Recensione realme 9

AAAAAElFTkSuQmCC

Presentato poco fa (qui l’evento) abbiamo avuto modo di provare il nuovo realme 9. Vediamo come si è comportato durante il nostro test.

Confezione

8

La confezione è l’ormai classica realme, di forma rettangolare e di colore giallo; una volta aperta e rimosso lo scatolino contenente guida rapida e cover morbida, troviamo lo smartphone e subito sotto cavetto USB-Tipo C, clip per l’apertura del cassettino per le nanoSIM e caricatore da 5V/2A 10W – 11V/3A, per la carica rapida da 33W.

Costruzione, Ergonomia

8

Il realme 9 ha una linea molto piacevole, che riprende quella vista sul realme 8, quindi con tutti e quattro i lati piatti e corpo e scocca in plastica.

Il realme 9 ha dimensioni di poco inferiori al 8 e in mano si tiene bene, e non è molto scivoloso scivoloso; il realme 9 misura 160.2 x 73.3 mm con uno spessore di 8 mm per un peso di 178 grammi (160.6 x 73.9 x 8 mm e 178 grammi di peso per l’8).

Il realme 9 dispone di una texture ispirata alla luce del deserto, a seconda di come la luce colpisce la cover, il colore cambia. Il disegno della cover con effetto 3D ondulato è stato realizzato tramite processi innovativi e il risultato finale è davvero spettacolare, soprattutto nella colorazione Sunburst Gold in nostro possesso.

Sul lato destro troviamo il pulsante di accensione/spegnimento, mentre su quello sinistro troviamo il carrellino per nanoSIM e microSD e bilanciere del volume.

Superiormente troviamo solo il microfono per la riduzione del rumore; mentre inferiormente sono presenti, ingresso per le cuffie, microfono principale, ingresso USB Type-C e altoparlante di sistema.

Posteriormente troviamo il comparto fotografico principale, composto da tre sensori, 108 MP (f/1.8), 26mm (grandangolare) – 8 MP, f/2.2, 120°, 16mm (ultra grandangolare) – 2 MP, f/2.4 (macro) e Flash LED, raggruppati in una cornice di metallo quadrata posta sulla sinistra abbastanza sporgente.

Frontalmente, nella parte superiore troviamo, tra la scocca e il display, la capsula auricolare con sensori di prossimità e luminosità; mentre sulla sinistra, all’interno del display, è presente la fotocamera anteriore da 16 MP, f/2.5, 26mm (grandangolare).

Hardware

8

Il realme 9 , monta un processore Qualcomm SM6225 Snapdragon 680 4G (6 nm) – Octa-core (4×2.4 GHz Kryo 265 Gold & 4×1.9 GHz Kryo 265 Silver) con una GPU Adreno 610, 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna (UFS 2.1), espandibile con microSDXC con slot dedicato.

Il realme 9 utilizza un modem LTE Cat 13, con la possibilità di scaricare fino a 390 Mbps, mentre in upload ci si ferma a 150 Mbps.
Alla voce connessioni, troviamo Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, hotspot, Bluetooth 5.1, GPS con A-GPS dual-band; niente NFC.

Abbastanza rapido e immediato lo sblocco tramite il sensore di impronte posto nel pulsante di accensione e spegnimento; molto preciso e rapido anche lo sblocco tramite riconoscimento del volto.

Purtroppo manca il LED per le notifiche.

Il realme 9 è dotato di altoparlante mono e il suono riprodotto è abbastanza soddisfacente.

Display

8

Il display è un Super AMOLED da 6.4 pollici con risoluzione FHD+ (2400 x 1080 pixel), e 90Hz di frequenza di aggiornamento che rende tutto molto fluido; buon pannello, con un buon contrasto.

Perfetta la regolazione automatica della luminosità e la visibilità alla luce diretta del sole.

Software

8

La versione attuale di Android è la 12 con la Realme UI 3.0 come interfaccia e, il sistema gira fluido, senza impuntamenti, anche durante un utilizzo intenso e con molte app aperte in background, grazie anche all’ottima accoppiata RAM – CPU, senza dimenticare le memorie con standard UFS 2.1.

Tra le varie impostazioni, segnaliamo la possibilità di gestire le varie gesture presenti, impostare alcune scorciatoie collegate ai vari gesti sullo schermo.

Gestione Telefono

Tramite l’app Gestione Telefono è possibile, appunto, gestire il telefono effettuando varie operazioni, come per esempio ottimizzare il dispositivo, fare pulizia delle app che risiedono in memoria, vedere l’utilizzo dei dati, il filtro molestie, la durata della batteria ed effettuare la Scansione Virus.

Clonatore di Sistema

Attivabile tramite impostazioni, la prima volta e poi anche tramite sblocco tramite impronta, Clonatore di Sistemaè sicuramente un’app interessantissima, tramite la quale è possibile creare un ambiente parallelo con una propria password e una propria impronta digitale. In questo modo già direttamente dallo sblocco sarà possibile entrare in uno o nell’altro ambiente, semplicemente digitando la password relativa o tramite l’impronta corrispondente.

In Sistema Clonato è possibile importare foto e documenti, che saranno visibili solo lì, importare app e scegliere se visualizzarle ricevere le notifiche su entrambi gli spazi o solo su uno dei due; in questo caso ogni app è indipendente, è possibile quindi avere la stessa app sui due spazi a cui è collegato un account diverso, Google incluso. Davvero un’ottima possibilità per chi utilizza il telefono per lavoro e per uso personale e vuole tenere ben distinte le due cose.

