Recensione Samsung Galaxy A6+ by Smartphone Italia

Recensione Samsung Galaxy A6+ by Smartphone Italia

Presentato un qualche mese fa (qui la notizia), vediamo come si è comportato il Samsung Galaxy (qui la preview) A6+ nelle due settimane di utilizzo avute a disposizione per la prova.

Confezione

La confezione è di forma rettangolare, classica. Rimosso lo smartphone troviamo gli accessori, quasi alla rinfusa, cavetto microUSB-USB, caricatore da 5V/1.5A, auricolari, clip per l’apertura dei carrellini porta sim e microSD e guida rapida.

Costruzione, Ergonomia

Il Samsung Galaxy A6+ ha un display Super AMOLED da 6 pollici e misura 160.2 x 75.7 x 7.9 mm, per un peso di 186 grammi.

Esteticamente abbiamo un corpo in metallo, con bordi arrotondati con le antenne che trovano posto posteriormente in una simpatica forma. Nel complesso bello e il touch & feel è ottimo.

Sul lato destro troviamo l’altoparlante di sistema in un’insolita posizione laterale e il pulsante di accensione/spegnimento, mentre su quello sinistro il bilanciere del volume (con tasti separati), il carrellino per l’alloggiamento della nanoSim principale e poco più sotto un altro carrellino per alloggiamento si NanoSim secondario e microSD. Sul lato inferiore è presente il connettore microUsb, in posizione centrale, con, alla sua destra, microfono e connettore per le cuffie.

Frontalmente, subito sopra il display, in posizione centrale troviamo la capsula auricolare con a sinistra la fotocamera da 24 megapixel e a destra il led di tasto, sensori di prossimità e Flash LED.
Posteriormente, in alto, in posizione centrale troviamo la doppia fotocamera da 16 megapixel + 5 megapixel, con, alla sua destra, il flash led e poco sotto il sensore di battito cardiaco.

Hardware

Il Samsung Galaxy A6+, monta un processore SDM450 Snapdragon 450 – Octa-core 1.8 GHz Cortex-A53, con una GPU Adreno 506, 3GB di RAM e 32GB di memoria interna, espandibile tramite microSD fino a 256GB.

Come per il Galaxy S8, anche sul Note 8, mancando il tasto home fisico, il sensore delle impronte digitali è stato spostato dietro, vicino la fotocamera, purtroppo la posizione è molto scomoda e lo sblocco non è per niente immediato. Anche qui, in stile Huawei è presente la gesture per la visualizzazione della tendina delle notifiche tramite uno swipe verso il basso.

Abbastanza rapido e immediato, lo sblocco tramite il sensore di impronte. Previsto anche lo sblocco tramite riconoscimento del viso ma non lo abbiamo trovato molto preciso, sono più le volte che non funziona che quelle in cui si riesce a sbloccare il dispositivo.

Display

Il display è un pannello da 6 pollici con risoluzione FHD+, 2220 x 1080 pixel,  e come tutti i display Samsung, il pannello è davvero ottimo, ovviamente prevista la possibilità di regolare la temperatura colore.

Perfetta la regolazione automatica della luminosità e la visibilità alla luce diretta del sole.

Software

Il Galaxy A6+ viene fornito con Android 8.0 Oreo con la Samsung Experience in versione 9.

Il sistema risulta abbastanza fluido, con qualche problema verso la fine della giornata, presentando qualche rallentamento e qualche lag.

Tra le varie impostazioni troviamo la possibilità di togliere il drawer delle app in stile Huawei (di default richiamabile con uno swipe dal basso verso l’alto) , invertire tasto recenti e tasto indietro, regolare la sensibilità del sensore di pressione che simula il tasto home.

Tramite una swipe dal basso verso l’alto in qualsiasi schermata o app ci si trovi, viene attivato Samsung Pay, tramite il quale, una volta associata una carta di credito, sarà possibile utilizzare lo smartphone per effettuare i pagamenti tramite POS contact-less.

Sempre nelle impostazioni troviamo Manutenzione Dispositivo, con il quale sarà possibile controllare e ottimizzare il consumo della Batteria e il risparmio energetico, gestire la Modalità Prestazioni (Ottimizzata, Gioco, Svago, Alte prestazioni), controllare e gestire lo spazio di Archiviazione e la RAM, proteggere il dispositivo da eventuali minacce come virus e malware.

Con Area Personale sarà possibile creare una partizione protetta da password, impronta o iride dove all’interno potremmo mettere app, documenti, foto.

