Cam & Action-Cam

0 148

Dopo averla provata per un paio di settimane, vediamo come si è comportata la Foscam R2M.

Confezione

La confezione è rettangolare e al suo interno la cam è ben protetta; una volta rimossa abbiamo accesso ai vari accessori, ovvero, supporto da parete con relativi viti e tasselli, alimentatore da 5V/2.0A, antenna e cavo di rete; presente anche la guida rapida.

Costruzione

La qualità costruttiva è ottima, la CAM risulta molto compatta e solida e priva di scricchiolii e la forma ad ovetto è molto simpatica.

La videocamera ha un sensore da 1/2.7″ da 2 MP CMOS con una diagonale visiva di 100 gradi, e i video girati sono in Full HD a 25 fps. Esteticamente troviamo la parte mobile orizzontale che copre un angolo compreso tra 0 gradi e 355 gradi; al suo interno troviamo la parte mobile orizzontale che contiene obiettivo e microfono e copre un angolo compreso tra 0 gradi e 100 gradi.

Nella parte posteriore troviamo l’ingresso per l’alimentazione, 2 LED (connessione e accensione), l’ingresso LAN e l’attacco per l’antenna; superiormente è presente l’altoparlante.

Sul lato sinistro troviamo il pulsante WPS/Reset, mentre su quello destro, lo slot per la microSD.

Utilizzo

Per poter utilizzare la videocamera è necessario registrarla sulla rete, ma avviene tutto in maniera automatica tramite l’app di gestione, Foscam, disponibile per iOS e per Android.

Per il collegamento ovviamente, dobbiamo collegare la videocamera ad una presa di alimentazione e successivamente aggiungerla nell’app, sia tramite il QR code posto sull’adesivo sotto la CAM, sia manualmente.

Una volta configurata basterà posizionarla dove vogliamo e tramite il livestream dell’app, è possibile posizionarla al meglio, soprattutto se vogliamo installarla a parete.

La qualità delle immagini è molto nitida anche con poca luce e il sensore di movimento è molto preciso.

La schermata principale ci mostra le varie cam collegate, con alcune funzioni rapide, come lo streaming live, la possibilità di gestire le notifiche e le info del dispositivo.

Quando si riceverà un avviso dalla Cam, sarà possibile visualizzare un’immagine di anteprima che mostra cosa succede a colpo d’occhio e quindi scegliere se entrare nell’app e vedere lo spezzone registrato o ignorare la notifica.

Molte le opzioni presenti, come per esempio la gestione delle notifiche, la sensibilità della rilevazione presenze eccetera.

Foscam ha previsto un abbonamento, per il cloud storage tramite il quale è possibile avere la Cronologia video. Come piani di abbonamento è possibile scegliere tra 3 giorni di cronologia video a 3.99 euro al mese o 39,99 all’anno, oppure 7 giorni di cronologia video a 4,99 euro al mese o 49,99 all’anno, oppure 15 giorni di cronologia video a 7,99 euro al mese o 79,99 all’anno, oppure 30 giorni di cronologia video a 12,99 euro al mese o 129,99 all’anno.

Purtroppo segnaliamo che i prezzi in Euro sono più alti dei rispettivi in Dollari o in Sterline in quanto se per i dollari cambia solo la valuta e il prezzo resta lo stesso, per la sterlina anche il prezzo cambia ma non abbastanza.

Se infatti per esempio prendiamo il piano annuale di 30 giorni, in euro e in dollari sono 39,99 e in sterline 29,99. Basta fare due conti per capire che 39.99$ sono 36.41€ e 29.99£ sono 34.50€, fatichiamo a comprendere queste differenze di prezzo.

Inoltre la Foscam R2M è compatibile con Alexa e Google Home.

Conclusioni

La Foscam R2M è senza alcun dubbio un prodotto di alto livello sia costruttivo che di utilizzo, offerta ad un prezzo ragionevole.

L’installazione e la gestione sono molto facili e immediate e anche l’app di gestione è ben fatta e facile da usare; la possibilità di poter scegliere se usare la registrazione cloud, SD o entrambe, è davvero comoda e lascia la libertà all’utente di scegliere la modalità a lui più consona.

Il prezzo di circa 79.90 euro a cui è possibile trovare la Foscam R2M, è sicuramente adeguato a quanto offerto, sia per caratteristiche tecniche che fisiche.

Caratteristiche tecniche

  • Dimensioni: 74 x 74 x 119 mm
  • Peso: 290 g
  • Consumo: < 6 W
  • Sensore: 1/2.7” – 2MP – CMOS
  • Risoluzione: 1080p FullHD (1920 x 1080)
  • Visuale: Orizzontale 90° – Diagonale 100°
  • Pan/Tilt angolo: Orizzontale 350° – Verticale 100°
  • Visione notturna: sì, fino a 8 metri
  • Compressione Immagine: H.264
  • Frame rate: 25 fps
  • Microfono: integrato
  • Audio bidirezionale: Full Duplex
  • WiFi: 802.11b/g/n (2.4 GHz)
  • Controllo remoto: app Android/iOS
  • Pulsante reset
  • Archiviazione: MicroSD fino a 128 GB, locale e FTP

Grazie all’ufficio stampa di imou, abbiamo avuto modo di provare la recentissima Imou wifi bullet lite.

