Recensione Panasonic Soundbar SC-HTB250 by Smartphone Italia

Recensione Panasonic Soundbar SC-HTB250 by Smartphone Italia

Era un po’ di tempo che non ci veniva proposto di testare un Home Cinema, quindi, quando ci è stato proposto di testare il sistema Sistema Home Cinema e Soundbox (SC-HTB250), di Panasonic, abbiamo accettato molto volentieri.

Confezione

La scatola è di dimensioni abbastanza contenute, complice la soundbar dal design molto compatto.

Oltre alla soundbar è presente anche un subwoofer e i due prodotti sono ben imballati e tenuti fermi da sagome di polistirolo. Come accessori sono presenti, oltre ovviamente al cavo di alimentazione per la soundbar (quello del sub è già collegato), il piccolo telecomando libretto di istruzioni.

Purtroppo mancano un cavo HDMI per il collegamento, ma visto il prezzo di acquisto, ci saremmo sorpresi del contrario.

Costruzione

La Soundbar è molto compatta, infatti misura 450mm di larghezza, 51mm di altezza e 135mm di profondità per un peso di 1,6 Kg, mentre il Subwoofer, anche lui abbastanza compatto, e misura 451mm in altezza e 307mm in profondità, per una larghezza di 97mm e un ragguardevole peso di 4,4 Kg.

Entrambi i prodotti sono ben costruiti e con una buona qualità. La Soundbar sul lato desto presenta i pulsanti di gestione, qualora non volessimo usare il telecomando di gestione, troviamo quindi il pulsante di accensione/spegnimento leggermente “incavato” in una forma circolare per essere facilmente distinguibile dagli altre, poi troviamo i due pulsanti per la gestione del volume, il pulsante INPUT e infine il pulsante per il Paring del Bluetooth.

Sul retro della Soundbar, sulla destra, troviamo i vari attacchi, ovvero, l’uscita HDMI per la TV, una porta USB per gli aggiornamenti e l’ingresso digitale ottico; sulla sinistra, invece, troviamo l’attacco per l’alimentazione e il condotto bass reflex; superiormente sono presenti i vari LED di stato.

Frontalmente, protetti da un tessuto, troviamo i due altoparlanti da 10×4 cm da 40 Watt l’uno.

Il Subwoofer è connesso alla Soundbar via wireless e va solo collegato in corrente e può essere installato si in verticale che in orizzontale, ha un Woofer bass reflex da 14 centimetri della potenza di 40W. Frontalmente, i n basso, è presente il piccolo LED di stato. Il Subwoofer va in stand by automaticamente, allo spegnimento della Soundbar, che a sua volta se collegata alla TV tramite HDMI su porta con tecnologia ARC, spegnerà e accenderà automaticamente con la TV.

Uso

L’uso principale di una Soundbar è quello di fornire un suono più pulito e ricco rispetto a quello standard delle TV.

L’installazione è abbastanza facile e basta un po’ di dimestichezza per procedere senza consultare le istruzioni, se al contrario non si è molto sicuri di quello che c’è da fare, basta seguire passo passo le istruzioni e l’impianto sarà configurato e funzionante in un attimo.

Dopo aver correttamente collegato il cavo HDMI (purtroppo non incluso) per la TV (consigliato un ingresso ARC (Audio Return Channel), aver inserito prese di Soundbar e Subwoofer potremmo sederci comodi sul nostro divano e goderci la qualità audio.

Come detto, sul lato destro della Soundbar è presente il tasto ci accensione e spegnimento, ma in presenza di una Smart TV con il collegamento ARC, basterà accendere la TV e in automatico si accenderà anche la Soundbar, idem per lo spegnimento. Anche il Subwoofer ci accenderà e spegnerà in automatico all’accensione e allo spegnimento della Soundbar. Altro automatismo dato dal collegamento ARC è la possibilità di poter usare il telecomando della TV per regolare il volume e in automatico la TV comanderà il Sistema Audio. Noi abbiamo usato una Smart TV Sony Bravia KDL-40EX720, un modello di 8 anni fà, non recentissimo quindi.

Tramite il piccolo telecomando è possibile regolare il livello del volume del subwoofer e abilitare due modalità di audio (Cinema e Musica) con funzione di equalizzazione.

Il suono è molto dettagliato e gode di una buona riproduzione di alti e medi, mentre il Subwoofer garantisce bassi molto profondi.

Il paragone con l’audio standard della TV è imbarazzante e una volta terminato il periodo di prova e smontato il sistema, tornare all’audio della TV è stato uno shock.

La Soundbar può essere anche collegata ad un dispositivo mobile tramite Bluetooth.

Conclusioni

Abbiamo provato il Sistema Home Cinema e Soundbox SC-HTB250 di Panasonic per qualche settimana collegato la nostra TV e la qualità sonora è davvero notevole e una volta provato è difficile farne poi a meno, sia per la qualità che per la purezza del suono. Qualità del suono che si percepisce soprattutto nella regolazione del volume, subito si riesce a trovare il livello più idoneo al programma in visione e la cosa più importante è che non dovremmo ogni 5 minuti, ad ogni cambio scena per esempio, aumentare o diminuire il volume, ma avremmo un volume sempre ben tarato fino alla fine della nostra visione.

E’ possibile trovare la SC-HTB250 su Amazon ad un prezzo di circa 150 euro, tutto sommato contenuto per la qualità sia costruttiva che sonora offerta.

Specifiche tecniche

Uscita di potenza (RMS): 120W – Fronte: 40W per canale – Subwoofer: 40W
Dolby Digital: 
DTS Digital Surround: Sì
Tecnologia Wireless Bluetooth: 2.1 + EDR
Speaker frontali: 1 altoparlante a 1 via (bass reflex); Full range (10×4) cm x 2
Subwoofer: 1 altoparlante a 1 via (bass reflex); Unità 14 cm x 1
Uscita HDMI: Sì (TV)
Ingresso audio digitale ottico: Sì (TV)
Ingresso audio analogico (AUX): No
Alimentazione: AC 220-240V, 50Hz
Consumo energetico: Uso normale, 15W * 3; Standby, 0,5 W * 3
Controllo remoto: Sì
Dimensione/peso SoundBar: 450 x 51 x 135 mm / 1.6 Kg
Dimensione/peso Subwoofer: 97 x 451 x 307 mm mm / 4.4 Kg