BlackBerry

0 7043

BlackBerry ha annunciato importanti novità al suo portfolio di soluzioni software enterprise, arricchendo BES®12, la soluzione EMM multipiattaforma di BlackBerry – con nuove funzionalità integrate per Good Dynamics e WatchDox® by BlackBerry.

BES12, Good e WatchDox sono ora comprese nelle nuove Good Secure EMM Suites. Insieme a BBM Protected e SecuSUITE for Enterprise, formano una gamma di prodotti software enterprise progettato da BlackBerry per aiutare le aziende di ogni genere a gestire in sicurezza  propri dati sensibili, migliorare la produttività e la collaborazione dei dipendenti da ogni dispositivo, endpoint e sistema operativo. Ecco gli elementi della piattaforma unificata e i relativi aggiornamenti:

La nuova versione 12.4 di BES12, per una maggiore flessibilità:

  • Integrazione del container e delle app di Good
  • Miglioramenti alla sicurezza di BlackBerry per iOS, grazie a BlackBerry Secure Gateway e BlackBerry Secure Connect Plus per iOS.
  • Integrazioni con le PKI Cisco ISE e OpenTrust, e supporto al Mobile Device Management per OS X.

Good Powered by BlackBerry, per app e container sicuri:

  • Good Work 2.0, una delle più diffuse app per collaborazione e email sicure, offre ancora più funzionalità grazie all’integrazione di Box, S/MIME per la crittografia end-to-end delle email, conversione in PDF e supporto per la lettura dei messaggi crittografati Voltage.
  • Good Access for Windows, un ambiente sicuro per il deployment delle app HTML5 in web app sicure all’interno dei container.
  • Integrazione tra Good Connect e Cisco Jabber per l’Enterprise Instant Messaging (EIM) sicuro. Good Connect supporta già Microsoft Lync.

Funzionalità per proteggere, condividere e lavorare con i file aziendali

  • WatchDox® by BlackBerry è ora perfettamente integrato con la console di gestione di BES12.
  • Nuove feature, come funzionalità per la creazione e la modifica dei file, con l’integrazione di Docs To Go e miglioramenti nell’eDiscovery con protezione DRM per gli allegati email.
  • WatchDox for Good per iOS e Android, una versione dell’app WatchDox integrate con il container Good Dynamics container, è ora disponibile nel Good Marketplace.

Una messaggistica aziendale sicura per una migliore collaborazione.

  • BBM Protected, progettato per le aziende, offre funzionalità di sicurezza end-to-end per I messaggi BBM inviati attraverso dispositivi iOS®, Android™ and BlackBerry®.
  • Gli aggiornamenti di BBM Protected comprendono Team Chat, un funzionalità che permette ai team di organizzare sessioni sicure di BBM su ogni progetto.
  • Messaggi ad alta priorità – Gli utenti BBM possono ora etichettare I messaggi di BBM protected come ad alta priorità, per individuare con facilità i contenuti più importanti e migliorare la produttività.
  • Notifiche di consegna e lettura disponibili nelle chat di gruppo.7

0 6039

BlackBerry ha annunciato Good® Secure EMM Suites by BlackBerry, una gamma completa di soluzioni per sicurezza, gestione, produttività e collaborazione nella mobility aziendale. La nuova offerta comprende le soluzioni più avanzate sul mercato per la sicurezza e la containerizzazione delle App, Identity and Access Management ed Enterprise File Sync and Share.

Grazie alle Good Secure EMM Suites gli utenti possono migliorare la produttività attraverso l’integrazione con BES®12, Good Dynamics e WatchDox® by BlackBerry, che garantisce flessibilità e sicurezza per ogni genere di azienda.  La sicurezza è garantita ad ogni livello della piattaforma, per proteggere dispositivi, applicazioni e contenuti: BlackBerry ha ricevuto recentemente la certificazione Common Criteria EAL-4+ per l’SDK e i server Good Dynamics, per Good Work e altre app di collaborazione.  La società di ricerca Strategy Analytics ha previsto che BlackBerry and Good insieme raggiungeranno il 25% del mercato nel segmento EMM.  Le Good Secure EMM Suites offrono una vasta gamma di funzionalità di sicurezza, gestione, produttività e collaborazione in diverse combinazioni, garantendo sempre un accesso semplice ai dati e alle app protette da firewall e nel cloud, attraverso ogni tipo di endpoint e piattaforma.

L’offerta comprende:

  • La piattaforma EMM multi-OS BES12
  •  Good Dynamics
  • MDM/MAM per iOS, Android (compresi Android for Work e Samsung KNOX), BlackBerry, Windows 10 e Mac OSX
  • L’app Good Work  per email e collaboration
  • Good Share
  • Good Connect
  • Good Access
  • Deployment di ISV apps dall’ecosistema dei partner BlackBerry
  • Deployment di app customizzate secured by Good Dynamics
  • WatchDox enterprise file synchronization and sharing (EFSS)
  • Funzionalità di Identity and Access Management

Il pricing è basato su un modello di licenza per utente, a partire da $3 USD per utente al mese per  Good Secure Management Suite. I prezzi degli altri prodotti variano dai 5$ per utente al mese per Good Secure Enterprise Suite, 10$ per Good Secure Collaboration Suite, 15$ per Good Secure Mobility Suite e 25$ per Good Secure Content Suite for $25 US. Le Good Secure EMM Suites possono essere distribuite on-premise o tramite cloud, e sono in via di distribuzione in tutto il mondo.

0 6822

BlackBerry e Sharecare insieme per accelerare il consumer-driven healthcare e garantire la comunicazione sicura in ambito sanitario.

BlackBerry ha annunciato una collaborazione con Sharecare, la piattaforma digitale leader in ambito sanitario e del benessere, per garantire ai consumatori una conoscenza migliore e più sicura sulla loro salute. Sharecare utilizza i dati condivisi da oltre 41 milioni di consumatori per creare dei profili sanitari completi a cui ogni utente può accedere per cercare il tipo di informazioni e struttura sanitaria di cui ha bisogno. Sharecare, attentissima alla privacy e alla sicurezza dei suoi utenti, sarà la prima azienda ad integrare nelle sue applicazioni la messaggistica e le chiamate VOIP di BBM. La partnership tecnologica strategica permetterà l’integrazione delle funzionalità di analisi della voce di Sharecare all’interno della messaggistica sicura BlackBerry al fine di aumentare la consapevolezza di sè, ridurre lo stress e migliorare le relazioni. In prospettiva, questa partnership permetterà agli utenti di archiviare, gestire e aggiornare in totale sicurezza le loro cartelle sanitarie e consentirà ai dottori e agli addetti sanitari di comunicare in forma privata con i pazienti, offrendo loro servizi sicuri di tele assistenza.

Al CES 2016, QNX mette le basi per la guida automatizzata

BlackBerry e QNX hanno presentato i loro progressi per quanto riguarda l’evoluzione della guida automatica, grazie ad una piattaforma software collaudata su cui sviluppare sistemi protetti, sicuri e affidabili per l’automotive. I veicoli a guida automatica e semi automatica stanno facendo passi da gigante e QNX, leader nei sistemi operativi per l’automotive, ha messo in mostra i progressi nei sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS), di comunicazione da veicolo a veicolo (V2V) e veicolo-infrastruttura (V2I).
QNX ha mostrato come le tecnologie V2V e V2I (insieme definite V2X) sulla base del sistema operativo QNX® Neutrino®, installate su due veicoli e su un semaforo, permettono la comunicazione automatica evitando così possibili collisioni e migliorando il flusso del traffico.
QNX ha inoltre dimostrato che i veicoli che si avvalgono del sistema ADAS possono produrre analisi sugli scenari del traffico in tempo reale e questo aumenta da un lato la consapevolezza del guidatore e dall’altro garantisce vari livelli di guida automatizzata.
La tecnologia QNX ha concepito anche un sistema di visori che svolge sia le funzioni di informazione e strumentazione sia quelle di Infotainment in un unico display , posizionato di fronte al guidatore, che gli permette di accedere a tutti i contenuti senza distogliere lo sguardo dalla strada. Sono state inoltre presentate le tecnologie QNX ICC (In-Car Communication) per una comunicazione più chiara e meno disturbata fra conducente e passeggeri.

QNX presenta un approccio olistico alla gestione dell’acustica in auto

QNX ha annunciato la nuova QNX® Acoustics Management Platform (AMP), una soluzione integrata che permetterà alle case automobilistiche di gestire al meglio l’esperienza acustica e audio di conducente e passeggeri, riducendo al contempo costi e complessità. I veicoli moderni contengono più sistemi di elaborazione del segnale acustico e audio che funzionano tutti allo stesso tempo e spesso si sovrappongono con effetti sgradevoli. QNX, attraverso la sua piattaforma, offre un approccio unificato alla gestione acustica in auto, in modo che tutti i sistemi possano lavorare insieme in armonia.
QNX Acoustics Management Platform integra un set completo di moduli acustici. Tra moduli disponibili per la prima release:
QNX In-Car Communication (ICC), per garantire comunicazioni più facili tra il conducente e i passeggeri
QNX Acoustics for Voice 3.1 che garantisce un’esperienza telefonica handsfree di alta qualità,
QNX Acoustics for Active Noise Control (ANC), tecnologia avanzata che riduce il rumore a bassa frequenza del motore all’interno del veicolo,
QNX Acoustics for Engine Sound Enhancement (ESE), un software che aiuta le case automobilistiche a migliorare e analizzare il suono dei loro motori.

QNX presenta la nuova piattaforma software ADAS per la guida automatizzata.

QNX ha presentato al CES una nuova piattaforma software per l’Advanced Driver Assistance Systems (ADAS) e la guida automatica. Con questa piattaforma, le aziende automobilistiche saranno in grado di costruire una gamma completa di sistemi di guida automatici, dai moduli ADAS informativi che forniscono una visione a 360 gradi del veicolo, a sistemi che combinano dati da più sensori e da strumenti come telecamere e radar, fino a processori ad alte prestazioni in grado di prendere decisioni autonomamente sul controllo, in un veicolo completamente autonomo.

1 7475

BlackBerry, leader mondiale nelle comunicazioni mobili, ha annunciato oggi la disponibilità in Italia di BlackBerry® PRIV™,il primo smartphone BlackBerry con sistema operativo Android. PRIV sarà disponibile a partire da questa settimana presso i rivenditori fisici ed online selezionati al prezzo di 849 euro. Priv sarà inoltre disponibile su ShopBlackBerry all’inizio del 2016 per la spedizione in Italia.

PRIV è l’epitome di forma e funzionalità, coniugando le migliori funzionalità di BlackBerry per produttività, sicurezza e privacy con il vasto ecosistema delle applicazioni offerte dallo store Google Play™. PRIV è stato progettato avvalendosi della più avanzata tecnologia al mondo concentrata in un dispositivo ultra sottile – dotato di schermo dual-curved, tastiera sia fisica che touch, una fotocamera all’avanguardia da 18MP, e una batteria a lunga durata –in grado di offrire strumenti unici sul mercato, che permettono agli utenti di gestire e controllare al meglio la loro privacy.

Un Nuovo Punto di Riferimento per Sicurezza e Privacy 

PRIV èstato progettato mettendo la sicurezza al centro e sfruttando l’esperienza di BlackBerry nel campo della sicurezza delle comunicazioni e della protezione della privacy dei dati dei clienti. Le principali funzionalità in questo ambito caratteristiche di sicurezza includono:

·         Controllo avanzato della privacy: L’esclusiva app DTEK™ by BlackBerry® per Android™, monitora e tiene sotto controllo gli accessi di ogni applicazione al microfono, alla fotocamera, ai servizi di localizzazione e alle informazioni personali, garantendo agli utenti la sicurezza che i propri dati personali siano protetti.

·         Hardware sicuro: Hardware Root of Trust“ di BlackBerry è un processo produttivo unico, che inserisce chiavi crittografiche all’ interno dell’hardware del dispositivo per garantire una base solida e sicura all’intera piattaforma.

·         Verified Boot e Secure Bootchain: le chiavi crittografiche sono state implementate per rendere sicuro ogni livello del device: dall’hardware al sistema operativo fino alle singole applicazioni, per essere sicuro che non vengano manomessi. Oltre a questo, sono state introdotte migliaia di modifiche al kernel Linux per renderlo più solido, con numerose patch e cambiamenti di configurazione per aumentarne la sicurezza.

·         Supporto completo da parte della soluzione EMM di BlackBerry: PRIV può essere integrato con BES12, la soluzione di Enterprise Mobility Management di BlackBerry, che permette la gestione cross-platform di PRIV e di altri dispositivi. Ciò permette a BlackBerry di offrire una soluzione completa per la sicurezza end-to-end e  applicazioni per la collaborazione sicura pensate per utenti business, come Secusuite per la sicurezza delle telefonate e WatchDox per la condivisione sicura dei file.

Un Nuovo Standard per il Form Factor con Tastiera Slider

Coerentemente con la strategia cross-platform di BlackBerry, che si propone di mettere a disposizione dei propri clienti la piùvasta scelta di soluzioni sicure, gli utenti potranno beneficiare dell’integrazione in PRIV di alcune delle funzionalità più importanti e apprezzate di BlackBerry 10, come il BlackBerry Hub e BlackBerry Calendar. Tra le altre principali funzionalità:

·         Il massimo dell’Esperienza Android in termini di App ed Ecosistema– PRIV apporta nuove e sorprendenti funzionalità alla piattaforma Android, garantendo al contempo l’accesso ad oltre un milione di applicazioni: su Google PlayTM è possibile trovare ogni tipo di app, comprese Instagram, Spotify, Uber e BBM®

·         Il meglio di entrambe le tastiere – PRIV offre ad ogni utente la libertà di scegliere fra la tastiera virtuale e la tastiera fisica, per la massima velocità e precisione.

·         Display bello e resistente– un meraviglioso schermo dual-curve OLED da 5.4 pollici offre tutto lo spazio necessario per lavorare e divertirsi grazie a colori pieni, livelli di nero profondo e basso consumo d’energia. La risoluzione è di 2560×1440 pixel, che equivale all’incredibile densità di 540 PPI – 4 volte il livello di una normale HDTV. Lungo il lato curvo dello schermo è posizionata la Productivity Tab che mette a disposizione una visione immediata delle informazioni più importanti di BlackBerry Hub, calendario, attività e contatti.

·         Batteria dura tutto il giorno PRIV  ha una batteria da 3410 mAh, in grado di garantire energia sufficiente per 22,5 ore di utilizzo misto*.

·         Fotocamera all’avanguardia– Realizzata per creare foto professionali con il minimo sforzo, la fotocamera a 18MP, certificata da Schneider-Kreuznach®, integra tecnologie solitamente presenti nelle fotocamere DSLR.

·         Prestazioni al top e memoria espandibile– PRIV è alimentato dal processore Qualcomm Snapdragon 808, un chip di alta gamma creato per offrire agli utenti un’esperienza di altro livello ed efficace per ogni tipo di utilizzo,  insieme alla tranquillità garantita dalla tecnologia Qualcomm® SecureMSM™ e dalla protezione dei contenuti di Qualcomm® Snapdragon StudioAccess™. Inoltre, con una memoria integrata da 32 GB e il supporto per cardo micro SD fino a 2TB, il nuovo PRIV garantisce agli utenti la flessibilità di aggiungere con facilità nuovo storage per scaricare, installare e condividere a prezzi convenienti, in base alle loro necessità

·         BlackBerry® Natural Sound –PRIV è dotato di speaker potenti e di un sistema con tre microfoni che garantisce una esperienza d’ascolto di altissimo livello. La tecnologia BlackBerry® Natural Sound è stata concepita per adattare il suono delle chiamate telefoniche e attraverso Wi-fi in base alla posizione del telefono e del rumore di sottofondo, regolando automaticamente il volume.

·         Android™ for Work –PRIV integra anche Android for Work, che permette un’integrazione veloce, semplice e sicura con l’ambiente aziendale. L’integrazione perfetta con Google Play for Work permette  inoltre un accesso facile alle applicazioni gestite dall’IT aziendale.

Se da un lato PRIV rappresenta una nuova scelta in termini di sistema operativo per i clienti nuovi e per quelli consolidati, BlackBerry continua a rinnovare il proprio impegno sul sistema operativo BlackBerry 10 per cui continuerà a rilasciare aggiornamenti focalizzati sul miglioramento della sicurezza e della privacy.

 

 

Dopo aver completato con successo la fase di beta testing del suo prodotto di punta, TeamViewer®, uno dei principali fornitori di software per il controllo remoto e meeting online, annuncia oggi la disponibilità della versione definitiva di TeamViewer 11. Dopo aver anticipato alcune innovative funzioni, quali l’accesso non presidiato ai dispositivi Android, il supporto per Chrome OS e la facilità di connessione ai server headless Linux, TeamViewer propone ora sul mercato la versione completa della sua soluzione, che include, tra le altre funzionalità, l’implementazione su larga scala dell’Host Android. Questa nuova versione di TeamViewer viene rilasciata pochi giorni dopo che IDC ha classificato TeamViewer in posizione di leadership di mercato nelle soluzioni software per il supporto remoto clientless.

image004 (6)

Distribuzione su vasta scala di Host Android: TeamViewer offre agli utenti la possibilità di distribuire la app Host su tutti i loro dispositivi Android, utilizzando la funzione “Design & Deploy” presente nella console di gestione. Questa nuova funzionalità si rivela particolarmente utile per i clienti che hanno molti dispositivi Android, in quanto permette di risparmiare tempo e velocizza la distribuzione della app Host.

Nuova App Windows 10: la nuova app “TeamViewer: Remore Control” può essere utilizzata su dispositivi Windows 10 come smartphone, tablet, ultrabook e altri. Grazie a questa App di Windows Universal, gli utenti possono fornire supporto o accedere alle applicazioni presenti sui loro computer di casa mentre sono in viaggio.

In generale, le nuove funzionalità di TeamViewer 11 rispondono a 3 importanti obiettivi:

(1)   Garantire la migliore esperienza possibile agli utenti: la principale evidenza di questo è il significativo miglioramento delle prestazioni, che rende TeamViewer 11 più veloce di 15 volte rispetto al passato, permettendo nello stesso tempo fino al 30% di risparmio sull’utilizzo dei dati. In questo modo TeamViewer 11 non è soltanto più efficiente, ma può essere usato anche in aree dove la connessione disponibile presenta problemi di banda. L’esperienza utente è inoltre migliorata grazie alla moderna interfaccia, che rende l’utilizzo di TeamViewer estremamente intuitivo e immediato.

(2)   Prevedere i più svariati casi di utilizzo: la chat di TeamViewer è disponibile in modo ubiquo per permettere comunicazioni sicure e protette da qualunque luogo e con qualunque dispositivo. Gli utenti TeamViewer possono ora chattare dall’interno della Console di gestione e su diversi dispositivi. Inoltre, il nuovo pulsante Quick Support SOS personalizzabile consente al personale che si occupa dell’assistenza IT di inserire uno shortcut sul desktop degli utenti, in modo che i clienti possano contattare con un semplice click il supporto tecnico. Ciò garantisce una maggiore tranquillità per l’utente e offre alle aziende che forniscono servizi IT la possibilità di far diventare i clienti occasionali dei clienti regolari.

(3)   Essere disponibili su molteplici dispositivi: TeamViewer permette una connessione facile e veloce ai sistemi headless Linux, un fattore molto importante nell’industria TLC. Inoltre, TeamViewer è la prima soluzione per l’accesso remoto sul mercato a supportare Chrome OS e l’accesso automatico ai dispositivi Android. La portata di Android va oltre gli smartphone e i tablet. Sempre più dispositivi, infatti, si basano su questo sistema operativo: POS, bancomat, display informativi e distributori automatici per citarne alcuni. L’accesso automatico è di vitale importanza per mantenere operativi questi dispositivi, poiché non è necessario che un operatore sia presente per attivare la connessione.

image006 (5)

Per una descrizione dettagliata di tutte le funzionalità disponibili, consultare: http://www.teamviewer.com/version11.

TeamViewer 11 è certamente la migliore versione mai esistita di questo software e semplifica notevolmente la vita degli utenti. Questa non è soltanto la mia opinione, ma anche quella degli utenti che hanno provato in anteprima il nuovo prodotto. I feedback che abbiamo ricevuto sono estremamente positivi e molti utenti hanno messo in evidenza il miglioramento delle prestazioni che TeamViewer 11 garantisce”, ha commentato Kornelius Brunner, Vice President Product Management di TeamViewer. “Quando si tratta di migliorare i nostri prodotti, siamo molto attenti ai pareri della nostra comunità di utenti e le loro richieste sono per noi un incentivo a fornire la migliore esperienza nell’accesso remoto. Questo è ciò che abbiamo fatto durante le fasi di beta testing di TeamViewer 11. In generale, la nuova soluzione è stata progettata per fornire un’esperienza utenti senza precedenti, prevedere il maggior numero di casi di utilizzo possibile e essere disponibile su un numero superiore di dispositivi rispetto a qualunque altra soluzione presente sul mercato”.

Disponibilità

TeamViewer 11 è immediatamente disponibile per Windows, Mac, Linux e per i dispositivi mobile e Chrome OS. Le caratteristiche descritte possono variare in base al sistema operativo. Per ulteriori informazioni e download:www.teamviewer.com/version11. Per utilizzo professionale, TeamViewer offre opzioni di licenza personalizzate per rispondere alle specifiche esigenze delle aziende, indipendentemente dalla loro dimensione. Per informazioni:www.teamviewer.com/licensing. Come consueto, il software è gratuito per utilizzo personale in ambiente privato e non commerciale.

0 2417

Sei ancora alla ricerca del regalo perfetto per il tuo nerd del cuore?

Da oggi 25 novembre e fino al 1 dicembre, BlackBerry riserverà fantastiche offerte dedicate ad alcuni dispositivi selezionati. ShopBlackBerry  offrirà fino al 15% di sconto per l’acquisto di BlackBerry Passports, Passport Silver Edition, BlackBerry Classic e  BlackBerry Leap.

La promozione non includerà il nuovo smartphone BlackBerry con sistema operativo Android, il PRIV, che però è disponibile su ShopBlackBerry per tutti i clienti in America, Canada e Regno Unito.

Puoi scoprire maggiori dettagli sulle promozioni e i prodotti al seguente link.

0 2529

BlackBerry ha confermato che PRIV, il primo smartphone BlackBerry con sistema operativo Android, è disponibile sul mercato attraverso diversi carrier del Nord America. PRIV è disponibile negli Stati Uniti tramite AT&T nei punti vendita  e online. PRIV può inoltre essere acquistato attraverso diversi carrier in Canada: BellRogersSaskTelTELUS, e WIND. Resta disponibile la possibilità di ordinare PRIV attraverso Shopblackberry.com

Grazie alla combinazione delle migliori funzionalità di BlackBerry per la produttività, la sicurezza e la privacy con l’universo delle app di Google Play, PRIV è l’epitome di forma e funzionalità. Progettato con la migliore tecnologia sul mercato, concentrata in un device ultrasottile in grado di offrire un schermo con doppia curvatura, due tastiere – touch e fisica –  fotocamera da 18MP e una batteria a lunga durata, insieme a strumenti esclusivi per gestire e controllare la privacy.

Ho dichiarato più di una volta che BlackBerry non avrebbe lanciato uno smartphone Android a meno che non fossimo riusciti a garantirne la sicurezza e la privacy. Sono felice di annunciare che quel giorno è arrivato” ha dichiarato John Chen, Executive Chairman e CEO di BlackBerry.

Un nuovo standard per sicurezza e privacy 

PRIV è stato progettato con la sicurezza al centro, raccogliendo l’esperienza e l’eredita di BlackBerry nel settore. Tra le principali innovazioni di PRIV in termini di sicurezza sono:

·         Funzioni e controllo della privacy avanzati:  L’app esclusiva DTEK™ by BlackBerry® per Android™ è in grado di monitorare l’accesso di tutte le app a microfono, macchina fotografica, posizione e ai dati personali.

·         Hardware sicuro: i dispositivi BlackBerry, costruiti con standard di sicurezza elevati, inserendo chiavi crittografiche nelle componenti hardware, garantendo sicurezza a tutta la piattaforma

·         Verified Boot e Secure Bootchain: implementano chiavi per verificare ogni layet del device, dall’hardware al sistema operativo fino alle app, per garantirne la sicurezza.Inoltre, il kernel Linux è stato irrobustito e migliorato in termini di siurezza attraverso migliaia di modifiche e patch.

·         Suppport pieno alle soluzioni EMM di BlackBerry: PRIV può essere facilmente integrato con la soluzione EMM di BlackBerry, BES 12, che offre la gestione multipiattaforma di PRIV e altri dispositivi; a questo si agginge una gamma completa di applicazioni e soluzioni di sicurezza per i clienti aziendali come Secusuite per le chiamate in sicurezza e WatchDox for il file sharing.

Un nuovo standard per il form factor con lo slider

Nell’ambito della strategia cross-platform di BlackBerry, gli utenti beneficieranno dell’integrazione delle più apprezzate funzionalità di BlackBerry 10 per la produttuvità, come BlackBerry Hub e BlackBerry Calendar all’intenro di PRIV. Tra le principali feature:

·         Tutti i benefici dell’Ecosistema delle app Android– PRIV porta nuove incredibili funzionalità su Android, offrendo al contempo la possibilità di accedere a oltre un milionie di app: Instagram, Spotify, Uber o BBM®, tutte sono disponibili su Google PlayTM.

·         Il meglio di entrambe le tastiere – PRIV lascia la libertà di scelgiere tra la tastiera virtuale e quella fisica, per la maggior velocità e precisione possibile.

·         Uno schermo bello e robusto– uno straordinario display dual-curve OLED da 5,4 pollici offre tutto lo spazio per giocare e lavorare, neri profondi e consumi ridotti. Una risoluzione di 2560×1440,per un’incredibile dendità di prixel di 540 PPI – quattro volte quella di una HDTV standard. .

·         Lunga durata della batteria  PRIV ha una batteria da 3410 mAh: abbastanza per 22.5 ore di utilizzo misto*.

·         Fotocamera all’avanguardia – progettata per ottenere scatti professionali col minimo sforzo, la fotocamera da 18MP certificata da Schneider-Kreuznach®, intragra funzionalità comuni nelle fotocamere DSLR.

·         Prestazioni elevate e storage espandibile – PRIV è dotato del processore Qualcomm Snapdragon 808, e offre una memoria integrata da 32 GB espandibile con card micro SD fino a 2TB.

·         BlackBerry® Natural Sound –PRIV è datato di casse potenti e del sistema a tre microfoni che garantisce chiamate e audio ad altissima qualità. La tecnologia BlackBerry® Natural Sound Technology è progettata per adattare e regolare il volume a seconda della posizione e del rumore di sottofondo.

·         Android™ for Work – PRIV è subito pronto per il lavoro. Il supporto a Android for Work offre un’integrazione semplice, sicura e veloce con l’ambiente aziendale e con le app azienda attraverso Google Play for Work.

Pur offrendo una maggiore scelta con il lancio di PRIV, BlackBerry continua a rinnovare il suo impegno su BlackBerry 10, per cui continuerà a rilasciare miglioramenti e aggiornamenti focalizzati su sicurezza e privacy.

 

Disponibile in Italia da Giugno, grazie all’ufficio stampa BlackBerry, abbiamo avuto modo di provare il BlackBerry Leap.

Confezione

In puro stile BlackBerry, la confezione è tutta nera e troviamo i classici accessori, cavetto usb-microUsb per la ricarica, caricatore da muro, auricolari (molto scadenti) e un pò di manualistica.

Costruzione, Ergonomia e Display

Il BlackBerry Leap ha un display da 5″ con risoluzione 1280×720. La scocca non è removibile e ben si integra con il display, avvolgendolo lateralmente, mentre superiormente e inferiormente c’è uno stacco con il bordo del display, davvero un effetto gradevole.
Sul retro, in alto, spicca la “striscia” nera che include fotocamera, all’estrrema sinistra, flash subito dopo e l’imponente scritta “8 Mp/Autofocus” sulla destra. Essendo bianco il nostro esemplare, l’effetto che ne deriva è davvero piacevole. In basso, sulla sinistra è presente l’altoparlante di sistema, purtroppo con un accenno di rialzo, che a poco serve e già su un tavolo il suono risulta un pò ovattato. Al centro spicca il logo storica della società Canadese.
Sul lato destro troviamo il bilanciere del volume diviso in due tasti separati, divisi dal pulsante per l’avvio rapido per il BBM (Blackberry Messanger); sul lato sinistro troviamo l’alloggiamento per micro sim e microSD; in alto sulla sinistra, troviamo l’attacco per le cuffie e in posizione centrale il pulsante di accensione/spegnimento; in basso troviamo destra la porta microUsb. Subito sopra il display, in posizione centrale troviamo la capsula auricolare e alla sua sinistra la fotocamera da 2 megapixel; sul lato inferiore troviamo solo il microfono.
Il BlackBerry Leap è ben costruito e da subito una sensazione di robustezza e solidità.

Il processore è un Qualcomm Snapdragon S4 dual-core a 1,5 GHz, con 2 GB di RAM. La memoria intera è di 16 GB, espandibile tramite microSD fino a 128GB.

Fotocamera

La fotocamera posteriore, da 8 megapixel con flash led, è di buon livello ma la messa a fuoco è molto lenta e per velocizzarla bisogna indicare dove mettere a fuoco.

Le foto non sono male, ma la lentezza della messa a fuoco ne pregiudica il funzionamento.

Tra le varie opzioni e funzionalità, segnaliamo la modifica della scena, Automatica, Azione, Lavagna, Notte, Spiaggia o Neve, il Rilevamento Volti, la stabilizzazione del video.

La fotocamera anteriore, da 2 megapixel, è appena sufficiente per selfie “non impegnativi”, avremmo preferito almeno una fotocamera da 5 megapixel.

Software

Il BlackBerry Leap monta l’ultima versione di BlackBerry OS 10, la 10.3.1. Il sistema è fluido in ogni occasione e non presenta lag o impuntamenti, ma ci sono un pò di punti che non ci sono piaciuti.
Manca l’impostazione automatica della luminosità e su un prodotto del genere è una mancanza che non ci si aspetta.
Curiosa la scelta di non mostrare i numeri sopra le lettere in caso di campi “username” e di mostrarli ne campi “password”. Discutibile la scelta di mettere “_” (underscore) in “terza funzione”.
Alcune app, Facebook per esempio non sono ben integrate nel BB hub; ovvero, in caso di ricezione di una risposta ad una nostra risposta, la notifica la segnala, ma aprendo l’app non risulta.
Il BB Hub e la segnalazione delle notifiche è il punto forte di questo terminale, l’unico forse; anche la tanto decantata tastiera anche con molta pratica, è un pò scomoda nell’uso, ci riferiamo ai suggerimenti che vengono mostrati che man mano che digitiamo le lettere. Anche se è un sistema che è piaciuto a molti (la maggior parte vecchi utilizzatori BB), a noi di Smartphone Italia è sembrato poco pratico.
Store
Lo store BlackBerry non è mai stato pieno di app nemmeno nelle versioni storiche, ma la versione 10 del sistema operativo Canadese è davvero molto carente.
Mancano app di uso ormai comune, come telegram e tutte le app google. Per telegram è possibile installare la relativa app android, ma pe le app google, mancando i servizi google, non è possibile.

Non mancano la radio FM stereo con RDS un player audio e un player video, l’app docs to go per la gestione dei file doc e excel, mappe, un’app per la gestione password e un sempre utile file manager.

App Android

Con le ultime versioni del sistema operativo è possibile installare app android davvero molto facilmente, o tramite apk o tramite store alternativi, come Amazon (già preinstallato) o Aptoide. Usando store alternativi, una volta installata l’app (di solito tramite il sito dello store) lo si usa proprio come se fosse un’app natia, basta cercare l’app che ci interessa e verrà installata senza problemi. L’integrazione nel BB Hub è parziale, ovvero verranno segnalate, ma con una generica icona a forma di campana, cliccando sulla quale avremo la segnalazione dei messaggi arrivati per quella determinata app.

Autonomia

La batteria da 2800 mAh, garantisce di arrivare a fine giornata con uso medio/intenso. L’utilizzo è stato più o meno il nostro solito, ovvero una decina di ore in 3g e 5-6h in wifi, due account mail in push, facebook e twitter e whatsapp. Nell’ultimo periodo abbiamo usato anche telegram in versione android (da preferire all’app non ufficiale presente nel market) e non abbiamo rilevato consumi eccessivi a causa dell’uso di un app android. Con questo utilizzo siamo arrivati verso mezzanotte con il 10/15% di batteria (intorno al 20% si attiva il risparmio energetico), considerando l’hardware, ci saremmo aspettati qualcosa in più.

Conclusioni

Al prezzo attuale, circa 250 euro, il BlackBerry Leap può essere un’alternativa agli Android di fascia media che attualmente si trovano sul mercato, soprattutto se si vuole un sistema fluido e un qualcosa di diverso da Android. A quella cifra non mancano certo alternative di tutto rispetto (Huawei, Xiaomi, Meizu), ma la possibilità di poter usare le app Android senza problemi fà del Leap un’ottima alternativa.

Scheda Tecnica

Display: 5 pollici, TFT, 1280 x 720 pixel, 294ppi
Dimensioni e peso: 144 x 72.8×9.5mm – 170 g
Processore: Qualcomm Snapdragon S4 Plus MSM8960 Dual Core, 1500 MHz
Memoria RAM: 2 GB
Memoria interna: 16 GB espandibile con microSD
Fotocamera: 8 megapixel – Anteriore 2 megapixel
Reti: 2G, 3G/HSPA+ ed LTE
Bluetooth: 4.0
Navigazione: GPS, A-GPS
Batteria: 2800 mAh
Scheda SIM:
Micro-SIM
Sitema operativo: BlackBerry 10.3.1

Costruzione / Ergonomia
9/10
Hardware
5/10
Materiali
7/10
Display
8/10
Fotocamera
7/10
Software
7/10
Autonomia
8/10
Prezzo
7/10
Rapporto qualità / prezzo
6/10

0 2954

Dopo tanti render, foto sfocate e un video in bassa risoluzione che hanno materealizzato rumor in principio sembrati fantasia è il momento di vedere il BlackBerry Venice in foto di buona qualità che permettono di apprezzarne, o meno, il design da più angolazioni e sbirciare anche alla personalizzazione software del primo top di gamma Android della casa canadese

Possiamo vedere il Venice cia con tastiera scorrevole sia chiusa che aperta, la fotocamera con il flash duaLED, la particolare texture del retro e il posizionamento dello slot della scheda SIM e microSD che sono posti in cima del dispositivo, rinunciando tutti i disegni precedenti che hanno il pulsante di accensione in alto.

A differenza di altre immagini del dispositivo apparse in precedenza, questo mostra chiaramente il display acceso e funzionante con ciò che è presumibilmente Android Lollipop. A fianco delle icone standard di Lollipop troviamo alcune inedite per le app, personalizzate o proprietarie, rubrica, fotocamera, BBM e l’agenda. Scopriamo poi la personalizzazione del menù App Recenti.

0 3481

Il nuovo e discusso binomio Android e BlackBerry è sempre più al centro dei rumor, con nuovi video e immagini che ci forniscono un anterprima di cosa aspettarci in termine di esperienza d’uso sui prossimi dispositivi della casa canadese con a bordo l’OS di Google.

Annunciata nel Marzo scorso al Mobile World Congress per iOS, Android e Windows Phone, la BlackBerry Experience Suite è suddivisa nelle tre diverse sezioni, BlackBerry Productivity Suite, BlackBerry Communication Suite e BlackBerry Security Suite. Ed evleaks ha pubblicato una GIF proprio di quello che sembra essere una demo della BlackBerry Productivity Suite in esecuzione sul Venice, il Top Android della casa con schermo curvo e tastiera a scorrimento.

La BlackBerry Suite porta essenzialmente Hub, calendario di BlackBerry, BlackBerry Contatti, Docs To Go, la tastiera BlackBerry e, infine, la ricerca universale, il che spiegherebbe alcuni dei file APK notato di essere sul Venice postato sempre da evleaks. BlackBerry quindi sembra volor portare sui suoi dispositivo Android alcune di quelle “esperienze” dei BlackBerry con BB10 per aiutare a differenziarli dagli altri dispositivi Android.

BB-Experience-Suite

Un video seppure in portogese da poco pubblicato pubblicato fornisce un primno hands-on di un BlackBerry Passport Silver Edition con a bordo Android, in una versione che si conferma molto vicino alla stock, ma con alcune implementazioni per sfruttare il particolare formato dello schermo del dispositivo.
Non è chiaro se l’implementazione dell’OS Google sul Passport sia al solo scopo di test o, come alcuni sostengono, sia in vista di un lancio del dispositivo con Android nel 2016.

0 3084

Il momento del grande passo di BlackBerry verso il lancio di dispositivi Android si sta avvicinando, a partire dai primi rumor tacciati come pure fantasie o speculazioni figlie della profonda crisi dell’azienda le continue conferme e avvistamenti infatti questi si stanno sempre più intensificando e nelle scorse ore sono trapelate nuove immagini e un paio di video commerciali, seppure in bassa risoluzione, del BlackBerry Venice ma non solo.

Le prime immagini qui sotto mostrano infatti quelli che sembrano un Passport Silver Edition e un Passport “standard” con a bordo Lollipop; di questi dispositivo di cui non si conosce nemmeno un nome in codice; comunque non è la prima volta che vengono catturati in foto dispositivi BlackBerry nati con BB10 ma con Android a bordo a dimostrazione di semplici test su larga scala forse in vista dalla creazione di varianti dei sispositivi dell’attuale gamma con l’OS di Google.