Confezione

La confezione, ben curata con tutte le informazioni principali della cam, ha dimensioni standard e di forma rettangola. Come accessori sono presenti il cavo con connettore per alimentazione e lan, piastra da muro, alimentatore per uso interno, chiave esagonale, viti, tasselli, adesivo per forare in maniera corretta, e la guida rapida.

Costruzione

La qualità costruttiva è ottima, totalmente in metallo è quindi molto massiccia e solida, al tatto si presenta davvero robusta e priva di scricchiolii, con lo snodo sulla parte terminale per orientarla.

La videocamera ha un sensore da 1/2.7” – 2MP – Progressive CMOS. La diagonale visiva è di 135 gradi, mentre i video girati sono in Full HD a 30 fps. Nella parte anteriore, oltre all’obiettivo, è presente un LED di stato circolare, i LED infrarossi per la visione notturna ed un microfono.  Sulla parte inferiore troviamo l’alloggiamento della micro-sd per registrare i filmati in caso di allarme e il pulsante di reset. Sempre nella parte inferiore è presente lo speaker nel caso in cui dovessi parlare con la persona presente nel raggio d’azione della cam.

L’antenna amplificata di 4,5 dBi permette trasmissione wireless fino a 50 m, in assenza di ostacoli.

E’ possibile connettere la telecamera anche via LAN, e con gli accessori in dotazione rendere impermeabile il collegamento tra cavo lan e ingresso sulla telecamera.

Utilizzo

Per poter utilizzare la videocamera è necessario registrarla sulla rete, ma avviene tutto in maniera automatica tramite l’app di gestione, Imou, disponibile per iOS e per Android.

Il primo collegamento va effettuato collegando la videocamera a una presa di alimentazione interna e successivamente aggiungendola nell’app, sia tramite il QR code posto sull’adesivo della scatola, sia manualmente.

Una volta configurata basterà posizionarla dove vogliamo e tramite il livestream dell’app, è possibile posizionarla al meglio.

La qualità delle immagini è molto nitida anche con poca luce e il sensore di movimento è molto preciso.

Molto comoda la possibilità di gestire un’area entro la quale notificare la presenza di eventuali intrusi.

La schermata principale ci mostra le varie cam collegate, con alcune funzioni rapide, come lo streaming live, la possibilità di gestire le notifiche e le info del dispositivo.

Quando si riceverà un avviso dalla Cam, sarà possibile visualizzare un’immagine di anteprima che mostra cosa succede a colpo d’occhio e quindi scegliere se entrare nell’app e vedere lo spezzone registrato o ignorare la notifica.

Imou ha previsto un abbonamento, per il cloud storage tramite il quale è possibile avere la Cronologia video. Come piani di abbonamento è possibile scegliere tra 3 giorni di cronologia video a 1.99 euro al mese o 19,99 all’anno, oppure 7 giorni di cronologia video a 2,99 euro al mese o 29,99 all’anno, oppure 30 giorni di cronologia video a 6,99 euro al mese o 69,99 all’anno.

Tra le varie possibilità di registrazioni video, troviamo anche l’integrazione con i sistemi NVR, come i classici NAS, abbiamo avuto modo di provare tale funzione con il NAS in nostro possesso della QNAP, e impostando la cam come DAHUA C26EP, il tutto viene riconosciuto e configurato in pochissimi secondi, creando cosi un vero sistema di protezione domestica, con registrazione continua 24 ore su 24, con la possibilità di analizzare e rivedere le registrazioni in qualsiasi momento.

E’ possibile installare la telecamera in due posizioni, classica oppure rovesciata di 180°, nel caso in cui aveste necessità di installarla sotto qualche sporgenza.

Conclusioni

La Imou wifi bullet lite per esterni è senza alcun dubbio un prodotto di alto livello sia costruttivo che di utilizzo, offerta pero’ ad un prezzo ragionevole.

L’installazione e la gestione sono molto facili e immediate, l’app di gestione è ben fatta e facile da usare; la possibilità di poter scegliere se usare la registrazione cloud, sd o entrambe, è davvero comoda e lascia la libertà all’utente di scegliere la modalità a lui più consona.

Il prezzo di circa 59,99 euro a cui è offerta questa Imou wifi bullet lite per esterni, è sicuramente adeguato a quello che il prodotto offre, sia per caratteristiche tecniche che fisiche, grazie alla certificazione IP67 .

Caratteristiche tecniche

  • Nome: Imou Bulle Lite
  • Dimensioni: 84.6 × 70.0 × 164.6mm
  • Peso: 499 g
  • Alimentazione: 5V /2A DC
  • Consumo: 6W

Telecamera

  • Sensore: 1/2.7” – 2MP – Progressive CMOS
  • Risoluzione: 1080p FullHD (1920 x 1080)
  • Visuale: 135°
  • Visione notturna: sì, fino a 10 metri

Video e Audio

  • Formati video: H.264/H.265
  • Framerate: 25/30fps
  • Zoom: digitale, fino a 16x
  • Microfono integrato
  • Audio bidirezionale (max 110 dB)

Rete e Controllo remoto

  • WiFi: 802.11b/g/n (2.4 GHz)
  • Antenne: esterna
  • Interfacce: ONVIF S, CGI
  • Controllo remoto: app Android/iOS

Sensori e Memoria

  • Sensore di movimento PIR
  • Pulsante reset/WPS
  • MicroSD fino a 128GB
  • Memoria su Cloud (opzionale)

Dopo la Ezviz C3A (qui la nostra prova) e la Ezviz Mini O Plus (qui la nostra prova) , abbiamo avuto modo di provare anche la Ezviz ezTube. Vediamo come si è comportata.

