Recensione Alcatel Idol 5 by Smartphone Italia

Ricevuto qualche settimana fa, (qui la preview), abbiamo utilizzato il Alcatel Idol 5, come smartphone principale per poterne analizzare pregi e difetti. Vediamo come si è comportato.

Confezione

Nella confezione di vendita sono presenti il cavetto USB-MicroUSB, il caricatore standard da 1A, gli auricolari, la clip per l’apertura del cassettino per nanoSIM e microSD.

Costruzione, Ergonomia

L’Alcatel Idol 5 è molto curato esteticamente e infatti troviamo un corpo in metallomolto sottile, infatti l’Idol 5 ha uno spessore di soli 7.5mm.

Sulla destra troviamo il bilanciere del volume e il pulsante di accensione/spegnimento, mentre sulla parte sinistra troviamo il carrellino per l’alloggiamento di SIM e microSD, sul lato superiore troviamo l’ingresso per le cuffie e il microfono secondario per la soppressione dei rumori; sul lato inferiore sono presenti, il connettore microUSB, il microfono principale e l’altoparlante di sistema.
Frontalmente, nella parte superiore troviamo, in posizione centrale, lo speaker con a destra la fotocamera frontale e i sensori e a sinistra il Flash LED.

Posteriormente, in alto a sinistra, troviamo la fotocamera da 12 megapixel con a destra il doppio Flash LED e nella metà superiore, in posizione centrale, il sensore per le impronte digitali.

Hardware

L’Alcatel Idol 5 monta un processore Mediatek MT6753 Quad-core 1.3 GHz Cortex-A53, con GPU Mali-T720MP33GB di RAM e 16GB di memoria interna, espandibile tramite microSD fino a 256GB.

Da rivedere sicuramente lo sblocco tramite il sensore di lettura delle impronte, infatti non sblocca mai al primo colpo, bisogna ripete più volte l’operazione.

Display

L’Alcatel Idol 5 ha un display da 5.2 pollici LTPS IPS LCD con risoluzione FHD (1920×1080). Tutto sommato è buon panello, i colori sono buoni è molto luminoso ma è poco oleofobico

Bene anche la regolazione automatica della luminosità, molto veloce, nessun problema sotto la luce diretta del sole.

Software

La versione di Android attuale è la 7.1 e come consuetudine Alcatel, la personalizzazione è molto ridotta e si limita alla mancanza del drawer delle App, con le app presenti nelle varie home; tendina notifiche e impostazioni sono Android stock.

Il sistema gira fluido, senza particolari impuntamenti, qualche rallentamento è presente solo a fine giornata o con molte app in background.

Da segnalare che durante la digitazione con la tastiera preinstallata, la SwiftKey, spesso è capitato di ritrovarsi fuori dall’app di messaggistica usata in quel momento (o scrivendo una mail); le prime volte pensavano che fosse dovuto all’erronea pressione del soft touch a display per tornare alla home, ma prestando molta attenzione in fase di digitazione, abbiamo scartato questa casistica e siamo arrivati alla conclusione che la problematica avviene in maniera del tutto randomica.

Tramite le impostazioni troviamo Clonazione app, tramite la quale possiamo duplicare alcune app in modo da poter usare due account distinti.

Tramite Phone Guard è possibile gestire lo smartphone, tenendo sotto controllo, per esempio, lo spazio di archiviazione, la memoria, ma anche l’hardware e il file sospetti grazie all’antivirus.

Apps non è altro che uno store alternativo dal quale scaricare app.

Non mancano un sempre utile FileManager, Meteo, Radio FM e il Registratore Audio.

Fotocamera

L’Alcatel Idol 5 monta una fotocamera posteriore da 13 megapixel, che permette di effettuare foto di discreta qualità, tendente all’ottimo, all’aperto con molta luce, mentre con poca luce la qualità è appena sufficiente. Abbastanza veloce la messa a fuoco automatica. Poche le scene scene pre impostate, infatti troviamo solo Normale, Panoramica, Time Lapse e Collage instantaneo.

La fotocamera anteriore da 5 megapixel permette invece buoni selfie.

Come gli altri Alcatel, anche l’Alcatel Idol 5 gira i video nel formato 3gp, come i vecchi Nokia, invece che nel più moderno formato mp4.

Alcune foto scattate con l’Alcatel Idol 5

Video girato con l’Alcatel Idol 5

Autonomia

L’Alcatel Idol 5 ha una batteria da 2800 mAh, econ il nostro solito utilizzo siamo arrivati a fare circa 3h di schermo attivo, con 1 SIM attiva, 8/9h in 3g/4g, 7/8h in WiFi, con social (Facebook, Twitter, G+) in push, whatsapp, telegram e hangout, costantemente attivi. Sicuramente con un utilizzo più blando si riesce ad ottenere qualcosa in più.

Conclusioni

L’Alcatel Idol 5 lo si può trovare online ad un prezzo di circa 260 euro, sicuramente troppo alto considerando l’hardware presente. I materiali sono ottimi e anche le foto non sono male, ma il processore e, soprattutto, i 16GB di memoria interna, non giustificano un prezzo così alto.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Display: 5.2″ LTPS IPS LCD FHD (1920 x 1080)
Fotocamera Frontale: 5 MP, f/2.4
Fotocamera Posteriore: 13 MP, f/2.0. Dual-Led Flash
Processore: Mediatek MT6753, Quad-core 1.3 GHz Cortex-A53
Processore Grafico: Mali-T720MP3
Memoria: 16 GB di memoria interna, espandibile tramite micro sd fino a 256GB, 3GB RAM
Dimensioni / peso: 148 x 73 x 7.5 mm, peso 155g.
Batteria: Agli ioni di litio da 2800 mAh (non removibile)
Connettività: Wi-Fi 802.11, b/g/n, WiFi Direct, hotspot, Bluetooth v4.2, A2DP, LE
Reti: LTE Cat. 4 DL 150 Mbps DL, 50 Mbps UP; HSPA+ 42/5.76 Mbps
Certificazione: Non presente
NFC: No
USB: microUSB 2.0, USB On-The-Go
GPS: Sì, A-GPS, GLONASS
Radio:
Lettore di impronte: Sì
Sistema operativo: Android 7.1 (Nougat)
Sim: Nano-SIM

[vote voto=”8″ titolo=”Costruzione / Ergonomia” /][vote voto=”7″ titolo=”Hardware” /][vote voto=”8″ titolo=”Materiali” /][vote voto=”8″ titolo=”Display” /][vote voto=”7″ titolo=”Fotocamera” /][vote voto=”8″ titolo=”Software” /][vote voto=”8″ titolo=”Autonomia” /][vote voto=”7″ titolo=”Prezzo” /][vote voto=”7″ titolo=”Rapporto qualità / prezzo” /]
Total
5
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post

Dati malware Check Point Software Technologies di novembre: Italia peggiora e ritorna la botnet Necurs

Next Post

Qualcomm, ZTE e Wind Tre annunciano collaborazione su sperimentazione 5G a 3.7 GHz per accelerare la diffusione del 5G in Italia

Related Posts