Recensione ECOVACS DEEBOT T9

AAAAAElFTkSuQmCC

Presentato e disponibile da qualche settimana (qui la notizia), abbiamo ricevuto il nuovo modello top di gamma di ECOVACS, il robot lavapavimenti DEEBOT T9 (qui l’unboxing), che in quest’ultima evoluzione, è ora in grado di orientarsi subito in ogni stanza, aspirando a fondo e lavando al tempo stesso, per affrontare qualsiasi situazione quotidiana. Vediamo come si è comportato durante le prime due settimane di utilizzo

Confezione

La confezione è davvero grande, e considerando il contenuto non poteva essere altrimenti; una volta aperta spicca il T9 ben protetto con poco sopra una delle tre scatole contenenti gli accessori e in questo caso troviamo, il sistema con moto oscillante OZMO Pro, uno scatolino contenente la capsula deodorante per ambienti e il manuale d’uso e manutenzione.

Una volta rimosso il DEEBOT T9, abbiamo accesso ad altre 2 scatole, in una troviamo i panni di pulizia usa e getta (da applicare al modulo di lavaggio) e nell’altra troviamo base di ricarica con cavo di alimentazione e spatoline da applicare al robot.

Ergonomia e Costruzione

Il T9 è di ottima fattura e ha la classica forma dei robot aspirapolvere, ovvero circolare in robusta plastica bianca con la torretta contenete un emettitore/ricevitore laser per la mappatura degli ambienti, alla destra della quale è presente il pulsante di start/pausa. La rumorosità massima durante l’utilizzo è molto contenuta, infatti i decibel massimi dichiarati sono circa 67, ma nell’utilizzo comune è più bassa.

Sotto la torretta troviamo lo sportello che nasconde lo scompartimento contenente, in posizione centrale, il raccoglitore da 420 ml per la polvere, con poco sopra sulla destra, il pulsante di accensione e spegnimento, spia di connessione del wifi e uno sportellino che nasconde un connettore di servizio; sotto troviamo la spazzolina per la manutenzione ordinaria.

Anteriormente troviamo la micro telecamera per la TrueDetect 3D 2.0, la tecnologia di rilevamento oggetti di ultima generazione, tramite la quale il robot riesce ad ambientarsi ancora meglio all’interno di una stanza.

Posteriormente troviamo l’alloggiamento per i due moduli, uno standard contenente il profumatore per ambienti e il kit OZMO Pro con una capacità di 180 ml.

Inferiormente, in alto troviamo la piccola ruota girevole, con ai lati i contatti per la basetta di ricarica, poco più in basso, ai vertici opposti, le due spazzole girevoli; in posizione centrale troviamo la spazzola aspirapolvere, con alle sue estremità le due ruote motrici.

Base di ricarica

La base di ricarica è molto compatta, con la parte superiore di colore nero lucido; frontalmente sono presenti i due contatti per la ricarica e posteriormente troviamo i due passacavo e l’ingresso per l’alimentazione.

Utilizzo

Al primo utilizzo, sotto lo scompartimento superiore, troveremo un cartoncino a mezzaluna con indicate (in inglese e tedesco, il manuale è multilingua) le prime operazioni da svolgere, ovvero, installare le due spazzoline laterali, posizionare correttamente la base di ricarica, posizionare il DEEBOT T9 sulla base di ricarica e accenderlo, scaricare l’app ECOVACS HOME (compatibile con Android e iOS) sul nostro dispositivo, collegare il robot all’app, seguire le istruzioni per la corretta configurazione, cominciare la pulizia per creare la mappa 3D dell’appartamento.

Quindi, per cominciare ad utilizzare il DEEBOT T9, come prima cosa non dobbiamo far altro che scaricare ed installare l’app.

Dopodiché saremo pronti per l’associazione e la configurazione del robot che avverrà passo dopo passo.

Completata la configurazione verrà chiesto di dare un nome alla nostra casa, dopodiché verranno rilevati, scaricati ed installati un paio di aggiornamenti firmware. Riguardo gli aggiornamenti, è possibile (e strettamente consigliato) abilitare l’installazione automatica che avverrà tra la mezzanotte e le 6.

Finalmente dopo configurazioni e aggiornamenti possiamo cominciare ad utilizzare il nostro DEEBOT T9, non prima però di avergli fatto creare la prima mappa 3d dell’appartamento.

Durante la prima pulizia, il DEEBOT creerà la mappa 3d dell’ambiente circostante e grazie alla tecnologia di navigazione TrueMapping 2.0, il robot riesce orientarsi anche in spazi stretti, complessi o con molti mobili e di oltrepassarli senza fatica, in ogni condizioni di illuminazione e grazie alla tecnologia TrueDetect 3D 2.0, riesce a rilevare in tempo gli oggetti e ostacoli come giocattoli, tende, gambe di sedie, soglie delle porte, e vengono aggirati senza problemi grazie a una tecnologia laser 3D ad altissima precisione, che consente di evitare ogni urto; il DEEBOT T9 è inoltre in grado di aggirare cavi e altri oggetti che rischierebbero di impigliarsi nelle sue spazzole.

