Recensione Sandisk iXpand Base by Smartphone Italia

Recensione Sandisk iXpand Base by Smartphone Italia

0 239

Grazie all’ufficio stampa Sandisk, abbiamo avuto la possibilità di poter testare l’interessante base di backup e ricarica,  iXpand Base.

Confezione

La confezione esterna classica nella forma, mostra le informazioni principali del prodotto e qualche foto illustrativa. Al suo interno troviamo la confezione vera e propria, con apertura a libro.

Una volta aperta, troviamo la base di ricarica e l’alimentatore, mentre non è presente il cavo Lightning.

Nel nostro caso abbiamo la versione da 32GB, ma è possibile incrementare tale spazio sostituendo la scheda SD presente all’interno della base.

Materiali

I materiali sono di ottima fattura, il corpo della iXpand Base è di alluminio quindi molto resistente, mentre la superficie su cui viene poggiato lo smartphone è di gomma antiscivolo. Ma se usate cover in plastica, l’iPhone tenderà a scivolare leggermente.

Inferiormente è presente una gomma antiscivolo per evitare eventuali spostamenti durante l’utilizzo e l’ingresso usb per collegare il cavo lightning alla base.

Utilizzo

Innanzitutto per utilizzare l’iXpand Base e sfruttare appieno le sue caratteristiche, dobbiamo scaricare l’applicazione per iOS ad essa dedicata -> SanDisk iXpand™ Base di SanDisk

Una volta scaricata e avviata l’applicazione, colleghiamo il nostro iPhone all’iXpand Base(altrimenti ci verrà richiesto di farlo per procedere), a questo punto ci troviamo di fronte le prime schermate di configurazione dell’applicazione. Ci viene chiesta l’autorizzazione ad effettuare il backup delle nostre foto/video e dei contatti e per finire l’autorizzazione alla ricezione di notifiche, che ci permette di essere avvisati quando il backup è terminato.

All’interno dell’applicazione troviamo due schermate principali, la scheda dei contenuti multimediali e la scheda dei contatti. Attraverso le impostazioni possiamo gestire la configurazione dell’iXpand Base nel caso in cui volessimo modificare qualche settaggio effettuato durante la prima configurazione.

Tappando sull’icona a forma di campana, possiamo accedere ad un menù veloce dove troviamo alcune informazioni utili, come la memoria disponibile sul nostro dispositivo e sulla nostra iXpand Base.

Una volta completato il processo di backup, ci ritroveremo tutti i nostri contenuti multimediali e contatti presenti all’interno del nostro dispositivo. Tramite l’applicazione possiamo selezionare uno o più elementi e scegliere se condividerlo attraverso il menù iOS oppure cancellarlo.

L’utilizzo dell’iXpand Base è davvero semplice e immediato anche per chi non ha grandi dimestichezza con la tecnologia.

Ovviamente oltre alla funzione di backup, l’iXpand Base attraverso l’applicazione dedicata, permette il ripristino dei contenuti sia sul dispositivo con il quale abbiamo effettuato il backup, sia su uno nuovo. Basterà aprire l’applicazione, scegliere i contenuti di nostro interesse e tappare su ripristina per eseguire il ripristino dei contenuti sul nostro smartphone, davvero semplice e comodo.

 

Conclusione

L’iXpand Base è davvero un ottimo prodotto che potrebbe salvarci la vita in numerosi occasioni, come ad esempio la cancellazione accidentale di qualche foto dal nostro terminale o di un contatto dalla rubrica. Inoltre con i suoi 15W la ricarica è davvero veloce. Il costo della versione da noi provata con la capacità di 32GB è di di circa 65/70€ a seconda dello shop su cui si acquista.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Dimensioni: 25,36 x 101,00 x 107,00 mm o 0,99 x 3,98 x 4,21 pollici (h x largh. x lungh.)
Peso: 189,66 g
Compatibilità: iPhone 5, iPhone 5c, iPhone 5s, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 6s, iPhone 6s Plus, iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone SE, iPad Air, iPad mini, iPad mini 4, iPad Pro 12.9″, iPad Pro 9.7″ iPad con schermo Retina, con connettore Lightning e iOS 10+
Windows Vista®, Windows® 7, Windows 8, Windows 10, Chrome OS, Mac OS X v10.8 e versioni successive
Garanzia: Garanzia limitata di 2 anni

Condividi sui Social
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on TumblrPin on PinterestEmail this to someonePrint this page