Recensione Amazfit GTR 3

AAAAAElFTkSuQmCC

Presentato qualche mese fa (qui la notizia), abbiamo avuto modo di provare l’interessantissimo Amazfit GTR 3, dotato di un’utilissima corona fisica per rendere la navigazione agevole; vediamo come si è comportato nelle nostre settimane di utilizzo.

Confezione

La confezione è abbastanza compatta con il GTR 3 al centro e uno scatolino con gli accessori ai lati. Come accessori troviamo il cavo USB-Tipo C con basetta di ricarica e guida utente.

Costruzione

L’Amazfit GTR 3 è di forma circolare è ha le dimensioni di 45.8 x 45.8 x 10.8 mm (senza cinturino), più o meno giuste anche per un polso non grande, come il mio. Grazie al peso di 32 grammi, risulta subito comodo; il cinturino è in fluoroelastomero ed è dotato di un pratico sistema di sgancio rapido e ha dimensioni standard di 22 mm ed è di buona fattura.

Il GTR 3 è realizzato in lega di alluminio, materiale utilizzato generalmente in ambito aeronautico perché leggero ma resistente, con un design senza bordi con sulla destra i due pulsanti fisici, con quello superiore dotato di corona girevole; il tutto si integra perfettamente con lo schermo circolare in vetro per dare un maggiore senso di immersione.

Nella parte posteriore, troviamo il sensore per il battito cardiaco e gli attacchi magnetici per la basetta di ricarica.

L’Amazfit GTR 3 è certificato per resistere fino a 5 atmosfere.

Alla voce connettività troviamo il Bluetooth 5.0, mentre la batteria è al litio da 450 mAh.

Come sensori sono presenti, Accelerometro, Giroscopio, Sensore Battito Cardiaco, SpO2, sensore geomagnetico, sensore di pressione barometrica, sensore di luce ambientale e GPS.

Display

Il display è da 1.39 pollici AMOLED con una risoluzione di 454 x 454 pixel, circolare e senza odiose bande nere come alcuni dei suoi concorrenti. Il sensore di luminosità è nascosto sotto il display.

La luminosità è davvero ottima e anche alla luce diretta del sole, il display è leggibile così come in interno.

Presente la modalità always-on, potendo scegliere tra una pianificazione giornaliera o lasciare in display acceso tutta il giorno, ovviamente ma l’autonomia ne risentirà.

Utilizzo

Il GTR 3 è in grado di monitorare la frequenza cardiaca, la saturazione di ossigeno nel sangue, la qualità del sonno, i livelli di stress, e una serie di altri parametri di salute e fitness. Il sistema di valutazione della salute PAI elabora anche dati complessi con un algoritmo avanzato per presentare la vostra condizione fisica in un semplice punteggio a valore singolo.

La funzione di misurazione della saturazione di ossigeno nel sangue (SpO2) consente di monitorare questo indicatore vitale. Testando il vostro livello di SpO2 quando vi sentite affaticati dopo un’intensa e prolungata attività fisica o mentale, otterrete una migliore comprensione della vostra condizione fisica.

Il GTR 3 offre anche un monitoraggio del ciclo femminile per seguire la durata dei cicli mestruali, identificare i giorni fertili e dare alle donne una visione generale del loro stato di salute.

Utilizzando la potenza dell’innovativo sistema di valutazione della salute PAI, il GTR 3 offre agli utenti un punteggio PAI calcolato elaborando i dati sulla frequenza cardiaca e monitorando i dati sulla forma fisica. Questa valutazione della salute personalizzata, facile da comprendere, vi aiuterà a tracciare i benefici dei vostri allenamenti e delle vostre attività e vi aiuterà a migliorare la vostra salute. Non lasciate che lo stress abbia un impatto negativo sulla vostra salute. GTR 3 può aiutarvi a tenere d’occhio i vostri livelli di stress e ad agire di conseguenza. Ogni volta che vi sentite sotto pressione, potete ottenere rapidamente informazioni sui vostri livelli di stress.

L’associazione avviene scaricando l’app di gestione, Zepp (disponibile sia per Android che per iOS), abbiamo utilizzato L’ASUS ROG Phone 5s Pro e il motorola Edge 20 Lite e il tutto avviene in modo molto rapido ed intuitivo riuscendo ad accoppiare i due dispositivi facilmente e a configurare lo smartwatch.

La vibrazione è abbastanza forte, difficile perdersi qualche notifica e il conteggio dei passi è abbastanza preciso, così come la rilevazione del battito cardiaco.

