Recensione Dudios Free Mini By Smartphone Italia

Recensione Dudios Free Mini By Smartphone Italia

Quando un mio amico mi ha parlato di queste cuffie, ho storto un po’ il naso, in quanto la marca non mi diceva nulla e facendo qualche ricerca non c’era nemmeno qualche associazione a marche più blasonate, aggiungiamo il fatto che provenivano dalla Cina, capite che i miei dubbi erano tanti, ma ho deciso di provarle. Vediamo quindi come si sono comportate queste Dudios Free Mini.

Confezione

La confezione è di forma rettangolare con foto del prodotto stampata sopra; al suo interno troviamo la base di ricarica con all’interno le cuffie, il cavetto micro-usb, la guida rapida e dei gommini di varie misure per adattarsi ai vari tipi di orecchio.

La confezione potrebbe sembrare molto scarna, ma alla fine contiene tutto il necessario per poter utilizzare le cuffie.

La base di ricarica possiamo portarla tranquillamente con noi, in quanto è davvero piccola e comoda da riporre anche nelle tasche dei jeans.

Costruzione, Ergonomia

Le Dudios Free Mini sono costruite davvero bene, con materiali di buona qualità. Per chi come me non sopporta le cuffie in-ear, devo dire che questo modello mi ha fatto ricredere su tale tipologia di cuffie. Una volta posizionate all’interno dell’orecchio, la qualità del suono è davvero ottima, con bassi corposi e alti di buon livello, senza mai distorcere l’audio e tramite gli appositi gommini si riesce a trovare il giusto comfort.

Sul retro della custodia troviamo il led di ricarica di colore rosso, che si spegne una volta completata la ricarica.

Le Dudios Free Mini invece sono davvero piccole e comode, mi sarei aspettato un materiale meno scivoloso magari con qualche inserto in gomma per migliorare il grip sia per tirarle fuori dalla custodia, che per maneggiarle.

Per ricaricare le cuffie, basta riporle all’interno della custodia e collegare il cavo micro-usb. La casa costruttrice consiglia di non superare i 5V/1A di alimentazione, consigliamo quindi la ricarica tramite Pc o alimentatore che non superi tale specifiche.

 

Utilizzo

Una volta tirate fuori dalla confezione le cuffie , basterà premere per un 1,5 secondi, sul lato esterno touch di una delle due cuffie per accenderle. Come detto in precedenza, possiamo comandare le cuffie attraverso il pannello touch con dei semplici tocchi, ognuno associato a diverse funzionalità:

Accensione/Spegnimento premendo per qualche secondo sulla zona touch.

Play/Pausa effettuando il doppio tap sull’auricolare destro.

Traccia successiva tenendo premuto per 2 secondi sull’auricolare destro.

Traccia precedente tenendo premuto per 2 secondi sull’auricolare sinistro.

Rispondi/Termina chiamata doppio tap sull’auricolare destro.

Rifiuta chiamata pressione prolungata sull’auricolare destro

L’associazione è semplice ed immediata come la maggior parte delle dispositivi bluetooth. Una volta effettuato il pairing, è possibile usare in modo singolo gli auricolari indossando quello destro, mentre su quello sinistro non è possibile sfruttare tale modalità.

Dopo aver effettuato il primo pairing, le Dudios Free Mini si agganceranno in modo automatico appena le tirate fuori dalla custodia, sia con dispositivi Android che iOS.

Nei vari test effettuati, sia in chiamata che con la musica, il suono è davvero limpido senza sbavature. Sono rimasto davvero sopreso da una tale qualità audio, da paragonare tranquillamente con cuffie di brand famosi con costi molti più alti.

 

Autonomia

La Dudios Free Mini hanno un’autonomia di 4 ore, avendole provate per diverse ore in giorni diversi posso dire che si raggiungono tranquillamente le ore dichiarate, sfruttandole in chiamata o per ascolto della musica. Sotto questo punto di vista mi sarei aspettato qualcosa in più.

 

Conclusioni

Le Dudios Free Mini sono delle cuffie in-ear, che mi hanno sorpreso in modo positivo, non mi aspettavo tutta questa qualità da un prodotto che costa 34,99€ su Amazon

Posso dire con tutta franchezza, che questo sarà uno dei regali che farò per le prossime festività.