Recensione LG G7 ThinQ by Smartphone Italia

Recensione LG G7 ThinQ by Smartphone Italia

L’attuale top gamma LG è un prodotto davvero interessante e con un hardware al top; vediamo come si è comportato nelle nostre giornate tipo il G7 ThinQ (qui la preview).

Confezione

La confezione è di forma rettangolare, dalla fattezza un po’ economica, considerato il prezzo di acquisto del G7 ThinQ; rimosso lo smartphone, posato direttamente sugli accessori, troviamo uno scompartimento contenente cavetto USB-USB Type C, caricatore da 5V/1.8A-9V/1.8A e clip per l’apertura del carrellino per Nano SIM e microSD, mentre nell’altro scompartimento troviamo una scatolina contenente auricolari e gommini.

Costruzione, Ergonomia

Esteticamente troviamo un bordo in metallo lucido con la scocca posteriore in vetro; il G7 ThinQ misura 153.2 x 71.9 x 7.9 mm, per un peso di 162g e ha un ottimo touch&feel anche se la cover posteriore a fine giornata, sarà piena di ditate; sotto la cover posteriore, non removibile, troviamo la batteria da 3000 mAh.

Sul lato destro è presente il pulsante di accensione/spegnimento, mentre su quello sinistro, troviamo il   il bilanciere del volume (con pulsanti separati) e il pulsante dedicato a Google Assitant.
Sul lato superiore troviamo il microfono per la riduzione dei rumori e il carrellino per l’alloggiamento di Nano-Sim e scheda MicroSD, mentre sul lato inferiore, sono presenti, ingresso per le cuffie, microfono principale, connettore USB-USB Type-C e altoparlante di sistema.

Frontalmente, nella parte superiore, troviamo, in posizione centrale il notch con capsula auricolare e  fotocamera da 8 megapixel e sensori.

Posteriormente sulla sinistra, in posizione verticale, troviamo la doppia fotocamera (a filo con la scocca) da 16 megapixel f/1.6 più il sensore secondario da sempre da 16 megapixel ma con f/1.9 e grandangolare a 109° (16mm), a sinistra il flash e poco sotto il sensore delle impronte digitali.

Hardware

Il G7 ThinQ monta un processore SDM845 Snapdragon 845 – Octa-core (4×2.8 GHz Kryo 385 Gold & 4×1.7 GHz Kryo 385 Silver) con GPU Adreno 630, 4GB di Ram e una memoria interna di 64GB, espandibile tramite microSD fino a 512GB.

Rapido lo sblocco tramite il sensore di lettura delle impronte, nessun problema nemmeno con le mani umide o sudate.

Da segnalare la tecnologia messa a punto da LG e chiamata Boombox, grazie alla quale, appoggiando il G7 su un piano, il volume e la qualità, vengono amplificate grazie ad una cassa di risonanza presente all’interno della scocca.

Display

Il G7 ThinQ ha un display da 6.1 pollici IPS LCD, con risoluzione QHD+ (3120 x 1440); un ottimo panello, molto luminoso, nessun problema nemmeno sotto la luce diretta del sole; ottima la luminosità automatica. Prevista anche l’Always-on, per visualizzare le notifiche quando il dispositivo è in stand-by.

Software

La versione di Android attuale è la 8.0 Oreo (aggiornabile a Android 9.0) con la solita interfaccia LG, e  il sistema è sempre fluido, senza impuntamenti, lag, riavvii o qualsiasi altro tipo di problema, nemmeno a fine giornata con parecchie app aperte.

Come classico dell’interfaccia LG, troviamo anche qui le impostazioni suddivise in schede, e la mancanza del drawer delle app. E’ possibile inserire anche i widget nelle varie home, così come da standard android. Tramite le impostazioni è possibile personalizzare l’aspetto, per es personalizzando la barra di navigazione, modificando le icone e per chi lo odia, togliere il notch.

Come anticipato in fase di descrizione del dispositivo, sul lato sinistro è presente il pulsante dedicato a Google Assitant. Utile o non utile lo lasciamo decidere a no, ma noi di Smartphone Italia, l’abbiamo trovato sì comodo, ma non molto utile, in stile Samsung con il pulsante per Bixby. Sarebbe stato diverso se fosse stato personalizzabile a piacimento dall’utente.

LG Health
Per gestire l’attività fisica e i vari progressi giornalieri.

Google Lens

Cerca un piatto direttamente dal menu, aggiungi eventi al calendario, trova indicazioni stradali, chiama un numero, traduci e molto altro. Oppure copia e incolla il testo per risparmiare tempo.

