Recensione Stonex One #Galileo by Smartphone Italia

Recensione Stonex One #Galileo by Smartphone Italia

Ormai è un mesetto che siamo in compagnia dello Stonex One #Galileo. A differenza di altri blog che hanno aspettato di ricevere il #Galileo in prova, noi di Smartphone Italia, abbiamo deciso di acquistarlo al day one.

Chi ci segue sà della del difetto del nostro esemplare e della nostra esperienza con l’assistenza. Il terminale mandatoci, ovviamente, era nuovo e con scatola imballata.

A differenza di altri blog che, forse a causa del poco tempo a disposizione o semplicemente per smarcare al più preso la pratica Stonex o per qualsivoglia motivo, hanno pubblicato le loro recensioni dopo pochi giorni di utilizzo, noi abbiamo aspettato per pubblicare la nostra esperienza, sia per dare un giudizio il più obiettivo possibile, sia per giudicare al meglio il #Galileo, soprattutto per via dei numerosi aggiornamenti ricevuti, 3/4 in un mese, per risolvere i vari problemi di gioventù.

Confezione

La confezione non è la solita confezione, infatti dopo aver sfilato la prima parte, abbiamo una confezione che si apre a libro e ci mostra lo Stonex One #Galileo con i suoi accessori, o meglio con gli alloggiamenti dove sono contenuti gli accessori. Gli accessori sono gli ormai classici, auricolari in-ear, con cavo anti ingarbugliamento, cavetto usb-microUSB piatto, caricatore, tutti e tre di colore blu e un pò di manualistica.

Costruzione, Ergonomia e Display

Lo Stonex One #Galileo ha un display da 5.5 pollici con risoluzione QHD (2560×1440 pixel) e una cornice in metallo sempre in colorazione blu. La Cover posteriore sempre blu è in plastica molto bel costruita e assemblata. Il terminale è completamente esente da scricchiolii e non presenta difetti di assemblaggio. Ci teniamo a precisarlo visto tutto il marasma che capitò ad Agosto con i primi esemplari pre vendita.

La cover posteriore, removibile, nasconde la batteria da 3000 mAh, anch’essa removibile, l’alloggiamento per la microsim, e l’alloggiamento per la microSD. Da rivedere il sistema di sgancio della cover che, tramite un piccolo incavo ricavato nella scocca nell’angolo superiore destro, non risulta di facile rimozione. Praticamente impossibile per chi ha le unghie corte e chi è la un pò più lunghe, rischia di spezzarsele.

Sul retro, in posizione superiore-sinistra, troviamo la fotocamera da 21 megapixel dotata di flash led, a filo dello scocca; sempre posteriormente ma in basso troviamo lo speaker, purtroppo senza nemmeno un accenno di rialzo, quindi già su un tavolo il suono risulta un pò ovattato; sul lato sinistro troviamo il bilanciere del volume e su quello destro il tasto di accensione/spegnimento; in alto sulla sinistra, troviamo l’attacco per le cuffie e poco più a destra la porta microUsb. Subito sopra il display, in posizione centrale troviamo la capsula auricolare, sulla sinistra la fotocamera da 8 megapixel; sul lato inferiore troviamo solo il microfono.

Il processore è un MediaTek MT6795 64-bit octa-core a 1,95 GHz, con 3 GB di RAM. La memoria intera è di 32 GB,espandibile tramite microSD fino a 64GB.

L’interfaccia è la stock di Android in versione Lolipop 5.1. La personalizzazione Stonex, si limita alla grafica delle icone e alle features aggiunte.

Fotocamera

La fotocamera posteriore, da 21 megapixel con flash led, è ottima in ottima circostanza e il flash “spara” meno di altri smartphone provati. Il vero problema è l’app fotocamera, anche se con gli ultimi aggiornamenti è diventata usabile, ma resta appena sufficiente, fare foto “al volo” risulta ancora proibitivo, sia per la “velocità” di apertura della stessa, sia per la lentezza non tanto della messa a fuoco ma dello scatto. Ma almeno adesso è usabile. A breve uscirà l’app ufficiale stonex, vedremo come va, nel frattempo possiamo ovviare usando una delle innumerevoli app presenti sullo store. Anteriormente abbiamo una fotocamera da  ben 8 megapixel, gli amanti di selfie avranno di che sbizzarrirsi.

Tornando all’app di gestione, è l’app stock di MediaTek, con le opzioni standard e poche funzionalità. Anche l’interfaccia ormai ha i suoi anni e di sicuro avrebbe bisogno di una “ringiovanita”.

Tra le varie opzioni e funzionalità, segnaliamo, modifica della risoluzione, impostazioni del flash, modalità scena, scelta degli ISO, Compensazione dell’esposizione, Bilanciamento Bianco, Anti-sfarfallio.

