Drive USB

In commercio da un annetto, abbiamo avuto modo di provare l’interessantissimo SanDisk Sandisk Extreme Portable SSD da 256GB.

Confezione

La confezione è abbastanza contenuta nelle dimensioni e oltre al SSD portatile in versione da 256GB di capacità, troviamo il cavetto USB Tipo C con relativo adattatore USB 3.0.

Ergonomia e Costruzione

Il Sandisk Extreme Portable SSD è di ottima fattura, molto compatto e portatile, di forma rettangolare con angoli tondeggianti e i bordi rinforzati con uno strato di gomma per renderlo resistente agli urti. Superiormente sulla destra, troviamo il generoso foro per collegare l’unità per esempio ad un moschettone. Inferiormente l’ingresso USB Tipo C.

Come dicevamo, il SanDisk Extreme Portable SSD è molto compatto, infatti misura 9,6 x 5 x 0,9 cm per 40g di peso.

L’unità è dichiarata come rugged, in quanto, oltre ad essere certificata IP55 per la resistenza a spruzzi e polvere, può sostenere una caduta sul cemento da quasi 2 metri. Mentre per la temperatura operativa, abbiamo un range che va da 0 a 45 °C e temperature di archiviazione passiva che vanno da -20 a 70 °C.

All’interno troviamo la memoria 3D NAND, nella versione da noi provata, da 256GB, con una velocità dichiarata di 550 MB/s in lettura e scrittura.

Funzionamento

Man mano che le Pen Drive hanno aumentato la capacità, a fronte di un prezzo sempre minore e accessibile, gli HardDisk portatili sono diventati sempre meno utilizzati, soprattutto per via delle loro dimensioni che seppur contenute, sono notevolmente superiore a quelle delle Pen Drive.

Il progresso tecnologico avanza a ritmi sempre più elevati, infatti sul mercato troviamo unità esterne con dischi SSD al posto dei classici dischi meccanici.

Per la sua unita SSD Portatile, SanDisk ha utilizzato una memoria 3D NAND, che rende il trasferimento dei file, molto veloce.

Test Velocità

Abbiamo effettuato dei test di scrittura e lettura per determinare l’effettiva velocità di trasferimento dei file e abbiamo ottenuto risultati non molto vicini ai dati dichiarati.

Per il test abbiamo utilizzato sia una normale porta USB 3.0 (tipo A), che l’ultima generazione, la Tipo C e i valori non si sono discostati molto.

In caso di connessione con USB 3.0, utilizzando il connettore in dotazione, abbiamo ottenuto un valore di 425 MB/s in lettura e di 380 MB/s in scrittura. Ovviamente essendo l’unità dotata di connessione di Tipo C non ci aspettavamo valori di questo tipo, ma inferiori.

Utilizzando la connessione di Tipo C, abbiamo ottenuto valori non molto lontani rispetto la USB 3.0 in lettura, dove abbiamo rilevato una valore di 448.7 MB/S, ma la vera differenza l’abbiamo riscontrata in scrittura, dove abbiamo ottenuto un valore di 440 MB/s. Visti i valori ottenuti con la connessione USB 3.0 ci aspettavamo un risultato molto più vicino ai 550 MB/s dichiarati.

Dati a parte, nell’utilizzo reale, non abbiamo trovato grosse differenze tra le due connessioni, certo la Tipo C è più veloce ma stiamo nell’ordine di secondi.

Conclusioni

Nelle settimane di test, abbiamo messo a dura prova la Sandisk Extreme Portable SSD, che si è ben comportata in tutte le occasioni.

Abbiamo avuto modo di provarla in diverse circostanze senza riscontrare alcun tipo di problema.

La Sandisk Extreme Portable SSD da 256GB è disponibile su Amazon ad un prezzo di circa 67,99 euro.

Caratteristiche e Specifiche Tecniche

Connessione: USB Tipo A – Tipo C
Certificazione: IP55
Lunghezza del Cavo: 1,5 m
Dimensioni: 9,6 x 5 x 0,9 cm
Peso: 40,8 g

 

0 1100

Presentato il mese scorso (qui la notizia), grazie a Kingston e al suo ufficio stampa abbiamo avuto modo di testare il suo ultimo lettore di schede, il MobileLite Duo 3C. Il lettore di schede microSD è appositamente pensato per i dispositivi con porte USB Type-C, ma è dotato di una doppia interfaccia che lo rende compatibile anche con le porte USB Type-A.