Smart Doctor

Tramite l’app Smart Doctorè possibile gestire il telefono, tenendo sotto controllo la memoria interna e la RAM, l’utilizzo della batteria, il risparmio energetico, l’esecuzione di test hardware, una diagnosi generale, con la possibilità di fare un’ottimizzazione generale del sistema.

LG Mobile Switch

Con LG Mobile Switch è possibile trasferire dati come messaggi, immagini e schermate Home dal vecchio dispositivo al nuovo dispositivo, selezionando tre metodi per il trasferimento, Cavo USB, Wireless, Scheda SD.

Non mancano un sempre utile File Manager, Meteo, Attività, Torcia, QuickMemo+, Radio FMBussola, Calcolatrice.

Fotocamera

LG, anche sul G7 ThinQ monta una doppia fotocamera, con la seconda grandangolare come G5 e G6 ma con una riduzione dell’angolo di visione per evitare la distorsione nelle immagini. Passiamo quindi dai 125° del G6 ai 109° del G7 ThinQ e un sensore da 16 Megapixel su entrambe le ottiche (13 megapixel per il G6), con apertura f/1.6 per la principale e f/1,9 per la secondaria.

Le foto sono davvero spettacolari, con entrambe le fotocamere; buone anche di sera e con poca luce. Utile l’aiuto fornito dall’intelligenza artificiale per il riconoscimento automatico di scene e soggetti.

La fotocamera anteriore da 8 megapixel f/1.9 permette buoni selfie.

Alcune foto scattate con il G7 ThinQ

Video girato con il G7 ThinQ

Autonomia

La batteria da 3000 mAh offre una discreta autonomia, con un uso medio/intenso si riesce a coprire la giornata di utilizzo (7.00-00.00) con 10h in 3g/4g e il resto della giornata in wifi con social network in push, whatsapp e telegram costantemente attivi, abbiamo chiuso la giornata con circa 4/4.5h di schermo attivo. Usando GPS, app o giochi, l’autonomia scende in maniera abbastanza considerevole.

Conclusioni

Il G7 ThinQ di LG è di sicuro un ottimo top gamma, ma manca sempre un passettino per fare il prodotto perfetto e in questo caso l’unico neo da segnalare è il prezzo.

Siamo d’accordo che i materiali sono al top così come l’hardware, ma gli 849 euro proposti per il prezzo a listino, sono davvero troppi, non crediamo che sia il modo più giusto per accaparrarsi posizioni di mercato perse durante gli anni.

Attualmente è possibile trovare il G7 ThinQ, su Amazon, ad un prezzo intorno ai 515 euro, sicuramente più in linea con il mercato.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Display: 6.1″ IPS LCD, QHD+ (3120 x 1440 pixel) – 19.5:9
Fotocamera Frontale: 8 MP, f/1.9, 26mm
Fotocamera Posteriore: Dual: 16 MP, f/1.6, 30mm, 1/3.1″, 1.0µm, OIS, PDAF & laser AF
16 MP, f/1.9, 16mm, 1/3.1″, no AF, LED flash
Processore: Qualcomm SDM845 Snapdragon 845 – Octa-core (4×2.8 GHz Kryo 385 Gold & 4×1.7 GHz Kryo 385 Silver)
Processore Grafico: Adreno 630
Memoria: 64GB di memoria interna, espandibile tramite microSD fino a 512GB, 4GB RAM
Dimensioni / peso: 153.2 x 71.9 x 7.9 mm, peso 162 g.
Batteria: Ai polimeri di litio da 3000 mAh (non removibile)
Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, Wi-Fi Direct, DLNA, hotspot – Bluetooth v5.0, A2DP, LE, aptX HD
Reti: LTE Cat. 16 DL 1024 Mbps DL, 150 Mbps UP; HSPA+ 42/5.76 Mbps
Certificazione:  IP68 per la resistenza all’acqua e alla polvere / Conformità MIL-STD 810G (14 test)
NFC:
IRDA: No
USB: 3.1, Type-C 1.0, USB On-The-Go
GPS: Sì, con A-GPS, GLONASS, BDS
Radio: FM radio
Lettore di impronte: Sì
Sistema operativo: Android 8.0 (Oreo), aggiornabile a Android 9.0
Sim: Hybrid Dual SIM (Nano-SIM, dual stand-by)

Costruzione / Ergonomia
9/10
Hardware
8/10
Materiali
9/10
Display
8/10
Fotocamera
8/10
Software
9/10
Autonomia
8/10
Prezzo
9/10
Rapporto qualità / prezzo
9/10