iPhone 6s e 6s Plus, evoluzione in punta di dito: tutto quello...

iPhone 6s e 6s Plus, evoluzione in punta di dito: tutto quello che c è da sapere, immagini e video hands-on

0 3271

In Aggiornamento. Come da tradizione del periodo Apple ha svelato i nuovi iPhone, dall’anno scorso declinati in due formati, iPhone 6s e 6s Plus che come ogni modello “s” che si rispetti sono praticamente identici fuori ma cambiano dentro apportando novità hardware e software e che quindi se non fossero ben declamate dalla società arriverebbero in punta di piedi, o in questo caso ci viene da dire “in punta di dito” vista la natura della forse più interessante novità dei due dispositivi.

È cambiata solo una cosa. Tutto.

Design e costruzione: uguale ma più forte

Il nuovo design unibody con bordi bombati con curvatura del vetro frontale integrata e le fantomatiche strisce delle antenne sul retro che debuttato con gli iPhone 6 è stato come detto mantenuto ma arriva la nuova vociferata e già discussa colorazione oro rosa e soprattutto a combiare sono sia la qualità dei materiali che le dimensioni seppure di pochissimo.

hero-6s-large

Il bendgate per molti è stato una “caduta” per un Azienda che tanto punta alla qualità dei materiali mentre per altri una montatura, fatto stà che Apple per mettersi al riparo ha adottato una nuova lega di alluminio, la 7000, impiegata nell’industria aerospaziale e sembra abbia leggermente aumentato lo spessore della scocca, come dimostra l’aumento da 1 a 2 mm di lunghezza, larghezza e spessore, in quest’ultimo caso anche per far posto la 3D Touch.

Con l’occasione Apple ha pensato però alla resistenza anche del vetro anteriore adottandone uno un creato attraverso uno speciale processo a doppio scambio ionico che lo rinforza a livello molecolare. La società proclama che “Nessun altro smartphone ha un vetro così resistente”.

3D Touch: Esperienza in punta di dito

Se c’è una caratteristica però sulla quale Apple punta molto e che mostra anche come hardware e software possano lavorare insieme è il 3D Touch evoluzione del Force touch che ha debuttato su Apple Watch e che arriva a un nuovo livello permettendo all’OS di interpretare ora, come il nome suggerisce, tre intensità di tocco e trasforma il modo dell’utente di interagire con molte funzionalità.

Se Huawei ha battuto sul tempo Apple portando in campo smartphone il Force Touch del Watch per gestire alcune azioni dell’utente, come lo zoom ad esempio, il 3D Touch diventa invece parte integrante della user experience di iOS, assolvendo in molti casi al compito del tasto destro del mouse su un pc.

Una lieve pressione, Peek, permette di vedere l’anteprima di ogni email nella posta in arrivo o, se il testo è breve, di leggerla completamente e per tornare alla casella di posta basta solo sollevare il dito. Altrimenti una pressione maggiore, quello che Apple chiama Pop, pemette di aprirne una. Un Peek sul link di un sito web ricevuto per messaggio, sulla miniatura di una foto appena scattata, o su un indirizzo basteranno per averne un anteprima e basterà rilasciare per andare all’azione in corso o un Pop per aprilo.

Altra implementazione sono le Azioni rapide alcune delle quali funzionano direttamente dalla schermata Home, che apprirà un menù popup premendo una volta sola sull’icona Telefono per chiamare al volo uno dei contatti preferiti, su quella Fotocamera per scattare subito un selfie o girare un video, su quella Messaggi per iniziare immediatamente un nuovo messaggio oppure scrivere a uno dei contatti preferiti, o a quella Mappe per avere indicazioni sul tragitto, contrassegnare la tua posizione, inviarla a un amico, o cercare cosa c’è nelle vicinanze.

Dopo un Peek per sbirciare un contenuto poi scorrere verso l’alto farà apparire un menu con le azioni più frequenti. In Safari si può copiare un link, aprire una pagina in un nuovo pannello o aggiungere un sito all’Elenco lettura. Premendo sulla foto del profilo di un amico in Mail, Messaggi e ovunque in iOS 9 farà invece apparirare le sue informazioni di contatto.
Mentre facendo Peek su un’email, scorri verso destra per eliminarla o verso sinistra se vuoi contrassegnarla come non letta.

