Recensione Sandisk iXpand Wireless Charger 256 GB by Smartphone Italia

Recensione Sandisk iXpand Wireless Charger 256 GB by Smartphone Italia

Disponibile da un mesetto, abbiamo avuto modo di provare il Sandisk iXpand Wireless Charger nella versione da 256 GB, evoluzione della iXpand Base (qui la nostra prova), con le stesse funzioni di backup integrato, ma dotata di collegamento via cavo, ovvero

Confezione

Viste le dimensione della basetta, la confezione, non poteva essere di dimensioni contenute; al suo interno, oltre alla basetta di ricarica, troviamo alimentatore con cavo di alimentazione ad alta efficienza di 1,8 m con attacco proprietario, presa Italiana, oltre a quella internazionale già montata sull’alimentatore e manuale di istruzioni.

Ergonomia e Costruzione

La base di ricarica iXpand Wireless Charger di Sandisk è di ottima fattura, di forma allungata e bordi corti tondi e di colore bianco con la struttura in plastica.

Sia la parte superiore che inferiore sono gommate, la prima per garantire una posizione ottimale dello smartphone e la seconda per garantire una perfetta aderenza sulla scrivania.

Superiormente, al centro troviamo il logo del prodotto. Sul lato corto inferiore troviamo il connettore per l’alimentazione e il connettore microUSB per la connessione ad un computer, nel caso in cui si voglia scaricare il contenuto del backup sul proprio PC.

In uno degli angoli troviamo il LED di stato che si illuminerà di viola quando verrà poggiato lo smartphone sulla superficie e la ricarica si partirà.

La base di ricarica è di dimensioni importanti, infatti misura 100,25 x 19,51 x 201,39 mm e 232 grammi di peso.

Presente la certificazione Qi, ovvero, lo standard di ricarica wireless a induzione che la rende compatibile con tutti i dispositivi Android e iOS abilitati Qi; la ricarica è da 10 W.

All’interno della basetta troviamo una memoria di 256 GB (presente anche una versione da 128 GB) usata per il backup dei nostri contenuti.

Utilizzo

L’utilizzo è molto facile ed intuitivo, basta infatti collegare il cavo USB in dotazione ad un alimentatore o al PC; per utilizzare la funzionalità di backup, dovremmo installare l’App SanDisk iXpand Charger sul nostro dispositivo, disponibile per Android e iOS.

Una volta collegata la basetta all’alimentatore, con successiva breve accensione del LED di stato, basterà appoggiare il nostro dispositivo sulla superficie per far cominciare la ricarica dello stesso.

Appena poggeremo lo smartphone, il LED diventerà di colore viola fisso, mentre sarà lampeggiante qualora ci siano problemi con la ricarica (per es dispositivo non compatibile)

La ricarica è paragonabile a quella ottenibile con un classico caricatore da 5V/2A.

Noi abbiamo utilizzato come prova un Mate 20 Pro (qui la nostra prova) e un LG V50 ThinQ 5G e per una carica completa stiamo intorno alle 3h.

App mobile iXpand Charger

Per configurare la basetta sarà necessario scaricare sul proprio dispositivo l’app SanDisk iXpand Charger

Una volta installata l’app, al primo accesso verremo guidati alla configurazione e alla connessione della basetta.

Come primo step verrà rilevato il caricatore e collegato al nostro dispositivo tramite bluetooth, dopodiché verrà impostata la rete wi-fi.

 

Subito dopo la configurazione è stato rilevato e scaricato un aggiornamento firmware.

Completato l’aggiornamento potremmo utilizzare il nostro caricatore semplicemente appoggiando il dispositivo alla basetta e durante il caricamento penserà lui ad effettuare il backup dei nostri contenuti.

L’app ci mostra lo spazio libero e occupato, sia del caricatore che del nostro smartphone, e la l’autonomia residua dello smartphone; è inoltre possibile liberare spazio sullo smartphone, cancellando gli elementi appena salvati.

Il backup avviene tramite wireless, ed è quindi possibile effettuarlo anche senza appoggiare lo smartphone alla basetta, utile per poter utilizzare l’iXpand Wireless Charger anche per i dispositivi non dotati di ricarica wireless, ma necessita la login e che l’app sia aperta.

Il dispositivo supporta il multi-account in modo da poter salvare le foto presenti su più smartphone, in modo che tutti i componenti della famiglia (o dei colleghi), possano utilizzare il caricatore; ovviamente ogni account è privato e nessuno sarà in grado di vedere i contenuti degli altri account presenti.

Tramite la porta microUSB presente, sarà possibile collegare il caricatore ad un PC, in modo da poterne vedere i contenuti e poterli gestire al meglio, davvero comodo.

Conclusioni

Il SanDisk iXpand Wireless Charger 256 GB è un ottimo  quanto particolare prodotto certo non alla portata di tutti.

E’ possibile acquistare il SanDisk iXpand Wireless Charger 256 GB su Amazon a questo link al prezzo di 138 euro, sicuramente non poco, ma se avete bisogno di un caricatore wireless e di un backup giornaliero, allora il SanDisk può essere il prodotto adatto per voi.

Caratteristiche tecniche

  • Dimensioni: 100,25 x 19,51 x 201,39 mm
  • Peso: 201,39 g
  • Capacità: 256 GB
  • Ingresso: 12 V/1.5 A
  • Uscita: 10 W max. (wireless)
  • Compatibilità: dispositivi mobili compatibili con lo standard Qi