Recensione Oral-B Genius X by Smartphone Italia

Recensione Oral-B Genius X by Smartphone Italia

0 738

Quella che vi andiamo a proporre oggi, è una recensione un po’ particolare, che si discosta, almeno come tipologia di prodotti, con le nostre solite recensioni, in fatti oggi parleremo del primo spazzolino elettrico dotato di intelligenza artificiale, l’Oral-B Genius X.

Presentato all’ultimo MWC (qui la presentazione), e utilizzatore di spazzolini Oral-B da alcuni decenni, ero molto curioso di provare l’evoluzione dello spazzolino elettrico. Vediamo quindi come si è comportato l’Oral-B Genius X e sopratutto se vale tutti i soldi che costa.

Confezione

La scatola è di dimensioni generose, in quanto sono molti gli accessori che Oral-B ha voluto fornire con il suo Genius X.

Al suo interno, troviamo tutto ben confezionato, con lo spazzolino sulla sinistra e la custodia per il trasporto sulla destra.

Una volta rimosso il contenitore contenente spazzolino e custodia, troviamo gli altri accessori, ovvero, testina, porta testine, alimentatore ad induzione e alimentatore per la custodia di trasporto

Ovviamente presente il libretto di istruzioni.

Costruzione

Il Genius-X riprende la linea classica degli spazzolini top gamma di Oral-B, troviamo quindi l’ottima impugnatura ergonomica a cui Oral-B ci ha abituati.

Sulla parte frontale, superiormente troviamo l’anello colorato personalizzabile tramite l’app, frontalmente i due pulsanti di gestione e i LED che indicano le varie funzionalità, la connessione Bluetooth e l’indicazione della carica della batteria.

Sulla base è presente il foro per il caricatore.

La custodia da viaggio è conformata per spazzolino e due testine; aperta offre un supporto per lo smartphone da riporre durante lo spazzolamento.

Tramite la custodia sarà inoltre possibile caricare lo spazzolino, collegando il caricatore in dotazione, sulla base della custodia.

La custodia è inoltre dotata di presa USB per ricaricare anche lo smartphone.

Utilizzo

Il Genius X è prima di tutto uno spazzolino, quindi dopo aver effettuato la prima ricarica e aver letto il manuale per la spiegazione delle varie modalità, è possibile utilizzarlo senza problemi.

Queste le 6 modalità disponibili:
Tutte le icone spente, Funzione di base, massima potenza di rotazione
Prima icona accesa (dente), Protezione gengive
Seconda icona accesa (piuma), Denti sensibili
Terza icona accesa (diamante), Pulizia profonda
Quarta icona accesa (le onde), Funzione Sbiancante
Quinta icona accesa (lingua), Pulizia della lingua

Ma l’Oral-B Genius X è dotato di intelligenza artificiale, quindi il suo funzionamento va al di là del semplice “schiaccia il pulsante e lava”.

Per ottenere il 100% dal Genius X, dobbiamo accoppiarlo ad uno smartphone tramite l’app dedicata Oral-B.

Una volta effettuato l’accoppiamento, tramite l’app, durante l’utilizzo, riceviamo una serie di informazioni utili, ovvero, è possibile vedere con esattezza il punto in cui stiamo pulendo, se stiamo spazzolando troppo forte (l’area interessata si colora di rosso) oppure troppo piano e da quanto tempo.

Tramite l’app è possibile consultare i risultati raggiunti, i percorsi di igiene orale, nonché gestire impostazioni, come il cambio del colore del LED colorato dello Smart Ring, la gestione del timer (durata e divisione), la gestione della sincronizzazione.

Lo spazzolino sincronizza 30 sessioni di lavaggio, ma bisogna attivare la sincronizzazione di background perchè siano passate all’app.

App Oral-B Fun Zone

Oral-B mette a disposizione un’app, Oral-B Fun Zone, così da far diventare divertente anche lavarsi i denti.

Autonomia

Oral-B dichiara due settimane di utilizzo (3 volte al giorno per 2 sessioni di due minuti) e con i nostri test abbiamo anche superato questo valore.

Per una ricarica completa da zero, occorreranno circa 12h.

Conclusioni

Abbiamo provato l’Oral-B Genius X per un mesetto e la differenza con gli altri modelli Oral-B è netta, non solo per le varie modalità disponibili, ma anche e soprattutto per il feedback, tramite l’app, delle zone spazzolate.

L’Oral-B Genius X è praticamente esente da difetti, l’unico neo da segnalare è il prezzo; infatti è possibile trovare l’Oral-B Genius X su Amazon ad un prezzo di 194,24 euro, cifra inaccessibile per molti, ma la tecnologia presente, vale il costo a cui è proposto.

Specifiche tecniche

Tecnologia della pulizia denti: Rotatoria oscillante e pulsante
Controllo carica batteria:
Timer:
Numero di velocità: 6
Oscillazioni al minuto: 10600
Pulsazioni al minuto: 48000
Numero modalità di spazzolamento: 6
Timer tempo di spazzolamento raccomandato: 4 x 30 sec
Tecnologia: Bluetooth, Sensore di posizione, Intelligenza artificiale
Sensore di pressione: Luminoso
Batteria: ioni di litio
Tempo di ricarica: fino a 24 ore
Autonomia: fino a 12 giorni
Indicatore carica batteria: