Componenti PC

Presentata qualche mese fa abbiamo ricevuto la ASUS AX 3000 PCE-AX58BT, scheda AX3000 (574 Mbps sulla banda a 2,4GHz e 2402 Mbps sulla banda a 5GHz), PCIe Dual Band WiFi 6 (802.11ax), ottima accoppiata per il router ASUS AX 3000 RT-AX58U (qui la nostra prova). Vediamo come si è comportata durante la nostra prova.

Confezione

La confezione, di dimensioni contenute, all’esterno mostra le funzionalità della scheda, mentre al suo interno troviamo i vari scompartimenti in cartone con scheda e accessori ben risposti, antenne con relativa base di sostegno da collegare alla scheda, cavetto da collegare ad un connettore USB sulla scheda madre per alimentare il Bluetooth, manuale di istruzioni e DVD contenente i driver, qualora dovessero servire.

Costruzione, Ergonomia

La PCE-AX58BT supporta solo lo standard PCI-Express x1 e supporta il nuovo standard 802.11ax e con una larghezza di banda di 160 MHz e una velocità di trasferimento dati fino a 2402 Mbit/s sulla banda 5GHz e una velocità fino a 574 Mbit/s sulla banda 2.4GHz.

Con una combinazione rivoluzionaria di tecnologia OFDMA e MU-MIMO, la tecnologia 802.11ax offre fino a 4 volte maggiore capacità di rete ed efficienza in ambienti trafficati. Il Wi-Fi 802.11ac di precedente generazione può gestire un solo dispositivo alla volta su ciascun canale di rete, quindi con un uso inefficiente della larghezza di banda disponibile. Il supporto OFDMA nello standard Wi-Fi 802.11ax divide ciascun canale in piccoli sotto canali, consentendo di raggruppare e trasmettere simultaneamente i segnali provenienti da più dispositivi, riducendo la latenza per un’esperienza Wi-Fi più fluida e reattiva; MU-MIMO consente a più dispositivi di trasferire dati contemporaneamente senza attendere

La PCE-AX58BT supporta il nuovo standard Bluetooth 5.0 per una trasmissione fino a 2 volte più veloce e una distanza 4 volte superiore. Tramite il Bluetooth sul PC sarà possibile connettere un’ampia gamma di dispositivi, inclusi altoparlanti, cuffie e controller di gioco, tutti contemporaneamente.

Sulla ASUS PCE-AX58BT viene fornito l’ultimo standard di sicurezza Wi-Fi WPA3, che fornisce al PC un ulteriore livello di protezione contro gli attacchi esterni per dare una maggiore tranquillità.

Posteriormente troviamo i due attacchi per le antenne.

Funzionamento

Ovviamente prima di poter utilizzare la scheda, va installata all’interno del PC e basta un minimo di competenza per poterla inserire correttamente nello slot PCI Express presente sulla scheda madre del proprio sistema e collegare il cavetto in dotazione ad un connettore USB presente sulla scheda madre per poter usufruire del Bluetooth 5.0.

La scheda è stata installata su un PC con Windows 10 con relativi ultimi aggiornamenti, la scheda è stata subito riconosciuta e quindi subito funzionante e operativa.

Velocità Trasferimento

Il vero punto forte dell’Asus RT-AX58U è la parte Wi-Fi, infatti è dotato del nuovo standard 802.11ax che garantisce un trasferimento dati fino a 2402 Mbit/s sulla banda 5GHz e una velocità fino a 574 Mbit/s sulla banda 2.4GHz, nonché la possibilità di collegare più di 30 dispositivi Wireless senza problemi di velocità

Abbiamo provato la scheda collegandoci al router ASUS AX 3000 RT-AX58U (qui la nostra prova); al router, tramite cavo LAN Gigabit, era connesso anche un NAS Synology, il DS218+, tramite il quale abbiamo effettuato le prove di trasferimento file.

Con il programma LAN Speed Test, abbiamo effettuato un test di trasferimento, ottenendo i seguenti risultati:

  • Wi-Fi 5: 41 MBps in Upload e 50 MBps in download
  • Wi-Fi 6: 52 MBps in Upload e 96 MBps in download
  • LAN: 93 MBps in Upload e 109 MBps in download

Ma il vero test è durante una copia reale, che abbiamo effettuato copiando un file da 2.7 GB dal NAS al PC, dotato di SSD NVMe WD BLack SN750 e abbiamo ottenuto i seguenti risultati:

  • Wi-Fi 5: 64 MBps di picco
  • Wi-Fi 6: 108 MBps stabile durante tutta la copia, con valori leggermente inferiori all’inizio e alla fine della copia
  • LAN: 111 MBps stabili durante tutta la copia

Conclusioni

La scheda ASUS PCE-AX58BT è sicuramente un ottimo upgrade per tutti coloro che intendono aggiornare i loro sistemi, non solo con l’ultima tecnologia disponibile per quanto riguarda il Wi-Fi, ma anche lato Bluetooth.

Ovviamente la scheda collegata ad un router non dotato di Wi-Fi 6, non mostrerebbe tutto il suo potenziale, così come ha fatto durante la nostra prova, in cui l’abbiamo collegata all’ASUS AX 3000 RT-AX58U.

Oltre alla velocità di trasferimento, che abbiamo visto essere molto vicina a quella di una connessione tramite cavo LAN, il Wi-Fi 6, offre molta stabilità, paragonabile alla LAN, abbiamo potuto verificare anche la stabilità del Bluetooth 5.0 che ci ha permesso di poter collegare contemporaneamente, mouse (Logitech Mx Master 2s), tastiera (Logitech Mx Keys), vari auricolari (Jabra Elite 75t, Creative Outlier Gold), un controller, senza riscontrare alcun tipo di disconnessione, nemmeno indossando gli auricolari e allontanandoci parecchio.

Attualmente l’ASUS PCE-AX58BT è disponibile attualmente ad un prezzo intorno ai 100 euro su Amazon.

Caratteristiche tecniche

Bluetooth: 5.0

Rete wireless

  • 802.11a : 6,9,12,18,24,36,48,54 Mbps
  • 802.11b : 1, 2, 5.5, 11 Mbps
  • 802.11g : 6,9,12,18,24,36,48,54 Mbps
  • 802.11n : up to 300 Mbps
  • 802.11ax (2.4GHz) : up to 600 Mbps
  • 802.11ax (5GHz) : up to 2402 Mbp

Frequenza operativa: 2.4 GHz / 5 GHz

Confezione
9/10
Costruzione / Ergonomia
9/10
Prezzo
8/10
Rapporto qualità / prezzo
8/10

Cercavamo un buon impianto di raffreddamento a liquido per tenere a bada un Intel i5 9600k che anche in Idle ha bisogno di molta aria per rimanere fresco.

Sistemi di raffreddamento a liquido tutti in uno (AIO) ce ne sono davvero tanti e districarsi non è affatto facile; dopo un’attenta valutazione e approfittando di un’offerta abbiamo scelto di prendere il Corsair Hydro H100X, prodotto di fascia media.

Confezione

Viste le dimensione del prodotto la confezione è di dimensioni molto generose e al suo interno troviamo i pezzi ben disposti, con il radiatore in uno scompartimento e le due ventole in un altro; ovviamente presenti le istruzioni per il montaggio, indispensabili se siete alle prime armi.

 

Costruzione

Il livello costruttivo è impeccabile e subito si percepisce di avere in mano qualcosa di solido e duraturo; Le ventole sono di ottima costruzione, non presentano “gioco” come spesso accade su quelle di bassa qualità. Il radiatore da 240mm realizzato interamente in alluminio, mentre i tubi di gomma hanno un rivestimento in nylon nero intrecciato, dove alla loro estremità troviamo i connettori del raffreddamento agganciati sulla pompa. La testa della pompa è illuminata a led bianco, aggiunge un tocco di luminosità elegante ai nostri sistemi.

Installazione

Prima di procedere all’installazione, superiore o frontale, valutate bene lo spazio a vostra disposizione, soprattutto per il posizionamento nella parte superiore, dove, a seconda della grandezza del vostro case, il blocco radiatore / ventole potrebbe urtare sui moduli RAM, rendendo impossibile il montaggio, a patto di non usare moduli RAM di basso profilo.

Una volta montato il radiatore, andremo a montare le staffe equivalenti per il nostro sistema e poi la pompa sulla CPU; utilizzare o meno la pasta termica pre applicata sta solo a voi, soprattutto se in casa disponete o meno di prodotti di buon livello.

Una volta installato il tutto, basterà alimentare il sistema tramite SATA e collegare la micro-USB nell’apposito alloggiamento del blocco della Pompa.

