Galaxy S5 e Xperia Z2 a confronto tra loro e con i...

Galaxy S5 e Xperia Z2 a confronto tra loro e con i predecessori, specifiche e impressioni

Due dei protagonisti assoluti del MWC da poco conclusosi e unici due top ad essere presentati, da un parte l’erede del rè della categoria, il Samsung Galaxy S5, dall’altro quello che si candida ad essere uno degli sfidanti più agguerriti, il Sony Xperia Z2, hanno da subito accese discussioni sul Web con giudizi spesso solo frutto di tifoseria.

Per quanto un vero giudizio sia possibile solo dopo aver provato dal vivo e a lungo i due terminali e anche se in quel caso non sarebbe comunque privo di soggettività per gusti e abitudini perdonali, abbiamo pensato di fare un analisi, a mente fredda e basandoci piuttosto su dati oggetti confrontandoli non solo tra loro ma anche rispetto ai predecessori.

Design e Costruzione

Molti si aspettavano un nuovo design e nuovi materiali per Galaxy S5, come molti rumor d’altra parte suggerivano, ma per i quali bisognera aspettare la presunta versione “di lusso” in arrivo a Maggio, e quelli che l’auspicavano sono rimasti delusi ma è stato, per molti, soprattutto il design del retro la pietra dello scandalo; al riguardo c’è da dire che il forellato era presente sul primo Nexus 7 senza aveva generato un tale sconcerto, certo il fatto che siano allineati e in particolare il colore oro rame potrebbe in effetti richiamare un “cerotto”, ma l’effetto pelle potrebbe richiamere anche alcuni sedili per auto quindi preferiamo vederlo dal vivo prima di scegliere tra le due somiglianze.
Comunque se lo stile potrà piacere a chi piace quello del Galaxy S4/Note 3, ed è comunque un parametro soggettivo, il policarbonato ha oggettivamente anche dei pregi indiscutibili anche se non restituisce il feeling di un prodotto costoso (almeno finchè non si monti su questi ultimi una cover in policarbonato).

Anche nel caso dell’Xperia Z2 ritroviamo lo stile del predecessore anzi in questo caso l’estetica è pressochè identica, guadagnando solo grazie alle cornici laterali ridotte, ritroviamo la stessa filosofia costruttiva in metallo e vetro delicata ma di sicuro impatto, per un look decisamente elegante.

Lo Z2 ha un Design oggettivamente più elegante e una qualità costruttiva superiore, l’S5 ha uno stile più semplice, sportivo, e meno d’effetto se non per il retro; per i materiali è una questione invece di uso e gusti.

Dimensioni, ergonomia e Impermeabilità

La scelta di rendere impermeabile il Galaxy S5 insieme all’integrazione dei sensori d’impronte ha portato a un inaspettato aumento delle dimensioni, soprattuto in lunghezza, e di peso.
La maggiore larghezza peggiorerà l’ergonomia anche se il retro garantirà un grip nettamente superiore rispetto al quello lucido; anche il matenimento dei bordi arrotondati d’altra parte da questo punto di vista è una buona scelta.

Uno dei punti più criticati dell’Xperia Z1 sono state le dimensioni importanti con cornici esagerate, da questo punto di vista l’Xperia Z2 ha migliorato le cornici laterali ma, a causa anche del display più grande, le dimensioni sono cresciute anche se solo in lunghezza e sono superiori a quelle dell’S5.

Entrambi crescono in dimensione e anche se è il Galaxy S5 ad avere subito maggior incrementi anche in peso rimane comunque meno ingombrante e meno pesante. L’S5 dovrebbe vincere quindi anche in ergonomia mentre perde per il livello di impermeabilizzazione con una certificazione IP55 contro la più restrittiva IP58 dello Z2.

Display

La tecnologia Amoled del Galaxy S5, ha sempre avuto vantaggi induscussi in termini di nero e criticità per quanto riguarda bianco, fedeltà dei colori e luminosità, l’evoluzione degli anni però ha via via limato questi difetti e il display del Galaxy Note 3 ne è stata un ottima dimostrazione con in particolare una luminosità ottima e conseguente buona visibilità al sole; il display del Galaxy S5 fà quindi sperare in un ulterire passo in avanti e la luminosità di 500 nits dichiarati è decisamente un ottimo segno.

Il display dell’Xperia Z2 dovrebbe rappresentare, e le prime testimonianze e test al riguardo lo confermano, un bel salto in avanti, migliorando in quegli aspetti critici del passsato come colori finalmente meno spenti e angoli di visuale, difetti tipici in parte della tecnologia lcd ma che sullo Z1 erano comunque al di sotto del livello dell’Xperia Z1

Ci troviamo difronte a due ottimi display dove solo un confronto dal vivo, filtrato dai propri gusti potra far decretare, a ognuno, il proprio vincitore.
La dimensione stessa è cresciuta per entrambe e lo 0,1 pollici non è così apprezzabile per decretare un vantaggio allo Z2.

