Abbonamento WhatsApp. Ora anche su iOS!

Abbonamento WhatsApp. Ora anche su iOS!

0 2877

Novità WhatsApp-Apple

Fra qualche mese non ci sarà più differenza fra i vari sistemi operativi mobili nel metodo di pagamento per Whatsapp.
E’ questo quello che emerge in base a quanto affermato da Jan Koum, Ceo e Co-fondatore di WhatsApp durante un’intervista.
Le cose cambieranno e il sistema in-app purchase, già in uso per le altre piattaforme, sarà esteso anche ai possessori di dispositivi Apple entro la fine del 2013. Questo passaggio escluderà però gli utenti che abbiano acquistato l’applicazione in precedenza.
 

Dal giorno del rilascio della popolare applicazione di Instant Messaging, sugli store Android, BlackBerry, Windows e Nokia, questa è stata resa disponibile gratuitamente per il primo anno di utilizzo, con successivo rinnovo in seguito a pagamento di una quota annuale.
Sull’ App Store di Apple, invece, WhatsApp è sempre stata disponibile attraverso il pagamento una quota una tantum di 0,89€ da versare solamente al momento dell’acquisto, usufruendo così del servizio in modo illimitato.

Le differenze di vendita

Il futuro di WhatsApp

Altre tematiche emerse dall’intervista sono quelle relative ai messaggi pubblicitari, per i quali viene ribadito come non sia nelle intenzioni della società di messaggistica aggiungerli all’interno dell’app, alla ferma decisione di rimanere nell’ambito mobile e non sviluppare un’applicazione per PC e infine che l’integrazione di funzioni di video streaming non avverrà sicuramente entro l’anno.