Funzionamento

Durante i nostri test, abbiamo potuto constatare la silenziosità delle ventole, che in genere hanno girato tra gli 800 e 900 giri al minuto, apportando una buona quantità di aria fresca sul radiatore, raffreddamento il liquido del circuito per mantenere la temperatura delle CPU sempre sotto controllo.

Le temperature della nostra CPU, sono calate drasticamente rispetto ad un dissipatore di tipo stock intel, siamo passati dagli oltre 50° in idle ai soli 35° con il raffreddamento a liquido. Mentre durante le fasi di “carico“, la temperatura massima registrata è stata di 80°, quindi temperatura di tutto rispetto.

La luce bianca del led non è fastidiosa, neanche durante le ore notturne se lavorate o state al pc con le luci spente, crea un ambiente soft.

Se si vuole tenere traccia del funzionamento delle ventole e temperature del nostro sistema, corsair ci offre un software per tale scopo, al seguente link potete scaricarlo Corsair Link.

Conclusioni

In base ai nostri test, possiamo concludere dicendo che per chi vuole avere una temperatura più bassa e costante, il raffreddamento a liquido è un’ottima soluzione. Inoltre nel caso in cui si ha a disposizione una cpu sbloccata come la nostra, andando ad effettuare overclock si sta più tranquilli rispetto ad un semplice dissipatore ad aria.

Per quanto riguarda il rapporto costo/qualità, il Corsair Hydro H100X è davvero ottimo, i materiali si percepiscono subito per la loro qualità, degni quindi nel marchio Corsair. Possiamo dire che se state pensando di acquistare un sistema AIO di dimensioni maggiori rispetto al Corsair Hydro H100X, beh possiamo dirvi che le due ventole da 12

0mm, svolgono in modo egregio il loro lavoro garantendo sempre aria fresca al nostro sistema, ciò significa che i ragazzi di Corsair hanno fatto un ottimo lavoro.

E’ possibile acquistare il Corsair Hydro H100X su Amazon ad un prezzo di 90 euro.

Caratteristiche e specifiche tecniche

– Dimensioni: Radiatore: 276 x 30 x 125 mm (LxHxP)
– Pompa: altezza 318mm
– Peso: 800 gr
– Liquido di raffreddamento: Sicuro, ecologico, anti-corrosivo: Sicuro, ecologico, anti-corrosivo
– Tubi: Low-permeability / near-zero evaporation
– Ventole preinstallate: 2x Corsair SP120 PWM
– Velocità Ventola: max 1.700 rpm
– Pressione Aria: 2,08 mm/H2O
– Portata Aria: 57,20 CFM
– Rumorosità max: 28,3 dB(A)
– Compatibilità Socket: Intel LGA 1150, 1150, 1155, 1156, 1366, 2011 / 2011v3 – AMD AM2, AM3, AM4, FM1, FM2
– Garanzia: 5 anni

 

Presentato a fine anno scorso, abbiamo avuto modo di provare un dissipatore molto interessante, il Juno PRO RBW RGB di Raijintek. Vediamo le prime impressioni d’uso.

Confezione

Nonostante il dissipatore abbia dimensioni importanti, la confezione è abbastanza contenuta, infatti tutto lo spazio è preso dallo Juno PRO. Presente staffa di montaggio e relative viti per installazione di piattaforme Intel.

Prime Impressioni

La qualità costruttiva è buona, e troviamo alette in alluminio disposte in maniera radiale e saldamente connesse alla base.

La ventola è da 120 mm ed è caratterizzata da un regime di rotazione compreso tra 400 a 1800 RPM, con un rumore massimo di 28 dBA.

La compatibilità è garantita per i socket Intel LGA 775, 115x e 1366 e per i socket AMD AM4, AM3, AM2, 754, 939 e 940.

Nei prossimi giorni saremmo più dettagliati sul funzionamento del dissipatore.

Caratteristiche tecniche

  • Dimensioni: 122.5 x 122.5 x 66 mm
  • Peso: 315 g
  • Alimentazione: 12V
  • Consumo: 3 W
  • Velocità: 400~1800 R.P.M.
  • Air Flow: 35.8 CFM [Max.]
  • Rumorosità: 28 ± 10% dBA
  • Connettore: PWM 4 pin
  • Compatibilità: Intel: All Socket LGA 775/115x/1366 CPU – AMD: All AM4/AM3/AM2/754/939/940 CPU