HMD Global: gli strumenti nascosti che danno un tocco di professionalità alle...

HMD Global: gli strumenti nascosti che danno un tocco di professionalità alle fotografie scattate con lo smartphone

0 183

Katrina Frazer è una fotografa professionista, nota come ‘Queen of light’, la cui missione è quella di aiutare fotografi di tutti i livelli a sfruttare al massimo la tecnologia. Con il suo Nokia 7 plus (qui la nostra prova), ci offre alcuni consigli per ottenere fotografie di qualità dal nostro smartphone.

La maggior parte di noi è abituata a utilizzare filtri predeterminati per trasformare gli scatti ‘medi’ fatti in vacanza con immagini condivisibili via social. Tuttavia, piuttosto che catturare il momento nella sua bellezza, questi filtri spesso distorcono la fotografia.

Per ottenere immagini belle e naturali – #nofilter – che si differenziano da tutte quelle realizzate con i filtri, Katrina ci suggerisce di utilizzare alcuni strumenti poco noti di cui lo smartphone è dotato. E anche se si dispone di una fotocamera di medio livello, questi piccolo accorgimenti possono realmente fare la differenza.

Gioca con la velocità di scatto

Scattare foto di notte non è così semplice. Le fotocamere incamerano meno luce di quanto non faccia l’occhio umano, di conseguenza la modalità automatica raramente riproduce ciò che si inquadra.

Per catturare più dettagli è necessaria più luce e una velocità di otturatore bassa mantiene aperta la lente della fotocamera più a lungo.

Ma attenzione, anche il minimo movimento quando si utilizza una bassa velocità di scatto può produrre un’immagine sfuocata. Ecco quindi alcuni consigli per migliorare la qualità della fotografia:

  • È sempre meglio avere mani salde quando si scatta una fotografia, quindi l’uso di un treppiede portatile si traduce in immagini più belle
  • Se non di possiede un treppiede, cercate di aprire le gambe, tenendo i piedi perpendicolari alle spalle, e appoggiate la schiena per creare un treppiede con il corpo
  • Se c’è una superficie piana, una scrivania/tavolo/ripiano, appoggiate i gomiti – che devono essere più larghi delle spalle
  • Un altro modo per ridurre al minimo i movimenti è scattare mentre si espira lentamente

Alterare la velocità dell’otturatore ti consente di fare molto di più che solo foto notturne con un ottimo livello di dettaglio. Giocare con l’otturatore e il movimento con poca luce permette di creare effetti artistici come questo.

ISO-che?

Anche se le funzionalità automatiche della fotocamera dello smartphone sono buone, un modo semplice per dare un effetto più professionale è quello di modificare le impostazioni ISO (la sensibilità alla luce) cambiando così la dimensione della lente: un ISO basso corrisponde a strizzare gli occhi, uno alto invece a spalancarli. (Su PhotoManiaci la guida sugli ISO)

Per il ritratto o selfie perfetto che evidenzia i contorni e le ombre di un volto è meglio utilizzare un ISO basso. Per ottimizzare il dettaglio offerto da questa impostazione, è importante posizionare il soggetto con il viso in piena luce. In queste circostanze il flash rovina l’immagine, cercate quindi di sfruttare la luce disponibile aggiustando i valori ISO per fare dei primi piani da professionisti.

In poche parole, se c’è poca luce, ISO alto; per dettagli, al sole, l’ISO si abbassa!

Sta tutto nel dettaglio

Gli smartphone moderni sono fantastici perché ti permettono di usare il dito per identificare il soggetto principale delle foto.  Tuttavia, per catturare i dettagli, a volte quest’area predeterminata è troppo ampia, e si possono perdere i particolari. E’ qui dove entra in gioco l’apertura e cioè la dimensione dell’apertura nella lente dove entra la luce. (Su PhotoManiaci la guida sull’utilizzo dell’apertura)

Controllando manualmente l’apertura si può scegliere la distanza esatta sulla quale si focalizzerà la fotocamera dello smartphone, per catturare tutto, dal più piccolo insetto al panorama più vasto.

L’apertura spazia da f1,2 a f22 – fissarla tra f1,2 e f4 è ideale per cogliere tutti i dettagli, mentre f16 per immortalare l’intera famiglia con il tramonto alle spalle.

Provateci!

Alcuni smartphone consentono di cambiare le impostazioni manualmente sulla fotocamera e giocare con ISO, otturatore e apertura – a volte è solo una questione di provare! La modalità Pro Mode sugli smartphone Nokia è l’interfaccia perfetta per controllare manualmente le impostazioni della fotocamera.

Disponibile sui nuovi modelli, Nokia 7 plus compreso, si accede a Pro Mode con un semplice scorrimento. E grazie al controllo manuale di opzioni avanzate è possibile visualizzare gli effetti degli aggiustamenti in tempo reale, prima di scattare.

Nokia 7 plus

Nokia 7 plus è un elegante smartphone Android che offre ottime immagini e una durata della batteria di due giorni. Associando ottiche innovative e algoritmi di imaging, il Nokia 7 plus cattura i momenti più belli e ti permette di inviare i tuoi video #Bothie (filmati utilizzando entrambe le fotocamere simultaneamente per creare un’immagine split screen) live su Facebook o YouTube.

Perché consiglia Nokia 7 plus?

Quello che contraddistingue Nokia 7 plus dal mio punto di vista è la semplicità che offre per scattare una bella foto. La quantità di opzioni di livello professionale disponibili su uno smartphone di questa fascia prezzo è notevole e l’interfaccia molto facile da comprendere. Con una conoscenza di base dei setting manuali l’uso di Pro Camera ti permette di fare foto realistiche e poi modificarle o condividerle direttamente dall’app.

Se ti piace fotografare, probabilmente ti è capitato spesso di avere esaurito la memoria sul momento più bello! Con Nokia 7 plus si dispone di spazio illimitato su Google Photos, così le immagini sono salvate al sicuro nel cloud. Google Photos dispone inoltre di una comoda funzionalità di ricerca che ti permette di trovare lo scatto che cerchi in pochi istanti”.

Articoli correlati