Confezione

La confezione è rettangolare abbastanza grande e sviluppata in orizzontale; una volta aperta, troviamo la cam avvolta in una protezione sagomata;

Alla destra della CAM lo scatolino contenente alimentatore, viti e tasselli, una protezione qualora connettessimo un cavo di rete, un adesivo per l’installazione e la guida rapida.

Costruzione

Come da standard Ezviz, la qualità costruttiva è ottima, la CAM risulta e solida e priva di scricchiolii; anche nello snodo e nella relativa vite di fissaggio.

La videocamera ha un sensore da 1/2.7″ da 2 MP con una diagonale visiva di 118 gradi, mentre i video vengono girati in Full HD a 30 fps.

Nella parte frontale, troviamo microfono, obiettivo, LED di stato, LED infrarossi per la visione notturna.

Inferiormente troviamo lo sportellino che nasconde pulsante reset e slot per la microSD; poco sotto troviamo l’altoparlante.

Sui lati sinistro e destro trovano posto le due antenne orientabili.

In fondo troviamo lo snodo con vite di fissaggio e base, per un miglior fissaggio avremmo preferito una base magnetica da collegare poi alla staffa di fissaggio, così come abbiamo visto sulle altre Ezviz provate.

Alla base troviamo i due cavi di collegamento, alimentazione e LAN.

Utilizzo

Per poter utilizzare la videocamera è necessario registrarla sulla rete, ma avviene tutto in maniera automatica tramite l’app di gestione, Ezviz, disponibile per iOS e per Android.

Per il collegamento ovviamente, dobbiamo collegare la batteria alla videocamera e successivamente aggiungendola nell’app, sia tramite il QR code posto sull’adesivo posto sulla base, sia manualmente.

Una volta configurata basterà posizionarla dove vogliamo e tramite il livestream dell’app, è possibile posizionarla al meglio.

La qualità delle immagini è molto nitida anche con poca luce e il sensore di movimento è molto preciso.

Molto comoda la possibilità di gestire un’area entro la quale notificare la presenza di eventuali intrusi.

La schermata principale ci mostra le varie cam collegate, con alcune funzioni rapide, come lo streaming live, la possibilità di gestire le notifiche e le info del dispositivo.

Quando si riceverà un avviso dalla Cam, sarà possibile visualizzare un’immagine di anteprima che mostra cosa succede a colpo d’occhio e quindi scegliere se entrare nell’app e vedere lo spezzone registrato o ignorare la notifica.

Molte le opzioni presenti, come per esempio la gestione delle notifiche, la sensibilità della rilevazione presenze eccetera.

Ezviz ha previsto un abbonamento, per il cloud storage tramite il quale è possibile avere la Cronologia video. Come piani di abbonamento è possibile scegliere tra 7 giorni di cronologia video a 4,99 euro al mese o 49,99 all’anno, oppure 30 giorni di cronologia video a 9,99 euro al mese o 99,99 all’anno. Prevista una prova gratuita di ben 30 gg.

Conclusioni

La Ezviz Eztube è senza alcun dubbio un prodotto di alto livello sia costruttivo che di utilizzo, offerta ad un prezzo più che ragionevole.

L’installazione e la gestione sono molto facili e immediate e anche l’app di gestione è ben fatta e facile da usare; la possibilità di poter scegliere se usare la registrazione cloud, sd o entrambe, è davvero comoda e lascia la libertà all’utente di scegliere la modalità a lui più consona.

Il prezzo di circa 100 euro a cui è possibile trovare la su Ezviz Eztube Amazon, è sicuramente adeguato a quanto offerto, sia per caratteristiche tecniche che fisiche.

Caratteristiche tecniche

  • Dimensioni: 150,44 x 85,80 x 71,64 mm
  • Peso: 326 g
  • Alimentazione: DC 12V±10%
  • Consumo: ? 8W
  • Sensore: 1/2.7” – 2MP – Progressive CMOS
  • Risoluzione: 1080p FullHD (1920 x 1080)
  • Visuale: 118°(D)
  • Visione notturna: sì, fino a 30 metri
  • Formati video: H.264
  • Framerate: 50Hz @ 25fps, 60Hz @ 30fps
  • Certificazione: IP66
  • Microfono: integrato
  • WiFi: 802.11b/g/n (2.4 GHz)
  • Interfaccia di rete: 1 porta Ethernet RJ-45 10M/100M
  • Controllo remoto: app Android/iOS
  • Sensore di movimento: PIR
  • MicroSD: fino a 128GB
  • Memoria su Cloud (opzionale)

Presentata pochi giorni fa (qui l’evento), dopo aver provato la Ezviz C3A (qui la nostra prova), abbiamo avuto modo di provare la Ezviz Mini O Plus (qui l’unboxing). Vediamo le prime impressioni d’uso.

Confezione

La confezione è rettangolare e di dimensioni contenute; una volta rimossa la cam abbiamo accesso allo scompartimento che contengono i vari accessori, ovvero, il cavo microUSB-USB (molto lungo), la piastra da muro metallica con due adesivi per il fissaggio a parete, alimentatore da 5V/1.5A, e la guida rapida.

Costruzione

La qualità costruttiva è ottima, la CAM risulta molto compatta e solida e priva di scricchiolii; anche lo snodo è molto solido e durante le settimane di utilizzo non abbiamo notato “perdite” di posizione, noi abbiamo provveduto ad installare la CAM a parete e lo snodo si è ben comportato.

La videocamera ha un sensore da 1/2.7″ da 2 MP con una diagonale visiva di 130 gradi, mentre i video vengono girati in Full HD a 30 fps.

Nella parte frontale, troviamo obiettivo, microfono, obiettivo, LED di stato, LED infrarossi per la visione notturna.

Posteriormente troviamo l’altoparlante, l’ingesso microUSB per l’alimentazione e il pulsante per il reset.

Sul lato sinistro troviamo l’ingresso per la microSD.

Utilizzo

Per poter utilizzare la videocamera è necessario registrarla sulla rete, ma avviene tutto in maniera automatica tramite l’app di gestione, Ezviz, disponibile per iOS e per Android.

Per il collegamento ovviamente, dobbiamo collegare la batteria alla videocamera e successivamente aggiungendola nell’app, sia tramite il QR code posto sull’adesivo dentro la CAM, sia manualmente.

Una volta configurata basterà posizionarla dove vogliamo e tramite il livestream dell’app, è possibile posizionarla al meglio.

La qualità delle immagini è molto nitida anche con poca luce e il sensore di movimento è molto preciso.

Molto comoda la possibilità di gestire un’area entro la quale notificare la presenza di eventuali intrusi.

La schermata principale ci mostra le varie cam collegate, con alcune funzioni rapide, come lo streaming live, la possibilità di gestire le notifiche e le info del dispositivo.

Quando si riceverà un avviso dalla Cam, sarà possibile visualizzare un’immagine di anteprima che mostra cosa succede a colpo d’occhio e quindi scegliere se entrare nell’app e vedere lo spezzone registrato o ignorare la notifica.

Molte le opzioni presenti, come per esempio la gestione delle notifiche, la sensibilità della rilevazione presenze eccetera.

Ezviz ha previsto un abbonamento, per il cloud storage tramite il quale è possibile avere la Cronologia video. Come piani di abbonamento è possibile scegliere tra 7 giorni di cronologia video a 4,99 euro al mese o 49,99 all’anno, oppure 30 giorni di cronologia video a 9,99 euro al mese o 99,99 all’anno. Prevista una prova gratuita di ben 30 gg.

Conclusioni

La Ezviz Mini O Plus è un prodotto di alto livello sia costruttivo che di utilizzo, offerta ad un prezzo ragionevole.

Come visto anche per la C3A, l’installazione e la gestione sono molto facili e immediate e anche l’app di gestione è ben fatta e facile da usare; la possibilità di poter scegliere se usare la registrazione cloud, sd o entrambe, è davvero comoda e lascia la libertà all’utente di scegliere la modalità a lui più consona.

Il prezzo di circa 140 euro a cui è possibile trovare la Ezviz Mini O Plus su Amazon, è sicuramente adeguato a quanto offerto, sia per caratteristiche tecniche che fisiche.

Caratteristiche tecniche

  • Dimensioni: 128 x 58 x 38 mm
  • Peso: 129 g
  • Alimentazione: DC 5V±10%
  • Consumo: ? 5 W
  • Sensore: 1/4” – 2 MP
  • Risoluzione: 1080p FullHD (1920 x 1080)
  • Visuale: 180°(D)
  • Visione notturna: sì, fino a 7.5 metri
  • Formati video: H.264
  • Framerate: 25fps
  • Microfono: integrato
  • WiFi: IEEE802.11b, 802.11g, 802.11n (2.4 GHz e 5 GHz)
  • Controllo remoto: app Android/iOS
  • Sensore di movimento: PIR
  • MicroSD: fino a 128 GB
  • Memoria su Cloud (opzionale)

Presentata poche settimane fa (qui l’evento), abbiamo avuto modo di provare l’interessantissima Ezviz C3A (qui l’unboxing), camera da esterno a batteria. Vediamo come si è comportata.

Confezione

La confezione è rettangolare e di dimensioni generose; una volta aperta troviamo subito, sulla sinistra la guida rapida e poco sotto l’alimentatore da 5V/2.5A e sul lato destro la cam.

Rimossa questa sezione, abbiamo accesso allo scompartimento contenente i vari accessori, ovvero, il cavo microUSB-USB, piastra da muro semisferica con relative viti e tasselli e batteria da 5500 mAh.

Costruzione

La qualità costruttiva è ottima, la CAM risulta molto compatta e solida e priva di scricchiolii; anche la chiusura è solida in modo da impedire le aperture accidentali e garantirne l’isolamento.

La videocamera ha un sensore da 1/4″ da 2 MP con una diagonale visiva di 126 gradi, mentre i video vengono girati in Full HD a 30 fps.

Nella parte superiore troviamo il pulsante per la sincronizzazione e il pulsante per l’apertura dello scompartimento contenente l’alloggiamento per la batteria da 5500 mAh e lo slot per la microSD.

Nella parte frontale, troviamo microfono, obiettivo, LED di stato, LED infrarossi per la visione notturna e altoparlante.

Posteriormente troviamo l’incavo magnetico per il supporto in dotazione e poco in basso lo sportellino che protegge il connettore microUSB per la ricarica della batteria.