Il BlackBerry Venice è il top di gamma con schermo curvo e tastiera qwerty fisica estraibile è protagonista invece di nuove immagini promozionali, che mostrano l’integrazione di software BlackBerry in Android 5.x Lollipop, di un nuovo render che mette in primo piano lo speaker nella parte inferiore che rimane visibile anche quando la tastiera è chiusa e in un paio di video che lo mostrano a 360 gradi.


Con display 5.3 pollici QHD, basato su piattaforma Snapdragon 808 e con fotocamera da 18 MP con OIS con dual flashLED, dovremmo vedere BlackBerry Venice all’IFA con lancio previsto per Novembre su AT&T e probabilmente con gli altri vettori principali e in altri paesi.

0 3067

Se il recente rilascio del Passaport Silver Edition mostra l’impegno di BlackBerry sulla sua piattaforma non possiamo dimenticare come parallelamente stia lavorando su Android come dimostrano vari foto che ritraggono smartphone attuali con in esecuzione l’OS Google ma soprattutto l’uscita di Venice e Prage, del primo dei quali si mostra nella prima foto dal vivo e in render che ne svelano alcune caratteristiche.

La prima foto dal vivo è come “tradizione” sfocata e/o in bassa risoluzione ma conferma comunque la linea con bordi laterali abbombati con schermo dual-edge, e non dissimile dai render del dispositivo rilasciati in precedenza, quando il Venice è stato notato con in esecuzione Android al posto di BlackBerry 10 per AT&T dopo l’avvistamento al MWC.

BlackBerry-Venice-Slider-CAM-Crop-emboss

Il primo dei tre render commerciali getta uno sguardo su come il BlackBerry Hub presumibilmente sarà quando viene eseguito su Android Accanto, frutto della strategia multi-piattaforma con BlackBerry Experience Suite che la società ha annunciato a Marzo al Mobile World Congress.

Tra le specifiche vociferate inizialmente di BlackBerry Venice trova conferma nel secondo render la fotocamera da 18 MP con OIS con dual flashLED. Questa immagine piuttosto semplice mostra la ripartizione degli strati della fotocamera, che il dispositivo porterà con sé lo stesso pattern vitreo del BlackBerry Z30 e, probabilmente, una struttura in acciaio inox.

L’ultima immagine alimenta ancora di più le voci Android, se infatti BlackBerry 10 non ha accesso all’utilizzo di Google Chromecast, al di là di alcune applicazioni di terze parti che possono farlo funzionare per i video di YouTube, sembrerebbe mostrare che Venice avrà accesso Chromecast come ogni altro dispositivo Android.

0 3035

BlackBerry ha lanciato oggi il nuovo BlackBerry Passport Silver Edition, una nuova versione dello smartphone top di gamma pensato per tutti i professionisti che vogliono un dispositivo con tutte le funzionalità necessarie per svolgere al megio il proprio lavoro, senza sacrificare stile e portabilità.

Il BlackBerry Passport Silver Edition è un dispositivo che forma una categoria a parte, ed è dotato di una straordinaria finitura argentata, angoli smussati, un grande schermo touch screen e inserti in acciaio inox per garantire ulteriore solidità e durata. Uno strumento di lavoro essenziale, che garantisce gli stessi livelli di produttività degli altri BlackBerry Passport, insieme ad una tastiera QWERTY ulteriormente migliorata, e a una batteria in grado di assicurare più di un giorno di utilizzo misto, grazie anche al sistema operativo BlackBerry® 10 OS 10.3.2.

Ispirato alla forma dei passaporti, simbolo universale di mobilità, il form factor e le misure del BlackBerry Passport Silver Edition sono pensate per stare facilmente in una tasca. Tra le sue caratteristuche principali:

  • Un grande schermo ad alta risoluzione –  BlackBerry Passport è dotato di un display HD quadrato da 4.5 pollici, 1440×1440 pixel (453 dpi) con Corning® Gorilla® Glass 3
  • L’innovativa tastiera BlackBerry® Keyboard – La rivoluzionaria tastiera del BlackBerry Passport innova ulteriormente la digitazione grazie ad una superficie touch che funziona come un trackpad e che rende possibili tante funzionalità senza staccare le dita dalla tastiera.
  • BlackBerry® 10 OS 10.3.2 – Il BlackBerry Passport ha preinsatallato l’ultima versione del sistema operativo BlackBerry 10.3.2, che comprende funzioni e app come BlackBerry Assistant e Amazon Appstore.
  • Una durata della batteria top di categoria – La batteria da 3450 mAh è la più capace tra gli smartphone top e garantisce, testata con utenti particolarmente attivi – fino a 30 ore di uso misto, la migliore performance tra gli smartpohne Blackberry.
  • Due app store preinstallati:  BlackBerry World e  Amazon Appstore
  • BlackBerry Assistant  il primo assistente digitale di BlackBerry, per gestire email, contatti, calendario e tante altre app native di BlackBerry 10 attraverso voce, tastiera e dispositivi Bluetooth
  • BlackBerry Blend – BlackBerry Blend 1.2 ha una nuova interfaccia ed è ora disponibile per tutti i device BlackBerry 10, consentendo di portare il contenuto dallo smartphone a tablet e PC.  BlackBerry Blend funziona su dispositivi di diversi sistemi operativi, inclusiMac, Windows®, iOS e Android™.
  • Componenti Premium – Il BlackBerry Passport Silver Edition è progettato per gli utenti più esigenti e costruito con materiali di qualità e il meglio della tecnologia, come fun processore Quad Core da 2.2 GHZ, 3 GB di RAM, un fotocamera posteriore da 13 MP e 32 GB di memoria espandibile con una card Micro SD fino a 128 GB.
  • BlackBerry® Natural Sound – BlackBerry Passport è dotato di altoparalanti potenti e di un microfono quad, per offrire un esperienza di ascolto di alta qualità. La tecnologia BlackBerry Natural Sound è costruita per adattare il suono delle chiamate in funzione della posizione del dispositivo e del rumore di fondo.

Passport_Silver_Front

0 2692

BlackBerry come più volte detto sta vivendo una situazione estremamente difficile con le queote di mercato ridotte al lumicino, e sembra certo che dalle scelte strategiche fatte in questi e nei prossimi mesi dipenda la sua sopravvivenza. Il Ceo John Chen ha lavorato molto in questi mesi da una parte sui dispositivi puntando sulla iconica tastiera fisica e sulla Joint Venture con produttore Foxconn e sui servizi aprendosi anche al concorrente Android.

E proprio in questo campo se l’attenzione è stata catturata dalla collaborazione con Google per aiutare i dipartimenti IT a gestire una flotta di cellulari Android grazie a BES12 che conserva i dati aziendali protetti, nelle scorse settimane a tenere banco i rumor sulla nascita di uno o più smartphone BlackBerry “Android powered”, strumento forse per veicolare ancor di più quei servizi ma anche per rafforzare il brand BlackBerry.

A un lowcost, dal nome in codice Prague, sullo stile full Touch del Leap, che potrebbe esordire già il mese prossimo seguirebbe entro Novembre un top di gamma, nome in codice Venice, con tastiera a scorrimento verticale con schermo QHD da 5.4 pollici curvato su entrambi i lati, in stile Galaxy S6 Edge, SoC Snapdragon 808 e Android 5.0 preinstallato.

Ma se anche questi rumor si rivelassero fondati non è detto che ciò salvino BlackBerry o comunque non convincano la società a rifiutare una proposta di acquisto che più volte si dice sia arrivata nel recente passato.
Ma il CEO John Chen, almeno per il momento smentendo questa possibilità, ha affermato:

Io non ho alcuna intenzione di vendere BlackBerry. Non fino a quando le azioni BlackBerry non avranno un buon rapporto che riflette veramente quello che abbiamo. Allora, se vi è un potenziale corteggiatore che si prenderà cura dei nostri clienti … ho una responsabilità fiduciaria da mantenere. Ma fino ad allora … Facciamo il portatile più sicuro… I governi di tutto il mondo stanno ancora utilizzando telefoni BlackBerry. La ragione emotiva è, BlackBerry è iconico per l’industria. Abbiamo iniziato questo settore probabilmente.


0 3101

L’avvicinarsi di BlackBerry al mondo Android iniziato con la diffusione dei suoi servizi come BB Messanger ha segnato una nuova svolta. Alle voci insistententi di smartphone Android realizzati dalla società Canadese il Ceo aveva risposto che ciò sarebbe stato possibile se potevano rendere Android più sicuro.

E a quanto pare, come i domini registrati il 7 Luglio attestavano, BlackBerry sta lavorando per questo e lo sta facendo proprio insieme a Google con cui ha infatti appena annunciato ufficialmente una nuova partnership per combinare le funzionalità di gestione della flotta di BES12, con le nuove funzionalità di sicurezza di Android Lollipop 5.0.

Il risultato sarà dati aziendali più sicuri su dispositivi Android utilizzati per il business. Ciò include l’uso di dati cifrati e restrizioni su chi può condividere informazioni come calendari, contatti, file e applicazioni. I dispositivi interessati sarnno protetti da malware, e le informazioni personali non saranno accessibili da parte della società.

Mentre il lato personale dei dispositivi Android dei dipendenti è inaccessibile alla società IT, quest’ultima ha il controllo totale su tutte le cose di lavoro, dal wipe dei dispositivi alle applicazioni legate all’impresa. Tutti i dipendenti condivideranno le stesse esperienze, indipendentemente da quale dispositivo Android utilizzano. E i dipartimenti IT avranno la stessa esperienza nella gestione di tutti i dispositivi Android nella loro flotta.

Le nuove funzionalità sono ora disponibili attraverso Android e BES12 e consentono alle aziende di mettere ulteriormente al sicuro i dati di impresa e personali su dispositivi Android, fissa nuovi livelli di crittografia basata su hardware, e garantisce una stretta integrazione con Google Play for Work, per una maggiore gestione delle applicazioni, offrendo allo stesso tempo una coerente esperienza all’utente finale e al managment in tutta la loro flotta Android


Questo è più o meno le prime informazioni che emergono attraverso prorpio Androidsecured.com, ma molti aspetti non sono chiari e sicuramente molto sarà chiaro in seguito. Intanto se Android si prospetta sempre più sicuro come sostamzialmente ammesso dal Ceo stesso gli smartphone Android by BlackBerry….

0 2846

Il mese scorso, il CEO John Chen durante un intervista a una domanda sulla crescente onda dei rumor su smartphone Android realizzato da BlackBerry, ha affermato che la sua azienda ne avrebbe lanciato uno solo se sarebbe riuscito a farlo “abbastanza sicuro”, e secondo quanto da poco emerso sembra che in effetti ci stia quantomeno lavorando.

La conferma arriverebbe dalla scoperta che BlackBerry il 7 Luglio ha registrato i nomi di dominio AndroidSecured.com e AndroidSecured.net presso il corporate domain name registrar MarkMonitor; come lo screenshot in fondo mostra, i domini appartengono proprio a BlackBerry Limited. Questo fa ovviamente pensare che BlackBerry farà smartphone Android sicuri, anche se per ora la società non sta confermando nulla.

Si dice che BlackBerry stia preparando addirittura due smartphone Android per la fine di quest’anno. Il primo, nome in codice BlackBerry Prague dovrebbe essere lanciato al più presto agosto, dovrebbe essere un modello entry-level in stile BlackBerry Z3.

Il secondo, nome in codice di Venice, potrebbe essere rilasciato il prossimo Novembre e essere un high-end offrendo caratteristiche come schermo Quad HD (1440 x 2560 pixel), SoC Snapdragon 808, 3 GB di RAM, e una tastiera QWERTY slide-out.

blackberry-android

0 2818

Le affermazioni durante un intervista alla CNBC del CEO di BlackBerry John Chen che ponevano il trovare un modo per rendere sicuro uno smartphone Android come condizione per realizzarlo, come suggerito da molti rumor e leak, sembrava per alcuni accantonarne quantomeno a breve l’uscita, ma il solitamente affidabile Evan Blass aka @evleaks non è d’accordo e con tre tweet ha messo le cose in chiaro.

Innanzitutto ha affermato che il BlackBerry Venice, il dispositivo con tastiera slider fatto intravedere al MWC e che si dice arriverà entro la fine dell’anno e forse a Novembre, sarà rilasciato attraverso l’operatore AT&T. Sarebbe dotato di schermo Quad-HD da 5.4 pollici, con SoC Hexa-core Snapdragon 808 a 1.8 GHz, affiancato da 3 GB di RAM, e fotocamere posteriore da 18 MP e frontale da 5 MP.

Potrebbe essere realizzato in collaborazione con Samsung ma non su base Galaxy S6 edge, come un rumor suggeriva, ma, ipotizziamo noi, su base S6 edge Plus con il quale in effetti condivide alcune caratteristiche, come display dual-edge e piattaforma utilizzata. Del Venice sempre @evleaks proprio ieri ha fatto trapelare anche un nuovo render che ne esalta lo schermo curvo e lo mostra con Android Lollipop stock.

BlackBerry-Venice-running-Android-Lollipop

Ma il giorno prima segno che BlackBerry starebbe testando ROM Android su altri suoi dispositivi aveva anche mostrato un altro render con protagonista un Passport (già immortalato in foto con Android) sul cui schermo si intravede chiaramente i tasti a schermo di Lollipop e la tastiera attivata per i caratteri speciali.
Che Blackberry pensi veramente anche a versioni con Android di Passport e altri suoi smartphone?

Un nuovo interessante Report sulle quote di mercato dei vari OS, ma non solo, nel mondo proviene da Kantar Worldpanel ComTech che riguarda il trimestre 2015 terminato a Maggio.

Partendo dagli Stati Uniti patria dei tre principali sistemi operativi, Android ha avuto qui un periodo di forte crescita, con la sua quota di mercato aumentata di 2,8 punti percentuali raggiungendo il 64,9%.
Tra i produttori Samsung ha avuto un ruolo guida, grazie alle forti vendite del Galaxy S6. La società detiene ora il 55% del mercato degli smartphone negli USA per i, rispetto al 52% che aveva nei tre mesi conclusi nel mese di aprile. Maggio è stato il primo mese completo che il Galaxy S6 è disponibile per l’acquisto.

Anche LG ha avuto uno spettacolare periodo con la sua quota di mercato quasi raddoppiato su base anno su anno. Altri produttori top Android come HTC e Motorola hanno visto un declino delle quote di mercato sia in sequenza che anno su anno.
Mentre Samsung è stato il primo produttore di smartphone degli Stati Uniti nel paese, l’Apple iPhone 6 è stato il più venduto smartphone nel periodo, seguito dai Samsung Galaxy S5 e Galaxy S6.

Carolina Milanesi, direttore della ricerca, Kantar Worldpanel ComTech, ha sottolineato:

Le vendite di smartphone basati su Android sono state alimentate non solo da Samsung, ma anche da LG, che è stato in grado di raddoppiare la sua quota di mercato degli smartphone Usa anno su anno. Altri giocatori Android di primo livello, come HTC e Motorola, hanno avuto un periodo più difficile, con la loro quota diminuita sia anno su anno che periodo su periodo, alimentando le speranze per i concorrenti – come Huawei e Sony, che devono ancora stupire i consumatori degli Stati Uniti – che la quota potrebbe essere in palio.

Mentre Android ha guadagnato quote di mercato negli Stati Uniti nello stesso periodo iOS ha visto un declino che ha portato la sua quota di mercato negli States fino al 30,9%.
In leggero aumento appare Windows Phone che arriva a possedeva il 3,5% del mercato statunitense durante lo stesso periodo, mentre il BlackBerry rimane aggrappato alla vita con una quota del 0,7%.

In Cina, solo mezzo punto percentuale separa i primi tre produttori di cellulari. Apple è stata in cima seguita da Huawei e Xiaomi. Apple e Xiaomi ha fatto bene tra il set monied nel paese.
Android ha così subito un calo del 5,5 % che insieme all’1% strappato agli altri OS ha costituito l’aumento della quota di iOS che arriva al 21,5 % totalizzando così un incremento di circa il 30 % anno su anno. Windows Phone è praticamente stabile a quota 1,1 %.

Situazione simile è accaduta in Australia dove la quota persa da Android è stata acquisita da iOS, mentre Windows Phone qui perde quasi 1 punto arrivando al 6,3%.
In Giappone Android invece cresce e arriva al 52% e sorpassando iOS che cala di ben 6 punti, stabile e praticamente inesistente con lo 0,1% del mercato Windows Phone.

kantar-May-2015-USA-China-Japan-Australia

Passando al nostro vecchio continente considerando come una regione, EU5, i grande cinque paesi (Gran Bretagna, Germania, Francia, Italia e Spagna) Android perde 2,9 punti percentuali di quota di mercato per i tre mesi chiusi a maggio. iOS cresce di poco meno di quanto perso da Android mentre Windows Phone in Europa è in crescita dell’1,5% su base annua.

Significativa la situazione nel nostro paese dove sotanzialmente è Windows Phone a guadagnare quasi totalmente quello perso da Android, punti sufficienti a scalzare di nuovo iOS dal secondo posto degli OS nonstante la lieve crescita i iOS, e vanando la più alta quota per l’OS Microsoft tra i paesi EU5.

Windows Phone è cresciuto anche dell’1,6% in Germania arrivando al 7,5% del mercato, dello 0,8% nel Regno Unito ad un anche di 0,9% in Francia, e subito perdita di quote di mercato solo in Spagna, scendendo dal 3% al 2,4%. I numeri probabilmente riflettono un certo successo per appena rilasciato serie di Microsoft Lumia 640 e 640 XL e una contrazione generale del mercato di fascia alta dalla stagione delle vacanze.

kantar-May-2015-EU

0 2853

Nelle ultime settimane vi abbiamo riferito come da più parti si stanno intensificando delle voci secondo le quali BlackBerry starebbe lavorando a smartphone con Android (nostri articoli al riguardo) a bordo al posto del loro BB OS e sarebbero addirittura due.

Al suo primo smartphone Android dal nome in codice Prague che sarebbe lanciato ad Agosto, dovrebbe essere un entry-level e somigliare al BlackBerry Z3, seguirebbe un dispositivo high-end, dal nome in codice Venice e avere un display curvo Quad HD, una tastiera QWERTY scorrevole e nascere in collaborazione con Samsung.

Le voci sono state così insistenti che durante un’intervista ieri con la CNBC, al CEO di BlackBerry John Chen è stato chiesto qual è il problema con tutte le voci che riguardano dispositivi BlackBerry basati su Android. La sua risposta è stata:

Costruiamo solo telefoni sicuri, e BlackBerry è il telefono più sicuro. Quindi, se riesco a trovare un modo per rendere sicuro un telefono Android, io costruirà anche quello.

In altre parole, John Chen conferma il fatto che BlackBerry è aperto ad abbracciare Android a certe condizioni, ma per ora non può dire di più su questo, ma certamente proporre anche varianti con Android potrebbe fare da volano ai suoi servizi.

