Recensione Google Pixel 4a by Smartphone Italia

AAAAAElFTkSuQmCC

Presentato ad Agosto e disponibile da Ottobre, abbiamo avuto modo di provare l’ultimo smartphone di fascia media di Google, il Pixel 4a (qui l’unboxing). Vediamo come si è comportato durante il nostro test e soprattutto se vale il prezzo a cui è proposto.

Confezione

8

La confezione è molto compatta, di forma rettangolare e di colore bianca; una volta aperta e rimosso lo smartphone, troviamo guida rapida e clip per l’apertura del cassettino per la nanoSIM; poco sotto sono presenti, cavetto USB Tipo C, caricatore da 5V/3A 15W – 9V/2A, per la carica rapida da 18W e un adattatore USB Tipo C – USB-Tipo A.

Costruzione, Ergonomia

8

Il Pixel 4a ha una linea abbastanza piacevole, con bordi arrotondati e corpo e scocca posteriore in plastica, e quello che subito colpisce, sono le dimensioni, davvero compatte per gli standard attuali, infatti il Pixel 4a misura 144 x 69.4 x 8.2 mm per un peso di soli 143 grammi e il touch & feel è ottimo.

Sul lato destro troviamo pulsante di accensione/spegnimento di colore bianco e bilanciere per regolazione del volume e, mentre sul lato sinistro, in basso, troviamo il carrellino per l’alloggiamento della nanoSIM.

Sul lato superiore troviamo, microfono secondario per la riduzione dei rumori e ingresso per le cuffie, mentre inferiormente sono presenti, microfono principale, ingresso USB Type-C e altoparlante di sistema.

Posteriormente troviamo il comparto fotografico principale, composto da un unico sensore da  12 MP, f/1.7, 27mm (grandangolare), sì propio così, come nei telefoni da 100 euro, peccato che questo ne costi un po’ in più; presente il Flash LED; poco sotto, in posizione centrale è presente il sensore per le impronte digitali.

Frontalmente, nella parte superiore troviamo, tra la scocca e il display, la capsula auricolare con sensori di prossimità e luminosità, mentre sul display a sinistra è presente il foro che contiene la fotocamera anteriore da 8 MP, f/2.0, 24mm (grandangolare).

Hardware

8

Il Pixel 4a, monta un processore Qualcomm SDM730 Snapdragon 730G (8 nm) – Octa-core (2×2.2 GHz Kryo 470 Gold & 6×1.8 GHz Kryo 470 Silver) con una GPU Adreno 618, 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna UFS 2.1, NON espandibile.

Il Pixel 4a utilizza un modem LTE-A (2CA) Cat 12, con la possibilità di scaricare fino a 600 Mbps, mentre in upload ci si ferma a 75 Mbps.
Alla voce connessioni, troviamo Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, Bluetooth 5.0, GPS con A-GPS dual-band e NFC.

Rapido e immediato lo sblocco tramite il sensore di impronte posto posteriormente.

Non è presente lo sblocco tramite riconoscimento del volto.

Niente LED per le notifiche.

Display

7

Il display è un OLED da 5.8 pollici con risoluzione FHD+ (2340 x 1080 pixel); tutto sommato un buon pannello, con un buon contrasto.

Perfetta la regolazione automatica della luminosità e la visibilità alla luce diretta del sole.

Software

8

La versione attuale di Android è la 10 (aggiornabile ad Android 11) con la interfaccia Stock e, il sistema gira fluido, senza impuntamenti, anche durante un utilizzo intenso e con molte app aperte in background, grazie anche ai 6 GB RAM e al processore, senza dimenticare le memorie con standard UFS 2.1.

Tra le varie impostazioni, segnaliamo la possibilità di gestire le varie gesture presenti, impostare alcune scorciatoie collegate ai vari gesti sullo schermo.

Tra le app installate, troviamo anche le immancabili, Calcolatrice, Gestione File, Bussola.

 

Fotocamera

7

Il Pixel 4a monta una fotocamera posteriore con singolo sensore da 12.2 MP (f/1.7), 27mm grandangolare e non fa certo i miracoli e lo zoom è solo digitale.

