Philips presenta due nuovi monitor professionali da 40 pollici

AAAAAElFTkSuQmCC

Philips Monitor presenta Philips 40B1U5600 e Philips 40B1U5601Hdue nuovi modelli dotati di tante nuove funzioni che ampliano la gamma dei monitor dedicati ai professionisti. Entrambi i nuovi modelli presentano la tecnologia USB-C per una facile connettività, qualità dell’immagine grazie alla risoluzione UltraWide QHD e DisplayHDR, la comodità del KVM integrato MultiClient oltre ad un comodo gancio per gli auricolari; questi nuovi monitor rappresentano la scelta ideale per i professionisti dinamici che vogliono rendere il 2023 l’anno più produttivo di sempre.

Caratteristiche principali

  • USB-C con protocollo USB 3.2 per il trasferimento dati ad alta velocità e una connettività senza problemi
  • Risoluzione CrystalClear, UltraWide QHD 3440 x 1440 per immagini straordinarie
  • DisplayHDR 400 per immagini più realistiche (per il Philips 40B1U5600)
  • Webcam integrata da 5MP con riconoscimento facciale Windows HelloTM e microfono con cancellazione del rumore per comunicare in modo chiaro e sicuro (40B1U5601H)

Tutte le caratteristiche giuste

I monitor Philips 40B1U5600 40B1U5601H offrono un formato da 40″ e una risoluzione 3440 x 1440 UltraWide Crystal Clear. La tecnologia LED IPS e il DisplayHDR 400 aumentano ulteriormente la potenzialità visiva di questi monitor offrendo ampi angoli di visione (178/178°), colori nitidi e contrasto eccezionale. Grazie a queste capacità visive, fotografi, grafici e architetti possono contare su luminosità e precisione, mentre gli esperti di finanza e chi utilizza fogli di calcolo possono sfruttare lo spazio per confrontare facilmente i documenti uno accanto all’altro.

Nel mondo del lavoro ibrido e sempre più frenetico, una connettività versatile e completa è ormai un must assoluto. Entrambi i modelli (40B1U5600 e 40B1U5601H) sono dotati di connettori USB di tipo C con erogazione di energia, ideali per gli ambienti multitasking. Un unico cavo USB-C sottile e reversibile garantisce, infatti, una facile connessione consentendo così agli utenti di guardare video ad alta risoluzione, trasferire dati a velocità ultrarapida e ricaricare dispositivi compatibili allo stesso tempo. In particolare, il modello 40B1U5601H è la soluzione prediletta per i professionisti più esigenti poiché offre una connettività maggiore. L’aggiunta della RJ45 tramite USB-C offre una connessione veloce e sicura quando necessario, mentre l’uscita DisplayPort consente agli utenti di collegare a cascata più display utilizzando un solo cavo. Con lo switch KVM integrato MultiClient, gli utenti possono controllare due PC separati con un’unica configurazione di monitor-tastiera-mouse, passando comodamente da una sorgente all’altra. Il 40B1U5601H offre, invece, anche il vantaggio di una webcam integrata da 5MP con riconoscimento facciale Windows HelloTM e microfono a cancellazione di rumore per comunicazioni chiare e sicure quando si lavora da casa o si collabora da remoto.

Ma non è tutto. Questi monitor includono anche una serie di funzioni sostenibili, come il PowerSensor per il risparmio energetico, in grado di regolare automaticamente la luminosità del monitor in base alla presenza o all’assenza dell’utente consentendo di risparmiare fino al 75% di energia, per una luminosità sempre perfetta ma con un consumo minimo di energia grazie al LightSensor. Che si tratti del 40B1U5600 o del 40B1U5601H, il comfort e la praticità sono garantiti grazie alle casse di alta qualità integrate, al gancio per gli auricolari per un facile accesso alle cuffie e al supporto regolabile che consente di inclinare, ruotare e alzare il monitor adattandolo così ad ogni utente, oltre al pratico supporto VESA.

Prezzi e disponibilità

Il Philips 40B1U5600 e 40B1U5601H saranno disponibili da metà Gennaio al prezzo di €809 e €909 rispettivamente.

Total
4
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post

Blue Monday: come trasformare il giorno più triste dell’anno in una risata grazie ad Alexa e Fire TV

Next Post

Recensione Philips OneBlade 360

Related Posts