Recensione LG X power By Smartphone Italia

Recensione LG X power By Smartphone Italia

0 2522

Conclusi i test per l’X POWER contest, è giunto il momento di riconsegnare l’LG X power (qui la nostra preview), lo smartphone LG dalla generosa batteria. Vediamo, batteria a parte, come si è comportato.

Confezione

La confezione, rispecchia lo stile, un po’ economico a dir la verità, dei prodotti di fascia media della casa coreana. Il contenuto è standard e troviamo il cavetto USB-MicroUSB, il caricatore da 1.8A (sia a 5V che a 9V, compatibile quindi con la ricarica veloce), gli auricolari e la clip per l’apertura; presente anche la guida rapida.

Costruzione, Ergonomia e Display

L’X power è totalmente il plastica con la cover, non removibile, con un gradevole effetto gommato che ne rende piacevole il touch & feel ed evita il fastidioso effetto saponetta, garantendo una presa salda in ogni circostanza.

Sul lato destro troviamo il pulsante di accensione/spegnimento, mentre su quello sinistro sono presenti bilanciere del volume e carrellino per la nano-Sim e microSD. Sul lato superiore troviamo il microfono per la riduzione del rumore, su quello inferiore, invece, in posizione centrale il connettore micro-USB con, alla sua sinistra l’ingresso per le cuffie e alla sua destra il microfono.
Frontalmente, nella parte superiore troviamo, in posizione centrale, lo speaker con a sinistra sensori e fotocamera frontale da 5 mpx.
Posteriormente, nell’angolo superiore sinistro, troviamo la fotocamera da 13 megapixel, con poco sotto il flash-led; in basso, verso l’angolo sinistro, troviamo lo speaker di sistema, che, nonostante, sia dotato di un piccolo rialzo non lo si riesce a sfruttare a pieno se viene poggiato su un piano.

Purtroppo manca il sensore per la lettura delle impronte digitali.

L’LG X power ha dimensioni contenute considerando “l’imponente” batteria presente, infatti misura 148.9 x 74.9 x 7.9 mm per un peso di 139g; il display è da 5.3 pollici con risoluzione HD (1280 x 720) e monta un processore MediaTek MT6735 Quad-Core a 1.3 GHz, 2GB di RAM e 16GB di memoria intera, espandibile tramite microSD fino a 2TB.

Software

Anche su questo X power, LG, conferma la strada della personalizzazione intrapresa sul G5, che è rimasta invariata rispetto agli altri modelli per quanto riguarda le impostazioni a schede, ma che è stata stravolta come interfaccia, infatti non è più presente il drawer delle app, ma direttamente le varie home con le cartelle a raggruppare le varie app. E’ possibile inserire anche i widget nelle varie home, così come da standard android.
La versione di Android attuale è la 6.0.1 e, nonostante l’hardware poco spinto, il sistema gira fluido, senza impuntamenti, e non abbiamo mai riscontrato lag, riavvii e nessun tipo di problema, nemmeno a fine giornata con parecchie app in memoria. Il lavoro di ottimizzazione svolto da LG è davvero ottimo e a livelli davvero alti.

Tra le app installate troviamo troviamo QuickMemo+, Radio FM, Evernote, Facebook e Instagram.

Fotocamera

L’X power monta una fotocamera principale da 13 megapixel e le foto sono di buona qualità in ogni tipologia d’uso.

La fotocamera anteriore da 5 megapixel permette selfie sufficienti.

L’app di gestione non offre nessuna possibilità di impostazione o personalizzazione, è possibile solo cambiare il formato delle foto e scegliere la modalità fotocamera, un po’ pochino.

Foto scattate con LG G5

Autonomia

L’LG X power ha una batteria da 4100 mAh, punto di forza di questo terminale e potremmo usare lo smartphone senza doverci preoccuparci di fare attenzione ai consumi. La batteria è davvero inesauribile anche in caso di uso molto stressante come quella da noi effettuato alla Milan Games Week di qualche giorno fa, si riescono a coprire i 2 giorni e mezzo di autonomia senza alcun problema.

Per un maggior dettaglio vi rimandiamo alla nostra prova specifica, LG X power contest i nostri risultati.

Conclusioni

L’X power di LG è un prodotto sviluppato per offrire il massimo dell’autonomia possibile in form factor non molto grande ne eccessivamente pesante. Ovviamente per sfruttare al meglio la capacità della batteria, come hardware, è stato scelto il minimo sindacale, in modo da ridurre il più possibile i consumi. LG ha lavorato molto sull’ottimizzazione, in modo da compensare l’hardware non spinto e garantire un’esperienza d’uso accettabile. E l’esperienza d’uso è più che accettabile con un prodotto che non perde mai un colpo, nemmeno al terzo giorno di utilizzo con molte app in background.

Il prezzo di lancio di 249 euro è leggermente superiore al prezzo del suo contendente diretto, l’Asus Zenfone 3 Max offerto in uscita a 199 euro. Attualmente è possibile trovare l’X power ad un prezzo intorno ai 175 euro online e sui 220 nei negozi fisici. Sicuramente 175 euro è un buon prezzo per un prodotto molto valido e dall’ottima qualità costruttiva. Peccato solo per la mancanza del sensore delle impronte che ormai si trova ovunque.

Quindi, se cercate un prodotto intorno ai 200 euro, carino esteticamente, ben costruito e dall’autonomia mostruosa, allora questo LG X power fa proprio al caso vostro.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Display: 5,3″ HD (1280 x 720)
Fotocamera Frontale: 5MP f/2.4
Fotocamera Posteriore: 13 MP f/2.2 – Flash LED
Processore: MediaTek MT6735 Quad-Core a 1.30 GHz
Processore Grafico: Mali T720
Memoria: 16GB di memoria interna (di cui circa 10GB a disposizione per l’utente), espandibile tramite micro sd fino a 2TB, 2GB RAM (disponibile circa 1.2GB)
Dimensioni / peso: 148.9 x 74.9 x 7.9 mm 139 g
Batteria: Agli ioni di litio da 4100mAh
Connettività: Wi-Fi 802.11 b/g/n con Wi-Fi direct, Bluetooth 4.2 LE con profili HSP, HFP, A2DP, AVRCP, OPP, PBAP, PAN, HID, MAP, HDP, SAP, GATT
Reti: LTE Cat. 4 DL 150 Mbps DL, 50 Mbps UP; HSPA+ 42/5.76 Mbps
NFC: Sì
IrDA: No
USB: Micro USB
Gps: GPS/A-GPS, GLONASS
Lettore di impronte: No
Sistema operativo: Android 6.0.1 Marshmallow con LG UX 5.0
Sim: NanoSIM

Costruzione / Ergonomia
8/10
Hardware
7/10
Display
7/10
Fotocamera
8/10
Software
8/10
Autonomia
10/10
Prezzo
8/10
Rapporto qualità / prezzo
7/10
Condividi sui Social
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on TumblrPin on PinterestEmail this to someonePrint this page