Tramite Samsung Temi è possibile personalizzare graficamente l’interfaccia cambiando il Tema, potendo scegliere tra molti temi sia gratis che a pagamento.

Bixby è l’assistente virtuale sviluppato da Samsung; è possibile consultare le schede Bixby anche con un swipe verso destra dalla home principale.

A differenza del passato, non sono molte le app preinstallate, ma restano sempre tante, tra queste troviamo, un pacchetto microsoft (contenente Excel, PowerPoint, OneNote, OneDrive, Word e Skype), Facebook,  Samsung Notes, Meteo con widget, Samsung Connect, S Healt, Samsung Gear.

Presenti inoltre il Browser Internet Samsung, Archivio, E-mail, Samsung Members, Galaxy Apps (lo store proprietario), mySamsung e la Calcolatrice.

Fotocamera

Il Galaxy A6+ è dotato di doppia cam posteriore, con il sensore principale da 16 megapixel con apertura f/1.7 e il secondario da 5 megapixel e apertura f/1.9. Le foto e i video sono di buona qualità in ogni situazione di utilizzo.

Tramite la seconda fotocamera è possibile utilizzare la modalità Ritratto, chiamata Live Focus da Samsung, andando ad ottenere un effetto sfocato e mettendo a fuoco e quindi risaltandolo maggiormente, il soggetto principale.

Per la fotocamera anteriore, Samsung ha scelto un sensore da 24 megapixel, apertura f/1.9 e autofocus, per garantire ottimi selfie.

L’app di gestione offre scene pre impostate tra cui scegliere, Auto, Pro, Panoramica, Scatto Mult., Notte, Sport, Audio Foto.

Alcune foto scattate con il Samsung Galaxy A6+

Video girato con il Samsung Galaxy A6+

Autonomia

La batteria da 3500 mAh offre una buona autonomia, con un uso medio/intenso si riesce a coprire la giornata di utilizzo (7.00-00.00) con 10h in 3g/4g e il resto della giornata in wifi con social network in push, whatsapp e telegram costantemente attivi, chiudendo la giornata con circa 4h di schermo attivo.

Conclusioni

La “Serie A” della Samsung è la cosiddetta fascia media, e l’A6+ è il prodotto intermedio della fascia e tutto sommato è un buon prodotto.

L’hardware è di buon livello, RAM e memoria interna sono nei tagli minimi per far girare come si deve l’interfaccia Samsung, anche se, visto il prezzo, ci saremmo aspettati un processore migliore, e anche il connettore di Tipo C invece che un ormai vetusto microUSB; di buon livello anche le fotocamere.

Apprezzabile la possibilità di utilizzare Samsung Pay.

Come per tutti i Samsung di medio gamma, la nota dolente è il prezzo, a fronte di un prezzo di lancio di ben 369 euro (davvero esagerato), attualmente il Galaxy A6+ lo si può trovare a circa 260 euro su Amazon, sicuramente più allineato a quanto offerto.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Display: 6″ Super AMOLED, FHD+ (2220 x 1080 pixel) – 18.5:9
Fotocamera Frontale: 24 MP (f/1.9), LED flash
Fotocamera Posteriore: Dual: 16 MP (f/1.7, PDAF), 5 MP (f/1.9), LED flash
Processore: Qualcomm SDM450 Snapdragon 450 – Octa-core 1.8 GHz Cortex-A53
Processore Grafico: Adreno 506
Memoria: 32GB di memoria interna, espandibile tramite microSD fino a 256GB, 3GB RAM
Dimensioni / peso: 160.2 x 75.7 x 7.9 mm, peso 186 g.
Batteria: Ai polimeri di litio da 3500 mAh (non removibile)
Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n, WiFi Direct, hotspot – Bluetooth v4.2, A2DP, LE
Reti: LTE Cat. 6 DL 300 Mbps DL, 50 Mbps UP; HSPA+ 42/5.76 Mbps
Certificazione:  NON presente
NFC:
IRDA: No
USB: microUSB 2.0
GPS: Sì, con A-GPS, GLONASS, BDS
Radio: Sì, Stereo FM radio, RDS, recording
Lettore di impronte: Sì
Sistema operativo: Android 8.0 (Oreo) con Samsung Experience 9.0
Sim: Dual SIM (Nano-SIM, dual stand-by)

Costruzione / Ergonomia
8/10
Hardware
7/10
Materiali
8/10
Display
8/10
Fotocamera
8/10
Software
8/10
Autonomia
8/10
Prezzo
7/10
Rapporto qualità / prezzo
8/10