Quale che sia la verità BlackBerry ha riferito di aver venduto 1,1 milioni di smartphone nell’ultimo trimestre, 0,5 milioni in meno rispetto al trimestre precedente. Anche così, la società non sta facendo terribilmente male, grazie ai suoi servizi e al business di software licensing, e ovviamente continuerà comunque a produrre smartphone con BlackBerry OS almeno per un pò.

0 2942

Il rumor che molti aveva lasciato perplessi che BlackBerry stesse lavorando a uno smartphone con Android al posto di BB10 non solo sta prendendo sempre più sostanza ma radooppia e non solo.

Se infatti nell’immagine qui sotto potete vedere quello che sembra essere un BlackBerry Passport con in esecuzione Android, forse a scopo di test, ma sarebbero almeno due gli smartphone che la casa americana ha intenzione di rilasciare entro l’anno.

Il primo dispositivo Android della società si dice che sia di fascia bassa e sia pensato per i mercati emergenti.
Il BlackBerry “Prague”, questo il presunto nome in codice, sarebbe un dispositivo all-touch, simile come fattore di forma allo Z3 e Leap.
Sarebbe attualmente in fase di test avanzato essendo il rilascio previsto già nel mese di Agosto.

Il secondo ad essere lanciato quelche mese dopo, si dice a Novembre 2015, sarebbe invece il dispostivo con tastiera slide mostrato al MWC, nome in codice “Venice”, anche se le specifiche sarebbero vociferate.

Lo schermo Quad-HD sarebbe da 5.4 pollici, il SoC sarebbe l’Hexa-core Snapdragon 808 a 1.8 GHz, affiancato da 3 GB di RAM, e le fotocamere sarebbero da 18 MP la posteriore e da 5 MP la frontale. Sis discosterebbero quindi da quelle del Galaxy S6 edge dal quale si diceva sarebbe derivato ma lo avvicinerebbe in effetti a quelle del Galaxy S6 Plus lasciando in piedi la voce di una collaborazione con Samsung.

Mentre BlackBerry sta espandendo il proprio portafoglio prodotti con Android, la società prevede di continuare apparentemente il supporto a BlackBerry 10 in questo momento, con OS 10.3.3 che è stato appena stato annunciato. Ciò non simboleggiarein alcun modo la fine di BlackBerry.

Con il sistema operativo Android, BlackBerry può ampliare la propria offerta di prodotti e migliorare la posizione sul mercato dei suoi servizi software. Questo sarà il più che probabile un volano positivo per nuova crescita dei ricavi a breve e a lungo termine.

La scorsa settimana, un’altra notizia bomba è stata sicuramente quella che riguardava la possibilità che BlackBerry stesse lavorando nientemeno che al rilascio di un smartphone Android questo autunno. La cosa per quanto potesse sembrare improbabile poteva in realtà trovare una spiegazione nella difficile situazione della società che nonostante gli sforzi non riesce a vendere bene i propri smartphone con il pur ottimo BB10.

A confermare poi questo rumor e perfino ad andare oltre stato ieri Eldar Murtazin blogger russo rinomato in passato come affidabile e poi con il tempo sempre meno ma le cui parole in questo caso sembrano effettivamente trovare alcumi riscontri oggettivi che sembrano andare ben oltre le coincidenze.

Innanzitutto Murtazin ha affermato, come suggerito nel precedente rumor, che il modello Android in arrivo da parte della società canadese niente altro che lo smartphone dal nome in codice BlackBerry Venice che è stata esposto al MWC e dotato di tastiera QWERTY fisica a scorrimento dall’alto verso il basso, che richiama il BlackBerry Torch; questo anche se il Venice è stato mostrato con BlackBerry 10 all’interno.

In un tweet che recentemente inviato, Murtazin ha poi scritto:

Uno sguardo allo schermo curvo, che solo Samsung o LG producono, e alle specifiche mormorate del BlackBerry Venice rivelano effettivamente analogie con il Galaxy S6 edge. In particolare, il Venice sembra sarà caratterizzato guardacaso da uno schermo da 5.1 pollici con risoluzione 1440 x 2560 pixel e equipaggiato con un processore octa-core e una combo fptpcamera posteriore e frontale da 16MP e 5MP.

D’altra parte poi un collaborazione tra Samsung e BlackBerry per un dispositivo Android non sarebbe una novità. Entrambe le società hanno lavorato insieme su altri progetti, tra cui un algoritmo di crittografia che BlackBerry fornisce a Samsung per la “sandbox” sicura KNOX. Inoltre, il SecuTablet presentato al CeBIT è una tablet sicuro per le imprese che è un Samsung Galaxy Tab S 10.5 con sistema operativo aziendale di BlackBerry installato. Nel mese di Gennaio, ci sono state voci che Samsung stava per acquistare BlackBerry, che sono stati successivamente smentite.

Considerando la somiglianza tra le specifiche vociferate del BlackBerry Venice con S6 edge e vedere come vicino le due aziende hanno lavorato insieme, tutto sembra in effetti quadrere e sembrare logiche che le parole di Murtazin potrebbero essere frutto di un sua intuizione o venire effettivamente da una soffiata di un insider.

Tutto sommato uno smartphone Androidpowered dotato della amata tastiera fisica BlackBerry potrebbe essere la cosa giusta per avviare una nuova era per l’azienda. E per chi ama il BlackBerry OS, potrebbe comunque essere reso disponibile anche un modello mosso dall’ultima versione di BlackBerry 10.

0 2675

Le quote di mercato di Blackberry negli ultimi anni sono crollate e per arginare e invertire questo fenomeno il nuovo CEO John Chen ha puntato su più modelli con tastiera qwerty fisica, cavallo di battaglia da sempre della casa canadese, e su alcuni full touch, nati dall’accordo stretto con il produttore Foxconn, tra cui il Leap appena arrivato in Italia, ma anche su Software e Servizi come BBM e BES12.

Gli ultimi smartphone sembrano per ora non riuscire a vendere bene, e forse anche per questo, secondo un rapporto di Recode, Blackberry sta progettando di lanciare uno smartphone Android questo autunno.
Secondo il rapporto, il telefono slider (in copertina), che BlackBerry ha mostrato al Mobile World Congress di quest’anno (MWC) sarebbe proprio il primo smartphone Android della società.

La relazione rileva che la mossa è volta a promuovere la soluzione della società multi-piattaforma Enterprise Mobility Management (EMM) BES12. Questo sarebbe il modo per inviare un segnale che BlackBerry è “fiducioso che il sistema BES12 può non solo gestire, ma anche rendere sicuri smartphone e tablet mossi da sistemi operativi rivali”, dice il rapporto.

Nello stesso non si può non pensare che la società non voglia con l’occasione tastare il terreno Android tenendosi una potenziale via d’uscita, in caso di abbandono di BBOS, e puntando su una proposta che senza rinunciare all’immenso parco App Android affiancherebbe la sicurezza e i servizi Blackberry e laa tastiera fisica qwerty estraibile, come nel primo smartphone che sarà lanciato, o no come Passport e Classic.

0 2915

BlackBerry, leader mondiale nelle comunicazioni mobili, ha annunciato oggi la disponibilità di BlackBerry® Leap in Italia. A partire da oggi, giovani professionisti attenti alla produttività e aziende con l’esigenza di rinnovare i terminali aziendali, possono comprare BlackBerry Leap attraverso operatori e negozi selezionati al prezzo suggerito di 299 euro, IVA inclusa.

BlackBerry Leap utilizza il nuovissimo sistema operativo BlackBerry® 10.3.1, è dotato di un luminoso display HD da cinque pollici e di una batteria che permette di essere produttivi per l’intero arco di una giornata. Le caratteristiche principali di BlackBerry Leap sono:

  • Sicurezza per difendere la privacy – BlackBerry Leap è stato progettato con i più elevati standard di sicurezza in grado di proteggere la privacy di ogni utente. È dotato di supporto per la crittografia dei dati, oltre a funzionalità native di protezione contro il malware e la perdita dei dati. Le caratteristiche di BlackBerry Leap garantiscono ad ogni azienda e ad ogni singolo utente il massimo del controllo e della protezione contro attacchi esterni potenzialmente dannosi.
  • Autonomia per una giornata intera – Con un massimo di 25 ore di utilizzo intensivo*, BlackBerry Leap rimarrà attivo anche durante le giornate di lavoro più intense. La combinazione tra una potente batteria da 2800 mAh e l’ottimizzazione del consumo nativa di BlackBerry 10, offre agli utenti più di un giorno intero di utilizzo.
  • L’insuperabile tastiera BlackBerry – L’esclusiva tastiera virtuale, che suggerisce le parole e impara dallo stile di scrittura di ciascun utente, permette di digitare più velocemente e con maggiore precisione. Grazie anche a strumenti di correzione avanzati e al supporto multilingua, la tastiera touchscreen di BlackBerry Leap aiuta a ridurre gli errori e ad aumentare la produttività.
  • BlackBerry 10 OS 10.3.1 -BlackBerry Leap è fornito con il nuovo sistema operativo BlackBerry 10.3.1, caratterizzato da un nuovo design offrendo un nuovo design con nuove icone e una action bar che fa sì che l’utente abbia al centro dello schermo tutte le funzioni più utilizzate.

Tra le altre principali funzionalità:

o   BlackBerry® Blend – BlackBerry Blend porta tutta la messaggistica e i contenuti del vostro smartphone BlackBerry sui vostri computer e tablet. È possibile ricevere notifiche istantanee, leggere e rispondere alle e -mail di lavoro e personali, ai messaggi BBM™ o sms, accedere a documenti, calendario, contatti e altri contenuti multimediali in tempo reale su qualsiasi dispositivo, grazie al vostro BlackBerry. BlackBerry Blend funziona su diversi sistemi operativi per computer desktop, tra cui Mac OS X 10.7 +, Windows® 7+ e su tablet Android™ 4.4+ attraverso la connessione del vostro telefono, Wi-Fi e USB.

o   BlackBerry® Assistant – BlackBerry Assistant è il primo assistente digitale di BlackBerry e può essere utilizzato attraverso comandi vocali o di testo, per aiutare gli utenti a gestire e-mail personali e di lavoro, contatti, il calendario e altre applicazioni native per BlackBerry 10. È l’unico assistente digitale per dispositivi mobili oggi sul mercato in grado di accedere sia a contenuti personali sia a quello in ambito aziendale. BlackBerry Assistant decide in modo intelligente come rispondervi, in base al modo in cui vi si interagisce: se si digita, risponde in modalità silenziosa, se si parla risponde vocalmente, e se si attiva tramite Bluetooth, risponde aggiungendo dati aggiuntivi, perché presuppone che possiate non avere visibilità dello schermo.

o   Due diversi Store per le App preinstallati, che offrono l’accesso ad un’enorme offerta di applicazioni per il lavoro e lo svago:

  • BlackBerry World – BlackBerry World offre le migliori app dedicata alla produttività, per professionisti che vogliono la massime prestazioni in comunicazioni e  collaborazione, tra cui Box, Evernote, Cisco WebEx Meetings e Documents to Go.
  • Amazon Appstore – Grazie ad Amazon Appstore è possibile scoprire e scaricare i più popolari giochi e app Android, tra cui Candy Crush Saga, Pinterest, SoundCloud, Kindle e Amazon Shopping.
Immagini e Scheda Tecnica


– Display: 5.0 pollici (~65.7% screen-to-body ratio) 720 x 1280 pixels (~294 ppi)
– OS: BlackBerry OS 10.3.1
– SoC: Qualcomm MSM8960 Snapdragon S4 Plus CPU Dual-core 1.5 GHz Krait e GPU Adreno 305
– RAM: 2 GB
– Memoria Interna: 16 GB espandibile con microSD fino a 128 GB
– Fotocamere: posteriore da 8 MP pixels con autofocus e flash LED, anteriore da 2 MP
– Batteria: Li-Ion da 2800 mAh non removibile
– Dimensioni e Peso: 144 x 72.8 x 9.5 mm, 170 g
– Connettività: GSM 850/900/1800/1900, HSDPA 850/900/1700/1900/2100, Global LTE band 1(2100)-2(1900)-4(1700/2100)-5(850)-7(2600)-13(700)-17(700)

Davvero interessanti i risultati, per quanto relativi al mercato USA, di un nuovo sondaggio condotto dal Consumer Satisfaction Index americano (ACSI) su 70.000 clienti; per quanto riguarda i dispositivi il Samsung Galaxy Note 4 è lo smartphone più soddisfacente attualmente disponibile sul mercato statunitense.

Su una scala da 0 a 100, i clienti degli Stati Uniti hano attribuito al Note 4 un punteggio medio di 86 punti in termini di soddisfazione generale. Il top phablet da 5,7 pollici è seguito da Galaxy Note 3, gli Apple iPhone 6 e iPhone 6 Plus, e Samsung Galaxy S5, tutti appaiati al secondo posto con 82 punti.

È interessante notare che i risultati di questo sondaggio mostrano che gli Stati Uniti Clienti sembrano essere molto soddisfatti dei propri phablet, con tre dei cinque dispositivi in queste classifiche dotati di un display con una diagonale che misura almeno 5,5 pollici.

Nella gara tra produttori, Apple e Samsung sono in parità al primo posto nel cuore dei loro consumatori, con un punteggio di 80 punti. Sono seguiti da Motorola con 79 punti, con BlackBerry 78, e HTC con 77.

A quanto pare, la cosa che i consumatori degli Stati Uniti, apprezzano prevalentemente dei propri telefoni è la facilità di inviare e ricevere messaggi di testo (85 punti), seguito da vicino da design e dimensioni, e la facilità di effettuare e ricevere chiamate vocali. Non sorprendentemente lo studio mostra anche che i clienti non sono soddisfatti invece della durata della batteria del proprio smartphone che totalizza solo 74 punti.

BlackBerry, in collaborazione con Samsung e IBM, hanno lavorato ad un tablet sicuro che verrà commercializzato questa estate e avrà un prezzo nella zona dei 2.380 dollari.
A svelarlo in anteprima rispetto alla presentazione al CeBIT che si apre oggi ad Hannover in Germania è SECUsmart, società ora di proprietà BlackBerry che la ha acquisita lo scorso Luglio.

Chiamato SecuTABLET, il tablet utilizza la tecnologia di cifratura di SECUsmart e già impiegata dal governo tedesco e canadese per impedire ai malintezionati di spiare nel tablet.
Il contributo di IBM è un software che permette all’utente di mettere al sicuro il lavoro e le applicazioni personali distinti sullo stesso dispositivo.
Hans-Christoph Quelle, CEO di SECUsmart, sottolinea che chi sa usare Android dovrebbe essere in grado di lavorare con il tablet.

secutablet-1

L’azienda afferma che supporta il portfolio BlackBerry 10 e le infrastrutture SecuSUITE per comunicazioni voce e dati sicure, nonché il supporto per l’aggiunta di un “layer” di sicurezza per le applicazioni personali, tra cui Facebook, YouTube, Twitter, e WhatsApp utilizzando la tecnologia “wrapping” da IBM che cripta i dati di rete provenienti da tali applicazioni e aggiunge restrizioni nel modo in cui queste applicazioni possono interagire con altri software sul tablet.

SecuTablet è basato sul Samsung Galaxy Tab S 10.5 che ricordiamo dispone di uno schermo Super AMOLED da 10,5 pollici con risoluzione di 2560 x 1600 (288ppi), SoC Exynos 5420 con CPU octa-core a 1,9 GHz e GPU ARM Mali-T628 MP6. A bordo troviamo 3GB di RAM con 32 GB di storage nativo espandibili con microSD fino a 128GB. Una fotocamera da 8 megapixel è sul retro, mentre uno 2.1MP adorna la parte anteriore del tablet. La batteria è da 7900mAh, e Android 4.4.2 è pre-installato.

Al prezzo importante a cui arriva, circa cinque volte quelle dell’originale Galaxy Tab S 10.5, il SecuTablet è ovviamente un dispositivo rivolto agli utenti business; questo è un mercato che conta ancora sul focus di BlackBerry sulla sicurezza.

SecuTABLET

Comunicato Stampa

Secusmart collaborates with IBM and Samsung to deliver global expertise

SecuTABLET provides high-security mobile communication for national and international authorities.

Düsseldorf – Secusmart, a BlackBerry company, is presenting with IBM at CeBIT 2015, the SecuTABLET, a high-security tablet based on the Samsung Galaxy Tab S 10.5. With the new secure tablet for national and international public sector markets and enterprises, data that is subject to special security requirements can be used on the move. Personal applications or those that are not additionally secured, such as Facebook, YouTube, Twitter and WhatsApp, can also be used.

The solution is undergoing certification at the German Federal Office for Information Security for the German VS-NfD (classified – for official use only) security rating.

The SecuTABLET is a new, secure tablet that supplements the SecuSUITE for BlackBerry 10 portfolio and can be seamlessly integrated into existing SecuSUITE infrastructures.

“Security is ingrained in every part of BlackBerry’s portfolio, which includes voice and data encryption solutions,” said Dr. Hans-Christoph Quelle, CEO of Secusmart GmbH, a BlackBerry company. “National and international government customers have entrusted their voice and data communications with the Secusmart Security Card for years. This same technology is what secures the new SecuTABLET. Working alongside IBM and Samsung, we have added the last link in the chain of the Federal Security Network. Subject to certification of the SecuTABLET, German government agencies will have a new way to access BlackBerry’s most secure and complete communications network in the world.”

Joint expertise for global security of communication

The IBM Institute for Business Value (IBV) study on Mobility Impact notes that 63 percent of public sector respondents would appreciate mobile access to their specialized applications like budget and controlling. These data are subject to special security requirements. Access via conventional mobile devices is ruled out.

“The SecuTABLET closes a supply gap and opens up for government and administrations an opportunity to derive greater benefit from digitization and the mobile Internet, with system integration as a fundamental success factor,” said Stefan Hefter, Senior Management Consultant with IBM. “We have contributed our longstanding expertise as a system integrator for mobile solutions. The technology used to make mobile apps secure by means of so-called wrapping has already proven its worth in the United States.”

IBM has provided the secure app wrapping technology for the SecuTABLET, and assists in implementing the high-security solutions by Secusmart within the infrastructures of the various clients inside the governmental sector.

As a BlackBerry company, Secusmart enhances the company’s commitment to remaining the leading provider in enterprise mobile security. BlackBerry is the only mobile device management (MDM) vendor that has achieved the “Full Operational Capability” level of certification for operation on U.S. Department of Defense Networks. Furthermore, BlackBerry 10 smartphones were the first to be approved by NATO for classified communications up to “Restricted” level.

Secusmart GmbH (www.secusmart.com), a BlackBerry company (BlackBerry – NASDAQ: BBRY, TSX:BB), is the leading expert in the development and implementation of comprehensive olutions for protecting businesses and governments from electronic eavesdropping. The Düsseldorf-based company’s latest innovation is the high-security SecuTABLET, which has been created with IBM and Samsung for use by national and international government agencies and companies. The anti-eavesdropping app Vodafone Secure Call ensures companies can make secure mobile voice calls regardless of the platform and device being used. Since the start of 2015, one of the solutions for securing communications and protecting companies from corporate espionage has been sold to German business customers by Vodafone Germany, the solution’s first marketing and distribution partner. With its SecuSUITE for BlackBerry 10 high-security solution, Secusmart also protects the mobile communications of German and foreign governments as well as agencies and organisations responsible for providing emergency services.

For more about IBM visit www.ibm.com/de

 

Uno studio di Alcatel-Lucent rivela l’aumento nel 2014 delle minacce alla sicurezza su terminali mobili e fissi e sulle reti di comunicazione, che mettono in pericolo la privacy e le informazioni personali e aziendali.

Secondo Motive® Security Labs di Alcatel-Lucent sono 16 milioni i dispositivi mobili infettati da “malware”, usati dai cybercriminali per spiare persone e aziende, rubare le informazioni, operare attacchi Denial of Service (DoS) nei confronti di aziende e governi, effettuare truffe bancarie.

Il rapporto ha anche riscontrato che i consumatori che non fanno shopping online per paura che le loro informazioni possano essere rubate, in realtà si espongono a rischi maggiori: molte violazioni alla sicurezza informatica in ambito retail nel 2014 sono state causate da registratori di cassa o terminali POS “infetti”. Le carte rubate online, che possono essere usate solo per acquisti online, non sono infatti così preziose per i criminali.

Il rapporto Motive Security Labs – che ha preso in considerazione tutte le più diffuse piattaforme per dispositivi mobili – ha rilevato che gli attacchi malware sono cresciuti del 25% nel 2014 sui terminali mobili, rispetto a un aumento del 20% nel 2013. I dispositivi Android ™ hanno ormai raggiunto i laptop Windows, cavallo di battaglia dei cyber criminali. La ripartizione degli attacchi vede – di fatto –  una spaccatura 50/50 su dispositivi Android e Windows. Mentre meno dell’1% delle ‘infezioni’ coinvolge smartphone iPhone® and Blackberry®, l’anno scorso sono emerse nuove vulnerabilità a dimostrazione che questi dispositivi non sono comunque immuni da attacchi.

 

Qualche settimana fa abbiamo ricevuto (l’ennesimo) attacco di pappagalli alieni e geneticamente modificati, con l’inserimento di malware e codice malevolo all’interno delle nostre pagine. Google ha prontamente bloccato il sito segnalandolo come malevovo.

Ne abbiamo apprifittato per cambiare host e sistemare un pò le piattaforme e ora siamo di nuovo online.

Vi aspettiamo numerosi.

Il team di BlackBerry BBM ha sfruttato il CES per mostrare il supporto per la messaggistica gestibile dal proprio polso, una nuova funzionalità che sarà presto disponibile per una vasta gamma di smartwatch Android Wear.

Con BBM per Android Wear, vengono portate alcune delle attività più comuni con BBM, rendendo come ovvio molto comodo continuarle a fare anche quando le mani sono occupate o lo smartphone con è a portato di mano; senza toccare il telefono è possibile:

– Guardare di chi è un nuovo messaggio e leggerlo;
– Rivedere e accettare inviti da aspiranti contatti BBM;
– Scorrere attraverso diversi messaggi per trovare quello con l’indirizzo che si sta cercando;
– Scegliere da un elenco di messaggi predefiniti per inviare rapidamente una risposta;
– Usare la voce e Google Now per rispondere ai messaggi a mani libere.

Il Team promette:

BBM per Android Wear è solo il nostro primo passo per sostenere la tecnologica indossabile cross-plattform e sarà presto disponibile.

Grazie all’hands-on dei ragazzi di Android Central possiamo vedere come funziona e come appare, in questo caso su una Moto 360, BBM per Android Wear; come prevedinile si avvale principalmente di ciò che è presente nell’SDK di Android Wear e quindi funziona tutto più o meno come ci si aspetterebbe.

Quando si riceve una nuova richiesta di contatto, BBM non mostra la foto del contatto (per motivi di sicurezza), ma una volta connessi, quella foto appare per le notifiche ricevute. Quando si riceve un messaggio, strisciando sulla sinistra offre la possibilità di rispondere sia con risposte predefinite o tramite la davvero molto buona dettatura vocale di Android Wear. Sembra quindi tutto facile e diretto.

Samsung sta passando un momento non positivo 2014, con profitti in forte calo nell’ultimo trimestre e lo smartphone di punta dell’azienda, il Galaxy S5, che secondo diversi rapporti non ha raggiunto le stime di vendite dell’azienda.
Ma questo 2014 si concluderà con una vittoria per la casa coreana, secondo i risultati di uno studio di massa, Samsung ha superato Apple diventando il più amato produttore di telefoni cellulari negli Stati Uniti.

L’American Consumer Satisfaction Index di quest’anno creato dall’Università del Michigan ha coperto 230 marche diverse ed è stato il risultato dei dati raccolti in circa 70.000 interviste ai consumatori statunitensi.
Restringendo attenzione a soli produttori di telefoni cellulari, lo studio ha mostrato un interessante cambio della guardia nel 2014, che verrà visto come una sorpresa per alcuni osservatori del settore.

Nonostante il rilascio di quest’anno di iPhone 6 e iPhone 6 Plus, che è stato il più grande lancio di un telefono cellulare nella storia con oltre 10 milioni di unità vendute nel fine settimana di debutto, Apple ha guadagnato un punteggio di soddisfazione dei clienti di 79 su 100, scendendo del 2,5% dall’81 che ha segnato nel 2013. Nel frattempo, il punteggio di soddisfazione del cliente di Samsung è salito a 81 nel 2014, in crescita del 6,6% dal 76 dello scorso anno.

Questa potrebbe essere una grande vittoria per Samsung, per guardare in avanti ritrovando slancio soprattutto in vista del prossimo Galaxy S6 che vedrà secondo i rumor una riporogettazione da zero, con alcune nuove caratteristiche uniche che potrebbero aiutare il prossimo nuovo telefono di punta della società.
In lieve miglioramento l’indice per Nokia/Microsoft che si piazza terza a pari punti con Motorola stabile; dietro HTC, Blackberry e LG con la casa canadese in forte ascesa.

A quanto sembra dopo lo sbarco su iOS e Play Store l’app BlackBerry Messenger sta riscuotendo più successo rispetto al periodo in cui era disponibile solamente per i device BB.
Ovviamente come tutti sappiamo la compagnia ha commesso degli errori con gli aggiornamenti precedenti, in cui aveva ampliato il campo degli stickers che però non sono stati molto apprezzati, ma d’altronde cosa poteva aspettarsi? Esistono le free emoticons da moltissimo tempo.

Sembra come se l’azienda arrivasse “sul pezzo” in ritardo rispetto agli altri o che comunque non presti troppa attenzione alle richieste dei costumer. L’applicazione funziona discretamente (la sto provando ora) senza lag o crash, certo c’è da dire che gli sticker a pagamento sono una vera seccatura visto che esistono da anni le emoticons gratuite su WhatsApp o adesso quelle ancora più belle di Hangouts.

Attualmente il numero di versione di BBM è arrivato a 2.6 ed è disponibile per gli utenti Android, iOS e BlackBerry 10. Una delle principali funzioni introdotte dall’aggiornamento è quella di poter inviare stickers in una chat di gruppo e, parlando sempre di stickers, l’azienda sta promuovendo molto il loro possibile acquisto a soli 99 cent. sullo store all’interno dell’app.

Su iOS è stata introdotta una nuova UI che supporta il sistema operativo iOS 8 e il display più grande del nuovo iPhone 6 Plus. Anche per quanto riguarda Android abbiamo un “refresh” per l’adattamento ad Android 5.0 e potrà funzionare in maniera fluida anche in modalità landscape. Ovviamente anche gli utenti BlackBerry 10 hanno ricevuto un miglioramento con il quale avranno la possibilità di condividere più foto e allegati nello stesso momento.

Anche se l’app è disponibile potrebbe volerci qualche giorno per ricevere l’aggiornamento sul vostro device quindi abbiate pazienza.

0 3090

BlackBerry Limited , leader globale nelle comunicazioni mobile, ha lanciato oggi il BlackBerry®  Classic™, un pratico smartphone costruito per venire incontro alle esigenze delle persone produttive che apprezzano la velocità e la precisione che possono essere trovate in una tastiera fisica QWERTY.

Abbiamo ascoltato attentamente il feedback dei nostri clienti per essere sicuri di fornire le tecnologie per renderli ancora più produttivi durante la loro giornata – e quel feedback ha portato direttamente allo sviluppo del BlackBerry Classic,” ha detto John Chen, Executive Chairman e CEO di BlackBerry. “BlackBerry Classic è il potente strumento di comunicazione che molti possessori di BlackBerry Bold e Curve aspettavano da tempo. È il dispositivo sicuro che sentono familiare tra le loro mani, con le prestazioni e l’agilità aggiuntiva di cui loro hanno bisogno per essere competitivi nel frenetico mondo di oggi”.

Sebbene tradizionale nell’estetica, il BlackBerry Classic aggiorna l’esperienza BlackBerry® Bold 9900 con:

  • Un browser tre volte più veloce
  • 60 percento di spazio in più per lo schermo
  • 50 percento di durata in più della batteria
  • Maggiore varietà di applicazioni attraverso il BlackBerry World e l’Amazon Appstore

Tra le maggiori caratteristiche del BlackBerry Classic che aumentano produttività, comunicazione e collaborazione troviamo:

  • Tastiera e Trackpad BlackBerry®– La tastiera QWERTY ha superato la prova del tempo in quanto caratteristica iconica di BlackBerry che gli utenti conoscono e di cui si fidano. Costruita per avere velocità e precisione ottimali, la tastiera QWERTY del BlackBerry Classic dà agli utenti il controllo e la sicurezza per comunicare in maniera veloce e chiara utilizzando una sola mano, con un trackpad e i classici tasti di navigazione.
  • BlackBerry® Browser – Il browser web del BlackBerry 10 è sorprendentemente veloce ed estremamente bello. Per questo motivo HTML5TEST.com lo classifica tra i maggiori browser mobile per fidelizzazione web. * Accedi al tuo contenuto online preferito così com’è stato progettato per essere utilizzato, più velocemente che in passato e con un numero di schede illimitato.
  • Schermo & Batteria – Il BlackBerry Classic offre un fattore di forma ottimizzato per i power communicator con un display touch di 3.5 pollici, risoluzione HD di 294 dpi e il Corning® Gorilla® Glass 3 per una durata maggiore. Il BlackBerry Classic inoltre offre una maggiore capacità della batteria e il miglior software di ottimizzazione della batteria: fino a 22 ore di durata, si può stare sicuri che il BlackBerry Classic sarà pronto a portare i risultati quando serve.**
  • Componenti Premium – Il dispositivo è costruito con materiali duraturi combinati con tecnologia all’avanguardia. Troviamo un processore Qualcomm Snapdragon a1.5 GHz, 2GB di RAM, 16GB di archiviazione (espandibili con microSD di capacità fino a 128GB), e una fotocamera frontale di 2MP e una posteriore di 8MP con ottica avanzata e sensori imaging aggiornati.
  • BlackBerry® 10 OS 10.3.1 – Il BlackBerry Classic esce con un sistema operativo BlackBerry 10.3.1. precaricato, che offre un look fresco, con icone aggiornate e una barra d’azione istantanea così che le funzioni più comunemente utilizzate da ogni utente si trovano al centro dello schermo. Con questo nuovo sistema operativo, gli utenti hanno accesso a nuove caratteristiche, tra cui:
    • BlackBerry® Blend – BlackBerry Blend porta la messaggistica e i contenuti presenti sul tuo smartphone BlackBerry nel tuo computer e tablet. Ricevi notifiche istantanee di messaggi, leggi e rispondi alle tue email di lavoro e personali, ai messaggi di testo e BBM, e accedi a documenti, calendario, contatti e media in tempo reale su qualsiasi dispositivo tu stia utilizzando, grazie al tuo BlackBerry.
    • BlackBerry® Assistant – Il BlackBerry Assistant è il primo assistente digitale di BlackBerry e può essere utilizzato con comandi vocali e testuali per aiutare gli utenti a gestire email di lavoro e personali, contatti, calendari e altre applicazioni native BlackBerry 10. É l’unico assistente di smartphone sul mercato oggi che può accedere sia a contenuti personali che di lavoro nel tuo perimetro di lavoro. Il BlackBerry Assistant determina in maniera intelligente come risponderti basandosi su come hai interagito con lui – se digiti, risponde in maniera silenziosa, se parli, risponde vocalmente e se lo attivi tramite Bluetooth, risponde fornendoti informazioni aggiuntive di contesto perché presuppone che tu possa non avere accesso allo schermo.
    • Due vetrine di app per un gran numero di app professionali e popolari:
      • BlackBerry World – BlackBerry World offre app essenziali per la produttività per i business professionalche cercano comunicazioni efficienti e collaborazione.
      • Amazon Appstore – Precaricato sul BlackBerry Classic, gli utenti possono accedere alle popolari app e giochi Android attraverso l’Amazon Appstore tra cui Candy Crush Saga, Pinterest, Kindle for Android e Cut the Rope 2. Gli utenti possono anche scansionare le app Android prima dell’installazione alla ricerca di malware e problemi di privacy utilizzando BlackBerry Guardian.
  • BlackBerry® Hub – Il posto dove gestisci tutte le tue conversazioni – email, testo, BBM, chiamate, social media e altro. Puoi anche dare uno sguardo a cosa c’è nel tuo calendario. È sempre disponibile con un singolo swipe per aiutarti a essere organizzato e avere tutte le tue conversazioni sotto controllo.

BlackBerry Classic è costruito sul sicuro e rinomato sistema operativo di BlackBerry, con protezione incorporata contro virus, manomissioni e perdite di dati. Il BlackBerry Classic di default è privato e protegge gli utenti con email, navigazione web e BBM criptati.

Questo dispositivo sottolinea il nostro impegno nell’aiutare gli utenti BlackBerry a essere produttivi al massimo e a rispondere alle richieste del business da qualunque posto, in qualunque momento”, ha detto Chen. “Riutilizzando le funzionalità di cui gli utenti si fidano, incorporando il nostro ultimo sistema operativo e costruendo un browser più veloce, i nostri utenti possono essere sicuri di star utilizzando il miglior strumento di comunicazione che ci sia in giro”.

Il BlackBerry Classic è ora disponibile attraverso i rivenditori locali in tutto il mondo e online attraverso ShopBlackBerry.com e Amazon.com. Per maggiori informazioni, visitare http://www.BlackBerry.com/Classic.

Numerosi accessori tra cui custodie e caricabatterie sono inoltre disponibili.

Scheda Tecnica

– Size: 131 x 72.4x 10.2 mm
– Weight: 178g
– Navigation: QWERTY keypad, Capacitive touch screen with intuitive gestures, optical trackpad and classic navigation keys
– Keyboard: 35 key backlit physical keyboard
– Dedicated keys: Front: Send, End (Power), Menu, Escape / Top: Lock/Power (On/Off) / Side: Volume Up/Down, Mute
– Display: 3.5″, 294 PPI, 720 x 720, 24-bit colour depth, 1:1 aspect ratio
– OS: BlackBerry 10 OS
– Desktop software: BlackBerry® Blend software to bring the power of your BlackBerry smartphone to your computer and tablet, BlackBerry® Link software for your computer to enable synchronisation of data and media
– Processor: Qualcomm MSM 8960 1.5GHz
– Memory: 2 GB RAM, 16 GB Flash expandable memory via hot-swappable MicroSD memory card (up to 128GB)
– Micro USB 2.0 high speed port—allows charging and data synchronisation of the device with a USB cable
– Physical Video out via SlimPort®
– Battery: 2515 mAh (minimum) non-removable Lithium Ion battery, Up to 22 hours mixed battery life (Up to 17.2 hours GSM talk time, Up to 15.2 days GSM standby time, Up to 11.7 hours UMTS talk time, Up to 14.5 days UMTS standby time, Up to 70 hours audio playback, Up to 13.7 hours video playback
– Rear camera 8 megapixel auto-focus camera, Backside Illumination, Flash, continuous and touch to focus, Image and video stabilization, 5 element F2.2 lens, 5x digital zoom, 1080p HD video recording at 30 fps, 2DOF video stabilization
– Front camera 2 megapixel fixed-focus camera, 720p HD video recording, 3x digital zoom
– Security: Password protection, screen lock, and sleep mode
– Voice input/output Three microphones for noise cancellation, Hands-free headset capable, Bluetooth® headset capable, Integrated hands-free speakerphone
– Network bands:
Europe, Middle East, Africa, Asia
LTE : 1, 2, 3, 5, 7, 8, 20 (2100/1900/1800/850/2600/900/800 MHz) – Cat 3
HSPA+ : 1, 2, 5/6, 8 (2100/1900/850/900 MHz)-DC 42Mb DL(Cat 24), 5.76 Mb UL(Cat6)
Quad-band GSM/GPRS/EDGE (850/900/1800/1900 MHz)
Canada, Latin America, United States (LTE/HSPA+)
LTE : 1, 2/25, 4, 5, 7, 13, 17 (2100/1900/AWS/850/2600/700/700 MHz) – Cat 3
HSPA+ : 1, 2, 4, 5/6 (2100/AWS/1900/850 MHz) – DC 42Mb DL (Cat 24), 5.76 Mb UL(Cat6)
Quad-band GSM/GPRS/EDGE (850/900/1800/1900 MHz)
– Wi-Fi® 802.11 bgn 2.4GHz, 802.11 an 5GHz, 4G Mobile Hotspot, Miracast
– FM Radio: receive (headset as antenna)
– GPS: Assisted, Autonomous and Simultaneous GPS and GLONASS, Preloaded with BlackBerry® Maps Maps application, Support for User Plane and Control Plane A-GNSS
– Bluetooth: 4.0 Low Energy (LE) and EDR
– NFC: BlackBerry® Tag with NFC technology enables communication between BlackBerry smartphones and other NFC-enabled devices with a tap
– Advanced Sensors: Accelerometer, Magnetometer, Gyroscope, Proximity, Ambient light, Hall sensor

Davvero interessante l’ultimo rapporto di Gartner, una delle agenzie di ricerca più credibili, che rivela non solo il numero complessivo degli smartphone e dei feature phone venduti nel Q3 2014 ma anche in base all’OS utilizzato e al produttore.

Gli smartphone venduti nel Q3 2014 a livello globale sono stati il 20% in più rispetto al trimestre precedente, equivalenti a 301 milioni gli smartphone; questo è stato a spese dei feature phone, le cui vendite, principalmente a causa dei prezzi sempre più in diminuzione degli entry-level Android, hanno subito un forte declino andando ora a rappresentare il 34% del mercato e che Gartner prevede entro il 2018 arriverà a solo il 10% di tutti i telefoni venduti.

L’83,1% (250 milioni di unità) degli smartphone venduti nel mondo nel corso del periodo sono Android, in crescita quindi rispetto al Q3 2013 quando i dispositivi con tale OS erano 205 milioni. IOS equipaggia invece il 12,7% di tutti gli smartphone venduti (38,1 milioni di iPhone). Nonostante il fatto che siano stati vendutipiù Windows Phone rispetto all’anno precedente, la quota di mercato di Microsoft è invece leggermente calata dal 3,6% dello scorso anno al 3% nell’ultimo trimestre. Continua il crollo di Blackberry.