Fotocamera

La fotocamera del Galaxy S4 e del Galaxy Note 3 hanno saputo dimostrare sul campo una buona qualità fotografica riuscendo a superare mediamente nelle varie situazione quella dello Z1; c’è da dire peò che il nuovo sensore sul Galaxy S5 grazie alla tecnologia ISOCELL e al nuovo flash dovrebbe garantire un bel salto di qualità soprattutto nelle condizioni di scarsa luminosità, decisamente le più critiche soprattutto sugli smartphone.
A questo si aggiungono funzioni come l’HDR in tempo reale e l’autofocus ibrido e soprattutto una reattività nello stesso da record (nostro articolo).

Il sensore e la qualità del sensore e delle lenti dello Z1 erano indiscutibili ma i risultati non erano sempre convincenti forse anche per un software non all’altezza; sull’Xperia Z2 questo comparto sembra comunque non essere stato migliorato in modo drastico, anche se qualche miglioria, sotto il cofano e software potrebbe aver limato i difetti oltre ad aver guadagnato nuove funzioni.

Sulla carta ci potrebbe essere un buon vantaggio per Galaxy S5 soprattutto in condizioni di scarsa luminosità senza dimenticare una reattività record.

SoC e Memoria

Il Galaxy S5 ha il Soc Qualcomm Snapdragon 801 nella versione MSM8974-AC, attualmente il più potente, a stupire semmai è stata la scelta di adottare 2 GB adeguati ma non il top nemmeno in casa, anche se c’è da dire che questa scelta potrebbe penalizzare solo nel multitasking estremo e non nella velocità pura.
Rispetto allo Snapdragon 800 del Galaxy Note 3, fornisce il una velocità superiore del 14 % in ambito CPU, del 28 % nella grafica e del 45 % nella velocità di elaborazione del sensore della fotocamera, mentre rispetto allo Snapdragon 600 dell’S4 poi il salto si fà ancora più marcato sia in ambito CPU che soprattutto GPU.

Anche l’Xperia Z2 utilizza il Soc Qualcomm Snapdragon 801 ma nella versione MSM8974-AB che ha un clock della Cpu 2,3 gHz contro 2,5 gHz e della GPU di 550 MHz contro 578 MHz di quella del’S5, differenza quindi non abbissali al qui però aggiunge ben 3GB di RAM per un multitasking di alto livello.

Il SoC e Galaxy S5 è leggermente superiore alla versione dell’Xperia Z2, che si vince però per la maggiore memoria RAM; sarà l’ottimizzazione software comunque a decretare il più veloce.

OS e Funzioni Aggiuntive

Il Galaxy S5 può vantare l’aggiunta del Sensore di impronte, utilizzabile non solo per lo sblocco ma anche per privacy e per i pagamenti paypall, e di quello per la frequenza cardiaca, per la prima volta, da usare in simbiosi con il Software S-Health.
A questo si aggiunge una connettività evoluta con, anche in questo caso per la prima volta, il MiMo 2×2 e l’innovativa funzione Download Booster.
La Touchwize ha subito una evoluzione rispetto alla precedenza con una estetica più “flat” e semplificata” e sembra sia anche meno avida di risorse e più reattiva, sarà da valutare sul campo nel tempo.

L’Xperia Z2 ha aggiunto una cassa frontale riuscendo a riprodurre così audio in stereo e o stsso pacchetto software punta molto all’aspetto multimediale sia nel campo della musica che dei film.
E’ stata introdotta anche una tecnologia digitale di eliminazione del rumore e l’audio dinamico di Xperia™ Z2 che secondo Sony contribuisce a ridurre del 98% il rumore di fondo.
La personalizzazione software di Sony si è evoluta e migliorata qguadagna in funzioni.

In termine di funzionalità il Galaxy S5 può vantare certamente delle novità assolute com il sensore per la frequenza cardiaca, forse non fondamentale, ma anche potenzialmente molto utili in campo connettività, lo Z2 punta invece sul miglioramento della qualità audio
Entrambe basati su Android 4.4.2, la Touchwiz Samsung è più invasiva ma molto più ricca di funzioni di quella proprietaria Sony che però potrebbe vincere in termini di fluidità; per quanto riguarda gli aggiornamenti software Samsung ha dimostrato una celerità e un supporto nel tempo superiore a quello di Sony, dimostrandosi quindi sulla carta avvantaggiato.

Conclusioni

Il Galaxy S5 ha una linea meno ricercata ma ottima fotocamera, connettività al top e funzioni accessorie per la sicurezza rivolgendosi agli appassionati di fotografia, sport, a chi usa il terminale per lavoro e a chi vuole un pacchetto software completo; rispetto al precedente S4 non c’è un rivoluzione ma migliora in ogni aspetto, in alcuni casi in modo tangibile, perdendo solo in dimensioni e peso e aggiungendo delle chicche che possono risultare utili.

L’Xperia Z2 punta sullo stile di classe e si rivolge in particolare agli appassionati di musica e film; anche in questo caso rispetto al precedente Z1 non ci troviamo di fronte a una rivoluzione e anche in questo caso molti aspetti risultano migliorati soprattutto in campo multimediale ma le dimensioni in lunghezza crescono e la piattaforma hardware fà un salto inferiore rispetto al passaggio S4-S5.

Due smartphone al Top che possono e non devono piacere per forza a tutti e con ognuno punti forza e debolezza più o meno significativi a seconda del gusto, dell’uso e dell’abitudine.
Non rivoluzionari ma evoluti e migliorati rispetto ai predecessori (il Galaxy S5 più dello Z2) peccato non nelle dimensioni.