Evento Sony a Berlino, phablet con Snapdragon 800 e MultiSensing (immagine)

Evento Sony a Berlino, phablet con Snapdragon 800 e MultiSensing (immagine)

0 3134

Sony ha annunciato ieri che il 25 giugno terrà a Berlino, Germania, una conferenza stampa con inizio alle ore 15:00.
L’immagine in apertura è l’invito alla stampa e poco rivela di quello che sta per essere svelato, ma un indizio ci porta a credere che potremmo finalmente vedere il primo phablet di Sony, finora conosciuto col nome in codice Togari, e che sembra si chiamerà Xperia ZU o Z Ultra.

“Lust auf mehr?” Questo è quello che recita l’invito, che può essere interpretato come “Vuoi di più?”, il che potrebbe alludere al bisogno di avere uno schermo più grande di un consueto smartphone.

“di più”

E’ trapelata anche una presunta immagine del dispositivo, per gentile concessione dell’utente @latter21, che sembra lavorare per Sony, e che ha inviato l’immagine ad alcuni forum dedicati.

Evento-Sony-a-Berlino-phablet-con-Snapdragon-800-e-MultiSensing-(immagine)-Sony-Xperia-ZU-Togari

Quello che appare è, senza dubbio un dispositivo sottile ma con un display importante, più di 6 pollici, e le caratteristiche emerse, qui sotto, lo confermano.

  • Qualcomm Snapdragon800 MSM8974, quad-core a 2.2 GHz
  • GPU: Adreno 330
  • RAM: 3 GB
  • Display 6,44 6,44? FullHD con OptiContrast, Mobile Bravia Engine 2, Triluminous, Neonode MultiSensing
  • Fotocamere: 8 Mpxl ExmorRS e 2.2 Mpxl
  • Memoria interna: 32GB
  • OS: Android 4.2.2
  • Connettività: 4G/LTE, NFC, IR
  • Batteria: 3500 mAh
  • Certificazione: IP58
  • Peso e Dimensioni: 212g, 179.2 x 92 x 6.5mm

Oltre alla Cpu il fiore all’occhiello sarà il display non tanto e solo per le dimensioni ma piuttosto per le tecnologie adottate.
OptiContrast, Mobile Bravia Engine 2 e Triluminous dovrebbero garantire prestazioni superiori in ogni condizione di luce e superare i limiti del tanto criticato display dell’Xperia Z.

L’Xperia Z Ultra avrà anche un nuovo tipo di sensore touch screen che permetterà l’imput da stilo, matite o qualsiasi cosa. La tecnologia adottata sarà MultiSensing di Neonode (una società svedese) ed è basata sulla luce ottica infrarossa, e “rileva qualsiasi oggetto e identifica la sua dimensione, la pressione, velocità, profondità e anche la vicinanza a qualsiasi superficie”.

touch a luce ottica

Sony ha integrato MultiSensing di Neonode nei suoi e-Reader per un certo numero di anni e sappiamo che ha firmato accordi con alcuni produttori all’inizio di quest’anno per incorporare questa tecnologia nei loro smartphone e tablet Android, pertanto, l’idea che questa tecnologia potrebbe essere presente sull’Xperia Z Ultra non è così inverosimile come sembra.
Qui sottto potete vedere le caratteristiche di tale tecnologia.

Un dispositivo che si preannunia un degno avversario per il futuro Note III di Samsung, anche se il diplay ancora più grande potrebbe essere una discriminante da non sottovaluare.
Oltre alla presentazione dell’Experia Z Ultra l’evento di Berlino potrebbe essere l’occasione per far luce su quelle voci che parlano di un modello di Sony Xperia Z con Android stock in arrivo
Smartphone Italia, vi aggornerà sull’evolversi degli eventi, continuate a seguirci.

Fonti: phone Arena, phone Arena, phone Arena, XPERIA blog