Mercato-Smartphone-Q3-2014-OS-Mobili

Per quanto riguarda i produttori di smartphone e feature phone, ci sono poco sorprese.
Il leader mondiale, Samsung, continua il recente trend in calo passando dal 25,7% del mercato della telefonia mobile nel Q3 2013, 117 milioni di unità vendute, al 20,6%, circa 94 milioni di unità vendute.
Nokia, che è già parte di Microsoft, ha subito un duro colpo, passando da 63 milioni di unità vendute nel Q3 2013 a 43.000.000 nel Q3 2014.

Mercato-Smartphone-Q3-2014-Produttori-2

Decisamente positivi invece i risultati di Apple che ha venduto 38 milioni di iPhone nel Q3 2014, rispetto ai 30,3 milioni del Q3 2013, e Xiaomi che ha aumentato le vendite del 336% anno su anno, passando da 3,6 a 15,7 milioni di unità nel Q3 2014. Sembra che quest’ultima sia stata scalzata dal suo terzo posto sul mercato degli smartphone nel Q3 2014, ma non da Lenovo, come si diceva, ma da Huawei.
La battaglia per il terzo posto è comunque piuttosto serrata, come si può vedere nella tabella qui sotto, la più interessante in prospettivva perchè relativa ai soli smartphone.

Mercato-Smartphone-Q3-2014-Produttori

Se l’attuale piattaforma top di Qualcomm è rappresentata dallo Snapdragon 805 che ha esordito sul mercato neanche 2 mesi fà con il Samsung Galaxy Note 4, nella prima metà 2015 questà sarà rappresentata dallo Snapdragon 810, già annunciato dalla società lo scorso Aprile (nostro articolo).

Per permettere agli sviluppatori di sfruttare al meglio la nuova piattaforma a 64bit Qualcomm ha reso disponibili per l’acquisto lo smartphone e il tablet della Mobile Platform Development Snapdragon 810, dotati di alcuni delle migliori tecnologia mobili attualmente disponibili, al prezzo rispettivamente di $ 799 e $ 999.

Il punto principale di questi dispositivi sviluppatore è, naturalmente, il SoC Snapdragon 810, un chip octo-core a 64-bit che dispone di quattro ARM Cortex-A57 e quattro Cortex-A53. Il chip offre prestazioni ed efficienza energetica superiore rispetto all’ultima generazione di modelli di CPU ARM. L’ 810 contiene anche la migliorata GPU Adreno 430, che vanta il 30 per cento in più di prestazioni rispetto all’Adreno 420 dello Snapdragon 805, così come caratteristiche come il supporto a display 4K.

Lo smartphone da sviluppatore è un phablet con display da 6,2 pollici 2560 × 1600 (490ppi). E’ dotato di 4 GB di RAM LP-DDR4, una batteria 3020mAh, fotocamera posteriore da 13MP OIS e dual flash, fotocamera frontale da 4 MP in grado di registrare a 1080p a 120fps, tecnologia QuickCharge 2.0, e un lettore di impronte digitali sul retro. Il portatile dispone anche di una vasta gamma di sensori, 8 microfoni, uno slot micro HDMI che supporta i display 4K, il supporto USB 3.0, e un emettitore di ultrasuoni.

Anche il tablet di riferimento di Qualcomm ha caratteristiche al top. È dotato di uno schermo da 10,1 pollici UHD 4K (3840 × 2160) 16:9, 4 GB di RAM LP-DDR4, le stesse fotocamere dello smartphone, e una batteria di dimensioni adeguate di 7560mAh. Il tablet dispone anche di una simile gamma di sensori, ma è disponibile anche con doppia fotocamera gesto 3D IR e altoparlanti stereo anteriori.

Mentre i dispositivi di riferimento di Qualcomm contengono un buon numero di caratteristiche che probabilmente non arriveranno sulle ammiraglie dei consumatori, Qualcomm ha offerto uno sguardo di ciò che possiamo aspettarci da smartphone e tablet di fascia alta del prossimo anno. Non solo processori più veloci, ma anche tipi di memoria più veloci, nuovi standard USB e Bluetooth nuovi display con risoluzione ancora più elevata che potrebbero anche diventare la norma nel 2015.

Proporta ha il piacere di presentare la nuova linea di accessori di ricarica, che include tre nuovi TurboCharger con potenze diverse, per soddisfare le esigenze di tutti.
Scopriamo quindi Gizmo TurboCharger 1000 mAh, Mohawk TurboCharger 8000 mAh e Stripe TurboCharger 12000mAh. La linea di accessori di ricarica include inoltre il nuovo Portafoglio con tecnologia anti RFID, disponibile con o senza TurboCharger Gizmo, e il popolare Caricatore da Auto con doppia porta USB.

La responsabile prodotto Lynnette Prigmore spiega che per Proporta le soluzioni di ricarica non sono di certo un “nuovo argomento”:
“Già da diversi anni offriamo dei caricabatteria di emergenza per risolvere i soliti problemi di batteria, e la nuova linea di accessori è stata creata appositamente per poter ricaricare la maggior parte dei dispositivi portatili e soddisfare le esigenze di tutti i clienti. In aggiunta alla collezione di batterie portatili, abbiamo introdotto il nuovo Portafoglio in Pelle con tecnologia anti-RFID, ossia, un portafoglio che blocca la lettura delle vostre
carte di credito in prossimità di lettori per i pagamenti senza contatto, e che può essere combinato al TurboCharger Gizmo, talmente sottile da poter essere conservato in un portafoglio”.

Caricabatterie TurboCharger 1000 Gizmo
Gizmo è il più sottile e leggero dei TurboCharger Proporta ed è adesso disponibile nella versione da 1000mAh, per ricaricare in qualsiasi situazione di emergenza.

Ideale per smartphone e cellulari, MP3 e iPod, il caricabatterie TurboCharger Gizmo è spesso solo 4,6mm e potrete quindi portarlo con noi in tasca per poterlo utilizzare in qualsiasi momento. La spia luminosa LED indica il livello di energia restante nel TurboCharger.

Percentuale di ricarica approssimativa: iPhone 5S: 63%, iPhone 6: 55%, iPhone 6 Plus: 34% e Galaxy S5 : 35%.

Caricabatterie di emergenza TurboCharger 1000 Gizmo
Capacità: 1000mAh
Input 5V 1A max
Output 5V 1A max
Include un cavo micro USB con estremità maschio e estremità femmina (cavi per dispositivi Apple non inclusi)
La spia luminosa indica il livello di energia restante nel TurboCharger.
Esterno in metallo
Dimensioni: 85 x 54 x 4.5mm
Garanzia: 1 anno
Prezzo: 17.95

Caricabatterie Portatile USB TurboCharger 8000 – Mohawk
Il nuovo TurboCharger 8000 Mohawk è un Caricabatterie portatile da 8000mAh, con due porte USB e ideale per ricaricare tutti i tuoi dispositivi ovunque tu sia.

Ideale per vacanze, viaggi, e per ricaricare in luoghi dove non c’è una presa elettrica per ricaricare, il TurboCharger 8000 è piccolo e leggero, quindi perfetto per essere portato sempre con te.
In più, grazie alle due porte USB, potrai ricaricare due dispositivi contemporaneamente e potrai utilizzarlo anche con il cavo USB originale in dotazione con i tuoi dispositivi.

Attenzione: Cavi Apple non inclusi. Per ricaricare i dispositivi Apple è necessario utilizzare i cavi in dotazione con il tuo dispositivo Apple.

La spia LED indica il livello di energia rimanente nel TurboCharger, così da poter sapere quanto ancora puoi utilizzarlo prima di doverlo ricaricare.

Ricariche approssimative: iPhone 5S: 5 volte , iPhone 6 4,5 volte, iPhone 6 Plus 2n75 volte, Galaxy S5: 2,75 volte.

Compatibile con:
iPhone 4/4S / 5 / 5S / 5C / 6 / 6 Plus
Galaxy S3 / S4 / S4 mini / S5 / Note 3 / Note 4 / Alpha
Amazon Fire Phone
Google Nexus 4
HTC One / M8
Nokia Lumia 620 / 820 / 920 / 830 /735 / 530 / 630 / 635 / 930
BlackBerry Q10 / Z10
Xperia Z1 / Z2 / Z3 / Z3 Compact
LG Nexus 5
Moto G style
LG G3
E tanti altri dispositivi

NB: è possibile utilizzare entrambe le porte USB per ricaricare qualsiasi dispositivo.

Include un cavo micro USB
Capacità : 8000 mAh
Input: 5V 1A
Output: 5V 2.1A & 1A (2.1A max)
Dimensioni: 122 x 70 x 14 mm
Garanzia: 1 anno
Prezzo: 34,95

Caricabatterie USB TurboCharger 12000 STRIPE – Batteria esterna
Stripe è il nuovo caricabatterie USB TurboCharger di Proporta, con un’incredibile capacità di stoccaggio di 12000mAh, per poter ricaricare più volte smartphone e tablet.

Leggero e compatto, una volta provato non potrai più farne a meno. Ideale per viaggi, spostamenti, vacanze, e in qualsiasi occasione in cui non ti è possibile ricaricare il tuo smartphone o tablet. Grazie alla doppia porta USB potrai addirittura ricaricare due dispositivi contemporaneamente.

Compatibile con la maggior parte degli smartphone, cellulari e tablet in commercio, il TurboCharger 12000mAh di Proporta include un cavo di ricarica micro USB e può essere utilizzanto anche con i cavi originali in dotazione con qualsiasi dispositivo.

Attenzione: Cavi per dispositivi Apple non inclusi. Per ricaricare i dispositivi Apple è necessario utilizzare i cavi 30 pin o Lightning in dotazione con il tuo dispositivo.
La spia luminosa LED indica il livello restante di energia del TurboCharger. Per ricaricare la batteria basterà collegarla alla presa USB standard di un computer.

Ricariche approssimative: iPhone 5S: 7.5 volte, iPhone 6: 6.5 volte, iPhone 6 Plus: 4 volte e Galaxy S5 4.5 volte.

Compatibile con:
iPhone 4 / 4S / 5 / 5S / 5C / 6 / 6 Plus
Galaxy S3 / S4 / S4 mini / S5 / Note 3 / Note 4 / Alpha
Amazon Fire Phone
Google Nexus 4
HTC One / M8
Lumia 620 / 820 / 920 / 830 /735 / 530 / 630 / 635 / 930
BlackBerry Q10 / Z10
Xperia Z1 / Z2 / Z3 / Z3 Compact
LG Nexus 5
iPad 2 / 3 / 4 / Air / mini / mini 2
Galaxy Tab 3
Kindle Paperwhite / Fire / Fire HDX / Voyage / HD6 / HD7
Nexus 7
Lumia Tablet 2520
Hudl / Hudl 2
Sony Tablet S
Smartphones Moto G
Smartphones Wiko
LG G3

La porta USB “High” può essere utilizzata anche per ricaricare smartphones e cellulari.
Cavo Micro USB incluso

Capacità : 12000 mAh
Input: 5V 1A
Output: 5V 2.1A & 1A (2.1A max)
Doppia porta USB
Dimensioni: 154 x 74 x 15mm
Garanzia: 1 anno
Prezzo: 47.95

Portafoglio SafeKeep con Caricabatterie TurboCharger Gizmo
Il nuovo Portafoglio in Pelle SafeKeep è disponibile anche in abbinamento con l’utilissimo Caricabatterie TurboCharger Gizmo 1000mAh.

Gizmo è un caricabatterie di emergenza, talmente sottile e leggero che può essere conservato dentro al Portafoglio SafeKeep. Con i suoi 1000mAh di stoccaggio, Gizmo permette di ricaricare il tuo smartphone, cellulare e MP3 in qualsiasi luogo tu sia ed evitare di restare a corto di batteria.

Il Portafoglio in Pelle SafeKeep è invece il nuovissimo portafoglio con taschino anti-RFID (Radio Frequency Identification), che impedisce di essere addebitati due volte se si possiedono più carte bancarie per pagamenti senza contatto ad esempio. Il taschino infatti includo un pratico scudo che impedisce alle carte bancarie o carte di trasporto conservate di essere lette dai lettori in prossimità.

Pacchetto Portafogli SafeKeep e Caricabatterie TurboCharger Gizmo 1000
Caricabatterie di emergenza da 1000mAh per smartphone, cellulari e MP3
Spia LED indicatrice di carica restante
Portafoglio SafeKeep con tecnologia anti-RFID
Realizzato in Vera Pelle e disponibile in nero
Garanzia: 1 anno
Prezzo: 39.95

Caricabatterie da Auto con doppia porta USB
Il nuovo caricabatterie da Auto Proporta permette di ricaricare fino a 2 dispositivi contemporaneamente, grazie alla doppia porta USB.
Ideale quindi per non restare mai a corto di batteria con smartphone, cellulari, iPod, GPS, console portatili, lettori MP3.
Il caricatore da auto può essere utilizzato con un cavo USB standard Proporta o con il cavo originale del proprio dispositivo da ricaricare. Basterà collegare il carocatore alla presa accendi-sigari dell’auto e connettere quindi il dispositivo.

Compatibile anche con: iPhone 4 / 4S / 5 / 5S / 6, Galaxy S3 / S4 / S4 mini / S5, Amazon Fire Phone, Google Nexus 4, HTC One / M8, Lumia 620 / 820 / 920, BlackBerry Q10 / Z10, Xperia Z1 / Z2 / Z3, LG Nexus 5

Caricabatterie da auto con doppia porta USB
Ricarica fino a due dispositivo contemporaneamente
Potenza: Input: DC 12V 24V, output: DC5V 21,1A
Ideale per non restare mai senza batteria durante i tuoi viaggi
Garanzia di sostituzione: 1 anno
Prezzo: 17,95

La nuova linea di soluzioni di ricarica Proporta è disponibile su www.proporta.it

BlackBerry Limited, leader globale nelle comunicazioni mobile, lo scorso 13 novembre ha annunciato il lancio di BBM™ Meetings, una soluzione di audio e video conferenza, multi-OS e mobile first, che fornisce un’esperienza di collaborazione mobile, aumenta la produttività dei mobile professional e al tempo stesso riduce i costi operativi per l’azienda.

Le conferenze audio e video sono una possibilità sempre più importante per le aziende, ma le soluzioni attuali non sono in grado di offrire uno strumento di comunicazione efficace per la loro forza lavoro sempre più mobile. Secondo Strategy Analytics, il mercato delle conferenze mobile aziendali è destinato a raggiungere 165 milioni di utenti e un fatturato di 4.7 miliardi $ entro il 2018. Nonostante la crescita del mercato, l’attuale esperienza di collaborazione mobile non risponde alle esigenze dei mobile professional di oggi. I dipendenti incontrano difficoltà quando partecipano a meeting dai loro dispositivi mobili e quando cercano di condividere e collaborare in maniera ricca, facile ed affidabile. Questo porta a perdite di tempo e di produttività. In un recente sondaggio, il 63 percento dei rispondenti ha affermato che dispositivi mobili in grado di aiutarli a collaborare meglio nei meeting e sui progetti sarebbero utili ad aumentare la produttività.

Attraverso BBM Meetings, gli utenti BBM™ sugli smartphone Android™ e BlackBerry® così come sui PC Windows® o Mac hanno accesso a capacità di video e audio conferenza di alta qualità che sfrutta i benefici della collaborazione e la funzionalità per la quale BlackBerry è conosciuta. BBM Meetings rende più semplice per i lavoratori mobile partecipare a meeting in movimento. Si tratta anche di una piccola parte del costo di altre applicazioni che forniscono una funzionalità simile.

“La strategia aziendale di BlackBerry si espande al di là della nostra posizione di primo piano nel mercato EMM per offrire un set di servizi a valore aggiunto, tra cui un servizio di collaborazione mobile per gli utenti”, ha detto John Sims, President, Global Enterprise Services di BlackBerry. “BBM è l’unica piattaforma di messaggistica online per smartphone Android e BlackBerry che offre un’esperienza completa nei meeting e che mette la mobilità al primo posto. Molte soluzioni di audio e video conferenza sono state costruite tenendo in considerazione in prima battuta i desktop, e solo secondariamente il mobile. BBM Meetings è appositamente progettato da una prospettiva mobile first per permettere ai dipendenti in mobilità di lavorare insieme in maniera efficace e raggiungere maggiori risultati”.

Tra le principali caratteristiche del BBM Meetings:
Programmazione in movimento: Con BBM Meetings, puoi facilmente avviare o programmare una conferenza audio e video dal tuo dispositivo mobile. I partecipanti possono essere invitati dalla tua rubrica locale o aziendale attraverso BBM o email. Tutti i tuoi meeting sono istantaneamente aggiunti al calendario del tuo dispositivo.
– Le chat BBM diventano meeting con il semplice tocco di un tasto: Partecipare ad un meeting è molto facile. Con BBM Meetings, quando è giunta l’ora di partecipare il dispositivo squilla. Rispondi come se fosse una chiamata vocale e sei dentro il meeting, senza la necessità di avere a che fare con conference ID, password e PIN.
Presente in ogni posto: Partecipare ad un meeting dal tuo dispositivo mobile non dovrebbero limitare la tua abilità di essere presente e partecipare. BBM Meetings è progettato in primo luogo per i partecipanti in movimento, così puoi partecipare dal dispositivo che preferisci – mobile o desktop. Mostra il tuo schermo, esegui una presentazione, condividi un documento o prendi note.
Video HD e conferenza audio: Porta in vita grandi idee con video HD e conferenze vocali fino a 25 partecipanti. Vedi lo schermo dello speaker, quello che stanno presentando o naviga nelle gallerie dei partecipanti.

Pacchetto di nuovi servizi a valore aggiunto
BlackBerry ha inoltre annunciato un nuovo pacchetto di servizi a valore aggiunto che sarà disponibile a dicembre. Il pacchetto Enterprise Communicator include BBM Meetings, BBM™ Protected e Advantage Level Support per $12 mensili. Le aziende possono acquistare questo pacchetto attraverso il loro BlackBerry Account Manager o il loro distributore autorizzato.

A Natale, Basta il Pensiero!Da power bank a casse audio e accessori per l’auto:
tutti gli “sfizi tecnologici” di BIP Basta il Pensiero

MATT.ONE POWER BANK
Matt.One di BIP Basta il Pensiero è un power bank dal design compatto e dal peso contenuto in grado di ricaricare completamente lo smartphone almeno 2 volte grazie alla batteria da 4100 mAh integrata.
Coloratissima e comoda da usare, Matt.One è una batteria esterna da portare sempre con sé per avere energia aggiuntiva anche in mobilità, con in più elementi utili come il LED con indicazione dello stato della batteria e la funzione auto power ON/OFF. In caso di emergenza, basta collegare Matt.One tramite un cavetto mini-USB (in dotazione) e fare una leggera pressione sul tasto ON per accendere la batteria e avviare la ricarica dei dispositivi in qualsiasi luogo e momento.
Dimensioni 53(L), 24(P), 73(A) mm
Colori: Arancione, Azzurro, Fucsia, Verde e Viola

Prezzo consigliato al pubblico: € 19,90

SONY DSC

PIA.NO KEY BATTERY

Pi.Ano Key è una potentissima batteria esterna a doppia porta USB da 15000 mAh per smartphone e tablet che fornisce al dispositivo tutta l’energia di cui hai bisogno ed avere la ricarica sempre a portata di mano.

