Recensione JVC HA-A7T by Smartphone Italia

Presentate qualche mese fa (qui la notizia), abbiamo avuto modo di provare i primi auricolari con tecnologia True Wireless di JVC, le HA-A7T. Vediamo come si sono comportati nella nostra prova.

Confezione

La confezione è abbastanza economica e di forma rettangolare appena aperta, troviamo la custodia per la ricarica con all’interno gli auricolari, cavetto microUSB, 2 paia di gommini (taglia S e L) e guida introduttiva.

Materiali ed ergonomia

Le JVC HA-A7T sono auricolari ben costruiti, abbastanza piccoli e leggeri, infatti pesano solo 9.5 grammi e una volta indossati sembra quasi non averli.

Esteticamente troviamo un corpo realizzato in plastica, gradevole al tatto; all’interno troviamo un driver interno in Neodimio da 6 millimetri.

Su entrambi gli auricolari troviamo dei classici pulsanti e non comandi touch per gestire le varie modalità; tramite una singola pressione su uno dei due auricolari, è possibile riprodurre/interrompere la musica o rispondere ad una chiamata, con una doppia pressione, sull’auricolare sinistro, sarà possibile diminuire il volume, mentre una doppia pressione sull’auricolare destro permetterà di aumentare il volume; tramite una pressione prolungata sull’auricolare sinistro sarà possibile passare alla canzone precedente, mentre una pressione prolungata sull’auricolare destro ci permetterà di passare alla canzone successiva.

Presente la certificazione IPX4 contro sudore e pioggia.

La custodia è molto curata e leggera (soli 39 grammi) di forma allungata e con apertura classica; frontalmente troviamo i LED di stato e posteriormente l’ingresso microUSB per la ricarica.

Utilizzo

Prima di poter utilizzare gli auricolari, è necessario effettuare l’accoppiamento, davvero rapido e immediato, sia con smartphone e tablet, o con PC.

La qualità audio è buona e grazie al driver in neodimio 6 mm, garantendo un buon ascolto con ogni tipologia di musica con discreti bassi e ottimi medi, ma con gli alti poco esltanti

Anche le chiamate sono molto chiare, sia dell’utilizzatore che lato interlocutore.

Alla voce connessione troviamo il Bluetooth in versione 5.0 che, oltre a funzionare al doppio della velocità del Bluetooth 4.2, consuma molta meno energia.

 

Autonomia

L’autonomia dichiarata è di 6 ore di utilizzo e fino a 15 ore grazie alla custodia; dopo i nostri test non possiamo che confermare tali valori reali, anche se molto dipende dal tipo di utilizzo, per esempio dal livello del volume, nel nostro caso, quasi sempre al massimo quello degli auricolari e verso la metà e anche oltre sul dispositivo. Per una ricarica completa servono un paio d’ore. Tramite la custodia di ricarica è passibile fare circa 2 ricariche complete. Occorrono invece due ore e mezza per ricaricare completamente la custodia.

Purtroppo la custodia è dotata di attacco microUSB, ci saremmo aspettati un più moderno Tipo C, peccato.

 

Conclusioni

Gli auricolari JVC HA-A7T sono un buon prodotto, sia dal punto di vista costruttivo, sia come utilizzo, che forse hanno come unico neo l’ingresso microUSB, che al giorno d’oggi stona davvero tanto. La qualità audio è mediamente buona e l’autonomia è abbastanza sufficiente per ogni situazione di utilizzo.

E’ possibile trovare le cuffie JVC HA-A7T ad un prezzo di circa 50 euro. Prezzo davvero basso per quanto visto e sentito, che forse fa passare in secondo piano i piccoli difetti presenti.

 

Caratteristiche e specifiche tecniche

– Peso:  Auricolari 9.5 g  – Custodia di ricarica 39 g
– Driver: Diaframma del diffusore in Neodimio da 6 mm
– Gamma di risposta in frequenza dinamica: 20 Hz – 20 KHz
– Connettività: Bluetooth 5.0
– Resistente all’acqua: Resistenza al sudore IPX4

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Previous Post

Avira mette in guardia dallo stalkerware, la minaccia del 2021

Next Post

Huawei presenta la nuova interfaccia di AppGallery: user experience sempre più interattiva

Related Posts