Microsoft parla al WinHEC di Windows 10, partner Lenovo e Xiaomi con...

Microsoft parla al WinHEC di Windows 10, partner Lenovo e Xiaomi con rom per Mi4 in arrivo | Rilasciata TP build 10041

Dopo un primo annuncio a fine settembre dello scorso anno e un importante evento di presentazione a il 22 Gennaio scorso, ieri alla conferenza Windows Hardware Engineering Community (WinHEC) a Shenzhen, in Cina, Microsoft ha parlato ancora di Windows 10, e attraverso le varie sessioni sono venuti alla luce nuove informazioni sulla prossima versione dell’OS, anche per smartphone, a partire dai tempi di rilascio e i partner.

Tempi rilascio e modalità di aggiornamento

Partiamo innanzitutto dalla notizia più attesa, Windows 10 sarà disponibile questa estate in 190 paesi e 111 lingue, e ricordiamo che per il primo anno l’upgrade sarà gratuito per gli utenti Windows 7 e 8 e Windows Phone 8.

Microsoft ha comunque mostrato un grafico che mostra tutti i percorsi di aggiornamento per Windows 10, che conferma che i dispositivi Windows RT, con Surface RT e 2 a cui viene negato un modo per ottenere questa nuova versione dell’OS, ma che come comunicato a Gennaio dalla società riceveranno una sorta di aggiornamento in futuro “che avrà alcune delle funzionalità Windows 10”.
windows-10-upgrade-path

Il grafico mostra che tutte le versioni di Windows 7 e Windows 8/8.1 possono essere aggiornate a Windows 10 con file ISO, mentre Windows 7 SP1 e Windows 8.1 S14 avrà l’opzione aggiuntiva del download tramite Windows Update. Gli smartphone che utilizzano ancora Windows Phone 8 dovranno aggiornare a Windows Phone 8.1 per scaricare Windows 10 for phone.

Una precisazione, la menzione di “Windows Mobile 10” non è un cambio di nome, ci sono diversi SKU per Windows 10 e quindi nel backend hanno bisogno di essere differenziati per i produttori di hardware e partner. Tuttavia, entrambe le versioni per i consumatori si chiameranno, come previsto, Windows 10.

Requisiti hardware

Microsoft ha rivelato i requisiti hardware minimi necessari per “avvio, esecuzione, aggiornamento e uso di Windows 10 con successo” condividendo dettagli per versione desktop e per smartphone.

In termini di hardware del dispositivo, la quantità minima di RAM è indicata come 512MB, invariata da Windows Phone 8.1. Srorage minimo richiesto per l’esecuzione di Windows 10 per i telefoni sarà 4GB, anche se Microsoft menziona che i cellulari che offrono 4GB di memoria interna dovrebbe avere una scheda SD installata per facilitare gli aggiornamenti futuri.

Windows 10 supporta formati di schermo da 3 pollici fino a 7.99 pollici, il che può essere un indicatore che vedremo qualche phablet Windows Phone entro la fine dell’anno. In termine di risoluzione, Windows 10 supporterà display oltre il FHD, tra cui QSXGA (2560 x 2048), WXQGA (2560 x 1600) e QWXGA (2048 x 1140), suggerendo così l’arrivo di smartphone con risoluzioni dello schermo più elevate nel 2015.

I requisiti hardware menzionano che per i display QSXGA, è necessaria 4 GB di memoria o superiore, mentre servo 3GB (o più) per i WXQGA e QWXGA. Per i display full-HD, 2 GB di RAM sono menzionati come obbligatori, mentre con display 720p, QHD (960 x 540), WXGA (1366 x 768) e WSVGA (1024 x 600) servono e almeno 1 GB di RAM. Pergli schermi a più bassa risoluzione, come WVGA (800 x 480) e FWVGA (854 x 480), 512 MB è la quantità minima di RAM necessaria.

Microsoft ha inoltre annunciato il supporto a diversi nuovi SoC con Windows 10, tra cui gli high-end di Qualcomm Snapdragon 810, che ricordiamo offre una CPU octa-core accoppiata a una GPU Adreno 430 e connettività LTE Cat. 9. Sono inclusi anche l’hexa-core Snapdragon 808, lo Snapdragon 615, lo Snapdragon 210 e lo Snapdragon 208 (una versione 3G-only del 210).

