Amazon Music: da oggi lo streaming gratuito, le migliori playlist e stazioni radio gratuite

I clienti di Amazon Music in Italia che non dispongono ancora di un abbonamento ad Amazon Prime o di un abbonamento ad Amazon Music Unlimited, possono ascoltare gratuitamente una selezione delle migliori playlist e migliaia di stazioni radio sui propri dispositivi preferiti, inclusi i dispositivi Echo e l’App di Amazon Music per iOS, Android e Fire TV. Il servizio è supportato da annunci pubblicitari. I clienti possono, inoltre, ascoltare la musica direttamente a questo link http://music.amazon.it.

A partire da oggi i clienti in Francia, Italia e Spagna, potranno ascoltare molta più musica anche senza sottoscrivere un abbonamento o la necessità di avere una carta di credito. Gli appassionati di musica saranno in grado di riprodurre migliaia di stazioni radio basate su qualsiasi canzone, artista, epoca e genere; oltre a poter ascoltare alcune delle migliori playlist globali di Amazon Music.

Attraverso i propri dispositivi preferiti, è possibile ascoltare le migliori playlist e stazioni radio come:

  • “Top Hits – Oggi”, una playlist con le hit più ascoltate del momento
  • “La vita è Pop!”, la playlist definitiva per la musica pop Italiana di oggi
  • “Flow Italiano”, una playlist dedicata al genere Trap

Oppure con Alexa è possibile semplicemente chiedere:

  • “Alexa, riproduci Tiziano Ferro” per ascoltare una stazione radio con la musica dell’artista
  • “Alexa, metti musica anni ’80” per ascoltare una stazione radio piena di musica dell’epoca
  • “Alexa, metti musica rock” per ascoltare una stazione radio con questo genere musicale

Puoi ascoltare la musica su http://music.amazon.it o scaricando l’app di Amazon Music.

Total
2
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post

moto g8 power lite: batteria straordinaria e sistema a tripla fotocamera ti accompagneranno per l’intera giornata

Next Post

Che ruolo hanno i social network, oggi, nelle nostre vite? E come li utilizziamo? Lo rivela un sondaggio condotto da Wiko

Related Posts