Mondiali di Calcio 2018: Check Point scopre una nuova campagna di phishing

Mondiali di Calcio 2018: Check Point scopre una nuova campagna di phishing

Check Point® Software Technologies Ltd., il principale fornitore di soluzioni di cybersecurity a livello globale, ha identificato una campagna di phishing legata ai Mondiali di Calcio Russia 2018 in cui i cybercriminali attirano le potenziali vittime con il download dei tabelloni e il tracker dei risultati.

Nel momento in cui viene aperto, l’allegato utilizza una variante di malware chiamata “DownloaderGuide”, un noto downloader di programmi potenzialmente indesiderati (PUP) che viene comunemente utilizzato come programma di installazione per applicazioni, quali barre degli strumenti, adware e ottimizzatori di sistema. Il team di ricerca di Check Point ha scoperto che questo sistema di phishing include diversi file eseguibili, tutti inseriti in un’email utilizzando l’oggetto: “World_Cup_2018_Schedule_and_Scoresheet_V1.86_CB-DL-Manager.

Gli eventi che suscitano un grandissimo interesse da parte delle persone sono visti dai cybercriminali come un’occasione d’oro per lanciare nuove campagne”, ha dichiarato Maya Horowitz, Threat Intelligence Group Manager di Check Point. “Con tutta l’attesa creatasi attorno ai Mondiali di Calcio, i criminali informatici cercano di colpire quei dipendenti meno attenti nell’aprire e-mail e allegati non richiesti. Tuttavia, è fondamentale che le organizzazioni prendano provvedimenti per ricordare ai dipendenti le best practice di sicurezza ideali per prevenire con successo questi tipi di attacchi.