Recensione Amazon Echo Auto by Smartphone Italia

Recensione Amazon Echo Auto by Smartphone Italia

0 391

Presentato qualche settimana fa (qui la notizia), abbiamo avuto modo di provare l’ultimissimo Amazon Echo Auto, il primo dispositivo Echo progettato per l’utilizzo su strada che offre un modo facile e conveniente per portare tutte le potenzialità di Alexa in viaggio. Vediamo come si è comportato durante le settimane di test e se vale davvero la pena acquistarlo.

Confezione

La confezione è di forma rettangolare, di color azzurro con tutte le sigle e le info del caso; appena aperta troviamo lo scompartimento contenente, guida rapida, cavo AUX da 3,5 mm (1 m) e cavo Micro-USB (1 m), caricatore da auto e l’Echo Auto, il supporto per bocchetta d’aerazione è in uno scompartimento a parte.

Costruzione

L’Echo Auto ha design piacevole e compatto, infatti misura 85 x 47 x 13,28 per un peso di 45 grammi e dispone di otto microfoni, studiati e collocati appositamente per sfidare l’acustica interna di un’automobile, rendendo Alexa capace di ascoltare i controlli vocali anche in presenza di musica o dei rumori dell’aria condizionata e della strada.

Internamente troviamo un processore MediaTek MT7697, Single Core, Arm Cortex-M4 da 192 MHz.

L’Amazon Echo Auto è costruito in plastica e superiormente troviamo i 2 pulsanti di utilizzo (pulsante muto e pulsante azione) e gli otto microfoni posti su due file;

Sul lato sinistro è presente la fessura per l’altoparlante di sistema, mentre su quello destro troviamo l’ingresso microUSB per l’alimentazione e l’ingresso da 3.5 mm per il collegamento AUX.

Nella parte anteriore è presente la banda luminosa, mentre inferiormente troviamo l’alloggiamento per il supporto.

Il supporto è ben costruito e superiormente ha il supporto per l’Echo Auto; poco più sotto troviamo l’alloggiamento per i cavi e posteriormente l’aggancio per le boccette di areazione.

Utilizzo

Una volta posizionato in auto, al primo utilizzo va associato ad un dispositivo tramite l’app Alexa, esattamente così siamo soliti fare per l’associazione di nuovi dispositivi Echo.

L’utilizzo è davvero facile ed intuitivo e come prima cosa, dopo aver posizionato l’Amazon Echo in auto, effettuato i vari collegamenti e aver aspettato il completo avvio, lo dovremmo associare ad un dispositivo tramite l’App Alexa disponibile sia per Android che per iOS.

Tramite l’app verremo guidati passo passo durante la prima configurazione tramite poche e semplici istruzioni e in pochissimo tempo avremmo il nostro dispositivo Echo configurato e pronto all’uso.

Durante la configurazione verrò chiesto se l’auto dispone di connessione Bluetooth per riprodurre musica e per effettuare chiamate. Noi abbiamo installato l’Amazon Echo Auto su una Hyundai i10 sprovvista di connessione Bluetooth ma provvista di ingresso AUX al quale abbiamo collegato l’Amazon Encho con il cavo in dotazione.

Una volta completata la configurazione sarà possibile utilizzare L’Amazon Echo, proprio come un normale dispositivo Echo che abbiamo a casa, quindi potendo chiedere le informazioni sul meteo, riprodurre la nostra musica preferita, proseguire l’ascolto dei propri audiolibri, gestire i propri memo, ma essendo in auto sarà possibile fare richieste specifiche, come per esempio chiedere di chiamare un determinato contatto in rubrica, basterà semplicemente dire “Alexa riproduci Hotel California“, oppure  “Alexa chiama Mario Rossi“.

Un’altra possibilità è quella di gestire la navigazione chiedendo di andare in un determinato posto, in questo caso verrà aperta l’app di navigazione impostata nell’app Alexa e verrà visualizzato il percorso sul dispositivo associato.

Nel mio caso, quindi, con un’auto non di ultima generazione e abituato a posizionare lo Smartphone al supporto a vetro, quest’ultima funzionalità ci è tornata molto utile, infatti con il telefono in posizione, non è stato necessario fermarmi per impostare il navigatore, ma è bastato chiedere ad Alexa di portarmi in quel determinato luogo. Purtroppo per auto di nuova generazione non è prevista l’interfacciabilità con il sistema di navigazione di bordo o tramite Android Auto o Apple Carplay.

Conclusioni

L’Echo Auto è un ottimo prodotto che può rendere smart anche le auto non di ultima generazione che almeno hanno l’ingresso AUX. Ma davvero Echo Auto da un valore aggiunto rispetto all’assistente vocale già presente sugli smartphone? A nostro avviso sì, in quanto collegandosi all’impianto stereo presente, verrà sfruttato quest’ultimo per riprodurre l’audio che sia musica o chiamate e in caso di quest’ultime, grazie agli 8 microfoni presenti, l’audio sarà più pulito rispetto ad uno smartphone.

Sicuramente è possibile collegare e scollegare lo smartphone all’impianto tramite AUX, così com’è possibile fermarsi per impostare la navigazione, ma sicuramente così è molto più comodo, come del resto lo è quando chiediamo “Alexa accendi luce sala” senza doversi alzare dal divano

L’istallazione è molto semplice ed intuitiva tramite l’app Alexa disponibile sia per Android che per iOS.

Attualmente è possibile trovare l’Echo Auto su Amazon, ad un prezzo di 59,99 euro.

Caratteristiche tecniche

Processore: Mediatek MT7697, Single Core, Arm Cortex-M4 da 192 MHz
Processore Grafico: Mali450 MP4
Memoria: 8 GB di memoria interna, 1 GB RAM
Dimensioni / peso: 85 x 47 x 13,28 mm, peso 45 g.
Connettività: Wi-Fi dual band a doppia antenna che supporta 2×2 MIMO 802.11a/b/g/n/ac – Bluetooth v4.1
Porte: HDMI, Micro-USB (solo per alimentazione)
Formati audio supportati: Dolby Audio, audio surround 5.1, stereo a due canali e pass-through audio HDMI fino a 7.1
Risoluzione in uscita: 720p e 1080p fino a 60 fps
– Requisiti di sistema: Televisore ad alta definizione con un ingresso HDMI disponibile, connessione a Internet via Wi-Fi e una fonte di alimentazione
Compatibilità TV: Compatibile con Android 6.0 (o superiore) e su iOS 12 (o superiore). Questi smartphone non sono compatibili con Echo Auto.