In app come Note, Mail e Messaggi, se premi sulla tastiera puoi usarla come un trackpad avendo così un comodo cursore per selezionare e controllare il testo con maggiore precisione.
Premendo sul lato sinistro della schermata Home per passare alla vista multitasking e scorrendo fino all’app che interessa basterà semplicemente fare tap per aprirla.
Quando poi si fà un disegno o uno schizzo, lo spessore del tratto varia a seconda della pressione esercitata.

Si tratta quindi di una novità importante nella User Experience di iOS ma non sappiamo se e quanto impattera in quella di altri OS e se quindi sarà, parafrasando la famosa frase (poesia “Il cinque Maggio” di Alessandro Manzoni) “… sarà vera rivoluzione? Ai posteri l’ardua sentenza”.

Fotocamere: salgono pixel e la qualità

Apple-iPhone-6s-iSight

La Fotocamera posteriore, come anticipato, adotta ora un nuovo sensore da 12 MP di provenienza Sony, che incorpora la tecnologia subpixel RGBW per migliorare le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione. Questa tecnologia utilizza un subpixel extra bianco (W), affiancato ai sub-pixel RGB, per compensare i pixel di piccole dimensioni (ridotti da 1.5µ a 1.22µ). Questo è affiancato poi da un sensore, un nuovo processore ISP, una tecnologia dei pixel e la funzione Focus Pixels. E’ stata migliorato la mappatura locale dei toni, senza dimenticare la stabilizzazione ottica dell’immagine, utilizzabile ora sul 6s Plus anche nei Video;

La modalità panorama supporta ora fino a 63 megapixel mentre la registrazione dei video arriva alla risoluzione 4K in formato H.265.
Debutta la nuova funzionalità Live Photos che, similmente a Zoe di HTC, cattura anche l’istante prima e dopo lo scatto, con tanto di suoni e movimenti.
Poi premendo in qualsiasi punto dell’immagine questa prenderà letteralmente vita; si può anche impostare la foto live preferita come sfondo della schermata di blocco.

Anche la fotocamera selfie ha ora un sensore con una risoluzione al passo con i tempi (o quasi), 5 MP, un minimo comune tra ammiraglie di oggi e seppure non è affiancata da un flash “fisico” Apple ha pensato al suo posto di permettere l’utilizzo del display, definendolo Retina flash. La funzione non è di per sè nuova ma la società ha aggiunta la possibilità di una auto-regolazione del suo bilanciamento del bianco per far risaltare la tonalità naturale della pelle mentre il livello di luminosità garantito è 3 volte maggiore di quello raggiungibile dal display.

Maggiore velocità e efficenza: SoC A9, TouchID e Connettività

A muovere i nuovi iPhone troviamo il nuovo SoC Apple A9 che ha un CPU del 70% e una GPU del 90% più veloce rispetto a quelle del precedente A8, ed è realizzato xon il processo produttivo FinFET a 14nm di Samsung. E’ anche affiancato da un nuovo co-processore M9, che consentirà a Siri di essere sempre attivo e richiamabile con il comando “Hey, Siri” se il telefono è bloccato e oltre a passi, distanza e dislivello, ora misura anche il ritmo mentre si corre o cammina.

Apple-A9

Per quanto riguarda la RAM non ci sono certezze ma una evidenza su un sito Apple sembrerebbe puntare ai vociferati 2 GB. Anche il sensore del TouchID è più veloce nel riconoscimento rispetto a quello della generazione precedente. Lo standard 4G LTE Advanced garantisce uno scaricamento due volte più veloce, 300Mbps, presente il supporto fino a 23 bande LTE perconnessioni in roaming ancora migliori.
Anche il Wi‑Fi è fino al doppio più veloce di prima, 866 Mbps. Il Bluetooth 4.2 è poi energicamente più efficiente e fino a 2.5 volte più veloce della versione 4.1 adoperata da molti competitor.

Accessori ufficiali

Apple ha presentato i nuovi accessori ufficiali che comprendono nuove cover (seppure le piccolissime differenze dimensionionali non impediscono di usare quelle per iPhone 6) in tanti colori in pelle o in silicone e una nuova dock in metallo e nelle colorazione degli iPhone 6s e 6s Plus.

