Recensione Motorola One Zoom by Smartphone Italia

Recensione Motorola One Zoom by Smartphone Italia

Disponibile in Italia da settembre il Motorola One Zoom (qui l’unboxing) è dotato di una quad camera e un innovativo design in vetro satinato dai colori accattivanti. Vediamo come si è comportato durante la nostra prova.

Confezione

La confezione è di forma rettangolare, di colore viola e molto piacevole al tatto; rimosso lo smartphone, troviamo i vari accessori, cover trasparente in silicone, guida rapidacavetto USB-Tipo C, caricatore da 5V/3A – 9V/2A – 12V/1.5, finalmente troviamo il caricatore per la carica veloce, di solito offerto da Motorola come accessorio. Presenti auricolari con i gommini di diverse misure.

Costruzione, Ergonomia

Il One Zoom ha una linea molto piacevole, con bordi arrotondati e un corpo in alluminio e scocca posteriore in vetro satinato; il touch&feel è buono e il simbolo Motorola che si illumina è davvero una chicca.

Il One Zoom ha dimensioni importanti ma in mano si tiene molto bene con un ottimo grip; il One Zoom misura 158 x 75 mm con uno spessore di 8.8 mm e un peso di 190 grammi.

Sul lato destro troviamo il bilanciere per regolazione del volume e poco sotto il pulsante di accensione/spegnimento, zigrinato. Il lato sinistro è pulito.

Superiormente troviamo, da sinistra verso destra, altoparlante di sistema, microfono per la riduzione del rumore e carrellino per nanoSIM e microSD.

Inferiormente troviamo microfono principale, ingresso Usb Type-C e ingresso per le cuffie.

Posteriormente troviamo il comparto fotografico principale, composto da quattro sensori, raggruppati in una cornice di metallo rettangolare, non a filo con la scocca; sulla destra troviamo il Flash Dual LED Dual Tone.

Frontalmente, nella parte superiore troviamo, il notch a goccia con al suo interno la fotocamera frontale da 25 MP con apertura f/2.2 e sensori; poco sopra è presente la capsula auricolare.

Hardware

Il One Zoom, monta un processore Qualcomm SDM675 Snapdragon 675 (11 nm) – Octa-core (2×2.0 GHz Kryo 460 Gold & 6×1.7 GHz Kryo 460 Silver) con una GPU Adreno 612, 4 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, espandibile tramite microSD fino a 512 GB con slot dedicato.

Il One Zoom utilizza un modem LTE-A (2CA) Cat 12, con la possibilità di scaricare fino a 600 Mbps e in upload ci si ferma a 100 Mbps.
Alla voce connessioni, troviamo Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac dual band, Bluetooth 5.0, GPS; presente anche l’NFC.

Non sempre rapido e immediato lo sblocco tramite il sensore di impronte.

Molto preciso e rapido lo sblocco tramite riconoscimento del volto.

Purtroppo manca il LED per le notifiche sostituito dal logo Motorola posto posteriormente.

Display

Il display è un Super AMOLED da 6.39 pollici con risoluzione FHD+ (2340 x 1080 pixel); buon pannello, ovviamente prevista la possibilità di regolare la temperatura colore.

Perfetta la regolazione automatica della luminosità e la visibilità alla luce diretta del sole.

Software

La versione attuale di Android è la 9.0 (Pie) con un’interfaccia prettamente stock, grazie alla quale e al buon hardware, il sistema gira fluido, senza impuntamenti, anche durante un utilizzo intenso e con molte app aperte in background.

Moto

Tramite Moto è possibile personalizzare lo smartphone tramite comode gesture, e utility, come Moto Actions, dove, tra le altre personalizzazioni, possiamo usare il sensore delle impronte per controllare il telefono, al posto dei tre tasti soft touch a display, oppure possiamo usare la gesture del martello per accendere e spegnere la torcia o la possibilità di capovolgere il dispositivo per metterlo in modalità silenziosa, oppure la possibilità di avvicinare la mano per attivare il Moto Display.

Moto Display è un’altra opzione che troviamo nell’app Moto, tramite la quale è possibile attivare lo Schermo notturno, con toni più caldi o il Moto Display, appunto, tramite il quale il display si accenderà alla ricezione di una notifica. Da segnalare che disattivando questa opzione, si disattiverà anche la gesture Moto Display. Mentre disattivando la gesture Moto display, per far accendere il telefono solo alla ricezione di una notifica e non ad ogni singolo movimento che gli capita intorno, il display si accenderà comunque toccando il telefono o prendendolo in mano.