Il nuovo hardware di Intel include i processori Atom basati su Cherry Trail a 14nm, così come la prossima architettura Skylake per i desktop.
Sarà compatibile anche l’entry-level Atom x3, annunciato al MWC di Barcellona il mese scorso. AMD sono in forma di Carrizo e Carrizo-L, che mirano rispettivamente a desktop e notebook .

Per desktop, un memoria interna da 16 GB e 1 GB di RAM sono i requisiti hardware minimi necessari per eseguire la versione 32 bit di Windows 10, mentre la variante a 64 bit richiede uno storage di 20GB e 2GB di RAM. Oltre a elencare i requisiti hardware, Microsoft ha anche annunciato un programma di compatibilità a Windows 10 per gli OEM e partner.

Nuove gesture per i portatili e azioni per gesture su touchscreen

In una sessione alla conferenza WinHEC di oggi dal titolo “Designing Great Hardware for the Windows 10 UI” Microsoft ha mostrato le diapositive che illustravano i gesti che saranno attivati ??per i touchpad di precisione. Microsoft ha anche dichiarato che il costo per l’inclusione di tali touchpad, in primo luogo supportati da Windows 8.1, è stato “significativamente ridotto” da quando sono stati lanciati favorendone l’installazione su più computer portatili.

Le gesture sul bordo che sono una parte di Windows 8.1 sono state sostituite in Window 10 con quelle Multi-Touch per i touchpad di precisione. Alcune di loro sono simili alle gesture su touchscreen, come il pich e lo zoom con due dita e tap e trascinamento con un solo dito. Un’altra slide ha mostrato come questi gesti funzioneranno con specifici comandi di Windows 10.

La presentazione ha anche indicato che Microsoft ha “rilassato i requisiti su come il digitalizzatore deve funzionare intorno ai bordi dello schermo” per i touchscreen, il che significa che i dispositivi Windows 10 che supportano le gesture sul bordo dovrebbero essere disponibili in un numero più ampio. In Windows 10, strisciando sul bordo sinistro, si apre la Task View delle applicazioni utilizzate più di recente, mentre se si fa lo stesso sul lato destro si porta in primo piano il nuovo Centro operativo.

Facendo uno swipe dal bordo superiore si può far apparire la barra del titolo nascosta su un app in modalità desktop o di affiancare o chiudere un’applicazione in modalità tablet. Infine, strisciando dal bordo inferiore si rivela la barra delle applicazioni sul desktop quando un app è in modalità a schermo intero.

Windows 10 for Mobile – supporto USB “esteso” e aggiornamenti veloci

Microsoft ha fatto luce su quali scenari USB Windows 10 for Mobile SKU supporterà.
Viene aggiunto il supporto per il nuovo standard USB Type-C, che non è solo più piccolo di tipo A, ma con ancora più potenza e funzioni, come l’essere reversibile.

In una delle diapositive della presentazione, è stato fornito un elenco di driver di classe Host USB supportato in Windows 10 for Mobile SKU:
– Hub USB
– Human Interface Device (HID) per tastiera e mouse
– USB Mass Storage
– USB Audio in/out

Sono stati anche menzionati gli “USB Serial Devices, USB Bluetooth, e Generic USB Host Driver”. Tuttavia, sembra che non sarà supportata l’installazione del driver USB dall’utente.

È inoltre consentito l’USB Dual Role. Questo formato significa solo il telefono cellulare può variare tra USB host o un dispositivo USB, come quando si collega una videocamera al computer e ti vengono date le opzioni per la connessione.

Infine, in una interessante slide dalla stessa presentazione, più dispositivi sono indicati come in grado di connettersi a un Windows Phone con sistema operativo Windows 10, tra cui un controller Xbox e un display esterno.

Microsoft ha anche delineato un piano che chiama “Progetto Milkyway” che ha l’obiettivo di aggiornare gli smartphone basati su Windows all’ultima versione 10 “entro 4-6 settimane” della sua uscita.
Come molti proprietari attuali Windows Phone possono confermare, a volte ricevere l’ultima versione del sistema operativo di Microsoft via OTA sui loro dispositivi può richiedere mesi.

Una delle diapositive della presentazione mostrano che Microsoft prevede di utilizzare il programma di Windows Insider per aiutare a testare Windows 10 per gli aggiornamenti del telefono. Esso fornirà anche una guida per i suoi partner per smartphone Windows 10 per il download e test.