Il lato sinistro e il destro sono puliti, mentre inferiormente troviamo la vita per un eventuale collocazione su un treppiedi. l’ingresso per la microSD. La base è magnetica per una facile installazione, infatti sarà possibile utilizzare la placca in dotazione, oppure altre placche di cam precedenti.

Utilizzo

Per poter utilizzare la videocamera è necessario registrarla sulla rete, ma avviene tutto in maniera automatica tramite l’app di gestione, Ezviz, disponibile per iOS e per Android.

Per il collegamento ovviamente, dobbiamo collegare la batteria alla videocamera e successivamente aggiungendola nell’app, sia tramite il QR code posto sull’adesivo dentro la CAM, sia manualmente.

Una volta configurata basterà posizionarla dove vogliamo e tramite il livestream dell’app, è possibile posizionarla al meglio.

La qualità delle immagini è molto nitida anche con poca luce e il sensore di movimento è molto preciso.

Molto comoda la possibilità di gestire un’area entro la quale notificare la presenza di eventuali intrusi.

La schermata principale ci mostra le varie cam collegate, con alcune funzioni rapide, come lo streaming live, la possibilità di gestire le notifiche e le info del dispositivo.

Quando si riceverà un avviso dalla Cam, sarà possibile visualizzare un’immagine di anteprima che mostra cosa succede a colpo d’occhio e quindi scegliere se entrare nell’app e vedere lo spezzone registrato o ignorare la notifica.

Molte le opzioni presenti, come per esempio la gestione delle notifiche, la sensibilità della rilevazione presenze eccetera.

Ezviz ha previsto un abbonamento, per il cloud storage tramite il quale è possibile avere la Cronologia video. Come piani di abbonamento è possibile scegliere tra 7 giorni di cronologia video a 4,99 euro al mese o 49,99 all’anno, oppure 30 giorni di cronologia video a 9,99 euro al mese o 99,99 all’anno. Prevista una prova gratuita di ben 30 gg.

Autonomia

La C3A monta una batteria da 5500 mAh che Ezviz dichiara per circa 2 mesi in condizioni normali di uso, temperatura e ambiente in modalità stand alone (1 rilevamento del movimento / 1 visualizzazione live 5 sec al giorno), noi ovviamente non ci siamo attenuti a queste condizioni e durante i primi 10 giorni di utilizzo,  abbiamo controllato la CAM ad ogni avviso ricevuto, circa 4/5 al giorno ed anche un altro paio di volte durante la giornata.

Al momento della scrittura della recensione, la batteria era la 70%, quindi una proiezione di un mesetto di utilizzo, che può sembrare un consumo eccessivo lontano dai dati dichiarati ma ci sono molte considerazioni da fare; una su tutte l’intenso utilizzo che si fa durante l’installazione, soprattutto per trovare la posizione corretta e i vari allarmi che ne susseguono.

Un’altra considerazione da fare è che il prodotto giunto in redazione è nuovo, quindi, si tratta della prima carica in assoluto.

Tra un mesetto potremmo essere più precisi riguardo l’autonomia.

Conclusioni

La Ezviz C3A è senza alcun dubbio un prodotto di alto livello sia costruttivo che di utilizzo, offerta ad un prezzo ragionevole.

L’installazione e la gestione sono molto facili e immediate e anche l’app di gestione è ben fatta e facile da usare; la possibilità di poter scegliere se usare la registrazione cloud, sd o entrambe, è davvero comoda e lascia la libertà all’utente di scegliere la modalità a lui più consona.

Il prezzo di circa 120 euro a cui è possibile trovare la Ezviz C3A su Amazon, è sicuramente adeguato a quanto offerto, sia per caratteristiche tecniche che fisiche.

Caratteristiche tecniche

  • Dimensioni: 85 x 0.9 x 185 mm
  • Peso: 213 g
  • Batteria: Agli ioni di Litio da 5500 mAh – autonomia di circa 2 mesi in condizioni normali di uso, temperatura e ambiente in modalità stand alone (1 rilevamento del movimento / 1 visualizzazione live 5 sec al giorno)
  • Output: DC 5V/1.5A
  • Consumo: 8 mW
  • Sensore: 1/4” – 2 MP
  • Risoluzione: 1080p FullHD (1920 x 1080)
  • Visuale: 126°(D)
  • Visione notturna: sì, fino a 7.5 metri
  • Formati video: H.264
  • Framerate: 50Hz @ 25fps, 60Hz @ 30fps
  • Microfono: integrato
  • WiFi: 802.11b/g/n (2.4 GHz)
  • Certificazione: IP65
  • Controllo remoto: app Android/iOS
  • Sensore di movimento: PIR
  • MicroSD: fino a 128GB
  • Memoria su Cloud (opzionale)

Dopo averla provata per un paio di settimane (qui l’unboxing), vediamo come si è comportata la Imou Ranger 2.

Confezione

La confezione è rettangolare con sviluppo verticale e al suo interno la cam è ben protetta; una volta rimossa abbiamo accesso ai vari scompartimenti che contengono i vari accessori, ovvero, il cavo microUSB-USB, piastra da muro e relativi viti e tasselli, alimentatore da 5V/1A, adesivo per poter forare in maniera corretta durante eventuale installazione a parte; presenta anche la guida rapida.

Costruzione

La qualità costruttiva è ottima, la CAM risulta molto compatta e solida e priva di scricchiolii e la forma ad ovetto è molto simpatica.

La videocamera ha un sensore da 1/2.7″ da 2 MP Progressive CMOS con una diagonale visiva di 115 gradi, e i video girati sono in Full HD a 30 fps. Esteticamente troviamo la parte mobile orizzontale che copre un angolo compreso tra 0 gradi e 355 gradi; al suo interno troviamo la parte mobile orizzontale che contiene obiettivo e microfono e copre un angolo compreso tra -5 gradi e 80 gradi; a videocamera spenta (o accesa tramite tramite app), spostando l’obiettivo alla massima escursione verticale, avremmo accesso allo slot per la microSD e al pulsante reset, curiosa come scelta.

Nella parte posteriore troviamo l’altoparlante, l’ingresso microUSB per l’alimentazione e l’ingresso LAN.

Utilizzo

Per poter utilizzare la videocamera è necessario registrarla sulla rete, ma avviene tutto in maniera automatica tramite l’app di gestione, Imou, disponibile per iOS e per Android.

Per il collegamento ovviamente, dobbiamo collegare la videocamera ad una presa di alimentazione e successivamente aggiungendola nell’app, sia tramite il QR code posto sull’adesivo sotto la CAM, sia manualmente.

Una volta configurata basterà posizionarla dove vogliamo e tramite il livestream dell’app, è possibile posizionarla al meglio, soprattutto se vogliamo installarla a parete.

La qualità delle immagini è molto nitida anche con poca luce e il sensore di movimento è molto preciso.

Molto comoda la possibilità di gestire un’area entro la quale notificare la presenza di eventuali intrusi.

La schermata principale ci mostra le varie cam collegate, con alcune funzioni rapide, come lo streaming live, la possibilità di gestire le notifiche e le info del dispositivo.

Molto interessante la funzione Schermatura, che permette di chiudere completamente l’obiettivo della videocamera per essere certi di godere di una privacy al 100%.

Quando si riceverà un avviso dalla Cam, sarà possibile visualizzare un’immagine di anteprima che mostra cosa succede a colpo d’occhio e quindi scegliere se entrare nell’app e vedere lo spezzone registrato o ignorare la notifica.

Quando la Ranger 2 noterà una presenza entrata nel raggio di azione impostato, oltre ad inviare la notifica, provvederà a seguire gli spostamenti dell’intruso non perdendolo mai di vista.

Molte le opzioni presenti, come per esempio la gestione delle notifiche, la sensibilità della rilevazione presenze eccetera.

Imou ha previsto un abbonamento, per il cloud storage tramite il quale è possibile avere la Cronologia video. Come piani di abbonamento è possibile scegliere tra 3 giorni di cronologia video a 1.99 euro al mese o 19,99 all’anno, oppure 7 giorni di cronologia video a 2,99 euro al mese o 29,99 all’anno, oppure 30 giorni di cronologia video a 6,99 euro al mese o 69,99 all’anno. Prevista una prova gratuita di 7gg.

Conclusioni

La Imou Ranger 2 è senza alcun dubbio un prodotto di alto livello sia costruttivo che di utilizzo, offerta ad un prezzo ragionevole.

L’installazione e la gestione sono molto facili e immediate e anche l’app di gestione è ben fatta e facile da usare; la possibilità di poter scegliere se usare la registrazione cloud, SD o entrambe, è davvero comoda e lascia la libertà all’utente di scegliere la modalità a lui più consona.

La possibile di poter modificare la visuale con un ampio raggio di azione, è il valore aggiunto di questa Ranger 2.

Quello che ci è piaciuto di più è la tracciabilità dell’intruso, molto utile seguire passo passo il fantomatico ladro, fornendo così un filmato più completo.

Il prezzo di circa 55 euro a cui è possibile trovare la Imou Ranger 2 su Amazon, è sicuramente adeguato a quanto offerto, sia per caratteristiche tecniche che fisiche.

Per i lettori di Smartphone Italia, è previsto uno sconto del 20%, utilizzando il codice HV8RNWWA.

Caratteristiche tecniche

  • Dimensioni: 106.1 × 77.4× 77.4 mm
  • Peso: 238 g
  • Alimentazione: 5V /1A DC
  • Consumo: ? 3.5W
  • Sensore: 1/2.7” – 2MP – Progressive CMOS
  • Risoluzione: 1080p FullHD (1920 x 1080)
  • Visuale: 93°(H), 48°(V), 115°(D)
  • Visione notturna: sì, fino a 10 metri
  • Formati video: H.264/H.265
  • Framerate: 25/30fps
  • Zoom: digitale, fino a 16x
  • Microfono integrato
  • Audio bidirezionale (max 110 dB)
  • Luce LED integrata
  • WiFi: 802.11b/g/n (2.4 GHz)
  • Interfacce: ONVIF
  • Controllo remoto: app Android/iOS
  • Sensore di movimento PIR
  • Pulsante reset
  • MicroSD fino a 256GB
  • Memoria su Cloud (opzionale)

Dopo averla provata per un paio di settimane (qui l’unboxing), vediamo come si è comportata la Imou Cue 2.

Confezione

La confezione è rettangolare e di dimensioni contenute; una volta rimossa la cam abbiamo accesso ai vari scompartimenti che contengono i vari accessori, ovvero, il cavo microUSB-USB, piastra da muro e relativi viti e tasselli, alimentatore da 5V/1A, adesivo da utilizzare per applicare tra la base magnetica della cam e la staffa e un’altro adesivo per poter forare in maniera corretta durante eventuale installazione a parte; presenta anche la guida rapida.

Costruzione

La qualità costruttiva è ottima, la CAM risulta molto compatta e solida e priva di scricchiolii; anche lo snodo è molto solido e durante le settimane di utilizzo non abbiamo notato “perdite” di posizione, noi abbiamo provveduto ad installare la CAM a parete e lo snodo si è ben comportato.

La videocamera ha un sensore da 1/2.7″ da 2 MP Progressive CMOS con una diagonale visiva di 130 gradi, mentre i video girati sono in Full HD a 60 fps. Nella parte anteriore, sopra l’obiettivo, è presente un LED di stato e il LED infrarossi per la visione notturna. Posteriormente troviamo l’altoparlante e il tasto reset e ingresso microUSB per l’alimentazione. Sul lato sinistro troviamo l’ingresso per la microSD. La base è magnetica per una facile installazione, infatti sarà possibile utilizzare la placca in dotazione, oppure altre placche di cam precedenti.

Utilizzo

Per poter utilizzare la videocamera è necessario registrarla sulla rete, ma avviene tutto in maniera automatica tramite l’app di gestione, Imou, disponibile per iOS e per Android.

Per il collegamento ovviamente, dobbiamo collegare la videocamera ad una presa di alimentazione e successivamente aggiungendola nell’app, sia tramite il QR code posto sull’adesivo dietro la CAM, sia manualmente.

Una volta configurata basterà posizionarla dove vogliamo e tramite il livestream dell’app, è possibile posizionarla al meglio, soprattutto se vogliamo installarla a parete.

La qualità delle immagini è molto nitida anche con poca luce e il sensore di movimento è molto preciso.

Molto comoda la possibilità di gestire un’area entro la quale notificare la presenza di eventuali intrusi.

La schermata principale ci mostra le varie cam collegate, con alcune funzioni rapide, come lo streaming live, la possibilità di gestire le notifiche e le info del dispositivo.

Quando si riceverà un avviso dalla Cam, sarà possibile visualizzare un’immagine di anteprima che mostra cosa succede a colpo d’occhio e quindi scegliere se entrare nell’app e vedere lo spezzone registrato o ignorare la notifica.

Molte le opzioni presenti, come per esempio la gestione delle notifiche, la sensibilità della rilevazione presenze eccetera.

Imou ha previsto un abbonamento, per il cloud storage tramite il quale è possibile avere la Cronologia video. Come piani di abbonamento è possibile scegliere tra 3 giorni di cronologia video a 1.99 euro al mese o 19,99 all’anno, oppure 7 giorni di cronologia video a 2,99 euro al mese o 29,99 all’anno, oppure 30 giorni di cronologia video a 6,99 euro al mese o 69,99 all’anno. Prevista una prova gratuita di 7gg.

Conclusioni

La Imou Cue 2 è senza alcun dubbio un prodotto di alto livello sia costruttivo che di utilizzo, offerta ad un prezzo ragionevole.

L’installazione e la gestione sono molto facili e immediate e anche l’app di gestione è ben fatta e facile da usare; la possibilità di poter scegliere se usare la registrazione cloud, sd o entrambe, è davvero comoda e lascia la libertà all’utente di scegliere la modalità a lui più consona.

Il prezzo di circa 46 euro a cui è possibile trovare la Imou Cue 2 su Amazon, è sicuramente adeguato a quanto offerto, sia per caratteristiche tecniche che fisiche.

Per i lettori di Smartphone Italia, è previsto uno sconto del 20%, utilizzando il codice HV8RNWWA.

Caratteristiche tecniche

  • Dimensioni: 66 x 33 x 109 mm
  • Peso: 102.7 g
  • Alimentazione: 5V /1A DC
  • Consumo: ? 3.1W
  • Sensore: 1/2.7” – 2MP – Progressive CMOS
  • Risoluzione: 1080p FullHD (1920 x 1080)
  • Visuale: 112°(H), 58°(V), 131°(D)
  • Visione notturna: sì, fino a 10 metri
  • Formati video: H.264/H.265
  • Framerate: 25/30fps
  • Zoom: digitale, fino a 16x
  • Microfono integrato
  • Audio bidirezionale (max 110 dB)
  • Luce LED integrata
  • WiFi: 802.11b/g/n (2.4 GHz)
  • Interfacce: ONVIF
  • Controllo remoto: app Android/iOS
  • Sensore di movimento PIR
  • Pulsante reset
  • MicroSD fino a 256GB
  • Memoria su Cloud (opzionale)

Presentata qualche mese fa, abbiamo avuto modo di provare la Ezviz ezTube. Vediamo le prime impressioni d’uso.

Confezione

La confezione è rettangolare abbastanza grande e sviluppata in orizzontale; una volta aperta, troviamo la cam avvolta in una protezione sagomata; al suo fianco troviamo lo scatolino contenente alimentatore, viti e tasselli e una protezione qualora connettessimo un cavo di rete; ovviamente presente la guida rapida.

Prime Impressioni

La qualità costruttiva è davvero ottima e lo si percepisce appena presa in mano la cam; lo snodo per orientarla è davvero molto solido e saldo.

La videocamera ha un sensore da 1/2.7” – 2MP con un angolo di visione di 118 gradi; sono presenti sia il sensore a raggi infrarossi che il microfono bidirezionale.