La fotocamera anteriore monta un sensore da 8 MP, f/2.0, 24mm (grandangolare), con la possibilità di girare video in FHD a 1080p@30fps.

L’app Fotocamera offre un discreto numero di modalità preimpostate, ovvero, notturna, Ritratto, Panoramica, Foto sferica e Lens.

video, possono essere girati in 4K, a 30 fps o in Full HD a 30/60/120 fps.

Video girato con il Pixel 4a

Autonomia

10

Sul Pixel 4a è presente una batteria da 3140 mAh, e l’autonomia è davvero mostruosa; con il nostro uso stress, arrivare a sera non è stato mai un problema e se ne ha ancora per il giorno dopo; con, 3g/4g per una decina d’ore e 3-4 in wifi, con due account mail e social in push, whatsapp e telegram attive e in push con diverse notifiche, siamo arrivati a sera con circa 4/4.5/h di display acceso.

Conclusioni

Nel complesso il Pixel 4a, non ci è dispiaciuto, anzi è molto piacevole nell’utilizzo di tutti i giorni grazie alla sua compattezza e leggerezza, il processore è ottimo e anche grazie ai 6 GB di RAM e alla memoria interna da 128 GB UFS 2.1, il sistema gira fluido e senza problemi di sorta. Buona anche l’autonomia nonostante la perplessità iniziale leggendone la capacità.

Un buon medio di gamma che potrebbe vedersela con Xiaomi e realme, se solo costasse la metà e avesse almeno una seconda cam, ma il prezzo di 389 euro lo troviamo davvero uno sproposito, per quanto visto e soprattutto per quanto non visto (mancano riconoscimento facciale, doppia fotocamera posteriore, doppia SIM espandibilità).

Sono lontani i tempi dei Nexus.

 

Caratteristiche e specifiche tecniche

– Display: 5.8″ OLED, FHD+ (2340 x 1080 pixel) – 19.5:9
– Fotocamera Frontale: 8 MP, f/2.0, 24mm (grandangolare) – Video: 1080P/30fps
– Fotocamera Posteriore: Singola 12.2 MP, f/1.7, 27mm (grandangolare), 1/2.55?, 1.4µm, dual pixel PDAF, OIS – Video: 4K 30fps, 1080p 30/60/120fps
– Processore: Qualcomm SDM730 Snapdragon 730G (8 nm) – Octa-core (2×2.2 GHz Kryo 470 Gold & 6×1.8 GHz Kryo 470 Silver)
 Processore Grafico: Adreno 618
– Memoria: 128 GB di memoria interna UFS 2.1, NON espandibile, 6 GB RAM
– Dimensioni / peso: 144 x 69.4 x 8.2 mm / 143 g
– Batteria: Ai polimeri di litio da 3140 mAh (non removibile) – Ricarica rapida 18W (con caricatore in confezione)
– Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, Wi-Fi Direct, DLNA, hotspot – Bluetooth v5.0, A2DP, LE, aptX HD
– Reti: LTE-A (3CA) Cat. 12 DL 600 Mbps DL, 75 Mbps UP; HSPA+ 42/5.76 Mbps
– Certificazione:  NON presente
– NFC: Sì
– IRDA: No
– USB: USB Type-C 3.1
– 3.5mm jack: 
– GPS: Sì, con A-GPS, GLONASS, GALILEO, QZSS
– Radio: No
– Lettore di impronte: Sì, posteriore
– Sistema operativo: Android 10 aggiornabile ad Android 11
– Sim: Nano-SIM

[vote voto=”8″ titolo=”Costruzione / Ergonomia” /][vote voto=”8″ titolo=”Hardware” /][vote voto=”7″ titolo=”Materiali” /][vote voto=”7″ titolo=”Display” /][vote voto=”7″ titolo=”Fotocamera” /][vote voto=”8″ titolo=”Software” /][vote voto=”10″ titolo=”Autonomia” /][vote voto=”9″ titolo=”Prezzo” /][vote voto=”9″ titolo=”Rapporto qualità / prezzo” /]
Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post

Addio cavi e stazioni di ricarica: arriva la rivoluzionaria Mi Air Charge Technology

Next Post

Qualcomm apre un nuovo centro di ricerca e sviluppo 5G in Francia

Related Posts