Un’altra slide ha mostrato come dovrebbe funzionare lo sviluppo di un aggiornamento e il processo di lancio per smartphone Windows 10. La maggior parte delle operazioni sono sotto il controllo di Microsoft, ma una di queste, “Convalida aggiornamenti OTA sui telefoni al dettaglio” sembrerebbe spettare ai carrier wireless e ai produttori di hardware di terze parti. Microsoft non ha offerto alcun dettaglio su quanto questo passo può essere migliorato rispetto alla situazione attuale degli aggiornamenti Windows Phone 8.1.

Windows Hello

Microsoft ha annunciato poco prima della conferenza un paio di nuove funzionalità per Windows 10 in materia di autenticazione. Uno di queste è chiamata Windows Hello, che consentirà agli utenti di accedere al sistema operativo con la loro faccia, la loro iride o le impronte digitali, se il loro dispositivo hardware ha i requisiti giusti.

Microsoft dice che la “firma biometrica” ??necessaria per Windows Hello sono memorizzate localmente sul dispositivo di un utente e non è condivisa su una rete. I dispositivi hardware che includeranno RealSense 3D Camera di Intel supporteranno le caratteristiche di sign-in con viso e iride di Hello in Window 10. Hello avrà un “grado di sicurezza enterprise” per le imprese, i governi e le altre organizzazioni che richiedono tale livello supplementare di protezione.

L’azienda durante la conferenza ha detto che più di 13.000 volti unici sono stati catturati finora dal sistema “Windows Hello” e che ha un obiettivo di catturarne 30.000 per la funzionalità di Windows Hello.
Le facce hanno una varietà di look etnici, insieme con il colore della pelle, altezza, peso, e se la persona indossa gli occhiali, tra le altre opzioni. Le facce sono stati catturati con diverse angolazioni e condizioni di illuminazione.

windows-10-facial-recognition

La sessione ha anche rivelato che i produttori di hardware per PC devono utilizzare videocamere con almeno una risoluzione di 640×480 affinchè la funzione di autenticazione facciale di Windows Hello funzioni. Esso deve anche avere una lente R-capable, un illuminatore IR e un filtro IR band pass. Microsoft ha già annunciato che i PC che includono fotocamera RealSense F200 di Intel saranno in grado di utilizzare le caratteristiche del viso di Windows Hello in Windows 10.

Inoltre, Microsoft aveva annunciato piani per supportare “Passport”, un nuovo sistema che permetterà agli utenti di accedere in applicazioni, siti web e servizi online senza il bisogno di una password tradizionale.

Windows 10 TP build 10041

Microsoft ha probabilmente approfittato del clamore mediatico intorno alla conferenza e a Windows 10 a rilasciare l’aggiornamento alla nuova versione della developer preview build 10041, anche se solo per il cosiddetto circuito “Fast Ring” (aggiornamenti più frequenti ma tendenzialmente più instabili) e Windows Update, senza cioè il rilascio di una ISO almeno fin quando non sarà disponibile ne circuito “Slow Ring”.

slow-ring-352x350

A proposito dei rilasci nella modalità “Fast Ring” Gabe Aul, capo del Programma Insider di Windows, ha detto non solo che da adesso in poi saranno rilasciati aggiornamenti una volta al mese ma che c’è una buona probabilità che ci potrebbe essere più versioni; ci saranno più build candidate messe ai voti degli insider e non si può dire quindi quando ogni mese una build sarà rilasciato essendoci troppe variabili.

Tornando all’attuale build rilasciata, se tra le novità forse più attese manca ancora il nuovo browser Spartan ma noi Italiani ci possiamo consolare con l’arrivo del supporto di Cortana alla lingua italiana.
Le Novità e miglioramenti principali comprendono:

  • Esperienza del menù Start migliorata: introdotta la trasparenza, e pulsante tutte le App più facile da usare con il touch.
  • Miglioramenti desktop virtuali: seguendo la richiesta di funzionalità per i desktop virtuali numero 1 degli Insiders ora è possibile fare il drag end drop di una finestra su un desktop virtuale
  • Cortana si sta espandendo in nuovi mercati sul desktop: Cortana ora funziona anche su desktop in Cina, Regno Unito, Francia, Italia, Germania e Spagna – oltre a Stati Uniti
  • Nuova menù popup dalla barra delle applicazioni per la gestone delle reti
    network-flyout-300x350

