Recensione Terramaster F2-221

AAAAAElFTkSuQmCC

Dopo aver provato il Terramaster F2-210 abbiamo avuto modo di testare un altro NAS Terramaster, il F2-221, fratello maggiore del F2-210; si tratta di un NAS a 2 baie pensato per lo storage su cloud di piccole aziende e per uso personale. Vediamo come si è comportato durante il nostro test.

Confezione

Nella confezione, oltre al NAS, troviamo la guida rapida all’installazione, l’alimentatore, cavo rete LAN RJ-45, viti per il serraggio dei dischi e i cassettini per inserire i due dischi che possono essere nel formato da 3.5″ oppure 2.5″, sia meccanici che SSD.

Costruzione

Sotto il punto di vista del design, F2-221, non discosta da quanto visto su F2-210, quindi molto elegante con una rifinitura di color argento, compatto e leggero, e ne rispecchia le misure, 227 x 119 x 133 mm per un peso di poco superiore, 1,47 kg contro i 1.35 kg del F2-210. Sul pannello frontale, dall’alto verso il basso, troviamo 4 led di stato, Disco 1 e Disco 2, LAN, Power e pulsante di accensione e spegnimento. Sulla destra, invece, troviamo le due slitte per i dischi.

Posteriormente, per una buona parte dello spazio a disposizione troviamo la ventola per il raffreddamento interno, con alla sua destra, la porta HDMI, le due porte URB 3.0, le due porte LAN, e l’ingresso per l’alimentazione.

All’interno del F2-210 troviamo gli alloggiamenti per i due dischi da 3.5 /2.5 pollici. I dischi da 3.5 pollici sono alloggiati in 2 comode slitte che ne permettono l’installazione tramite viti. A differenza del F2-210, sul F2-221 è presente lo slot per poter installare 4 GB di RAM aggiuntivi.

Processore e memoria

Nel cuore di questo NAS troviamo un Intel Celeron J3355 X.86 64-bit – Dual Core da 2,0 GHz e 2 GB di memoria RAM (espandibile fino a 6 GB), che ci permettono di eseguire molte operazioni tra cui la Transcodifica video 4K Ultra HD e il supporto per Plex.

Configurazione iniziale

L’installazione è davvero semplice e sul sito Terramaster, è presente una guida passo passo che spiega tutto quello che c’è da fare, cominciando dall’installazione dei dischi e concludendo con il collegamento alla rete LAN e alla rete elettrica.

Il prossimo passo sarà quello di installare il TOS, e per farlo verrà chiesto di scaricare l’app TNAS PC, che permetterà di localizzare e selezionare il NAS.

Dopo aver individuato il NAS, avverrà l’installazione del sistema operativo con l’inizializzazione del NAS.

Dopo l’istallazione, verrà chiesto di configurare la password di amministratore e mail di recupero qualora ce la dovessimo dimenticare, dopodiché sarà possibile collegarsi al NAS per continuare la configurazione.

terramaster f2 220 47

Verrà inoltre proposto di scaricare l’App di gestione, TNAS mobile tramite scansione del QR Code di riferimento,

terramaster f2 210 33

Il passo successivo sarà quello di configurare i nostri dischi per il corretto funzionamento, si procederà alla creazione di un volume, alla scelta del file system, alla formattazione ed infine alla creazione dell’eventuale sistema RAID.

Dopo la creazione del volume, verrà visualizzato un breve riepilogo e dopodiché si potrà accedere al NAS, visualizzando la schermata principale del TOS, con la possibilità di visualizzare un piccolo tutorial per spiegarci le basi di utilizzo del software e delle sue applicazioni.

terramaster f2 220 29 1

A questo punto siamo pronti per smanettare e installare le applicazioni messe a disposizione dallo store Terramaster.

Come abbiamo già visto sul Terramaster F2.210, le app disponibili nello store sono poche.

Utilizzo

Grazie al processore e soprattutto, alla RAM disponibile ed espandibile, il Terramaster F2-221 è un prodotto medio gamma e si è sempre comportato in modo egregio, senza mai avere la minima incertezza nello svolgere l’operazione che abbiamo richiesto sia nella copia di grandi file o nella riproduzione video sia in FHD che in 4K tramite Plex.

Da segnalare l’estrema silenziosità del sistema, davvero notevole.

Il servizio TNAS.online di TerraMaster evita di dover impostare il DDNS, di perdere tempo in complicate impostazioni di rete e di definire regole di inoltro quando si cerca di accedere ai file del TNASA tramite internet. Senza alcun costo aggiuntivo, il servizio fornisce un URL sicuro e modificabile che può essere utilizzato per collegare contenuti audio e video con altri file di lavoro sul vostro dispositivo internet.

Applicazioni Mobile

Il parco applicazioni mobile è un po’ carente, infatti è presente una sola App di gestione, TNAS mobile, tramite la quale è possibile effettuare diverse operazioni, come per esempio accedere ai file presenti sul NAS, oppure effettuare un backup (automatico o manuale) delle foto presenti sul dispositivo.

L’app fornisce un accesso rapido e senza restrizioni al dispositivo TNAS ed è disponibile sia per iOS che per Android. L’ultimo aggiornamento di TNAS mobile ha aggiunto una funzione di amministratore mobile che rende più semplice per gli amministratori di TNAS utilizzare i dispositivi mobili da remoto per configurare i loro dispositivi, migliorando notevolmente la flessibilità e l’efficienza della gestione.

Conclusioni

Durante il nostro test abbiamo verificato le velocità di trasferimento e grazie alle porte LAN GigaBit abbiamo toccato punte di 120MB/s, velocità davvero ottime, niente a che vedere con le normali porte LAN 10/100Mbit. Per chi ha bisogno di spostare grandi mole di dati, le porte GigaBit fanno veramente la differenza sia in ambito aziendale che domestico.

Il Terramaster F2-221 è un prodotto rivolto ad un utilizzo per piccole aziende e per uso personale riuscendo a svolgere senza problemi le varie operazioni richieste. Sicuramente i 2 GB di RAM di base aiutano, senza dimenticare che sono espandibili con ulteriori 4 Gb.

Come per il F2-210, anche in questo caso, la vera mancanza è la disponibilità di un’unica app mobile a cui sono demandate le poche cose da poter fare (gestione file e backup foto), qualche app specifica non sarebbe male.

Attualmente lo si può trovare su Amazon ad un prezzo di circa 270 euro, in linea con il mercato e con quanto offerto.

 

Caratteristiche tecniche

Processore: Intel Celeron J3355 X.86 64-bit – Dual Core da 2,0 GHz (burst massimo fino a 2,5 GHz)
RAM: 2 GB Installata – 6 GB (2GB + 4 GB) Massima
Storage: 2 Baie compatibili con HDD da 3.5″ e HDD/SDD da 2.5″ – Max 32 TB (16 TB x 2)
Rete RJ-45 1GbE: 2
USB 3.0: 2
Power: 40 W
Consumo: 25.6 W (Utilizzo) – 4.41 W (HDD in stand by)
Dimensioni / peso: 227 x 119 x 133 mm, peso 1.35 kg
Sistemi operativi supportati: Windows OS, Mac OS, Linux OS
Browser web supportati: Google Chrome 48, Microsoft Internet Explorer 9, Mozilla Firefox 30, Apple Safari 4.5 o versioni successive; Non è consigliabile l’utilizzo di Microsoft Edge

Total
0
Shares
Previous Post

OnePlus annuncia i Saldi Autunnali: imperdibili offerte su oneplus.com e Amazon.it

Next Post

Back to School: la wishlist e la promo di Wiko per il rientro sui banchi

Related Posts