panorama.

Alcune foto scattate con il Wiko View 2 Pro

Video girato con il Wiko View 2 Pro

Autonomia

La batteria da 3000 mAh offre una buona autonomia, con un uso medio/intenso si riesce a coprire la giornata di utilizzo (7.00-00.00) con 10h in 3g/4g e il resto della giornata in wifi con social network in push, whatsapp e telegram costantemente attivi, abbiamo chiuso la giornata con circa 3.5/4h di schermo attivo. Con un utilizzo più blando, superare le 5h non è un problema.

Conclusioni

Il Wiko View 2 Pro è un buon prodotto, offerto sicuramente ad un prezzo in linea con quanto offerto. A fronte di un prezzo di listino di 299 euro, attualmente lo si può trovare intorno ai 249 euro su Amazon.

Prezzo onestissimo per un prodotto bello, giovanile e pratico.

L’interfaccia stock non è male, così come il reparto multimediale, con una fotocamera di fascia superiore. Probabilmente si sarebbe potuto fare uno sforzo montando un processore un po’ più performante. Apprezzabile invece il taglio di 64GB per l’archivio interno e di 4GB per la memoria RAM.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Display: 6″ 19:9 IPS LCD HD+ (1528 x 720)
Fotocamera Frontale: 16 MP, f/2.0
Fotocamera Posteriore: Dual: 16 MP, f/1.8, PDAF, dual-LED dual-tone flash
Processore: Qualcomm SDM450 Snapdragon 450 – Octa-core 1.8 GHz Cortex-A53
Processore Grafico: Adreno 506
Memoria: 64GB di memoria interna, espandibile tramite micro sd fino a 256GB, 4GB RAM
Dimensioni / peso: 153 x 72.6 x 8.3 mm, peso 164g.
Batteria: Ai polimeri di litio da 3000 mAh (non removibile)
Connettività: Wi-Fi 802.11 b/g/n, Wi-Fi Direct, hotspot – Bluetooth v4.2, A2DP, LE
Reti: LTE Cat. 6 DL 300 Mbps DL, 50 Mbps UP; HSPA+ 42/5.76 Mbps
Certificazione: Non presente
NFC:
USB: microUSB 2.0, USB On-The-Go
GPS: Sì, con A-GPS
Radio: Stereo FM radio
Lettore di impronte: Sì
Sistema operativo: Android 8.0 (Oreo)
Sim: Hybrid Dual SIM (Nano-SIM, dual stand-by)

Costruzione / Ergonomia
8/10
Hardware
8/10
Materiali
8/10
Display
7/10
Fotocamera
9/10
Software
8/10
Autonomia
8/10
Prezzo
7/10
Rapporto qualità / prezzo
7/10