  • Miglioramenti all’App Foto: il Live Tile aggiornato includerà ora le foto su Microsoft OneDrive nella rotazione della foto recenti in cui in precedenza si sarebbero viste solo foto locali. Molti miglioramenti in prestazioni e affidabilità dell’intera applicazione e aggiunto ad esempio il supporto per i file in formato RAW.
  • Nuova area di immissione del testo: introdotta un’esperienza aggiornata per il pannello di riconoscimento della scrittura a mano ottimizzato per l’immissione di testo breve.
    input-panel-500x135

  • Esperimenti con la schermata di blocco: Blocco schermo divetnta un luogo per condividere qualche “did you knows”, quindi con suggerimenti e trucchi per aiutare le persone a imparare ad usare Windows 10.
  • Windows feedback e Insider Hub apps sono state migliorate: ora è possibile filtrare i tuoi commenti e suggerimenti, e aggiungere “Me too” direttamente dalla ricerca. Le prestazioni generali sono state migliorate, e potete seguire quanto hai contribuito accedendo alla pagina ‘Your Progress’ nel feedback Hub.
Lenovo

Un post sul blog di Microsoft insieme alle informazioni sul lancio di Windows 10 dettaglia in merito a una partnership strategica con Lenovo che vedrà il produttore cinese lanciare il suo primo Windows Phone entro la fine dell’anno con China Mobile.

Lenovo, uno dei produttori di PC più importanti del mondo, ha annunciato che offrirà servizi di aggiornamento a Windows 10 a 2.500 centri di servizio e negozi al dettaglio selezionati in Cina, quando l’aggiornamento di Windows 10 sarà disponibile. Questo aiuterà i clienti rapidamente e facilmente ad aggiornare i loro nuovi o esistenti dispositivi Windows a Windows 10. Lenovo ha anche annunciato il loro impegno a costruire telefoni Windows, che saranno disponibile a metà 2015 con China Mobile.

Nessun’altra informazione è stata menzionata.

Xiaomi

Attualmente Xiaomi fa esclusivamente dispositivi mobili Android, ma l’OEM cinese è entrato in un programma con Microsoft per testare di Windows 10 su un piccolo, selezionato gruppo dei suoi smartphone.

Dopo aver affermato che:

In una dichiarazione a The Next Web, Microsoft ha affermato:

Come parte del programma Insider di Windows, Microsoft collaborerà con Xiaomi per offrire di Windows 10 download gratuiti per un gruppo selezionato di utenti Xiaomi Mi4. Gli utenti Xiaomi Mi4 avranno la possibilità di flashare sui loro telefoni il nuovo OS Windows 10 e fornire un feedback a Xiaomi e Microsoft sulla loro esperienza. Questa partnership consentirà a Xiaomi e Microsoft di ottenere il feedback degli utenti diretti e continuare a migliorare l’esperienza per la Cina. Microsoft è entusiasta di vedere Xiaomi abbracciare Windows 10 e offrire questo grande valore ai propri clienti. Siamo entusiasti di vedere il feedback che riceviamo da questo pubblico.

Xiaomi è un produttore di telefoni leader in Cina e in fase di significativa espansione globale. Siamo entusiasti di collaborare con loro in Cina e raccogliere congiuntamente feedback da utenti cinesi sulla loro esperienza con Windows 10 e collaborare congiuntamente allo sviluppo di prodotti e servizi per la piattaforma.

Per i proprietari dello smartphone Mi4 entrare in possesso di Windows 10 preview build naturalmente sarà un processo più complesso che per i telefoni Windows attuali e coinvolgerà il download e l’installazione di un pacchetto ROM completo che sarà reso disponibile attraverso i forum di Xiaomi.

Volete provare le ultime funzionalità di Windows sul vostro Mi 4? Restate sintonizzati e rilascerà il pacchetto ROM presto nel forum MIUI. Credete sempre che qualcosa di meraviglioso stia per accadere.

Sul loro forum è in corso anche un sondaggio veloce e finora c’è una buona reazione a questa notizia e sono molti coloro che vogliono provarlo.
Se la disponibilità sarà annunciata nei mesi a venire, i possessori presenti o futuri di un Mi4, dovrebbero quindi tenere d’occhio il forum MIUI nelle prossime settimane, ma nel frattempo possiamo vedere come appare dal vivo Windows 10 su un vero Mi4.

mi4-windows10