Come detto il DEEBOT T9 è il primo robot con profumatore integrato e la fragranza rilasciata durante la pulizia è davvero piacevole e resta per un po’ anche dopo, dando una bella sensazione di pulito. Per ora sono disponibili tre fragranze, “campanula selvatica”, “bergamotto e lavanda” e “cetriolo e quercia”. La capsula profumata è dichiarata per una durata massima di 60 giorni, considerando 1h di utilizzo quotidiano. Interessante la possibilità di disabilitarla sia definitivamente che solo durante la pulizia di alcune stanze.

Tramite l’app è possibile gestire il tipo di pulizia da effettuare, la stanza dove effettuarla e anche quando effettuarla, differenziando il tipo di pulizia per ogni stanza, per esempio in bagno o in cucina vorremmo impostare una tipologia di aspirazione maggiore, per esempio della camera da letto; è inoltre possibile creare delle barriere virtuali per creare una zona in cui il robot non deve andare.

Abbiamo messo a dura prova il T9 per verificare il corretto funzionamento con tavoli e sedie senza spostarle e il robot è riuscito a districarsi e a pulire, senza alcun tipo di problema; altra prova perfettamente superata dal DEEBOT è stata la pulizia del bagno con i sanitari sospesi, dove il T9 è riuscito a passare sotto il WC e ad evitare il bidet per la mancanza si spazio disponibile per il passaggio, in questa particolare situazione, altri robot provati, puntualmente si incastravano sotto i sanitari.

Il DEEBOT T9 include il Kit di lavaggio OZMO Pro utilizzabile su ogni superficie, parquet o piastrelle che siano; la tecnologia di lavaggio OZMO Pro di ultima generazione è ancora più silenziosa della precedente e con quattro diversi livelli di flusso dell’acqua e un serbatoio da 240 ml la superficie lavabile è davvero ampia. La pulizia avviene tramite un panno monouso da buttare al termine della stessa, in confezione ne sono presenti 10.

 

Assistenti vocali

Il DEEBOT T9 è comandabile tramite gli assistenti vocali Amazon Alexa e Google Assistant, noi abbiamo configurato l’utilizzo tramite Alexa.

La prima cosa da fare sarà di andare nell’app Alexa e scaricare la skin Ecovacs Deebot, collegare l’account Ecovacs e associare il T9, dopodichè sarà sufficiente dire ad Alexa di farlo partire, “Alexa chiedi a Deebot di avviare la pulizia“, oppure, “Alexa di al Deebot di pulire il bagno“, stesso discorso per interrompere o mettere in pausa la pulizia. E’ una comodità che una volta utilizzata, difficilmente riuscirete a farne a meno.

Autonomia

All’interno del DEEBOT T9 troviamo una batteria agli ioni di litio da 5200mAh con un’autonomia dichiarata di 175 min (circa 3h), ma molto dipende dal tipo di pulizia adottato. Durante i test, abbiamo notato un consumo di circa il 15/20% per 35/40 minuti di pulizia con velocità di aspirazione standard, quindi abbastanza in linea con quanto dichiarato. Davvero un ottimo risultato che permette di poter pulire appartamenti di grandi dimensioni o ville su più piani.

 

Conclusioni

E’ possibile acquistare il DEEBOT T9 su Amazon al prezzo di 699 euro, sicuramente non poco, ma siamo di fronte forse al miglior robot aspirapolvere al momento in commercio, che oltre ad aspirare può anche lavare con ottimi risultati. Le tecnologie impiegate sono di alto livello e l’app è davvero un valore aggiunto, riuscendo a gestire al meglio tutte le funzionalità del robot.

Se quindi siete stufi di dover passare l’aspirapolvere e poi di dover lavare ogni giorno e siete amanti delle ultime tecnologie, il DEEBOT T9 fa sicuramente al caso vostro.

 

Caratteristiche tecniche

EFFICIENZA DI PULIZIA

Tipo di navigazione: dToF
Rilevamento degli ostacoli: TrueDetect 2.0
Modalità di pulizia: Automatico, gamma, personalizzato
Componenti sottovuoto: Spazzola principale mobile
Rilevamento tappeto: Sì
Regolazione dell’alimentazione a vuoto: Automatico/Manuale
Capacità del contenitore di polvere (ml): 0,42
Rilevamento del raccoglitore di polvere:
Pennello principale galleggiante: Sì

EFFICIENZA DI MOPPING
Tipo di serbatoio: OZMO Pro 2.0
Regolazione del livello dell’acqua: Sì
Capacità serbatoio (ml): 180

INTERAZIONE
Mappa generata dall’app: Sì
FW OTA: Sì
Rapporto vocale: Sì
Pianificazione del tempo:
Pulizia continua: Sì
Funzione mappa avanzata: Sì

SPECIFICHE
Valore del rumore (dBA ): Normale: 67
Specifiche della batteria (Tipo, mAh): Li-Ion, 5200
Orario di lavoro (min): 175
Tempo di ricarica (H): 6,5
Potenza nominale del robot (W): 50
Tensione di lavoro del robot (V): 14,4
Modello n. di Charging Dock: D-CD01-2051

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post

Falsi sondaggi online sul vaccino Pfizer per rubare informazioni personali e denaro

Next Post

La maggioranza degli italiani desidera un telefono che duri nel tempo

Related Posts