Il Ceo di Apple, Tim Cook, parla di iPhone, iTV, iOS 7,...

Il Ceo di Apple, Tim Cook, parla di iPhone, iTV, iOS 7, iWatch, Google Glass e molto altro

Durante il D11 organizzato da AllThingsD è stato intervistato il CEO di Apple, Tim Cook, che ha parlato a lungo di molti argomenti; riportiamo di seguito le affermazioni più interessanti e significative perché ci fanno intravedere la visione dell’azienda e i possibili piani futuri.

Su un iPhone con schermo grande

“Un grande schermo su un telefono viene fornito con un sacco di compromessi” ha detto, menzionando la mancanza di colori realistici, durata della batteria e la luminosità inferiore mentre i suoi clienti vogliono che sia la società a prendere queste decisioni complicate per loro, e il display retina è in modo schiacciante l’opzione migliore.

Su un mini iPhone

Cook ha discusso sui vari modelli di iPod e come essi avrebbero potuto giocare un ruolo di differente in un mercato alternativo al loro ma Apple non ha fatto questo con iPhone, “è richiesto molto lavoro per fare un telefono giusto”, ma apparentemente lui si sta chiedendo se Apple sia “ora al punto di voler raggiungere (con l’iPhone) abbastanza persone che ne sentono il bisogno”

Su iOS 7

A Kara Swisher che gli chiedeva se sarà un grande aggiornamento Cook ha risposto “penso che lascerò a voi il giudizio” e ha definito l’input di Jony Ive la chiave dello sviluppo di iOS 7. Sottolineando l’importanza per la società di un mix di hardware, software e servizi, il contributo di Ive all’hardware e al software ha amplificato il matrimonio di questi tre aspetti.

Sulla Apple TV e sulla iTV

Cook conferma che sono state vendute 13 milioni di Apple TV la metà delle quali solo nell’ultimo anno ma comprende che non tutte le esigenze possono essere coperte da una piccola scatola.
Egli ha aggiunto che la televisione, “continua ad essere un’area di grande interesse”, e che la tecnologia attuale è “antiquata”. Tuttavia, si è fermato evitando di fornire alcun dettaglio, ma ha detto c’è una “grande visione” per la televisione . Inoltre ha eluso la domanda se avremmo visto quest’anno un lancio di un prodotto correlato da parte di Apple.

Sui tablet Android

“L’iPad ha cambiato il gioco, io non sento dire lo stesso da persone che hanno un tablet Android”

Su una maggiore apertura su iOS

“Penso che voi vedrete una maggiore apertura del futuro ma non al punto da mettere a rischio gli utenti”

Sul porting di applicazioni Apple su Android

“Noi non abbiamo un problema religioso nel farlo. Se noi penseremo che abbia senso lo faremo”

Sulla segretezza

“Rilasciamo i prodotti quando sono pronti … Pensiamo che i clienti amino le sorprese. Io non ho intenzione di cambiare questo.”

Su Maps

“Abbiamo fatto un casino, E’ notevolmente migliorata, ma non ci siamo ancora.”

Sui Gadget indossabili

fino ad ora non ha visto “nulla di grande”

Sui Google Glass

Ha detto che lui non pensa che i Google Glass possano essere un oggetto da mercato di massa – anche se indossabili, come parte di un più ampio mercato che è “maturo per essere esplorato”.
“Ho gli occhiali perché devo. La gente in genere vuole gli occhiali per riflettere la loro moda, stile, ecc Quindi questo è difficile da un punto di vista tradizionale.”

Sull’iWatch

Ha detto che la gente ha bisogno di essere convinta da un gadget che varrebbe la pena effettivamente di indossare.” e ha poi continuato “penso che il polso è in qualche modo naturale. Penso che ci sono altre cose in questo campo che potrebbero essere interessanti. I sensori stanno esplodendo. Sarà tutto chiarito nel tempo.”

Molte sarebbere le rifessioni da fare ma le lasciamo a voi, visto però che abbiamo seguito con interesse, qui sulle pagine di Smartphone Italia, i rumor sull’iWacth e sugli altri smartwatch ci permettiamo di sottolineare (come fà il blogger di Digital Trends) che il fatto che sia il Ceo in persona ad attribuire a un oggetto solo rumoreggiato ben due aggettivi, interessante e naturale, non può che farci credere con più forza ai rumour che vedono Jony Ive e il suo team impegnati nella progettazione di uno SmartWatch.
A supporto di questo c’è anche un rapporto di Bloomberg di un paio di mesi fa che suggeriva che la società è “al di là della fase di sperimentazione nel suo sviluppo” e, più di recente le parole di Ming-Chi Kuo, analista di KGI Securities, (un uomo noto per la sua affidabilità quando si tratta di prevedere piani di prodotto di Apple) sul lancio di uno smartwatch Apple nella seconda metà del prossimo anno.

Qui sotto potete vedere, se volete, il video dell’intervista integrale.

Fonte: Digital Trends, Digital Trends