Giochi

Giochi è un contenitore al cui interno posso essere inseriti i giochi, in modo da essere lanciati in modalità gioco, ovvero svuotando la RAM e applicando il profilo di utilizzo scelto (Competizione, Bilanciato e Basso Consumo). Sarà inoltre possibile silenziare le notifiche per non essere disturbati durante il gioco

Tra le app installate, troviamo anche le immancabili, Calcolatrice, Gestione File, Bussola.

Fotocamera

8

Il realme 9 monta una fotocamera posteriore con tre sensori, il principale è da 108 MP (f/1.8), 26mm grandangolare.

E’ possibile scattare foto con il sensore da 108 MP semplicemente attivando o disattivando la modalità; le foto sono davvero ottime in buone condizione di luce. La differenze rispetto la modalità normale la si nota soprattutto ingrandendo le foto, dove nella modalità 108 megapixel, l’ingrandimento sarà maggiore e più definito.

Il secondo sensore da 8 MP, f/2.2, 120° 16mm, ultra grandangolare, consente di catturare immagini più ampie e la qualità è buona.

 

Il terzo sensore da 2 MP, f/2.4, macro, consente di avvicinarsi ad una distanza di scatto di 4 cm, peccato che la poca risoluzione ne vanifica l’utilità reale.

La fotocamera anteriore monta un sensore da 16 megapixel f/2.5, da 26mm, grandangolare, permette selfie di buon livello.

L’app Fotocamera offre un discreto numero di modalità preimpostate, ovvero, 108 M, Pro, Panoramica, Ultra Macro, Film, Slow motion, Time-Lapse, Scanner di testi, Tilt-Shift.

video, possono essere girati in Full HD a 30fps.

Video girato con il realme 9

Autonomia

9

Sul realme 9 è presente una batteria da 5000 mAh, e l’autonomia è davvero ottima; con il nostro uso, arrivare a sera non è stato mai un problema e se ne ha ancora per il giorno dopo; con, 3g/4g per una decina d’ore e 3-4 in wifi, con due account mail in push, social in push, whatsapp e telegram attive e in push con diverse notifiche, siamo arrivati a sera con più del 50% di batteria residua e poco più di 6h di display acceso.

Con utilizzo più blando e sotto copertura wi-fi, si può arrivare tranquillamente a 2 giorni di autonomia.

Tramite il caricatore da 33W presente in confezione è possibile effettuare una carica completa (0-100%) in 75 minuti, e avere il 50% della batteria in 31 minuti, ma con un discreto aumento della temperatura rilevata.

Conclusioni

Il realme 9, ci ha sorpreso positivamente ed è la naturale evoluzione della serie precedente, troviamo quindi una cam più performante, un processore leggermente migliore e un display con un refresh rate di 90 Hz.

Il processore e gli 8 GB di RAM permettono al sistema di girare sempre fluido e senza problemi di sorta.

L’autonomia è ottima, quasi impossibile rimanere a piedi anche con uso intenso, dove in tal caso ci può venire in aiuto la ricarica rapida che, tramite il caricatore da 33W presente in confezione, permette di effettuare una carica completa (0-100%) in poco più di un’ora.

Il realme 9, nella versione da 8GB+128GB, è disponibile in promo dal 17 al 21 maggio al prezzo di 249,99 euro, invece di 279,99 e di 299,99 euro nella versione da noi provata, da 8GB+128GB.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Display: 6.4″ Super AMOLED, FHD+ (2400 x 1080 pixel) – 90 Hz
Fotocamera Frontale: 16 MP, f/2.5, 26mm (grandangolare) – Video: 1080p@30fps
Fotocamera Posteriore: Tripla: 108 MP (f/1.8), 26mm (grandangolare), 8 MP, f/2.2, 120°, 16mm (ultra grandangolare), 2 MP f/2.4, macro con Flash LED – Video: 1080p@30fps
Processore: Qualcomm SM6225 Snapdragon 680 4G (6 nm) – Octa-core (4×2.4 GHz Kryo 265 Gold & 4×1.9 GHz Kryo 265 Silver)
Processore Grafico: Adreno 610
Memoria: 128 GB di memoria interna UFS 2.1, espandibile tramite microSDXC con slot dedicato, 8 GB RAM
Dimensioni / peso: 160.2 x 73.3 x 8 mm / 178 g
Batteria: Ai polimeri di litio da 5000 mAh (non removibile) – Ricarica rapida 33W (con caricatore in confezione), 50% in 31 min, 100% in 75 min
Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, hotspot – Bluetooth v5.1, A2DP, LE
Reti: LTE Cat 13 DL 390 Mbps DL, 150 Mbps UP; HSPA+ 42/5.76 Mbps
Certificazione:  NON presente
NFC: No
IRDA: No
USB: USB Type-C 2.0, USB On-The-Go
3.5mm jack: 
– GPS: Sì, con A-GPS, GLONASS, GALILEO
Radio: No
Lettore di impronte: Sì, posto sotto il display
Sistema operativo: Android 12, Realme UI 3.0
Sim: Dual SIM (Nano-SIM, dual stand-by)

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post

Dynabook amplia la gamma Satellite Pro con i processori AMD Ryzen

Next Post

Recensione realme 9 5G

Related Posts