Software

La versione di Android installata sullo Stonex One #Galileo è la 5.1.
La personalizzazione si “riduce” alle icone ridisegnate, molto carine e simpatiche e l’aggiunta di alcune impostazioni come la possibilità, tramite le impostazioni, di programmare l’accensione e lo spegnimento e varie gesture per il “risveglio” del terminale e il lancio della fotocamera.

La gestione automatica della luminosità non ci è piaciuta, poco reattiva e quasi mai precisa, fortunatamente si può ovviare grazie alla regolazione manuale presente nella tendina delle notifiche.

Tra le applicazioni pre installate, troviamo solo un File Manager, Keep e la Radio FM.

 

Autonomia

La batteria, da 3000mAh permette, con un utilizzo medio/intenso, di coprire la giornata abbastanza agevolmente, ma è anche vero che smartphone con batterie di pari capacità hanno un’autonomia leggermente superiore, ricordiamo anche l’ormai famoso baco di lollipop incide sul consumo se si ha la sfortuna di usare una delle app dall’eccessivo traffico (purtroppo non è ancora chiaro quali app siano).
L’utilizzo durante il test è stato pressochè il nostro solito, ovvero, circa 10h in 3g e 5-6h in wifi, con due account mail in push, FaceBook, Twitter e G+ sempre in push e 2-3 client di chat (whatsapp, telegram, skype). Verso mezzanotte eravamo ancora con un 10% di batteria, con altri smartphone testati, il “residuo” era leggermente superiore.

Conclusioni

La storia dello #Stonex One è stata burrascosa sin dall’inizio, trovando detrattori fin da subito, sia verso l’azienda che verso Facchinetti. Si sono smossi in molti contro questo progetto ITALIANO, e ci tengo a sottolinearlo, pre fino le varie associazioni dei consumatori hanno voluto metter becco nella storia. Sinceramente non vogliamo spendere altre parole su queste “accuse” ma ci limitiamo a dare un giudizio e un commento sullo smartphone.

Sicuramente il fatto che sia un progetto ITALIANO ha i suoi vantaggi, per es nell’assistenza, ovviamente italiana e non con cinesi in inglese e ovviamente con sede a Milano e non sparse per il mondo.

Tornando allo Stonex One Galileo, noi di Smartphone Italia, lo reputiamo un buon prodotto, tendente all’ottimo, esteticamente molto bello e ben riuscito che piace a chiunque lo veda.

Le cose da migliorare ci sono, ma quelle ci sono anche in marchi più blasonati e sicuramente molti dei problemi attuali verranno risolti con i prossimi aggiornamenti.

Sicuramente tra i difetti troviamo la poca efficacia della luminosità automatica, qualche traduzione approssimativa sulle app stock mediatek, la durata della batteria ancora non ai livelli dei concorrenti, sicuramente l’app della fotocamera che ora come ora è come avere una Ferrari (il sensore da 21mpx) e guidare a 20 allo’ra sui dossi (app attuale della fotocamera), sicuramente non all’altezza, fortunatamente a breve uscirà l’app ufficiale. Tra i difetti di progettazione, ci mettiamo anche lo speaker sul retro, da possessore di note 4 e da ex possessore di note 3, è una scelta che proprio non condivido. Da rivedere anche lo scancio della cover.

Tra i pregi, sicuramente l’estetica, la fluidità del sistema anche dopo molte ora di utilizzo e parecchie app in background, la batteria rimovibile la reputiamo sicuramente un pregio. Tra pregi ci sentiamo di mettere anche la fotocamera, che il suo lavoro lo fà molto bene e le foto sono davvero degne di nota.

Secondo noi lo Stonex One, nelle sue varianti #Galileo, #DaVinci, è un prodotto venduto ad un buon prezzo e ci sentiamo vivamente di consigliarlo.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Display:5,5” QHD 2560 x 1440 pixel
Fotocamera: 21 MP, fotocamera frontale da 8 MP
Processore: CPU MediaTek MT6795 64-bit octa-core a 1,95 GHz con 3GB di RAM
Memoria: 31 GB di memoria interna espandibile tramite micro SD fino a 64GB, 3 GB RAM
Dimensioni / peso: 145 x 70,8 x 7,9 mm, peso 138g.
Batteria: Ai polimeri di litio da 3000mAh removibile
Connettività: LTE, Bluetooth, NFC, Wi-Fi, radio FM
Gps: Sì con AGPS
Sistema operativo: Android 5.1 Lollipop

Costruzione / Ergonomia
9/10
Hardware
8/10
Materiali
9/10
Display
8/10
Fotocamera
9/10
Software
8/10
Autonomia
8/10
Prezzo
9/10
Rapporto qualità / prezzo
9/10