Recensione LG G6 by Smartphone Italia

Recensione LG G6 by Smartphone Italia

0 2399

Ormai tra le mie mani usato come telefono principale per una ventina di giorni, il G6 (qui la preview) di LG ci ha davvero sorpresi positivamente, vediamo come si è comportato.

Confezione

La confezione è molto elegante e ben fatta, piacevole al tatto. Rimosso lo smartphone, troviamo tre scompartimenti che contengono gli accessori, il cavo USB-USB Type-C, l’alimentatore 5V-9V/1.8A. Non presenti gli auricolari, presenti però nella confezione di vendita.

Costruzione, Ergonomia e Display

Il G6 è interamente in metallo, molto bello anche al tatto e con un buon grip, apprezzabile la doppia fotocamera a filo con la scocca. Le dimensioni sono abbastanza contenute, infatti misura 148.9 x 71.9 uno spessore di 7.9 mm e un peso di 163g.

Sulla parte destra, troviamo, il cassettino per Nano-Sim e scheda MicroSD; sul lato sinistro è presente il bilanciere del volume.
Sul lato superiore troviamo il microfono per la riduzione del rumore e l’ingresso per le cuffie, inoltre sono presenti le due antenne superiori; sul lato inferiore sono presenti, il connettore USB-Type C in posizione centrale, con alla sua sinistra il microfono principale e l’antenna inferiore, e alla sua destra, l’altoparlante di sistema.
Frontalmente, nella parte superiore troviamo, in posizione centrale, lo speaker con sensori e fotocamera frontale. Posteriormente, è presente la doppia fotocamera, completamente a filo con la scocca, con il flash led posizionato al centro tra le due cam, con poco sotto il lettore per le impronte digitale che funge anche come pulsante di accensione/spegnimento.

Il G6 ha un display da 5.7 pollici con risoluzione QHD (22800 x 1440), monta un processore Qualcomm MSM8996 Snapdragon 821 – Quad-core (2×2.35 GHz Kryo & 2×1.6 GHz Kryo), 4GB di RAM e 32GB di memoria interna, espandibile tramite microSD fino a 256GB.

Software

La versione di Android attuale è la 7.0 Nougat con la LG UX in versione 5.0 come interfaccia.

Come già visto sul G5, troviamo anche qui le impostazioni suddivise a schede, e la mancanza del drawer delle app. E’ possibile inserire anche i widget nelle varie home, così come da standard android.

La versione di Android attuale è la 7.0 e, nonostante il processore non sia l’ultimissimo Snapdragon 835 ma il precedente Snapdragon 821, il sistema gira fluido, senza impuntamenti, e non abbiamo mai riscontrato lag, riavvii e nessun tipo di problema, nemmeno a fine giornata con parecchie app in memoria.

Smart Doctor

Tramite l’app Smart Doctorè possibile gestire il telefono, tenendo sotto controllo la memoria interna e la RAM, l’utilizzo della batteria, il risparmio energetico, l’esecuzione di test hardware, una diagnosi generale, con la possibilità di fare un’ottimizzazione generale del sistema.

LG Mobile Switch

Con LG Mobile Switch è possibile trasferire dati come messaggi, immagini e schermate Home dal vecchio dispositivo al nuovo dispositivo, selezionando tre metodi per il trasferimento, Cavo USB, Wireless, Scheda SD

LG Friends Manager

Con LG Friends Manager consente di collegare vari dispositivi LG Friend al tuo telefono e gestirli tutti in una singola app.

LG Health
Per gestire l’attività fisica e i vari progressi giornalieri.

Fotocamera Quadrata

Fotocamera Quadrata, o square camera, permette di scattare foto nel formato più adatto ai vari social, con rapporto 2:1. E’ possibile scegliere tra 4 modalità diverse:

  • Match Scatto: Unisci due scatti in un’unica foto.
  • Istantanea: Scatta la foto e visualizzala nella stessa schermata in formato 1:1.
  • Guida Scatto: Sovrapponi un’immagine all’anteprima della fotocamera.
  • Griglia Scatto: Scatta più foto e uniscile in un’unica immagine nella griglia 2×2.

Non mancano un sempre utile File Manager, Meteo, Attività, Torcia, QuickMemo+, Radio FM, Evernote, Facebook e Instagram.

Fotocamera

LG, anche sul G6 monta una doppia fotocamera, con la seconda grandangolare come sul G5, ma con una riduzione dell’angolo di visione che su G5 spesso portava a distorsioni nelle immagini. Passiamo quindi dai 135° del G5 ai 125° del G6 e un sensore da 13 Megapixel su entrambe le ottiche (16 e 8 megapixel per il G5).