Disponibilità e prezzi

iPhone 6s e iPhone 6s Plus arriveranno nei negozi in Australia, Canada, Cina, Francia, Germania, Giappone, Hong Kong, Nuova Zelanda, Puerto Rico, Regno Unito, Singapore e Stati Uniti a partire da venerdì 25 Settembre; sarà possibile pre-ordinarli da Sabato 12 settembre.

I prezzi di vendita al dettaglio sono:
– iPhone 6s da 16GB costa 649$/739€, la versione da 64GB 749$/849€, e il modello da 128GB 849$/959€;
– iPhone 6s da 16GB Plus costa 749$/849€, la versione da 64GB 849$/959€, e il modello da 128GB 949$/1069€.

Debutta anche l’iPhone Update Program sottoscrivendo il quale pagando un canone a partire da 32$ al mese si avrà ogni anno il nuovo iPhone rendendo il precedente.
La possibilità di arrivo del suddetto programma, i prezzi e la disponibilità in Italia non sono stati ancora comunicati.

Galleria Immagini
Video

Video hands-on



Comunicato Stampa

SAN FRANCISCO — 9 settembre 2015 — Apple ha presentato oggi iPhone 6s e iPhone 6s Plus, gli iPhone più evoluti di sempre che aggiungono una nuova, potente dimensione alla rivoluzionaria interfaccia Multi-Touch. I nuovi iPhone introducono 3D Touch, che rileva la pressione per permettere di accedere alle funzioni del telefono e interagire con i contenuti in nuovi modi intuitivi. iPhone 6s e iPhone 6s Plus hanno un display Retina HD in vetro più resistente rispetto a qualsiasi altro smartphone e sono realizzati in alluminio serie 7000, la stessa lega utilizzata in campo aerospaziale, con splendide finiture metallizzate fra cui il nuovo oro rosa.

Phone 6s e iPhone 6s Plus introducono inoltre un nuovo approccio trasformativo alla fotografia, chiamato Live Photos e permette di dare vita alle immagini catturando un istante in movimento. Live Photos, 3D Touch e altri potenziamenti dei nuovi iPhone sono resi possibili dal chip A9 progettato da Apple, il chip più evoluto mai introdotto in uno smartphone, capace di garantire prestazioni più veloci e una grande autonomia della batteria.

“Con iPhone 6s e iPhone 6s Plus abbiamo cambiato una sola cosa: tutto. 3D Touch consente agli utenti di interagire con l’iPhone in modi nuovi e divertenti, e con l’innovativo Live Photos le vostre immagini prendono vita,” ha dichiarato Philip Schiller, Senior Vice President Worldwide Marketing di Apple. “Questi sono gli iPhone più evoluti di sempre: alluminio serie 7000, vetro rinforzato agli ioni, nuovo chip A9 a 64 bit, iSight da 12 megapixel e fotocamera FaceTime HD da 5 megapixel, Touch ID, LTE e Wi-Fi più veloci. I clienti li adoreranno.”

3D Touch
iPhone 6s e iPhone 6s Plus offrono nuovi modi di navigare e vivere l’iPhone: grazie al rilevamento della pressione, è stato possibile introdurre nuove gesture, Peek e Pop, per immergersi dentro e fuori un contenuto senza perdere il segno. Basta premere leggermente per dare un’occhiata a una foto, un’e-mail, una pagina web o altri contenuti, e premere un po’ più a fondo per entrare direttamente dentro contenuto. Con le azioni rapide, 3D Touch offre scorciatoie per accedere alle azioni più comuni, così l’utente potrà inviare un messaggio o scattare un selfie con una semplice pressione dalla schermata Home.

Innovazioni della fotocamera
La fotocamera più popolare al mondo è stata ulteriormente perfezionata nei nuovi iPhone, con modalità innovative per cogliere e rivivere i momenti più indimenticabili. iPhone 6s e iPhone 6s Plus introducono Live Photos, che vanno oltre le istantanee per catturare istanti in movimento. Live Photos sono splendide foto da 12 megapixel che, con una semplice pressione, mostrano gli istanti immediatamente precedenti e successivi allo scatto, per permetterti di goderti una memoria viva anziché accontentarsi di un momento congelato nel tempo.