Confezione

Come da standard Kingston, è minimal e all’interno è presente anche il laccetto per inserire il lettore in un portachiavi.

Costruzione e Funzionamento

Il MobileLite Duo 3C è molto compatto ed è costruito in metallo e le dimensioni sono estremamente ridotte, infatti misura solo 43 x 18 x 11 mm, per pochi grammi di peso. Alle due estremità abbiamo i due connettori, USB Type A e USB Type C, entrambe compatibili con la tecnologia USB 3.1 Gen 1 (USB 3.0) e offre una elevata velocità di trasferimento dati, permettendo così un veloce trasferimento di video, foto e file pesanti. Il device legge microSD / SDHC / SDXC, UHS-I e supporta le ultime velocità delle schede.

Abbiamo testato il MobileLite Duo 3C con una MicroSD Kingston Gold da 16GB (90MB/s in lettura e 45MB/s in scrittura le velocità dichiarate) resistente ad acqua, urti e vibrazioni, raggi X e sbalzi termici.

 

L’utilizzo è immediato, basta rimuovere il cappuccio di protezione e inserire la MicroSD nell’apposito spazio poco sopra il connettore Type-C.

Test Velocità

Abbiamo effettuato dei test di scrittura e lettura per determinare l’effettiva velocità di trasferimento dei file, paragonandolo con l’dattatore Hama in nostro possesso che utilizziamo per i test
La microSD ha fatto registrare una velocità in scrittura pari a 36.42 Mb/s mentre di 82.90 Mb/s in lettura, valori molto vicini a quelli dichiarati.

Con il nostro adattatore, invece, abbiamo registrato una velocità in scrittura pari a 39.64 Mb/s mentre di 76.66 Mb/s in lettura, valori molto simili al MobileLite Duo 3C.

Conclusioni

Con la USB Type-C che ormai comincia a trovarsi su molti PC e Smartphone, gli adattatori/lettori con il vecchio Type-A e il nuovo Type-C sono l’ideale per chi ha più dispositivi con entrambi i formati.

Quello che ci ha positivamente sorpreso è stata la compattezza e la leggerezza del lettore, ingombro davvero minimo.

Il Kingston MobileLite Duo 3C è disponibile al prezzo di circa 30 euro, allineati al qualità del prodotto.

Caratteristiche tecniche

  • Doppia interfaccia: compatibile con sistemi più e meno recenti, grazie alla presenza di entrambe le interfacce USB Type-A e Type-C
  • Compatto: soluzione storage leggera, semplice da portare in tasca o nello zaino
  • Resistente agli spostamenti: grazie al corpo in metallo è possibile portarlo ovunque
  • Supporto USB 3.1 Gen 1 (USB 3.0): rapido download di foto e video da condividere online
  • Dimensioni: 43mm x 18mm x 11mm
  • Formati di schede supportate: microSD/microSDHC, UHS-I/microSDXC UHS-I
  • Temperatura di funzionamento: 0°C to 60°C
  • Temperatura di stoccaggio: -20°C to 70°C
  • Garanzia e supporto: due anni di garanzia con supporto tecnico gratuito
Sistema OperativoUSB 2.0USB 3.0/USB 3.1
Windows® 10, 8.1, 8, 7 (SP1)SiSi
Mac OS (v.10.9.x +)SiSi
Linux (v. 2.6x +)SiSi
ChromeSiSi

 

Per via della mancanza dell’espansione di memoria iPhone e iPad, gli utenti Apple hanno da sempre avuto problematiche riguardanti lo spazio, soprattutto per l’impossibilità di collegare il proprio dispositivo a qualunque PC per poter magari scaricare le foto e video su una chiavetta senza passare da iTunes.

In commercio esistono tanti adattatori o soluzioni che possono venir incontro agli utenti; noi di Smartphone Italia abbiamo avuto modo di provare l‘iXpand Flash Drive di SanDisk, nella versione da 32GB. Interessante soluzione sia per liberare spazio, sia per passare foto, musica, documenti o file in genere ad amici e colleghi.

Confezione

La confezione, è la classica che utilizza SanDisk, in cartoncino, con una parte in plastica che mostra la chiavetta. Il cartoncino fà anche da opuscoletto.

Funzionamento

Esteticamente il Drive è ha una forma allungata con la parte posteriore in gomma ricurva che termina con l’attacco lightning. All’altra estremità troviamo l’attacco USB 3.0. Nella parte sottostante è presente un gommino rialzato per dare un sostegno quando il drive è collegato e il nostro dispositivo poggiato su un piano.

L’iXpand Flash Drive da 32Gb consente, tramite l’App iXpand Drive, di gestire i file presenti sul nostro dispositivo (foto, musica, documenti) ed effettuare anche un backup dei suddetti file.

Il funzionamento è molto facile e intuitivo, basta inserire la chiavetta nel nostro iPhone o iPad (noi abbiamo usato un iPad Air 2) e in automatico comparirà un pop up con la richiesta di installare l’App iXpand Drive. Dando l’ok si aprirà l’app store già sull’app da scaricare.

Nel nostro caso, dopo aver aperto l’app, è stato rilevato un’aggiornamento firmware, concluso il quale abbiamo potuto usare il Drive.

Come prima cosa ci viene chiesto se vogliamo attivare il backup automatico delle foto sull’iXpand drive, appena viene collegato.

Continuando nella configurazione, è anche possibile effettuare il backup delle foto presenti sui vari social, semplicemente collegando gli account; è inoltre possibile effettuare il backup dei contatti.

L’interfaccia è molto piacevole e intuitiva e abbiamo tutto sotto mano, come le statistiche che ci indicano lo spazio occupato e disponibile sia del drive che del nostro dispositivo; sulla sinistra troviamo 3 macro aree: Copia File, Visualizza File, Effettua il Backup e Ripristina.

Per copiare o visualizzare i file ci verrà mostrata una lista con le varie cartelle sia per l’iXpand drive che per il dispositivo. La copia in entrambe le direzioni è molto veloce.

Test Velocità

Il SanDisk iXpand non fà della velocità il suo punto di forza, ma non è nemmeno un drive lento. Con i nostri test abbiamo rilevato la ragguardevole velocità di circa 90MB/s in lettura e 48MB/s in scrittura. Valori molto soddisfacenti per il tipo di dispositivo.

Per il test abbiamo usato un portatile dotato di porta USB 3.0 e Windows 10.

Nell’uso di tutti i giorni sia la scrittura che la lettura da un PC sono molto soddisfacenti, si riescono, a trasferire circa 4GB di file (9 file in tutto) in circa 1.30 minuti, mentre ci vogliono circa 50 secondi per ‘operazione inversa.

velocita

Software e App

Anche per l’iXpand, Sandisk fornisce un software molto interessante, SanDisk SecureAccess, presente sulla chiavetta in versione sia che per windows che per Mac. Il software SanDisk SecureAccess consente di creare una cartella protetta con password sull’unità per archiviare i nostri dati privati.

Conclusioni

Il SanDisk iXpand Flash Drive da 32GB è un prodotto dall’alto rapporto qualità/prezzo, infatti con un prezzo di intorno ai 70 euro (nela versione da 32GB; disponibile anche nei tagli da 16GB, 64GB e 128GB), abbiamo una chiavetta USB 3.0 con 32GB di spazio, ma con la possibilità di trasferire foto, video, musica e tutto quello che ci passa dalla testa, dal PC al nostro dispositivo Apple e viceversa. La velocità è buon in etrmbe le circostanze e l’app di gestione è davvero ben fatta e facile da usare.

Il Drive di SanDisk l’abbiamo trovato molto comodo oltre che per i backup automatici che per la possibilità di trasferire file tra due dispositivi senza passare da un PC con iTunes. Segnaliamo anche la possibilità di poter riprodurre file video direttamente dall’app di gestione (file con estensione, wmv, avi, mkv, mp4 e mov).

L’unico appunto da fare è circa un forte surriscaldamento dell’unità stessa durante l’utilizzo con PC, la temperatura di esercizio risulta essere davvero molto alta..

Specifiche tecniche

Capacità: 16GB, 32GB, 64GB, 128GB
Dimensioni e Pesp: 13 X 17 X 59mm; 5.4g
Temperature di funzionamento: da 0°C a 35°C
Garanzia 1 anno
Software SanDisk SecureAccess – iXpand Drive

0 1746

Solo fino a qualche anno fà, avere 256GB su una chiavetta USB era impensabile, sia a livello architetturale che economico, ricordiamo la prima chiavetta USB (2.0) da 256GB presentata da Kingston nell’estate del 2009 all’esorbitante prezzo di ben 700 euro. Oggi con una spesa intorno ai 70 euro, possiamo portarci a casa la SanDisk Ultra da 256Gb, con una velocità dichiarata di 100MB/s in lettura, non dichiarata la velocità in scrittura.

Confezione

La confezione, è la classica in cartoncino, con una parte in plastica che mostra la chiavetta. Il cartoncino fà anche da opuscoletto.

Funzionamento

La SanDisk Ultra da 256Gb consente di raggiungere la velocità dichiarata di 100MB/s in lettura, mentre non è dichiarata la velocità in scrittura, ed è disponibile in capacità da 16GB, 32GB, 64GB, 128GB e 256GB.

Esteticamente il Drive è molto contenuto e leggero, non sembra di avere per le mani una chiavetta da 256GB.

La chiavetta è tutta in plastica, con al centro il pulsante per il meccanismo di uscita del connettore USB. Il LED di notifica è nascosto poco sotto.

Test Velocità

Abbiamo effettuato dei test di scrittura e lettura per determinare l’effettiva velocità di trasferimento dei file.
Il dato rilevato in lettura è superiore ai 100MB/s dichiarati, infatti abbiamo rilevato una velocità di 145MB/s, mentre in scrittura una velocità massima di 62MB/s.

sandisk_256

Per il test abbiamo usato un portatile dotato di porta USB 3.0 e Windows 10.

Ma al di là dei test, che lasciano un pò il tempo che trovano, vediamo come si comporta la SanDisk Ultra nell’utilizzo di tutti i giorni. In lettura la velocità il trasferimento dei file è molto veloce, abbiamo copiato 1.1GB in circa 30 secondi, con una velocità media di 30.5MB/s.

sandisk_256_lettura

In scrittura invece le cose cambiano molto, infatti lo stesso file da 1.1GB viene copiato in circa 80 secondi, con una velocità media di trasferimento di 15.6MB/s. Mentre se vogliamo trasferire circa 8GB e 900file, ci vorranno 10 minuti.

sandisk_256_scrittura

Software

Sandisk fornisce due software molto interessanti:

SanDisk SecureAccess, presente sulla chiavetta nella versione per windows, mentre per gli utenti Mac, bisogna fare riferimento ad un pdf (sempre presente all’interno della chiavetta) al cui interno è presenti il link per il download. Crediamo che si sarebbe potuto mettere anche il file di installazione per il mac. Il software SanDisk SecureAccess ti consente di creare una cartella protetta con password sulla tua unità per archiviare i tuoi dati privati.

SanDisk RescuePRO e RescuePRO Deluxe, recandosi sul sito SanDisk per rpocedere al download (sia per utenti Windows che Mac) e all’attivazione del periodo gratuito di 12 mesi. SanDisk RescuePRO e RescuePRO Deluxe ?sono software di ripristino di dati e file che siano stati eliminati, funzionanti su qualsiasi tipo di supporto digitale.

Conclusioni

La USB SanDisk Ultra da 256Gb è un prodotto dall’ottimo rapporto qualità/prezzo, infatti con un prezzo di poco superiore ai 70 euro, abbiamo una chiavetta USB 3.0 con dimensioni e peso contenuti e una discreta velocità di utilizzo, ovvio che se si cerca qualcosa di più veloce ci si dovrà orientare altrove, spendendo molto di più.

Noi di Smartphone Italia non possiamo far altro che consigliare la USB SanDisk Ultra da 256Gb, a questo prezzo difficile trovare di meglio.

Specifiche tecniche

Capacità: 16GB, 32GB, 64GB, 128GB e 256GB
Velocità USB 3.0: fino a 100 MB/s (in lettura)
Dimensioni: 56,8mm x 21,3mm x 10,8mm
Temperature di funzionamento: da 0°C a 45°C
Temperature di stoccaggio: da -10°C a 70°C
Retro-compatibile con gli standard USB 3.0 e USB 2.0
Garanzia 5 anni
Software SanDisk SecureAccess – Software di recupero file RescuePRO® (valido per un anno)

0 2068

La crittografia dei file è un argomento sempre molto delicato e e sono molte le case che offrono vari sistemi software di criptaggio. Spesso su chiavette e HardDisk troviamo software in grado di fornire questo tipo di protezione o determinati file e cartello o a tutto l’HardDisk. Con il prodotto che vi presentiamo oggi, Kingston è andata oltre, inserendo un tastierino numerico di 10 cifre su una sua chiavetta USB 3.0. Ma vediamo come funziona questa DataTraveler 2000.

Confezione

La confezione, è in plastica trasparente in modo da lasciare in bella mostra la DataTraveler 2000 e il suo tastierino numerico. Il cartoncino presente, sul retro mostra le istruzioni di prima utilizzo, ovvero la password pre impostata in fabbrica. Sulla chiavetta è presente il, necessario, manuale utente, peccato in lingua inglese. Fortunatamente sul sito Kingston è presente un manuale multilingua, e ci chiediamo perchè non inserire questo tipo di documento all’interno delle chiavette?

Funzionamento

Il funzionamento lato utente è davvero semplice e immediato, infatti, una volta inserito il drive in una porta USB, non verrà riconosciuto finché non verrà inserito il codice impostato. Il tastierino permette di bloccare il drive tramite l’inserimento di una parola o di una sequenza numerica. Non sarà necessario bloccare il drive, in quanto, il blocco avverrà in maniera automatica non appena viene scollegata. Un altro sistema di protezione è la cancellazione della chiave crittografica e del suo contenuto, qualora dovessero essere fatti 10 tentativi di inserimento codice.

La crittografia dati è di tipo hardware Full Disk AES a 256 bit in modalità XTS. Per ottenere il più avanzato livello di sicurezza, la crittografia viene operata nel drive, non nel computer che ospita il drive; inoltre, nel sistema non viene lasciata alcuna traccia del PIN.

Il DataTraveler 2000 funziona con qualsiasi sistema operativa presente, passato e futuro.

Test Velocità

La DataTraveler 2000 è prima di tutto una chiavetta USB dotata di una velocità dichiarata di tutto rispetto. Kingston infatti per il drive con tasterino numerico dichiara la velocità di 120MB/s in lettura e 20MB/s in scrittura per il modello da 16GB135MB/s in lettura e 40MB/s in scrittura per il modello da 32GB, quello in nostro possesso.

Abbiamo, quindi, effettuato dei test di scrittura e lettura per determinare l’effettiva velocità di trasferimento dei file. I dati rilevati ci hanno davvero sorpreso molto, rivelando valori più alti di quelli dichiarati, infatti in lettura abbiamo ottenuto 144.4 MB/s, mentre in scrittura abbiamo ottenuto un valore doppio rispetto a quanto dichiarato da Kingston, ovvero ben 84.8 MB/s, senza dubbio un ottimo risultato.

Per il test abbiamo usato un il solito Macbook Air Mid 2012.

kingston_dt2000_velocita?

Oltre al test di velocità abbiamo effettuato un test reale di scrittura copiando 8.65gb, 986 file, in 2 minuti, davvero un ottimo risultato.

Conclusioni

La Kingston DataTraveler 2000 è senza ombra di dubbio un ottimo prodotto, ma sicuramente non per tutti, infatti il prezzo di poco superiore ai 135 euro per la versione da 32GB (poco superiore ai 100 euro per la versione da 16GB) la rendono un prodotto per chi ha davvero bisogno di proteggere dati di una certa importanza, non certo l’utente medio che può ripiegare tranquillamente sulla crittografia via software.

Se siete, quindi, degli investigatori privati o delle spie, allora non potete non avere nei vostri “kit” la Kingston DataTraveler 2000.

Specifiche tecniche

Interfaccia: USB 3.1 Gen 1 (USB 3.0)
Capacità: 16GB, 32GB
Velocità
USB 3.1:
16GB: 120MB/s in lettura, 20MB/s in scrittura
32GB: 135MB/s in lettura, 40MB/s in scrittura
USB 2.0:
16GB: 30MB/s in lettura, 20MB/s in scrittura
32GB: 30MB/s in lettura, 20MB/s in scrittura
Dimensioni (drive con cappuccio) 80mm x 20mm x 10.5mm
Dimensioni (drive senza cappuccio) 78mm x 18mm x 8mm
Resistente ad acqua e polvere Certificazione IP57
Compatibilità: conforme allo standard USB 3.0 e compatibile con lo standard USB 2.0
Temperature di funzionamento: da 0°C a 40°C
Temperature di stoccaggio: da -20°C a 60°C
Requisiti minimi di sistema: conforme allo standard USB 3.0 e compatibile con lo standard USB 2.0
Crittografia hardware: con protocollo AES 256-bit in modalità XTS
Sistemi operativi compatibili: Windows 10, Windows 8.1, 8, 7 (SP1), Vista (SP2), Mac OS X v. 10.8.x+, Linux v. 2.6.x+, Chrome OS, Android