Recensione Asus ZenWatch 2 ‏(WI501Q)‏ by Smartphone Italia

Recensione Asus ZenWatch 2 ‏(WI501Q)‏ by Smartphone Italia

E’ ormai un mese che sono in possesso dell’Asus ZenWatch 2 ‏(WI501Q)‏ (qui la preview), spinto dall’ottimo prezzo, vediamo come si è comportato.

Confezione

La confezione è molto più grande dell’orologio, con lo stesso risposto nella parte sinistra della stessa. Rimosso lo smartwatch, e sollevata la parte di appoggio, troviamo uno scomparto in cui sono presenti il caricatore da 2A, il cavetto usb-attacco magnetico proprietario e la manualistica.

Costruzione

L’Asus ZenWatch 2  ha le dimensioni di 49.6 x 40.7 x 9.4 ~ 10.9 mm. Il cinturino è in pelle ed è dotato di un pratico sistema di sgancio, ha un attacco standard da 22mm, ed è quindi intercambiabile con qualunque cinturino presente in commercio; cosa molto consigliata vista la scarsa qualità.

La scocca è in metallo satinato e sulla destra troviamo i pulsante fisico; sul lato sinistro troviamo solo il microfono.
Nella parte posteriore è presente il connettore per la ricarica.

Hardware

Lo ZenWatch di seconda generazione monta un processore Qualcomm Snapdragon 400 Quad Core da 1.2GHz, 512MB di RAM, 4GB di memoria interna (in parte occupata dal sistema operativo). Come connettività troviamo il Bluetooth 4.1, il wifi. La batteria è al litio da 380mAh. Troviamo, inoltre, Microfono e Speaker.

Display

Il display è da 1.63 pollici con una risoluzione di 320×320 pixel, rettangolare con il display leggermente curvo.

Utilizzo

Lo ZenWatch 2 può essere accoppiato con tutti i dispositivi Android 4.3 a salire. E’ possibile utilizzare lo smartwatch anche con iPhone, ma non tutte le funzionalità sono supportate.
L’associazione avviene scaricando l’app di gestione, Android Ware, dal Google Play. Abbiamo provato lo smartwatch con diversi dispositivi, Honor 7, LG V10, Huawei P9 Lite, Sony Xperia M5, Vodafone Prime Smart 7.
L’associazione è molto facile e immediata, tramite l’app ho accoppiato i dispositivi e cominciato la configurazione dello SmartWatch.

Durante la prima configurazione verranno installate sul dispositivo le app compatibili presenti sullo Samrtphone, come ad esempio, Hangout, Wathapps, nel nostro caso anche l’app di gestione di Wind, che fornisce tutte le informazioni sulla nostra tariffa, minuti, sms e gb rimanenti, credito presente sulla sim.

Dopo le prime ore di utilizzo subito si prende confidenza con lo smartwatch e con il display. Sono molte le smartface che Asus ha implementato per lo ZenFone 2, impossibile non trovarne almeno un paio che ci soddisfino. Come per il Motorola Moto 360 2° Gen, anche in questo caso è stato scelto di non far accendere il display all’arrivo di una notifica, ma almeno qui per far accendere il display basta un leggero movimento del polso, deciso ma non da slogatura come nel caso del Moto 360.

La vibrazione non è fortissima, ma nemmeno debole da perdersi le notifiche.

Comodo il pulsante per accendere/spegnere il display.

Software

Il sistema operativo presente è Android Wear, in versione 6.0 Marshmallow, personalizzato da Asus solo con l’aggiunta dell’app Wellness per la gestione dell’attività fisica e ZenWatch Manager, che offre qualche personalizzazione in più, serve la controparte sullo smartphone.

Batteria

Il modello in mio possesso, il WI501Q, ha una batteria da 380mAh che purtroppo non consente un’autonomia oltre le due giornate di utilizzo (8.00 – 0.00, tenendolo spento la notte) con tutti i sensori attivi e contapassi, onestamente mi aspettavo qualcosa in più.
Durante le 16/17h giornaliere di utilizzo, ho ricevuto parecchie notifiche, per alcune di queste, ho anche risposto tramite lo smartwatch, dettando il messaggio. L’acquisizione è precisa anche in caso di ambienti rumorosi come l’auto.

Ho effettuato anche un test con l’ora sempre visibile e con il solito utilizzo sono arrivato a fine giornata con ancora il 25% di batteria residua.

Prezzo

Il prezzo di listino dell’Asus ZenWatch 2 è di 179 euro, davvero basso.

Conclusioni

La seconda generazione dell’Asus ZenWatch 2 è un passettino in avanti rispetto al primo modello, ma c’è ancora un pò di lavoro da fare, soprattutto lato autonomia, ma considerando il prezzo davvero basso è una pecca a cui si può tranquillamente soprassedere. L’unico vero “difetto”, forse, è la scarsa qualità del cinturino.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Display: Amoled 1,63 pollici, 320×320 pixel (278 ppi)
Processore: Qualcomm Snapdragon 400 Quad Core, 1.2GHz
Memoria RAM: 512 MB
Memoria interna: 4 GB
Dimensioni: 49.6 x 40.7 x 9.4 ~ 10.9 mm
Peso: non disponibile
Batteria: 380 mAh
Connettività: Wi-Fi, Bluetooth 4.1
Audio: Microfono e Speaker
Sitema operativo: Android Wear
Certificazione: IP67 per la resistenza ad acqua e polvere (immersioni fino ad un metro di profondita’ per un massimo di 30 minuti)