Recensione Panasonic JZ2000 55″

AAAAAElFTkSuQmCC

Presentato l’anno scorso, abbiamo avuto modo di provare il Panasonic JZ2000 55″. Vediamo come si è comportato durante la nostra prova.

Confezione

Il JZ2000 55″ ci è arrivato in una confezione dedicata alla stampa con TV e telecomando.

Costruzione e Linea

9

Il Panasonic JZ2000 55″ monta un pannello OLED 4K HDR10+ (3840 x 2160 pixel) con angolo visivo da 178° e una frequenza di aggiornamento di 100 Hz, monta un processore HCX Pro Ai Processor – Quad core a 64 bit.

Esteticamente abbiamo un corpo in plastica con cornici sottilissime e di una grande griglia posta sotto il display.

Dimensioni e peso sono generose, ma le cornici sottili riescono a mantenerne l’ingombro, il JZ2000 da 55″ misura 122.7 x 78.6 x 35 mm per un peso di 23.5 kg.

 

La base è molto grande, rotonda e girevole.

00114842326200

Posteriormente, in una posizione che può risultare scomoda in caso di installazione a parete, troviamo, Uscita Audio Digitale, Porta Ethernet, Ingresso Audio, 3 porte HDMI (1 porta con supporto ARC), la porta USB 3.0, 2 connettori per il Satellite e per l’Antenna. Sul lato sinistro troviamo le rimanenti porte, la quarta porta HDMI, le due porte USB 2.0, l’ingresso per le Cuffie e lo slot CAM CI+ 1.4. Sul lato sinistro sono presenti i tasti fisici per la gestione, ovvero, input, canali, volume e accensione/spegnimento.

Posteriormente è presente anche l’attacco VESA 300 x 300 mm.

Audio e connessioni

Come comparto audio troviamo un impianto da 7 canali, 15 W x 2 + 15 W x 3 + 15 W x 2 + un woofer da 20 W per le basse frequenze.

Alla voce connessioni, troviamo Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, Bluetooth; è presente anche un sintonizzatore DVB-T2, compatibile con il nuovo standard in vigore da quest’anno.

Telecomando

Il telecomando è davvero molto grande e pesante, ma completo di tutto, tastierino numerico, pulsanti per la riproduzione, tasti preimpostati per le app di streaming, Netflix, Rakuten TV, Prime Video e YouTube più altre due per le app (una personalizzabile); presente anche il tasto per l’attivazione dell’assistente vocale (scegliendo tra Google Assistant o Amazon Alexa).

Presenti anche i classici pulsanti più e meno per il cambio canale e regolazione del volume.

Una cosa però non ci è piaciuta, che per cambiare canale, una volta selezionato, va dato l’ok con il tasto centrale e non ne comodo, la pulsantiera è in basso e va fatto scorrere il telecomando nella mano, ne immediato.

Software e utilizzo

8

Il Panasonic JZ2000 55″ è equipaggiato con il my Home Screen in versione 6.0 e l’interfaccia è gradevole e veloce e alla prima accensione verrà chiesto di collegarsi alla rete Wi-Fi e di registrare i canali del digitale terrestre.

Durante la configurazione verrà chiesto di configurare l’impianto audio; l’operazione dura un po’ e verranno testati i vari altoparlanti, appena finita potremmo goderci il suono dell’impianto.

Il sistema gira sempre fluido e durante le settimane di utilizzo non abbiamo mai riscontrato rallentamenti o impuntamenti ne riavvii accidentali, anche a fine giornata con molte app aperte.

L’interfaccia è molto carina ed intuitiva e sarà possibile gestire le App, i canali e le varie impostazioni.

My Scenery

My Scenery è una nuova funzionalità che visualizza screen saver animati o animazioni con un sottofondo musicale.

Assistente vocale

Tramite l’assistente vocale scelto (Google Assistant o Amazon Alexa) sarà possibile comandare la TV con la voce, ma l’associazione non è per niente facile, anzi l’abbiamo trovata molto macchinosa ed incredibilmente lunga, è un attimo perdersi tra codici, account e skill e se si è alle prime armi risulterà molto difficile portarla a termine.

Comparto Audio

Una menzione particolare va fatta all’impianto audio che grazie ai 7 canali, è davvero corposo e dettagliato con bassi molto profondi, nulla a che vedere con gli impianti standard che si trovano normalmente di serie sui televisori, ma sempre leggermente inferiore ad un sistema esterno con soundbar e subwoofer dedicato.

 

Abbiamo utilizzato il Panasonic JZ2000 55″, per vedere un po’ di tutto, dal digitale, sia FHD che no, streaming con Netflix, Prime Video e Disney+, dove abbiamo apprezzato molto il 4K HDR, con risultati davvero ottimi sia come contrasti che come luminosità. Nessun problema nemmeno con lo streaming di filmati su YouTube.

 

Conclusioni

Il Panasonic JZ2000 55″ è un prodotto molto completo e le immagini sono straordinarie con qualsiasi tipo di contenuto, senza dimenticare il poderoso impianto a 7 canali. L’unico difetto è forse un’interfaccia un po’ datata e il parco applicazioni poco fornito (per esempio Disney+ è arrivato solo da poco).

E ora veniamo alla vera nota dolente del Panasonic JZ2000 55″, ovvero il prezzo, certo la qualità c’è ma i 2000 euro necessari per portarselo a casa, sono decisamente troppi per il mercato attuale.

 

Caratteristiche e specifiche tecniche

Display: 55″ OLED, 4K (3840 x 2160 pixel) – Angolo di visualizzazione: 178° – Frequenza di aggiornamento: 100 Hz – HDR10+
Processore: HCX Pro Ai Processor – Quad-core a 64 bit
Processore Grafico: Mali 470 MP3
Memoria: 8GB di memoria interna, 2GB RAM
Assistente Intelligente: Alexa, Google Assistant
Dimensioni / peso: 122.7 x 78.6 x 35 mm, peso 23.5 kg
Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band – Bluetooth v4.2
Sintonizzatore: DVB-T/T2/DVB-S2/DVB-C

PorteUSB 3 (2 USB 2.0, 1 USB 3.0) – HDMI: 4 (2 2.1, di cui 1 con supporto eARC) – doppio slot CAM CI+ 1.4 – Cuffie: 1 – Ingresso Ottico: 1 – Porta Ethernet: 1 – Satellite: 2 – Antenna: 1
Altoparlanti: 125 W (15 W x 2 + 15 W x 3 + 15 W x 2 + 20 W x 1) 7ch + woofer integrato
Sistema operativo: my Home Screen6.0

Total
1
Shares
Previous Post

ELIMOBILE lancia una nuova offerta con GB e minuti illimitati per tutto il 2022 a 9,99€ al mese

Next Post

Beats by Dr.Dre – Studio Buds: le 3 caratteristiche must-have degli auricolari da portare in vacanza

Related Posts