I video vengono girati in Full HD a 30 fps, sia su scheda microSD (se presente), sia sul cloud (tramite abbonamento).

Nei prossimi giorni saremmo più dettagliati sul funzionamento della cam.

Caratteristiche tecniche

  • Dimensioni: 150,44 x 85,80 x 71,64 mm
  • Peso: 326 g
  • Alimentazione: DC 12V±10%
  • Consumo: ? 8W
  • Sensore: 1/2.7” – 2MP – Progressive CMOS
  • Risoluzione: 1080p FullHD (1920 x 1080)
  • Visuale: 118°(D)
  • Visione notturna: sì, fino a 30 metri
  • Formati video: H.264
  • Framerate: 50Hz @ 25fps, 60Hz @ 30fps
  • Certificazione: IP66
  • Microfono: integrato
  • WiFi: 802.11b/g/n (2.4 GHz)
  • Interfaccia di rete: 1 porta Ethernet RJ-45 10M/100M
  • Controllo remoto: app Android/iOS
  • Sensore di movimento: PIR
  • MicroSD: fino a 128GB
  • Memoria su Cloud (opzionale)

Presentata pochi giorni fa (qui l’evento), abbiamo avuto modo di provare la Ezviz Mini O Plus. Vediamo le prime impressioni d’uso.

Confezione

La confezione è rettangolare e di dimensioni contenute; una volta rimossa la cam abbiamo accesso allo scompartimento che contengono i vari accessori, ovvero, il cavo microUSB-USB (molto lungo), la piastra da muro metallica con due adesivi per il fissaggio a parete, alimentatore da 5V/1.5A, e la guida rapida.

Prime Impressioni

La qualità costruttiva è davvero ottima e lo snodo per orientarla sembra davvero molto solido e saldo.

La videocamera ha un sensore da 1/2.7” – 2MP con un notevole angolo di visione di 130 gradi; sono presenti sia il sensore a raggi infrarossi che il microfono bidirezionale.

I video vengono girati in Full HD a 30 fps, sia su scheda microSD (se presente), sia sul cloud (tramite abbonamento).

Nei prossimi giorni saremmo più dettagliati sul funzionamento della cam.

Caratteristiche tecniche

  • Dimensioni: 128 x 58 x 38 mm
  • Peso: 129 g
  • Alimentazione: DC 5V±10%
  • Consumo: ? 5 W
  • Sensore: 1/4” – 2 MP
  • Risoluzione: 1080p FullHD (1920 x 1080)
  • Visuale: 180°(D)
  • Visione notturna: sì, fino a 7.5 metri
  • Formati video: H.264
  • Framerate: 25fps
  • Microfono: integrato
  • WiFi: IEEE802.11b, 802.11g, 802.11n (2.4 GHz e 5 GHz)
  • Controllo remoto: app Android/iOS
  • Sensore di movimento: PIR
  • MicroSD: fino a 128 GB
  • Memoria su Cloud (opzionale)

Presentata pochi giorni fa (qui l’evento), abbiamo avuto modo di provare l’interessantissima Ezviz C3A. Vediamo le prime impressioni d’uso.

Confezione

La confezione è rettangolare e di dimensioni generose; una volta aperta troviamo subito, sulla sinistra la guida rapida e poco sotto l’alimentatore da 5V/2.5A e sul lato destro la cam.

Rimossa questa sezione, abbiamo accesso allo scompartimento contenente i vari accessori, ovvero, il cavo microUSB-USB, piastra da muro semisferica con relative viti e tasselli e batteria da 5500 mAh.

Prime Impressioni

La qualità costruttiva e anche l’apertura è ben congeniata per impedire aperture accidentali.

La videocamera ha un sensore da 1/4” – 2MP con un notevole angolo di visione di 126 gradi; sono presenti sia il sensore a raggi infrarossi che il microfono bidirezionale.

I video vengono girati in Full HD a 30 fps, sia su scheda microSD (se presente), sia sul cloud (tramite abbonamento).

La C3A è alimentata da una batteria agli ioni di Litio da 5500 mAh e Ezviz dichiara una durata di circa 2 mesi in condizioni normali di uso, temperatura e ambiente in modalità stand alone (1 rilevamento del movimento / 1 visualizzazione live 5 sec al giorno)

Nei prossimi giorni saremmo più dettagliati sul funzionamento della cam e sulla durata della batteria.

Caratteristiche tecniche

  • Dimensioni: 85 x 0.9 x 185 mm
  • Peso: 213 g
  • Batteria: Agli ioni di Litio da 5500 mAh – autonomia di circa 2 mesi in condizioni normali di uso, temperatura e ambiente in modalità stand alone (1 rilevamento del movimento / 1 visualizzazione live 5 sec al giorno)
  • Output: DC 5V/1.5A
  • Consumo: ? 8 mW
  • Sensore: 1/4” – 2 MP
  • Risoluzione: 1080p FullHD (1920 x 1080)
  • Visuale: 126°(D)
  • Visione notturna: sì, fino a 7.5 metri
  • Formati video: H.264
  • Framerate: 50Hz @ 25fps, 60Hz @ 30fps
  • Microfono: integrato
  • WiFi: 802.11b/g/n (2.4 GHz)
  • Certificazione: IP65
  • Controllo remoto: app Android/iOS
  • Sensore di movimento: PIR
  • MicroSD: fino a 128GB
  • Memoria su Cloud (opzionale)