Tra le app installate, troviamo anche le standard di android, come Keep, Duo, Calcolatrice, il File Manager.

Fotocamera

Il One Zoom monta una Quad fotocamera posteriore con quattro sensori, il principale da 48 MP (f/1.7) con tecnologia Quad Pixel e doppio stabilizzatore OIS (stabilizzazione ottica dell’immagine), il secondario da 8 MP (f/2.4,) con zoom ottico 3x, il terzo da 16 MP, f/2.2, 13mm (ultra grandangolare) e il quarto da 5 MP, per la profondità di campo ovviamente.

Le foto sono davvero di ottima qualità e l’autofocus è molto veloce; nessun problema nemmeno in condizioni di scarsa luminosità.

La fotocamera anteriore da 25 megapixel f/2.2, permette selfie di ottimo livello e video chiamate di tutto rispetto.

L’app Fotocamera offre poche modalità preimpostate, Ritratto, Ritaglio, Colore Campione, Visione notturna, Cinematografia, Panorama, Filtro Live, Rallentatore, Time-lapse, Adesivi AR. Presenta anche la modalità Manuale, dove sarà l’utente a settare le varie impostazioni.

Foto Scattate con il One Zoom

video, possono essere girati in 4K, a 30 fps o in Full HD a 60 fps.

Video girato con il One Zoom

Autonomia

L’autonomia del Moto One Zoom è davvero ottima e con il nostro uso stress, arrivare a sera non è stato mai un problema e se ne ha ancora per il giorno dopo; con, 3g/4g per una decina d’ore e 3-4 in wifi, con due account mail in push, social in push, whatsapp e telegram attive e in push con diverse notifiche, siamo arrivati a sera con circa il 40% di batteria residua e poco più di 6h di display acceso.

Con utilizzo più blando e sotto copertura wi-fi, si può arrivare tranquillamente a 2 giorni di autonomia.

Conclusioni

Il Motorola One Zoom, ci ha sorpreso positivamente, sia per la qualità d’insieme, sia per la parte multimediale, soprattutto per l’ottima fotocamera che permette scatti molto soddisfacenti.

Nonostante sia presente un processore di gamma media di Qualcomm, lo Snapdragon 675, grazie ad interfaccia stock e ottimizzazione il sistema gira sempre fluido.

L’autonomia è ottimo, quasi impossibile rimanere a piedi anche con uso intenso, dove in tal caso ci può venire in aiuto la ricarica rapida da 15 W.

Attualmente è possibile trovate il Moto One Zoom, ad un prezzo di circa 345 euro su Amazon, in linea con quanto offerto.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Display: 6.39″ Super AMOLED, FHD+ (2340 x 1080 pixel)
Fotocamera Frontale: 25 MP, f/2.2
Fotocamera Posteriore: Quadrupla: 48 MP, f/1.7, (grandangolo) – 8 MP, f/2.4, (tele), 3x zoom ottico – 16 MP, f/2.2, 13mm (ultra grandangolo) – 5 MP, depth sensor e Flash Dual LED Dual Tone
Processore: Qualcomm SDM675 Snapdragon 675 (11 nm) – Octa-core (2×2.0 GHz Kryo 460 Gold & 6×1.7 GHz Kryo 460 Silver)
Processore Grafico: Adreno 612
Memoria: 128GB di memoria interna, espandibile tramite microSD fino a 512 GB, 4GB RAM
Dimensioni / peso: 158 x 75 x 8.8 mm, peso 190 g.
Batteria: Ai polimeri di litio da 4000 mAh (non removibile) – Ricarica rapida 15 W
Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, Wi-Fi Direct, hotspot – Bluetooth v5.0, A2DP, LE, EDR
Reti: LTE-A (2CA) Cat. 12 DL 600 Mbps DL, 100 Mbps UP; HSPA+ 42/5.76 Mbps
Certificazione:  NON presente
NFC:
IRDA: No
USB: 3.1, Type-C 1.0, USB On-The-Go
3.5mm jack: 
– GPS: Sì, con A-GPS, GLONASS, GALILEO, BDS
Radio:
Lettore di impronte: Sì (sotto il display)
Sistema operativo: Android 9.0 (Pie)
Sim: Hybrid Dual SIM (Nano-SIM, dual stand-by)

Costruzione / Ergonomia
9/10
Hardware
8/10
Materiali
9/10
Display
9/10
Fotocamera
9/10
Software
8/10
Autonomia
9/10
Prezzo
8/10
Rapporto qualità / prezzo
8/10