Non solo un semplice powe bank: Pi.ano è anche una comoda torcia LED!
Porta micro USB
Cavo micro USB incorporato
Torcia LED

Prezzo consigliato al pubblico: € 34,90

CATALOGOultimoultimo.indd

Accessori 

Cover FIRE con accendino incorporato!

La Cover Fire per iPhone 5/5s e iPhone 6 è una cover realizzata in plastica con la grande particolarità e comodità di avere un accendino incorporato! Dopo 10 secondi l’accendino si disattiva automaticamente.

Batteria interna ricaricabile tramite cavo Micro USB.
Colorazioni disponibili: Nero e Argento

Prezzo consigliato al pubblico:
€ 19,90 per iPhone 5/5s
€ 22,90 per iPhone 6

CATALOGOultimoultimo.indd

Cover SELFIO con telecomandino per i selfie!

Per evitare portarsi dietro un dispositivo in più per fare i Selfie, nasce SELFIO: la cover in plastica con telecomandino incorporato per essere sempre pronti allo scatto forografico!
Colorazioni disponibili: Verde Fucsia, Blu

Prezzo consigliato al pubblico:
€ 24,90 iPhone 5/5s
€ 26,90 iPhone 6

CATALOGOultimoultimo.indd

TWOO caricatore da auto con due porte USB
La tecnologia è sempre con noi e molti utilizzano quotidianamente più di un dispositivo mobile. Ecco una soluzione comodissima quando ci si trova in auto per ricare contemporaneamente i nostri dispositivi: il caricatore da auto a doppia porta USB da 3,1 mAh adatto a tutti i dispositivi, smartphone e tablet, disponibile nei colori Argento, Oro.

Prezzo consigliato al pubblico: € 13,90

CATALOGOultimoultimo.indd

Audio

MAR.TE Cassa Bluetooth

Mar.te è uno speaker dall’estetica accattivante, la sua struttura in plastica e gomma gli conferisce un design unico. Con i suoi 2 speaker da 3W ascolti la tua musica ovunque grazie alla batteria da 1500mAh semplicemente connettendo il bluetooth, il jack da 3,5mm o inserendo la tua micro SD. Dotato di radio FM e sveglia e grazie al vivavoce consente di effettuare e ricevere telefonate.
Alimentazione: Batteria al Litio + Adattatore
Funziona fino a 20mt
Compatibilità: iPhone, iPad, Smartphone, PC, Notebook, Mp3, Mp4 etc.

Funzioni: Bluetooth, Microfono, Ingresso audio, RadioSveglia, lettore di memorie Micro SD card
Colorazioni disponibili: Bianco/Rosso, Celeste/Verde, Nero/Rosso

Prezzo consigliato al pubblico: € 59,90

SONY DSC SONY DSC

GO.LF ONE 
Go.lf One è un mini speaker portatile con stand a ventosa che ne garantisce un’ottima stabilità. Bluetooth 3.0 e potenza 2,5W, Golf.One è compatibile con iPhone, iPad, Smartphone, PC e tutti i dispositivi di riproduzione audio e funziona fino a 10 metri di distanza dalla fonte.
Alimentazione: Batteria al Litio
Funzioni: Bluetooth, Ingresso audio
Colorazioni disponibili: Arancio, Azzurro, Verde

Prezzo consigliato al pubblico: € 19,90

CATALOGOultimoultimo.indd SONY DSC

JVCKENWOOD Italia S.p.A. è lieta di annunciare l’introduzione sul mercato italiano di tre nuovi modelli di cuffie intrauricolari, dedicate a chi pratica sport ascoltando la propria musica preferita: le cuffie “Gumy Sport” HA-ENR15 e le cuffie per running HA-ETX30/HA-ETR40. HA-ENR15 e HA-ETR40 sono dotate di un telecomando e di un microfono compatibili con i dispositivi iPod, iPhone, iPad, Android e BlackBerry.

L’auricolare a ugello della cuffia Gumy Sport HA ENR15 garantisce la caratteristica Nozzle Fit: è fatto di morbido silicone, di una forma unica, che previene la caduta accidentale delle cuffie durante l’attività fisica. La cuffia è sweat-proof con certificazione IPX2, per una protezione efficace contro il possibile contatto con acqua e sudore. Il cavo colorato da 1 metro è dotato di uno spinotto iPhone compatibile, mentre sono inclusi nella confezione auricolari di dimensioni diverse (S/M), in modo da rendere la cuffia adatta a tutti.

Le cuffie HA-EXT30 e HA-ETR40 sono invece dotate della caratteristica Pivot Motion Fit grazie al gancio rotante, che si fissa all’interno del bordo dell’orecchio. Poiché il gancio non sporge oltre l’orecchio è possibile indossare contemporaneamente sia le cuffie che un paio di occhiali. La posizione del gancio può essere regolata mentre l’auricolare è inserito nell’orecchio.

Questi due modelli di cuffia sono splah-proof, rispettivamente certificati IPX5 e IPX7, in modo da poter essere lavati e mantenuti puliti dopo l’esercizio fisico. Il cavo colorato da 1,2m è dotato di uno spinotto compatibile con iPhone e altri smartphone, mentre sono inclusi nella confezione auricolari di dimensioni diverse (S/M/L) e un gancio da attaccare al cavo, in modo da poter agganciare la cuffia sugli indumenti.

HA-ETR40 è fornita anche di auricolari di tipo aperto, in modo da non isolare completamente dai rumori dell’ambiente circostante, migliorando così la sensazione di sicurezza (ad esempio quando si corre per strada, dove possono essere presenti macchine o altri veicoli). Questo modello è anche dotato di un telecomando con microfono splash-proof posto sul cavo da 0,6m e di un cavo di estensione da 0,6m.

HA-ENR15 e HA-ETX30 sono disponibili a partire da Ottobre nelle colorazioni blu, nera, rosa, e bianca, mentre HA-ETR40 sarà disponibile sia in colorazione rossa che nera.

Prezzo al pubblico suggerito: HA-ENR15 19,99€; HA-ETX30 29,99€; HA-ETR40 39,99€.

Sono usciti gli ultimi dati raccolti da Kantar Worldpanel sulle quote di mercato dei sistemi operativi mobili nei vari paesi del Mondo nel periodo di tre mesi che termina in Agosto permettendo un confronto con lo stesso mese dell’anno scorso.

Partiamo dallo sfidante ai big, Windows Phone, del quale ha proprio l’altro giorno Microsoft ha mostrato il futuro e che in Europa sta godendo un leggero aumento della sua quota di mercato. Anno su anno, questo sistema operativo mobile ha guadagnato 0,7 punti percentuali per il periodo di tre mesi terminato nel mese di Agosto.

È interessante notare che gran parte del successo di Windows Phone va a scapito di iOS. Apple sta perdendo quote in Germania, Italia, Francia e Regno Unito. Il maggior calo è in Italia, dove iOS detiene attualmente lo 10,6%, in calo dal 13,8% di un anno fa, mentre Windows Phone arriva al 14.4 % la quota più alta segnalata nel modo.

Altra buona notizia per Microsoft è che nel Regno Unito, un mercato chiave per l’azienda, Windows Phone ha superato la soglia del 10% ed è allo 10,3%. Per quanto riguarda Android, anche questo sta segnando un significativo aumento di utilizzo, tranne che in Spagna. dove la quota è scesa all’88,1% dal 91,2% nei tre mesi terminanti nel mese di Agosto.

Mercato-OS-Mobili-nei-vari-paesi-Android-domina-e con-WP-cresce-a-scapito-di-iOS-tabella-Agosto-2014

Tuttavia non è tutto rose e fiori per Windows Phone, soprattutto in Cina il sistema operativo mobile si attesta al 0,6%, 1,9 punti percentuali in diminuzione rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Insoddisfacente anche l’1,7 % in Australia. Negli Stati Uniti, va un pò meglio con un leggero aumento dello 0,8% così da raggiungere la quota del 4,7%.

Android sta segnando un progresso significativo praticamente ovunque nel mondo spesso a danno di iOS. In patria passa In Giappone, l’OS di Google ha mangiato un pezzo significativo della quota di mercato di iOS nel giro di un anno. Android è ora pari al 70,2% della quota di mercato dal 52,3% rispetto all’anno scorso, mentre Apple che deteneva il 44,5% è scesa al 27,1%.

L’altra faccia della medaglia è BlackBerry con una situazione in calo praticamente ovunque; in Europa si è passati da percentuali comprese tra lo 0.4 al 3.7 % (UK) (2% in Italia) a percentuali comprese tra 0 e 0,9% (UK) (0,7 % in Italia). Negli Stati Uniti è sceso dall’1,7 all’1,2%, in Cina da 0,1 a 0%, uniche note positive ma di modestissima entità in valore assoluto in Giappone dove passa da 0,3 a 0,5 % e in Australia da da 0,4 a 0,8 %.

Fonte: GSM Arena, Kantar

La società di analisi di consumo Kantar Worldpanel ha fornito i dati delle vendite di smartphone per OS e paese per paese in riferimento al periodo di tre mesi terminato nel mese di Luglio.
Prosegue complessivamente la tendenza dei mesi precedenti che vede Android crescere, iOS calare, WP tra alti e bassi, e BlackBerry non pervenuto perchè finito tra gli “altri”.

I cinque grandi mercati europei, Germania, Regno Unito, Francia, Italia e Spagna, vedono una forte presenza di Android con un aumento di 4 punti rispetto allo scorso anno.
Questo è attribuito in gran parte a Samsung, che ha visto le vendite del suo fiore all’occhiello Galaxy S5 conquistare 11,5% di tutte le vendite di cellulari nel Regno Unito, rendendola l’unità più venduta nel paese.

Windows Phone ha visto un aumento nei mercati chiave, attribuiti ai modelli recenti come il Lumia 630 e 930. Gran Bretagna, Italia, e Spagna ha visto un aumento in dati di vendita di WP, con quest’ultimo arrivato anche a scapito di Android. Nel nostro paese in particolare non solo si è registrato l’incremento maggiore ma ora detiene la quota maggiore tra i 5 paesi, ed è anche tornato secondo scalzando iOS.

kantar-july-2014-EU5

I dati mostrano che Android ha aumentato la sua quota di mercato statunitense di oltre 11 punti rispetto allo scorso anno e la maggior parte di questo guadagno va a scapito di iOS, che ha perso 11,8 punti rispetto allo stesso periodo ed è stato così doppiato.
Windows Phone non sfonda neanche nel mercato di casa rimanendo sostanzialmente stabile e nella sua posizione di “nicchia”.

La crescita in altri mercati è altrettanto impressionante, con vendite in paesi come il Messico sche superano l’80% con un aumento di 17,6 punti percentuali nel periodo.
Anche la Cina ha visto una spinta notevole nelle vendite di Android che guadagna 8,4 punti arrivando a quota 84,6%, il tutto a scapito dei sistemi operativi mobili concorrenti come iOS, che ha perso il 5,6%, e Windows Phone che perdendone 1,5 scente sotto l’1%.

Questo ultimo aumento in Asia è attribuito da Kantar a produttori di cellulari locali come Xiaomi e Huawei, con il primo che vanta un enorme quota del 31,6% in Cina. Il trend è destinato a continuare anche a livello internazionale, in quanto questi produttori si aspetta continuino la loro espansione nei mercati esterni. Non tutti i marchi locali hanno visto il successo, però, come ZTE, Lenovo e Oppo che hanno visto le loro quote scendere.

kantar-july-2014-USA-China-Australia-Mexico

Fonte: GSM Arena

Stando ad un report effettuato da Net Applicatios sembrerebbe che gli utenti iOS spenda molto più tempo online rispetto a quelli Android.

Net Applicatios monitora più di 40000 siti web per tenere sotto controllo il traffico dei dati, specialmente quelli derivati da smartphone.
Dagli ultimi dati si è potuto constatare che il 44.62% degli utenti provengono da Android, il 44.19% da iOS e la fetta restante da tutti gli altri OS. Anche se come le percentuali dicono ci sarebbero pi utenti del “robottino verde”, nel momento in cui andiamo a considerare gli account creati e attivi vediamo che Apple supera Android di ben 7 volte.

gsmarena_001

La spiegazione a tutto ciò è molto semplice, infatti molte volte si è parlato del costo relativamente economico di molti device Android, spesso comprati da persone che cercano un buon prodotto (non necessariamente per navigare) ad un buon prezzo.
I prodotti Apple al contrario sono prodotti d’élite che vengono acquistati solamente da un certo tipo di utenti visto anche il prezzo molto alto, inoltre questi stessi utenti sembra siano molto più propensi a navigare in rete rispetto ai primi.

La stessa situazione si pone anche per quanto riguarda l’acquisto delle app, il che spiega anche perchè molti sviluppatori si siano spostati da Android a iOS, semplicemente perchè nel secondo c’è più traffico di denaro. Ma ovviamente le cose sono destinate a cambiare, infatti con gli ultimi dati si nota che sta arrivando un’ondata di nuovi utenti developer su Android che smuove così questo piccolo divario creatosi. Certo dovremo stare a vedere con l’arrivo i iWatch, iPhone 6 se qualcosa muterà nuovamente.

Fonte: GSM Arena

Quattro diversi modelli super sottili e con diversa capacità per ogni tipo di esigenza

Un’estate in cui non perdere mai la carica, con i nuovi power bank Isnatch, utili per ricaricare al momento opportuno smartphone e tablet. Le batterie esterne agli ioni di litio USB della serie “G” Isnatch prevedono diverse capacità per soddisfare ogni tipo di esigenza: inoltre hanno un’estrema portabilità, grazie alle dimensioni ridotte e compatte, ideali per averle sempre con sé nella borsa o nello zaino. Il design è accattivante con colori brillanti e alla moda: perché il Power Bank è un vero e proprio accessorio da sfoggiare.

La versione G2.2 ha capacità da 2200 mAh e corrente in uscita 1 A. Dalla forma lunga ed affusolata, questa versione dei Power Bank Isnatch ha lunghezza di 92mm per un diametro di 21mm. La texture è glamour perché metallizzata e disponibile in tre colori: nero, silver e verde.
Prezzo consigliato al pubblico 12,90 euro
POWER BANK g2.2 nero

La batteria esterna G3.0 ha capacità di 3300 mAh e sistema di controllo della carica, basato su quattro LED, che rappresentano ognuno il 25% di carica circa. In questo modo estremamente intuitivo si può gestire al meglio sia la ricarica del Power Bank stesso sia il controllo del dispositivo ad esso connesso. Super sottile, ha spessore di soli 8 mm ed è disponibile in tre versioni: green con dettagli bianchi, nera con dettagli verdi e bianca con dettagli verdi.
Prezzo consigliato al pubblico 22,90 euro
piwer bank 3.0 nera

G5.0 è una batteria esterna ai polimeri di litio DA 5000 mAh in versione slim. Il suo spessore è infatti di soli 11 mm. Dotato del sistema di controllo di carica a 4 LED, questo power bank ha anche la funzione “shake” che consente di controllare il livello di carica semplicemente scuotendo il prodotto. Ha colore bianco con dettagli in verde ed azzurro.
Prezzo consigliato al pubblico 39,90 euro
power bank 5.0

Carica maggiore per il power bank G10.0 che prevede una capacità da 10000 mAh e uscita 2A. Con sistema di controllo di carica a 4 LED e funzione shake, ha un design ultraslim dallo spessore di 16 mm. La texture è lucida e bianca, con dettagli verdi e azzurri.
Prezzo consigliato al pubblico 49,90 euro
Power Bank 10.0

E’ possibile trovare maggiori informazioni sul sito GBC.

0 3525

Spesso si dice(va) che quando si riceve dal proprio datore di lavoro una carta di credito e un BlackBerry la propria carriera è sicuramente in ascesa, se poi si aggiunge anche un assistente allora stiamo toccando il cielo con un dito, anche se, in questo caso l’assistente non potrà portarci il caffè in ufficio o fare le nostre veci visto che si tratta del BlackBerry Assistant che arriverà con l’aggiornamento del famoso OS alla versione 10.3.

BB Assistant ci aiuterà a gestire semplici compiti come la ricerca di determinate e-mail, calendario, i trend su Twitter o l’invio di inviti ad eventi, direttamente dal nostro dispositivo, insomma dovrebbe riuscire ad adattarsi alle nostre esigenze. Molti che lo hanno testato dichiarano che “più lo si usa, più diventa preciso e riconosce le richieste fatte in precedenza”.

assistant-main-use

Ovviamente queste peculiarità sono una manna per coloro che non riescono a rinunciare all’utilizzo dello smartphone anche quando guidano. Inoltre l’app si adatta a qualsiasi dispositivo bluetooth su qualsiasi modello di auto. Donny Halliwell (noto blogger di BB dice):

La cosa più impressionante per me è come riesco ad interagire in maniera completa con BlackBerry Assistant senza lasciare l’applicazione.

Lo stesso Donny ci spiega come sia possibile leggere o “flaggare” una mail non letta o ancora, durante una riunione, segnarsi un appuntamento in agenda e verrà costruito un promemoria che verrà creato senza lasciare l’applicazione Assistant. Ma non solo, potremo anche accedere a funzioni pù semplici come l’accensione e lo spegnimento della torcia, che, come ci continua a raccontare, potrebbe essere utile nei momenti in cui abbiamo un calo di corrente in casa, basterà dire “accensione torcia” e successivamente “spegnere torcia” per riuscire a trovare l’interruttore generale nella nostra abitazione.

assistant-two-up (1)

Un ultimo esempio che ci riporta è la possibilità di “switchare” dalla modalità “normale” a quella “riunione”, ovvero la possbiltà per chi ci sta cercando di trovarci solo attraverso una chiamata (il tutto sempre attraverso comandi vocali). Insomma, questo BlackBerry Assistant sembra essere davvero una grande innovazione (sempre se funzionerà come dovrebbe), e diciamocelo, BB ne ha davvero bisogno in questo suo momento così buio.

Fonte: BlackBerry

La nuova serie Y di cuffie ad archetto rappresenta la perfetta unione fra la rinomata qualità da studio di AKG ed un rinnovato, inconfondibile design.
Milano, 14/07/14 – AKG allarga ulteriormente la propria offerta con l’introduzione della nuova serie di cuffie ad archetto “Y”. La serie Y, costituita da 3 modelli, presenta un look moderno e sopra le righe, unito al patrimonio professionale in campo acustico del marchio AKG.
La nuova gamma, progettata per ispirare gli amanti della musica, fornisce agli ascoltatori un mezzo per esprimere la propria creatività e personalità.

Michael Mauser, Presidente della divisione Lifestyle di HARMAN, ha dichiarato: “AKG ha una storia senza pari quanto a realizzazione di cuffie vincitrici di riconoscimenti e di livello studio, adatte a soddisfare le esigenze dei professionisti della musica. Con la serie Y, abbiamo abbinato il classico suono AKG ad un nuovo design, elegante ma allo stesso tempo distintivo, per consentire agli utenti di esprimersi creativamente mentre godono della loro musica preferita “.

AKG Y50


Y50 è il modello più rappresentativo della nuova Serie Y, e racchiude tutto il know-how di AKG in ambito di progettazione acustica, con un nuovo design sopra le righe nelle colorazioni grigio, verde, giallo o rosso. Queste cuffie supra-aurali hanno un design completamente chiuso per ridurre i rumori ambientali e sono dotate del meccanismo di ripiegatura brevettato 3D-Axis, per un trasporto agevole. L’archetto sottile in metallo regala una sensazione di estremo comfort e leggerezza e sembra che la cuffia scompaia dalla nostra testa, ma i potenti driver da 40 mm alloggiati nei padiglioni di medie dimensioni , garantiscono un suono che fa ben sentire la sua presenza. Le cuffie hanno in dotazione un cavo singolo rimovibile da 1,2 m con comando e microfono universale per rispondere alle telefonate.
AKG Y50 è disponibile ad un prezzo al pubblico di € 99,99
y50-group-view

AKG Y40


Le Y40 richiamano a livello cromatico le Y50, ma sono caratterizzate da un look più minimal e sobrio. L’obiettivo dietro la progettazione di questo modello è stato il raggiungimento della massima portabilità, senza compromettere la qualità sonora. Il risultato è una cuffia con un archetto sottile, ripiegabile, con rivestimento soft-touch colorato, abbinato a dei piccoli padiglioni chiusi supra-aurali nei quali è stato comunque alloggiato un driver da 40mm, capace di riprodurre basse frequenze ben presenti ma controllate. Anche le Y40, disponibili in blu, giallo e nero, hanno in dotazione un cavo singolo rimovibile da 1,2 m con comando e microfono universale per rispondere alle telefonate.
AKG Y40 è disponibile ad un prezzo al pubblico di € 89,99

 

AKG Y45 BT


Le cuffie Y45 BT rappresentano l’essenza della mobilità, grazie alla connettività wireless Bluetooth, al corpo leggero, al meccanismo di ripiegatura 3-D Axis ed all’elevata autonomia (sino ad 8 ore). Realizzate sulla base del modello Y40, sono disponibili nelle classicissime ed elegantissime colorazioni total-black e bianco-beige. Sono dotate della tecnologia NFC per una facile connessione al proprio smartphone, e su un padiglione sono alloggiati i pulsanti per il controllo del telefono ed il microfono per effettuare chiamate in totale libertà. In dotazione anche un cavo bypass per un utilizzo classico.
AKG Y45 BT è disponibile ad un prezzo al pubblico di € 129,99

 

Maggiori informazioni sono presenti sul sito AKG.

Da qualche giorno è arrivata in redazione la batteria esterna di Proporta da 7000 mAh.

Confezione

Analizziamo per prima cosa il contenuto della scatola, al suo interno troviamo ovviamente la batteria, abbastanza leggera e non troppo ingombrante, ma troviamo pure due cavi auto avvolgenti che sono USB da una parte e connettore generico dall’altra, infatti in dotazione abbiamo cinque adattatori che permettono di collegare praticamente tutti i dispositivi in commercio. Oltre a ciò è presente una pratico sacchetto dove poter riporre con ordine la nostra batteria e i connettori che usiamo più spesso.

Ergonomia e Costruzione

Ma ora andiamo a parlare della batteria e di come è realizzata. La power bank è ben costruita e ha un piacevole grip gommato, inoltre dispone di un tasto fisico e di quattro led di stato per controllare la carica residua della batteria. Troviamo anche due prese USB (utilizzabili contemporaneamente), entrambe a 5 V, una a 2.1 A e l’altra a 1 A.

Utilizzo

La capacità della batteria è buona (7000 mAh) e permettono di effettuare diverse ricariche ai vostri dispositivi, nel mio caso ho testato la batteria con un Samsung Galaxy Nexus e sono riuscito a fare circa 4 ricariche complete della batteria.

Conclusioni

In conclusione la batteria è ben costruita e abbastanza compatta (119 x 73 x 12 mm), permette di ricaricare contemporaneamente due dispositivi ed il prezzo sul sito di proporta (link per l’acquisto) è di 64,95€ il prezzo è forse un pò alto considerando la concorrenza in questo tipo di accessori, ma in parte giustificato dal ricco contenuto di accessori presenti insieme alla batteria.

Caratteristiche e specifiche della Batteria Portatile Turbocharger 7000 mAh:
• Le luci LED indicano il livello di energia restante nel Turbocharger
• Capacità: 7000 mAh, Input: 5V, Output: 5V@ 2.1A dalla porta “HIGH” e 1A dalla porta “LOW”
• Può immagazzinare fino a 7000 mAh per ricaricare cellulari e altri dispositivi più volte.
• Connettori: 1 x Apple 30 pin, 1 x Apple Lightning 1 x Micro USB, 1 x Samsung Tab e 1 x Mini USB
• Potenza: 7000mAH
• Dimensioni: 89x51x22 mm
• Peso: ca. 270 g

Oggi vi proponiamo la recensione del Power Bank di ADJ da 4400mah.

Confezione

Nella confezione oltre alla batteria troviamo un cavetto con da un lato l’attacco USB e dall’altro un connettore al quale andranno collegati i vari adattatori presenti nella confezione, manca quello per iOS dall’iphone 5 in poi, in modo da avere compatibilità con la maggior parte dei prodotti, smartphone e tablet, presenti sul mercato, ovviamente è possibile usare qualsiasi cavetto che si ha già a disposizione.

Ergonomia e Costruzione

Su uno dei due lati “corti” troviamo la porta USB a 1Ah per la ricarica dei vari dispositivi ed una porta Micro USB per ricaricare la batteria da 4400 mAh. L’altro lato “corto” non ha ingressi.
Sul lato “lungo” sono presenti 4 LED che hanno sia la funzione di torcia, sia di mostrare in tempo reale il livello di carica della batteria. Quest’ultima funzione non ci ha convinto molto, in quanto nonostante si accendino ad livello di luminosità basso, restano accesi per il tutto il periodo della ricarica e posso dare fastidio.
E’ inoltre presente un interruttore per spegnere il dispositivo, accendere la torcia e avviare il processo di ricarica o vedere la carica rimanente.

Utilizzo

L’uscita da 1mAh permette la ricarica della maggior parte dei dispositivi moderni, dispositivi con batterie molto capienti, come tablet e alcuni smartphone con batterie da 3000 mAh, avranno una ricarica molto lenta (di norma gli alimentatori stock hanno uscite maggiori di 2Ah), fattore sicuramente da tenere presente.
Per utilizzare il power bank basterà collegare al cavetto in dotazione l’adattatore compatibile con il nostro dispositivo o il cavetto originale già in nostro possesso, e l’altra estremità al dispositivo da ricaricare, dopodichè ci basterà portare l’interruttore nella prima posizione in alto e comincerà la ricarica. I tempi di ricarica varieranno da dispositivo a dispositivo.

Conclusioni

Il power bank di ADJ è sicuramente un prodotto interessante ed disponibile nelle colorazioni bianco e nero ad un prezzo di 39,90 euro, forse un pò alto considerando le caratteristiche, e la concorrenza su questo particolare tipo di accessorio.

Caratteristiche e specifiche del Power Bank ADJ:
• Funzione torcia
• Portatile e ricaricabile con cavo di ricarica incluso
• 4 indicatori LED mostrano in tempo reale il livello di carica della batteria
• 8 tipi di connettori intercambiabili
• Potenza: 4400mAH
• Ingresso: CC 5V/1A
• Uscita: CC 5V/1A
• Tempo di ricarica in ingresso: 5-6 ore
• Ricarica: >5-6 ore
• Dimensioni: 89x51x22 mm
• Peso: ca. 270 g
• Disponibile in due colori

Buone vacanze da Nòverca con le offerte “Plus” per l’estero! 7gg di prova gratuita

Se dal 30 Giugno al 31 Agosto 2014 ci si trova all’estero, tutti gli utenti Nòverca avranno la possibilità di provare senza alcun costo le opzioni Plus Europa e USA o Plus Mondo per 7 giorni. Basterà collegarsi all’app Nòverca+, effettuare la log-in ed attivare la promozione estiva dell’offerta estero proposta in base al Paese di destinazione, senza alcun costo di attivazione. Al termine dei 7 giorni di validità, l’offerta verrà disattivata definitivamente dalla linea e se il soggiorno continua, si potrà sempre attivare uno dei pacchetti di Plus Europa&Usa o Plus Mondo, ma a pagamento.
E’ possibile usufruire della promozione una sola volta e solo per una delle due opzioni estero Plus Europa&Usa o Plus Mondo. Ogni numero Nòverca potrà utilizzare per 7 giorni una sola delle due offerte estero per una sola volta.

E per chi ancora non sapesse cosa è Nòverca+..
novNoverca+ è l’app gratuita di Nòverca che virtualizza la SIM e permette di effettuare e ricevere telefonate sotto copertura wifi come se ci si trovasse in Italia alle tariffe nazionali, abbattendo totalmente i costi di roaming!
Tramite l’app si ha un numero mobile Nòverca che può essere utilizzato sotto copertura wifi o rete 3G con SIM dell’operatore locale, e che consente di essere reperibili anche in assenza di rete mobile. Con Noverca+, non è necessario che la SIM Nòverca sia fisicamente inserita nel dispositivo. In questo modo, è possile usare due numeri dallo stesso terminale rendendolo dual sim e trasformare un tablet in smartphone per effettuare e ricevere chimate in ogni luogo e momento!
A seconda del Paese di destinazione possono essere attivate due offerte dedicate a chi ama viaggiare: Europa e USA per tutti i paesi europei, USA e Canada, o Mondo per tutti gli altri.

Tutte le chiamate effettuate con Nòverca+ verso un altro numero che usa l’applicazione sono totalmente gratuite!

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito Nòverca.

Da qualche settimana, Kingston, ha presentato la nuova versione del suo MobileLite Wireless. Questa nuova versione è dotata di una batteria 4640 mAh che consente di ricaricare smartphone e tablet e di una porta Ethernet diretta per connettersi a internet e collegare due reti (Wi-Fi bridging), il tutto via wireless. Altra funzionalità interessante è la dotazione di una porta USB che supporta chiavette internet, in modo da poter estendere la connessione di una singola chiavetta internet a più dispositivi.
20140621_140952

Funzionalità

Abbiamo provato il Kingston MobileLite Wireless G2 per un paio di settimane e ci è sembrato davvero un ottimo prodotto, forse un pò troppo grande, complice la mostruosa batteria da 4640 mAh.
La batteria oltre ad avere una lunga durata, oltre le 10h, permette di poter caricare smartphone e tablet, semplicemente attaccando il cavetto USB nella relativa porta e poi collegare il dispositivo.
La carica completa permette di poter caricare i più moderni smartphone, noi abbiamo caricato del caricare del 60/70% un nexus 7, valore che andrà sicuramente a migliorare dopo il classico periodo di carico e scarico, visto che il prodotto ricevuto in prova era nuovo.

Funzionamento

Il Kingston MobileLite Wireless G2 permette di collegare, anche contemporaneamente, una chiavetta USB e una SD e condividerne il contenuto via wifi ai dispositivi connessi. Per connettersi è necessaria l’app di gestione, Kingston MobileLite, tramite la quale è possibile gestire i file da copiare da e verso il nostro dispositivo.
Una volta installata l’app, ci vengono mostrate delle schermate per una breve descrizione su come usare il Kingston MobileLite Wireless G2.


Dopo l’installazione si portà andare nelle connessioni wifi e cercare la connessione MLWG2-01D8 e connettersi, dopodichè tornare nell’app e accoppiare il dispositivo.

Screenshot_2014-06-12-18-29-42

Ad accoppiamento effettuato ci verrà mostrato il router e la memoria interna dei dispositivi associati. Con un tap sul nome del router, troveremo le memorie collegate al Kingston MobileLite Wireless G2.
Una volta scelta la memoria che ci interessa potremmo copiare i file al suo interno sul nostro dispositvo o anche visualizzare file video, la riproduzione è ottima e senza alcun tipo di rallentamento.
Scegliendo il nostro dispotivo, potremmo scegliere quali file copiare sulle memorie collegate al MobileLite Wireless G2.

Conclusioni

Il Kingston MobileLite Wireless G2 è un ottima alternativa a chi non possiede un router wirless o un router senza possibilità di condividere i contenuti di una pen drive usb.
La durata è davvero ottima e la possibilità di poter collegare una chiavetta internet o di usare il Kingston MobileLite Wireless G2 come batteria di emergenza per caricare il nostro smartphone sono davvero delle funzionalità molto utili.
Per chi cerca un prodotto del genere, il Kingston MobileLite Wireless G2 è altamente consigliato.
Per ulteriori informazioni vi rimandiamo sul sito del produttore, e sarà disponibile a breve ad un prezzo di circa 50euro.

Caratteristiche e specifiche del Kingston MobileLite Wireless G2:
• Unload di contenuti su drive USB o memory card
• Invio foto alla piattaforma social preferita
• Streaming di contenuti in contemporanea su diversi dispositivi
• Ricarica smartphone fino a 2 volte da una batteria G21 completamente carica
• Supporto SD/SDHC/SDXC e microSD/SDHC/SDXC
• Supporto drive USB standard
• Include supporto dongle 3G per connessioni dirette2
• Porta Ethernet per Internet a banda larga
• Ingressi Storage: USB e SD – legge SD, SDHC, SDXC e microSD/microSDHC/microSDXC (con adattatore incluso)
• File supportati: FAT, FAT32, NTFS, exFAT
• Dimensioni: 129,14 mm x 79,09 mm x 19,28 mm
• Peso: 171g
• Interfaccia di rete wireless: Wi-Fi 802.11g/n con protezione wireless (WPA2)
• Porta Ethernet WLAN che funziona come un router portatile
• Batteria ricaricabile: fino a 13 ore di uso continuo; batteria built-in Li-ion 4640 mAh 3.8V
• Storage locale3: trasferire file da e verso l’app MobileLite Wireless e l’hardware MobileLite Wireless in modalità Wi-Fi

0 5110

Se i risultati finanziari di BlackBerry del primo trimestre sono risulati positivi registrando finalmente un attivo, anche se di “solo” 23 milioni di dollari, questo è dovuto ad un abile riassetto della società e non certo alle vendite in continuo calo, ma dovremmo dire crollo, dei suoi dispositivi.

E’ quindi fondamentale l’immissione di nuovi e competitivi prodotti e lo Z3 da poco sbarcato in India è solo il primo passo; l’azienda sta lavorando a nuovi prodotti puntando molto, anche se non solo, a quelli con qwerty fisica, marchio di fabbrica dell’azienda da sempre, come risultava dai piani emersi in precedenza (nostro articolo).

Ed è stato proprio John Chen, che ha assunto come CEO di Blackberry lo scorso novembre, a mostrare orgogliosamente i nuovi BlackBerry “Passport” e “Classic”, che hanno come matrice comune proprio la tastiera qwerty fisica, anche se il primo la reinterpret in un modo “inedito”.

BlackBerry Passport

Il Passport ha un quadrato schermo 4,5″ con risoluzione di 1.440 x 1.440, essenzialmente uno schermo QHD ritagliato in formato a 1:1.
Sotto lo schermo la tastiera QWERTY fisica, presumibilmente per contenere la lunghezza del dispositivo, è a tre file rinunciando quindi a quella dei tasti funzione.

Il BlackBerry Passport è un dispositivo ampio, lo schermo da solo è di circa 81 millimetri di larghezza, non poco se si pensa che il Samsung Galaxy Note 3 con 5,7″ ma con rapporto 16:9 è poco meno di 80 millimetri.

Le specifiche del nuovo dispositivo rappresentano un deciso salto in avanti rispetto al BlackBerry Z30 a partire dal SoC che in luogo del Snapdragon S4 Pro è un performante Snapdraogn 800, affiancato da 3GB di RAM; la fotocamera principale è da 13Mp OIS (stabilizzatore ottico dell’immagine) e la batteria è una capiente 3450mAh.

BlackBerry Classic

Il BlackBerry Classic è un successore all’attuale Q-line, ed è infatti conosciuto anche come Q20, ed ha la classica tastiera QWERTY fisica a 4 linee. Avrà uno schermo da 3,5″, anch’esso quadrato; un precedente leak gli attrbuiva una risoluzione di 720×720 e parlava di un SoC Qualcomm Snapdragon S4 MSM8960.
Il Classic vedrà anche il ritorno del familiare trackpad ottico.

Commercializzazione

Il Passport sarà lanciato nel mese di settembre, mentre il Classic è previsto per novembre.

Fonte: GSM Arena

Kantar ha da poco rilasciato le statistiche del mercato OS Mobili rilevate dall’inizio al 31 aprile del 2014.

A quanto pare ci sarebbe un aumento delle vendite per Android (anche se questo potevamo darlo per certo), come ci mostra la tabella quì sotto infatti abbiamo un aumento che va dal 70,8 al 72,4; ma da segnalare sicuramente anche l’aumento delle vendite riguardante WindowsPhone che passa dal 6,9% dell’aprile del 2013 all’8,4% dell’aprile dell’anno corrente. Va a rilento invece iOS che passa dal 17,2 al 17,5%, mentre per quanto riguarda la cara BlackBerry ci dispiace segnalare un crollo drastico dal 2,4% allo 0,8.

image_thumb66

Sicuramente dei buoni numeri per “WP” che fa notare quindi un incremento della vendita nel mercato europeo, ed inoltre da una base per il prossimo lancio di Windows Phone 8.1 con l’arrivo del Nokia Lumia 630.

Da segnalare l’incremento delle vendite di Windows Phone in Germania con il 6,9%, in UK 9,5%, Francia 10,1%, Spagna 4,6% e perfino in Giappone con l’1%.

Non buoni invece i numeri fatturati oltreoceano che fanno segnare un calo al 4,7% rispetto al 5,6% dello scorso anno e il 5,3% in marzo 2014.

La perdita più sostanziosa però la Windows Phone l’ha contratta nel nostro paese, dove ha fatto segnare un calo all’11,8% rispetto al 13,9% di marzo 2014; parliamo del 2,1% perso in un solo mese (che siano cifre un pò preoccupanti?). Proprio grazie a questo tracollo iOS è riuscita a spodestare dal secondo posto WP e a riguadagnarsi la medaglia d’argento per la prima volta dall’agosto del 2013. Vi lasciamo con la tabella riassuntiva delle vendite di tutti i OS nel mondo.

Kantar-Aprile-2014

Fonte: WMPoweruser