Recensione Wiko Power U20

AAAAAElFTkSuQmCC

Presentato a Luglio (qui la notizia), abbiamo avuto modo di provare il nuovo Wiko Power U20 (qui l’unboxing), con una mostruosa batteria da 6000 mAh, ottimizzata dall’AI Power, in grado di garantire 4 giorni di utilizzo con una sola carica. Vediamo come si è comportato durante il nostro test.

Confezione

7

La confezione del Power U20 è realizzata esclusivamente in carta e cartone, senza prevedere colla o vernice. Per ridurre i componenti in plastica la busta in PE utilizzata per proteggere lo smartphone è compostabile e biodegradabile. Il packaging è completamente riciclabile, a tutela dell’ambiente.

Appena aperta, troviamo lo smartphone, rimosso il quale sono presenti i vari accessori sistemati un po’ alla rinfusa, senza scatolini o scompartimenti separati; troviamo quindi, guida rapida, clip per l’apertura del carrellino per Nano SIM e microSD; cavetto USB-microUSB, caricatore da 5V/2A 10W, pellicola protettiva per lo schermo e auricolari.

Costruzione, Ergonomia

8

Il Wiko Power U20 esteticamente presenta un design con effetto a gradiente e inclinando il dispositivo in diverse angolazioni sarà possibile osservare i riflessi multicolori cangianti della texture sulla scocca; corpo e cover posteriore sono in  policarbonato con bordi arrotondati.

Il Wiko Power U20 è molto massiccio e infatti misura 173,8 x 78,6 x 9,45 mm per un peso di 210 grammi.

Sul lato destro, sono presenti, pulsante per Google Assistant, il bilanciere del volume e il pulsante di accensione/spegnimento, mentre sul lato sinistro, troviamo il carrellino per l’alloggiamento delle due Nano-Sim e della microSD con tre slot separati.

Sul lato superiore è presente l’ingresso per le cuffie, mentre su quello inferiore, troviamo, in posizione centrale, il connettore microUSB, con alla sua sinistra il microfono e alla sua destra l’altoparlante di sistema.

Frontalmente, nella parte superiore, è presente l’ormai tipico notch Wiko a goccia e al suo interno trovano posto la fotocamera anteriore da 5 megapixel, poco sopra è presente la capsula auricolare.

Posteriormente sulla sinistra, posta in verticale, troviamo il comparto fotocamera principale composto da tre sensori, il principale da 13 MP, grandangolare, il secondario da 2 MP per la profondità di campo e il terzo, e QVGA, con funzionalità AI; poco sotto troviamo il Flash LED.

Hardware

7

Il Wiko Power U20 monta un processore MediaTek Helio G35, Octa-Core 1.8 GHz con GPU IMG PowerVR GE8320, 3 GB di Ram e una memoria interna di 64 GB espandibile tramite microSDXC fino a 256GB, con slot dedicato.

Il Wiko Power U20 utilizza un modem 4G LTE Cat. 4, con la possibilità di scaricare fino a 150 Mbps e arrivare a 50 Mbps in upload.

Alla voce connessioni, troviamo Wi-Fi 802.11 b/g/n MONO Band, Bluetooth 4.2, GPS.

Presente l’ingresso per un jack da 3.5mm.

Sul Wiko Power U20, non è presente il classico sensore delle impronte digitali.

Display

7

Il Power U20 ha un display IPS LCD da 6.82 pollici con risoluzione HD+ (1640 x 720), monta un processore Mediatek Helio G35, Octa-Core 1.8 GHz, 3 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, espandibile tramite microSDXC fino a 256GB con slot dedicato. Il comparto fotocamera principale è composto da tre sensori, il principale da 13 MP, grandangolare, il secondario da 2 MP per la profondità di campo e il terzo, e QVGA, con funzionalità AI; ovviamente presente il Flash LED.

Il Wiko Power U20 ha un display IPS LCD  da 6.82 pollici con risoluzione HD+ (1640 x 720) e tutto sommato non è male; buona la regolazione automatica della luminosità, anche sotto la luce diretta del sole. Prevista la possibilità di regolare la temperatura colore.

 

Software

8

La versione di Android attuale è la 11, purtroppo non in versione Go Edition che ci saremmo aspettati, viste le risorse presenti e crediamo che male non avrebbe fatto. L’interfaccia Wiko UI è poco invasiva e quasi prettamente stock ma con personalizzazioni molto utili, come per esempio alcune gesture.

Il sistema gira fluido appena acceso il terminale, per poi appesantirsi durante l’uso quotidiano, con qualche impuntamento ogni tanto, soprattutto verso fine giornata, e bisogna avere pazienza nell’apertura delle applicazioni e durante alcune operazioni, che possono sembrare infinite, come per es per aprire la fotocamera ed effettuare una foto, può servire diverso tempo.

Tramite il tasto integrato basta un tocco per  accedere a Google e ai suoi servizi.

Oltre alle app preinstallate, previste da Google, come Keep, Calcolatrice, File, eccetera, troviamo Wiko Health per gestire i nostri allenamenti e Assistente Intelligente per gestire il telefono e tenerlo sotto controllo.

Fotocamera

7

Il Wiko Power U20 monta una Tripla fotocamera con il principale da 13 MP, grandangolare, il secondario da 2 MP per la profondità di campo e il terzo, e QVGA, con funzionalità AI e le foto sono accettabili in condizioni di buona luminosità e all’aperto, mentre al chiuso e con poca luce, il rumore sarà molto accentuato. Da segnalare la presenza dello stabilizzatore digitale, ottimo aiuto la registrazione di video.

Appena sufficiente la fotocamera anteriore da 5 megapixel.

L’app di gestione offre un po’ di impostazioni e poche modalità, Scatto Professionale, Time-Lapse e Slow motion

Alcune foto scattate con il Wiko Power U20

video vengono girati a 1080p 30fps

Video girato con il Wiko Power U20

Autonomia

9

Per il Power U20 Wiko garantisce fino a 4 giorni di autonomia con una sola carica, testati da SmartViser e DXOMARK. Tutto ciò è possibile grazie alla batteria da 6000 mAh ottimizzata dall’AI Power, una tecnologia di risparmio energetico intelligente integrata che gestisce il comportamento delle app di terze parti e il consumo di energia. Durante i nostri test, con un uso medio/intenso, con 10h in 3g/4g e il resto della giornata in wifi con social network in push, whatsapp e telegram costantemente attivi abbiamo chiusa la giornata con circa 6h di schermo attivo e più del 50% di autonomia residua.

Con un utilizzo meno intenso i 3 giorni di autonomia posso essere tranquillamente raggiunti.

 

Conclusioni

Il Power U20 tutto sommato è un buon entry-level, proposto sicuramente ad un prezzo che farà dimenticare in fretta le prestazioni non esaltanti. Attualmente lo si può trovare ad un prezzo intorno ai 140 euro su Amazon.

Prezzo tutto sommato corretto per quanto offerto, soprattutto considerando l’elevata autonomia.

 

Caratteristiche e specifiche tecniche

Display: 6.82″ IPS LCD, HD+ (1640 x 720 pixel)
Fotocamera Frontale: 5 MP (grandangolare)
Fotocamera Posteriore: Tripla: 13 MP (grandangolare) – 2 MP, per la profondità di campo – QVGA. Con funzionalità AI e Flash LED
Processore: MediaTek Helio G35 2.30 GHz – Octa core
Processore Grafico: IMG PowerVR GE8320
Memoria: 64 GB di memoria interna, espandibile tramite microSDXC fino a 256GB con slot dedicato, 3 GB RAM
Dimensioni / peso: 173,8 x 78,6 x 9,45 mm, peso 210 g.
Batteria: Ai polimeri di litio da 6000 mAh (non removibile)
Connettività: Wi-Fi 802.11 – b/g/n – Wi-Fi Direct – Hotspot – Bluetooth v4.2
Reti: LTE-A (2CA) Cat. 4 DL 150 Mbps DL, 50 Mbps UP; HSPA+ 42/5.76 Mbps
Certificazione:  NON presente
NFC: No
IRDA: No
USB: microUSB, USB 2.0, USB On-The-Go
3.5mm jack: Sì
GPS: Sì, con A-GPS – GLONASS
Radio: No
Lettore di impronte: No
Sistema operativo: Android 11
Sim: Hybrid Dual SIM (Dual Stand-by)

 

8/10
Total Score
  • Costruzione / Ergonomia
    8/10 Veramente buono
  • Hardware
    7/10 Buono
  • Materiali
    7/10 Buono
  • Display
    7/10 Buono
  • Fotocamera
    7/10 Buono
  • Software
    8/10 Veramente buono
  • Autonomia
    9/10 Eccezzionale
  • Prezzo
    9/10 Eccezzionale
  • Rapporto qualità / prezzo
    7/10 Buono
Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post

Amazon presenta il nuovo Kindle Paperwhite e Kindle Paperwhite Signature Edition

Next Post

OnePlus linea Nord: le 4 ragioni del successo

Related Posts