I video in alta definizione sono stati migliorati con il supporto per il 4K – con una risoluzione di 3840×2160 e oltre 8 milioni di pixel – e l’espansione della stabilizzazione ottica dell’immagine anche ai filmati su iPhone 6s Plus, per girare splendidi video anche con poca luce. Dopo aver registrato un video a 4K, gli utenti possono modificarlo su Mac, PC e iPad e, con l’ultima versione di iMovie su iPhone, persino fare l’editing di due stream contemporaneamente.

Altri miglioramenti apportati alla fotocamera includono:
• un nuovo sensore da 12 megapixel all’avanguardia, con un’evoluta tecnologia pixel e un processore ISP progettato da Apple, per colori più reali e foto più nitide e dettagliate;
• una nuova fotocamera FaceTime HD da 5 megapixel e Retina Flash, che aumenta temporaneamente la luminosità del display di tre volte con l’illuminazione True Tone, per selfie splendidi anche in condizioni di luce scarsa.

Tecnologie evolute
Il chip A9 a 64 bit di terza generazione sviluppato da Apple permette tutte queste innovazioni con prestazioni della CPU e della GPU rispettivamente del 70% e del 90% superiori rispetto al chip A8, il tutto assicurando miglioramenti nell’efficienza energetica che permette un’eccellente autonomia della batteria. Il chip A9 e iOS 9 sono stati progettati insieme per garantire prestazioni ottimali dove più conta, per l’utilizzo nel mondo reale. L’evoluto coprocessore di movimento M9 di Apple è integrato nel chip A9, permettendo a più funzioni di essere sempre attive a bassi livelli di energia, inclusa la funzione “Ehi Siri”, senza la necessità di collegare l’iPhone all’alimentazione.

Con tecnologie wireless evolute, fra cui Wi-Fi più veloce e LTE Advanced, gli utenti di iPhone 6s e iPhone 6s Plus possono ora navigare, scaricare e riprodurre in streaming i contenuti ancora più velocemente.¹ I nuovi iPhone supportano inoltre fino a 23 bande LTE, più di qualsiasi altro smartphone, per un roaming migliore a livello mondiale.

iOS 9, il sistema operativo mobile più evoluto al mondo, porta maggiore intelligenza all’iPhone, con assistenza proattiva, potenti funzioni di ricerca e funzioni Siri migliorate, il tutto tutelando la privacy degli utenti. Le app integrate diventano ancora più potenti: l’app Note è stata riprogettata, Mappe include informazioni dettagliate sui trasporti e la nuova app News offre la migliore esperienza di lettura delle notizie su un dispositivo mobile.² Le fondamenta di iOS sono più solide grazie agli aggiornamenti software che richiedono meno spazio libero per l’installazione e grazie alle evolute funzioni di sicurezza, per una protezione ancora superiore dei dispositivi.

Prezzi e disponibilità
• iPhone 6s e iPhone 6s Plus saranno disponibili nelle finiture metalliche in oro, argento, grigio siderale e nella nuova in oro rosa.
• Entrambi i modelli saranno disponibili in Australia, Canada, Cina, Francia, Germania, Giappone, Hong Kong, Nuova Zelanda, Puerto Rico, Regno Unito, Singapore e Stati Uniti a partire da venerdì 25 settembre; sarà possibile pre-ordinarli da sabato 12 settembre.
• Saranno disponibili anche accessori progettati da Apple, fra cui le custodie in pelle e silicone in diversi colori e i dock Lightning con finitura metallizzata in tinta.

¹Richiede un piano dati. LTE Advanced e LTE sono disponibili in alcune aree geografiche e tramite alcuni operatori. Le velocità variano in base alle condizioni ambientali e al gestore. Per informazioni sul supporto LTE, contattare il proprio operatore e visitare: www.apple.com/iphone/LTE.
²Le informazioni sui trasporti in Mappe saranno disponibili per alcune importanti città, fra cui Baltimora, Berlino, Chicago, Londra, Città del Messico, New York, Filadelfia, San Francisco Bay Area, Toronto e Washington D.C., oltre che per più di 300 città in Cina, fra cui Pechino, Chengdu e Shanghai. La disponibilità dell’app News varia in base al Paese.