Se per il G5 la scelta del grandangolo spinto, faceva storcere un po’ il naso, per la poca usabilità, a causa delle distorsioni nelle immagini, la scelta fatta per il G6 è pressoché perfetta, con un angolo davvero molto fruibile per scatti da WOW. Purtroppo, come spesso accade a LG, non è tutto oro quello che luccica, in quando per ottenere questo tipo di grandangolo, l’ottica secondaria è meno luminosa della principale, infatti abbiamo un’apertura f/2.4, contro un f/1.8 della cam principale.

Questo fa si che in giorno e con piena luce, le foto sono davvero spettacolari, ma, per le foto scattate in modalità grandangolo, non abbiamo la stessa qualità con poca luce. Buone anche di sera nel caso di modalità normale.

Con questo tipo di ottica, ha più senso una seconda cam, rispetto a quella montata da Huawei con il sensore buanco&nero o da Apple per lo zoom 2x o il ritratto.

Il cambio tra le due modalità è immediato, tramite l’icona presente; il passaggio tra le due modalità è possibile anche durante la ripresa video, senza interrompere la ripresa.

La fotocamera anteriore da 5 megapixel è anch’essa fornita di grandangolo, non come la posteriore, ma permette ottimi selfie di gruppo.

L’app di gestione offre molte impostazioni e molte scene pre impostate da scegliere, Popout, Automatica, Scatto, Panoramica, Slow Motion, Panorama 360, TimeLapse, Cibo.

Foto scattate con il G6

Video girato con il G6

Autonomia

Il G6 ha una batteria da 3300 mAh, e viste le caratteristiche tecniche, soprattutto alla voce Display, eravamo un po’ scettici sulla durata, soprattutto dopo quanto visto con il Samsung Galaxy S8 (qui la nostra prova), ma fortunatamente siamo stati smentiti.

Con un uso medio, quindi niente giochi e navigazione GPS, solo navigazione internet, molte chat e social e qualche chiamata, si riesce a coprire tranquillamente le 5h di schermo attivo, con 10/11h in 3g/4g e 5/6 in WiFi. Davvero un ottimo risultato.

Conclusioni

A fronte di prezzo di lancio un po’ eccessivo di 749, disponibile da dopo Pasqua, attualmente è possibile trovare il G6, ad un prezzo sicuramente più abbordabile, ovvero, di circa 470 euro, più in linea con quanto offerto.

L’unico vero neo del G6 è la memoria interna presente, circa 32GB, di cui una decina occupati da app e sistema, sono troppo pochi per un top gamma, venduto a 749 euro di listino. E’ vero che c’è la possibilità di espandere la memoria con la microSD, ma non è la stessa cosa, sia per praticità che, soprattutto, velocità di scrittura.

L’hardware e l’esperienza d’uso è ai vertici, e la seconda cam grandangolare è davvero una chicca notevole, peccato per il prezzo di lancio, ma al prezzo attuale può davvero essere un best buy.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Display: 5.7″ QHD (2280 x 1440)
Fotocamera Posteriore: Dual 13 MP (f/1.8, OIS, 3-axis, phase detection AF) + 13 MP (f/2.4, no AF), dual-LED flash
Fotocamera Frontale: 5 MP, f/2.2, 1080p
Processore: Qualcomm MSM8996 Snapdragon 821 – Quad-core (2×2.35 GHz Kryo & 2×1.6 GHz Kryo)
Processore Grafico: Adreno 530
Memoria: 32GB di memoria interna, espandibile tramite micro sd fino a 256GB, 4GB RAM
Dimensioni / peso: 148.9 x 71.9 x 7.9 mm, peso 163g.
Batteria: Agli ioni di litio da 3300 mAh (non removibile)
Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, Wi-Fi Direct, DLNA, hotspot, Bluetooth 4.2, A2DP, LE, aptX HD
Reti: LTE Cat. 12 DL 600 Mbps DL, 150 Mbps UP; HSPA+ 42/5.76 Mbps
Certificazione: IP68 per la resistenza ad acqua (fino a 1,5 metri per un massimo di 30 minuti) e polvere
USB: 3.1, Type-C 1.0
Radio: No
NFC: Sì
IrDA: No
Gps: Si, con A-GPS, GLONASS, BDS
Lettore di impronte: Sì
Sistema operativo: Android 7.0 (Nougat) con LG UX 6.0
Sim: Single SIM (Nano-SIM) or Dual SIM (Nano-SIM, dual stand-by)

Costruzione / Ergonomia
9/10
Hardware
8/10
Display
9/10
Fotocamera
10/10
Software
8/10
Autonomia
9/10
Prezzo
8/10
Rapporto qualità / prezzo
8/10