Il Sistema Operativo presente è l’Zepp OS e l’interfaccia è molto intuitiva e nei vari menu ci si può muovere tramite il touch-screen e il pulsante ha la funzione back o per richiamare il menu delle app; per esempio tramite una pressione prolungata sul display è possibile cambiare quadrante, con uno swipe dall’alto verso il basso abbiamo una sorta di menu rapido con la possibilità di scegliere di impostare la modalità notte, di impostare le sveglie, gestire la luminosità  e le impostazioni, nonché visualizzare l’autonomia residua.

Con uno swipe dal basso verso l’alto sarà possibile consultare le ultime notifiche arrivate.

IMG20220105153840

Uno swipe da destra verso sinistra (o viceversa) da accesso ai vari widget impostati, come ad esempio Alexa, il riproduttore musicale, il meteo, la misurazione dello stress, la misurazione dell’ossigeno nel sangue e la misurazione del battito cardiaco.

Tramite una pressione del pulsante superiore dotato di ghiera, abbiamo accesso alle varie app presenti, PAI, Frequenza cardiaca, Ossigeno nel sangue, Allenamento, Cronologia allenamento, Intensità allenamento, Attività, Sonno, Meteo, Sveglia, Calendario, Sole e Luna, Bussola, Cronologia mestruale, Conto alla rovescia, Trova telefono, Pomodoro timer.

Tramite il pulsante inferiore possiamo accedere alle varie modalità sportive presenti che sono oltre 150 (è possibile utilizzare anche qui la ghiera presente nel pulsante superiore per selezionare i vari allenamenti), tra cui la corsa, il ciclismo, il nuoto e i più popolari sport indoor e outdoor. Durante l’allenamento, il GTR 3 può fornire notifiche sulle fasi di esercizio, le condizioni di frequenza cardiaca, e genererà un report dei dati sportivi nella Zepp App dopo aver completato l’allenamento in modo da tenere traccia dei vostri progressi. Presenti anche il monitoraggio del sonno e del ciclo mestruale.

Purtroppo non è possibile rispondere alle chiamate e parlare direttamente tramite lo smartwatch, inoltre manca anche l’NFC, quindi niente pagamenti con lo smartwatch.

Presente invece il microfono tramite il quale potremmo attivare l’assistente vocale Alexa.

Il GPS integrato offre una buona precisione, consentendo di rilevare la posizione in modo accurato anche senza l’utilizzo di uno smartphone.

App

Tramite l’app Zepp  disponibile per Android che per iOS è possibile sia gestire a pieno lo smartwatch, sia tenere monitorate e sincronizzate le varie attività.

Autonomia

La batteria da 450 mAh consente un’autonomia di tutto rispetto, e a fronte dei 21 giorni di autonomia dichiarati, durante la nostra prova ci siamo assestati sui 10/12 giorni di utilizzo, utilizzandolo dalle 7.00 alle 0.00, quindi non indossandolo la notte, con tutti i sensori attivi e contapassi.

Durante le 16/17h giornaliere di utilizzo, abbiamo ricevuto parecchie notifiche, per alcune di queste, abbiamo utilizzato lo smartwatch per visualizzarle. Peccato non poter rispondere direttamente dallo smartwatch.

Utilizzando molto le attività sportive, quindi con GPS attivo, considerando un utilizzo continuativo, l’autonomia si riduce davvero di molto.

Per una ricarica completa sono necessarie circa 2h.

Conclusioni

L’Amazfit GTR 3, ci ha convinto molto e attualmente disponibile ad un prezzo in linea con quanto offerto. Il modello da noi provato è disponibile ad un prezzo di 149,90 euro su Amazon.

Materiali ed esperienza d’uso al top e qualità/prezzo ai vertici, fanno di questo Smartwatch, tra i migliori attualmente in commercio.

 

Caratteristiche e specifiche tecniche

Display: 1.39 pollici, AMOLED, 454 x 454 HD
Dimensioni: 45.8 x 45.8 x 10.8 mm
Peso: 32 g
Batteria: 450 mAh
Connettività: Bluetooth v5.1, BLE
GPS: No
Altoparlante: No
Sensori: Accelerometro, Giroscopio, Sensore Battito Cardiaco, SpO2, sensore geomagnetico, sensore di pressione barometrica, sensore di luce ambientale e GPS
NFC: Sì (solo versione Cinese)
Certificazione: Resistente fino a 5 Atmosfere
Sistema operativo: ZEPP OS

 

Total
0
Shares
Previous Post

HONOR annuncia il nuovo HONOR Magic V, Il suo primo smartphone pieghevole

Next Post

Le novità Jabra al CES 2022

Related Posts